giovedì 21 febbraio 2013

9
comments
Infinite sfumature di sesso

Gradirei che fosse chiara una cosa: forse molti ancora non lo sanno, ma io sono daltonica e gia' nella vita devo rinunciare a vedere i colori, cosi' come la Natura li ha creati. Questa, anche se puo' sembrare una cosa da poco, mi crea non pochi problemi: sento che mi manca qualcosa. Qualcosa che non avro' mai neppure per tutti i soldi che potrei racimolare in tutta la vita. Per sempre dovro’ quindi fare a meno di vedere il colore del cielo al tramonto, o del mare in burrasca, o dei papaveri in mezzo ad un campo di grano. E’ questo uno dei motivi per cui ho scelto di esplorare altri "colori", e l’ho fatto affrontando l’unico percorso che mi era congeniale: quello del sesso.

C’e’ chi al sesso da’ una valenza "monocromatica". "In fondo", come mi hanno piu’ volte detto i numerosi amanti con i quali mi sono accompagnata, "Che cosa c'e' di tanto diverso? Si tratta pur sempre di copulare, godere, arrivare all'orgasmo..." E cosi’ si parla del sesso come se si trattasse di un film in bianco e nero, senza cogliere minimamente le differenze, talvolta macroscopiche, che invece esistono.

Quanti colori, che caleidoscopio, quante varieta’ cromatiche. Fare sesso con un uomo non e’ la stessa cosa che farlo con un uomo diverso, oppure farlo con una donna, o con due donne insieme; sono colori completamente differenti. Partecipare a una gang bang, oppure godere in solitudine, con l’autoerotismo, o farlo a distanza senza sapere con chi lo fai, o farsi legare, dominare, oppure dominare a nostra volta… non sono forse colori tutti diversi? E quante possono essere le sfumature? 10? 1000? 10.000?

Non lo so e neppure m’interessa saperlo, forse sono infinite, ma se la vita me lo concedera’ vorrei poterne vedere il maggior numero possibile.

9 commenti :

carlos ha detto...

Mi verrebbe di farti qualche complimento di complemento a riguardo della bellezza del connubio tra sesso e intelligenza. Ma soprassiedo e ti dico solo che ciò che hai scritto mi piace e che trovo la cosa buona e giusta. Perciò ti auguro ti ottenere ciò che desideri. E mi auguro, poi, che tu venga a spiattellare tutto nel tuo blog.

:)

Ps: Si sa niente di Kameo?

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Carlos: E mi auguro, poi, che tu venga a spiattellare tutto nel tuo blog

Beh, non mi pare, finora, d'essere stata parca.
... o porca? :)


Si sa niente di Kameo?

Io qualcosa so. Legge sempre, ma ci contattiamo soprattutto in FB.

giuseppe perani ha detto...

Ti cito direttamente il commento di J.T. del post precedente... "Premettilo che sei infedele cronica"

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Giuseppe Perani: Ti cito direttamente il commento di J.T. del post precedente... "Premettilo che sei infedele cronica"


E io invece ti cito quel che ho scritto qui: http://tinyurl.com/b2qje6d

“Quindi non sei gelosa?”

“Assolutamente no!” risposi assaporando la deliziosa crêpe specialita’ di Gundel, riempita con rum, uvetta, scorza di limone e nocciole, servita con cioccolata e cotta al forno.

“Beh… che problema c’e’? Credo che in fondo sia un bene.”

“Certo che lo e’. Soprattutto quando incontro uomini impegnati” sorrisi ammiccando e sapendo perfettamente che aveva capito a cosa mi riferivo. “Caso mai” continuai “il problema si pone quando sono io che pretendo che non siano gelosi con me, ma so che con te questo non accadra’, vero?”


Ebbene, ho imparato a lungo come l'infedelta' fosse quasi un privilegio maschile. Me lo ha insegnato il mestiere e l'avere clienti che quasi sempre erano impegnati, ma che non disdegnavano farsi una qualche trasgressione ad insaputa della consorte.
Sono infedele? Dipende. Dipende da cosa si intende per "infedelta'". Sono infedele nel senso che, senza farlo sapere al consorte, gli farei le corna? Assolutamente no. Non sono il tipo e mi sentirei male sol anche a guardarlo, poi, negli occhi.
Sono infedele nel senso che non mi faccio mancare niente dal punto di vista sessuale, pur non avendo impegni con nessuno, anche se qualcuno CREDE che io li abbia verso di lui perche' si e' messo in testa che io gli appartenga? In tal caso lo sono. E molto!

Blindsight ha detto...

chiara non sapevo fossi daltonica! anch'io come te cerco i colori dove meglio posso, mi mancano a volte.
da come scrivi non sembra che tu sia daltonica: è tutto pieno di colori (arrivano con la sintesi vocale pensa te!).
ho tanti amici ciechi come me, ma molti di loro lo sono dalla nascita ed è affascinante, incredibile e sbalorditivo come descrivono i colori, che non hanno mai visto.
gli occhi chiara sono solo due fari, se manca la batteria non vedi niente.. e non bisogna perdere la vista come è successo a me, te lo assicuro: sai meglio di me quanti possono vedere tutto eppure vivono in bianco e nero, in italia poi va molto di moda il grigio :) ciao, un abbraccio, laura

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Laura Raffaeli: da come scrivi non sembra che tu sia daltonica: è tutto pieno di colori (arrivano con la sintesi vocale pensa te!)

Questo mi fa davvero tanto piacere. Infatti e' cio' che cerco di fare: riemprire i miei scritti di colori, odori e sapori.

Kameo ha detto...

@ Carlitos
Ci sono, non sempre, ma ci sono!
Tu piuttosto, ho fatto un giro a casa tua e noto che la spada canta poco ;-)
Un besito dove vuoi tu :-*

John Barish ha detto...

Credo che nulla abbia più colori dell'infinita tavolozza sulla quale si può rappresentare il sesso. Non è questione di organi genitali, di penetrazione o di meri aspetti fisici. Quelli sono fisiologicamente limitati, e le variabili pure. Ciò che rende infinite le possibilità del sesso attiene alla nostra testa, alle nostre sensazioni, agli aspetti cerebrali. E l'eccellenza dell'eros puoi raggiungerla quando superi mentalmente ogni limite. Quando la tua compagna, moglie, madre, diventa, insieme a te, la tua amante, la tua femmina, la tua "puttana" e tu riesci ad abbandonarti, a perderti in lei..
Bel posto qui.

carlos ha detto...

Klara: "...o porca?"
Porca, con stile, se si può dire. :)

Kameo: :-))
Il fatto è che ultimamente la spada se l'è cantata poco in tutti i sensi...
Il besito tuo l'ho quindi indirizzato in un punto ben preciso, chissà se lo sai? E comunque ricambio. Dove vuoi tu. ;-)

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics