sabato 27 ottobre 2012

44
comments
Non esistono piu’ le mezze stagioni ovvero: siamo tutti masochisti

E’ vero. E’ vero a tal punto che si passa direttamente dall’estate all’inverno, da una stagione calda e luminosa a una fredda e buia, senza vie di mezzo. E tutto coincide esattamente col momento in cui, ritorna l’ora solare.

Cosi’, di colpo, come avviene ogni anno, da domani ci ritroveremo immersi nelle tenebre e nel freddo, e mi chiedo se in tutto cio’ non vi sia dell’autentico masochismo. Perche’ di masochismo si tratta, a iniziare dal fatto che - come raccomandano ogni volta in tv - dovremo stanotte svegliarci alle tre per mettere indietro di un’ora l’orologio.

Quello che non ho mai capito e’ perche’, in un certo momento dell’anno, proprio quando inizia a fare buio prima, si decida di toglierci un’ora di luce in piu’. Non lo capisco soprattutto in Ungheria dove, come vi ho anche spiegato in questo post, pur essendoci lo stesso fuso orario di Madrid il tramonto arriva due ore prima che in Spagna.

Va bene, lo so che in realta’ le giornate non diventano piu’ corte, e se il sole tramonta prima significa che sorge anche prima. Quindi le ore di luce complessive di domani saranno le stesse di ieri. Eppure, ogni volta, mi chiedo perche’non evitiamo di farci del male - oltretutto chiamare “ora solare” quando di ore di sole ce ne sono di meno e’ una contraddizione in termini -, pero’ tutto cio’ mi da’ la misura di quanto gli esseri umani siano masochisti. E questo lo si capisce bene quando devono scegliere da chi farsi governare.

L’ora legale, comunque, e’ soltanto una roba di convenzioni, un innocente balzo di lancette, un’impostura basata non su criteri astronomici, bensi’ economici, anche se opinabili. Infatti, i russi, probabilmente meno masochisti di altri, hanno abolito questa insana abitudine e vivono con l’ora solare tutto l’anno, senza che cio' abbia fatto calare di un solo punto il loro PIL.

Oltre a questo “sbalzo di orario” che avviene due volte l’anno, pero’, l’umanita’ si e' inventata anche di peggio per complicarsi la vita, e parlo dell’anno bisestile. L’anno bisestile e’ proprio la dimostrazione pratica di quanto gli esseri umani preferiscano la sofferenza al benessere, anche quando possono scegliere.

A un certo punto della Storia ci si accorge infatti di dover aggiungere un giorno ogni quattro anni, e cosa si fa? Si aggiunge forse un giorno d’estate, caldo e luminoso come il 31 giugno o il 32 luglio? No! Si preferisce allungare l’inverno proprio nel periodo piu’ freddo e buio dell’anno. Ed ecco che c’inventiamo il 29 febbraio.

E adesso ditemi se non siamo masochisti.

44 commenti :

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,

non ho mai capito perchè il cambiamento dell'ora dovrebbe farci risparmiare sulla corrente elettrica e aumentare il PIL.

Quanto al fatto che il tempo cambi credo che sia una nostra sensazione. Tempo fa ho letto un libro che riportava delle lettere del periodo 1850 - 1870. Ebbene già un secolo e mezzo fa era frequente la lamentela che il tempo cambiava e non c'erano più le mezze stagioni.

Ciao Davide



traminer ha detto...

Klara, concordo su tutto.
Ma vedi, l'ora che ci lasciamo alle spalle tra poco, e che tu rimpiangi, si chiama ora legale. Ora non so i russi, ma per quanto riguarda noi, non ti sembra comprensibile che un paese il cui governo non riesce nemmeno a fare una legge anticorruzione, ed il cui più votato e più longevo (politicamente) Presidente del Consiglio è stato appena condannato a 4 anni di carcere, non possa resistere tutto un anno con un orario definito "legale"?
Cambiamogli nome e poi se ne può parlare! :)
Saluti, Traminer

rossoallosso ha detto...

più che altro c'è da chiedersi se il gioco vale la candela perchè seda un lato " Dal 2004 al 2012 il risparmio complessivo del Paese e' stato di circa 5 miliardi e 600 milioni di kilowattora, pari ad un valore di circa 800 milioni di euro" e detta così,anche in termini ecologici sembra un affare ma poi esiste il rovescio della medaglia "Ora solare: 12 mln di italiani a rischio insonnia" e più avanzi con l'età e più aumenta lo stress legato al metabolismo.
penso ai ritmi di vita dei secoli scorsi quando ci si alzava col canto del gallo ,si faceva la pennichella pomeridiana e la sera visto che non esisteva la tv si trombava che era un piacere e lo stress era un termine di la da venire

giuseppe perani ha detto...

Bellissima Klára, hai dormito bene nella tua ora in più di sonno? Ti confesso di non essermi alzato alle tre precise per il cambio degli orologi, per il momento vivo ancora con l'ora legale e piano piano mi adeguerò durante la giornata. Ieri sera non ho letto il tuo nuovo post e mi ero limitato al solo titolo, ma meditandoci nella mia ora in più di insonnia non posso che essere d'accordo con te che si tratti solo di convenzioni e non di convenienza economica che non capisco.
Soffro questo giorno perché sembra proprio l'addio all'estate che si è comunque trascinata fino a questa settimana e ci butta dritti dritti nell'inverno, stagione che poco cordialmente detesto...e che si è "fregata" tutto il romanticismo del cambio dei colori dell'autunno.
L'anno bisestile (2012) ha confermato tutta la sfortuna che si porta, tranne il fatto di averti conosciuta of course.
Per cui a partire da stanotte aderirò formalmente al calendario Maya, secondo i cui calcoli avrei all'incirca trent'anni e mi risveglierò con i capelli neri.
Klára, qui stamattina fa un freddo "becco"!

Ti saluto con un caldo abbraccio.

Ciao Klára.

Giuseppe

Michele Cogni ha detto...

eh sì, un poco masochisti lo siamo per forza, lo dimostra la storia, le religioni e le mille convenzioni assurde che ci siamo spesso autoimposti per limitare la libertà dell'anima e del corpo.
per cui passiamo tristemente al buio pomeridiano, e speriamo almeno aumentino le voglie :)

davide ha detto...

Caro amico Rossoalloso,

" il risparmio complessivo del Paese e' stato di circa 5 miliardi e 600 milioni di kilowattora, pari ad un valore di circa 800 milioni di euro"

Mi hanno sempre fatto sospettare questi dati. Magari puoi risparmiare da una parte, ma poi perdi dall'altra. La mia impressione è che alla fine non si risparmi quasi niente.

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Rosso: ma poi esiste il rovescio della medaglia "Ora solare: 12 mln di italiani a rischio insonnia" e più avanzi con l'età e più aumenta lo stress legato al metabolismo

E' per questo che in Russia, da questo anno, e' stato abolito. Per ragioni di salute dei cittadini.
Questo a dimostrare che uno stato, come quello russo, per quanto giudicato illiberale e liberticida, alle volte puo' decidere di non risparmiare soldi per il bene dei propri cittadini.
Caro Rosso, come ben sai la propaganda tende sempre a criminalizzare gli avversari, ma se una persona ha modo di "vivere" in una determinata realta' puo' provare sulla propria pelle quale sia la verita'.


@ Traminer: Cambiamogli nome e poi se ne può parlare!

E in effetti, invece di ora legale, chiamiamola pure illegale. L'importante e' che si stabilisca un principio chiaro: o mantenerla tutto l'anno oppure toglierla del tutto, che' davvero questi sbalzi di orario fanno male alla salute.


@ G.P.: Ti confesso di non essermi alzato alle tre precise per il cambio degli orologi

Ho saputo che il Trota, invece, non ha chiuso occhio. Ogni volta che l'orologio segnava le 3, lui rimetteva le lancette indietro di un'ora.
Un altro tizio che conosco, invece, ha deciso che al posto di portare indietro le lancette era piu' comodo ruotare l'orologio. :)


le religioni e le mille convenzioni assurde che ci siamo spesso autoimposti per limitare la libertà dell'anima e del corpo

Beh, ma questo riguarda solo una parte dell'umanita': quella che accetta di farsi gestire la vita dall'assurda religione monoteistica. :)
Tutti gli altri vi prendono per il culo. :)




davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,


"Questo a dimostrare che uno stato, come quello russo, per quanto giudicato illiberale e liberticida, alle volte puo' decidere di non risparmiare soldi per il bene dei propri cittadini."

Io non credo che si risparmi d'avvero qualcosa con il cambio dell'orario. Comunque la cosa non riguarda solo gli italici ma tantissimi paesi.

Non so perchè in Russia abbiano deciso di non cambiare l'orario, ma dubito che l'abbiano fatto per il bene dei cittadini.

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

dubito che l'abbiano fatto per il bene dei cittadini.

E perche' non avrebbero dovuto?
Non sono mica dei mostri i russi. Forse l'avranno giudicato troppo pesante in termini di ricaduta sulla salute della popolazione.
Possibile, Davide, che le tue risposte siano tutte cosi' pregiudizievoli? Ti invito a riflettere sul tuo meccanismo di pensiero perche' (scusami se te lo dico) un tale meccanismo e' quello che fa definire una persona "ottusa".
Invece, io credo che si debba dare la possibilita', in mancanza di prove che dimostrino il contrario, che qualcosa venga fatta anche per il bene della collettivita'.
Capisco che in Italia non siate stati abituati a questo schema di pensiero, ma a volte, anche se raramente, avviene.

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,


"E perche' non avrebbero dovuto?"

Probabilmente le autorità russe si sono accorte che in realtà non si rispamiava niente e per questo hanno abolito il cambio d'ora.

Non sto dicendo che i russi sono dei mostri, ma penso che il governo russo sia uno dei meno democratici che c'è in Europa.

Ora che un governo illiberale come quello russo sia più sensibile al benessere dei cittadini di governi democratici come Svezia, Danimarca Olanda ecc. lo trovo improbabile.

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Ora che un governo illiberale come quello russo sia più sensibile al benessere dei cittadini di governi democratici come Svezia, Danimarca Olanda ecc. lo trovo improbabile.

C'e' un motivo particolare per cui questa tua affermazione debba essere vera?
Democrazia e tutela del benessere dei cittadini non sono inscindibilmente legate. Ci possono essere sistemi cosiddetti democratici nei quali la democrazia serve solo a garantire i privilegi di una elite, e regimi dittatoriali e populisti in cui piu' che un'elite si tende a tutelare il popolo come "espressione" di una filosofia "nazionalistica".
Ti sei mai chiesto se quella che chiamano democrazia occidentale (che poi VERA democrazia non e') sia davvero il migliore dei sistemi possibili per quanto riguarda la tutela della salute (non dei diritti) dei cittadini?
Speravo, in tutti questi anni, di farti perdere un po' di quell'ottusita' che ti contraddistingue. Ti prego, non farmi sentire che ho fallito in questo mio proposito. :)

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,

"Speravo, in tutti questi anni, di farti perdere un po' di quell'ottusita' che ti contraddistingue. Ti prego, non farmi sentire che ho fallito in questo mio proposito. :)"

Temo che dovrai rassegnarti a tanti fallimenti rispetto alla redenzione dall'ottusità del sottoscritto.

Comunque io non ho espresso nessuna certezza ma ho solo avanzato dei dubbi.

"Ti sei mai chiesto se quella che chiamano democrazia occidentale (che poi VERA democrazia non e') sia davvero il migliore dei sistemi possibili per quanto riguarda la tutela della salute (non dei diritti) dei cittadini?"

Nessuna democrazia è mai vera al 100%. Però preferisco le democrazie imperfette occidentali alle dittature.

Che poi delle dittature per motivi nazionalistici dicano di tutelare la salute è vero.

Sotto il fascismo, il nazismo, il comunismo si faceva fare al popolo tantissima ginnastica con la scusa di salvaguardare la salute. In realtà si volevano forgiare soldati sempre pronti alla guerra.

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Sotto il fascismo, il nazismo, il comunismo si faceva fare al popolo tantissima ginnastica con la scusa di salvaguardare la salute. In realtà si volevano forgiare soldati sempre pronti alla guerra.

La scusa era quella, ma alla fine i risultati, almeno nei paesi dell'est Europa, si vedevano.
E si vedono ancor oggi nelle generazioni. Soprattutto quelle femminili. :)
Quindi e' possibile che Putin lo abbia fatto per la salute dei cittadini anche se mosso da motivi nazionalistici?

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,


"Quindi e' possibile che Putin lo abbia fatto per la salute dei cittadini anche se mosso da motivi nazionalistici?"

Io non lo escludo. Come ti ho già detto io ho solo espresso dei dubbi.

Sopra ho detto più volte che secondo me il cambio d'ora non porta risparmi. A questo punto i governati russi hanno fatto un regalo al popolo che a loro non costa niente.

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Sopra ho detto più volte che secondo me il cambio d'ora non porta risparmi. A questo punto i governati russi hanno fatto un regalo al popolo che a loro non costa niente.

Allora vediamo se riusciamo a dare un altro piccolo colpetto alla tua ottusita. Se i governanti russi hanno fatto un regalo al popolo che non costava niente, differentemente i governi occidentali questo regalo non lo fanno neanche se non costa niente.
Da cio' se ne deduce che i governi occidentali, nonostante la democrazia, sono sadici che vogliono il male del popolo pur di non ammettere la stupidita' di non aver capito che i costi sociali in termini di salute sono ben inferiori al risparmio energetico che (a tuo parere) non ci sarebbe.
Dico giusto? :)

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,

"Da cio' se ne deduce che i governi occidentali, nonostante la democrazia, sono sadici che vogliono il male del popolo pur di non ammettere la stupidita' di non aver capito che i costi sociali in termini di salute sono ben inferiori al risparmio energetico che (a tuo parere) non ci sarebbe.
Dico giusto? :)"

Poichè io non credo che ci siano i risparmi di corrente elettrica che dicono, i governanti russi, nel caso in esame, sono stati molto più furbi di quelli occidentali.

Poi non credo che il cambio di orario, pur essendo una rottura di palle, sia qualcosa di sadico. Non ho mai sentito nessuno che è morto per il cambio d'orario.

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Non ho mai sentito nessuno che è morto per il cambio d'orario.

L'ottusita' quando perde punti d'appiglio, inizia a estremizzare i concetti, in modo che la spirale del discorso si allarghi, cosicche' alla fine del discorso originario non resti niente, ma solo caos.
Tuttavia, chi non e' ottuso mantiene il discorso sul livello originale. E cosi' dovremmo fare.
Nessuno ha mai parlato di morte, ma di danni alla salute.
Ora, tu non credi che ci sia risparmio energetico (e lo hai gia' detto). Ora non credi neppure che ci siano danni alla salute? Quindi delle due l'una: o tu sei tanto intelligente e preparato da poter andare a governare la Russia e l'Europa, avendo capito come stanno le cose, oppure un motivo, sia per mettere l'ora legale, sia per metterla e poi toglierla, ci deve essere. Non credi?
Tu che dici? Putin, tutti i governi europei, e anche quello USA, sono stupidi?
Nessun dubbio sui tuoi dubbi, vero Davide? :)

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,


"Ora non credi neppure che ci siano danni alla salute?"

Bisogna vedere cosa intendi per danni alla salute. Ti ho già detto che cambiare l'orario è una gran rottura di palle. Però dopo poco tempo ci si abitua senza problemi. Sicuramente non è una cosa che fa bene alla salute, ma parlare di danni mi sembra un po' eccessivo.

"Tu che dici? Putin, tutti i governi europei, e anche quello USA, sono stupidi?"

Non so se sono stupidi, ma credo che un po' ciarlattani lo siano.

Ciao Davide



rossoallosso ha detto...

"Caro Rosso, come ben sai la propaganda tende sempre a criminalizzare gli avversari, ma se una persona ha modo di "vivere" in una determinata realta' puo' provare sulla propria pelle quale sia la verita'"

TI AMO ;-)

rossoallosso ha detto...

@Davide

ho raccolto dati ufficiali e che siano più o meno veritieri non cambia la sostanza perchè in verità la realtà ci dice che a noi mortali tutto questo risparmio è negato mentre lo stress da fuso ce lo ingoiamo tutto poi, visto che finora nessuno è morto ce lo dobbiamo augurare per prendere la decisione di uno studio serio ?

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,

"Ora, tu non credi che ci sia risparmio energetico (e lo hai gia' detto)."

Probabilmente un po' di risparmio energetico c'è, anche se non credo che raggiunga in nessun modo gli importi citati dall'amico Rossoalloso. Comunque per un po' di risparmi non credo che valga la pena di cambiare l'ora.

Ciao Davide

davide ha detto...

Caro amico Rossoallosso,

"ho raccolto dati ufficiali e che siano più o meno veritieri non cambia la sostanza perchè in verità la realtà ci dice che a noi mortali tutto questo risparmio è negato mentre lo stress da fuso ce lo ingoiamo tutto poi, visto che finora nessuno è morto ce lo dobbiamo augurare per prendere la decisione di uno studio serio ?"

Se dipendesse da me lascerei la stessa ora tutto l'anno. Però io tutto questo stress per il cambio d'ora non lo ho mai provato.

Ciao Davide


Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Rosso: TI AMO

Elloso' :)
C'e' troppa gente a cui piace parlare per "sentito dire", o che si fida di cio' che viene raccontato dalla propaganda. E propaganda contro la Russia in questo momento ce n'e' tantissima.
Quello che posso dire, per la conoscenza che ho sia della Russia attuale, sia di quella del 1992, e' che sebbene lo schema sociale sia cambiato enormemente, e' rimasta pero' una grande attenzione per la salute psicofisica dei cittadini.
La salute psicofisica aiuta anche il governo a sedare, in qualche modo, lo scontento che puo' originarsi per le ragioni piu' varie, mentre lo stress lo potrebbe accentuare.
Mosca e' una citta' piena di verde, di parchi, di luoghi di riposo e riflessione. Le case popolari sono immerse nel verde, lontane dai rumori del traffico. Questo sicuramente aiuta la mente a rilassarsi. Inoltre, i servizi pubblici funzionano. Esiste una costante manutenzione delle strade, delle linee ferroviarie, delle condutture e questo assicura un tipo di vita meno stressante rispetto a luoghi in cuiil cittadino e' costretto continuamente ad incazzarsi perche' niente funziona.
Se non fosse cosi', una citta' di oltre 12 milioni di abitanti che fossero anche stressati per ragioni di ordine quotidiano, potrebbe diventare una autentica polveriera sociale.
Quindi sono certa che questa mossa del governo russo che ha abolito l'ora legale, va esattamente nella direzione della salute psicofisica dei cittadini.

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,

"C'e' troppa gente a cui piace parlare per "sentito dire", o che si fida di cio' che viene raccontato dalla propaganda. E propaganda contro la Russia in questo momento ce n'e' tantissima."

Per quel che mi riguarda non ho detto che in Russia non funziona niente, ma che il governo russo è uno dei meno democratici d'Europa.

Ciao Davide


Chiara di Notte - Klára ha detto...

non ho detto che in Russia non funziona niente, ma che il governo russo è uno dei meno democratici d'Europa.

E io ti ho gia' spiegato che democrazia e attenzione per la salute dei cittadini non sono connesse.

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,

"E io ti ho gia' spiegato che democrazia e attenzione per la salute dei cittadini non sono connesse."

Probabilmente in questo caso la salute dei cittadini e gli interessi dei governanti coincidono e questo spiega la benevolenza di Putin. Probabilmente è stato il suo amico Silvio che ha spiegato a Putin questo stratagemma.

Ciao Davide

rossoallosso ha detto...

ah ah ah
Davide sei inarrivabile!!!

che il tuo amico Silvio abbia qualcosa da insegnare in politica a chicchessia ne dubito fortemente soprattutto perchè i russi non sono italiani,perchè vedi anche se un governo agisce per il proprio tornaconto si rivolge sempre alle pretese del suo popolo,in italia le strade fanno schifo perchè l'italiano brontola ma alla fine se ne fotte,l'italiano si compra il SUV convinto che basti ciò a risolvere il problema,che si arrangi chi possiede l'utilitaria con quelle ruotine piccole da sfigato,se l'uomo è masochista l'italiano lo è di più.

@Chiara
l'avessimo noi,pur con tutti i suoi difetti, un politico con le palle come Putin

giuseppe perani ha detto...

Vi sto leggendo con grande attenzione, la medesima che presto alla dieta alimentare di Keira Knightley, con la curiosità di sapere se qua c'è davvero qualcuno che si presta alla politica attiva. Ma vi lascio dibattere. :-)

Tutto bene oggi Klára?

Ahia che padellata!! da ieri sera hai una nuova assidua lettrice.

ciao Klára

Giuseppe

Anonimo ha detto...

L'ora legale fa male solo a chi lavora qualche ora:-)
chi è abituato a macinare lavoro giorno e notte non ci fa proprio caso:-)

Fra pochi giorni, forse, non potro più commentare.

Ps per quanto riguarda Putin è lui che consiglia Silvio, solo che i suoi metodi, in Italia, per fortuna non si possono del tutto applicare

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Davide: in questo caso la salute dei cittadini e gli interessi dei governanti coincidono e questo spiega la benevolenza di Putin

Non "in questo caso". In Russia la salute fisica della gente e' sempre stata un punto focale della politica governativa, anche quando c'era il comunismo. Anzi soprattutto durante il comunismo. Quindi non e' qualcosa di "sporadico" che talvolta coincide e talvolta no. E' sempre stato cosi'.


@ Rosso: l'italiano si compra il SUV convinto che basti ciò a risolvere il problema,che si arrangi chi possiede l'utilitaria con quelle ruotine piccole da sfigato

Per quanto riguarda i SUV, se ne vedono molti piu' a Mosca di quanti se ne possono vedere altrove. Praticamente le auto moscovite si dividono in due categorie: le vecchie Lada sfigate e le supercar. Ma cio' che non torna e' il numero di supercar rispetto alle vecchie Lada sfigate che, in un paese povero dovrebbero essere poche, ma che invece a Mosca sono moltissime. Molte piu' di quanto si potrebbe immaginare e questo indica un'economia in grande espansione che sta creando sempre piu' classe media.
Tutto il contrario dell'Italia in cui la classe media viene massacrata.

l'avessimo noi,pur con tutti i suoi difetti, un politico con le palle come Putin

Un politico con le palle, come lo chiami tu, e' frequentemente un "uomo forte", e gli uomini forti governano spesso con il pugno duro. I Russi vogliono questo. Vogliono uno zar.
Non so quanto agli italiani piacerebbe, abituati come sono a dei Pulcinella, essere governati con risolutezza e rigore.


@ anonimo: L'ora legale fa male solo a chi lavora qualche ora:-)
chi è abituato a macinare lavoro giorno e notte non ci fa proprio caso


Beh, allora in Italia, vista la percentuale di disoccupati e di precari, dovrebbero essere pochi quelli sani. :)

Fra pochi giorni, forse, non potro più commentare

Mi dispiace. Ma se anche mancherai, il tuo posto verra' presto rimpiazzato da qualche altro anonimo. :)

Anonimo ha detto...

@Chiara:
Mi dispiace. Ma se anche mancherai, il tuo posto verra' presto rimpiazzato da qualche altro anonimo. :)

"Sondaggio
Per quanto riguarda i commenti preferireste che fossero consentiti:
A tutti (anche agli anonimi), ma con l'obbligo del CAPTCHA
Solo a chi possiede un account registrato, ma senza l'obbligo del CAPTCHA

rossoallosso ha detto...

@giuseppe perani

ci lasci dibattere!?! e che sei il bodyguard de noantri? a me pure frega un cazzo di quello che scrivi ma di certo non telo dico ;-)

giuseppe perani ha detto...

Io alla dieta alimentare di Keira Knightley ci tengo veramente tanto, ma non quanto ti impegni tu a non dire quel che pensi. ti ho dovuto leggere tra le righe.
Peace!

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,


"Non so quanto agli italiani piacerebbe, abituati come sono a dei Pulcinella, essere governati con risolutezza e rigore."

Io preferisco un pulcinella ad un dittatore come Putin.

Ciao Davide

giuseppe perani ha detto...

Perdonami Klára, visto che la discussione ha preso questa piega, te lo domando.
Che ne pensi di Viktor Orbán?
Sincera per cortesia, qui la TEK non ci ascolta (spero).
un abbraccio

ciao Klára

Giuseppe

rossoallosso ha detto...

@giuseppe perani

sono daccordo nell'affossare questa sterile diatriba ma una replica se permetti mi è dovuta.

Scusa ma che maniera di relazionare è la tua?

Prima ti arroghi il diritto,come se tu fossi il tenutario del blog,di decidere di o cosa discutere anche con affermazioni scorrette secondo cui dovrebbe parlare di politica solo i praticanti come se a votare andassero solo loro, poi mi dai una mano di pace senza prima accusarmi di vigliaccheria e di chissà quale messaggio criptico.
Dimmi,che c'è di criptico nell'affermazione: "Fatti i cazzi tuoi"
Non a te devo rendere conto dei miei commenti ma solo ed esclusivamente alla blogger.
A questo punto non mi interessa sapere nemmeno che cosa tu hai capito,vivi e lascia vivere.

grazie

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Anonimo: Se sei preoccupato di dover fare un account registrato per poter continuare a commentare, beh, la cosa allora non mi riguarda: e' una tua scelta.
Comunque non e' detto che sara' cosi'. Il sondaggio al momento indicherebbe che molti preferiscono il Captcha all'account registrato.


@ Davide: Io preferisco un pulcinella ad un dittatore come Putin

Ma e' democrazia far scegliere a un popolo da chi vuol essere governato?
Se i russi hanno scelto Putin, non credi che cio' debba essere rispettato e non tacciato di dittatura?
Altrimenti cosa e' quella del berluscon-montismo in Italia. Fra l'altro Monti non e' stato neppure eletto.
E questo mi da' modo di rispondere a Giuseppe.


@ G.P: Che ne pensi di Viktor Orbán?

Avendo avuto modo di conoscere da vicino il berlusconismo e la Russia di Putin, posso dire che Orban, fra i tre, non e' sicuramente il peggiore. Anzi, se si mettono da parte le notizie propagandistiche che lo vogliono far apparire come una specie di neonazista, e che servono solo a screditarlo a causa della sua politica monetaria anti Merkel, pur non avendolo votato (e' ovvio che per la mia etnia preferirei un governo di diversa estrazione), devo dire che le sue politiche sono state finora le migliori di tutti i paesi che compongono l'Europa centro orientale.
Una cosa importante: non ha portato Jobbik al governo, e avrebbe potuto farlo allo stesso modo in cui Berlusconi ha portato la Lega.
La sua politica e' una politica di centro destra borghese, ma non del tipo che c'e' in Italia. La politica di Orban e' molto "nazionalista". Il suo grande progetto e' ricomporre la Grande Ungheria. Sicuramente un'ambizione che non e' vista di buon occhio dai governi europei. In ogni caso, tutti i cittadini stranieri nati o figli di genitori ungheresi hanno diritto al passaporto magiaro, e questo offre non pochi vantaggi.

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,


"Ma e' democrazia far scegliere a un popolo da chi vuol essere governato?
Se i russi hanno scelto Putin, non credi che cio' debba essere rispettato e non tacciato di dittatura?
Altrimenti cosa e' quella del berluscon-montismo in Italia. Fra l'altro Monti non e' stato neppure eletto.
E questo mi da' modo di rispondere a Giuseppe."

Sai benissimo che io ho sempre considerato i politici italiani merda e che l'eventuale scelta poteva essere fra la cacca che puzza meno e quella che puzza di più. Però da tempo sono per il non voto.

Detto questo trovo ambiguo il paragone fra i politici italiani e Putin. Mentre i politici italiani sono dei pulcinella, nocivi ma sostanzialmente non pericolosi per la democrazia (in aaprile tutti i sondaggi dicono che vinceranno i braccobaldi della sinistra), Putin lo trovo molto più pericoloso.

Ciao Davide



giuseppe perani ha detto...

Se sei arrivata in Italia nel 1994 ti sei sorbita probabilmente gli anni moralmente più discutibili del nostro paese. Ma Klára non immagini quanto era bella l'Italia negli anni 80 e quanta nostalgia abbiamo ancora di quel decennio.
Ti sarebbe piaciuta, credimi.

ciao Klára

Giuseppe



Klára

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Davide: Putin lo trovo molto più pericoloso

Probabilmente i russi troverebbero piu' pericoloso Casini. :)


@ G.P.: Ti sarebbe piaciuta, credimi

Certo che ti credo.
Comunque in Italia sono stata bene fino al 2003. Dopodiche' avendo capito l'antifona e la deriva intollerante, ignorante, becera indolente, pigra, disonesta e impregnata di arrivismo furbo che stava prendendo la societa' italica, ho scelto di tornare a vivere in un paese forse piu' povero, con moltissimi problemi, ma dove la gente (non tutta ma la maggioranza) possiede ancora dei valori di solidita' e di attaccamento alla terra, e dove l'impegno profuso possa avere un senso ed essere premiato.

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,

"Probabilmente i russi troverebbero piu' pericoloso Casini. :)"

Non scherzare con la democrazia. In Italia ad ogni elezione, dopo che aveva governato, Silvio è sempre stato battutto alle elezioni. Putin invece è sempre lì.

Quanto al fatto che Monti non è stato eletto non significa niente. Il nostro è un sistema parlamentare. In ogni momento il Parlamento può mandare a casa il Governo.

"Dopodiche' avendo capito l'antifona e la deriva intollerante, ignorante, becera indolente, pigra, disonesta e impregnata di arrivismo furbo che stava prendendo la societa' italica, ho scelto di tornare a vivere in un paese forse piu' povero, con moltissimi problemi, ma dove la gente (non tutta ma la maggioranza) possiede ancora dei valori di solidita' e di attaccamento alla terra, e dove l'impegno profuso possa avere un senso ed essere premiato."

Solo che da noi i neo nazisti hanno lo 0,001%, mentre da voi hanno un po' di più.

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Putin invece è sempre lì

Beh, insomma, Putin e' li' da molto meno di Silvio, e a quanto pare non e' stato mai battuto nelle elezioni. Si vede che i russi lo vogliono li'. Vuoi sostituirti alla volonta' popolare russa? :)

il Parlamento può mandare a casa il Governo

Un parlamento di NON eletti (ma di nominati) che manda a casa un governo di NON eletti?
Ahahahah!!!
Non credo. Non fino a quando i NON eletti, tutti, percepiranno emolumenti e privilegi da favola e potranno avere le mani in pasta e nei quattrini estorti al popolo. :)

Solo che da noi i neo nazisti hanno lo 0,001%, mentre da voi hanno un po' di più

Considero i leghisti equiparabili ai fascisti e ai razzisti. Gentilini, Salvini, Borghezio, Cosa sono secondo te? Se poi aggiungiamo certe frange della destra, Storace, Alemanno & Company, in Italia non e' che i fascisti siano pochi.
E poi non ho detto che tutti, ma la maggioranza in Ungheria ha valori solidi. E' una mia opinione, basata sulla mia esperienza e non ideologica (ho votato contro Orban), e non obbliga te a condividerla.
Tu puoi stare tranquillamente a sguazzare nella merda che preferisci, nuotando da quella che puzza di piu' a quella che puzza di meno, facendo le vasche a delfino o a rana. Puoi anche farci pesca subacquea. Si vede che ti trovi a tuo agio. Pero' una volta che hai detto la tua, chiudi il discorso e permettimi di pensarla come mi pare, perche' continuando a polemizzare rischi di insultare.
Oppure vuoi impedire a me di rispondere a una domanda diretta che mi hanno fatto?
Cosa temi Davide? O meglio: cosa ti prefiggi?
E adesso mettiti tranquillo che altrimenti mi arrabbio sul serio. :)

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,

"valori di solidita' e di attaccamento alla terra"

Non so cosa intendi per attaccamento alla terra (io sono molto attaccato ai miei possedimenti terrieri avendo tanti ettari di campagna), ma il fascismo decantava l'attaccamento alla terra.

Ciao Davide

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,


"Cosa temi Davide? O meglio: cosa ti prefiggi?"

Non mi prefiggo assolutamente niente. Tu dici la tua e io dico la mia. Non credo di aver mai insultato. Se tu puoi dire che io sono ottuso credo di poter dire che tu sei un pochino demagogica.

Ciao Davide

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics