venerdì 17 agosto 2012

23
comments
Le ragazze di Mosca

A Mosca, la concentrazione di ragazze carine per chilometro quadrato e’ direttamente proporzionale al cattivo gusto che hanno - secondo quelli che sono i canoni occidentali e soprattutto italiani - nel vestirsi. Ma se si tralascia per un attimo la scelta dell'abito, che come sappiamo non fa il monaco e che e' un fatto del tutto culturale, di ambiente ed economico, ovunque ci si giri, a qualsiasi ora del giorno, in qualunque punto della citta’ ci si trovi, qui e’ possibile notare una tale quantita' di giovani donne attraenti che altrove non e’ neppure immaginabile, a meno di non essere in una localita’ esclusiva, frequentata da modelle e da uomini ricchi che, insieme alle auto potenti e costose, sono soliti esibire anche le loro ”conquiste" femminili.

Si badi bene che non sto affermando che all’est le donne siano piu’ belle che altrove - forse nello specifico non lo sono affatto - ne’ che le russe, come afferma una certa propaganda nazionalista fomentata dal governo, siano in assoluto le piu’ belle di tutte, ma solo che la bellezza e' piu’ diffusa, cioe’ il numero di ragazze che oggettivamente superano la media dal lato estetico, e’ di gran lunga superiore a quello che personalmente ho potuto constatare a Milano, Parigi, Londra, Berlino, Madrid.

Anche vivendo in queste citta', infatti, ho avuto modo di scattare per diletto moltissime foto, ma mai come adesso mi era capitato di poterne realizzare addirittura un collage. Il motivo per il quale nelle capitali dei paesi dell’est - anche a Budapest, Praga, Varsavia, Sofia, e’ piu’ o meno la stessa cosa, seppure non di questa dimensione - ci sia una cosi’ alta concentrazione di bellezza femminile, e’ per molti un mistero, oppure la questione viene liquidata con una semplice spiegazione che riguarda la genetica, senza addentrarsi magari in altri campi che potrebbero spiegare questo fenomeno.

Personalmente, dato che lo considero un po’ un hobby, all’estetica femminile e maschile ho dedicato gran parte del mio interesse, anche per la professione che facevo ed ho una teoria che afferisce sia alla genetica, sia al comportamento evolutivo che gli esseri viventi tengono, umani inclusi, quando si trovano a dover competere (o non competere) per la scelta del partner sessuale, e con cio’ sarei in grado di spiegare anche perche’ negli uomini russi - o dell’est in generale - non si trova la stessa corrispondenza estetica delle loro donne, essendo di solito poco attraenti, e decisamente surclassati dalla bellezza che in generale hanno invece i maschi latini.

Tuttavia, per il momento, di questa mia teoria tutta da dimostrare e con molta probabilita’ totalmente sballata, non ho intenzione di parlare. Adesso mi preme comunicare una cosa a cui sto pensando in questi giorni e che forse non fara’ felice qualche amica se per caso avra' occasione di leggermi: se una donna sente di non essere abbastanza sicura di se stessa, del proprio aspetto e teme i paragoni con le altre, e’ bene che eviti di venire in questa citta’, perche’ e’ quasi certo che tornerebbe a casa frustrata e inacidita. Ma, soprattutto, comincerebbe ad avere ogni genere di dubbio qualora il suo compagno iniziasse ad addurle bizzarre scuse di lavoro o altro per recarsi in Russia senza farsi accompagnare da lei.

23 commenti :

Lameduck ha detto...

Carissima Chiara, premesso che non mi metto a fare collages perché anche la mia modesta cittadina di provincia di 50.000 abitanti vincerebbe dieci a zero e se postassi il comparto maschile, non ne parliamo, ti dirò che non sono convinta dall'ultima parte del tuo post. Chi vive in Italia non avrebbe nessun complesso di inferiorità nei confronti delle tue devotschke. Qui sappiamo benissimo come si riducono dopo qualche anno... ;-)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Ah, lo so come la pensi Lame, e sul comparto maschile ti do ragione. Come ti do ragione sul fatto che dopo i 30 si riducono male, ingrassando moltissimo. In effetti, posso dire che mediamente sono carine in giovane eta'. Di collage di quarantenni russe mi sarebbe impossibile farne, lo ammetto.
Mentre non ti do ragione su una cosa: le dovochki (si scrive cosi', con la "i" del plurale e senza la "ts", trascrizione dal cirillico "девочки") non sono mie. Io faccio solo la cronista ed esprimo il mio personale giudizio.
La frase finale era rivolta ad una persona con la quale ho parlato pochi giorni fa, in Italia, il cui marito - dice - lavora in Russia e vi si reca spessissimo, senza mai portarla con se, peraltro. :)
Pero' un collage potresti farlo, suvvia... sarebbe divertente. :)

J.T. ha detto...

Invece, ringrazio Chiara per il consiglio nel caso dovessi andare in Russia, lo farò da solo, proprio per non mettere in imbarazzo nessuno:-)

J.T. ha detto...

Lameduck scrive:"vincerebbe dieci a zero"

Buona propaganda per aumentare le entrate del Comune con il turismo:-)

Michele Cogni ha detto...

confesso che d aun po' medito un viaggio a mosca e san pietroburgo, ma seppur siano motlo carine non certo per le ragazze :)

traminer ha detto...

Ciao Klara,
grazie per un'altra cronaca moscovita, addirittura illustrata!
Da uomo di scienza so quanto sia facile vedere quello che si vuole tagliando via il resto, e quanto un'analisi statistica fatta seriamente possa scostarsi dalle impressioni.

In attesa dello statistico, mi sembra però che la maggior parte della moda oggi sia indossata soprattutto da stupende ragazze russe ed ukraine. E la conferma definitiva di quello che dici viene senz'altro dal mio barbiere che ha occhi solo per le ragazze dell'est che si sono stabilite da noi, le locali "sono buone per farci il brodo"!
Sarà solo il fascino dell'esotico? Credo di no, se a dirlo non è un uomo italiano ma una donna ungherese. A meno che le russe non risultino esotiche anche a te..
A parte alcuni fattori universali come statura alta, fisico slanciato e capelli biondi che per l'uomo latino già spostano la media, personalmente aggiungo gli occhi, che nelle donne dell'est molto spesso sono insolitamente belli per colore e taglio. E per me gli occhi in una donna fanno bellezza.

Più seriamente aggiungerei il fattore età già citato nei commenti. Domanda: la percentuale di ventenni nella popolazione russa (non so) o nei paesi dell'est (di questo sarei convinto) è maggiore rispetto ai paesi dell'europa occidentale che in proporzione hanno una popolazione più "vecchia"? Se fosse così, ovvio che le giovani russe vincono facile sulle signore occidentali...
Personalmente, e non lo dico per ingraziarmi la moderatrice, i picchi di bellezza io li ho visti in Ungheria. Ma in Russia non sono mai stato...
Traminer

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Traminer: Domanda: la percentuale di ventenni nella popolazione russa (non so) o nei paesi dell'est (di questo sarei convinto) è maggiore rispetto ai paesi dell'europa occidentale che in proporzione hanno una popolazione più "vecchia"? Se fosse così, ovvio che le giovani russe vincono facile sulle signore occidentali...

La risposta e' si'. E non solo: in Russia, differentemente che in molti altri paesi, le donne sono in numero maggiore rispetto agli uomini del 5% (rapporto 105/100), il che potrebbe spiegare perche' sono piu' carine della loro controparte maschile. Ma ripeto, e' solo la mia teoria assurda.
Grazie per il complimento all'Ungheria, pero' credo che in Russia il fenomeno di cui stiamo discutendo assuma dimensioni piu' vaste in termini di numeri e concentrazione.
Ultima cosa: mi chiedi se le ragazze russe esercitino un fascino esotico anche su di me. La risposta e', anche in questo caso, si', ma non tanto per l'esotismo in quanto ritengo di essere gia' abbastanza esotica per conto mio. quanto perche' so di non essere totalmente eterosessuale e quando mi capita non mi dispiacciono le ragazze. Spero che questo non sia un problema. :)

maximv9 ha detto...

Ciao Klara
avanzo la mia teoria assurda:
ma non è che dopo il crollo del muro nei paesi dell'est ci sia dati alla pazza gioia!Nei miei viaggi posso dire che le ragazze più belle le ho viste in Estonia ed a Budapest il rapporto uomo/donna era 1/2.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Maxim9: avanzo la mia teoria assurda

Non ho capito quale sia la tua teoria, scusami. Cioe' perche' secondo i "nostri" dati statistici (nostri, miei e tuoi, non di chi la pensa diversamente), c'e' una maggiore concentrazione di bellezza femminile nei paesi dell'est Europa? E perche' non ce n'e' una uguale maschile?
E' un controsenso, non ti pare? Se fosse un fatto solo genetico, ci sarebbe parimenti una bellezza (o bruttezza) diffusa sia fra uomini che fra donne. Invece non e' cosi'.

traminer ha detto...

@ Klara:
...quando mi capita non mi dispiacciono le ragazze. Spero che questo non sia un problema. :)
E perché dovrebbe, le belle ragazze piacciono a tutti!! :-)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

le belle ragazze piacciono a tutti!!

Sei sicuro?
E piacciono anche a tuttE?
Suvvia, cerchiamo di non far finta di non aver capito...
Non ho problemi a parlarne, ma so che molti hanno questo problema, e ma si raffrontano con l'omosessualita', femminile o maschile che sia, o anche con la bisessualita'. Spesso si cade nella battuta, che a volte sa di presa in giro e altre volte, che e' ancor peggio, ha un sapore di forzata comprensione perche' va di moda essere "aperti di mente" e tolleranti.
Personalmente (anche per ovvie ragioni) credo che la sessualita' di chiunque sia ambigua e non definita al 100%.
Chi e' dichiaratamente bisessuale questo problema non se lo pone, perche' la sessualita' e' solo un dettaglio e non l'elemento principale in una relazione. Non credi?

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,

anche se forse le ragazze serbe sono po' più belle, le russe hanno comunque un qualcosa in più di tutte le altre.

Sul perchè le ragazze russe (in genere tutte le ragazze dell'est) siano così belle non ho una spiegazione.

So che l'incrocio tra le razze rende più belli e più forti. Però in questo caso le italiane dovrebbero essere le più belle del mondo perche noi italici siamo uno dei popoli più bastardi al mondo.

Sul fatto che le donne russe sono più belle dei loro uomini è vero, ma non è un caso isolato.

La prima volta che ho ospiato nel mio albergo clienti unghersi mia cognata (che è di origini spagnole) mi ha detto: guarda che belle che sono le ragazze ungheresi mentre non si può dire altrettanto dei maschi. Io le ho detto che stavo per dire la stessa cosa.

Ciao Davide

Sandro ha detto...

comprendo una donna bisessuale, penso che tutte le donne lo siano almeno un po', in modo innato. Quello che non capisco semmai è come lo possa essere un maschio. Perchè per come la vedo è una questione di "conformazione interna" oltre che di educazione. Le femminucce ricevono fin da bambine più attenzioni in termini di atteggiamenti affettuosi e questo potrebbe significare una maggior predisposizione al contatto fisico. Poi anche il corpo femminile è in ogni caso oggettivamente più elegante rispetto a quello maschile, al di là dei gusti sessuali e quindi può essere attraente per i maschi quanto per le femmine.
Conoscete il film "Lost and Delirious" (L'altra metà dell'amore)?

traminer ha detto...

...Spesso si cade nella battuta, che a volte sa di presa in giro e altre volte, che e' ancor peggio, ha un sapore di forzata comprensione...

Si, a volte una battuta serve a prendere in giro oppure a volte a nascondersi, ma a volte serve solo a scherzare. Se scherzo sulle donne che apprezzano le donne è perché non è un problema e lo faccio in buona fede. Omnia munda mundis, ovvero tutto è puro per chi è puro...Non credo questa vada chiamata tolleranza, si tollera qualcosa che è giudicato negativamente. Ma qui si parla di scelte, non di giudizi.
Però è vero, ci sono persone che mal si raffrontano con l'omosessualità. Anche, o forse specialmente, quando non li riguarda direttamente..
Come mal si raffrontano con l'essere diversi in qualsiasi modo, con l'essere ebrei, musulmani, cattolici (no,quelli non li discrimina nessuno..!), zingari, neri. Però ipocritamente di questi "diversi" poi apprezzano la mente, l'ingegno senza giudicarli come hanno giudicato la persona. Quanti artisti, scrittori, musicisti, cantanti eccellenti rientrano nelle categorie di diversità che ho citato? Ognuno pensa e giudica come vuole, ma poi dovrebbe essere coerente.
Tu hai in altre occasioni fatto riferimento ai tuoi gusti sessuali, evidentemente per chi ti segue con affetto non è un fattore discriminante. Gli altri spero avranno cancellato il tuo link..

...Le belle ragazze piacciono a tutti!!
Sei sicuro?
E piacciono anche a tuttE?...
Io non lo so, però omo o etero che siano, le donne hanno forse una capacità di apprezzare le donne che gli uomini non hanno nei confronti degli uomini. Forse per istinto primordiale (il maschio è uno e gli altri vanno combattuti, non valutati!) oppure per insicurezza.
Ma si parlava di bellezze moscovite...

maximv9 ha detto...

Forse sarà l'uso abbondante di fertilizzanti nella produzione di frutta e verdura e di estrogeni nell'allevamento di animali(magari anche a qualche esperimento nucleare)a determinare una maggiore nascita di persone di sesso femminile!,per quel che riguarda la differenza di bellezza fra uomini e donne può essere che i tratti somatici russi si esaltino in caratteristiche femminili.Spezzo una lancia per gli uomini,spesso fra russi ho visto delle belle coppiette che mi hanno ricordato le statuine che si mettono sopra le torte nuziali. ciao

Cagnaccio ha detto...

Buongiorno Chiara,
pur non essendo mai stato a Mosca o in generale nei paesi dell'est europeo ho notato anch'io che le donne dell'est in generale sono molto belle e soprattutto molto più belle dei rispettivi uomini. Ho ansi l'impressione che gli uomini tendano apposta a ingrassare o a sembrare grossi, come se la componente del fisico "importante" fosse sinonimo di benessere e auto-realizzazione. Le ragazze invece sono molto femminili e aggraziate, almeno quelle giovani. Discorso comunque molto ampio che meriterebbe ancora altri post. Un saluto

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Michele Cogni: "da un po' medito un viaggio a mosca e san pietroburgo, ma seppur siano motlo carine non certo per le ragazze"

Credo che tu sia sincero al 100%. :)


@ Davide: "Però in questo caso le italiane dovrebbero essere le più belle del mondoperche noi italici siamo uno dei popoli più bastardi al mondo"

Mai come gli zingari, e non credo che sia vero cio' che dici, cioe' che l'incrocio di etnie renda piu' belli. Rende magari piu' forti, piu' adatti a superare determinate difficolta', anche dal punto di vista immunologico, ma la bellezza e' qualcosa di diverso. Le piante la esprimono coi fiori, i colori e i profumi, ed ha lo scopo di "attirare" non di "proteggere" come invece e' il compito dello "scambio genetico".
Io ho una spiegazione per la quale, ad esempio, in Russia sono molto piu' belle le donne degli uomini, mentre in alcuni paesi latini, come l'Italia, avviene il contrario o tuttalpiu' c'e' una sostanziale parita'.


@ Sandro: "Quello che non capisco semmai è come lo possa essere un maschio. Perchè per come la vedo è una questione di "conformazione interna" oltre che di educazione"

Quindi, non comprendi neppure l'omosessualita' maschile, mentre comprendi quella femminile. Un gay per te e' "innaturale", mentre non lo e' una lesbica.
Un uomo che si fa penetrare nell'ano non e' "conformato internamente" a farlo, mentre una donna che si fa inculare da un uomo o da un fallo di lattice si'.
Bizzarro concetto il tuo. Non lo condivido, pero' mi piacerebbe avere maggiori delucidazioni.
A tal riguardo, se non lo avessi ancora letto, ti rimando a un mio racconto di qualche tempo fa che tratta proprio l'argomento:
http://tinyurl.com/canw5j4


@ Traminer: "però omo o etero che siano, le donne hanno forse una capacità di apprezzare le donne che gli uomini non hanno nei confronti degli uomini"

Approvo. Su questo punto rimando anche te alla lettura di un mio post di qualche tempo fa:
http://tinyurl.com/cu3h3go


@ Maxim9: "per quel che riguarda la differenza di bellezza fra uomini e donne può essere che i tratti somatici russi si esaltino in caratteristiche femminili"

Potresti essere nel giusto, ma non mi soddisfa abbastanza, sento che esiste qualcosa di piu' mirato, dal punto di vista antropologico e dell'evoluzione, per cui le donne in certe etnie e culture sono piu' belle dei loro uomini o viceversa.


@ Cagnaccio: "che gli uomini tendano apposta a ingrassare o a sembrare grossi, come se la componente del fisico "importante" fosse sinonimo di benessere e auto-realizzazione. Le ragazze invece sono molto femminili e aggraziate, almeno quelle giovani"

Certo. Tutto cio' lo si nota, ma quello che a me interessa e' se c'e' un perche' a tutto questo, e quindi se cio' rappresenta lo schema di qualcosa che avviene non solo in Russia, ma in qualsiasi etnia o cultura, magari manifestando caratteristiche contrarie per cui gli uomini sono molto piu' belli delle loro donne.

Sandro ha detto...

per intanto dico questo: da quel che ne posso sapere una lesbica non è bisessuale, sono due situazioni diverse, leggendo qua e là testimonianze ho appreso anche di atteggiamenti critici di omosessuali nei confronti di bisessuali, che a volte posssono arrivare perfino alla discriminazione.
Ovviamente sono solo ipotesi mie, ma definirei l'intera casistica in maschi eterosessuali, maschi omosessuali, donne bisessuali, donne omosessuali. Cioè niente donne eterosessuali e maschi bisessuali. Questo è un mio modello teorico tentativo di spiegazione, in mezzo ci saranno le sfumature. Per conformazione interna intendevo qualcosa che riguarda l'interazione tra diverse componenti di psiche. Naturalmente, lo ribadisco ancora una volta, nessuno è in grado di sapere o verificare con certezza certe cose.
Donne bisessuali. Nel senso dal comportamento prevalentemente etrosessuale, ma anche con una tendenza + o - marcata verso il sesso femminile, indipendentemente dal fatto che si passi o meno alla pratica. Una tendenza di cui in molti casi manca la consapevolezza o viene categoricamente rifiutata, ma che potrebbe maturare in determinati ambienti o situazioni. Per esempio due studentesse universitarie provenienti dalla provincia con l'appartamento in comune in città. Una delle due col fidanzato, che vede solo nei week-end, l'altra single che cerca di coinvolgere la compagna di stanza, anche per coprire gli spazi vuoti durante la settimana, salvo poi cercare anche di rimorchiare un ragazzo in qualche pub

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Sandro: Ho letto tutto e, avendo forse un pezzettino di esperienza in piu' di te sull'argomento, mi sento di dire che non condivido affatto cio' che affermi. Comunque e' lecito che tu abbia la tua opinione, almeno fin quando non arriva qualcosa a fartela cambiare. Pero', l'errore che fai tu e che fanno molti maschi, e' quello di fermarsi solo al sesso, e di vedere tutto in chiave di "fisicita'"... tralasciando il sentimento e cioe' che due persone dello stesso sesso possano innamorarsi al di la' del sesso.
Io credo, diversamente da te, che esistano SOLO persone bisessuali, uomini e donne, e che l'eterosessualita' e l'omosessualita' siano solo gli estremi di una bisessualita' che e' invece "istintiva" (da bambini i maschiertti, come le femminucce, giocano spesso con appartenenti al proprio sesso, toccandosi e persino "innamorandosi", anche se cio' viene chiamata, per motivi culturali e morali, "amicizia del cuore").
E' l'educazione che poi spinge le persone a dover scegliere e a far proprio un "campo sessuale", e questa educazione e' assai piu' forte ed opprimente per i maschi che se trovati in atteggiamenti femminei, vengono spesso derisi, se non addirittura ostracizzati, mentre cio' non accade alle femmine o accade in misura assai minore. Per questo c'e' questa percezione di differenza in cui alle femmine e' consentito, anche da adulte, un ampio spazio per esprimere effusioni affettuose, con toccamenti e baci nei confronti del proprio genere, mentre cio' non e' consentito ai maschi. Da cui se ne conclude (erroneamente) che le donne siano piu' omosessuali degli uomini, quando in realta' e' solo una questione di "condizionamento" culturale e morale che coinvolge piu' un genere dell'altro.
Cosi' e' come la penso, certa di non sbagliarmi, anche se, si sa, ho ancora tantissimo da imparare. :)

Sandro ha detto...

però c'è da dire, anche le pussy riot sembravano più carine quando avevano ancora il cappuccio in testa, prima che girassero le foto da arrestate

Flyingboy ha detto...

@Sandro.. beh dai.. questa http://img.gazeta.ru/files3/777/4663777/tolokno-pic4-452x302-75598.jpg non e' maluccio.. interesante come 90% dei gran piani e foto delle ragazze quando sole (https://www.google.hr/search?hl=hr&q=pussy+riot&bav=on.2,or.r_gc.r_pw.r_qf.&biw=1041&bih=487&um=1&ie=UTF-8&tbm=isch&source=og&sa=N&tab=wi&ei=QhIwUNbKAYTntQaSiYDADw) rapresentano sempre lei.. fa' pensare vero?

Ev@ ha detto...

La carrellata di foto nel collage è senz'altro molto interessante. Noto però nelle tue impostazioni di discorso anche un altro aspetto che voglio segnalarti, ovviamente per discuterne.
Si tratta del fatto che anche se qualcuno sogna di imporcelo, l'Italia forse è nepotista e classista ma non ha mai ragionato né ragiona "per etnie" per lunghe ragioni che molto hanno a che fare con il Mediterraneo e i transiti che esso presuppone.
Tutto ciò porta in qualche modo al fatto che Roma e Parigi, che sono due bellissime città, ma se guardi bene, a Parigi, sono evidenti gli scopiazzanti da Roma, solo che Roma ha altre proporzioni irriproducibili che io definisco sempre "da bomboniera". Tale paragone discende direttamente dai tipi umani che negli scenari che ho citato, si muovono. Ora, stabilire chi in tutto ciò detiene l'eternità è a questo punto banale.
Poi, sono d'accordo che occorrerebbe un po' capire chi e cosa ha trasformato l'Italia in un paese infelice perché di gente che pensa solo ai soldi. Per questo nostro fare "moderno", all'estero abbiamo perso molto smalto perché non è la sapienza bancaria la materia nella quale brilliamo anche se, riusciremmo a cavarcela anche lì. Resta che essere colonizzatori non è il nostro forte anche se c'è stato e c'è, in Italia, qualcuno che la pensa diversamente. E' ovvio. Sopratutto chi ha poca coscienza di sé. Citavano infatti Roma Imperiale gli aspiranti colonizzatori ma, forse, di Roma Imperiale non sapevano che era sopratutto aperta alla cultura. Infatti, nella Roma antica, certi strati parlavano il greco così come collezionavano monili egizi.
Tornando all'attuale, per identificare le ragioni, basterebbe riflettere un attimo su cosa, all'estero, non siamo riusciti ad esportare. Ma le notizie sull'estero ci vengono date proprio da chi all'estero è additato come negativo ma noi continuiamo ad andare avanti con quei contenuti, che al mio paese anche un bambino sospetterebbe inaffidabili. Ma c'è un evidente confusione che si basa sul nostro concetto di oggettività, che è stato manipolato.
Resta il fatto che un opera d'arte, com'é l'Italia nel suo complesso, non teme le intemperie, esattamente come il prato di Hyde Park non teme di essere calpestato. In poche parole, quelle russe mi dicono sopratutto una cosa: all'estero c'è tanto lavoro. Pertanto, dopo aver visto le tue foto, mi sento un po' meno in crisi.

Egerszalok ha detto...

Geneticamente è forte la differenza, i russi si saranno mescolati meno in passato? Sono molto curioso di conoscere la tua tesi Chiara, io ne ho una mia sull'invecchiamento over 30, è semplicemente una questione di alimentazione.







Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics