lunedì 2 gennaio 2012

27
comments
Vorrei tanto essere italiana

Quanto mi piacerebbe avere la bellezza, la classe, la salute, l’abilita’ e la carica sessuale di un’italiana. A volte, quando ci penso, mi prende male. Forse e’ questo il vero motivo per cui ogni tanto, stupidamente, scrivo certi post sarcastici che fanno emergere tutto il livore che provo e l’astio che non riesco a contenere…

A forza di lanciare continue frecciatine indirizzate alle italiane, lo so, alla fine divento odiosa e rischio di perdere le poche amicizie che ancora mi restano. Ma la verita’ e’ che in realta’ anch’io vorrei essere italiana. E’ tutta invidia la mia. Nonostante cerchi in ogni modo di nasconderlo, e' difficile celare la mia arroganza, la mia strafottenza, quell’aria di superiorita’ che mi contraddistingue e che, lo ammetto, mi farebbe prendere a schiaffi da sola. Si capisce bene che dentro di me alloggia la famosa volpe che vorrebbe tanto agguantare l’uva e non ci riesce, percio’ cerca di denigrarla. Tuttavia, qualsiasi cosa dica, qualsiasi cosa scriva e per quanti sforzi possa fare per apparire superiore, so che non riusciro’ mai ad essere fra:
Le italiane rappresentano il meglio, sotto ogni punto di vista. Attraenti, sane, attive sessualmente, abili negli affari e persino brave nell’utilizzo della nuova tecnologia. Come si fa a non invidiarle? Pero' c’e’ una cosa che per me e' incomprensibile: il motivo per cui, nonostante tutto, siano anche le piu’ insoddisfatte.

Boh! Non si capisce. Eppure, se avessi io la fortuna di possedere tutte quelle qualita' elencate, non sarei ne' insoddisfatta ne' infelice, credetemi. Anzi, esulterei di gioia anche se dovessi essere tra le maggiori utilizzatrici di filler. A pensarci bene, avendo le labbra gia’ abbastanza carnose per conto mio, non saprei proprio che farmene del filler. Tuttavia, pur di essere italiana, sarei disposta a qualsiasi cosa; anche a trasformare la mia bocca in un canotto.

E’ proprio vero che l’erba del vicino (in questo caso della vicina) e’ sempre la piu’ verde, e chi ha il pane non ha i denti, ma quello che proprio non riesco a digerire in tutta questa faccenda, e’ che gli uomini italiani, quasi tutti quelli che conosco, continuino a prendermi in giro raccontandomi balle, facendomi credere che non riescono a trovare quel che desiderano in Italia, oppure confidandomi quanto siano insoddisfatti delle loro compagne, malgrado vivano nel paese dove nascono le donne “piu’” in assoluto.

* L'immagine utilizzata e' un collage di foto di ragazze ungheresi che ho trovato nel web che mi pareva carina, ma che con questo post non c'entra assolutamente niente. Non ho avuto il tempo di trovarne una con italiane, che sarebbe stata piu' azzeccata e che, sicuramente, a cercarla esiste. Comunque, spero che per questa volta vi accontentiate lo stesso.

27 commenti :

Ev@ ha detto...

@Klara "...quello che proprio non riesco a digerire in tutta questa faccenda, e’ che gli uomini italiani, quasi tutti quelli che conosco, continuino a prendermi in giro raccontandomi balle, facendomi credere che non riescono a trovare quel che desiderano..."

Secondo me, il problema è che frequenti solo gente che non sa nuotare... e nemmeno arrampicarsi!

Dal link che citi "le più attive sessualmente" è evidente: "Sono 2,2 milioni le italiane tra 15 e 49 anni che usano contraccettivi ormonali: in testa le sarde, 28,6%, seguite da valdostane (22,8%), liguri (19,9%) ed emiliane (19,4%). In coda le campane (7,6%) e le donne lucane 7,3%".

Pertanto, dai dati, salta agli occhi che ciò è effetto della frustrazione. Analizzando... il dato emiliano funge da traino e da origine a quel trend che coinvolge l'Ungheria. Facci caso: tutta pianura...

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,

"vorrei tanto essere italiana".

Ti ricordo che l'erba voglio non cresce neanchè nel giardino di Silvio.

Però se ci tieni tanto, grazie alle mie conoscenze, posso farti avere un certificato di cittadinanza italiana provvisorio.

Prima dovrai rinunciare, però, a quella ungherese e tzigana.

Ciao Davide

Ev@ ha detto...

P.S: In un contesto del genere, che tu trasformi la tua bocca in un canotto, può essere una mossa molto ma molto pericolosa!!! Pertanto cercherò in ogni modo di dissuaderti: a questi infoiati può venire in mente di di farne un uso terribilmente improprio. Non fare sciocchezze...

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Ev@: da origine a quel trend che coinvolge l'Ungheria. Facci caso: tutta pianura...

Secondo me, il problema è che frequenti solo gente che non sa nuotare... e nemmeno arrampicarsi!

A che seve nuotare e arrampicarsi se e' tutta pianura? :-)

che tu trasformi la tua bocca in un canotto, può essere una mossa molto ma molto pericolosa

Perche'?
Puo' servire all'attraversamento dei fiumi. Dato che non sanno nuotare. :-)

Inneres Auge ha detto...

italians do it better!!!

Kameo ha detto...

Possibile che dalla tua metà italica tu abbia preso solo i difetti? Vabbè, è un record pure quello ....

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Davide: posso farti avere un certificato di cittadinanza italiana provvisorio

Perche' provvisorio?
Ti sembro una da situazioni provvisorie?
Ma dico!!!
Dovrei trovare un italiano che mi sposa, al limite... :-)


@ Inneres Auge: italians do it better!!!

Che cosa?
Inizia a elencare. Sono molto curiosa.
Parli degli uomini, vero? :-)


@ Kameo: Possibile che dalla tua metà italica tu abbia preso solo i difetti?

Non pensavo che l'invidia e la spocchia fossero difetti italici.
Parli di questi? :-)

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,


"Dovrei trovare un italiano che mi sposa, al limite... :-)"

Spiacente, ma non si accettano più frigoriferi.

Ciao Davide

Monica Easy Oasi ha detto...

Sarà strano, ma a me sembra di leggere tra le righe un messaggio di tutt'altro tenore da ciò che vedo scritto, e così ho riso.... ho riso proprio tanto..ma chissà, magari mi sbaglio!
Sarà strano...... ma io leggo tanto sarcasmo ^_^ e questo sarebbe molto più compatibile con il tuo modo di proporti, con quella vena provocatoria che ti contraddistingue, tanto che spesso non si riesce a distinguere fra ciò che realmente pensi e ciò che vuoi far pensare e dire a chi ti legge. Vuoi dirmi che davvero, dopo un paio di giorni in cui hai sostenuto l'opposto, ora vorresti essere tra quelle che se la tirano e non ne hanno le doti?
O forse, ti è piaciuta l'idea della volpe che non arriva all'uva, che ti è stata detta anche questa a mio parere inappropriatamente, e hai voluto vedere quali reazioni provocavi quando, invece di porti con superiorità, proponevi un elenco di qualità italiche ugualmente poco attinente con la realtà? E io, che ho sempre invidiato i visetti da madonnina, gli occhi chiari e le gambe lunghe, improvvisamente mi devo sentire più sexi di tutte queste icone? Ma no....... Come hai detto in precedenza, ogni donna, in ogni parte del mondo, ha i suoi modi di rendersi sexi fisicamente, se questa è la sua priorità, a seconda dei canoni correnti, che variano a seconda dei tempi, ma anche del luogo geografico e del livello socio-culturale a cui ci si propone: nei paesi arabi, vanno le bionde, ma anche le donne con una certà floridezza fisica, in sud Italia e anche in Emilia Romagna un fisico "burroso" e delle tette generose sono molto apprezzate, 50 anni fa i canoni di bellezza erano totalente opposti da quelli odierni, i quadri di tutti i tempi passati e di tutti gli artisti raffigurano donne che al giorno d'oggi farebbero la fila davanti allo studio del dietologo o almeno del nutrizionista... Però, detto tutto ciò, e considerato che ognuna è più bella quando è felice, continuo anch'io a chiedermi perchè gli uomini italiani non riescano a trovare quel che cercano nelle proprie compagne, che siano italiane oppure no..... Ma anche questo, sarà mica solo un fenomeno italico: cortigiane e puttane sono sempre esistite, in ogni tempo ed in ogni luogo...... così come una certa promisquità, in tanti periodi storici. Solo che in questo periodo storico è tutto più visibile e più facile, tutti possono viaggiare, leggere, contattare agenzie matrimoniali estere, mentre una volta questo era appannaggio di chi a viaggiare era costretto, come eserciti di conquista andando indietro nella storia, ed emigranti in tempi più recenti..... e gli italiani sono stati emigranti per necessità già cento anni fa,e sono stati conquistatori al tempo dei romani, e conquistati da chiunque nei due millenni successivi. Dopo greci, barbari, spagnoli, turchi, francesi, negli anni 60 e poco più andavano in voga le ragazze (e in verità anche i ragazzi) dell'ovest (inglesi, olandesi e svedesi che venivano qui in vacanza), e ora è la volta delle ragazze dell'est, del sud del mondo. E l'integrazione, la storia insegna, purtroppo passa da un lungo, lungo periodo di recriminazioni reciproche, di lotte, di soprusi..... augurandosi che man mano le persone intelligenti riescano a ridere delle diversità etniche, ed ad attrarsi per affinità elettive ed intellettive. Per esempio, a me piace leggerti perchè trovo che tu sia intelligente ed arguta, e non perchè nel mio immaginario suppongo tu sia una gran figa...

J.T. ha detto...

Ciao Chiara,
quanto sarcasmo in questo post:-)

Ieri sera ho avuto un incontro ravvicinato con una donna ungherese ed ho capito il motivo per cui gli italiani le preferiscono, anche se, mi è rimasto il segno delle unghie sulla schiena:-)))))

Egerszalok ha detto...

Attendevo un titolo come questo, finalmente posso sfogarmi!
Anche se non frega niente sono 5 mesi che mi trovo
in Ungheria e credo di poter condividere qualche riflessione.

Trascurando photoshop la bellezza media circolante
è decisamente più scadente, per non dire inesistente.
Come campione significativo potreste guardavi su ViaSat3 il
programma Négy Esküvő (reperibile anche in youtube).

Stessa cosa accade in Italia, nelle copertine
si presenta sempre l'irreale, tanto per alimentare
il generatore interno femminile (invidia) che fa muovere
i consumi. Gli uomini poi sono talmente scimuniti
da dichiararsi insoddisfatti delle donne.. certo..
assuefatti da modelli esteriori perfetti e photoshoppati
aspirano a bambole gonfiabili senza la minima peluria.

Ora... :)
per ridere un po' e generalizzare con statistiche del tipo
"per me e' incomprensibile: il motivo per cui, nonostante tutto,
siano anche le piu’ insoddisfatte" vorrei considerare
il tasso dei suicidi come misura della soddisfazione/insoddisfazione
http://afterfindus.files.wordpress.com/2011/01/suicidi1.jpg
Si noterà che la (non più) repubblica Magiara sia in cima
alla classifica.

Potrei continuare con le statistiche sui fumatori, altro
vizio degli insoddisfatti
http://info.cancerresearchuk.org/prod_consump/groups/cr_common/@nre/@sta/documents/image/eu27_inc_lung_png.png


Mi sono sempre espresso contro le donne italiane per il loro aspetto fisico,
stile e intelligenza, pur essendo italiano, devo sottolinearlo. Il mio giudizio
è abbastanza neutro, non parteggio per nessuno.



Se devo trarre una conclusione:
non è possibile definire la bellezza delle donne magiare come misura
derivata dall'accettazione/tolleranza che gli uomini ungheresi
hanno nei loro confronti, in quanto muniti di scarso
senso estetico (si adattano a qualsiasi cosa che respiri/cammini).

Gli uomini italiani non si rivolgono all'estero tanto per la bellezza,
quanto per la pace dell'anima, per interrompere l'isteria da copertina
che infetta donne/uomini invidiose/gelose/frocetti modaioli che se la tirano.
Cadono tra le mani di donne straniere e rivelano la stessa attitudine
degli uomini ungheresi: basta che respiri e non rompa troppo le scatole.

In questo forse le non-italiane sono più forti.


ps personalmente la donna più bella del mondo è mia moglie, e a giudicare
dagli sguardi maschili e femminili la conferma c'è in ogni istante.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Davide: Spiacente, ma non si accettano più frigoriferi

Hai ragione. Rimanenze di magazzino e per di piu' tecnologicamente arretrate, al limite vanno prese solo a prezzi di saldo.
Scommetto che nella tua citta' puoi contare su un prodotto assai migliore.


@ Monica: Mi fa piacere che hai riso. :-)
In effetti, era questo lo scopo del post. Far ridere. Far ridere su un certo tipo di sondaggio che e' molto frequente nei giornali in Italia che pare commissionato da una lobby che ha la finalita' di "vendere" ad ogni costo un prodotto. Oppure a dare "rassicurazione", come a voler dire: "Suvvia, saremo anche infelici e sfigate, pero' siamo le piu' sexy..."
In realta' non esistono donne belle, brutte, sexy, non sexy, attive sessualmente o frigide in base alla nazionalita'.
Le donne sono TUTTE belle.
Pero', a parte questo, esiste qualcosa che va al di la' della fisicita' che e' il "tirarsela" e la "spocchia".
Ecco, in questo dalle mie parti siamo maestre ed io ne sono l'emblema. Non e' vero? :-)


@ JT: Ieri sera ho avuto un incontro ravvicinato con una donna ungherese ed ho capito il motivo per cui gli italiani le preferiscono

Curiosissima, ti chiederei di indicarmi questo motivo. Grazie.


@ Egerszalok: Stessa cosa accade in Italia, nelle copertine
si presenta sempre l'irreale, tanto per alimentare
il generatore interno femminile (invidia) che fa muovere
i consumi. Gli uomini poi sono talmente scimuniti
da dichiararsi insoddisfatti delle donne.. certo..
assuefatti da modelli esteriori perfetti e photoshoppati
aspirano a bambole gonfiabili senza la minima peluria.


Ottima sintesi. Pero' cio' non significa che modelli esteriori di tal genere, anche se non perfetti ma comunque ugualmente attraenti secondo i canoni del modello estetico dominante, non esistano. Esistono e si possono incontrare piu' frequentemente in determinati luoghi piuttosto che in altri.
Ma su questo punto lascerei stare le statistiche e le indagini e mi affiderei all'esperienza personale di chi, almeno, ne ha un minimo. E' ovvio che chi non e' mai andato a Mosca, si immagini le russe tutte bionde, fighe e simili alle spie dei film di James Bond. chi ci ha vissuto per anni, sa che esistono russe che sono all'opposto dello stereotipo e pure assai brutte, ma comunque andando in giro per San Pietroburgo si nota in giro un genere femminile di bellezza corrispondente al modello estetico dominante con molta piu' frequenza di quanto (ad esempio) si possa vedere in giro per Francoforte (e' un po' che comunque non mi reco in Russia, per cui le cose ultimamente potrebbero essere cambiate).
Ma non e' questo l'importante, secondo me. L'importante e' come ogni donna (ma ogni persona in generale) vive se stessa. Ed anche di questo dai una perfetta sintesi quando scrivi:

"Gli uomini italiani non si rivolgono all'estero tanto per la bellezza, quanto per la pace dell'anima, per interrompere l'isteria da copertina che infetta donne/uomini invidiose/gelose/frocetti modaioli che se la tirano."

J.T. ha detto...

Chiara scrive:
"Curiosissima, ti chiederei di indicarmi questo motivo. Grazie."

1. Sanno quello che vogliono:-)
2. Prendono e lasciano a loro piacimento portandoti alla perdizione:-) e questo tendenzialmente piace agli uomini
3. Anima gentile che danza con le parole
4 Provvocatrice dei sensi
5 Bella senza nessun paragone
6 Classe e portamento come dote naturale
7 Amorevole nell'intimo:-)
8
9
10
non posso commentarli:-)

Solo un neo, Le ho detto di tenermi il portafoglio e lo ha perso(:

Dany e Brett ha detto...

Ricordo una sera in un pub con uno strano bancone a forma di freccia.
In prossimità della punta sedeva una ragazza con un viso bello ma algido, io mi sedetti di fronte a lei sull’unico sgabello libero e chiesi una birra con un po’ di olive. La osservavo cercando di non farmi beccare. Il viso regolare, gli occhi di ghiaccio e un’espressione sola, sempre quella. Il barista portò la birra e le olive. Io presi la birra e la tipa le olive.
- Scusa sono mie, ma se vuoi…
- veramente sono mie, ma se vuoi tu.
- beh, aspettando le altre, accetto.
Un sorriso, e che sorriso. Una ventata di calore aveva sciolto il ghiaccio e le chiacchiere furono ironiche e simpatiche. Poi maliziose e allusive. Il suo sguardo era oramai accogliente e complice.
Il mio, divertito e, immagino, vagamente spermatico. Andò avanti così a lungo sepre più intimi e complici.
Per farla breve la serata aveva preso la direzione del letto. Scendemmo dai nostri sgabelli per avviarci verso un futuro prossimo di piacere. Per la prima volta la vidi per intero, fino ad allora era stata solo un mezzo busto come le giornaliste in tv. Mi apparve un corpo a mongolfiera. Dal busto nascevano dei fianchi enormi capaci di sostenere un culo strabordante. L’opposto del mio ideale di donna (e di quello di quasi tutti gli uomini). Lei mi guardò sensuale e consapevole della mia sorpresa. Affrontò il mio sgomento con la stessa ironia e intelligenza con cui mi aveva affascinato. E mi portò via verso una bellissima serata di sesso. E con lei imparai qualcosa.
P.S.
Era finlandese. Le finlandesi compaiono nelle statistiche?

Lameduck ha detto...

Al di là della sterile polemicuccia sul fatto se siano più belle le ungheresi o le italiane (ho visto sex dolls in silicone più espressive delle signorine nella foto, sinceramente), e detto che la bellezza stereotipata e secondo i canoni è sempre la meno interessante, a me preoccupa piuttosto questo. Klara, illuminaci.

Lameduck ha detto...

Temo di non aver postato il link.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Le finlandesi compaiono nelle statistiche?.

No. Ed ecco un altro elemento piuttosto interessante: nelle statistiche di questo tipo, al primo posto appaiono quasi sempre le italiane. Se si eccettuano un paio di casi che mi sono saltati agli occhi (le piu' grasse che sono le inglesi, e le piu' fertili le irlandesi), delle altre donne europee non si fa menzione se non per indicarle a corollario delle prime classificate che sono - indovinate un po' - come al solito le italiane. :-)
Tanto da chiedersi se dietro a tutto questo ci sia una lobby femminile italica che commissiona i sondaggi. :-)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

a me preoccupa piuttosto questo. Klara, illuminaci

Non c'e' niente da illuminare, Lame. Se scrivo post stupidi e' anche perche' a volte preferisco evadere dalla pesantezza del momento.
Sono pessimista e non la sto vivendo proprio bene questa storia. D'altronde Orban e' stato votato dalla maggioranza degli ungheresi che votandolo conoscevano benissimo i suoi progetti. A poco valgono le proteste, ormai. La gente ci doveva pensare prima e temo che da ora in poi sara' tutto piu' complicato.
L'alternativa qual e'? Le leggi le ha fatte passare con i due terzi dei voti in parlamento. Dal punto di vista procedurale e' tutto regolare.
Ho trovato questo articolo che spiega meglio di me la situazione.

http://tinyurl.com/82oorap

Lulu porcellina ha detto...

mi sono spaventata quando ho letto "Vorrei tanto essere italiana"
ma dopo leggendo il articolo ho capito che era sarcasmo hihihi

sono fiera di essere Brasiliana ;)

kovalski ha detto...

qua vedo che commentan tutti seriamente... a me invece sembrava un post ironico di una persona stufa di sentirsi sempre sommergere di luoghi comuni... ma avrò mal interpretato io.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Lulu Porcellina: leggendo il articolo ho capito che era sarcasmo

@ Kovalski: a me invece sembrava un post ironico di una persona stufa di sentirsi sempre sommergere di luoghi comuni

Sarcasmo, ironia, luoghi comuni... rivalsa, spocchia, invidia... cerchiobottismo, maanchismo, micatuttismo...
Ci si dibatte di continuo, nei blog, nei commenti, con le persone che incontriamo ogni giorno.
Tutti che devono dire la loro, ad ogni costo, per far vedere quanto sanno, quando in realta' non sanno niente, neppure di se stessi.
Non e' forse cosi'?
Benvenuti ad entrambi. :-)

lector ha detto...

Curiosità personale.
Come mai scrivi in italiano con tanta e tale proprietà di linguaggio?
Di solito, uno straniero non madrelingua, per quanto possa essere bravo ed intelligente, non riesce ad evitare del tutto i piccoli trabocchetti d'una lingua non sua. Ciò avviene nella stragrande maggioranza dei casi. Se riesci a pensare e a scrivere così bene in italiano, significa che in fondo hai talmente assimilato la cultura e la "Weltanschauung" di questo paese, da potertene considerare parte a pieno titolo.
Il sarcasmo del post, il tal caso, andrebbe a farsi benedire. :-D
Un abbraccio.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Lector: Come mai scrivi in italiano con tanta e tale proprietà di linguaggio?

Benvenuto Lector. Dato che sei nuovo, ti perdono. :-)
La risposta la trovi al punto 12) qui:

http://chiara-di-notte.blogspot.com/p/faqs.html

Uyenesa ha detto...

No, dai, oggi sono leggermente ubriaca (ho bevuto una intera bottiglia di Tokai, e non ho voglia di piangere) e quindi ammetto che i miei pensieri sono sfusi e slegati.

Lasciami postare gli auguri alle befane ungheresi, a quelle italiane, alle russe, alle scandinave, alle albanesi. Oggi ho avuto la risposta che temevo, ma fa parte del mio vissuto e quello che mi accade è anche il risultato di certe mie scelte. Se l'invidia fosse merce da poter vendere sugli scaffali di un supermercato, avrebbe un costo molto modesto, vista la quantità immensa in produzione.

Lasciami, ancora, essere invidiosa di davide, che al solito non ha saputo tacere il suo approccio disapprovante, ma speranzoso di incontri a luci spente (non importa se rosse o bianche, tanto lui sarà sempre e solo il solito missionario veloce e autoappagante, che vuoi, siamo solo puttane a sua disposizione).

Con affetto, languide e dolci carezze, promesse di una lussuria specificatamente .... apolide!

davide ha detto...

Cara amica Uyenesa,

"Lasciami, ancora, essere invidiosa di davide, che al solito non ha saputo tacere il suo approccio disapprovante".

Scusa, ma a quale Davidino ti riferisci?

Ciao Davide

Uyenesa ha detto...

Ti ricordo che l'erba voglio non cresce neanchè nel giardino di Silvio.

Però se ci tieni tanto, grazie alle mie conoscenze, posso farti avere un certificato di cittadinanza italiana provvisorio.

Prima dovrai rinunciare, però, a quella ungherese e tzigana.




Questo Davide, che mi ha semplicemente shokkata per l'ovvietà di certe frasi davvero da superuomo...

davide ha detto...

Cara amica Uyenesa,

"Questo Davide, che mi ha semplicemente shokkata per l'ovvietà di certe frasi davvero da superuomo".

Non prendere la cosa troppo seriamente. Guarda che Chiara la cittadinanza italiana ce l'ha da una vita e non ha certo bisogno delle mie raccomandazioni.

Ciao Davide

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics