venerdì 2 luglio 2010

55
comments
La voce

Ieri e’ stata a suo modo una giornata, per cosi’ dire, particolare. La ricordero’ perche’ per la prima volta ho accettato di cimentarmi in comunicazione vocale - il cosiddetto “voice” - in Second Life. Da moltissimi anni, infatti, come Chiara di Notte mi sono sempre limitata a comunicare solo tramite chat, email oppure con i post ed i commenti scritti sia nei forum che nei blog. La ragione di questa mia decisa chiusura ad ogni tipo di comunicazione che non fosse totalmente “virtuale”, oltre a mera strategia - ritengo infatti che il mistero sia un elemento che contribuisce ad aumentare l’interesse nei nostri confronti e quindi uno strumento da utilizzare a piene mani quando si e’ narcisiste come lo sono io - e’ forse stata anche un po’ psicologica. In realta’ non mi trovo a mio agio quando parlo al telefono oppure con aggeggi come microfoni o altro, dove mi sento stupida e non so mai cosa dire se non le stesse, banali, cose di sempre. Mi sono sempre sentita molto piu’ sicura davanti ad una tastiera, dove invece, stranamente, sono molto piu' stimolata a discutere ed a condividere argomenti. Proprio come sto facendo in questo momento.

Oltre a cio’, pur conoscendo la lingua italiana quasi alla perfezione, nel leggerla non ho problemi a comprenderla, mentre nel “dialogato” alcune parole possono sfuggirmi, soprattutto se, come avviene spesso, le persone parlano con qualche inflessione dialettale. Lo stesso problema ce l’ho anche con l’inglese: una cosa e’ leggerlo e scriverlo, un’altra e’ discorrere con chi parla con l’accento del Wisconsin, quando l’abbiamo studiato leggendo Shakespeare, Shelley, Orwell e con insegnanti dalla perfetta inflessione “british”. Ma credo anche che sia per una ragione “logistica”, vale a dire che il mio computer non ha web cam e microfoni. Posso quindi ascoltare, ma non posso parlare; per questo motivo, in tutti questi anni, nessuno, almeno tramite internet, era mai riuscito a sentire la mia voce, suscitando talvolta quel mistero a cui ho accennato poc’anzi, ma che ha anche contribuito ad alimentare molti dubbi sulla mia reale identita’ e sul mio genere. Dubbi soprattutto di chi ha iniziato a relazionare con me solo in negli ultimi tempi e non mi conosceva quando ero “famosa” per ben altri motivi.

In ogni caso, ieri, l’occasione per poter comunicare a voce si e’ presentata poiche’ una mia sorella mi ha gentilmente offerto di poter usare il suo portatile che, nonostante i minuscoli tasti sui quali le mie unghie sono state messe seriamente a rischio, ha sia la web cam sia, ovviamente, il microfono. Li’ per li’ ero titubante. Sapevo che se lo avessi fatto, se avessi deciso di far sentire la mia voce, avrei sgretolato un pezzettino di quel muro di mistero che da molti anni, compiacendomi, mi sono costruita intorno, ma poi la vanita’ ha avuto il sopravvento ed ho preso la decisione. Dopotutto in Second Life moltissime persone hanno usato il “voice” con me, e non ricambiare mi sarebbe parso segno di scarsa “amicizia”, anche se “amicizia” in internet e’ un termine abusato e dal significato tutto proprio che, chi come me ha bisogno di un contatto solido e duraturo prima di concedere un minimo di fiducia, talvolta non comprende.

Non sto qui a raccontarvi la scena perche’ evidenzierebbe una parte di me troppo umana che, credo, scalfirebbe un po’ quell’immagine algida e distaccata che ho voluto piu’ volte mostrare, pero’ questa esperienza, di per se’ insignificante, mi ha sollecitato una riflessione sul modo in cui ci “percepiamo”. Modo che ho scoperto essere molto distante da quello con cui ci percepiscono gli altri. Parlando sinceramente, oltre ad un marcato accento dell’est Europa che ho sempre pensato ridicolizzasse in qualche modo il mio parlare in italiano, ho sempre creduto di non avere una bella voce. Di certo non orrenda, ma sicuramente non qualcosa per cui ci si potrebbe svenare. Mi sono sempre sentita la voce fredda, con una tonalita’ acuta, mentre a me le voci piacciono profonde e calde, al limite anche rauche. Voci come quella di Claudia Cardinale che penso sia assolutamente molto piu’ piacevole e sexy di quella Rosa Russo Iervolino.

Non mettetevi a ridere adesso, lo so bene che le due non sono neppure paragonabili, ma provate ad immaginarle senza il supporto visivo, ascoltando solo le loro voci ed avrete chiaro com’e’ importante “il suono” di una persona al di la’ del suo aspetto fisico. Sono peraltro certa che quello che sto dicendo sara’ condiviso immediatamente dalle donne che mi stanno leggendo, mentre gli uomini avranno qualche difficolta’ a comprendere l’importanza che per me hanno i suoni, come ad esempio la voce di una persona. So bene, infatti, che per il mondo maschile sarebbe assai piu’ gradevole una Claudia Cardinale - magari quella di “C’era una volta il West” - persino con la voce di Rosa Russo Iervolino, piuttosto del contrario, ma vi assicuro che, se anche incontrassi Viggo Mortensen, non sentirei alcuna voglia di passarci neppure un attimo a letto se parlasse con la voce di Lino Banfi.

Sono questi gli aspetti che ci differenziano fra uomini e donne. Non sono cose nuove e piu’ di una volta ho avuto occasione di parlarne. E’ infatti appurato, direi scontato, come tra l'universo maschile e quello femminile, ci sia un'enorme differenza nell’uso dei sensi. Questa diversita’ e’ forse la piu’ marcata, e influisce su come uomini e donne vivono il mondo dell'eros e l'arte dell'amore che interpretano con modalita’ e schemi totalmente differenti. La sessualita’ femminile e’ di tipo cerebrale, si affida piu’ alle emozioni e meno ai genitali. E’ una sessualita’ che, proprio per queste sue caratteristiche peculiari di sensorialita’ e cerebralita’ estreme e’ definita "di mucosa" e tra i cinque sensi che entrano in gioco sotto le lenzuola, quelli che vengono particolarmente attivati sono l’olfatto, capace di evocare ricordi, sensazioni e passioni, ripescando nella memoria odori importanti associati alla sessualita’ ed alla sfera dell'emotivita’, e l'udito, associato molto spesso al desiderio di "verbalizzazioni", cioe’ a farsi dire “cose” durante l’amplesso perche’, come direbbe lo scrittore Yukio Mishima, non “sentire la musica” potrebbe essere un problema per arrivare all’orgasmo. Gli uomini, invece, sono indubbiamente piu’ "tattili" e "visivi". La loro sessualita’ e’ definita “d’organo”. E’ piu’ visibile, piu’ quantizzabile, molto piu’ meccanica e la voce di una donna, sebbene sia importante, lo e’ sicuramente molto meno del suo aspetto fisico.

Ebbene, a parte queste banali considerazioni, quello che ho scoperto e’ che la mia voce, cosi’ com’e’ recepita dagli altri, uomini e donne che erano presenti alla mia storica “performance”, non risulta essere poi cosi’ male. Anzi - forse per gentilezza e qui puo’ sorgermi qualche dubbio - tutti mi hanno confermato che e’ bella e che l’accento dell’est non fa altro che darle un piacevole sapore d’esotismo. Ovviamente, il mio narcisismo e’ immediatamente schizzato alle stelle, e per circa mezzora ho galleggiato sospesa su una nuvoletta, mentre pensavo che e’ profondamente sbagliato giudicarsi da soli. Cio’ che percepiamo della nostra persona, inclusi i giudizi che diamo sul nostro carattere e sui nostri comportamenti, puo’ essere completamente falsato da una specie di “risonanza” che modifica cio’ che ascoltiamo.

Se non altro, alla veneranda eta’ di [omissis…] ho scoperto di essermi sbagliata sulla voce. Pero’ adesso mi sovvengono altri problemi: se ho sbagliato sulla voce posso aver sbagliato su innumerevoli altri aspetti di me stessa. Anche su tutto cio’ che io invece ho sempre ritenuto essere il mio punto di forza.

55 commenti :

guggenheim ha detto...

potresti pubblicarla.... la tua voce.

ciao
gugge

Chiara di Notte - Klára ha detto...

potresti pubblicarla.... la tua voce.

A parte che non so come fare, ma neppure m'interessa. Perche' dovrei farlo? Non sono certo un fenomeno da baraccone per cui ascoltare la mia voce diventa un'attrazione, ed i miei saluti vocali si sono limitati solo ad alcune determinate persone che erano presenti e che con me non si sono nascoste.

Dolce-Alexia ha detto...

Cara sorella, servono gli anni che le altre persone iniziano ad ascoltarti con la fiducia e ispirazione. Servono i mesi per poter cambiare le proprie abitudini e le modalità di comunicazione. A volte è necessario di qualche giorno per sviluppare e affinare una importante dichiarazione. Servono i minuti per poter esprimere il proprio pensiero e ad essere ascoltati. Ma basta solo un secondo per preparare la voce. Poi il tempo scompare e la voce suona in modo molto bello per coloro che ti sentono.
La voce è un strumento unico che ha una attiva influenza, è un potente strumento per creare una realtà. Per quello l'arte di gestire la propria voce è l'arte di gestire la propria vita.
Quindi, non vedo il motivo di aver paura di mostrare la tua voce. Un amico/amica si sceglie non per una voce, ma per il cuore che ha.
Spero un giorno di poter sentire la tua voce, dopo ti posso dire com'è.;-)

davide ha detto...

Distinta Chiara,

mi ha sempre stupito constatare che per le donne la voce ha un'importanza maggiore che per gli uomini. Devo confessare che l'accento delle donne dell'est ha per me un qualcosa di eccitante, mentre trovo un po' fastidioso l'accento arabo o africano.

Naturalmente per me è una cosa istintiva e non c'è nulla di razzistico in ciò.

Quando ero piccolino mi piaceva tantissimo una ballerina che in televisione faceva degli spettacoli parlando con un bellissimo accento francese. Poi una volta ho visto una sua intervista dove parlava con accento napoletano e devo dire che un po' mi ha fatto spegnere la passione che avevo per lei.

Ciao Davide

Gio ha detto...

Conosco un paio di voci semplicemente splendide - ci sono frammenti di parole, risate, sospiri che non dimenticherò mai!

A presto Klarissima,

Gio

marco ha detto...

se ho sbagliato sulla voce posso aver sbagliato su innumerevoli altri aspetti di me stessa.

DIO MIO!!!
Adesso non metterti a guardarti e riguardarti i piedi, le mani...
:-)

Ma c'erano veramente degli uomini che ascoltavano?
Chissà che invidia per tutti quelli disposti a far follie pur di avere qualcosa in più di te, oltre quello che dai in questo blog.

A rileggerci, ciao.

guggenheim ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=zhnxjsRQDso&feature=related

Anonimo ha detto...

Molto vero, il mistero lascia quella voglia di scoprire. Ci sarebbe qualcuno disposto a seguirti in capo al mondo:-)
A questo punto invidio quel fortunato che ha avuto la possibilità di conoscerti anche solo per voce:-)
Chiara di notte = luna
Ti guardo ogni volta e ti penso:-)

notte

Anonimo ha detto...

riservatissimo x Chiara

Ma se dovessi lasciarti il mio cellulare, mi chiami? anche da una cabina telefonica cosi sei tranquilla che la tua riservatezza non venga scalfitta.
Anch io voglio sentire la tua voce:-) se dici di no......piango:-)

Gio ha detto...

Klarissima, ma che gli fai tu agli anonimi?

;-)

Nicole ha detto...

Sto andando al mare e sono in ritardo...

Lascio giusto un pensiero, ma ritornerò sull'argomento più tardi...

Hai una voce gradevole, per nulla fredda e metallica.
Piuttosto non sono d'accordo sul fatto tu non ti lascia andare. Peccato ti preferisco quando ti capto senza freno a mano inserito. Certo un margine di riserva ci vuole sempre....ma si può essere affascinanti e intriganti in mille modi diversi.

Riguardo al suono della v9oce mi trovi d'accordo. E' un elemento importantissimo.
E ora...vado, ciao.

deimos150573 ha detto...

Ciao Klara come sempre, il tuo scrivere rasenta la perfezione, purtroppo non posso dire lo stesso del tuo italiano parlato..:( per mia sfortuna hai fatto il balzo in avanti proprio nel periodo della mia assenza forzata.
Vedi io ho il mio punto di vista in merito alla questione, devo dire che è una delle poche volte che mi trovo in disaccordo con le tue idee. In SL per me i sentimenti e le emozioni che noi tutti cerchiamo di raffigurare in lunghi testi o gesti dell'avatar, sono le uniche cose che ci permettono di umanizzare il mondo dei pixel, quindi xchè non incorniciare il tutto con dei suoni armoniosi? L'alone di mistero che si era creato intorno alla tua figura... mi son sempre chiesto perchè nascondersi quando SL, come tutte le Chat del web, i Social Network e ivi compreso i Blog come questo (a mio dire fantastico!!!) sono stati generati per rendersi pubblici, per esprimere se stessi, appunto per non nascondersi negli spazi reali che ci circondano ed esporsi al mondo intero. Qundi fregatene se la tua voce possa essere ritenuta bella o brutta, rauca o fine, l'importante e che sia tu a modulare quei suoni, xchè essi sono parte di te!
p.s.: pensiero personale ti ammirerei anke con la voce della jervolino :)) sei fantastica, bellissima e soprattutto, e questa è il tuo dono che più mi ha colpito, intelligentissima!
con affetto deimos150573 :D

sbracu ha detto...

Carissima Kiara il sottoscritto legge quasi sempre i tuoi post con piacere anche quando non hanno nessuna attinenza con la sessualità.
E' proprio in certi post, senza alcuna retorica, che viene fuori la tua enorme cultura e il tuo grande fascino.
Ecco perchè una volta credo di averti chiesto di confrontarci virtualmente (email, chat o altro) un po su tutto cominciando con esattezza da un'attenta analisi sull'italia da te fatta con un post, per esaminare e approfondire le condizioni socio politiche anche della mia terra ovvero la sicilia e del tuo paese senza tralasciare altro. Pertanto ove tu vogliacio posso darti il mio ID per annullare tutte le distanze che nella fatte in specie sono almeno 1500 Km.
Un affettuoso saluto

Kameo ha detto...

@ Marco "Ma c'erano veramente degli uomini che ascoltavano?"

Ma tu dov'eri???

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Alexia: Spero un giorno di poter sentire la tua voce, dopo ti posso dire com'è

Mi hanno detto che sembro russa. Con te non avrei problemi a farmi comprendere. :-))



@ Davide: trovo un po' fastidioso l'accento arabo o africano.

Devo dire che io, invece, sono particolarmente affascinata da cio' che e' oriente e, in modo piu' specifico, il mondo arabo e indiano. Non parlo di religione o altro che', sai, io non condivido alcuna religione. Parlo della cultura, gli odori e la gente. Tu hai viaggiato molto nel mondo arabo?



@ Marco: Ma c'erano veramente degli uomini che ascoltavano?

Ovviamente si'. Non sai che in Second Life almeno 6 avatar femminili su 10 sono uomini?



@ Guggenheim: Dici che potrei registrarla su youtube?
E perche' solo la voce, allora? In tal caso potrei mostrare molto, ma molto di piu'!!! :-)))



@ Anonimo1: Ci sarebbe qualcuno disposto a seguirti in capo al mondo

Davvero?
Chi?
Fammi un nome.
Comunque scommetto che dopo avermi promesso di seguirmi in capo al mondo, il viaggio terminerebbe al primo motel. :-))



@ Anonimo2: Ma se dovessi lasciarti il mio cellulare, mi chiami? anche da una cabina telefonica cosi sei tranquilla che la tua riservatezza non venga scalfitta.

Problema 1) Perche' fra i tanti a cui telefonare dovrei scegliere proprio un anonimo?

Problema 2) Una telefonata da qui ad un numero italico mi costa una cifra.

Problema 3) Non sono un delfino nell'acquario che deve far sentire ai curiosi la sua voce. Anche perche' almeno con i delfini i curiosi pagano il biglietto d'entrata. :-)



@ Gio': Klarissima, ma che gli fai tu agli anonimi?

Non lo so, Gio'. Ormai lo si sa che parlare anonimamente dal di la' dello schermo e' impresa "temeraria" che chiunque puo' fare. Da un bimbo di 6 anni ad un vecchietto incropito. :-)



@ Nicole: per nulla fredda e metallica

Azzz...
Mica ho detto di avere una voce come quella di HAL 9000!!! :-))
Ho solo creduto di averla con una tonalita' acuta, ma se tu mi confermi il contrario significa che mi sbagliavo... :-))



@ Deimos: mi son sempre chiesto perchè nascondersi quando SL, come tutte le Chat del web, i Social Network e ivi compreso i Blog come questo (a mio dire fantastico!!!) sono stati generati per rendersi pubblici, per esprimere se stessi, appunto per non nascondersi negli spazi reali che ci circondano ed esporsi al mondo intero.

Hai ragione. Infatti mi sono palesata in tal senso. Ho ritenuto fosse arrivato il momento di smetterla con la chiusura totale e le allusioni a fantomatici ragionieri con i baffi. Una foto magari mascherata oppure un ciao detto in voice non mettono in pericolo alcuna privacy. Anzi fra le due e' piu' pericolosa la foto, e siccome qulla l'avevo gia' mostrata, il passo verso il voice e' stato breve.
Devo dire che la cosa ha subito un'accellerazione anche per merito di Nicole e Kameo, che con il loro comportamento mi hanno convinta che in fondo non rischiavo niente di brutto.
Se mai, come ho detto nel post, questa "umanizzazione" potrebbe farmi perdere molto di quell'alone di mistero che mi ero costruita intorno. Pero' alla fine ho dovuto arrendermi alla vanita'.



@ Sbracu: Ecco perchè una volta credo di averti chiesto di confrontarci virtualmente (email, chat o altro)

Non c'e' problema. Ho gia' detto piu' volte dove sono raggiungibile per un confronto. Second Life e' uno strumento assai piu' raffinato di una semplice email.
Solo devo avvertire che come persona, al di la' di questo blog, sono assai esigente e selettiva in fatto di "amicizie", e non mi apro fino a quando non ho approfondito la conoscenza.
Talvolta cio' puo' richiedere mesi.



@ Kameo: Ma tu dov'eri???

Ma Marco e' una donna. Non lo sapevi? :-)))
Gli hai sentito per caso la voce?

davide ha detto...

Distinta Chiara,

"Devo dire che io, invece, sono particolarmente affascinata da cio' che e' oriente e, in modo piu' specifico, il mondo arabo e indiano. Non parlo di religione o altro che', sai, io non condivido alcuna religione. Parlo della cultura, gli odori e la gente. Tu hai viaggiato molto nel mondo arabo?"

La cultura non c'entra niente perchè io mi riferivo esclusivamente all'accento. Ci sono accenti che trovo gradevoli e altri che trovo meno gradevoli, tutto qui (non volevo fare un confronto tra culture o modi di vita).

Ciao Davide

modesty ha detto...

...marò...

:)))

love, mod

Luisa ha detto...

Meglio di no!
Bastano e avanzano questi inutili sproloqui... la voce no, per favore no!!!!

Gio ha detto...

Quali inutili sproloqui?

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Gio: Quali inutili sproloqui?

Luciano69 (perche' nato da un 69) ogni tanto posta commenti con il nick da donna.
Non farci caso... certi ritardati conviene assecondarli. Per lui e' come fare la puzzetta e scappare pensando di aver compiuto chissa' quale azione ardimentosa. :-)

Neelps ha detto...

@Chiara

Ma quanti lumaconi che ti seguono lasciando la bavetta :))))))

Cmq te ne sei uscita con questa frase: Gli hai sentito per caso la voce? con cui ho allegramente riso per un po :-)) perchè è divertente.

Cmq, la voce gioca il suo ruolo. L'accento anche. Per esempio a me piace, attrae, l'italiano parlato con accento straniero, ma non è un'attrazione di tipo armonico.
Invece mi infastidisce l'accento milanese, che io stesso possiedo, perchè mi da la sensazione di sbruffonaggine, di essere, come si dice qui, un bauscia.


al di la' di questo blog, sono assai esigente e selettiva in fatto di "amicizie",


Ci vuole l'invito anche li? :-)

ciao
Nlps

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Neelps: Ma quanti lumaconi che ti seguono lasciando la bavetta
[Omissis...]
Ci vuole l'invito anche li?



:-))))

Beh... lasciami pensare...

Si', si'.. mi pare che anche li' (come ovunque) per incontrarmi si debba avere prima la mia disponibilita'. Vale a dire che non apro la porta di casa mia a tutti.
Faccio male?
Vuoi per caso essere invitato?
:-)

FREB ha detto...

La personalità di una persona ha mille sfaccettature che non possono essere esplicate solo dal timbro della voce. E' vero però che è una componente importante del nostro "biglietto da visita" quando ci interfacciamo con gli altri. Una bella voce sensuale fa sempre colpo :-)
Infatti poveri napoletani come avranno fatto tutti questi anni a sopportare quella vocettina della Iervolino... no no ... alle prossime elezioni vogliamo la Cardinale!!!!!!!!!
PS: ma che tastiera aveva il PC di tua sorella ?

Neelps ha detto...


Vuoi per caso essere invitato?
:-)


Non so se me lo merito... ;)

rossoallosso ha detto...

he brutta voce!!
http://www.youtube.com/watch?v=PUbJLrmjt4Y&feature=player_embedded&has_verified=1

pisolo973 ha detto...

@ Chiara
Io personalmene provo attrazione per l' accento spagnolo, se è quello del sud america ancora meglio ma il post pare parli di voce, del suo suono e non del suo accento.
Ora che mi ci fai pensare anche io do molta importanza al suo suono anche se talvolta è bugiardo; mi spiego...
per il lavoro che faccio parlo al telefono anche 2-3 volte al giorno con delle persone che non ho mai visto molto distanti logisticamente e la mia testa associa un' immagine a quella voce a seconda di quello che mi trasmette...
E' ovvio che se si tratta di una voce sensuale, gentile e disponibile nella mia testa pare di vedere una.. tipo Belen...(c'è una Susanna di Milano che mi fa un effetto assurdo..voce sensualissima, accento giusto ed una di quelle tipe che al secondo minuto eravamo amici da una vita)..mentre se si tratta di una voce fredda e suprattutto se chi la emette ha un carattere un po scostante mi viene da associarla a qualcuna che non mi ispira proprio il massimo della sensualità (meglio nn fare nomi) :-))
Ma la mia esperienza (sono 10 anni che faccio questo lavoro) mi ha dimostrato spesso che è proprio il contrario...(ovviamente non è una regola)...Non so se è perchè per istinto una donna che non è bellissima deve conquistare con dei modi gentili mentre la strafiga può pure tirarsela...(approfondirò)...
E, credetemi, è una delusione quando dopo due anni la tua collega "amica" milanese dalla bella voce viene in sede a roma ed è COMPLETAMENTE l' opposto di quella che era nella tua mente...E' normale poi che nulla cambia..mica ci devi andare a letto ma non so perchè ci resti male!!!

Tutto questo per dire che il suono è importante (ovvio se mi estremizzi con l' esempio della jervolino non vale quello che sto per dire) ma è molto importante chi da fiato per emettere quel suono e non parlo della cassa armonica ma del suo carattere della sua anima ..per farsì che uno possa immaginare uno strumento bellissimo...(parlando sempre di virtualità)

Quindi, Susanna, se pesi una piotta (100 kg per chi chiama da fuori roma, anche se sono napoletano)....non ci venire qui e resta la mia Belen Milanese !!!
SCERZO ovviamente..o no!! bhooo
Ciao a tutti

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Pisolo: Quindi, Susanna, se pesi una piotta (100 kg per chi chiama da fuori roma, anche se sono napoletano)....non ci venire qui e resta la mia Belen Milanese !!!

In questa tua conclusione e' condensato il succo di quanto ho esposto parlando di differenze fra uomini e donne:

"Gli uomini, invece, sono indubbiamente piu’ "tattili" e "visivi". La loro sessualita’ e’ definita “d’organo”. E’ piu’ visibile, piu’ quantizzabile, molto piu’ meccanica e la voce di una donna, sebbene sia importante, lo e’ sicuramente molto meno del suo aspetto fisico.

Quindi non mi sorprendo che, nel tuo immaginario, voglia far restare Susanna simile a Belen. Perche' in realta' quello che vorresti da questa persona e' che fosse piu' simile possibile a Belen e sono certa che, se fosse cosi', te la prenderesti persino con voce brutta o addirittura muta.

Divago un attimo. Tutto cio' su cui "gira" il mondo delle relazioni fra uomini e donne e' costituito dalla differenza, chiamiamola, "termica" fra due diversi modi di concepire non solo l'esistenza, ma ogni singolo aspetto legato ad essa; come in questo caso l'attrazione, la sessualita', finanche l'amore.
Una differenza "termica" dalla quale scaturisce l'energia.
Se non vi fosse differenza non ci sarebbe neppure energia.
Su questo punto, benche' ne abbia parlato piu' volte, mi riservo di scrivere qualcosa di piu' esplicativo nei prossimi giorni.
Sta di fatto, pero', che le persone che hanno piu' probabilita' di creare energia, e quindi sfruttarla in modo efficace senza disperderla in inconcludenti polemiche, asti, litigi, rinfacciamenti e tutto cio' che e' conseguenza dei comportamenti tipici di chi pensa che "diversita'" sia sinonimo di "contrasto", "sfida", "gara", sono quelle che hanno le maggiori possibilita' di realizzare quello che in ciascun di noi -uomini e donne- rappresenta l'obiettivo principale: realizzare un'unione felice con qualcuno.
Trattare nel dovuto modo questa energia, infatti, cosi' che questa non ci esploda fra le mani rovinando la nostra vita e quella di coloro che ci stanno vicini, non e' cosa che la vita c'insegna a prescindere. Non e' una dote naturale. Non basta essere vivi per essere in grado di gestire una relazione, utilizzando i colori che la vita ci offre per realizzare un bel quadro e non uno scarabocchio, esattamente come non basta avere gli organi genitali per saper fare l'amore.
Tutto cio' lo si impara. E chi si applica di piu' lo impara meglio e prima.
Tanti discorsi ai quali assisto mi fanno capire quanto sia grande l'ignoranza riguardo ad argomenti che dovrebbero essere basilari per vivere, ed ai quali, invece, le persone danno sempre meno importanza, conoscendo magari ogni piccolo dettaglio tecnico del loro pc o telefonino, ma essendo completamente ignari dei pensieri e dei desideri di chi vive loro accanto.

rossoallosso ha detto...

http://www.petizionionline.it/petizione/augusto-minzolini-fuori-dal-tg1/1624

Alex ha detto...

Signorina sta cambiando nel modo di proporsi:-)

Parli come se non avessi la certezza di piacere cosa che spesso avvienede quando dal virtuale si passa al reale.
Una volta conosciuta una persona, un pò di fascino si perde, come può accadere il contrario. La differenza stà nel valore che si da all'amicizia se ci tieni intelligentemente devi evitare qualsiasi altra situazione.
E' molto difficile trovare un vero amcio/a al giorno d'oggi, mentre per il resto è una bolgia....

pisolo973 ha detto...

@ chiara
un post di seconda risposta...non mi starai stregando troppo cara la mia chiara??!!
Tranquilla sparirò appena riincalzerà il lavoro...questo è sicuro..

"Gli uomini, invece, sono indubbiamente piu’ "tattili" e "visivi". La loro sessualita’ e’ definita “d’organo”. E’ piu’ visibile, piu’ quantizzabile, molto piu’ meccanica e la voce di una donna, sebbene sia importante, lo e’ sicuramente molto meno del suo aspetto fisico".

DACCORDISSIMO sempre generalizzando..non amo farlo...non perchè voglio sembrare il finto perbenista ma non posso pensare che tutti i capricorno single oggi avranno un incontro speciale,,,tutti i napoletani sono in un modo mentre i milanesi nell' altro, tutti i preti bravi o cattivi ecc ecc..
ma ormai ci siamo e quindi..
Secondo me la differenza è che la femmina guardando un maschio lo giudica (senza neanche accorgersene) come se quello dovesse diventare l' uomo della sua vita...
Il maschio non è capace, o non vuole essere capace, di fare progetti a lungo termine (su tutto), ma si immagina la femmina che ha davanti ...accanto a se nella cena della sera stessa ed ancora meglio nel dopocena...battutaccia...perdonamela....
ATT.NE non mi fraintendere non voglio offendere le donne...
ma anzi, forse è una questione di superficialità..non saprei ecco perchè se un uomo guarda una bella donna nel complesso ma magari ha un minimo "difettuccio"...riesce a chiudere un occhio...qualche volta pure tutti e due...

"Quindi non mi sorprendo che, nel tuo immaginario, voglia far restare Susanna simile a Belen. Perche' in realta' quello che vorresti da questa persona e' che fosse piu' simile possibile a Belen e sono certa che, se fosse cosi', te la prenderesti persino con voce brutta o addirittura muta"


Sono daccordo a metà..mi spiego:
Oltre a non saper fare progetti a lungo trermine l' uomo ama anche fantasticare quindi non è vero che io Susanna la prenderei anche muta soprattutto perchè sono felicemente sposato, mò non voglio dire che mia moglie è come Belen ma non è neanche poi così lontana da lei...credimi.. e se dopo 4 anni cerchi già "maria per roma" vul dire o che ti sei preso un ragno o che non hai trovato quello che volevi o tua moglie non ti da quello che vuoi...e non è il mio caso..
Ma ovvio che se devo lavorare "telefono a telefono" anzichè "gomito a gomito" visto le distanze preferisco immaginare belen dall' altra parte piuttosto che anna mazzamauro..anna mi perdoni..
devo scappare..cavolo
ciao

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Alex: Parli come se non avessi la certezza di piacere

Sono quelle paure ancestrali dalle quali non ci si libera mai.
Stessa cosa mi accadeva ad ogni esame e ad ogni casting. :-)


@ Pisolo: e se dopo 4 anni cerchi già "maria per roma" vul dire o che ti sei preso un ragno

Vuoi dire che i ragnetti non hanno speranza?
Eppure, guardandomi intorno quando vado a Milano, non e' che in giro ci siano tante Belen. La maggior parte sono donne che non hanno certo l'aspetto di veline. Chi se le prende quelle?
Vedi... voi uomini siete piu' fortunati. Di solito, fisicamente, siete proprio bruttini, generalmente molto piu' delle donne, eppure qualche anima pia che vi prende la trovate sempre.
Qualcuno si e' mai chiesto perche'? Perche' noi non andiamo alla ricerca spasmodica del Brad Pitt?
Certo, se capita, non lo si butta via, ma sinceramente se io dovessi parlare per telefono con un uomo, immaginarmelo come Brad Pitt sarebbe l'ultimo pensiero che mi verrebbe. :-)

Alex ha detto...

Buongiorno Chiara,

Scrivi:"Sono quelle paure ancestrali dalle quali non ci si libera mai."

Allora sei umana:-)))

Vorrei capire la differenza, visto che non sono molto sveglio, fra uomini Alfa e Beta? o meglio, come si distingue l'uomo Alfa da quello Beta? e la donna Beta qual'è?
Senza voler far polemica aggiungerei, anche, un altro tipo di uomo quello "cogl...." che secondo me è quello educato, gentile, disponibile, pronto a rinunciare a molto per far felice la persona a cui vuole bene.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Alex: Vorrei capire la differenza, visto che non sono molto sveglio, fra uomini Alfa e Beta? o meglio, come si distingue l'uomo Alfa da quello Beta? e la donna Beta qual'è?

E lo vieni a chiedere a me?
Vai a chiederlo a Rita, cavolo! :-)))

Alex ha detto...

Scusa se mi permetto Chiara, ma le donne con troppi peli non mi sono mai piaciute:-)
o più fiducia in quelle che utilizzano la ceretta che il rasoio:-)

Per caso ho fatto una domanda difficile?
ti scriverei una delle mie massime....ma poi mi prendi in giro:-) uffi

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Per caso ho fatto una domanda difficile?

Qual era la domanda?
Sugli ometti beta?
Hai sbagliato post.
E poi io non so cosa significhi ometto beta oppure alfa oppure gamma. Io gli uomini li ho sempre divisi in quelli che pagano, quelli che non ne hanno alcun bisogno, quelli che se anche non ne hanno bisogno pagano lo stesso per non crearsi problemi e quelli che, pur avendone un bisogno estremo, sono tirchi e preferiscono farsi le seghe. :-)))
Hai qualche altra classificazione? :-))

Alex ha detto...

Nella risposta hai rappresentato gran parte degli uomini, soprattutto se guardati dal tuo punto di vista.

Per fortuna esistono anche questi uomini (intendo quelli che pagano) altrimenti non avresti, ne tu ne altre, fare la professione:-)

Vandana ha detto...

@Chiara:Anzi - forse per gentilezza e qui puo’ sorgermi qualche dubbio - tutti mi hanno confermato che e’ bella e che l’accento dell’est non fa altro che darle un piacevole sapore d’esotismo.

Togli il forse. Se tu avessi fatto vedere anche il tuo volto, probabilmente non ti avrebbero detto che hai una bella voce! Dicesi frasi di circostanza!!! Anzi ti è concesso il forse solo perchè l' hanno pensato anche delle donne, e si sa che le donne sono più sincere, magari anche perchè destare l' ammirazione di una donna è più difficile. Troppi uomini si sa che sprecano i complimenti. "La vera sfida per una donna, non è piacere ad un uomo, ma ma piacere ad un'altra donna"

@Chiara:il mio narcisismo e’ immediatamente schizzato alle stelle, e per circa mezzora ho galleggiato sospesa su una nuvoletta

Solo per averti detto che la tua voce non è male??? Certo che ti basta poco :))

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Alex: Per fortuna esistono anche questi uomini (intendo quelli che pagano) altrimenti non avresti, ne tu ne altre, fare la professione:-)

Guarda che la categoria di quelli che pagano insieme a quelli che, pur dovendo pagare, si fanno le seghe rappresenta la quasi totalita' del genere maschile.
Non sono molti quelli che, come dice Lameduck, hanno il raggio traente. Ed anche fra loro c'e' chi preferisce pagare. Pensa tu.



@ Vandana: "La vera sfida per una donna, non è piacere ad un uomo, ma ma piacere ad un'altra donna"

A me capita spesso di avere questo genere di piccole soddisfazioni. Credo che sia l'effetto dell'estrema naturalezza con la quale cerco di affrontare la vita ed i rapporti con gli altri. Soprattutto con le donne che so essere molto piu' recettive e sensibili.

Solo per averti detto che la tua voce non è male??? Certo che ti basta poco :))

Beh, veramente non solo per quello, ma se ci pensi la voce rappresenta (nel web) l'unico vero collegamento col reale, se si esclude la visione in webcam. Cioe' stimola l'unico senso attivo possibile in certe situazioni virtuali, dato che di odorato, gusto, tatto non se ne parla proprio, ed anche la vista puo' essere ingannata da una foto falsa o artefatta. Mentre la voce, secondo me', e' qualcosa di piu' sincero. Soprattutto se traspaiono emozioni.

Alex ha detto...

Quelli che hanno il raggio traente forse non li vedete prchè impegnati in altre cose:-)
La cosa che mi stupisce è come le donne si vendono male vista la grande presenza di "sfigati"

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Alex: Quelli che hanno il raggio traente forse non li vedete prchè impegnati in altre cose

E tu che ne sai?

Anonimo ha detto...

Un tuo ammiratore leggendo questo commento "Comunque scommetto che dopo avermi promesso di seguirmi in capo al mondo, il viaggio terminerebbe al primo motel. :-))",
ha pensato che perderesti la scommessa:-)

1.Perche' fra i tanti a cui telefonare dovrei scegliere proprio un anonimo? perchè sei curiosa e le sfide sono il tuo pane:-)
2.Una telefonata da qui ad un numero italico mi costa una cifra... posso aspettare quando torni in Italia:-) e comunque accetto telefonate a mio carico:-) per la tua voce questo ed altro:-)
3.Non sono un delfino nell'acquario che deve far sentire ai curiosi la sua voce. Anche perche' almeno con i delfini i curiosi pagano il biglietto d'entrata. :-)
Non sapevo che i delfini parlassero:-) e comunque per i delfini è giusto pagare il prezzo d'ingresso. Le principesse invece devono farsi vedere dai propri sudditi ma non ho mai sentito parlare di biglietti d'ingresso. Per me tu sei una principessa:-)
un bacio:-)
ps se ti disturbano i miei commenti da bravo suddito non ne farò più

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Anonimo: Non lo ripeto piu'. Non accetto commenti anonimi. Se vuoi continuare a commentare fatti almeno riconoscere con una sigla, una qualsiasi. Questa e' l'ultima volta che faccio passare un commento anonimo non siglato. Fra l'altro e' possibile, scegliendo l'opzione nome/URL, poter commentare in anonimo scrivendo il nome che si vuole. Ad esempio tu, se vuoi, puoi firmarti "ammiratore segreto".

Adesso passiamo alla tua replica:

ha pensato che perderesti la scommessa

Si' forse la perderei. Non sarebbe al primo motel, ma al primo hotel 5 stelle. :-))

1.perchè sei curiosa e le sfide sono il tuo pane:-)

Certo. Adesso spiegami perche' fra quasi sette miliardi di anonimi su questo pianeta, fra cui 60 milioni in Italia, dovrei proprio scegliere un determinato anonimo (cioe' tu) e non un altro. Pensi forse di essere l'unico anonimo che mi propone una sfida?
Potrei pero' fare una lotteria. :-)

2. posso aspettare quando torni in Italia:-) e comunque accetto telefonate a mio carico:-) per la tua voce questo ed altro:-)

Ah, allora se attendi quando torno in Italia, ti do uno squillo quando arrivo alla stazione, ok? :-)
Ooops! Adesso che mi ricordo.... devo dare uno squillo ad almeno un centinaio di persone che mi hanno sfidata prima di te. Ma tu non hai fretta, vero? :-)

3. Non sapevo che i delfini parlassero:-) e comunque per i delfini è giusto pagare il prezzo d'ingresso. Le principesse invece devono farsi vedere dai propri sudditi ma non ho mai sentito parlare di biglietti d'ingresso. Per me tu sei una principessa:-)

In realta' i delfini parlano:

http://lanuovasardegna.gelocal.it/dettaglio/un-alfabeto-di-14-suoni-ecco-come-parlano-i-delfini/2133837

Per quanto riguarda il mio titolo nobiliare, devo dirti che non sono una principessa, bensi' una baronessa. E per le baronesse si paga. Eccome se si paga! :-))

se ti disturbano i miei commenti da bravo suddito non ne farò più

Non mi disturbano, ma solo se d'ora in poi saranno siglati.

james tiberius ha detto...

non sapevo che le zigane preferissero gli alberghi 5 stelle:-)

ho attraversato le galassie per arrivare da te:-) ho sentito di chiara di notte e l'unica cosa chiara era la luna, io, romantico, la vorrei conoscere:-)
una zingara che ha letto le mani diceva che avrei conoscito una zigana speciale, una principessa........ora devo capire se baronessa va bene lo stesso....anche se mi sa che queste baronesse sono un pò più porcelline:-))))

ok aspetto un tuo squillo:-) anzi conoscendoti no!
ho visto molti delfini ma sinceramente non li ho mai sentiti parlare

Flyingboy ha detto...

james tiberius ha detto...

una zingara che ha letto le mani diceva che avrei conosciuto una zigana speciale

in una di quelle trasmissioni sui canali locali dove un minuto di telefonata costa 9,99 euro?

certo che uno cosi' un albergo di 5 stelle puo' permettersi..

James tiberius..

io da zingaro .. guardando le 2 sfere (che girano pure) non ti darei piu' di 15 anni (vado a prezzi modici.. 6,66 al minuto, ma mi sei simpatico, per questa volta gratis)

Flyingboy ha detto...

@James tiberius

ma scusa... hai litigato con la fidanzata?

http://www.youtube.com/watch?v=Z1eFdUSnaQM

uff.. dai.. tiro fuori le sfere di nuovo... riempi i carburanti, anni luce di viaggio ti aspettano

J T ha detto...

Chiara non sapevo che eri fidanzata!!! Avrei evitato di far ingelosire il tuo lui.
Scusate entrambi.
Devi esssere proprio speciale...

Secondo voi mi hanno imbrogliato a 9.99 al minuto?

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ JT: Ehi... ho visto che finalmente ti sei siglato. Bravo! :-)

non sapevo che eri fidanzata!!!

Per la verita' neppure io!
Vabbe' dai... non e' grave. Di fidanzamenti ne ho avuti alcuni e ti posso dire che si curano meglio del raffreddore. Non mi preoccupo.

A proposito... per caso sai perche' le immagini prese con la webcam vengono fuori schifose? Sembro l'astronauta Bowman visto con l'occhio di HAL 9000...
Ho provato la web cam dal computer di mia sorella, ma la risoluzione e' cosi' bassa che paio dipinta ad acquerello. Se non fosse che ho voluto farlo da nuda, e che nel complesso non sono proprio malaccio, butterei via tutto.
Pero' magari, prima le pubblico nel mio blog privato.

'sera... :-))

jT ha detto...

hal non commette errori forse è la tua immagine:-)))) a me piaci per quello che sei:-)

vedi che sei una principessa???? in Cina più chiare :-) sono più nobili sono:-)

devo aspettare anni in coda x la voce, cosa evo fare per vedere una foto nel tuo blog principessa delle provocazioni:-)

sera:-)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ JT: a me piaci per quello che sei

Davvero?
E come sono?

cosa devo fare per vedere una foto nel tuo blog principessa delle provocazioni

Prendere il numerino... :-))

J.T. ha detto...

Sei speciale per tutto quello che hai fatto.

Se devo prendere il numero ed aspettare, preferisco non prenderlo ed attendere quando non ce ne saranno più principessa Chiara:-)

scrivi baronessa allora di secondo nome Elena, ma lo sai che la maggior parte delle baronesse si chiamano Elena
baci

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ JT: Se devo prendere il numero ed aspettare, preferisco non prenderlo ed attendere quando non ce ne saranno più

Ti piacciono belle attempate, eh? :-))
Comunque, con il passare degli anni, di questi numerini, mi pare di distribuirne sempre di piu'...
Oppure e' solo una mia illusione e sono io che sto perdendo il senso della realta', trasformandomi piano piano come la protagonista de "Il viale del tramonto"?

Ok, allora ecco qualche luogo comune di cui la gente ha fatto proverbio:

- Chi ha tempo non aspetti tempo.
- Chi dorme non piglia i pesci.
- Ogni lasciata e' persa.
:-)))

di secondo nome Elena, ma lo sai che la maggior parte delle baronesse si chiamano Elena

Potrei dire a questo punto: "Ah si'? E chi se ne frega?"
Invece sono curiosa di capire da dove esca questo nome: Elena.
Non e' che mi hai scambiata per un'altra?

J.T. ha detto...

Ciao principessa:-)
no mi piacciono uniche, quindi difficili da trovare, quindi .....inutile che continuo perchè ti fai una risata(:

a volte i proverbi vanno lasciati da parte

Elena solo perchè conoscevo una Baronessa triste di nome Elena, per me, quello è il nome delle baronesse:-) tutto qui, nulla di che.
baci e notte

J.T. ha detto...

scriviOppure e' solo una mia illusione : La tatangelo ha detto che si è innamorata di gigi D'Alessio per le sue canzoni quindi oltre ad essere cieco l'amore è pure sordo..... allora anche le illusioni possono esistere:-)

Giorgio ha detto...

Tutto questo discorso per dire che hai usato un microfono su internet? Me cojoni!

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Giorgio ha detto...
Tutto questo discorso per dire che hai usato un microfono su internet? Me cojoni!



Una volta, in un villaggio in Ungheria, il calzolaio che era sposato con la donna piu’ brutta di tutta la contea, disse al borgomastro che, invece, aveva preso in sposa quella piu’ bella: “Quando mia moglie passa per la via, nessuno ci fa caso, mentre quando passa la vostra, si affacciano ad ogni finestra. E questo solo perche’ voi siete di piu’ alto rango. Voi siete il borgomastro mentre io solo un umile calzolaio”.
Al che’, il borgomastro rispose: “Eh, mio caro calzolaio, il rango non c’entra niente. Se c’e’ chi si affaccia alla finestra per mia moglie, mentre la vostra passa inosservata, non dipende certo da noi.”

Spero che questa banale storiella, peraltro priva di qualsiasi morale, possa darti la spiegazione che cercavi, mio caro anonimo-Giorgio-calzolaio.

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics