martedì 6 marzo 2012

13
comments
La forma di una poesia

Non ho mai considerato particolarmente interessanti le poesie nei blog. Spesso sono banali, insulse. Di solito, e' perche' le scriviamo quando non abbiamo altro da scrivere. Mancano le idee, e allora si buttano giu' tre parole, a casaccio. Quasi sempre prive di forma. Perche' dare forma alle parole non e' facile.
E' difficile. Ma solo se non ci si rende conto che tutto puo' essere trasformato in un gioco. E allora basta un qualsiasi pretesto, una foto trovata per caso nel web, un corpo femminile che, riflettendosi in uno specchio, diventa un rombo, magari mentre si ascolta un pezzo musicale, e le parole prendono forma da se', quasi vivessero di vita propria.








lieve
lıǝʌǝ

come una piuma
ɔoɯǝ nuɐ dınɯɐ

che si posa su un parquet di cristallo
ɔɥǝ sı dosɐ sn nu dɐɹbnǝʇ pı ɔɹısʇɐllo

e' il mio silenzio, e piovono parole senza suono:
ǝ, ıl ɯıo sılǝuzıo' ǝ dıoʌouo dɐɹolǝ sǝuzɐ snouo:

cercami, inseguimi, tienimi, abbracciami, respirami, godimi,
ɔǝɹɔɐɯı' ıusǝƃnıɯı' ʇıǝuıɯı' ɐqqɹɐɔɔıɐɯı' ɹǝsdıɹɐɯı' ƃopıɯı'

scoprimi, toccami, leccami, accoglimi, scrivimi, stringimi, guardami,
sɔodɹıɯı' ʇoɔɔɐɯı' lǝɔɔɐɯı' ɐɔɔoƃlıɯı' sɔɹıʌıɯı' sʇɹıuƃıɯı' ƃnɐɹpɐɯı'

prendimi, bagnami, soffocami, soffiami, fermami, legami, aprimi,
dɹǝupıɯı' qɐƃuɐɯı' soɟɟoɔɐɯı' soɟɟıɐɯı' ɟǝɹɯɐɯı' lǝƃɐɯı' ɐdɹıɯı'

succhiami, mordimi, divorami, cantami, gridami, saziami,
snɔɔɥıɐɯı' ɯoɹpıɯı' pıʌoɹɐɯı' ɔɐuʇɐɯı' ƃɹıpɐɯı' sɐzıɐɯı'

mangiami, esplorami, desiderami, graffiami,
ɯɐuƃıɐɯı' ǝsdloɹɐɯı' pǝsıpǝɹɐɯı' ƃɹɐɟɟıɐɯı'

infiammami, insinuati, solleticami,
ıuɟıɐɯɯɐɯı' ıusıunɐʇı' sollǝʇıɔɐɯı'

baciami, accarezzami,
qɐɔıɐɯı' ɐɔɔɐɹǝzzɐɯı'

amami!
ɐɯɐɯı¡






13 commenti :

BellaDiGiorno ha detto...

"Non ho mai considerato particolarmente...(blablabla)... non abbiamo altro da scrivere. Mancano le idee"

Questo lo dici tu... perchè denigri sempre l'espressione altrui? :(

In vita mia ho letto si poesie da far cagare... però lo considero sempre un pensiero nato da uno stato d'animo, dall'interno e per tale (anche se non degno di un premio letterale) lo rispetto.
"Mi illumino d'immenso" ti dice nulla... così breve ma così intensa!

Comunque interessante la forma... hai usato qualche programma per scrivere così?

Dea ha detto...

sembra un brano di Patrizia Valduca. :)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Bella di Giorno per caso: Questo lo dici tu... perchè denigri sempre l'espressione altrui?

Cara, cosa e' che ti rende cosi' acida? Sinceramente non capisco da dove nasca questa tua sensazione. Non sto criticando o denigrando nessuno. Sto parlando di "me". Sono "autoreferenziale" e mi attribuisco pure il plurale maiestatis.
Comunque, le poesie che scrivo sono delle emerite stronzate.
Posso autocriticarmi? Posso avere il tuo permesso?
Si'?
Grazie. :-)
"M'illumino d'immenso", non e' stata certo scritta in un blog. Anche se io preferisco di gran lunga "Mi oscuro di limitatezza", come ho letto qualche giorno fa scritto da una blogger per niente banale.
E ora parliamo del programma che avrei usato. Secondo te sono cosi' intelligente da usare un programma cosi' complesso?
No. Mi spiace. Ho fatto tutto a mano, come fanno i bambini con le costruzioni di legno. :-)


@ Dea: sembra un brano di Patrizia Valduca

Non la conosco. Ho forse plagiato qualcuno?

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Dea: Sono andata in ricerca e ho trovato la poesia a cui ti riferisci:

Vieni, entra e coglimi, saggiami provami...

comprimimi discioglimi tormentami...

infiammami programmami rinnovami.

Accelera... rallenta... disorientami.

Cuocimi bollimi addentami... covami.

Poi fondimi e confondimi... spaventami...

nuocimi, perdimi e trovami, giovami.

Scovami... ardimi bruciami arroventami.

Stringimi e allentami, calami e aumentami.

Domani, sgominami poi sgomentami...

dissociami divorami... comprovami.

Legami annegami e infine annientami.

Addormentami e ancora entra... riprovami.

Incoronami. Eternami. Inargentami.


In effetti, sembra proprio un plagio. Ovviamente la sua poesia e' infinitamente piu' bella (nota la scelta dei termini che io non saprei mai scegliere per la limitatezza del mio vocabolario).
Sono costernata. Giuro che non la conoscevo, ed ho scritto le mie stronzate senza ispirarmi a questa poetessa. Che posso fare? :-(

BellaDiGiorno ha detto...

ci sono di programmi word che fanno questa cosa... credo.

E comunque non si tratta di acidità.. io acida? Ma figurati. E' che ogni volta che ti leggo purtroppo non posso fare altro che notare quanto denigri altri blogger o blog e quello che scrivono. Io non per esempio non lo faccio con nessuno semplicemente non li leggo.

E poi mica posso sempre scrivere cose carine... se mi viene da dire una cosa la dico. Comunque tolgo il disturbo. E scusami tanto. A volte ho poco tatto è che non trovo le parole giuste e poi girare intorno alla cose che devo dire non mi riesce bene. La dico. Come viene viene.

BellaDiGiorno ha detto...

ah.... non è stata scritta in un blog perchè a quei tempi non esiteva internet. Forse se Ungaretti fosse stato un blogger avrei schifato pure lui! Ahahaha!!!

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Bella di giorno per caso: ogni volta che ti leggo purtroppo non posso fare altro che notare quanto denigri altri blogger o blog e quello che scrivono

Scusa, ma dove lo vedi in questo post il denigrare altri blog?
Parlavo di me e delle mie poesie del cazzo.
Non e' che sei un po' prevenuta?
Oppure c'e' altro?

mica posso sempre scrivere cose carine... se mi viene da dire una cosa la dico. Comunque tolgo il disturbo. E scusami tanto

E chi te lo chiede di scrivere cose carine?
Nessuno te lo chiede, e come vedi non ho problemi a pubblicare ogni tipo di commento.
Solo mi chiedevo il motivo per cui, fra tante donne blogger che mi leggono e commentano, tu sola fossi cosi' infastidita da quello che scrivo.
Non e' che mi fraintendi?
Oppure (ripeto) c'e' altro?
Vedi, se tu ti senti libera di dire cio' che pensi (e fai bene purche' tu lo faccia con educazione) mi pare giusto che anche io abbia questa liberta'. Oppure e' una liberta' che vuoi avere solo tu?
Quindi mi spieghi perche' ti sei offesa e da cosa deriva questo tuo atteggiamento piccato? :-)

Suvvia: take it easy e sorridi. ;-)

Nessuno qui si offende per quello che scrivi. Vuoi darmi della stronza? Te lo consento, se questo ti fa stare meglio. :-)
Invece, per quanto riguarda Ungaretti... lo conosco poco, praticamente nulla, ma sei davvero certa che non avesse un blog? :D

BellaDiGiorno ha detto...

tesò... dai ti prego, ma che dell'altro.. ma io ti leggo, mica siamo amiche...? mica mi hai fatto qualcosa di "CATTIVO".
Non sarà in questo post, ma ti fanno sempre cagare tutti.
ma te lo dico in maniera serena. purtroppo le parole non hanno un Tono... magari se mi vedessi mentre te lo dico rideresti pure. Ci sta che uno ogni tanto sclera. Suvvia! Più easy di me!!!!

Meglio che non scrivo più perchè altrimenti me sa che te serve gooole translate per capirmi!
Ahahha!!! :D Adieu!

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Bella di giorno per caso:
Meglio che non scrivo più perchè altrimenti me sa che te serve gooole translate per capirmi!
Ahahha!!! :D Adieu!


Essi'. Tu sei troppo superiore.
Te ne approfitti perche' sono tonta. :-)

BellaDiGiorno ha detto...

;)
no sei fin troppo intelligente....
Buonanotte.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

no sei fin troppo intelligente....

Ma non e' vero, credimi.
Fingo solo di essere intelligente. In realta' sono tontissima.
So recitare molto bene.
D'altronde c'e' chi finge ben altro.
Pero' continuo a pensare (forse sbagliando) che la tua reazione a questo post sia stata eccessiva.
Buonanotte. :-)

Dea ha detto...

nulla. mi è piaciuta. sono certissima che tu non la conoscessi, Chiara. ho solo voluto rendertene partecipe. amo particolarmente quella poetessa, ecco perché la conosco. stronzate? non mi sembrano stronzate, queste tue. 'notte!

Alex ha detto...

Ciao Chiara,
la poesia non ha forma
poesia è ogni cosa
passa il tempo e mi accorgo che
non vi è più poesia di te.

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics