domenica 17 marzo 2013

3
comments
Quello che le donne non vogliono

Capita ogni giorno di leggere articoli sulle donne. Sono infatti tantissimi gli studi scientifici che parlano di come funzioniamo, di quello che vogliamo, che spiegano perche’ siamo (presumibilmente) “diverse”, e cosi’ via. A volte c’e’ da chiedersi se veramente veniamo da un altro pianeta…

Qualche giorno fa, ad esempio, ho letto un articolo che illustrava per filo e per segno perche’, pur avendo un cervello piu’ piccolo, siamo piu’ intelligenti degli uomini. Ce n’era poi un altro in cui si affermava che meno lavori di casa facciamo e piu’ ingrassiamo; quasi fosse un segreto che il consumo di energie faccia dimagrire. Altri esempi? Pare che ci crescano i piedi dopo la gravidanza, e che la nostra aspettativa di vita si accorci se partoriamo dei figli maschi invece che femmine.

Sostanzialmente, in mezzo a qualche verita', ho letto un bel po' di sciocchezze. Tuttavia, e’ stato divertente osservare quanto tutto cio’ che ci riguarda, se trattato su base scientifica, venga divorato dall’interesse generale, tanto che sui media e’ un continuo parlare di queste cose. Pero', sebbene ci siano decine e decine di ricerche su di noi, che ci fotografano da ogni angolazione, in ogni piu' piccolo aspetto della nostra esistenza, dentro e fuori, sembra che per un bel po’ di uomini restiamo ancora un grande mistero.

In effetti, chi puo’ dire cio’ che una donna davvero vuole? Sicuramente non possono dirlo ne’ i numeri, ne’ i grafici, ne’ le percentuali che vengono messe in bella mostra in questi articoli anche troppo superficiali, scritti per un pubblico forse curioso ma pigro, che desidera avere risposte semplici e veloci da metabolizzare, senza che cio’ richieda un eccessivo sforzo intellettuale.

Il fatto vero e’ che tutte noi vogliamo qualcosa di diverso. Su questo non ci sono dubbi. Il nostro genere non ci dota di desideri uniformi e specifici in quanto femmine. Individualmente, abbiamo diritto ad avere ambizioni e aspirazioni differenti da quelle che possono essere quelle di qualsiasi altra donna. In questo non c’e’ niente di strano. Eppure, gli uomini soprattutto, ancora si interrogano credendo di farci felici se scoprono quello che, secondo certi studi raffazzonati, vogliamo, senza chiedersi invece cio’ che piu' di tutto darci fastidio, e che proprio non riusciamo a sopportare.

E’ per questo motivo che, senza correre il rischio di cadere in generalizzazioni, oggi vorrei dare un aiuto a quegli uomini che ancora ci considerano il piu’ grande mistero dell’Universo in modo che sappiano con esattezza quali sono le cose che in assoluto noi donne non vogliamo.

Non vogliamo essere considerate solo madri, figlie, sorelle, amanti, mogli, serve, oppure di vostra proprieta’, un vostro accessorio, o un semplice giocattolo con cui vi sollazzate.

Non vogliamo essere valutate; ne’ come “non abbastanza”, ne’ come “troppo”, per voi.

Non vogliamo sentirci in colpa perche’ portiamo avanti con impegno il nostro lavoro, invece di essere a casa a cucinare.

Non vogliamo essere messe di fronte alla scelta tra il manipolarvi, o il rinunciare a voi.

Non vogliamo vestirci come spesso cercate di imporci; coprirci perche’ troppo discinte, oppure sovraesposte come oggetti sessuali cosicche’ possiate sentirvi rassicurati nella vostra virilita’.

Non vogliamo che ci venga spiegato sempre cio’ che e’ “da signora” e cio’ che non lo e’.

Non vogliamo preoccuparci per il grasso in eccesso sui fianchi, per la misura delle nostre tette, per una ruga in piu’ sul viso, per un capello bianco o per tutto cio’ che notate di piu’.

Non vogliamo essere etichettate in modo uniforme come romantiche, principesse, dark lady, streghe, o qualsiasi cosa vi passi nella mente perche’ possiate giocare con le vostre immaginazioni.

Non vogliamo essere date per scontate.

Non vogliamo neppure fingere orgasmi per rassicurarvi, o dirvi bugie per tirarvi su il morale.

Non vogliamo continuare a chiedere continuamente quello che ci e’ dovuto.

Non vogliamo avere ogni volta la necessita’ di mostrarvi quanto siamo forti.

E, soprattutto, non vogliamo che tutto cio’ che interessa di noi, sia alla fine solo quello che vogliamo.

3 commenti :

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,

non svelarci troppe cose, perchè è bello che rimanga anche un po' di mistero riguardo alle donne. Così noi maschietti siamo più motivati a darci da fare per riuscire a capire questo grande mistero.

"E, soprattutto, non vogliamo che tutto cio’ che interessa di noi, sia alla fine solo quello che vogliamo."

Ho compreso abbastanza bene i punti che hai elencato, ma non mi è chiaro l'ultimo.

Vuoi dire che che quello che a noi maschietti interessa delle donne è che ci diano una certa cosa?

Ciao Davide

Alex67 ha detto...

tutti siamo diversi l'uno dall'altro...
le donne come gli uomini, e "dall'altra parte" di pregiudizi e di misteri irrisolti ce ne sono altrettanti

J.T. ha detto...

basta un vostro sorriso per farci felici:-)

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics