domenica 11 aprile 2010

44
comments
Satira, odio o ipocrisia?

Leggo oggi della polemica nata a seguito della pubblicazione su "L'Unita'" di una vignetta di Sergio Staino dai toni decisamente forti che e' stata molto criticata da esponenti di ogni parte politica.

Credo che Staino abbia esagerato nell'esporre il suo pensiero. Avrebbe potuto benissimo tenerlo per se' in quanto e' decisamente offensivo per coloro che si sentono solidali con chi e' citato nella sua battuta. Pero' non comprendo neppure chi considera una tale esternazione come un atto terribile di terrorismo, augurando al vignettista le peggiori cose, persino la morte, dimenticandosi che una vignetta o una battuta, per quanto politicamente scorretta, anche se puo' offendere non uccide nessuno.

Se mai c'e' da chiedersi quanta sia la gente che in Italia ha pensato sommessamente la stessa cosa e per ipocrisia ha evitato di dirla.

44 commenti :

Nicole ha detto...

Beh lui ha augurato la morte e ora fanno altri con lui.
Quindi deve accettarlo...Par condicio.

Mi è capitato di desiderare la morte di pedofili o di serial Killer o comunque per fatti molto gravi. Seguendo l'onda di uno stato emozionale molto forte. Ma con mente lucida mai...E non aggiungo altro.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Nicole: Quindi deve accettarlo...Par condicio.

Par condicio per tutti?

http://www.corriere.it/politica/09_febbraio_18/argentina_berlusconi_desaparecidos_71946514-fdda-11dd-aa50-00144f02aabc.shtml

Nicole ha detto...

Chiara che Berlusconi sia uno sconcluso è risaputo ormai...Non ha scusanti, ma è anche vero che ogni tanto qualche sua 'battuta' viene stravolta di proposito. Se ha pronunciato quelle parole è un poveraccio, e un giorno dovrà rendere conto a qualche forma di giustizia anche di questo.

Ma ti ripeto il mio concetto...E' istintivo augurare qualcosa di brutto a chi si è macchiato o è connivente di fatti molto gravi...ma a freddo non ci riuscirei, la bestemmia è qualcosa che aborro anche quando l'istinto mi dice che è cosa buona e giusta.
Ma non è ipocrisia, non so spiegartelo di preciso.

Ev@ ha detto...

Sergio Staino, questa, che tra l'altro non mi fa ridere, poteva semplicemente risparmiarsela: è mia opinione che l'argomento non è da vignette. Per questo sospetto che, Sergio Staino, sia uno che i voti li fa più perdere che guadagnare.

Aggiungo che non deve sorprendere, semmai, che qualcuno può dare una lettura cinica alla sciagura: si tratta di politici e chi fa politica ne è capace, di questo, diciamolo, esercizio. E sono certa che questo lo sapevano bene anche le vittime. Fa perte del loro gioco, lo sgradevole aspetto.

Stupirsi di questo non è essere "puri": è sottoscrivere di essere "anime belle".

Saluti

rossoallosso ha detto...

e basta con questo puritanesimo di seconda lega.
cosa c'e' di piu' scandaloso di una protezione civile che prima ride e poi specula sulla morte e cosa ancor piu' grave,se possibile,di un governo che tende a far passare questi personaggi come eroi? sto con staino,pure io li voglio morti e lo dico in totale leggerezza,senza alcun tipo di rimorso,anzi,lo URLO !!!

modesty ha detto...

in america o in inghilterra o in germania o in olanda nessuno ne avrebbe fatto un caso.
lì la satira è davvero feroce.
lì è come deve essere.
deve creare non solo la risata ma anche un disagio che porta a riflettere.

...a quanto pare avevi visto giusto sull'ungheria. terrificante. sembra una ondata lenta, lunga ed inesorabile.

loris ha detto...

Con tutte le esternazioni che questo piduista, presunto uomo di stato ha formulato nei confronti di donne, antifascisti, lavoratori, trovo semplicemente stupefacente che qualcuno si possa indignare per la vignetta di Vauro.
.....andrò sicuramente all'inferno!!!!
ps. nella realtà se a manifestare indignazione sono poi personaggi come Cicchitto, Capezzone e Gasparri...non c'è da meravigliarsi di niente :-).

SamanthaVon ha detto...

la cosa mi fa ridere..è proprio vero..ora ci ritroveramo con gente attorno con la faccia da pirla che parla e che fa atti di buonismo,quando poi alla fine non gliene fotte proprio un cazzo..

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

come dici tu, molti in italia hanno pensato la stessa cosa. quindi perché non farne una vignetta?
anche perché fosse successa una cosa del genere ai nostri politici, credo sarebbero stati in pochi a piangerli e rimpiangerli..

Kameo ha detto...

Sta di fatto che ancora una volta la testa della nomenclatura polacca è stata decapitata come è successo a Katyn settant'anni fa.
Tragico destino di questo sfortunato paese, vuoi per opera dell'uomo o per opera divina.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Nicole: Se ha pronunciato quelle parole è un poveraccio, e un giorno dovrà rendere conto a qualche forma di giustizia anche di questo.

Beh, quelle parole sui desaparecidos con le quali il premier del partito dell'amore scherzava sulle morti di giovani ragazzi che venivano gettati giu' da un aereo, si meritano o no la battuta di Staino?
Se si semina vento si raccoglie tempesta.

rossoallosso ha detto...

bella la vista delle colline ungheresi.
quel dolce declinare verso morbide e profumate vallate. ;-)

Nicole ha detto...

Vedi Chiara io ho una mia filosofia di vita...Tutto si paga prima o poi. E lui pagherà stanne certa.
Lui e chiunque fà del male a questo mondo.
Io non critico Staino, assolutamente. Penso solo che una persona che ha il coraggio di determinate azioni, deve mettere in conto anche tutto il resto.
Anche chi professa in nome di Dio dovrà pagare per aver nominato il nome di Dio invano, per giustificare tante aberrazioni!

gatsby ha detto...

@Chiara: Io trovo che la vignetta di Staino sia davvero miserabile.
Come, a volte, certe vignette di Vauro.
Conobbi personalmente Forattini, ormai molti anni fa, durante la presentazione di un suo libro.
Parlammo di satira, del suo ruolo, della sua importanza, del suo rapporto con il Potere, e, naturalmente parlammo di alcuni colleghi di Forattini.
Ricordo da partesua un certo imbarazzo..allora pendeva ancora su di lui una richiesta risarcimento danni miliardaria.
Mi raccontò che, a suo dire, vi era una profonda e marcata differenza nel puro concetto di "Limite" nella satira di Destra e Sinistra.
A suo dire vi era un grado di tolleranza e di indulgenza assai più forte nei confronti di quest'ultimi, mentre verso i primi vi era - sempre a suo dire - un'acuta forma di insofferenza.
Credo che comunquee abbia perfettamente ragione Eva@ .
Anche grazie a queste porcate, la sinistra non vince.

rossoallosso ha detto...

@gatsby
HAhAhAh!!!

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Gatsby: Ho capito la meta' di quello che hai scritto, sai?
Fortunatamente l'altra meta' l'ho capita da Eva. :-)

UnUomo.InCammino ha detto...

Il successo, per un vignettista, sta proprio nello scuotere dal torpore, nel destare le menti. Tanto più energiche le reazioni (o, perfino, violente), tanto meglio.
Il problema sono, semmai, le vignette alle acquette di rosa, quelle che fanno fatica, spesso, persino a destare un sorriso od un qualche moto d'animo.
Da sempre la verità è scomoda e caustica ai più.

Per quanto mi riguarda, Staino è anche troppo ottimista e buono.
I mali di questa classe dirigente ciarpame fossile è che essa rappresenta anche troppo bene il paese che l'ha espressa e voluta.
Ci vorrebbe un tupolev sul quale far salire il 90% degli italici e forse, sarebbe ancora insufficiente.

davide ha detto...

Caro amico UnUomoincammino,

"Ci vorrebbe un tupolev sul quale far salire il 90% degli italici e forse, sarebbe ancora insufficiente."

Solo una domanda: chi sarebbe il 10% di italici da salvare.

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ UnUomoInCammino: Ci vorrebbe un tupolev sul quale far salire il 90% degli italici e forse, sarebbe ancora insufficiente.

Si ma quando sei in volo poi che fai? Apri il portellone, butti fuori la palla e dici anche a loro di andare a giocare la partita?
Mi e' piacque molto la battutona del nano. Fu molto istruttiva e mi fece capire di quale pasta fossero fatti coloro che gli davano il voto. Secondo me si meritano tutti di salire su quell'aereo.


@ Nicole: io ho una mia filosofia di vita...Tutto si paga prima o poi

E' qui che non sono d'accordo. Il concetto di Fede nella "giustizia divina" o comunque legata al fato unita all'altro concetto che e' tipico della morale cattolica, la Speranza, non mi appartengono.
E poi in giro sento troppo parlare di Fede e di Speranza... ma troppo spesso vedo che manca la Carita'.
Purtroppo sono una persona pratica: non esistono prove certe che i pezzi di merda saranno puniti dal fato e non credo neppure esista una giustizia dopo la vita. Come non esiste un premio.
Secondo il mio umile ed ignorante parere da zingara, non esiste proprio niente e se si vuol giustizia la si puo' avere soltanto su questa terra.
Ci sono luoghi in cui la giustizia viene amministrata dalla legge. Altri in cui la gente si fa giustizia da se' perche' la legge manca oppure e' usata in modo ingiusto.
Pensa a coloro che hanno visto morire i loro cari, mogli o mariti ai quali volevano un bene immenso, figli... genitori. E li ha visti morire non per le loro colpe, ma solo per la brutalita' di chi in quel momento, avido, voleva accrescere la sua ricchezza ed il suo potere.
Aver visto i corpi delle persone piu' care straziati... pensaci un attimo... ci riesci? Aver visto il loro sangue ed i brandelli dei loro corpi attaccati alle pareti...
No non credo che tu possa immaginare cosa significa vedere i propri bambini decapitati, i propri genitori dilaniati da una bomba, i propri amici torturati, e neanche io riesco ad immaginare tali atrocita' per quanto mi sforzi.
Pero' credi che una mente che assiste a tutto cio' possa uscirne fiduciosa nella giustizia divina?

gatsby ha detto...

@Chiara: Trovo assolutamente normale che tu ne capisca solo la metà..
Non per incapacità intellettuale, semplicemente perchè sei schierata.
Lo stesso discorso vale per Rossoallosso.
Puo' pure ridere sguaiatamente, ma il discorso non cambia.
Naturalmente io non critico il fatto che tu sia schierata, semmai trovo che vi sia in te e in molti tuoi interlocutori una totale mancanza di visione legata alla forma di comunicazione da sostenere nella battaglia, al di la delle vostre ragioni, seppur lodevoli.
Cerco di farmi capire meglio.
Il tuo blog è caratterizzato da una forte attenzione per gli aspetti sociali e politici di questo paese, con un focus allargato a volte ad interessanti argomenti di carattere internazionale.
Naturalmente, questo, quando non ti occupi di aspetti o racconti personali, autobiografici?, psicologici, legati spesso in qualche modo alla tua ex professione di escort d'alto bordo.
Nonostante tu viva in Italia da molti anni, nonostante tu sia tutto tranne quello che a volte ti diverti a tratteggiare come " una semplice e povera contadina tzigana che poco puo' comprendere delle vicende italiche", io veramente sono arrivato alla conclusione che forse, questi italici, davvero non li capisci.
E sei in buona compagnia, perchè di questi italici non capisce da molti anni un bel fico secco neppure la Sinistra.
Questa critica ti viene mossa - almeno dal sottoscritto - ogni tanto, e ci tengo a farti notare che, se da una parte io non sono certo un uomo di sinistra, dall' altra comprendo appieno le tue ragioni e quelle di una parte dell'elettorato che vedono in Berlusconi e nel suo movimento un grave pericolo per il Paese.
Ma quello che non condivido è, semmai, la forma di risposta.
Una forma che, di fronte all'arroganza, alla stupidità, all'individualismo, all'eccesso, alla mancanza di idee, risponde in fondo con le stesse armi e quindi, automaticamente si condanna alla resa.
Una resa - quella della sinistra - dettata da una totale mancanza di progetti alternativi, una resa dettata da una totale distanza dai problemi della gente comune, una resa dettata da un assunzione di linguaggio, orale e visivo ( qui entra in gioco pure la satira) volgare, miserabile, triste.
Sbaglio forse a pensare che oggi questa Destra e questa Sinistra non sono altro che due facce della stessa medaglia, che guarda caso quando si tratta di difendere i loro enormi interessi comuni trovano sempre una comunione di intenti...
Puo' darsi che Unuomoincammino abbia ragione, puo' darsi che io abbia forse del sangue contadino e tzigano nelle vene e non sia in grado di comprendere che cosa debba essere una valida e giusta forma di satira.
Ma se non credi nei Valori del nemico non puoi rispondergli con le sue stesse armi.
E' una semplice questione di buonsenso.
E poi, non dimentichiamo :"Nella mediocrita' comune vince sempre chi ha piu' mezzi"

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Gatsby: Non per incapacità intellettuale, semplicemente perchè sei schierata.

E tu sapresti dire come sono schierata, oppure il fatto che tu pensi che io sia schierata altrove rispetto a te mi schiera "automaticamente" fra "coloro che sono schierati"?
Sai, credo che con me le cose siano un po' piu' complesse. O forse un po' meno complesse. Non so. Tu fai l'errore, come altri, di attriburmi uno "schieramento politico", mentre chi ha l'occhio fine ha capito gia' che della politica sinceramente me ne frego.

una totale mancanza di visione legata alla forma di comunicazione da sostenere nella battaglia, al di la delle vostre ragioni, seppur lodevoli.

E qui ripeti l'errore.
La mia battaglia, fidati, l'ho gia' vinta perche' non si trattava di combattere contro nessuno se non contro le stessa.
Tutto il resto riguarda le mie considerazioni su cio' che mi circonda. Io osservo e se ritengo che davanti a me ci sia un imbecille, magari in faccia non glielo dico, ma lo penso e nel mio diario lo scrivo.
Cio' che non era contemplato quando aprii il blog, e' che questi miei pensieri fossero condivisi e discussi con altra gente. Poi la cosa mi ha preso la mano ed ho lasciato che tutto fluisse liberamente perche' coccola un po' la mia vanita'.
Ho pensato piu' di una volta di chiudere questo blog e renderlo privato e visibile solo a determinate persone. Tu che dici? farei bene a farlo? :-)

legati spesso in qualche modo alla tua ex professione di escort d'alto bordo.

Non mi sopravvalutare. Ho capito da poco di non essere stata assolutamente d'alto bordo. Se lo fossi stata mi sarebbe capitato d'incontrare i vari Gatsby, Siggy, Duval e tutti i veri intenditori e sommelier della gnocca d'alto bordo.
Cosa che non e' avvenuta e questo mi relega ovviamente in una posizione di livello inferiore.
Noi zingare ignoranti non dovremmo mai montarci la testa. :-)

Nonostante tu viva in Italia da molti anni, nonostante tu sia tutto tranne quello che a volte ti diverti a tratteggiare

Prima di tutto non abito piu', se non saltuariamente, in Italia. Seconda cosa, quello che tratteggio e' un po' il mio autoritratto. Tu non mi conosci (come ho scritto sopra sei abituato a ben altro), ma qualora mi conoscessi capiresti la distanza che mi separa da quello che tu immagini e quello che in realta' sono. Anche se ho fatto la escort non vivo ogni momento della mia giornata con il corsetto ed il reggicalze, e neppure mi lecco continuamente le labbra atteggiando lo sguardo con espressione vogliosa. Ed anche dal punto di vista intellettuale non credo di essere superiore a chicchessia. Eva, ad esempio, e' molto piu' intellettuale di me, non sei d'accordo?.
Fidati se ti dico che sono soltanto un'umile contadina tzigana. :-)

Ecco, l'altra meta' del tuo commento non l'ho capito. Dico davvero. Purtroppo chi non e' intellettuale com me ha la cache cerebrale un po' limitata. :-)

rossoallosso ha detto...

@gatsby
sai perche' rido ?(permettimi di darti del tu)
perche' chi non e' di sinistra cerca di sdoganare le colpe di questo governo nascondendosi dietro la mancanza di una alternativa,che se vuoi in parte condivido,ma che non posso accettare in questi termini.sono il primo ad essere consapevole che se la destra e la sinistra sono collusi a vincere sara' sempre la destra.pero dico anche che paragonare le porcate che porta avanti il governo con una vignetta,criticabile fin che vuoi,mi sa tanto di grimaldello per mettervi in pace la coscienza,e cio' vi rende ancora piu' colpevoli ,perche' dimostra che siete coscienti della deriva cui ci sta portando berlusconi ma siete vittime della vostra incapacita'decisionale.un governo lo si giudica per cio' che fa ,non per cio' che non fa l'opposizione.
sono vent'anni che la sinistra non governa e la bocciamo in base ad una vignetta,non importa se il P.d.C.e' colluso con la mafia,e' un corruttore,trafficante di armi e di droga,sovversivo ,no e' la vignetta o la parola culo detta da luttazzi che vi fa storcere il naso,non me ne volere ma
sinceramente vi trovo ridicoli.

davide ha detto...

Distinta Chiara,

"Ho pensato piu' di una volta di chiudere questo blog e renderlo privato e visibile solo a determinate persone. Tu che dici? farei bene a farlo? :-)"

Secondo me faresti male. Un blog è tanto più ricco quanto più si confrontano persone con idee diverse.

Parlare solo con chi ha idee uguali alle nostre non aiuta a cresere.

Ciao Davide

Kameo ha detto...

@ Davide : "Parlare solo con chi ha idee uguali alle nostre non aiuta a cresere."

Non sei abbastanza cresciuto Davide?

davide ha detto...

Cara amica Kameo,

"Non sei abbastanza cresciuto Davide?"

Siamo piccoli ma cresceremo (anche grazie alla grande mamma Klara).

Ciao Davide

UnUomo.InCammino ha detto...

> Solo una domanda: chi sarebbe il 10% di italici da salvare.

Eh, questione interessante.
Come misantropo, non è facile rispondere.
Io detesto la maggior parte delle attuali caratteristiche italiote.
Se devo pensare allre tre peggiori, l'assoluta mancanza di civismo/senso del bene comune/senso del propri limiti, la falsipocrisia bigottacattoclericale, l'asservimento al potere, qualsiasi esso sia.

Può essere sufficiente, Davide?
Come misantropo che conosce qualche altro angolo di mondo, so che altrove, i difetti cambiano ma... ci sono sempre.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Davide: Parlare solo con chi ha idee uguali alle nostre non aiuta a crescere.

Ancora?
Sono gia' 1.78!
In ogni caso questo blog non ha la finalita' di farmi crescere, ma solo di fissare i pensieri e le opinioni di oggi per poterle rileggere un domani.
Solo il futuro sapra' dirci chi e' dotato di una buona capacita' di analisi, e chi, invece, ha solo blaterato a vanvera.

anche grazie alla grande mamma Klara

Ti pregherei di non essere sarcastico inutilmente. Se invece di essere sarcasmo dicevi seriamente, allora hai dei problemi.

gatsby ha detto...

@Chiara: "Bella come il sole e la luna, terribile come un esercito SCHIERATO in battaglia".
Se non perdo colpi è Il cantico dei Cantici e così io ti vedo.
Dovresti sentirti lusingata ;)
Sempre stimolante dialogare con te.
Andiamo per ordine..
Certo che sei schierata.
Io capisco che Berlusconi & soci costituiscono un'inesauribile fonte di ispirazione, quasi quotidiana, ma le attenzioni che loro riservi sono in rapporto di 10 a 1 rispetto all'altro schieramento.
Possibile che una donna dotata della tua "perfifdia" non sappia trovare qualcosa di sugoso anche nell'altra allegra compagnia?
Ma, certo, forse hai ragione.
Non sei schierata.
E' solo un caso ;)

Chiudere il blog e riservarlo a chi ti fa comodo?
Sei troppo intelligente solo per pensare una cosa del genere...
Ma come? Critichi Berlusconi e poi ti comporteresti come lui? :))
E' il contradditorio, e l' esposizione di opinioni che danno un senso al tuo blog.
Ti sei forse dimenticata quante volte mi hai mazzolato con validi motivi e mi hai fatto riflettere non poco?
Qualche volta l'esternazione di qualche utente ti avrà portato a ripensare una tua posizione?
Non sarai così permalosa da voler rovinare tutto questo?

Non ti sopravvaluto, così come non ti sottostimo.
Semplicemente non ti conosco.
Non avrei mai potuto incontrarti, perchè tu hai finito quando io avevo appena iniziato...
E comunque il Rango non è legato ad un cachè, ma ad una serie di componenti che tu certamente possedevi, naturalmente prendendo per buono tutto quello che ci hai raccontato in questi anni.
E poi io credo nel potere della parola e ho una sensibilità particolare per distinguere chi fa un uso incessante di wikipedia e chi invece è un soggetto indipendente e senziente.
E in questo hai la mia stima.
Questo non implica naturalmente una corrispondenza biunivoca da parte tua :)))

Per quanto riguarda la tua vita oggi, ero sicuro che non fossi diventata una regina del Burlesque, così come credo che l'atteggiamento sensuale e provocante, come puo' essere l'umettarsi le labbra, tu lo riservi a qualche fortunato nel tuo ambito privato :))

Sono invece assolutamente d'accordo con te su Eva.
E' molto piu' intellettuale di te.
Talvolta non ci capisco niente :)))
Ma va bene così, la adoro!
Credo che due o tre mohito, a volte, le farebbero bene...o a chi la ascolta. :)))

@Rossoallosso: Figurati, quando non ridi sguaiatamente e intervieni così puoi permetterti qualunque cosa.
Niente di personale, ma io continuo a credere che una parte importante del paese - la Sinistra - non si renda conto che la deriva attuale è anche un riflesso speculare della propria deriva.
Io comunque non sono degno di giudicare, figurati, non sono neppure democratico perchè penso che per salvare l'Italia ci vorrebbe il Dispotismo Illuminato.
Saluti

Ev@ ha detto...

@Gatsby
Sono di parte politica opposta alla tua ma trovo condivisibile la tua analisi e ne apprezzo l’onestà intellettuale. Ritengo che, come dice poi anche Davide, il dialogo sia più interessante tra persone eterogenee. Precisazione doverosa: l’amore non è solo dialogo.

Che la politica italiana sia mediocre è un dato di fatto… non è brillante però neppure negli altri paesi. Credo dipenda dal fatto che vi sia attualmente, nel mondo, una fase dell’evoluzione che nessuna politica riesce ad interpretare correttamente e a sintetizzare in modo efficace.
Ricordo che a scuola si studiava la “rivoluzione industriale”... la comunicazione, mediante mezzi informatici è secondo me erroneamente considerata un continuum di quella fase. In poche parole, la tecnologia che usiamo (telefonia compresa) è troppo considerata solo dal punto di vista tecnico e commerciale e poco dal punto di vista del rapporto umano che consente, che spesso vedo tentato di riportare entro i confini di un certo solito. Questo, se notate, lo fanno sia persone di destra che persone di sinistra, rivelando quindi una similitudine di intenti che mi riporta a cose dette da Gatsby…
Si, è vero, i politici, tutti, hanno puntato tutto sulla televisione. Comodo: hai uno studio e hai preso tutto. La destra era proprietaria, la sinistra voleva “prenderseli” per legge… il tentativo dei secondi era sulla base di cose superate, che la gente non vuole. Era ovvio che la destra vincesse, alla fine.
Ora, gente nervosa, che vede il proprio copione non funzionare, si agita dicendo che occorre tornare nelle piazze, tra la gente… peccato però che la gente, nelle cosiddette piazze, stia telefonando con il cellulare e sia quindi “presente fino a un certo punto”, perché ono un po’ qui e un po’ sono in un non ben identificato altrove…
Pensare che ciò sia sbagliato è da reazionari.

@ Klara
Capisco il tuo definirti una contadina tzigana: è un modo romantico di definirsi che io, ahimé, non posso usare. Io, provenendo da un qualcosa che è romantico come i paesaggi dell’Illinois, dell’Ohio e del New Mexico (il riferimento all’iconografia “americana” è un colpo basso, eh!? -sorriso-). No, non è autocompiaciuto ma visto che l’iconografia è disponibile, sfruttiamola.
No, non ho origini abbastanza altolocate per poter dire la mia quanto a tradizioni (che hanno sacerdoti e sacerdotesse ben più referenziati e altolocati di me) come non ho un entroterra culturale “alto” ma assolutamente “basso”, solo destinatario di narrazioni tese a disciplinarlo nella direzione opportuna per chi muove i fili.
Però mi è stato insegnato che avere un cuore non è un errore e ne accetto la sofferenza che ciò implica. Dalla sofferenza che viene nell’insistere in quella convinzione ho tratto stimoli per capire che certa “letteratura” offre vie d’uscita a ciò che è scritto, spesso da chi muove i fili. Personaggi che tendono ad assurgere a divinità, come Nerone, l’imperatore romano. Oggi misurano tutto con il potere dei soldi. Chi, come me, guarda i vari Neroni dal basso, sappia che per guardarli senza esserne in soggezione occorrono una letteratura e un arte. La vera trasgressione è possibile solo lì. Lo sano anche loro, e per questo ne producono di opportune. Se il gioco si fa così, duro, occorre essere in grado di adeguarsi e lasciarsi contaminare dal vizio, che in tutto ciò, è implicito.

Non esistono compromessi e il resto sono vicoli ciechi.

Ultimamente, poi, penso spesso all’amore. Giusto per rendere tutto più complicato. E la storia più intrigante.

Saluti.

rossoallosso ha detto...

@ev@
dire che la politica in italia e' madiocre e' un complimento che non si merita.
la verita' e' che soprattutto a sinistra e' completamente assente,vuoi per i motivi che ricorda gatsby,vuoi per incapacita'.
non credo sia il frutto di un mancato sfruttamento delle nuove o vecchie tecnologie,o meglio in parte e' cosi',queste devono essere solo il tramite , un supporto non un alternativa alla partecipazione attiva.
l'unico vero errore della sinistra e' proprio il distacco dalla gente, ma non in termini virtuali bensi materiali, di contatto fisico.
credi che ,facendo un'ipotesi,il pd se avesse appoggiato fisicamente,coinvolgendo i propri iscritti e non solo, aiutando gli aquilani a rimuovere macerie con le carriole,tutto cio' nonn avrebbe avuto un maggior impatto mediatico?una maggiore consapevolezza da parte dei cittadini che qualcosa si stesse muovendo?io credo di si'
ben venga internet e tutto il resto, ma non deve essere un'alternativa bensi' un mezzo.
gente che si vuole sporcare le mani ce n'e' ancora ,fidati ,e sono tanti.
se la sinistra e' in cerca di credibilta' deve tornare alle origini,deve tornare in mezzo alla gente,ridare dignita' alle mani callose in contrapposizione al mondo tutto lustrini e paillettes di questo governo

Ev@ ha detto...

@Rosso

Si, Rosso, ma la gente dov'é? E' dove sembra essere o no?

Perché se mi rimbocco le maniche, poi, può capitare che alla fine mi faccio "un culo così" ma poi mi lasciano lì a spalare terra mentre loro sono grati al "qualcuno/a" che da uno schermo faceva sorridere, donando la speranza. Magari quello è un burlone che suggerisce che io a spalare terra mi diverto perché sono sadomasochista e sto collaudando il mio nuovo e bizzarro giochetto... e mi ritrovo pure a dover ringraziare?

E' una mia opinione, si, ma io credo fermamente che la gente stia non dove la vedi ma con la testa non so bene dove. Di certo so che molti fanno sogni di plastica... cioè di quelli che fanno "sognare" che la vita è bella solo se come quella degli spot, che sia appagante vivere come gli avatar umani in carne ed ossa, che sia figo vivere in case come quelle del grande fratello... e che il sorriso più bello del mondo è quello della tizia che si sdraia sul cofano di una macchina esposta al salone dell'auto di Francoforte...

E via discorrendo.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Gatsby: Possibile che una donna dotata della tua "perfifdia" non sappia trovare qualcosa di sugoso anche nell'altra allegra compagnia?

L'altra allegra compagnia mi fa ancora piu' schifo. Mi ricordano i collaborazionisti durante le dittature. Non meritano neppure un pensiero. Solo di sparire.
C'e' chi, avendo studiato un po' piu' di me, afferma che io sia profondamente anarchica. Io non lo so, non ho mai approfondito l'argomento e neppure mi interessa piu' di tanto. Etichettare uno stile di vita non serve a molto. Sono fatta cosi', come mi leggi. Non recito parti non mie. Ho finito di recitare parti non mie.
Questo non fa di me una persona migliore di te. Dico solo che questa e' la mia natura. Non riesco a pensare a me prima che agli altri. E per "altri" intendo coloro che non hanno avuto fortuna. Questo mi ha portata a dover fare molte rinunce. Rinunce che qualsiasi altra persona nella posizione in cui ero io, avrebbe pensato mille volte prima di accettare, ma che non mi pesano neanche un briciolo. Anzi mi rendono orgogliosa. E' la mia ricompensa, vale piu' di qualsiasi regalo abbia ricevuto nel passato. Non credo che chi non ha le mie stesse idee potra' mai capire cosa significhi andare a dormire la notte sentendosi "a posto".
Non ho debiti, non ho crediti, non pretendo niente da nessuno e non devo niente a nessuno, ma dentro di me devo sentirmi "a posto" oppure non riesco a sopravvivere. Mi spiace deludere chi da me si sarebbe atteso una personalita' diversa, ma a che servirebbe mentire? A che servirebbe mostrarsi per cio' che non si e'?
Vuoi davvero immaginarmi? Allora ti dico come farlo. Scordati gli abiti firmati, i gioielli importanti, le scarpe extralusso, i tagli di capelli di Coppola, i trucchi pesanti... Scordati tutto questo ed immaginami.
Da troppo tempo sono convinta che siano la naturalezza, la semplicita' e l'umilta' la vera bellezza di una donna, quando queste tre cose sono supportate dall'amore per il proprio corpo e per la propria salute fisica e psichica. Ed e' cio' che insegno a chi mi resta accanto ed ha la pazienza di ascoltare i miei lunghi blateramenti.


@ Eva: Capisco il tuo definirti una contadina tzigana: è un modo romantico di definirsi

No no, Eva, forse non mi sono spiegata. La mia non e' un'immagine romantica. Non e' un logo. Non fingo di essere zingara "per gioco". Lo sono davvero. Dentro e fuori.
Sono tornata alle mie origini dopo aver fatto un lungo percorso circolare che mi ha portata, non solo fisicamente, in giro per il mondo dentro e fuori me stessa.
E devo dire che e' stata la scelta migliore che abbia fatto nella mia vita. Adesso riesco a capire molte delle parole che mi diceva mia nonna e riesco a vedere il mondo in modo diverso da quello che credevo che fosse quando vivevo altre atmosfere ed altre situazioni.

davide ha detto...

Distinta Chiara,

"Se invece di essere sarcasmo dicevi seriamente, allora hai dei problemi."

Tutti, più o meno, abbiamo dei problemi.

Ciao Davide

rossoallosso ha detto...

ev@,avercela la bacchetta magica,ma nessuno ce l'ha ,ecco che allora bisogna ripartire dai giovani,rieducarli alla partecipazione attiva,cionvolgerli nelle discussioni su temi come l'educzione,il lavoro,la convivenza civile,l'emancipazione ,i diritti delle donne,delle minoranze.
farlo solo tramite una tastiera non basta.
ci vorranno anni,forse decine di anni per riparare i guasti commessi da questa dirigenza ma qualcuno dovra' pur partire,e chi se non una sinistra degna di tale nome?
@davide
hai forse un problema con chiara?;-)

Neelps ha detto...

Chiara
In ogni caso questo blog non ha la finalita' di farmi crescere, ma solo di fissare i pensieri e le opinioni di oggi per poterle rileggere un domani.


Questa e' la finalita' che credi tu. Ma in realta' ogni approvvigionamento di informazioni significative, non va certamente persa, e' nutrimento per il cervello, che poi cresca o meno, si puo' considerare anche secondario.


Cmq, sinistra di qua' e destra di la', e' un po una rottura di palle.
C'e' un problema? si devono dare delle soluzioni possibili, parlare per classificazioni e' tempo perso.
Pensa che a me manca proprio pochino pochino ma non ci sono ancora arrivato a 1.78, quindi c'e' ne ancora da mangiare...

Alex ha detto...

Le vignette servono per attirare l'attenzione e senza sarcasmo non potrebbero esistere.
Ogni tanto si esagera ma la persona intelligente è consapevole del confine fra battuta e realtà, chi non lo capisce, dimostra una lucida stupidità.

Chi non contento del proprio governo non lo ha pensato? intendo in tutto il mondo, ovvio, sono solo pensieri, si fanno per ogni evento in positivo o negativo.

Kameo ha detto...

@Ev@ : "Ultimamente, poi, penso spesso all’amore. Giusto per rendere tutto più complicato. E la storia più intrigante."

Smetti di menartela con amore,
è finito il tempo del calore.
Stai indugiando nel tuo vizio,
verso l'orlo del precipizio.

Solo con un gran bastone
puoi tornare alla ragione.
Fai ruotare il cervello
per pigliare quest'appello.

Ev@ ha detto...

Almeno due motivi per postare un altro intervento, qui.
Uno è che ad Annozero, l’On. La Russa ha fatto un intervento piuttosto “duro” proprio con in mano la vignetta protagonista di questo post, ovviamente interpretandola come a lui meglio conviene. Trattandosi di politica, l’intervento era palesemente di parte, ma i politici devono essere di parte, se no, si fa confusione. Dobbiamo essere NOI a decidere, semmai, da che parte stare. Quindi, a me, al di là di menate sul giusto o non giusto interpretare di La Russa (che sono solo altre parole, come quelle di La Russa stesso) resta solo che La Russa, con in mano la vignetta di Staino, sembra un Lupo con in mano la fotografia dell’agnello e che fa “ma non lo vedete? E’ una provocazione.. ma come si fa a non pensare di mangiarlo?”. All’incirca, ma è un impressione mia che potrebbero percepire anche altri. Devo dire che Ignazio La Russa, dopo un elezione disse anche che la sinistra non poteva “non esserci” e addusse un sacco di ottime motivazioni, da manuale, direi. Pensai: “Ma guarda un po’, sta facendo proprio lezione…” Era umiliante, ma non per me, semmai per le teste d’uovo della politica. Di sinistra s’intende.
A sintesi esprimo questo: la sinistra non si affermerà mai se non si presenterà con un significato veramente innovativo. Un qualcosa di totalmente originale rispetto a tutte, dicasi TUTTE, le “cose” che si sono viste dalla rivoluzione in poi… Questo implica forse un azzeramento totale. Può darsi. Vedremo.
Io, cmq, non cambierò mai parte.

Sull’onda di quest'affermazione (molto personale) mi collego alla seconda ragione di intervento che è sulla scia di

@Kameo
Si, io forse dovrei “mollare” le questioni “about love”. A volte lo penso e mi riprometto di farlo, anche. Ma non riesco proprio a pensare che il sentimento, possa essere considerato solo una facciata per le cose dannatamente concrete… e poi se mollo l’amore, comunque mi riverso su altro sempre con lo spirito che “l’intelletto è un qualcosa che non conosce né regole, né pudore, né morale, né tabù, né dogmi…”
Tornando sulla terra, ammesso ci sia mai stata, se fossi differente, probabilmente non esisterebbe nemmeno Ev@ e neanche tante altre cose… So benissimo, e da molto, che ho la pulsione ad essere doppia. Mi fu fatto notare, questo, molti anni fa, da chi osservava, che il mio essere tendeva al doppio: assolutamente ligia durante i giorni della settimana e assolutamente scatenata durante i weekends. Il mio posto ideale, mi disse uno, era Londra. Altri, in determinati ambiti, mi chiamavano “l’inglese”...
Pensa che io detestavo gli inglesi… quando infine mi convinsi ad una escursione in UK mi resi conto che quell’ostilità mi aveva solo danneggiata. Accadde proprio con gli inglesi una cosa fantastica: hai presente la scena di Giovanna d’Arco (il film di Besson) quando entra nel bosco e gli passa attorno il branco di lupi?
Beh… una cosa del genere capitò a me con gli inglesi… da vivere veramente fantastico, e se sono qui a raccontarlo…
Tutte cose che mi dicono che io posso essere in un modo solo. Mi sarebbe piaciuto essere più mediterranea, ma tendo ad essere nordica, dentro. A volte sono inversa. La mia doppiezza nasce lì, credo e molti con questo si sono divertiti e ho fatto divertire. Amo i tedeschi… trovo il loro mix, fatto di slancio gotico piegato dal senso di colpa, qualcosa di un prelibato che non sono certa essi riescano a vedere. Mi diverte osservarli come ad altri diverte osservare me.
Cmq, come al solito mi dilungo, taglio qui. Mi dispiace Kam, ma non posso essere diversa. (E forse questo lo sto dicendo anche a me).

Ah non pretendo che mi si creda per filo e per segno, eh!?

Saluti

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Neelps: Pensa che a me manca proprio pochino pochino ma non ci sono ancora arrivato a 1.78, quindi c'e' ne ancora da mangiare...

Ad essere precisa precisa, senza che tiri su' i capelli con una strategica coda alta, ma quello sarebbe barare ed e' uno stratagemma che in passato ho usato solo quando avevo bisogno di apparire ancora piu' alta, l'altezza esatta di questa umile zingara, scalza e con le spalle e la testa ben dritte, e' 178,5...
Ad essere sincera questa mia altezza, anche se e' stata utile per il lavoro di modella, poi in seguito si e' rivelata solo ingombrante, e non solo. Ok, posso prendere le cose sull'armadio senza bisogno di salire sulla sedia, ma se potessi scegliere mi piacerebbe essere almeno una decina di centimetri in meno.

LenAine ha detto...

Presente!
Io sono una di quelle persone che in questo Paese ha espresso lo stesso pensiero di Staino.. assieme a mio padre tra l'altro, perciò neanche a farlo apposta avrei potuto creare una vignetta simile con battute un po' diverse del tipo:"Certo che è sfiga questa! Per noi intendo.." e sarebbe stata ancora più bastarda. Contando che Staino è arrivato prima di me, sarebbe stato un po' intuile creare una "copia" di una vignetta già esistente e che ha trovato il suo momento di "celebrità"..
Ma come puoi vedere ora lo esprimo senza nascondermi, con la consapevolezza di essere criticata per questo, per il mio cinismo, per la mia irrispettosità ecc. ma ti voglio almeno far notare che come Staino non ho nessuna intenzione di non portare rispetto a quelle persone che sono morte in questo incidente.. semmai ammetto di non portarne a "certe altre" che governano questo Paese. E nonostante con una battuta del genere io stessa sembra stia "augurando la morte" a tali persone.. Dio, diciamo che non me ne fregherebbe un tubo della loro vita se non immaginassi che dopo di loro potrebbe esserci comunque di peggio.
D'altronde alla loro frega della nostra? Solo finchè serviamo per le tasche dello Stato.. in quel caso sì!
E allora..!

Chiara di Notte - Klára ha detto...

LenAine ha detto...

Presente!


La tua presenza qui e' assai gradita. :-)

LenAine ha detto...

@ChiaradiNotte: mi fa mui piacere sentirtelo dire! =3 vorrà dire che mi farò viva anche prossimamente ^^*

davide ha detto...

Cara amica LenAine,

"Dio, diciamo che non me ne fregherebbe un tubo della loro vita se non immaginassi che dopo di loro potrebbe esserci comunque di peggio."

Io credo che se morissero tutti i membri del governo italiano in un incidente non cambierebbe molto per l'Italia.

Quello che voglio dire è che non è detto che poi le elezioni le vincerebbe la sinistra.

La mia idea è che la maggioranza di quelli che hanno votato l'attuale centro destra lo hanno fatto solo perchè li ritenevano il male minore: non certo perchè vedessero qualcosa di buono nei politicanti di centro destra italiani.

Personalmente io sono rimasto deluso da questo governo, ma non voterei mai la sinistra italia: piottosto non vado a votare.

Ciao Davide

davide ha detto...

Cara amica LenAine,

"Dio, diciamo che non me ne fregherebbe un tubo della loro vita se non immaginassi che dopo di loro potrebbe esserci comunque di peggio."

Io penso che se morissero tutti i membri del governo italiano in un incidente il centro destra non resterebbe orfano.

Probabilmente Formigoni e Zaia, sfruttando la loro visibilità come governatori, potrebbero prendere i posti di Berlusconi e Bossi.

Credo anche che Formigoni e Zaia alle elezioni batterebbero facilmente una sinistra senza idee e in stato confusionale.

In questo caso la sinistra non potrebbe nemmeno dare la colpa della propria sconfitta al conflitto d'interessi.

Ciao Davide

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics