venerdì 12 ottobre 2012

34
comments
Finalmente svelato il mistero della moltiplicazione dei pani e dei pesci

Visto che ultimamente mi si accusa di non parlare piu' di cose serie, e di cazzeggiare invece con stupidate pseudofilosofiche, teologiche e altre amenita', oggi l’argomento del post sara’ serissimo: il miracolo. Per la precisione il miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci. Gesu’ di Nazareth e’ stato il primo a realizzarlo con successo, ma con un po’ d’impegno, se volete, seguendo le mie istruzioni potrete riuscirci anche voi. Cio’ che vi occorre e’ avere almeno un pezzo di pane con cui iniziare (piu’ e’ grosso meglio e’), un pesce e tanta, tanta, pazienza.

In pratica, come prima cosa, dovete prendere il pezzo di pane e dividerlo a meta’. Ecco. Avete ottenuto due pezzi di pane. Nessun trucco ne’ inganno e funziona anche con le fette di torta. Provare per credere.

Qualcuno adesso dira’: “Ma Gesu’ da un pezzo di pane ne ha ricavati quattromila!” E che ci vuole? Non e’ difficile. Basta che ogni pezzo di pane ottenuto venga a sua volta diviso a meta’, e poi ancora a meta’, e ancora, e ancora, per almeno una dozzina di volte. Vedrete che alla fine di pezzi di pane ve ne avanzeranno pure. Forse ci vorra’ un po’ di tempo, ma consideriamo che Gesu’ era partito avendo gia’ cinque di pezzi di pane a disposizione, invece di uno solo, e quindi ha fatto anche piu' in fretta.

“Pero’, in questo modo, vengono fuori dei pezzi di pane piccolissimi, praticamente delle briciole”, si obiettera’. E allora? Dove sta il problema? Il miracolo di Gesu’ consiste nell’ottenere almeno quattromila pezzi di pane partendo da cinque e quello puo’ farlo chiunque, come abbiamo visto. “Si’, pero’ – continueranno a obiettare i soliti rompicoglioni - il Vangelo dice che tutti ne mangiarono a sazieta’”. E’ vero. Pero’ non ci e’ dato di sapere quanto fossero grandi i pani usati da Gesu’ - avrebbero potuto essere anche delle belle pagnottone lunghe trenta metri e larghe due -, ma anche se fossero state normali pagnotte, non sappiamo quanto a quei tempi mangiasse realmente la gente per essere sazia. Avrebbe anche potuto accontentarsi di pochissimo, e il detto: “mangi come un uccellino” potrebbe trarre le sue origini proprio da quell’episodio.

Ma cos’e’ che rende possibile questo prodigio? E’ quella discrepanza che esiste tra la matematica e la vita di ogni giorno. In matematica se si divide qualcosa in due si ottiene la sua meta’ (per esempio, quattro diviso due fa ragionevolmente due), ma nella quotidianita’ se si spezza, taglia, strappa, rompe nel mezzo, un pezzo di qualcosa non si rimane con una meta’, bensi’ con due pezzi. Per questo, dividendo a meta’ una cosa, in realta’ se ne raddoppia il numero. E non solo: se invece la si raddoppia, la si raddoppia ulteriormente. Quindi, se ad esempio una cosa prima la raddoppiamo e poi la dividiamo a meta’, va a finire che ce la ritroviamo quadruplicata.

Per i pesci e’ un po’ piu’ complicato: stessa procedura, ma facendo molta attenzione a togliere le spine.

34 commenti :

Simon ha detto...

brava :)!è proprio quello che penso anche io,gesù era un uomo normale che condivideva la propria ricchezza materiale e spirituale,la più grande bugia è stata dirci che era divino,così da nn sentirci come lui!!! ps. nn credo in nessuna religione,anzi vi sono avverso. ^^

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,

"ps. nn credo in nessuna religione,anzi vi sono avverso."

Noto che tutti i tuoi lettori sono dei senza Dio atei.

Solo io sono ateo a metà.

Mi chiedo dove andremo a finire.

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Solo io sono ateo a metà.

Quella di sopra o quella di sotto? :)

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,

"Quella di sopra o quella di sotto?"

Sai bene che tiro la moneta (testa o croce) per stabilirlo tutte le volte.

Ciao Davide

traminer ha detto...

Io però, come si può immaginare dal mio nick, preferirei svelare un altro miracolo, quello della tramutazione dell'acqua in vino durante le nozze di Caanan :-)
Però a pensarci c'è qualcosa che non mi va giù...Fai versare l'acqua nelle giare, e senza nemmeno un "simsalabim" ti trovi vino eccellente come se piovesse. Alla faccia di quelli che amorevolmente e faticosamente tutti i giorni zappano la terra, curano le viti, potano, raccolgono, pigiano, travasano e poi aspettano per anni la giusta stagionatura. E se magari abitano nella tua bella città hanno anche selezionato uno per uno gli acini di Furmint attaccati dalla Botrytis per il Tokaji Aszu di cui hai raccontato ieri.
Questi miracoli sinceramente mi ricordano che anche allora c'era quello raccomandato che prende le scorciatoie mentre gli altri si fanno il culo (oops..)
A ben vedere tutti i miracoli sono una palese violazione delle leggi (di natura o sociali) a favore di uno solo e non di tutta la comunità..
Almeno spero che il vino di Caanan avesse un po' di spunto...
Traminer

Alex ha detto...

Questo post è eccezionale ma, non dovevi svelare il segreto dei politici italiani e di come riescono a raddoppiare le loro entrate :-)

Michele Cogni ha detto...

senza dubbio il miracolo più importante fu la trasformazione dell'acqua in vino...
perchè proprio dopo quello furono in migliaia a seguirlo sul lago di tiberiade.. :)

rossoallosso ha detto...

eppure i maghi esistono sono coloro che prendono un pezzo da 50 euro lo fanno sparire oltremanica e si ritrovano le tasche piene di pezzi da 500 ;-)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Simon: la più grande bugia è stata dirci che era divino

Di vino ne ho parlato il post prima di questo. :)


@ Davide: Sai bene che tiro la moneta (testa o croce) per stabilirlo tutte le volte

E a quanto sarebbe il Jackpot? :)


@ Traminer: che anche allora c'era quello raccomandato che prende le scorciatoie mentre gli altri si fanno il culo

Dici che oggi, il miracolo sarebbe trovarsi la casa pagata a nostra insaputa? :)


@ Alex: il segreto dei politici italiani e di come riescono a raddoppiare le loro entrate

La Minetti ci riesce anche meglio, visto che l'entrata ce l'ha doppia... anzi, tripla. :)


@ Michele Cogni: furono in migliaia a seguirlo sul lago di tiberiade

Chissa' quante vele da windsurf!


@ Rosso: prendono un pezzo da 50 euro lo fanno sparire oltremanica e si ritrovano le tasche piene di pezzi da 500

Anch'io sono una maga. Mi dai un foglio da 500 e te lo trasformo... in uno da 5! :)



davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,

"E a quanto sarebbe il Jackpot?"

Poichè il 50% vinco e il 50% perdo sono sempre a zero.

Ciao Davide

traminer ha detto...

@Klara
"Dici che oggi, il miracolo sarebbe trovarsi la casa pagata a nostra insaputa? :)"
Leggo dell'ironia nelle tue parole, ma guarda che è successo davvero! Inutile dire che bisogna essere persone di comprovata bontà, generosità e rettitudine morale per essere miracolati, Dio sa tutto e non sbaglia mai!
Quasi mai

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Dio sa tutto e non sbaglia mai!

A guardare il Trota non si direbbe. :)

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,

"A guardare il Trota non si direbbe."

In fondo il Trota rubava per far vedere che aveva anche lui studiato. Non si rendeva conto che comprare un diploma in qualche stato del terzo mondo era una cretinata perchè non hanno nessun valore legale.

Comunque il Trota era solo un pesciolino d'acqua dolce, mentre quelli che sono venuti dopo sono squali mannari.

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Comunque il Trota era solo un pesciolino d'acqua dolce

Se Traminer dice che Dio "sa tutto e non sbaglia mai", allora nel caso del Trota o ha fatto uno scherzo a qualcuno, oppure e' un vero sadico. :)

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,

"Se Traminer dice che Dio "sa tutto e non sbaglia mai", allora nel caso del Trota o ha fatto uno scherzo a qualcuno, oppure e' un vero sadico."

A volte le vie del Signore sono imperscrutabili. Il mio maestro dice che la mente umana è troppo piccola per comprendere i misteri di Dio.


Ciao Davide

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,

Non tutto il male è negativo. Grazie al Trota ora è possibile ottenere la laurea rapida. So che studi Scienze politiche: vai sul sito del Trota e lode e in poco tempo avra la tua laurea. Hasta il diploma siempre!

http://www.trotaelode.com/

Ciao Davide

traminer ha detto...

Io ho detto: "..non sbaglia mai.
Quasi mai."
E poi, si sa che i suoi piani sono imperscrutabili per noi poveri peccatori imperfetti.
Sicuramente c'era un disegno intelligente anche dietro il trota. Già, deve essere così. Forse un giorno lo capiremo :-)

Unknown ha detto...

kla, sei un genio.
e non è captatio...

ho sorriso, alla fine del post, di un sorriso complice come solo la scrittura, quella bella e vera, a volte, ti sa dare

wgul

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Davide: A volte le vie del Signore sono imperscrutabili

Su questo punto ho gia' pronto un post. :)

la mente umana è troppo piccola per comprendere i misteri di Dio

Parla per te! :)



@ Traminer: E poi, si sa che i suoi piani sono imperscrutabili per noi poveri peccatori imperfetti

Anche tu come Davide?
Siamo messi bene! Voglio dire che un popolo che accetta i dogmi senza neppure interrogarsi sui paradossi che quei dogmi implicano, e' un popolo destinato ad essere servo di chi, invece, riesce a compiere dei ragionamenti logici. La stessa cosa vale per le persone.


@ Gullich: ho sorriso, alla fine del post

Mi sa che sei fra i pochi che hanno capito il post fino in fondo. :)

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,

"Parla per te! :)"

Vuoi dire che tu hai risolto il mistero della Santissima Trinità?

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Vuoi dire che tu hai risolto il mistero della Santissima Trinità?

Ovviamente si'.
E' lo stesso di Qui, Quo e Qua.

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,

"Ovviamente si'.
E' lo stesso di Qui, Quo e Qua."

Questa è blasfemia pura: Qui, Quo e Qua sono tre paperetti e non uno e trino.

Ti ricordo che tutti i peccati possono essere perdonati, ma non quelli contro lo Spitito Santo.

Ciao Davide

P.S. scherzi a parte credo che dovresti rileggere con attenzione quello che aveva detto l'amico Errante nel post "Dio o ciarlattano" e rifletterci con la mente libera da pregiudizi.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

credo che dovresti rileggere con attenzione quello che aveva detto l'amico Errante nel post "Dio o ciarlattano" e rifletterci con la mente libera da pregiudizi

Nessun pregiudizio. E' solo che di fantasy amo solo "Il Signore degli Anelli". Il resto lo lascio a chi si beve tutto. Anche le cagate. :)

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,

"Nessun pregiudizio. E' solo che di fantasy amo solo "Il Signore degli Anelli". Il resto lo lascio a chi si beve tutto. Anche le cagate."

Nessun pregiudizio??? Su questo ho i miei dubbi. Comunque nell'articolo citato l'amico Errante non faceva nessun discorso di proselitismo religioso, ma dimostrava in modo logico che le tue affermazioni sul Cristianesimo erano contradditorie ed errate.

Ciao Davide


Chiara di Notte - Klára ha detto...

dimostrava in modo logico che le tue affermazioni sul Cristianesimo erano contradditorie ed errate

Una cosa e' il Cristianesimo, come fenomeno storico e filosofico, su cui si puo' discutere e discutendo si puo' sbagliare (io per prima).
Un'altra cosa sono le cagate e le storie fantasy. Il paradosso spacciato come dogma e' una truffa all'intelligenza umana. Magari e' un complimento alla stupidita', prendila cosi', e forse ne sarai pure felice. Sta di fatto che non si possono avere pregiudizi su qualcosa di completamente illogico, paradossale e inesistente. Cio' che e' inesistente (lo dice la parola stessa) non esiste. Esiste solo "a parole" e se ne puo' discutere (chi in modo serio chi in modo ironico), ma semplicemente cio' che e' inesistente non puo' attirare su di se' pregiudizi o sentimenti di alcun genere, in quanto proiettare sull'inesistente pregiudizi e sentimenti significherebbe "farlo esistere" Comprendi?
Se mai, i pregiudizi possono essere nei confronti di chi crede alle cagate (loro si che esistono e sono pure tanti), ma questo e' un altro discorso.
Tu mi dirai: "E come fai a sapere che Dio e' inesistente?"
Mi baso sulla logica, Davide, altrimenti, allo stesso modo esisterebbe Sauron, Saruman e tutto il mondo creato da Tolkien, non credi?.
Se non credi a Sauron io potrei dirti: "E come fai a dire che non esiste?"
E cosi' via, arrivando a Qui, Quo, e Qua.
C'e' chi accetta i paradossi, e in essi si crogiola, forse perche' attraverso di essi mitiga la propria stupidita' diluendola in un mondo fatto da masse di stupidi (anche chi e' stupido non vuol sentirsi solo), e chi proprio non ce la fa ad accettare il paradosso, l'illogico e l'inesistente assunto a dogma.
Ovviamente, chi accetta il paradosso e ne fa uno stile del proprio vivere, non riuscira' mai a comprendere chi invece usa la logica.
Non e' vero pero' il contrario. Cioe' chi assume la logica come proprio vivere riuscira' SEMPRE a comprendere anche il paradosso.
E' lo stesso discorso che si puo' fare sugli stupidi e sui saggi: un saggio puo' fingere di essere stupido, ma non il contrario.

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,

Ti rinvito a rileggere con calma e senza fretta quanto detto dall'amico Errante.

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Ti rinvito a rileggere con calma e senza fretta quanto detto dall'amico Errante

Davide, forse non ci crederai, ma io sono piu' "cristiana" di quanto lo sia chi tu ed Errante, magari, considerate cristiani.
Essere cristiani non significa essere anche "credenti".
Quando i credenti lo capiranno forse anche loro saranno un po' piu' cristiani.

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,


"Davide, forse non ci crederai, ma io sono piu' "cristiana" di quanto lo sia chi tu ed Errante, magari, considerate cristiani.
Essere cristiani non significa essere anche "credenti".
Quando i credenti lo capiranno forse anche loro saranno un po' piu' cristiani."

Verissimo. Io ti ho sempre detto che sono credente solo al 50% e non scherzavo.

Quanto all'amico Errante lui ha fatto un ragionamento di logica che non c'entra niente con il credere o no in Dio.

Ciao Davide

traminer ha detto...

Traminer:..e poi, si sa che i suoi piani sono imperscrutabili per noi poveri peccatori imperfetti
Klara: ..anche tu come Davide?
Veramente quando ho postato Davide ancora non si era espresso. Curioso che abbiamo usato lo stesso termine, imperscrutabili, ma nemmeno tanto. Ovviamente abbiamo avuto la stessa informazione, mi stupisce che tu non sappia che le decisioni del Signore sono per definizione imperscrutabili.
Perché vedi, è quello che ogni buon cristiano ti dice (mi ha detto) dopo aver cercato per ore di convertirti alla sua fede, quando da scienziato esasperato gli chiedi perché ca*zo il disegno intelligente della perfezione del creato preveda il cancro al pancreas. A quel punto versi soddisfatto l'ultimo bicchiere di vino e cambi discorso, non ci proverà più. Almeno fino alla prossima volta...:-)
Comunque ce l'ho coi miracoli perché li trovo veramente immorali, ma io son abituato alla socialdemocrazia dove tutti hanno gli stessi diritti e doveri..

davide ha detto...

Caro amico Traminer,

"Comunque ce l'ho coi miracoli perché li trovo veramente immorali, ma io son abituato alla socialdemocrazia dove tutti hanno gli stessi diritti e doveri.."

Guarda che Cristo non ha fatto un miracolo che fosse a suo favore. Avrebbe potuto avere tutto quello che voleva, ma i miracoli li ha fatti per gli altri: ha guarito gli storpi, ha ridato la vista hai ciechi, ha dato da mangiare agli affamati. Per lui non si è regalato neanchè un bicchierino, ma anzi ha patito la fame e la sete per 40 giorni nel deserto.

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

anzi ha patito la fame e la sete per 40 giorni nel deserto

Azzz...
Pero' Frodo ha sofferto assai di piu' per raggiungere il Monte Fato. :)

traminer ha detto...

@ Davide
..Guarda che Cristo non ha fatto un miracolo che fosse a suo favore..
Davide, lo so perfettamente, non sembra ma anche io sono stato educato con la lettura dei vangeli.
E capisco che la mia posizione possa sembrare dura.
Però io tendo a guardare "agli altri" a quelli che il pane ed il vino se lo fanno tutti i giorni col sudore della fronte, e quando finisce finisce. A quelli che nonostante le preghiere ed i fioretti, la moglie gli muore esattamente come agli altri, perchè era malata e non poteva andare altrimenti.
E se fosse andata altrimenti, non ti sentiresti forse un privilegiato rispetto a quelli che sono come te ma non hanno avuto il miracolo? Oppure qualcuno è più meritevole di miracolo di altri?
Cercherò di spiegarmi in modo più morbido ed accomodante. Credo che i miracoli siano delle storielle inventate per suggestionare delle menti semplici, a cui nessuno oggi crederebbe, (anche se il sangue di San Gennaro...) però vengono fedelmente ed acriticamente tramandati in un pacchetto di insegnamenti religiosi "tutto completo" che diventa sinceramente difficile da digerire..
Saluti, Traminer

Chiara di Notte - Klára ha detto...

in un pacchetto di insegnamenti religiosi "tutto completo" che diventa sinceramente difficile da digerire..

Un po' come certi "disegni di legge" tutti italici dove immancabilmente ci viene inserita la norma ad personam? :)

traminer ha detto...

Però questo va avanti da molto più tempo. Intanto con questo secolo abbiamo depennato dal pacchetto Adamo, Eva, il paradiso terrestre e la creazione, in favore di un non tanto definito "disegno intelligente", sempre pronto a riscivolare verso una creazione che del resto ancora piace a tanti..
Forse per il prossimo secolo si tollererà che Maria non fosse vergine e pura. Che significa che tutte le donne che non sono vergini non sono pure. Ecco che comincio a non digerire di nuovo.

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics