venerdì 3 giugno 2011

94
comments
Un uomo gravemente malato

Quest'uomo e' Ratko Mladic, ex-comandante militare serbo-bosniaco, soprannominato "il macellaio dei Balcani". E' colui che e' ritenuto responsabile del massacro di Srebrenica, quando nel 1995 vennero trucidati senza pieta' 8.000 esseri umani colpevoli solo di essere di fede musulmana, fra cui donne, vecchi e bambini, i cui corpi furono ammassati crudelmente in fosse comuni.

E' colui che ha ideato lo "stupro etnico". E' colui che per 16 anni e' rimasto latitante, rintanato in un buco, mentre sua figlia si suicidava per la vergogna e le persone che erano state al suo comando, talvolta costrette a commettere le azioni piu' terribili dietro la minaccia delle armi, pagavano per i suoi crimini.

Quest'uomo, davanti ai giudici del Tribunale dell'Aia, come prima cosa ha dichiarato di essere "un uomo gravemente malato". Colui che ha commesso tutto QUESTO, prima ancor di dire qualsiasi altra parola, anche una semplice parola di pentimento se non altro nei confronti di sua figlia, ha dichiarato di essere un uomo gravemente malato.

Poverino!

Certi uomini, piu' sono spietati con gli altri, piu' sono indulgenti verso se stessi. Sono gli uomini che gli esaltati, periodicamente nella Storia dei popoli, seguono credendoli "superuomini" invincibili, credendoli uomini pronti a immolarsi per i propri ideali, pronti a prendersi responsabilita' delle proprie azioni, anche delle piu' crudeli, credendoli degli eroi.

Eccoli, questi "eroi". Sono gli uomini che piu' di tutti temono per la propria pelle, temono la sofferenza... temono la morte. Quella morte che piu' volte hanno dispensato a piene mani, incuranti delle grida di dolore altrui.

Eccoli, questi "eroi". Adesso si attendono pieta'. La stessa pieta' che loro non hanno mai dato a nessuno. Cristianamente dovremmo augurarci che la trovino, questa pieta'. Eppure, umanamente, dentro sento solo un infinito schifo.


94 commenti :

davide ha detto...

Chiarissima Chiara,

il fatto che un criminale di guerra sia portato davanti ad un tribunale è un segno molto positivo. Non dimentichiamoci che il mondo è pieno di criminali di guerra e di ex dittatori sangunari che non hanno mai pagato per quello che hanno fatto, ma anzi vivono nel lusso.

Ciao Davide

Xtc ha detto...

Chiara,ma anche Davide,
mi rendo conto di dire qualcosa di forte, ma penso che in certi casi la Giustizia (in senso metafisico)sia una presa per i fondelli. E questo di Mladic è uno dei casi.
Gli scopi fondamentali della Giustizia dovrebbero essere, secondo me, questi 3:
1 - dare la possibilità a chi ha sbagliato di "rientrare" pulito nella società civile; e non c'è modo di pensare di poter fare rientrare Mladic.
2 - Rendere inoffensivo chi potrebbe nuocere alla comunità; ma Mladic quello che poteva fare l'ha già fatto. Obiettivamente non può più nuocere. Che sia malato oppure no.
3 - risarcire le vittime.
Ecco: rimane solo questa pallida cosa, che è niente. Per il resto non ha senso (in questo caso) parlare di Giustizia.
Che sia giudicato oppure no, la Giustizia non può nulla.
Nessuno sarà mai risarcito.
Neanche vederlo appeso come un maiale servirebbe a molto, però qualcuno che ha sofferto a causa sua potrebbe provare un qualche sollievo effimero.
Certo, meglio che niente.
Meglio che niente.

Carmen ha detto...

Questo giuduzio arriva troppo tardi, secondo me. Peccato che non sía stato detenuto prima. E peccato anche sía malato perche allora non vivrá molto tempo fino alla morte in carcere.Sempre che vado in Croazia o Montenegro mi sorprendo quando vedo che hanno "dimenticato" -o al meno non serbano rancore verso gli altri ex-iugoslavi-. Forse perche nelle guerre non ci sono le parti innocenti, nemmeno quelle piú deboli. O forse i balcanici sono fatti d´un altra materia,dopo soffrire tante guerre.

rossoallosso ha detto...

L'hai già condannato?
forse le cose non sono proprio così come ce le raccontano,non credi?

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Per il momento rispondo solo a Rosso.

L'hai già condannato?

Io non condanno nessuno. Tengo dentro il mio giudizio. Tanto, come dice Xtc, anche se Mladic fosse colpevole e appeso per il collo, cio' non annullerebbe la fine crudele di 8.000 vite, le torture, gli stupri, le violenze.
Quello su cui volevo mettere l'accento, invece, e' su come cambi la persona quando ad essere in gioco e' la propria vita.
Mladic era conosciuto per essere un "duro". Le sue prime parole davanti ai giudici per affermare il fatto di essere gravemente malato, come se cio' potesse fungere da attenuante, mi fanno capire che in fondo questi personaggi che basano la loro esistenza sulla violenza (e Mladic, colpevole o no lo ha fatto) sono solo dei giganti dai piedi d'argilla.

PS: questo post lo dedico ad una cara amica che non c'e' piu'.

http://chiara-di-notte.blogspot.com/2008/08/aicha.html

Carmen ha detto...

Ma c´é qualcuno che possa credere all´innocenza di Mladic????? Scusate, ma non sopporto i relativisti ed i politicamente corretti (spero si usi questa spressione anche in italiano...).

Xtc ha detto...

Chiara,
In natura non esiste nulla di così perfido, selvaggio e crudele come la gente normale.
(Hermann Hesse)
E Mladic sta semplicemente mostrando la sua "normalità"

rossoallosso ha detto...

@Chiara
bè certo, sai chi è abitato a decidere della vita o della morte di altre persone credo sappia come funzionano le cose.
@Carmen
Non dico che Mladic sia innocente,dico solo che noi non abbiamo elementi per giudicare.
Ti ricordo che pure Milosevic non è stato mai condannato, nemmeno da postumo,tanto da far dubitare la comunità internazionale della legittimità del tribunale stesso

davide ha detto...

Cara amica Xtc,

"Gli scopi fondamentali della Giustizia dovrebbero essere, secondo me, questi 3:"

Ai tre che hai citato io ne aggiungeri un altro: impedire che simili episodi si ripetano.

Gli aguzzini che nelle prigioni delle dittature sudamericane o dei regimi comunisti turturavano e uccidevano gli oppositori, lo facevano nella convinzione dell'impunità.

Trattandosi sempre di persone vili e codarde, se avessero saputo che un giorno avrebbero potuto risponderedei loro crimini, non escludo che avrebbero agito diversamente.

Ciao Davide

MoViDaLoCa.nET ha detto...

@carmen

certo che c'è qualcuno che lo crede innocente: tutta la popolazione della Republika Srpska.
Vai a chiedere a qualche bosniaco del nord cosa ne pensa di Ratko: ti dicono che è un'eoroe, che ha difesto la popolazione srpska!
questo te lo dico perchè l'ho sentito con le mie orecchie due settimane fa in Bosnia Herzegovina

MoViDaLoCa.nET ha detto...

@camen
certo che c'è qualcuno che crede all'innocenza di Mladic: tutta la Republica Srpska!
Vai a farti un giro in Bosnia, nel nord della regione, e chiedi di Mladic: ti sentirai rispondere che era un'eroe, che ha difeso la popolazione Srpska!

Xtc ha detto...

davide,
in teoria avresti ragione, se la storia potesse insegnare qualcosa. In realtà l'unica cosa che insegna è che nessuno bada ai suoi insegnamenti.
Ma io ho una visione un po' plumbea dell'uomo. Non faccio testo.
Ciao a te

rossoallosso ha detto...

@Davide
dovresti pure aggiungere le democrazie che buttano giovani dalle finestre,che ammazzano di botte ragazzi sia in strada che in galera ed inoltre con la scusa dei diritti umani ed in base a false prove bombardano interi popoli,qui sì che abbiamo le prove (vedi Iraq)

Flyingboy ha detto...

rossoallosso ha detto...

@Carmen
Non dico che Mladic sia innocente,dico solo che noi non abbiamo elementi per giudicare.



http://www.youtube.com/watch?v=Id4wtBJHMdU
http://www.youtube.com/watch?v=Hj25iI7Tdc0
http://www.youtube.com/watch?v=2-reiBVLpL8
http://www.youtube.com/watch?v=E8_vSqzUxWQ
http://www.youtube.com/watch?v=fKuaV1-ILm4
http://www.youtube.com/watch?v=bnLd1rQHfSw
http://www.youtube.com/watch?v=72oyLLvN0D8
http://www.youtube.com/watch?v=ggWUqYE6jS4
http://www.youtube.com/watch?v=4FqRDzm90y4


...

Serbi entrano a Vukovar (Croatia) dopo averlo rasato al suolo...

alle 7:22 si vede la loro bandiera nera con il teschio sotto quale cantano alle 7:55 cantano

"Bit će mesa bit će mesa.. klat ćemo hrvate.."

(Ci sara' carne, ci sara' carne.. macelleremo i croati..."

Flyingboy ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=N2uQJsqiw-E

2:39 Ratko Mladic entra in distrutta Srebrenica, quella che fu' il massacro dei civili piu' grande in Europa dopo la seconda guerra mondiale

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Fly: 2:39 Ratko Mladic entra in distrutta Srebrenica, quella che fu' il massacro dei civili piu' grande in Europa dopo la seconda guerra mondiale

Grazie Fly, perche' non traduci a chi in Italia e' disinformato, e che ancora ha dei dubbi, cio' che dice il grande "eroe", che adesso tanto teme per la propria salute, a proposito della sua vendetta contro i turchi?

Tra cenere e terra ha detto...

Mia Chiara, mi piace molto questo tuo lato che si indigna e condanna...ci vedo tanta passione per la vita e un'immensa umanità. Comincio a volerti bene ;)

rossoallosso ha detto...

@Flyngboy
Allora non volete capire,conosco già quei link ed io mi son guardato bene di postarne altrettanti di tenore opposto per il semplice motivo che la verità non è stata ancora accertata.
Io non sono il difensore di Mladic,dico solo che alla luce delle panzane che ci vengono propinate dalla stampa mainstream con prove montate ad arte,di questo si ha certezza,dovremmo prendere tutto con le molle prima di anticipare un giudizio.
Già sul comportamento di Mladic in tribunale presentato come vile e dimesso guardando i video ufficiali si ha un'altra impressione.

http://www.balcanicaucaso.org/aree/Serbia/Ratko-Mladic-all-Aja-95440


http://www.icty.org/sid/10688

Chiara di Notte - Klára ha detto...

dico solo che alla luce delle panzane che ci vengono propinate dalla stampa mainstream con prove montate ad arte,di questo si ha certezza,dovremmo prendere tutto con le molle prima di anticipare un giudizio.

Fermo un attimo, Rosso. Vuoi dire che i filmati che mostrano un Mladic che inneggia alla superiorita' della razza serba e alla vendetta contro i turchi (per lui musulmani e turchi son tutti la stessa cosa come per Borghezio son tutti terroni quelli che vivono a sud del Po), sono degli abili fotomontaggi con effetti speciali?
Renditi conto che fra noi c'e' chi contro certi fanatici ci ha combattuto di persona, ha rischiato la pelle e quello che e' accaduto non se l'e' sognato.
Oppure i tuoi dubbi si spingono anche negare persino la presenza di testimoni oculari?
Quindi, tutti figuranti pagati come i sostenitori ai processi di Berlusconi?
Se tu avessi un fratello, una sorella, un genitore o un figlio, oppure soltanto un amico che fosse fra quegli 8000 essri umani le cui ossa sono state mischiate nelle fosse comuni, e che ti fosse stato raccontato dai sopravvissuti come si sono svolte le cose e chi era colui che comandava, sono certa non avresti molti dubbi.
Oppure hai dubbi persino che sia stato Hitler ad aver ordinato l'Olocausto?
Dopo tutto, che prove certe oculari tue hai? Eri presente o ti e' stato raccontato? Sei certo che il povero Adolf non sia stato messo in mezzo innocente?
Io, sul fatto di Mladic, non ho bisogno di prove. Mi basta quello che mi e' stato raccontato da chi a quell'inferno e' sopravvissuto.

rossoallosso ha detto...

@Chiara
io non contesto le testimonianze,ti dico solo che la faccenda non è ben chiara perchè non si sa con precisione se dentro le divise serbe ci fossero effettivamente serbi.
Le testimonianze valgono sia in senso che nell'altro a questo servono i tribunali,ad accertare verità

http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=28708

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Rosso: la faccenda non è ben chiara perchè non si sa con precisione se dentro le divise serbe ci fossero effettivamente serbi

Vuoi dire che dentro la divisa di Mladic non c'era lui ma una controfigura?
Qui non si sta discutendo se nelle milizie serbo croate ci fossero anche infiltrati oppure commedianti. Qui sista discutendo di come quelle 8.000 persone sono finite nelle fosse comuni.
Facciamo un ipotesi fantascientifica. ammettiamo che sia tutta una montatura della SPECTRE, e che Mladic sia solo un poveretto messo di mezzo grazie all'utilizzo di raffinate tecniche cinematografiche e di controfigure. Tu credi che la SPECTRE sia cosi' stupida da indicare come capro espiatorio un pacifico impiegato del catasto? Oppure e' piu' semplice, ed anche piu' logico, indicare un criminale di guerra che le sue vittime sopravvissute possono riconoscere ed accusare?
Ok. Credo di aver detto abbastanza su questo aspetto "giudiziario". Quello che comunque e' significativo e' il differente atteggiamento fra il Mladic che comanda i suoi soldati mostrato nei filmati, e il vile personaggio apparso in tribunale timoroso per la propria salute.

Carmen ha detto...

Scusate, ma non sono obiettiva (ne obbietiva in genere, ne in questo caso). Quello di Vukovar é stato troppo forte, e non é stato che la punta del iceberg. Certo che macellai ci sono da pertutto, ma non posso sopportare l´idea che síano rimasti impuni. Voglio credere che, benché siano in apparenza liberi, finiscono come il personaggio di "El pintor de batallas" (Arturo Pérez-Reverte).Vi consiglio il romanzo a quelli non relativisti.:) (Forse sono troppo veemente...?)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Carmen: [OT] Vedo che inizi ad essere molto presente nel blog. Cio' mi fa piacere perche' indica che lo gradisci. Percio' ti consiglierei, se intendi ancora partecipare, di crearti un account Google cosi' da evitare (non si sa mai, ma di disturbati mentali ce ne sono tanti) che qualcuno possa farsi passare per te. :-)

Flyingboy ha detto...

Serbi entrano a Vukovar (Croatia) dopo averlo rasato al suolo...

alle 7:22 si vede la loro bandiera nera con il teschio sotto quale cantano alle 7:55 cantano

"Bit će mesa bit će mesa.. klat ćemo hrvate.."

(Ci sara' carne, ci sara' carne.. macelleremo i croati..."


Ho omesso il link per sbaglio, avverto che non sono immagini piacevoli e non serve commentare ulteriormente.

Forse serve che lo guardino tutti, per rendersi conto del mondo in quale viviamo. Ci sono tante cose tristi in quel filmato documentato, cose che creano voltastomaco, rabbia, tristezza.. immensa delusione nella "umanita'" che guardava tutto immersi nelle comode poltrone a Washington, Londra, Berlino, Roma... e nessuno mosse un dito.
Cose che fanno pensare quanto poco valgono i ideali di fronte al timore per la propria vita di certa gente come per la donna a 3:35 che dettava i nomi di persone che difendevano quella cita', tra qui un 17enne , 17enne!
Il odio dei militari serbi ubriachi che cantano "maceleremo i croati", la bandiera nera con il teschio... e tutto questo in era dell progresso, 1991, era di tv satellitari, internet, cellulari, nel cuore di un continente che si reputa civile.

Srebrenica poi, che dire.. si ricorda ancora il Hitler come il diavolo incarnato e non ci si rende conto quanti Hitler ci si incontra ogni giorno nella metro', pulman, sul lavoro.. basta darli la oportunita'..

http://www.youtube.com/watch?v=kyc1Qr6qUv4

rossoallosso ha detto...

@Chiara
io non contesto le testimonianze,ti dico solo che la faccenda non è ben chiara perchè non si sa con precisione se dentro le divise serbe ci fossero effettivamente serbi.


Rosso, sono Croato, e ho vissuto quella guerra in Croazia. Cerco di non fare propaganda ma solo mettere filmati documentati.

Ho voluto non intervenire. Sono cose che suscitano brutti pensieri e ricordi e sopratutto immensa delusione nel essere umano.

Sul territorio in quale sono nato e vivo ogni generazione vive una guerra sempre piu' spietata.

Questo mi ha insegnato a guardare il mondo con altri occhi e dividerlo in quello per bene e quello no e non a base della religione, convinzioni politiche, colore di pelle e/o nazionalita'.

Nessuno ne esce pulito limpido da una guerra (neppure le stesse forze di UN che erano presenti tutto il tempo territorio bosniaco e sopratutto in Srebrenica che era dichiarata territorio sicuro dalla UN prima di attacco dei Serbi e Mladic) . Mai successo nella storia e mai acadra' forse, quello che posso solo dirti e che in recente guerra balcanica era ben chiaro chi era il oppressore e chi continuamente faceva crimini di guerra.

E se' pensi che sono nato in una Jugoslavia dove le 3 religioni si amavano e rispettavano, dove potevi trovare chiesa ortodossa, cattolica e la moschea, dove nelle scuole si imparava sia il latinico che cirillico, dove imparavamo a memoria poesie macedoni, serbe, bonacce e croate in lingua originale... un giorno ci svegliarimo e niente era piu' uguale.

Questo filmato non e' una montatura ne e' unico esempio della brutalita' dei "soldati" serbi.

Xtc ha detto...

a tutti,
a Srebrenica c'era l'ONU che stava a guardare.
Nessuno è dalla parte del "bene".
...

Flyingboy ha detto...

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Fly: 2:39 Ratko Mladic entra in distrutta Srebrenica, quella che fu' il massacro dei civili piu' grande in Europa dopo la seconda guerra mondiale

Grazie Fly, perche' non traduci a chi in Italia e' disinformato, e che ancora ha dei dubbi, cio' che dice il grande "eroe", che adesso tanto teme per la propria salute, a proposito della sua vendetta contro i turchi?


http://www.youtube.com/watch?v=N2uQJsqiw-E

"Evo nas, 11 jula 1995 godine u srpskoj Srebrenici. Uoči još jednoga praznika srpskoga, poklanjamo srpskome narodu ovaj grad.. i napokon, došao je trenutak da se posle bune protiv Dahija, tu se osvetimo na ovom prostoru."

"Eccoci qui, 11 luglio 1995 nella serba Srebrenica. In occasione di unaltro grande giorno festivo dei serbi, regaliamo questa cita' a popolo serbo... e' finalmente, e' arivato il momento che dopo la riscossa contro Dahije (Turchi - muslumani hanno governato in terore nel Belgrado dal 1791 al 1798 indipendente da Istambul durante impero ottomano ) qui, su questo teritorio, ci vendicheremo."

Flyingboy ha detto...

Xtc ha detto...

a tutti,
a Srebrenica c'era l'ONU che stava a guardare.
Nessuno è dalla parte del "bene".
...

esatto Xtc,
e non solo

Quello che il mondo non vuol rispolverare e che ONU era dalla parte dei serbi per molto tempo.
La politica mondiale voleva che i Balcani vengono sotto comando dei serbi.

http://www.youtube.com/watch?v=0tLLkDOk56U

Ci sono tanti britannici e europei che non finiranno mai a Aia e altrettanto meritano.

Ci sono stati molti casi di stupro dalla parte di forze del ONU documentati e ancora oggi molte donne stuprate dalla parte delle forze del ONU, bosnacce messe a tacere sperano in una giustizia.

http://bosniagenocide.wordpress.com/2010/12/09/un-peacekeepers-took-part-in-rapes-during-bosnian-genocide/

http://www.freerepublic.com/focus/f-bloggers/1719518/posts

...

Flyingboy ha detto...

http://www.guardian.co.uk/world/2011/may/28/ratko-mladic-serbs-share-guilt


Guardando il video messo dal Rosso del tribunale di Aia, pensavo.. "essi, imaggino la prigione li, tv, internett.."

oggi leggo questo:

"He added that as well as asking for strawberries and a television, which has been delivered to his cell"


le fragole per il macellaio.. non potevo mai immaginare

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Xtc: a Srebrenica c'era l'ONU che stava a guardare.

Se mai, questo non fa che aggiungere altri colpevoli.
Ma il non poter punire l'ONU non significa che chi e' responsabile e puo' essere punito debba farla franca.
Non parlo di vendetta. Parlo di giustizia.
Di vendetta parla solo Mladic. Nei tanti filmati che sono a disposizione, ogni volta che fa un discorso, il grande eroe, il patriota, (come viene definito ovviamente da chi insieme a lui si e' sporcato le mani di sangue ed anche da alcuni esponenti idioti e criminali della Lega), parla di vendetta. Una vendetta che a quanto pare ha covato dentro e ha tenuto sopita per anni e anni. Una vendetta contro un'etnia colpevole solo di essere discendente di chi oltre 200 anni fa, ha assediato Belgrado.
Come se a Roma ci fosse chi volesse vendicarsi dei piemontesi solo perche' hanno fatto cadere lo Stato Pontificio.
E sarebbe giusto che chi di vendetta ha vissuto tutta la sua vita, di vendetta debba anche soffrire.
Ultimo pensiero: avete mai notato come questi personaggi, sia che si tratti di criminali di guerra, sia che si tratti di dittatori, sia che si tratti di fetidi intrallazzatori che hanno truffato migliaia di persone, una volta che vengono "acchiappati", immediatamente hanno dei malori e subito adducono problemi di salute?
Ormai e' una cosa ricorrente, dai Mubarak ai Tanzi... ai Mladic.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ MoViDaLoCa: chiedi di Mladic: ti sentirai rispondere che era un'eroe, che ha difeso la popolazione Srpska!

Questo accade anche nelle guerre fra bande mafiose.
Il problema e' che difendersi e' una cosa, il genocidio un'altra.
8.000 esseri umani trucidati e gettati nelle fosse comuni e 20.000 donne stuprate, hanno ben poco di "eroica difesa di un popolo".
A casa mia i veri eroi non imbracciano armi e soprattutto non si rintanano per 16 anni come dei topi di fogna per non far fronte alle proprie responsabilita'.
Se una persona crede che cio' che ha fatto e' stato giusto, affronta le conseguenze con coraggio. A costo della propria pelle.
Ammiro chi sa farlo, anche se in vita ha commesso atti discutibili, mentre mi fa schifo chi cerca di scappare dai propri atti.
La bramosia di vivere rinnegando le proprie azioni e i propri ideali non e' qualcosa che attiene agli eroi, ma ai vigliacchi.

Kameo ha detto...

"Ultimo pensiero: avete mai notato come questi personaggi (...) una volta che vengono "acchiappati", immediatamente hanno dei malori e subito adducono problemi di salute?"

Conoscendoti un poco, capisco che il senso di questo post non è di innescare una diatriba politica, quanto mettere l'accento sul miserevole comportamento umano di certi personaggi che, dopo aver abusato di un potere a loro concesso, una volta capovolta la situazione si mostrano privi di dignità nel pietire, talvolta piagnucolando, salva la vita.

Flyingboy ha detto...

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Ultimo pensiero: avete mai notato come questi personaggi, sia che si tratti di criminali di guerra, sia che si tratti di dittatori, sia che si tratti di fetidi intrallazzatori che hanno truffato migliaia di persone, una volta che vengono "acchiappati", immediatamente hanno dei malori e subito adducono problemi di salute?


Ho pensato a 2 cose leggendo le prime notizie da Aia ho pensato subito a 2 cose.
Un pensiero era uguale al tuo, l'altro era:

Se' non aveva problemi di salute che li hanno determinato la sua esistenza su terra a quanto pare.. verrebbe mai preso e consegnato?

Forse la stampa italiana non ne parla, ma gia' il giorno dopo dal arresto dalla parte della polizia serba, il governo serbo fa' pressione su' EU per la ammissione:

"Noi abbiamo ottenuto la nostra parte del patto, adesso tocca voi.."

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Kameo: Conoscendoti un poco, capisco che il senso di questo post non è di innescare una diatriba politica, quanto mettere l'accento sul miserevole comportamento umano di certi personaggi che, dopo aver abusato di un potere a loro concesso, una volta capovolta la situazione si mostrano privi di dignità nel pietire, talvolta piagnucolando, salva la vita.

Il cosiddetto: dono della sintesi. :-)

rossoallosso ha detto...

scusate ma non me la sento di continuare in questa discussione.
avrei parecchio da ribattere ,forse troppo e visto che ognuno rimarrebbe comunque sulle proprie posizioni ....

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Fly: Se' non aveva problemi di salute che li hanno determinato la sua esistenza su terra a quanto pare.. verrebbe mai preso e consegnato?

Dici che e' stato consegnato perche' altrimenti, poverino, non avrebbe ricevuto cure e fragoline di bosco?
Questo non lo so. Non e' problema che m'interessi. Come ha detto Kameo lo scopo del mio post e' un altro.
Questi schifosi che detengono il potere e che giocano con la vita degli altri, quando tocca a loro non ci stanno...

Ad esempio, il grande Presidente Assad, dopo aver permesso questo, credi che vorra' rispondere delle proprie responsabilita' applicando la legge coranica?
No. Sono certa che il giorno che lo arresteranno, si sentira' male.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/06/04/siria-lultimo-simbolo-della-rivoluzione-e-un-bambino-di-13-anni/115946/

Flyingboy ha detto...

Kameo ha detto...

Conoscendoti un poco, capisco che il senso di questo post non è di innescare una diatriba politica, ...

Non credo ci sia una diatriba qui Kami, ma puo' servire sotto molti aspetti questa faccenda triste della recente storia.

Ci fa' capire la vera essenza di certi "esseri umani", la "giustizia", la guerra, esseri umani sacrificati per la politica, ma sopratutto, per chi riesce a celarsi nella oscurita' del essere umano, puo' trovare delle risposte su' cosa vuol dire l'ideale, l'orgoglio, la etica, e che il mondo si divide solo in 2 parti, quello per bene e quello non quasi sempre ipocrita.

Ci insegna che unico giudizio da seguire e' quello del giusto, e anche se' sembra richieda un sforzo non da poco, con un po' di pratica viene cosi semplice e naturale e non lascia spazzi per ragionamenti "politicaly correct".

Esiste solo "eticaly and moraly correct".

Flyingboy ha detto...

e' un film gia' visto Chiara..

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/2006/03_Marzo/11/milosevic.shtml

ho la impressione che Mladic non vivra' a lungo per sentire la condanna.

Flyingboy ha detto...

Chiara, ti invito di guardare il verdetto di Aia ai generali Croati in piena salute.

http://www.youtube.com/watch?v=rxnYLtYVT50

Se' tu credessi di essere nel giusto.. avresti tutta la forza e dignita' per rimanere a dimostrarlo?

Era una domanda retorica lo so'..

rossoallosso ha detto...

@Fly

"Ci insegna che unico giudizio da seguire e' quello del giusto, e anche se' sembra richieda un sforzo non da poco, con un po' di pratica viene cosi semplice e naturale e non lascia spazzi per ragionamenti "politicaly correct".

Esiste solo "eticaly and moraly correct"."
condivido appieno il tuo pensiero, ma devo constatare che voi l'avete già condannato,è questo che stona coi "giusti"

Xtc ha detto...

rossoallosso,
perdonami. Esiste in questo caso un giudizio degli uomini, che stabilisce come e perché è stato fatto quello che è stato fatto. Ok. E poi esiste un giudizio della Storia, che è già stato emesso, e che dice che quello che è stato fatto è stato fatto. Francamente Mladic può dire quello che vuole, e chiunque può dire quello che gli pare per sostenere la tesi che lui ha agito per i motivi più disparati; però rimane la lista esatta degli atti compiuti. E a me interessa solo quella.

rossoallosso ha detto...

@XTC
Scusami ma cos'è che ti basta,ti bastano i video che trovi su youtube?
L'ho detto e se ti interessa lo faccio ti posso segnalare link di tenore diametralmente opposto,
ti basta sentire o vedere qualcuno cantare cose oscene per giudicare il suo operato? Non sono le stesse oscenità che senti in qualsiasi esercito,regolare o meno,di qualsiasi parte del mondo?finanche i partigiani nostrani contro i fascisti?

Sai dov'è e chi è Oric?
Se hai voglia leggi questo e te lo posto non perchè voglio difendere Mladic ma solo per far sapere che le cose non sono così limpide come ci vengono mostrate,sempre nel rispetto di quella ricerca della verità che è dovuta alle vittime e anche all'amico croato che ha commentato qui

http://www.ipharra.org/article-radovan-karad-i-75283930.html

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Non sono le stesse oscenità che senti in qualsiasi esercito,regolare o meno,di qualsiasi parte del mondo?

No. Nelle oscenita' cantate da queste milizie si parla d'altro. Si parla della macellazione della gente su base ETNICA. Qualcosa che attiene non a qualsiasi esercito, ma solo ai nazisti.

le cose non sono così limpide come ci vengono mostrate

Non ho mai detto che siano limpide. Quello che ho detto e';

1 - i fatti sono avvenuti: 8.000 persone trucidate. E non semplicemente uccise, ma macellate.
2 - ci sono testimoni oculari (e filmati) che mostrano come Mladic non solo fosse presente ai fatti, ma desse addirittura gli ordini. Fatti di cui si e' addirittura vantato nei giorni susseguenti prima che i serbi perdessero la guerra.
3 - che il suddetto si e' nascosto per 16 lunghi anni ed ha visto una figlia suicidarsi per cio' che gli veniva attribuito. Dubito che un completo innocente convito delle proprie azioni lo avrebbe fatto.
4 - che il suddetto, una volta acchiappato, ha iniziato a pietire per il suo precario stato di salute.

Su questa base ciascuno esprima le opinioni che desidera. Da parte mia, se una persona viene violentata, torturata e uccisa crudelmente e le sue ossa macinate in una fossa comune, il giudizio e' che non m'importa se chi era presente lo faceva materialmente, dava ordini oppure faceva il palo. Deve rispondere davanti ad un tribunale che lo giudichera'.
Io Mladic l'ho giudicato solo per il comportamento da vigliacco.
Vedi, rosso, c'e' gente che ancora se lo ricorda in divisa quell'uomo e sa cosa ha fatto. Gente a cui non importa il giudizio che dara' il tribunale perche' sa cosa e' accaduto. E non importa neppure la campagna negazionista che adesso, a 16 anni di distanza, sta cercando di montare chi non ha visto i propri figli e i propri fratelli in quelle fosse comuni.
Scusami una domanda rosso: sei cosi "garantista" anche nei confronti di certi israeliani per i fatti di Sabra e Shatila?

Rosario ha detto...

Non si può tornare indietro, non si possono cancellare tutti quegli orrori, ma la cosa più triste è che non si impara mai dagli errori precedenti che la storia ci racconta. Sono passati anni e ancora quando arriva un pazzo riesce a compiere questi abomini. Incredibile! Ora l'hanno preso e dopo un processo che chissà quanto durerà ci sarà una condanna.
A volte non ci sarebbe bisogno di processi!

Xtc ha detto...

rossoallosso,
che le cose non siano chiare affatto, l'ho detto io stessa parlando delle responsabilità dell'ONU. Addirittura dell'ONU.
Per il resto ha risposto Chiara al posto mio e non avrei molto da aggiungere.
Ci tengo però a precisare che io non mi informo dei fatti su youtube, e nemmeno su wikipedia, quando posso: esistono le librerie.
Ciao

Flyingboy ha detto...

concordo pienamente con ultimo commento di XTC e Chiara.

@ Rosso

Riguardo al tuo articolo riportato, non ti e' mai venuto il dubbio che e' scritto molto propagandisticamente?

Fabrizio Fiorini?

http://www.rinascita.eu/index.php?action=search&q=Fabrizio+Fiorini&dove=f

rossoallosso ha detto...

"Scusami una domanda rosso: sei cosi "garantista" anche nei confronti di certi israeliani per i fatti di Sabra e Shatila?"

Brava Chiara,hai colto il segno,come mai questi personaggi non sono ancora sotto processo,ma stanno invece liberamente assassinando gli ultimi testimoni,come mai Bush e Blair non sono sotto processo per le atrocità in Iraq,perchè Sarkosy non viene inquisito visto che la sua aviazione è partita a bombardare la Libia prima ancora della risoluzione ONU,perchè Obama non viene messo sotto inchiesta per l'omicidio di Bin Laden,preso e buttato a mare senza processo e addirittura in stato straniero,perchè i "criminali" son sempre dalla parte sbagliata della barricata?

Flyingboy ha detto...

@Rosso

riguardo i video youtube, non metto MAI quelli commentati, come lo sono i articoli propagandistici, ma puro documento del tempo e storia

Non sono filmati montati come certi servizi di telegiornale commentati a favore di una o altra parte, ma pure immagini, un documento del tempo quale nessuno puo' negare.

Percio', mi pare piu' onorevole informarsi sui documenti di tempo che dalla scrittura propagandistica.


Trovo altrettanto triste discuterne come certi "giornalisti" se' le vittime di Srebrenica erano 2000 o 8000, cambia qualcosa?

PS: Ometto appositamente le mie esperienze personali durante la guerra in Croazia che ho vissuto in Croazia e non a Roma come certi giornalisti propagandisti che citano "testimonianze" di generale canadese Lewis MacKenzie come lo fa' il "giornalista" Fabrizio Fiorini (http://www.rinascita.eu/index.php?action=search&q=Fabrizio+Fiorini&dove=f) nel articolo da te riportato.

http://bosniagenocide.wordpress.com/2011/03/06/witnesses-link-general-lewis-mackenzie-to-rape-camp/

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Fabrizio Fiorini?

Fly... hai li presenti gli intellettuali da salotto che, con la kefiah al collo giocano alla geopolitica con la playstation, frequentano i gruppi "impegnati" di facebook ed ogni giorno devono farsi pippe mentali inventando complotti e controcomplotti tanto per poter scrivere qualcosa di non banale e scontato?
Chissa' perche' il sig. Fiorini, che ha tutto il mio rispetto, giudichi i fatti di Sabra e Shatila, dove per l'appunto, anche li', era presente l'ONU, come acclarati crimini sionisti, mentre fa l'avvocato difensore dei macellai dei Balcani.
Addirittura in questo articolo descrive Mladic come "pacifista"
Un vero Gandhi!!! ahahahahah!!!

http://www.rinascita.eu/index.php?action=news&id=8555

Chi ha contatti diretti con persone che quegli avvenimenti li hanno vissuti, prenderebbe il sig. Fiorini e lo ricoprirebbe di letame.

Flyingboy ha detto...

su generale canadese Lewis MacKenzie quali testimonianze cita il articolo propagandistico di Fabrizio Fiorini riportato da Rosso:

"In 1993, investigative reporter and Pulitzer prize winning journalist Roy Gutman revealed that Mackenzie had been quietly paid and funded by "SerbNet", a Serbian-American lobbyist group. In response MacKenzie said he had done nothing unethical or improper, although UN officials did criticize his "lack of judgment" in the matter."

http://tech.mit.edu/V113/N29/serbs.29w.html

Flyingboy ha detto...

Chiara di Notte - Klára ha detto...

http://tech.mit.edu/V113/N29/serbs.29w.html

non ho parole Chiara.. non ho parole...

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Fly: quali testimonianze cita il articolo propagandistico di Fabrizio Fiorini

Gli articoli del sig. Fiorini vengono proposti anche dal periodico socialista nazionale (aka nazionalsocialista, presumo) "Italia Sociale".

http://www.italiasociale.net/

'sticazzi!!!

Flyingboy ha detto...

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Fly: quali testimonianze cita il articolo propagandistico di Fabrizio Fiorini

Gli articoli del sig. Fiorini vengono proposti anche dal periodico socialista nazionale (aka nazionalsocialista, presumo) "Italia Sociale".

http://www.italiasociale.net/

'sticazzi!!!


Essi'.

Dici che non e' un po' "di parte" ?

2 righe dal sito:

"Serbia: dopo l'aggressione del 1999 e aver subito gli indiscriminati bombardamenti all'uranio impoverito, veri e propri crimini di guerra, ora l'Occidente amerikano chiede la testa del generale Mladic, reo di aver difeso i serbi in Bosnia."

Hai Kapito a me? Sti amerikani..

Flyingboy ha detto...

senza commento, solo immagini e che ognuno si cerchi le risposte nel proprio cuore:

http://www.youtube.com/watch?v=v4fKV4mbauU

http://www.youtube.com/watch?v=jZ2FNzlffNQ

rossoallosso ha detto...

ok,vedo che vi state divertendo e di questo sono felice ;-)
ora vengo al punto.
ammettiamo che io sia vittima di propapanga,non pensate che possa essere lo stesso per voi?
siete accorsi al link da me postato e subito siete andati a ricercare smentite,preoccupandosi di ricercare Mc Kenzie ma guardarsi bene di sapere chi è e cosa fa attualmente Olic,Philip Corwin,Edward Herman,Michael Mandel,Carlos Martins Branco,Milan Bulajić.
Non contenti dubitate del contenuto dell'articolo solo perchè scritto su riviste di sinistra.Bravi son contento ,che parliamo a fare?
Voi gia avete vittime e carnefici,io preferisco aspettare l'esito del tribunale

ciao Xtc,e a tutti è stato interessante

http://www.slobodan-milosevic.org/news/smorg-sreb101604.htm

http://www.slobodan-milosevic.org/documents/srebrenica.pdf

Flyingboy ha detto...

@ Rosso..

ammettiamo che io sia vittima di propapanga,


http://www.slobodan-milosevic.org/news/smorg-sreb101604.htm

http://www.slobodan-milosevic.org/documents/srebrenica.pdf



ma stiamo scerzando?

MA STIAMO SCERZANDO?

www.slobodan-milosevic.org ?????

ma Rosso, ci pigli per culo?

ma ci sei?

helooooo????

ce' nessuno???

non ho parole, la fonte a quale dobiamo riferirci e che deve farci ricredere "www.slobodan-milosevic.org" ... non ho parole...


invecie ascolta le confessioni di serbi a Aia, ascolta le CONFESSIONI DI UCISIONI DI CIVILI, STRAGI, ascolta la gente che a AIJA ha CONFESATTO, crimini contro popolo civile bosnaco e croato...

mah

Darko Mrđa
http://www.youtube.com/watch?v=-Lb4upjT_2A

Darko Mrđa was during 1992 a member of the so-called "intervention squad", a special Bosnian Serb police unit in the town of Prijedor, in northwestern Bosnia and Herzegovina. Together with the other members of the squad, he personally participated in the unloading, guarding, escorting, shooting and killing of more than 200 unarmed men at Korićanske Stijene on 21 August 1992. Only 12 men survived the massacre. He agreed to cooperate with the Prosecution and his plea helped to establish the truth surrounding the crimes committed against non-Serbs. He was sentenced to 17 years' imprisonment.

Biljana Plavšić
http://www.youtube.com/watch?v=jRZo7h-phbk

Biljana Plavšić was for about a decade beginning 1990 a leading Bosnian Serb political figure holding senior office before, during and after the 1992-1995 conflict. In her role as Co-President of the Serb leadership she participated in the persecutions of Bosnian Muslim, Bosnian Croat and other non-Serb populations in 37 municipalities. She embraced and supported a campaign of ethnic separation which resulted in the death of thousands civilians and the expulsion of thousands more from municipalities in Bosnia and Herzegovina in circumstances of great brutality, by inviting paramilitaries from Serbia to assist Bosnian Serb forces in effecting ethnic separation by force. The Trial Chamber concluded that her guilty plea as well as her accompanying expression of remorse should have a positive impact on the reconciliatory process in Bosnia and Herzegovina. She was sentenced to 11 years' imprisonment.

Dragan Nikolić
http://www.youtube.com/watch?v=ivyfNkMO71U

Dragan Nikolić was commander of the Serb-run Sušica Detention Camp in the municipality of Vlasenica, eastern Bosnia and Herzegovina from early June 1992 until its closure in late September 1992. Whilst in charge of the camp Dragan Nikolić participated in creating and maintaining an atmosphere of terror and systematic sadism in the camp for the Muslim and non-Serb detainees. He personally killed nine people, beat detainees in some instances fatally, tortured others while they where interned. Under his guidance women of all ages were raped or sexually assaulted. His plea reflected his acceptance of responsibility for his crimes. He was sentenced to 20 years' imprisonment.

Dragan Zelenović
http://www.youtube.com/watch?v=dK2wCCS37BY

Dragan Zelenović was a Bosnian Serb soldier and de facto military policeman in the town of Foča, in southeastern Bosnia and Herzegovina near the border with Serbia and Montenegro. He raped and tortured a number of Muslim women and girls, including a 15 year old, while they were held in detention facilities in the municipality of Foča. Women who resisted his sexual assaults were threatened with death or were beaten. As part of the plea agreement, Dragan Zelenović agreed to provide truthful and complete information and to testify at any proceedings before the ICTY. He was sentenced to 15 years' imprisonment.


e TANTI TANTI altri..

http://www.youtube.com/watch?v=gjWmkkp9g5I
http://www.youtube.com/watch?v=pTaaLOrtxiQ

.....

Flyingboy ha detto...

@Rosso

"Serbia's state broadcaster apologises for 1990s propaganda"

A statement on the website of Radio Television of Serbia admitted the broadcaster was used as a propaganda tool. It apologized to the citizens of Serbia and neighboring countries who were subject to insult, slander and hate speech while the late Slobodan Milosevic was in power.

http://sofiaecho.com/2011/05/24/1094239_serbias-state-broadcaster-apologises-for-1990s-propaganda

Duval ha detto...

Ahahaha
povero Rosso!

Ha tentato invano di ragionare di Epistème e di Doxa e si è ritrovato a cozzare contro epistemologi di ferro (o di coccio?).

Flyingboy ha detto...

Duval ha detto...

bla bla inutile bla bla

eccone che sbuccia dal niente per tirare frecciatine

si vede che hai letto tutti i interventi e li hai studiato con cura

non mi aspettavo altro :)

povera italia direi io

invecie tu Duval? hai qualcosa da aggiungere al tema del post o ti limiterai come al solito ultimamente alle critiche e sfotti?

davide ha detto...

Caro amica Duval,

"Ahahaha
povero Rosso!"

Anche ha me l'amico Rosso fa tanta tenerezza. Tutti si accaniscono contro di lui perchè è povero e rosso.

Scherzi a parte su una cosa l'amico Rosso ha ragione. I media in Occidente hanno sempre addossate tutte le colpe ai serbi, mentre in realtà colpe ne avevano tutte le etnie in guerra.

Ciao Davide

rossoallosso ha detto...

@fly
continui a non rispondere
chi è NASER ORIC ?

Flyingboy ha detto...

davide ha detto...

Scherzi a parte su una cosa l'amico Rosso ha ragione. I media in Occidente hanno sempre addossate tutte le colpe ai serbi, mentre in realtà colpe ne avevano tutte le etnie in guerra.


Non e' proprio cosi' Davide. Bisogna informarsi meglio.

Ci sono stati generali croati processati e condannati a Aia:

http://www.youtube.com/watch?v=rxnYLtYVT50

http://www.agoravox.it/Tribunale-dell-Aja-condannato-per.html

davide ha detto...

Caro amico Flyingboy,

"Non e' proprio cosi' Davide. Bisogna informarsi meglio.
Ci sono stati generali croati processati e condannati a Aia"

Lo so benissimo. Io ho solo fatto notare che durante la guerra la grande maggioranza dei media attribuiva quasi tutte le colpe ai serbi. A quel tempo seguivo bene gli avvenimenti nell'ex Igoslavia anche perche allora la mia compagna era una ragazza serba di Belgrado.

Ciao Davide

Flyingboy ha detto...

rossoallosso ha detto...

@fly
continui a non rispondere
chi è NASER ORIC ?


Scusa, non avevo capito che era una domanda diretta.

Cerco di rispondere..

All'inizio del 1995 Naser Oric e' diventato il comandante di 8va Divisione Corpo d'Armata di RBH (bosnacca). Rimase in posizione finche' l'unita' nel mese di agosto 1995. non è stato liberato dall'esercito. Nasser ha lasciato Srebrenica nel maggio 1995.

Nel marzo del 2003. Oric è accusato di crimini di guerra. 10 Aprile 2003. e' stato arrestato a Tuzla e consegnato a l'Aia. Prima l'arresto di Naser Oric è sempre volontariamente risposto alle richieste di investigatori dell'Aia. In data 11 Aprile e' dichiarato non colpevole. Il 25 Luglio 2003. Corte respinge la richiesta di Oric per il rilascio temporaneo dalla custodia.

Il processo e' iniziato nel mese di ottobre 2004. e duro' fino ad aprile 2006. Il 30 Giugno 2006. Corte lo libera dalla maggior parte dei conti, e lo ha condannato a due anni di carcere per non aver adottato misure preventive per impedire il trattamento crudele e l'assassinio di diversi prigionieri in una stazione della polizia serba a Srebrenica nel periodo compreso tra il 27 Dicembre 1992. e 20 Marzo 1993.

Oric e' stato prosciolto dalle accuse che l'individuo, e con responsabilità di comando. Per la distruzione dei villaggi Kravica Šiljkovići, Bjelovac, Fakovići e Sikiric, secondo il verdetto, l'accusa non ha fornito prove convincenti che sono responsabili per le forze bosniache, dal momento che sono nei villaggi ha condotto la battaglia in cui le forze serbe utilizzato artiglieria, nel caso Bjelovac anche dell'aviazione.

In precedenza, il 98 bis dell'articolo assolto Oric a due conteggi che coinvolgono il saccheggio di proprietà pubbliche o private di serbi.

Come Oric già trascorso tre anni, tre mesi e 21 giorni in carcere, il giudice ha ordinato il suo immediato rilascio.

A Luglio 2008, Oric con una decisione definitiva della Corte Internazionale dell'Aja viene prosciolto da ogni accusa.

Flyingboy ha detto...

davide ha detto...

Io ho solo fatto notare che durante la guerra la grande maggioranza dei media attribuiva quasi tutte le colpe ai serbi. A quel tempo seguivo bene gli avvenimenti nell'ex Igoslavia anche perche allora la mia compagna era una ragazza serba di Belgrado.

E questo rende la cosa ancora piu' triste, perche nessuno ha mosso un dito , nessuno ha fatto niente a fermare i serbi, nonostante le imaggini di bombardamento in diretta sulle satelitari dalla parte di serbi di Vukovar, Dubrovnik, Sarajevo...

Migliaia di vite umane potevano essere salvate, migliaia.

La guerra balcanica sta' sulla coscienza di tutto il mondo e la Europa che non era in grado di fare niente di concreto.. NIENTE.

Cosa ha provocato questo?

Che il popolo croato e bosniaco ha capito che deve fare tutto da solo, e per questo a oggi certi vengono processati.

rossoallosso ha detto...

@non è esatto

Prima dello scoppio della Guerra in Bosnia Orić era un poliziotto e guardia del corpo del presidente serbo Slobodan Milosevic.Nel 1990 venne inviato in Kosovo come membro di una speciale unità della polizia del Ministero dell'Interno serbo.

Successivamente, verso la fine del 1991 Orić venne assegnato alla città di Srebrenica e divenne il capo della polizia a Potočari l'8 aprile 1992.

Il 17 aprile del 1992 divenne il capo della Difesa Territoriale (TO), sempre a Potočari.

Poco tempo dopo la TO della municipalità di Srebrenica fu sotto il suo comando, da quando divenne comandante in capo dello Staff della To il 20 maggio 1992
Durante la guerra

Nel novembre 1992 le forze armate unite per la regione di Srebrenica furono affidate al suo comando e il 1 gennaio 1994 le unità che rispondevano a Orić presero il nome di 8º gruppo operazioni del quartier generale di Srebrenica della ABiH.

va bene se ti posto un link di giapponese?

http://translate.google.it/translate?hl=it&sl=en&u=http://moderntokyotimes.com/2011/05/26/ratko-mladic-what-really-happened-in-srebrenica/&ei=ANrrTaTTLYqF-wa9zNHmDw&sa=X&oi=translate&ct=result&resnum=1&ved=0CCMQ7gEwAA&prev=/search%3Fq%3DSrebrenica%2BLee%2BJay%2BWalker%2BThe%2BModern%2BTokyo%2BTimes%26hl%3Dit%26client%3Dfirefox-a%26hs%3DpJz%26rls%3Dorg.mozilla:it:official%26prmd%3Divnso

Flyingboy ha detto...

cercero' di chiudere qui i miei interventi su' questo post con un paio di considerazioni...

Nella guerra non ce' niente di idillico, non ce' niente di hoolywoodiano..

Leggere di guerra a viverla sono 2 cose molto ben diverse.

Tutto cambia, uccidere un soldato diventa una cosa odierna e non si pensa di aver ucciso un essere umano. Accanto a te mentre stringi il fucile e ti rimbomba nelle orecchie il suon di granate ce' un professore, un medico, un commercialista, un ladro di macchine, un truffatore, uno di destra, uno di sinistra, on ateo, un credente, un tifoso dei ultras, uno uscito dal prigione per omicidio...
Non ti fai mai domande, avete solo un obiettivo.. rimanere vivi, e per esserlo unico modo era ammazzare chi ti sparava.

Non ci sono santi, non ce' piu' Dio, non ce' spazio per nessun tipo di domande.. ci sono quelli che ti sparano addosso e tu devi spararli.

Non pensi alla macchina da comprare,alle vacanze, ai mutui, ai I-Phone, alla casa che e stata rasata a suolo, alla politica, a chi ha ragione e chi torto...

Hai solo un pensiero, un obiettivo, un desiderio, una speranza...

rimanere vivo

non esiste guerra completamente pulita, regna odio, regna disperazione, regna quel impulso maledetto di vendetta di giustizia, il dolore per aver perso amici, familiari...

per molti la guerra non finira' mai, tanti si suicideranno dopo, tanti rimarranno con gravi problemi psichici, tanti non riusciranno mai a colmare il dolore per i famigliari persi, uccisi, sterminati...

i colpevoli delle azioni disumane devono essere puniti, non e' questione di schieramento da una o altra parte

e' questione di giustizia

chi ha la coscienza a posto si era consegnato a Aja volontariamente, chi no, si nascondeva nei buchi del mondo.

Non credo nella infalibilita' della corte di Aja, ma e' unico strumento che abbiamo a disposizione per dimostrare che cerchiamo di mantenere quel ultimo briciolo di umanita' rimasto.

Santa pace a tutti i defunti da ogni parte e che non succeda mai piu'.

Flyingboy ha detto...

@Rosso

E' tutto vero quello che hai citato di Oric, ma non riesco a capire cosa questo vuole dire.

Ripeto, si cita di nuovo generale canadese che ha dichiarato "che non trova niente di immorale essere PAGATO dall lobi serbo-americano per i suoi interventi"

Naser Oric era un gangster, questo lo sapevamo tutti in croazia e bosnia, ma nel stesso momento si e messo al comando a difesa del suo popolo.

Non dichiaro che e' uscito dalla guerra tutto pulito, ma ha pagato con 3 anni di carcere per quello che ha fatto mentre per tutto il resto era assolto dallo stesso tribunale di Aja.

Se' qualcuno credeva il contrario doveva presentarsi a quel tribunale dalla parte di accusa non credi?

Rimane il fatto di genocidio a Srebrenica, da dove e partito tutto questo discorso.

Se' tu poi dici che e' giusto masacrare 2000-8000 civili a nome di vendetta contro un Naser Oric.. allora non posso essere d'accordo.

Qui ce' tanto fumo e tanta polvere che si butta nei occhi..

La questione e semplice... e ce' chi dovra' rispondere per quel paio di migliaia di civili sterminati.

E' questo e Ratko Mladic, che come MINIMO aveva la responsabilita' di comando, la stessa che fu' a condannare generale croato Ante Gotovina per molto meno, a 24 anni di carcere.

Flyingboy ha detto...


va bene se ti posto un link di giapponese?

http://translate.google.it/translate?hl=it&sl=en&u=http://moderntokyotimes.com/2011/05/26/ratko-mladic-what-really-happened-in-srebrenica/&ei=ANrrTaTTLYqF-wa9zNHmDw&sa=X&oi=translate&ct=result&resnum=1&ved=0CCMQ7gEwAA&prev=/search%3Fq%3DSrebrenica%2BLee%2BJay%2BWalker%2BThe%2BModern%2BTokyo%2BTimes%26hl%3Dit%26client%3Dfirefox-a%26hs%3DpJz%26rls%3Dorg.mozilla:it:official%26prmd%3Divnso


ah guarda, ce' anche la versione in inglese del sudetto autore, sul suo blog :)

Ohh.. ma e' un blogger.. credevo uno storico, giornalista investigatorio...

http://leejaywalker.wordpress.com/2011/05/26/ratko-mladic-what-really-happened-in-srebrenica/

Sai cosa Rosso?

Son tutti bravi a parlare in internet, dare loro versioni.

Adesso hanno la oportunita' di presentarsi a Aja in difesa di Ratko Mladic...

Credi si presentera' qualcuno?

Flyingboy ha detto...

LEE JAY WALKER

off course, apparte "modern tokyo times" scrive anche per Serbianna, un giornale online serbo che sulla prima pagina ha "Radical Islam monitor".

Non ti pare che sono fonti un po' di parte quelle che citi?

LEE JAY WALKER

I am a freelance writer and my articles have been published on www.moderntokytotimes.com , http://pakistanchristianpost.com , http://faithfreedom.org , www.serbianna.com , and many others including www.aina.org , www.copts.com and www.theseoultimes.com

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Credi si presentera' qualcuno?

Si. Io.
Andro' in tribunale e citero' la caduta' di Belgrado in mano ai turchi del 1521 come origine del genocidio di 2000-8000 esseri umani e 20.000 stupri di donne musulmane da parte delle milizie serbe durante la guerra 92-95
Si sa... era dovuto un risarcimento.
Tante violenze, tante violenze.
Tanti stupri, tanti stupri.
I conti vanno tenuti in ordine. Tanto dare, tanto avere. Sta alla base di una contabilita' corretta.

E poi, come se non bastasse, portero' in allegato questo blog, dicendo ai giudici che le arringhe dell'accusa e della difesa sono gia' state fatte, con notevole fracassamento di palle degli astanti.

Pero' sono certa che nessuno sapra' dirmi perche i "grandi eroi" ammirati come patrioti, machi che comandano eserciti, che si fanno rispettare dai soldati cantando canzoni che inneggiano alla macellazione dei croati, poi alla fine si rintanino come topi per 16 anni e belino come delle pecore quando tocca a loro di dover spiegare le proprie azioni.
Fossi una serba nazionalista (e non lo sono per fortuna) un uomo come Mladic lo depennerei.

rossoallosso ha detto...

si certo poi mi spiegate come mai il braccio destro di Milosevic se ne sta in panciolle al mare ;-)
e con questa vi saluto.
Fly è stato un piacere
Chiara grazie dello spazio
ed un inchino di ringraziamento a tutti i bloglettori ;-)

Flyingboy ha detto...

Esatto Chiara..

poi quel 2000 (minimo stimato) a 8000 sono solo dei scheletri delle vittime di steminio civili musulmane scavate a Srebrenica.

Flyingboy ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=tLvUsNEPvc0

a 1:21 Ratko Mladic dice

"Abbiamo i mezzi per difendersi dai attacchi da aria chiunque del cercera' di attaccarci. In quel caso, reagiremo anche ATTACANDO i paesi da dove partono i aerei sul nostro territorio"

Mi chiedo se' avvenimenti andavano in altra direzione, e quando qualche missile arrivava a Roma perche' i aerei partivano da Aviano... se' Rosso e Davide penserebbero come la pensano a oggi.

Flyingboy ha detto...

rossoallosso ha detto...

si certo poi mi spiegate come mai il braccio destro di Milosevic se ne sta in panciolle al mare ;-)

mi sa' che non hai idee ben chiare di avvenimenti balcanici.

C'era la Jugoslavija, era tutto un stato unico. Naser ha fatto scuola per corpi di polizia speciale a Belgrado 1990 quando ancora non si sospettava niente. A fine scuola ERA il guardiacorpo di Milosevic. Viene spostato a Srebrenica nel 1991 come parte di polizzia Jugoslava di quei tempi, unica esistente.

Inizio la guerra e si crearono le forze militari croate e bosnace che fino a 1991 non esistevano.

Nel 1992 fu creato il corpus militare bosnacco di quale Naser e diventato comandante e da li ogni legame con le forze militari Serbe (Jugoslave) erano spaccate, inefetti erano in guerra.


Naser e nato in Bosnia e come e iniziata la guerra si e' messo subito al servizio di corpus bosniaco appena creato per difendere il territorio e popolo bosniaco.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Per amor d'informazione e senza entrare nel merito delle tesi esposte, linko qui l'articolo di Fulvio Grimaldi.

http://fulviogrimaldi.blogspot.com/2011/05/dalla-libia-con-amorefurore.html

L'ho appena letto, col sopracciglio alzato molto scettica su quanto esposto. Se cio' che racconta lui e' vero, allora cio' che hanno raccontato persone che quel disastro lo hanno vissuto e' tutto falso.
Come prevedevo porta la kefiah al collo (lo si puo' vedere nella fotina di facebook) e come al solito, quello che non riesco a spiegarmi e' l'applicazione sistematica del doppio peso e doppia misura ad avvenimenti simili (almeno dal punto di vista di come si sono svolti).
Da una parte, cio' che viene raccontato sul massacro di Srebrenica sarebbe tutto una bufala, le responsabilita' dei serbi sono tutte da dimostrare, mentre dall'altra nel massacro di Sabra e Shatila, le responsabilita' israeliane sarebbero acclarate.
Comunque questo post non era per stabilire la colpevolezza di questo o di quello, e neppure stabilire chi dice il vero o il falso, ma solo per mettere l'accento sia sull'esistenza di giganti coi piedi d'argilla per i quali la loro vita vale piu' della dignita'.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Rosso: Chiara grazie dello spazio ed un inchino di ringraziamento a tutti i bloglettori

Il mio spazio e' sempre aperto. Pero', secondo me, ti sei concentrato sull'aspetto sbagliato del post.
Io non sono cosi' preparata per stabilire "la verita". Anche perche' la verita' non e' possibile stabilirla ed ognuno si costruisce la propria.
La mia, pero', e' una verita' condizionata dai racconti di donne che non sanno scrivere bene come Fulvio Grimaldi, ma che con le loro parole hanno saputo raccontarmi il terrore di quegli avvenimenti.
Forse sono solo delle mitomani? Forse la mia amica Aicha e' morta cadendo in un fiume oppure e' fuggita con qualche innamorato e nessuno l'ha piu' ritrovata? Forse quello che crede suo fratello e' tutto falso? Forse sua madre che la piange ancora, dovrebbe immaginarsela felice in qualche citta' invece che macinata in una fossa comune?
Forse...
Come vedi, le verita' possono essere tante ed io mi attengo a quelle che mi sono piu' vicine e che mi sono state raccontate da persone che conosco e delle quali mi fido.

carlos ha detto...

Rispondo alla tua questione, Klàra: credo cerchino semplicemente di far pena, di impietosire opinione publica e giudici. Chissà se farà lo stesso anche il nanerottolo caso mai dovesse arrivare a fine corsa senza legittimi impedimenti. Immagino di sì.

Per il resto, io la vedo così: sono contento che esista una corte di giustizia internazionale, allo stesso tempo trovo ingiusto che alcuni stati non la riconoscano nei confronti dei propri cittadini (come gli Usa). La giustizia dell'Aja è sicuramente parziale e non colpirà tutti allo stesso modo, però è un buon inizio e un grande segnale di civiltà, introducendo il principio della giurisdizione internazionale.

Io credo che alla sbarra dovrebbero andarci tutti quei maiali (e domando scusa ai porci) che hanno stuprato, affamato, assassinato, massacrato le popolazioni inermi. Prima di tutto i mandanti, quelli che hanno ordinato simili abomini. I generali per primi, magari. E poi le tigri cetniche, ma pure quegli allegroni degli ustascia. Vero, leggermente fascistelli questi ultimi, però tanto buoni cattolici. Alla sbarra chi ha venduto armi sottobanco (italiani, tedeschi, austriaci). Alla sbarra chi ha soffiato sul fuoco della divisione jugoslava (il Vaticano, i pope ortodossi?). Alla sbarra anche i criminali kosovari che terrorizzano la popolazione serba superstite.

Alla sbarra ci vedrei bene anche il nefasto baffino, che ordinò il bombardamento italiano di Belgrado: magari una condanna lieve, a me basterebbe l'obbligassero a ritirarsi per sempre dalla scena politica.

Ma questi sono sogni... Come quelli di vedere giudicati per i loro misfatti presidenti e generali americani, e naturalmente i criminali di guerra israeliani, sempre all'opera. E pure Assad, e Ahmadinejad, e per non sembrare di parte, pure Castro, anche se un po', devo dire, mi spiace. I governanti di mezzo mondo manderei a giudizio, oltre agli ex governanti, ai boia in pensione.

Subito però sarebbe l'ideale, prima che si possano dare per malati o prossimi all'estrema unzione.

E davvero, non mi importa niente dell'etnia, della nazionalità, o se siano rossi o neri. Come non mi importa niente dei grandi fini evocati per giustificare i crimini, una molto strana autodifesa attuata terrorizzando e trucidando la popolazione civile, spesso senza distinzioni per vecchi, donne e bambini.

rossoallosso ha detto...

@Chiara
ho capito il senso del blog e non ho nulla da dire in proposito perchè ciò che scrivi è una verità inconfutabile.
il senso della mia obiezione voleva rimarcare il fatto di come l'occidente riesce a manipolare l'opinione pubblica ove le certezze son sempre rivolte alla parte ostile con video e testimonianze che trovi anche dal lattaio mentre è l'opposto per quel che riguarda personaggi che all'occidente hanno fatto comodo,su internet non trovi mai nulla,processi, accuse e condanne vengono sempre fatti passare in secondo piano,
sospettare che dietro ci sia un minimo di propaganda mi sembra legittimo.
nel rispetto delle vittime,tutte indistintamente,accertare la verità è quello che si vorrebbe, o sbaglio? Cosa che non ha mai fatto il tribunale di Carla del Ponte(creato appositamente,questo non va mai dimenticato visto che un tribunale internazionale già esisteva),anzi alimentando ancor più dubbi e incertezze e non lo dico io o Grimaldi,ma tanti analisti occidentali.


http://rossoallosso-lammazzacaff.blogspot.com/2011/03/kosovoil-traffico-di-organi-e-la-grande.html

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ rosso: il senso della mia obiezione voleva rimarcare il fatto di come l'occidente riesce a manipolare l'opinione pubblica ove le certezze son sempre rivolte alla parte ostile con video e testimonianze che trovi anche dal lattaio mentre è l'opposto per quel che riguarda personaggi che all'occidente hanno fatto comodo,su internet non trovi mai nulla,processi, accuse e condanne vengono sempre fatti passare in secondo piano,
sospettare che dietro ci sia un minimo di propaganda mi sembra legittimo.


Ok, come disse una mia amica: "I don't enter in the merit of the question." :-)

Comunque, mi piacerebbe capire perche', da tanta gente che su Mladic la pensa come te, le due stragi, quella di Srebrenica e quella di Sabra e Shatila, vengono trattate diversamente e non con parametri similari.
Perche' una dovrebbe essere una bufala manipolata e l'altra no o viceversa?
Posso chiederlo a te?

rossoallosso ha detto...

@Chiara
ho tempo e cerco di sfruttarlo al meglio per premiare la tua zingaresca cocciutaggine

Ripit,don't sacce che dir in merit at you question,probably the arrogance of this man is proportionaly at funsionament your apparat genital.Allbrigt? ;-)

in merito ai fatti libanesi ti posto un link(assolutamente imparziale) dove puoi trarre le tue conclusioni e dopo se vuoi ne possiamo discutere.

http://www.giornalettismo.com/archives/84221/massacro-sabra-shatila/

permettimi ora di spendere due parole su fulvio grimaldi perchè capisco e accetto che tu non possa condividerne le idee ma non puoi denigrare una persona senza conoscerla.hai ragione quando parli di mezzemaniche sinistre con la "kefiah al collo" ma nel suo caso sbagli visto che egli spesso combatte contro questi,tu non hai idea di come sia malvisto e censurato in certi ambienti di sinistra,le sue battaglie contro il manifesto,liberazione,l'unità,la cgil e altri ancora solo lì sul suo blog a dimostrarlo.
Fulvio è uno pochi giornalisti indipendenti rimasti italia,che ci mette del suo,non ha padroni si autofinanzia eslusivamente coi documentari che egli stesso filma.
20 giorni fa è stato in Libia,totalmente a sue spese,ha intervistato di persona il vescovo di Tripoli,ha raccolto testimonianze sotto le bombe dove ha anche rimediato una scheggia in una spalla e tutto questo solo per riportarci verità,verità di prima mano e non raccolte in chissà quale sito o giornale.
e questa è solo la storia recente,Fulvio è l'unico giornalista ,testimone oculare, della domenica di sangue irlandese.
io sulla sua onestà intellettuale ci metto la mano sul fuoco,le idee poi si possono condividere o meno ma questa è un'altra storia.

a la buenas tardes my bonita !!
si, so anche lo spagnolo ;-)

Flyingboy ha detto...

Fulvio Grimaldi:

"Torno da Tripoli e, non potendo fare a meno di leggere di Fincantieri e oscenità berlusconiane, scivolo sulla pagina-vomito del “manifesto”, redatta tutta da Tommaso de Francesco, a celebrazione della cattura di Radko Mladic, con tanto di box dedicato all’escort di Clinton e parca manidiforbice di Milosevic e della Serbia, Carla del Ponte, magistrato integerrimo del Tribunale Nato dell’Aja. Mladic e ancora l’infame balla di Srebrenica, a dispetto di tutte le prove che la smentiscono, a dispetto delle migliaia di ricomparsi dei presunti 8mila trucidati. Un soffietto di questo presunto difensore della Serbia a coloro che l’hanno sbranata, un gradino della scala al patibolo (lo faranno morire in carcere come Milosevic, incapaci di provare alcunché) per colui che, a differenza dei fascisti croati e bosniaci, cari alla marmaglia democratica sinistra-destra occidentale, non sterminava per accaparrarsi terre e beni altrui, ma difendeva l’unica vera autodeterminazione dei popoli di tutta la vicenda jugoslava. Mancano la parole. Se non per dire che tout se tien, le brigate internazionali invocate da Rossanda a sostegno degli sgherri Nato bengasiani, gli orgasmi sulla vendetta colonialista contro i patrioti della Jugoslavia socialista e sovrana, Vendola, il Forum Palestina, l’intera cloaca finto-pacifista e finto-dirittoumanista e le grasse risate della cupola necrocrata sul capolavoro finale del nostro taffazzismo. "

"Non gli passa per l’anticamera del cervello manifestizzato, a TdF, che per la cattura del presunto autore della presunta strage di Sebrenica (smentita da ogni documento serio) e per l’assoluzione di Naser Oric, che invece una strage vera, di 3500 donne, uomini e bambini serbi, la compì nei villaggi attorno a Sebrenica, come già nel caso di Slobodan Milosevic, la cricca rinnegata che governa la svendita della Serbia riceve i trenta denari dell’ingresso in un’Europa delle disuguaglianze, del razzismo, di un neoprotocapitalismo più feroce del primo, dell’abdicazione a ogni sovranità di popolo. Non si avvede, TdF, che la criminalizzazione perenne dei serbi (come dei “terroristi”arabi e musulmani in Palestina, Iraq, Afghanistan, Sudan, Somalia), simboleggiata dai “mostri” Karadzic e Mladic, e prima da Milosevic, fatto morire innocente provato in carcere,"

"criminalizzazione perenne dei serbi "
"criminalizzazione perenne dei serbi "....

Milosevic, fatto morire innocente provato in carcere
Milosevic, fatto morire innocente provato in carcere
Milosevic, fatto morire innocente provato in carcere
Milosevic, fatto morire innocente provato in carcere.."
....

"Si sente l’eco di una menzogna più falsa dei Protocolli dei Savi di Sion: " la Grande Serbia ", causa della carneficina balcanica. Tutta colpa degli "ultranazionalisti", altro termine copiato dalle fabbriche della guerra psicologica, tipo i fornitori del Pentagono Ruder & Finn, Hill & Knowles, Reporters Sans Frontieres."

etc
etc
etc

Mi dispiace Rosso, essendo VISUTO in Croazia in quel periodo oscuro ti posso solo dire che tuo giornalista ultamilitante sinistroide trozkista anti imperialista complotista... non ha capito una mazza di niente di quello che succedeva li.

TUTTO il popolo bosnacco, croato ma ti posso dire anche gran parte di inteletuali serbi li darebbero' solo del ridicolo triste pseudogiornalista.. mi dispiace...

Si sta' faccendo al cariera urlando dei slogan per sentito dire.. mi dispiace

Uno che URLA la innocenza di Milosevic, Karadjic e co. e colpevolizza il ultra-nazionalismo croato e bosniaco.. neh.. e' solo personaggio triste e ridicolo che non dovrebbe chiamarsi giornalista.

ma questo e' liberta' di stampa credo.. e anche lui deve avere il suo pubblico.

Flyingboy ha detto...

PS :

A quanto riguarda la chiamata "escort di Clinton" dal tuo giornalista preferito, Fulvio, Carla Ponte...

"La caccia"

Alla fine del 2007 Carla Del Ponte termina il mandato di procuratrice generale del Tribunale penale internazionale (TPI) per l'ex Jugoslavia e all'inizio del 2008 assume quello di ambasciatrice svizzera in Argentina.

Nell'aprile 2008 esce nelle librerie il suo libro "La caccia", pubblicato da Giangiacomo Feltrinelli Editore.

Berna proibisce a Carla Del Ponte di promuovere l'autobiografia, giudicando alcuni contenuti incompatibili con il suo ruolo di ambasciatrice. Come tale deve rappresentare la politica ufficiale della Svizzera e dunque non può attaccare le autorità di altri paesi.

Nel libro, nel frattempo tradotto in 12 lingue e pubblicato in molti paesi, fra cui la Serbia, l'ex procuratrice generale ripercorre gli otto anni di caccia a persone che hanno commesso crimini orrendi.

In più di 400 pagine, l'autrice rivela retroscena drammatici e scomodi su alcuni degli episodi più bui della storia recente dell'Europa. L'ex magistrata evidenzia le difficili relazioni fra procura e politica.

Il suo lavoro ha consentito di far arrestare e portare in tribunale decine di persone accusate di genocidio e altri crimini di guerra. Fra questi spicca il nome dell'ex presidente serbo Slobodan Milosevic, poi deceduto in carcere all'Aja nel 2006, prima che si concludesse il suo processo.

Durante il mandato al TPI, la Del Ponte ha presentato prove contro i due latitanti più ricercati dell'ex Jugoslavia: Radovan Karadzic e Ratko Mladic, accusati del massacro Srebrenica. Il primo verrà catturato nel luglio 2008 in Serbia, il secondo è tuttora uccel di bosco. Il processo di Karadzic, estradato all'Aja, è iniziato il 1° marzo 2010.


http://www.swissinfo.ch/ita/politica/Carla_Del_Ponte:_Prima_o_poi_i_risultati_arrivano.html?cid=30328366

http://www.swissinfo.ch/ita/speciali/kosovo/Kosovo:_la_rivincita_di_Carla_Del_Ponte.html?cid=29041646

Come minimo, Fulvio Grimaldi, apparte che e' urlatore indotrinato ultrasinistroide che ha poco interesse della VERITA' ma li interessa attaccare quando e come puo' il suo nemico perenne L'OCCIDENTE, e' come giornalista disonesto e come uomo per niente educato.

Flyingboy ha detto...

solo per concludere su' Fulvio Grimaldi..

Non li interesava niente di stragi, guerra niente di Jugoslavia.. indovinate fino a quando?

"Dall'inizio della guerra NATO contro la Jugoslavia ha lanciato la campagna "Un Ponte per... Belgrado" a sostegno delle "vittime invisibili" del conflitto.
Per gentile concessione di Fulvio Grimaldi"


dove era Fulvio quando Serbi rasavano a suolo Vukovar? Dove era quando bombardavano Dubrovnik, Sarajevo...

Nessuno lo sa'...

ma eccolo che scaturisce dal buio Rambo con Kefah e le Hoggan a primo suon di bomba lanciata a Belgrado per dare un temine a una guerra con decine di migliaia di morti dopo anni e anni di tratative invane TUTTE rifiutate e/o infrante dai Serbi..


insomma.. dove ce' da schierarsi contro il "occidente" "neoimperialista" ce' Fulvio. Non lo si' trovera in Africa, no, dove le tribu si stanno masacrando. Basta avere una opportunita' di vestire Kefiah (magari anche il Che' sopra il letto), e dai toni e modi e' chiaro che a questo "giornalista" la verita' non interessa molto quanto promuovere a discapito di essa le sue idee ultras.

rossoallosso ha detto...

Fly perchè dobbiamo continuare ad istigarci a vicenda,tu sei così certo delle tue affermazioni che non capisco di che ti preoccupi,che paura può fare un grimaldi qualsiasi,
la storia è già dalla tua parte cosa vuoi ancora di più? la storia ha già deciso i serbi sono gli unici responsabili della guerra interetnica.
cosa vuoi di più,hai forse paura che possa uscire qualcosa di imbarazzante?ormai è già stato scritto e detto tutto già dal'94,ci sono i rapporti onu a dimostrarlo, ma è stato tutto bellamente ignorato allora come oggi.
Ormai non può succedere nulla di diverso di ciò che è già stato scritto.

http://translate.google.it/translate?hl=it&sl=en&u=http://www.srebrenica-report.com/Oric.htm&ei=CMvtTaeOFMOd-waEyOSWCA&sa=X&oi=translate&ct=result&resnum=1&ved=0CCMQ7gEwAA&prev=/search%3Fq%3Dwashington%2Bpost%2Bnaser%2Boric%26hl%3Dit%26client%3Dfirefox-a%26hs%3DV5q%26rls%3Dorg.mozilla:it:official%26prmd%3Divns

questa invece è l'impostazione difensiva impostata dagli avvocati di Oric,se a te pare credibile buon per te ma non puoi impedire a me di ritenerla ridicola

http://translate.google.it/translate?hl=it&sl=en&u=http://www.sense-agency.com/icty/naser-oric-and-geneva-conventions.29.html%3Fcat_id%3D1%26news_id%3D9107&ei=ddDtTfuFCseM-wb_gc2YCA&sa=X&oi=translate&ct=result&resnum=3&ved=0CDIQ7gEwAg&prev=/search%3Fq%3Dvideo%2Btape%2Bsrebrenica%2Boric%26hl%3Dit%26client%3Dfirefox-a%26hs%3DI7B%26rls%3Dorg.mozilla:it:official%26prmd%3Divns

c'è anche questo video

http://www.youtube.com/watch?v=1KfjyJak24w

Il tutto senza rancore da parte mia ,ti rispetto e riconosco le tue sofferenze,sofferenze che patiamo solo noi che non contiamo un cazzo e che ci tocca subire i capricci di persone che giocano alla guerra sulla nostra pelle

Flyingboy ha detto...

@Rosso

I so' delle cose di quale parla il tuo video, e non le ho mai negato, e se' ti racconterei la mia esperienza personale per via delle convinzioni del giusto e sbagliato in tempi di guerra non mi crederesti probabilmente.

Ma tra' cercare la verita', quando i croati a Aja erano processati a 24 anni per molto meno e anche bosnaci per quello che hanno fatto.. e dire che Milosevic, Karadjic e Mladic sono innocenti vittime di montatura propagandista occidentale.. beh.. mi devi perdonare e considerare questo un schiaffo a tutti croati e serbi e tutte le vittime massacrate, uccise, violentate in una guerra iniziata da chi sapiamo TUTTI..

Se' non ci fosse per il ultra-nazionalismo di Milosevic e co. che hanno iniziato tutto, mese scorso la TV nazionale serba si e' scusata con il popolo di aver partecipato a una propaganda nazionalista di Mlosevic che istigava l'odio ed era colpevole diretto di tutto questo..
Se' non ci fossero le falsita' e montature AMMESSE dalla TV serba propagandistiche..
Oggi nessuno saprebbe di Naser Oric

ecco perche' mi agito quando leggo certi Urlatori del caxxo che si permettono di chiamare giornalisti.

"Giornalisti" come Fulvio, sono responsabili direi anche diretti di molte atrocita' che spesso seguono. Per questo mi agito, perche' ci sara' qualche giovane che li credera', che leggera nelle parole di Fulvio che il Sotona e' tutto quello che proviene dal occidente e ogni azione che fa', senza farsi domande senza investigare, senza voler conoscere.. dira'.. beh lui e' giornalista.. lui sa'.

Considero che giornalismo non dovrebbe essere il palco per delle esibizioni ideologiche di nessuno, perche' il Giornalismo porta con se' una certa responsabilita'... mi piacerebbe leggere un giorno i giornalisti cosi', non quelli come Fulvio.

Vedi Rosso, la penna e' un arma che e' in grado di uccidere piu' gente che una bomba. E quando leggo certe cose e penso al effetto che puo' creare, mi agito si.. come che tu ti agiteresti a vedere uno che picchia l'altro.. e non ce' poi tanta strada dal scritto propagandistico a quello di picchiarsi per strada.

Tutto qui

Flyingboy ha detto...

http://fulviogrimaldi.blogspot.com/2010/03/slobo-vive-la-sinistra-italiana-rantola.html

http://fulviogrimaldi.blogspot.com/2010/03/onore-slobo-vergogna-e-disonore-ai.html

dio santo dio.. che mi perdoni i miei pensieri leggendo questo e poi leggendo i commenti..

aveva detto bene con chi mi schieravo altrove

POVERA ITALIA con QUESTA sinistra

Adesso me ne rendo conto

Tutti agenti di CIA, tutti con prove di complotti, arivare a accusare la stessa Madre Tereza, mentre sono Slobodan Milosevic e company eroi, ultimi bastioni contro il neoimperialismo occidentale... tutti accusati innocenti dai media... i kosovari sono i veri teroristi e Slobo era in missione per il bene della umanita'..

estrapollo solo un commento (Slobo = Slobodan Milosevic)

"ritengo slobo uno dei piu' grandi statisti del novecento,dotato di una intelligenza politica sopraffina.lo ha dimostrato ancor di piu' nel momento in cui e' caduto in disgrazia e non per colpa sua.schiacciato da una macchina troppo potente per contrastastarla ha tenuto duro rigettando in faccia agli accusatori le stesse accuse che venivano lui rivolte.se ne e' uscito a testa alta ,da vincitore.un grande.saluti a lui e a te.
siamo in pochi a pensarla cosi',slobo ha messo daccordo destra e sinistra nell'odiarlo da qui si capisce la sua grandezza ;-) "


ditemi che era un scherzo.. ditemi che ho letto una parodia su' qualche film SF.. ditemi che non ho capito bene...

no, non puo' essere vero

e tutto questo non nel 1991 ma nel marzo 2010!!!!

rossoallosso ha detto...

@Fly
io ti credo,riconosco la tua buona fede.però qui vorrei chiudere,e anche non sono daccordo con l'opinione che hai di Grimaldi,non sono il suo avvocato,quello che so in proposito l'ho detto e anche i motivi perchè mi piacciono i suoi scritti,spero di non offenderti dicendo questo.
Stringendoti la mano vorrei salutarti come amico e visto che non si può cancellare ciò che è stato un augurio a tutti noi perchè non si ripeta

ciao

Flyingboy ha detto...

@Rosso

Acetato e ricambiato

Stretta di mano

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Acetato e ricambiato

Meglio!
Ci mettiamo anche un po' d'olio e sale e ci facciamo una bella insalata in segno di amicizia. :-)

Flyingboy ha detto...

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Acetato e ricambiato

Meglio!
Ci mettiamo anche un po' d'olio e sale e ci facciamo una bella insalata in segno di amicizia. :-)


Sono croato e le doppie mi fanno brutti scherzi. Comunque ho deciso di cambiare la locanda per quanto riguarda questo argomento e mi sono trasferito al ristorante "Da Fulvio", sempre che mi fa' entrare visto che commenti sono in moderazione (adesso capisco perche' tutti sui commentatori lo solo lodano) e che non mi butti fuori subito :)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Carlos: Chissà se farà lo stesso anche il nanerottolo caso mai dovesse arrivare a fine corsa senza legittimi impedimenti. Immagino di sì.

Beh... che anche lui sia un uomo molto malato, lo dicono anche i suoi piu' cari amici.

http://nonleggerlo.blogspot.com/2011/06/bunga-bunga-reloaded.html

Inneres Auge ha detto...

A proposito di cose "buffe" sui criminali, non so se hai saputo cosa ha detto l'avvocato (o uno degli avvocati?) di Battisti. "Il carcere è troppo duro per un uomo di 60 anni"
Un'altra mazzata ai familiari delle vittime ...

Tra l'altro sto 60enne di giorni in carcere ne ha fatti pochi, nel corso degli anni è diventato un "grande scrittore", ricco e persino amato e ha una fidanzata che se non sbaglio fa la top model...

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Rosso: però qui vorrei chiudere,e anche non sono daccordo con l'opinione che hai di Grimaldi

Tu come la prenderesti se i tuoi commenti, qualora non fossero in linea con le mie idee, fossero cestinati?
Tu li invii, sei educato ma contesti le mie tesi, ed io PUFF!! li faccio sparire.
Mi riterresti una blogger affidabile? Corretta? Coerente?
Oppure una che si parla addosso e che usa il blog come strumento autoreferenziale?

Chiara di Notte - Klára ha detto...

http://tinyurl.com/6bj6u8y

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics