sabato 25 settembre 2010

46
comments
Muoia Berluscone con tutti i finistei

Forza Silvio! Tutto il popolo e' con te. Tu, da grande statista quale sei, non lo hai ancora rivelato perche’ la tua autentica natura e’ quella d’essere modesto, umile e paziente per le numerose critiche che in questi anni ti sono state portate da chi non aveva capito i tuoi veri progetti, ma ormai per tutti quanti e’ chiaro che cio’ che stai facendo, e' per il tuo Paese.

Un Paese che, per essere moderno, non puo’ piu’ reggersi su fondamenta fatiscenti, su principi come l’illegalita’, l’impunita’, l’immoralita’, l'ipocrisia, la tutela dei privilegi di casta, l’assenza totale di etica, l'arretratezza culturale e tutto cio' che di peggio esiste. Un Paese che per essere ricostruito totalmente deve essere prima distrutto, ridotto in macerie, raso al suolo come il tempio di Dagon.

Tu questo lo hai capito subito, molto tempo fa, molto prima di noi, quando scegliesti di entrare in politica mosso da sentimenti d’altruismo che allora nessuno ti riconobbe, ed oggi posso sinceramente affermare che anch’io, che in questi anni non ho risparmiato critiche feroci nei tuoi confronti perche’ non avevo compreso il tuo vero obiettivo, ho oggi la speranza e forse la certezza che riuscirai a portare a termine quello che avevi prestabilito, da vero profeta. E cio’ ti consegnera’ in eterno alla Storia.

Adesso sei come Sansone. Non morirai da solo e sai che con il tuo sacrificio trascinerai con te nel baratro tutti i finistei che rimpiangeranno il momento in cui hanno creduto di poterti ingannare, tradire, abbandonare. E sono certa che farai una vera strage. Sterminerai chi e’ stato colpevole, e col tuo crollo tirerai giu’ tutti come nel risucchio dello scarico del cesso.

Stavolta non posso fare a meno di approvarti e comprenderti. Dopotutto come puo’ osare solo pensare, chi ti e’ nemico, di attaccarti? Come puo’ osare solo pensare, chi ti e’ amico, di sostituirti? Allora - e chi ti conosce lo sa - ce ne sara’ per tutti. Non ti risparmierai e non farai mancare la giusta punizione a nessuno. Come hai sistemato Boffo, distruggerai Fini. In fondo, quel pirla con quella faccia da nerd avrebbe dovuto capirlo subito che contro di te non aveva alcuna speranza di farcela. Lui, i suoi cognati e le sue beghe familiari.

Il tuo potere e’ invincibile, la tua forza sovrumana. Feltri e Minzolini assicurano che anche il tuo cazzo sia il piu’ grosso che abbiano mai visto ed il tuo culo il piu' dolce che abbiano mai leccato, ed anche se sei senza capelli - solo perche' te li hanno rasati come a Yul Brynner e non perche' sei pelato - ti resta lo stesso tanta di quella volonta’ per trascinare con te questa Italia da operetta della quale, non a caso, sei stato il degno rappresentante per quasi due decenni.

Osservali i tuoi nemici che una volta erano i tuoi dipendenti e sudditi. Non li vedi preoccupati? Tremano, hanno paura, temono di non potersi piu’ permettere case a Montecarlo o pagate a loro insaputa. Vai avanti cosi’, Silvio, fai vedere a tutti chi sei. Fai venire fuori il grande uomo di stato che c’e’ in te. Tira definitivamente la cordicella di questo sciacquone e fai defluire tutta la merda nello scarico. La puzza e’ diventata davvero insopportabile e solo qualcosa che ponga fine a tutto questo schifo ti fara’ ricordare per sempre, con riconoscenza e gratitudine, come il miglior statista degli ultimi centocinquant’anni.

46 commenti :

mod ha detto...

quando fai cosi mi viene sempre voglia di invitarti a cena e corteggiarti. dico davvero.

love, mod

Markus ha detto...

Sta parlando di Silvio Berlusconi, quello che con le sue aziende da lavoro a migliaia di italiani?

Quello che solo se l'economia degli italiani e dell'Italia va bene e prospera vanno bene anche le sue aziende perché vendono?

Per la prima volta abbiamo un Presidente i cui interessi coincidono con il bene dell'Italia. Non conflitto di interessi, come falsamente afferma la sinistra, ma concordanza di interessi.

Come sempre, basta ribaltare quello che afferma la sinistra, per avere la verità.

Il PCI come tutti i partiti comunisti era dotato di una potente macchina di disinformazione...così come hanno cambiato nome da PCI in PD, hanno anche cambiato la loro macchina di disinformazione, che prima si limitava a controllare i quotidiani (come L'Espresso, che lanciò la campagna contro Calabresi, poi ammazzato) ed oggi si è estesta alla tv.

Ecco, con questa macchina disinformativa i comunisti di oggi cercano di indottrinare - come allora - il popolo, cercando di fargli credere che loro sono i buoni e Berlusconi è satana.

In questo senso va, ad esempio, la manipolazione dell'ultima intervista di Borsellino, in cui, con sapienti tagli, si è cercato di far credere che Dell'Utri e Mangano parlassero al telefono e che parlassero di droga.

http://forum.sky.it/post5485220.html

Il video taroccato, disponibile su you tube, è stato mandato in onda da Santoro e da Rainews24. Milioni di italiani hanno così creduto alle falsità e alla disinformazione di sinistra.

Con questi metodi, indottrinando di falsità il popolino, ieri come oggi, la sinistra cerca di prendere il potere e probabilmente ci riuscirà.

Gio ha detto...

Super Klara, sei davvero meravigliosa :-)

Ma a parte l'ovvio elogio per la tua graffiante denuncia, resta la preoccupazione viva per questi traffici di dossier, spie, scandali ...

E' terrificante.
E' terrificante che ormai si faccia tutto alla luce del sole.

loris ha detto...

Una serafica riflessione, un pensiero figurato, mi ricordava che un di ci fu chi parlò di "teatrino della politica".
Non riesco, sorridendo, a non pensare all'"opera dei pupi",..... ma quella è arte, non miseria!

marina ha detto...

ah, il grande markus pure qua...l'unico indottrinamento che vedo io è quello di 20 anni di manipolazione di media che hanno portato gente come te a pensare che non solo sono normali l'istituzionalizzazione dell'illegalità, la corruzione e il sottostare ad una dittatura, ma è pure bello! sei solo uno schiavetto contento di esserlo, lo sciocco che s'infila collare e guinzaglio da solo e ringrazia pure il padrone!
Chiara, dimostrazione vivente di come il cervello femminile sappia distribuire eccellenti staffilate quando ce n'è bisogno!

Anonimo ha detto...

Per Markus spero per te che Berlusconi ti dia lavoro in una sua azienda tipo Media Shopping altrimenti se sei uno che compra solamente da lui fai solo una figura di m............ciao

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Mod: Assicurati che nel ristorante o nella trattoria non abbiano problemi se arrivo vestita da suora. :-)


@ Markus: La mia risposta qui non puo' essere diversa da quella che ti ho dato su OkNo. Continuo a sorridere. :-)


@ Gio: Grazie. Sei sempre gentile. :-)


@ Loris: E' divertente mettersi seduti sulla riva del fiume ad attendere di vedere come finisce lo spettacolo.


@ Marina: Se ti do ragione e dico che il cervello femminile esegue ragionamenti piu' logici e in minor tempo, rischio di trovarmi sommersa da commenti d'insulti. Quindi evito. :-)

Neelps ha detto...

@Markus
Fino alle ultime frasi ho creduto stessi scherzando.
Tuttavia trovo interessante il tuo modo di porti, reverenziale, fisicamente prostrato a questo illustro personaggio.

Non bisogna mai dimenticarsi di come l'animo umano, nei nostri giorni, si trovi infreddolito a tremare contro ogni possibilita' di trovarsi libero dalle sue catene. L'ansia, terribile, traccia impalpabili sbarre di ghiaccio in un cervello intorpidito.

Nlps

Bibi ha detto...

@ Markus

"Sta parlando di Silvio Berlusconi, quello che con le sue aziende da lavoro a migliaia di italiani?"

Sì, anche se le sue aziende tipo la CIR sono diventate sue..in modo un pò particolare..

"Quello che solo se l'economia degli italiani e dell'Italia va bene e prospera vanno bene anche le sue aziende perché vendono?"

Sì, anche se non sono così sicuro che l'economia italiana vada bene..forse l'unica economia che tira in italia è il culo...ed in questo sì..lui lo vende e lo compra bene.

"Per la prima volta abbiamo un Presidente i cui interessi coincidono con il bene dell'Italia."

Qui mi permetto di dissentire, nessuno mi ha corrotto ed io non ho corrotto nessuno e quindi i nostri interessi non coincidono. Inoltre io non sono stato processato e condannato (anche se il reato è prescritto)
ed il mio avvocato non è stato condannato per corruzione.

Come vedi, sì si parla di Berlusconi ma forse tu lo vedi da un'altra angolazione..forse da dietro..e dal basso.
a.y.s. Bibi

lupo ha detto...

se muore faccio 25 giorni di tortellini con brodo di
cappone,,,,alla faccia.

Anonimo ha detto...

Mi chiamo carlo di figlia pignatello,nato a mistretta,e vivo a viareggio.In quello che faccio e dico
ci metto sempre la mia identità.Punto
x markus anonimo:in quello che dici
mettici la faccia.non quella di tolla,ma la tua.a milano ci sono due processi pendenti contro quello di cui tu sei servo e leccaculo,si propio contro banana.in uno è accusato di corruzione!il corrotto-mills-dopo due condanne ha avuto la prescrizione,ma i giudici hanno detto che era stato corrotto.
markus,ora apri il cervello,e dimmi chi è il corruttore.
altro che comunisti,che da uno come te non ci faremmo leccare neanche il culo.
carlo di figlia pignatello viareggio mistretta

Anonimo ha detto...

PRIMA VOTAVO PDL .....MA SEMBRA NORMALE CHE SI PARLA D UNA CASA DI 70 METRI PER TRE MESI ..E FAR PARLARE SOLO DI QUELLO ....... E NON SI PARLA CHE UN CERTO SCARPELLINI ( ROMANO DE ROMA ...milano 90 SRL SOCIETA CON DECRETO FALLIMENTARE DI 11 MILIARDI VECCHIE LIRE ) HA FIRMATO CONTRATTI DI FITTO CON LA CAMERA PER 580 MILIONI ( 1100 MILIARDI DI VECCHIE LIRE ) ...... BE SI SCOPRE CHE DUE PROF UNIVERSITARI HANNO DATO PARERE SFAVOREVOLE ( E SONO STATI SECRETATI ).... MA GURADA UN PO SI SCOPRE CONTRIBUTI UFFICIALI DI 75.000 EURO ALLA LEGA DA SCARPELLINI .....LEGA CHE AVEVE UN QUESTORE BALLAMN ( IL QUESTORE E QUELLO CHE APPROVA LE SPESE DELLA CAMERA ) ...ITALO SVIZZERO ESPERTO IN CONTI ESTERI ....CHE VIENE RICOMPENSATO CON LA PRESIDENZA DELLA REGIONE FRIULI ... CONTRATTI PER IMMIBILI CHE SCARPELLINI NON DETENEVA .... TANGENTI A GOG GO ... LE PROVINCE ...4-6-MILARDI INUTILI ...PER FINI ELETTORALI DELLA LEGA NON SNO ELIMINATE .... GALAN IMMOLATO ALLA LEGA COME UN CRETINO DOPO ANNI DI BUON GOVERNO ....E TU MONZOLINATA ....PENSI A FINI ....ORMAI IL LEADER è UN RINCOGLIONITO VECCHIO BAVOSO

tafanus ha detto...

Complmenti per il titolo, Chiara (oltre che per il post, of course...)

Avenarius ha detto...

BerlusKei hat immer Recht

Er hat uns alles gegeben
Sonne und Wind und er geizte nie
Wo er war, war das Leben
was wir sind, sind wir durch ihn
er hat uns niemals verlassen
Fror auch die Welt- uns war warm
Uns schützt die Mutter der Massen
Uns trägt der mächtige Arm

BerlusKei, BerlusKei, er hat immer Recht
und Genossen, wir bleiben dabei
denn wer kämpft für das Recht, der hat immer Recht
Gegen Lüge und Ausbeuterei

Wer das Glücke beleidigt ist dumm oder schlecht,
Wer die Menscheit verteidigt hat immer Recht

So aus Craxi'schem Geist wächst von der Kuppel geschweisst: BerlusKei, BerlusKei, BerlusKei

Er hat uns niemals geschmeichelt
sank uns im Kampfe auch mal der Mut
hat er uns leis nur gestreichelt:
"Zagt nicht" und gleich war uns gut
Zählt denn auch Schmerz und Beschwerde
wenn uns das Gute gelingt?
Wenn man den Ärmsten der Erde
Freiheit und Frieden erzwingt

BerlusKei, BerlusKei, er hat immer Recht
und Genossen, wir bleiben dabei
denn wer kämpft für das Recht, der hat immer Recht
Gegen Lüge und Ausbeuterei

Wer das Glücke beleidigt ist dumm oder schlecht,
Wer die Menscheit verteidigt hat immer Recht

So aus Craxi'schem Geist wächst von der Kuppel geschweisst: BerlusKei, BerlusKei, BerlusKei

Er hat uns alles gegeben
Ziegel zum (L’Aquila)Bau und den grossen Plan
Er sprach: "Meistert das Leben,
Vorwärts Genossen packt an!"
Hetzen kommunistischen Hyänen zum Kriege,
bricht euer Bau ihre Macht,
Zimmert das Haus und die Wiege
Bauleute seid auf der Wacht

BerlusKei, BerlusKei, er hat immer Recht
und Genossen, wir bleiben dabei
denn wer kämpft für das Recht, der hat immer Recht
Gegen Lüge und Ausbeuterei

Wer das Glücke beleidigt ist dumm oder schlecht,
Wer die Menscheit verteidigt hat immer Recht

So aus Craxi'schem Geist wächst von der Kuppel geschweisst: BerlusKei, BerlusKei, BerlusKei

marco ha detto...

v Markus

Ha dimenticato di dire che i comunisti mangiano i bambini e che questo comportamento è la vera causa del calo demografico della razza italica, anche nella sua varietà italiota, non il calo delle nascite. Gli italici, come ogni razza, e sottolineo razza, di selvaggi, scopano tantissimo e senza usare metodi anticoncezionali. Questo però non spiega come mai si registra un continuo aumento dei soggetti di una particolare varietà di questa razza, i pirla.

Dasvidania Tovarish.

Anonimo ha detto...

Ciao spietata Dea Klara....
Sono Federico, quello del post sugli U.B.

Come stai?

Il Silvio è presidente del Consiglio non perchè astuto e capace, ma perchè abbiamo una classe politica in cui il corsus onorum dipende esclusivamente dalla capacità che s ha di fare lo zerbino. Lo stesso vale per Fini.

La stella di Silvio sta calando. Poi resteranno solo li zerbini, e spero che non ce lo facciano addirittura rimpiangere.

Ho amici poliziotti che hanno fatto servizio per le scorte dei politici. mi assicurano che serpeggia la paura che esca fuori qualcuno che li metta in difficoltà, che gli rubi il potere. E quelli di sinistra non hanno mai avuto paura di Silvio per questo.

Certo non si riferiscono a qualcuno di confindustria già noto.


Ciao :-)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

tafanus ha detto...
Complmenti per il titolo, Chiara


I nomi dei due si attagliano cosi' bene, che non ho saputo resistere. :-)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Federico: La stella di Silvio sta calando. Poi resteranno solo li zerbini, e spero che non ce lo facciano addirittura rimpiangere.

Che la popolarita' di Silvio stia calando lo si capisce guardandolo in faccia. Non e' piu' il Silvio di una volta, quello che sorrideva prendendo per il culo sapendo di aver ancora il potere mediatico sulla gente. Ormai e' una maschera di cerone, e dalle sue espressioni trapelano tutte le sue ansie e preoccupazioni. In gioco per lui non c'e' solo un avvicendamento politico, ma le sorti della sua intera famiglia e delle sue aziende - alle quali lui tiente piu' che alla sua famiglia.
Lui sa bene che se le cose in Italia dovessero cambiare, se dovessero riprendere il corso naturale che dovrebbero avere per essere in linea con l'Europa, se la gente iniziasse a svegliarsi dall'intorpidimento mediatico in cui e' rimasta per quasi 2 decenni, se si cominciasse a capire che i suoi "prodotti" , come quelli di vanna marchi, sono delle bufale... allora il suo destino potrebbe essere davvero in pericolo. Non solo come imprenditore ma come persona.
Bisogna saper leggere "i segni". Tanta gente in Italia ormai non riesce piu' a collegare gli eventi. C'e' uno scollamento con la realta'. Addirittura c'e' chi ancora s'illude di vivere in un paese in cui se manca il pane si possono sempre mangiare le brioches. Una cecita' totale di cui si renderanno conto solo quando sara' troppo tardi.
La notizia del giorno e' che in Gran Bretagna, il Paese conservatore per eccellenza in Europa, il partito laburista ha scelto Miliband come nuovo leader. Un giovane di 40 anni che parla di ecologia e di capitalismo etico. Qualcosa che sta a mille anni luce di distanza da un Paese in cui un vecchio miliardario incropito, un satiro rimbecillito dal viagra con uno stile di vita ed idee di 50 anni fa, ancora decide del destino di 60 milioni di persone imbambolate dalle sue tv.
Per quanto tempo riuscira' a rssistere?
A Napoli la gente inizia di nuovo con la gerriglia urbana a causa dei rifiuti, il mondo operaio e studentesco sono in subbuglio, la distanza sociale fra le classi si fa sempre piu' ampia, c'e' gente che puo' permettersi di fare la vita del nababbo spudorato mentre intorno il 90% dei cittadini non possiede ricchezza sufficiente a rilanciare i consumi, anzi una parte consistente e' al limite della poverta', il 30% dei giovani non trovano lavoro, il debito pubblico e' a livelli stratosferici e le tasse, invece di farle pagare a chi i soldi li ha, continuano a farle pagare sempre ai soliti tartassati, una scuola pubblica ridotta allo sfascio, servizi pubblici ridotti ai minimi termini, una sanita' pubblica che ormai e' solo lottizzazione, nepotismo dilagante, corruzione... c'e' veramente di tutto.
Qualcuno si illude che tutto cio' sia NORMALE e che il giocattolo non sia ormai gia rotto?

Neelps ha detto...

@Chiara

il mondo operaio e studentesco sono in subbuglio


Mi spiace ma io questa affermazione non credo corrisponda alla realta'.
Almeno qui a Milano l'unico subbuglio che c'e' e' dovuto al guasto della MM3 ed al chaos per la settimana della moda.

Il riferimento a milano non l'ho fatto perche' io abito qui, davvero ,non sono cosi stupido.

ciao :-)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Neelps: vuoi dire che il mondo operaio e della scuola non sono in agitazione un po' in tutta Italia solo perche' a Milano e' la settimana della moda?

Neelps ha detto...

@Chiara

@ Neelps: vuoi dire che il mondo operaio e della scuola non sono in agitazione un po' in tutta Italia solo perche' a Milano e' la settimana della moda


Ma Chiara, davvero mi credi cosi stupido?

Nella piu' importante citta' d'Italia, economicamente parlando, non c'e' alcun subbuglio se non quello dovuto all'allagamento della linea 3 o alla frenesia da sfilate.
George Clooney, Elisabetta Canalis, Megan Fox, Belen, Pinco Pallino, queste sono le figure che hanno creato subbuglio in questi giorni, nel cuore economico d'italia, non si parla d'altro, non perche' si vuole nascondere chissa' cosa ma perche' non c'e' altra voce da udire!
Gli studenti sono in subbuglio seduti nei locali di ticinese, happy hour da 8euro a bicchiere, piu' giri, piu' locali.
Gli operai sono in subbuglio dopo attente letture al manifesto rosa.
E i sinistri, inghiottono cultura artificiale in pillole visitando Spazio Tadini, Spazio Oberdan o i temporary shop di via Tortona.

Cio' che capita in ogni significativo centro urbano esplode tutt'intorno, ma alcuni schiamazzi isolati, senza guida, senza vita, senza indole, suonano quasi come un complemento d'arredo ben riuscito.

Ecco che cosa sono i subbugli che vedi te, complementi d'arredo...

Con questo non e' mia schernirli, ma solo dimensionarli.

;) con simpatia,
Neelps

Nicole ha detto...

Bel post...anche molti dei commenti a dire il vero.
Però siete stati cattivi con Markus...
Perché volete svegliarlo dai suoi personali sogni?
E come Markus, ce ne sono tanti che stanno sognando...Lasciateli sognare...L'illusione spesso fà più danni persino dell'orgoglio.

Solo una domanda però...Se e quando questo sogno finirà, chi lo guiderà questo Paese?
Se mi guardo intorno vedo solo pupazzi, ormai li vedo ovunque.
E poi vorrei dire a Neelps due cosine...Forse a Milano funziona così, ma da noi il mondo gira un po' diversamente, sono in atto scioperi e sommosse, ma nessun TG ne parla.
Tutto messo a tacere.
Ci sono laureati che ormai litigano per fare gli spazzini.
I Discount sono sempre più pieni e i negozi sempre più vuoti.

Le colpe? Le colpe sono degli addormentati sopracitati...che sognano sognano sognano...

P.S.
Al contrario di Lupo, non auspico alla sua morte, ma se cadesse lui e il suo Circo, giuro che smetterei di fumare!

Alex ha detto...

Ciao Nicole,
scusa se mi permetto...per caso sei un politico pure tu?
Ho dei dubbi che mantieni la promessa di smettere di fumare:-)))

e poi, lo sai che nei circhi moderni i pagliacci fanno acnhe gli acrobati? rimangono sempre in piedi
Mi chiedo, ma uno che si candida per combattere la corruzione esiste? significherebbe abbattere anche il debito pubblico...utopia?

ps bella la foto del tuo blog, fa pensare pure uno come me:-)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

E poi vorrei dire a Neelps due cosine...Forse a Milano funziona così, ma da noi il mondo gira un po' diversamente, sono in atto scioperi e sommosse, ma nessun TG ne parla.

Forse Neelps e' tutto preso a guardare le gambe alle modelle che, insieme ai loro sponsor, fanno il defile' in Montenapoleone. E' normale che non si accorga che in Italia sono numerosi i settori in cui il malcontento e la rabbia sociale stanno crescendo.
La scuola, appunto, poi l'industria, il commercio ed ogni settore economico legato alla domanda interna. Ormai il vostro e' un Paese che basa la sua economia totalmente sull'esportazione di prodotti di lusso - i consumi interni si stanno riducendo progressivamente - ed il solo settore del lusso e del made in Italy non puo' bastare a dar da mangiare a 60 milioni di persone che senza un'adeguata politica finalizzata alla ripresa della domanda interna, si troveranno - se gia' non lo sono gia' - in evidenti difficolta' non tanto a soddisfare bisogni voluttuari, quanto i bisogni primari. La fascia di poverta' si sta allargando in modo esponenziale e inizia ad essere intaccata anche quella che una volta era considerata "middle class", che vede dissolversi in fumo i risparmi di una vita.
Ma di tutto questo, ovviamente, a quel 10% di persone i cui interessi ruotano intorno all'unico settore che tira, cioe' il lusso, e a tutto l'indotto che esso genera, cioe' vizio, cocaina, puttane, gossip e cosette del genere - non puo' fregar di meno.

Gio ha detto...

Le cose in Italia non funzionano perchè 'il sistema' premia i corrotti e i disonesti.
Li mette al riparo delle critiche della stampa (conflitto di interessi ciclopico, e non solo di Berlusconi) e con un sistema giudiziario penoso (infiniti gradi di giudizio, giustizia lenta e sotto organico ecc. ecc: nessuno finisce mai in galera o paga quanto dovrebbe).

Fatta una leggere seria sul conflitto di interessi, varate un paio di riforme sull'ordinamente giudiziario e severe norme anti-corruzione, anti-evasione, vedrete che il paese, come per magia, riprenderà a camminare.

Perchè i politici dovranno lavorare, i disonesti rigare dritto ecc. ecc.

Ma ovviamente le priorità del governo vanno in tutt'altra direzione - e badata bene che non è neppure sul 'nucleare' o 'la TAV' o gli altri provvedimenti 'di grido' invisi ai 'komunisti' si spendono le energie del governo.

Ciao Klarissima :-)

Nicole ha detto...

Ciao Alex...
No non sono un politico ed esprimo solo dei pareri, visto che in genere sogno altro...
Ma al contrario di molti, non vedo nella 'caduta' di Berlusconi la soluzione ai vari problemi. Credo debbano andare tutti a casa, a destra come a sinistra.
Una cosa è certa,non è vero che l'economia è in ripresa e tutto o quasi funzioni.
La realtà va diversamente, solo che ormai programmi e TG, si occupano di Corona e Lele Mora.

Secondo voi chi era attivo e chi il passivo, tra i due?:)))
Sono aperte le scommesse e tiriamo a campà!

Nicole ha detto...

Ah Alex , la foto nel template non è mia e non sono io...

Le mie foto sono sparse nel blog , lo dico perché non voglio spacciarmi per chi non sono.

Scusate l'Off topic

Alex ha detto...

X Nicole
Intendevo la donna distesa con l'abito vuoto accanto....a meno che, non ho sbagliato blog:-)

davide ha detto...

Cara amica Nicole,

"Credo debbano andare tutti a casa, a destra come a sinistra."

Condivido al 100%.

Il problema è che con questa legge elettorale non andrà a casa nessuno, perchè chi viene eletto non lo decidono i cittadini ma un pugno di boiardi.

In marzo andremo a votare e ci ritroveremo eletti tutti i politicanti di adesso: gli unici a venire esclusi saranno quelli che non avranno leccato il culo dei capi a sufficienza.

Ciao Davide

Alex ha detto...

Concordo con Davide,
i nostri politici non temono nessuno, ne magistrati ne altro, solamente l'elettore che, purtroppo, con le leggi attuali, non possono votarlo direttamente. Questo è il vero problema.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Gio: Le cose in Italia non funzionano perchè 'il sistema' premia i corrotti e i disonesti.
Li mette al riparo delle critiche della stampa (conflitto di interessi ciclopico, e non solo di Berlusconi) e con un sistema giudiziario penoso (infiniti gradi di giudizio, giustizia lenta e sotto organico ecc. ecc: nessuno finisce mai in galera o paga quanto dovrebbe).


Farei una piccola postilla: premia corrotti e disonesti purche' RICCHI e POTENTI, in quanto li equipara ai ladri di polli.

Come si sa, processi per i privilegiati si trasformano in "ghedinate" infinite perche' i soldi permettono di portare avanti le cose in un modo che, invece, chi non ha possibilita' economiche non puo' fare. Ed allora si assiste a borseggiatori che vengono processati per direttissima e finiscono diretti in galera, mentre i "tanzi", i bancarottieri, i criminali della clinica degli orrori, i corrotti ed i corruttori, possono ritardare l'azione giudiziaria ed attendere che arrivi la prescrizione o, in mancanza, una bella legge che cancelli i processi.
Cosi', per l'opinione pubblica', il borseggiatore rom e' un gran deliquente, il cancro dell'umanita', l'origine di tutti i mali, mentre i Verdini e i Bertolasi non possono essere chiamati tali fino al terzo grado di giudizio, cioe' MAI.

E' per questo motivo che in Italia merita di piu' RUBARE TANTO piuttosto che rubare polli. Perche' alla fine tutto e' messo sullo stesso piano, il ladro di miliardi come chi ruba le mele al mercato. Con la differenza che chi ha rubato i miliardi puo' permettersi di pagare Ghedini il quale non difende certo un morto di fame.

Caso mai ci fosse bisogno di una riforma della giustizia in Italia, dovrebbe riguardare questo punto: per essere davvero tutti uguali davanti alla legge, tutti dovrebbero poter avere le stesse armi per difendersi. Ed i soldi sono armi essenziali. Per cui la difesa in un processo non dovrebbe piu' essere a carico dell'imputato oppure d'ufficio - e si sa la qualita' della difesa d'ufficio -, che'i facoltosi avrebbero armi superiori, ma dovrebbe essere: o per TUTTI d'ufficio, oppure a tutti dovrebbe essere garantito il potersi permettere il Ghedini.
Una rifirma quindi non solo della giustizia nei termini in cui si sente spesso parlare, cioe' divisione delle carriere e processi brevi, ma una riforma dell'intera ETICA che riguarda il giusto processo.

Neelps ha detto...

@Chiara e @Nicole

Forse Neelps e' tutto preso a guardare le gambe alle modelle che, insieme ai loro sponsor, fanno il defile' in Montenapoleone.


:-)))
Potrebbe essere.

Quindi? ditemi voi, siamo sull'orlo di un'autunno caldo?

Anche un conflitto puo' essere armonico, chi si intende di musica, conoscera' certamente come la "stonatura" possa risultare armonica in alcuni contesti.

:-) buona nottata,
Neelps

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Quindi? ditemi voi, siamo sull'orlo di un'autunno caldo?

A parte le stronzate inventate da Belpietro, io credo che la situazione stia raggiungendo limiti di insostenibilita'. La differenza fra il duomino di milano e la pistola giocattolo sara' che quando la gente si incazzera' davvero le scorte non basteranno piu' e ci vorranno gli elicotteri per scappare.
Intanto si inizia ad agitare lo spettro del terrorismo - a proposito, ti sei chiesto perche' iniziano a riparlarne proprio adesso? - in quanto tale spettro in Italia e' sempre servito a restringere le liberta', quindi controproducente per le lotte sociali. Hai notato che se qualcuno fa finta di sparare a Belpietro, subito s'invocano leggi anti blog?
Ma che le prospettive per il futuro non siano proprio tranquille lo si puo' capire da diversi fattori che, ovviamente, chi pensa solo ai fatti di Corona e Lele Mora e crede agli editoriali di Minzolini non puo' cogliere.

davide ha detto...

Distinta Chiara,

"A parte le stronzate inventate da Belpietro, io credo che la situazione stia raggiungendo limiti di insostenibilita'. La differenza fra il duomino di milano e la pistola giocattolo sara' che quando la gente si incazzera' davvero le scorte non basteranno piu' e ci vorranno gli elicotteri per scappare."

Non capisco quali elementi concreti hai per dire che il tentato omicidio a Belpitro sia un'invenzione.

Ricordo che negli anni '70 le sinistre parlavano di fantomatiche brigate rosse. Ci vollero decine di morti per fare aprire gli occhi ai sinistroidi.

Trovo irresponsabili le parole che dici sopra. Devi capire che la violenza può provocare reazioni immaginabili.

Per esempio io vedo spesso i ragazzi dei centri sociali che lanciano i petardi e i fumogini contro le manifestazioni della lega nord. Supponiamo che lo scontro aumenti di virulenza e dei militanti della lega vengano uccisi da quelli dei centri sociali. Ebbenne i sostenitori della lega potrebbero scendere in massa dalle vallate dove sono numerosissimi, attaccare i centri sociali e linciare tutti i ragazzi dei centri sociali. Ti assicuro che la polizia non muoverebbe un dito per impedire il massacro dei ragazzi dei centri sociali, perchè sono sempre lì che attaccano esercito e polizia.

Quando si mette in moto la violenza comincia una serie di azioni e reazioni che portano dritti al potere i generali. Leggi cosa è successo in Uruguay o in Argentina prima dell'arrivo al potere dei militari.

Ciao Davide

Bibi ha detto...

@ Chiara

Ma dai? Belpietro ha inventato tutto? Non ci credo..e poi le Brigate Rosse erano famose per gli agguati stile Halloween; ti aspettavano sotto casa e poi ti sparavano con le pistole ad acqua con dentro la pipì.
Scherzi a parte..come si fa a credere che dietro questa storia ci siano le Br? nel mio ultimo post le chiamo più appropriatamente le Brigate Rotte.
a.y.s. Bibi

Neelps ha detto...

@Davide

Per esempio io vedo spesso i ragazzi dei centri sociali che lanciano i petardi e i fumogini contro le manifestazioni della lega nord.


Davide, se proprio devo essere sincero anche io vorrei tirargli dietro qualcosa a quei quadrupedi...


Quando si mette in moto la violenza comincia una serie di azioni e reazioni


sono d'accordo con riserva. :-)

Ad ogni modo io non vedo alcun pericolo di reazioni di questo tipo, ma dai non raccontiamoci le storie. Il conflitto sociale ovviamente c'e', ma non e' esplicito.

@Chiara
Ma di cosa mi stai parlando?tendenza di lungo, non importa, il malumore anche se probabilmente crescente, non ha organizzazione, al primo vento mattutino si sparpaglia in mille direzioni differenti...

Vediamo domani cosa faccio vado al circolo a spaccarmi il cervello ? no no meglio stare qui, inizia a fare fresco, copertina e tv led 3d, che figata, cosa e' che dici scusa? lottare,precariato? chi? si certo no e' giusto, si magari vengo sai ho da fare, si si certo no la situazione e' insostenibile, come dici? ci si trova qui nel quartire alle 9:00? nono non e' presto scherzi, e' che stasera sai esco a cena poi vado a teatro, poi a casa di amici, no ma hai ragione bisogna essere informati sai con queste tv di regime e' l'unica alternativa, ah no aspetta forse domani devo andare al lago, sai le ultime giornate di sole...sai la pelle ha bisogno di prendere sole finche' c'e', fa molto bene.
Come dici? E' piu' importante? no certo, ma lo sai che io sono dei vostri, e' come se fossi li con voi, vi appoggio di sicuro stai tranquillo, uh un attimo mi squilla l'iphone 4gs, si devo andare, mi aspettano per l'happy hour in porta venezia, ci sentiamo eh? allora forse passo, si si, richiamo io..... ciao ciao

Oblomov lives cara Chiara :-) Perche' non vuoi rendertene conto? Non e' "bordighismo" il mio.

ciao ne'?!
Neelps

Gio ha detto...

Secondo me si è inventato tutto il tizio della scorta ... oppure era un ladruncolo?
Non ho elementi per dirlo, per carità, ma è più facile credere a una cosa simile che non a un attentatore DEFICIENTE e GENIALE allo stesso tempo come quello di cui si è parlato.

Si, deficiente per le modalità: pistola inceppata, puntata contro l'uomo della scorta ??, attesa sul piano sbagliato della vittima, pettinatura quantomeno sospetta ma anche geniale, visto che nessuno l'ha visto uscire (nè entrare ...), ha evitato non i colpi di pistola come manco un supereroe, ...

Sono molto titubante.

marco ha detto...

No, quello che è successo in sudamerica segue lo stile sudamericano. Il generale, o il colonnello, fa il giro delle ambasciate amiche, americana in primis, e butta lì domande del tipo:
"se, per caso, per mantenere l'ordine, e senza toccare i vostri interessi, i militari si interessassero a mettere un po' d'ordine in questo paese, avreste qualcosa in contrario"?
Davanti a un non netto rifiuto il golpe diventa possibile probabile quasi certo.
Fonte di questa mia affermazione è Sergio Romano, non mi ricordo se in libro o in un articolo sul corriere.
Ma questo perchè il sudamerica è cosa degli USA dai tempi della dottrina Monroe.
In Europa è diverso. E' tutto più frammentato e ciò che potrebbe andare bene a est non è detto che vada bene ad ovest. I militari di solito aspettano. C'è l'eccezione della Spagna e del Portogallo, è vero. Ci sarebbe anche la Grecia, ma anche lì è difficile distinguere tra cause interne e volontà internazionale, considerato che era confinante con il blocco sovietico.
Però se la gente comincerà ad aver fame no, non aspetta all'infinito. E anni come il 1848, o prima ancora il 1789, stanno sempre lì a ricordarci che, se non la rivoluzione, una serie di rivolte, anche quando la fame non è il motivo, sono possibili, esercito o non esercito.

Quanto ai direttori di giornali che impugnano la clava invece della penna...Beh...in questo caso che violenza chiama violenza sono d'accordo...Ma che non facciano le madonnine dolenti almeno!

davide ha detto...

Caro amico Marco,

"Ma questo perchè il sudamerica è cosa degli USA dai tempi della dottrina Monroe."

Non so se il sudamerica sia degi USA, ma di certo lo è l'Italia: ti ricordo che abbiamo dichiarato guerra agli USA e siamo stati stra sconfitti.

"Però se la gente comincerà ad aver fame no, non aspetta all'infinito. E anni come il 1848, o prima ancora il 1789, stanno sempre lì a ricordarci che, se non la rivoluzione, una serie di rivolte, anche quando la fame non è il motivo, sono possibili, esercito o non esercito."

Ti ricordo che nel terzo mondo muoino milioni di persone di fame.
Non perchè si ribellano (dove si ribellano) basta da solo a risolvere il problema della fame.

Ciao Davide

marco ha detto...

Ecco, la dichiarazione di guerra agli US, una genialata di Mussolini, uno che con la magistratura non ebbe problemi dopo che diventò presidente del consiglio, un faro per quello di adesso...Ma che c'entra la seconda guerra mondiale con i golpe?

Sì, nei paesi poveri si muore di fame e i ricchi sono proporzionalmente ancora più ricchi dei ricchi di qui.
Forse è meglio smettere di pensare in termini europei e guardare i nostri prossimi concorrenti.
Dopotutto non è mica passato tanto tempo da quando l'Italia, la Repubblica Italiana, vendeva i suoi abitanti al Belgio in cambio del carbone. Tot italiani minatori, tot tonnellate di carbone...
Mineiere del Sudafricaaaaa...Arriviamooo.

Bibi ha detto...

@ Davide

"...i sostenitori della lega potrebbero scendere in massa dalle vallate dove sono numerosissimi, attaccare i centri sociali e linciare tutti i ragazzi dei centri sociali."

Ustia..questa me l'ero persa.
Già vedo Umberto da Cassano Magnago che con la spada sguainata raduna le sue orde di montagnini delle floride vallate lombarde che a frotte calano poi su Milano.
Tafferugli per posteggiare le vacche (intese come mammiferi..)e poi via .. alla caccia del "ragazzodelcentrosocialechecel'hoscrittoinfacciadiqualecentrosono".
A tarda sera per errore viene pestato anche Zaia perchè non ha pronunciato correttamente la parola d'ordine "An s'è mia barlafüs!".
Terminato il massacro, le orde lanzichenecche tornano sulle valli cantando "Noter de Berghem".
Bello..un bel quadretto. Grazie per avermi fatto sorridere in questa grigia giornata.
a.y.s. Bibi

davide ha detto...

Caro amico Marco,


"Ma che c'entra la seconda guerra mondiale con i golpe?"

Sopra avevi messo in relazione i golpe in sudamerica con le interferenze americane e io ti ho fatto notare che in base ai trattati di guerra noi siamo dipendenti dagli americani.

"Forse è meglio smettere di pensare in termini europei e guardare i nostri prossimi concorrenti."

Penso propri di sì, perchè sempre più l'Italia sarà costretta a competere con le nuove economie extra europee.

Ciao Davide

davide ha detto...

Caro amico Bibi,

"Già vedo Umberto da Cassano Magnago che con la spada sguainata raduna le sue orde di montagnini delle floride vallate lombarde che a frotte calano poi su Milano."

I toni che ho usato erano certo esagerati. Però il concetto è vero: alla violenza di una parte c'è subito una reazione dell'altra parte. Quando si mettono in modo certi fenomeni non si sa dove si va a finire. La guerra in Iugoslavia è cominciata con piccole violenze ed è finita con un massacro.

Per questo soffiare sul fuoco della violenza (come stanno facendo alcuni\e cattivi\e maestri\e) potrebbe essere molto pericoloso.

Ciao Davide

Anonimo ha detto...

Qualcuno puo' spiegare a Markus che l'unica montatura e' quella che fa il suo leader dicendo che la montatura la fa la sinistra? lo sai che meno x meno fa piu'? eliminiamo entrambe le "montature" e vediamo un pokino i fatti crudi?

Grazie.

Ah, continua pure a seguire quei tre canali che vedrai che vita magnifica avrai ! :) ! sorridi!

Anonimo ha detto...

Decisamente, il tuo blog viaggia alto per intelligenza e buon gusto!
Sempre più brava!
pasionaria

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Pasionaria: Decisamente, il tuo blog viaggia alto per intelligenza e buon gusto!

Ehi!
Chi si rivede!
Grazie! :-)

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics