giovedì 21 giugno 2012

14
comments
Prima di partire per un lungo viaggio...

Sono giorni pesanti, questi, percio' mi si vede poco nel web. Giustappunto per il blog o poche altre cose. Arrivo alla sera talmente stanca, che non ho altra voglia se non quella di farmi una bella doccia, buttarmi sul letto e dormire, perche’ poi, al mattino, la sveglia arriva prestissimo e tutto ricomincia per un’altra giornata. Purtroppo, e' sempre cosi': prima di partire per un lungo viaggio, mi sottopongo a delle vere e proprie sfacchinate per mettere a posto tutte le cose che so di aver lasciato indietro.

Credo di non avervelo mai detto, e magari m’immaginate come una tutta precisina e sempre puntualissima nei suoi impegni, pero’ ho la pessima abitudine di accumulare un bel po’ di cose non fatte durante l’anno, e come sempre capita, e’ quando ormai non posso piu’ ritardarle che mi decido a portarle a termine, tutte insieme, con tutta l’urgenza possibile. E cosi’, le giornate di ventiquattro ore non mi bastano piu’.

Poi, stavolta, la mia assenza da casa sara’ piuttosto lunga. Si parla come minimo di un paio di mesi se non addirittura tre. Questo lo sapro’ solo una volta che saro’ arrivata a destinazione. Per questo, anche se la mia speranza e’ quella di poter tornare almeno per la vendemmia, la certezza non c’e’, e devo quindi fare in fretta a mettere tutto a posto prima della partenza, che e’ per il giorno 26. Ho percio' poco meno di una settimana per sistemare ogni cosa. Detesto partire sapendo di aver lasciato qualcosa a meta’, e questo vale per tutto!

Dove vado? Beh, ve lo posso anche rivelare: sto per andare in Russia e come vi ho detto staro' via per un po'. Ho gia’ tutti i visti pronti, il biglietto aereo (per il momento di sola andata), e le credenziali per poterci restare tre mesi, che e’ il massimo che viene concesso a chi in Russia non e’ residente. Il motivo di questo viaggio e della lunga permanenza, pero’, permettetemi di non dirlo. Ha, ovviamente, a che vedere con la mia attivita’ e con cio’ che ormai da anni porto avanti, oltre al fatto di conoscere la lingua russa alla perfezione. Tuttavia, dal momento che certi dettagli su quello che andro’ a fare potrebbero fornire indizi che non desidero fornire a chi non conosco bene, mi perdonerete se su questo argomento manterro’ il dovuto riserbo.

L’unica cosa che posso dire - che e’ anche il motivo per cui sto scrivendo questo post - e’ che una volta la’, potrei avere delle difficolta’ a collegarmi a internet, soprattutto nelle prime settimane. Comunque, spero di no. Spero di poter accedere in qualche modo e quanto prima ad un collegamento veloce per continuare, almeno in modo saltuario, ad aggiornare il blog e a tenermi in contatto con voi, ma al momento non ne ho la certezza di quando potro' farlo. Di sicuro, dovro’ munirmi di modem usb, cioe’ della famosa “chiavetta”, ma dal momento che non conosco l’effettiva copertura internet sul territorio russo, e siccome non staro’ proprio a Mosca, ma a molti chilometri di distanza, non posso dire adesso quali possibilita' avro di collegarmi.

Qualora non potessi collegarmi in alcun modo, non avrei altra occasione per dirvelo se non recandomi nella localita’ piu’ vicina, con la speranza di trovarvi almeno un internet point. Cosa non sempre facile, sia perche’ fuori dalle grandi citta’ la Russia e’ ancora un paese molto arretrato da questo punto di vista e quindi privo di questo genere di servizi, sia perche’ il motivo del mio soggiorno m’impegnera' moltissimo, praticamente per gran parte del tempo, lasciandomene davvero poco per gli svaghi.

Non siate percio’ in ansia se, dal giorno 26 in poi, per qualche tempo non avrete mie notizie. Se sara’ cosi’, sara’ solo per l’impossibilita’ che avro' di potervele dare. In caso contrario - e lo spero veramente - internet sara’ quasi di sicuro l'unico mio modo per tenermi in contatto col mondo e per passare un po' di tempo libero alla sera. Oltre a leggere, naturalmente.

Non credo, infatti, che nel luogo in cui andro’ potro’ contare su molti divertimenti, o avere l'opportunita' di conoscere qualcuno con cui passare il tempo nel modo che piace a me. E' dunque per questo che ho pensato di portare in valigia, oltre ad una buona scorta di libri, anche qualcuno dei miei giocattoli preferiti, sperando di non dover dare troppe spiegazioni in dogana. Se non altro, benche' le probabilita’ di poterci giocare con qualcuno siano piuttosto esigue - anche se uomo o donna, lo sapete, non e' che per me sia un problema - potranno sempre servire a rendermi meno noiosa qualche serata nel caso in cui non avessi proprio voglia di dedicarmi alla lettura.


PS: Il titolo del post doveva essere "In partenza" o qualcosa del genere. Poi, mi sono ricordata di questo pezzo di Irene Grandi, e allora...

14 commenti :

Kameo ha detto...

Счастливого пути! удача

(spero si capisca il mio augurio)

marco ha detto...

Buon viaggio a te e alle tue armi di distrazione non di massa.

** Sara ** ha detto...

Buon viaggio! Speriamo di leggerti prima di tre mesi. Ciao :-)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Kameo: spero si capisca il mio augurio

si capisce benissimo. Chi te l'ha scritto? :-)


@ Marco: a te e alle tue armi di distrazione non di massa

Avevi per caso letto questo? :-)
goo.gl/ZkEIJ


@ Sara: Speriamo di leggerti prima di tre mesi

Lo spero anch'io. Internet e' diventato per me un bellissimo vizio. :-)

Anonimo ha detto...

честно казано, ми липсваш са толкова гаден
, но все още е добро пътуване, очите на кожата

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,

buon viaggio. Quando vai in Russia ho sempre un po' paura che ti capiti quello che è capitato al mio amico poliglotta. Quindi ricordati le dichiarazioni valutarie.

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Anonimo: честно казано, ми липсваш са толкова гаден

честно казано, il bulgaro lo conosco poco. :-)


@ Davide: Quindi ricordati le dichiarazioni valutarie

Stai tranquillo, non c'e' problema. Non porto soldi con me. Non ne ho! :-)

corckscrew ha detto...

...diciamo pure che non c'hai più n'cazzo da dì perché sei stanca ed è giusto che così sia e basta... e sei adorabile e io sto sintonizzato per aspettarti più in forma che mai entro due o tre mesi.... ciao, buone vacanze a te, o almeno buon periodo senza troppe aspettative, che questo ci vuole per tutti... ;)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

buone vacanze a te

Vacanze???
Non faccio vacanze dal... 2009.

rossoallosso ha detto...

ricordati la maglia di lana ;-),no,meglio,portati la pasta

ciao a presto

zefirina ha detto...

buon viaggio allora, se ti porti dietro un po' del tuo mondo e il tuo pc per restare in contatto con gli amici non sarà poi così male

corckscrew ha detto...

@Non faccio vacanze dal... 2009.

...vabbè Chiara... la seconda che ho detto: periodo senza troppe aspettative.... sennò, stammi bene, ok? Io non so cosa siano le vacanze da un anno prima, 2008, e non sto qui a spiegarti, che è meglio... manderei in depressione te e gli astanti. Ciao.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Rosso: portati la pasta

Pasta originale ungherese? :-)


@ Zefirina: ti porti dietro un po' del tuo mondo e il tuo pc per restare in contatto con gli amici

Il pc lo porto. Il problema, come ho scritto, sara' la connessione che non e' detto che ci sia.


@ corckscrew: e non sto qui a spiegarti, che è meglio

Peccato. Amo i romanzi tristi. :-)

Anonimo ha detto...

Gentile Klara,
Buon Viaggio, abbi cura di te, se puoi fatti viva e magari torna presto,
anche se hai già detto quanto stai via.
Un abbraccio,
norman

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics