domenica 4 aprile 2010

116
comments
Poveri ometti beta!

Anch'io, seguendo le orme di Lameduck e di Galatea, sono approdata alfine, se pur momentaneamente perche' sono stati velocissimi a bannarmi esattamente come presumo siano velocissimi in altre cose, nel blog degli ometti beta. Coloro che ritengono di essere dei poveri derelitti perche' noi donne brutte e cattive ma soprattutto poco intelligenti, invece di scegliere loro per scopare vogliamo essere pagate, oppure preferiamo tutt'altro tipo di maschio, oppure altre donne o tuttalpiu' farlo con le dita!

Cio' che penso dei frustrati che non hanno il coraggio di uscire dal bozzolo in cui la mammina li ha avvolti fin da quando erano piccoli, eternamente alla ricerca di una rassicurazione sulle dimensioni del loro pisellino, sfigati cronici destinati ad essere cestinati dal setaccio evolutivo, immaturi che vagano per il mondo convinti che se non li scegliamo e' perche' siamo mentecatte, l'ho scritto piu' volte senza usare mezzi termini. Ma questi ometti beta sono ancor piu' incoerenti e in malafede di altri perche' pur dichiarandosi di sinistra e quindi discordi rispetto a quello che affermano i fascisti sessisti, hanno idee che non sono poi cosi' distanti: in fondo anche loro sono convinti che noi donne siamo solo oggetti sessuali creati al solo scopo di sollazzare gli ometti, tutti, i quali hanno il diritto trascendentale di vedere i loro desideri soddisfatti. E guai a chi si permette di non acconsentire.

Solo che, poveretti, non sanno che nonostante i loro piagnistei infiniti questa volta la mammina non sara' li' pronta ad accontentarli, e la scelta che avranno sara' fra cambiare atteggiamento, pagare oppure masturbarsi in eterno.

Come al solito (conoscete un po' il mio carattere) mi sono lasciata coinvolgere e sono caduta nella polemica. Non ho saputo resistere. Lo so che avrei dovuto glissare e lasciar perdere, pero' entrare in quel luogo non e' stato del tutto inutile; ho avuto modo di conoscere anche Giosby che, da uomo, la pensa in modo del tutto diverso e che per le sue idee e' stato, ovviamente insultato ed ostracizzato. Pero' adesso il suo blog e' definitivamente segnalato nel mio blogroll.

Agli ometti beta ed al loro "capetto", quindi, dato che e' talmente presuntuoso da credere che il mio interesse per il suo blog vada oltre la mera provocazione e la presa per i fondelli, dedico un articolo che, anche se non e' mio e rubo dal blog di Fikasicula, descrive esattamente cio' che penso.


Lettera ad un misogino mai evoluto

"Non so perchè ti scrivo o forse si ma non importa. Quello che è importante è che questa lettera arrivi a te e ti faccia capire che la terra che calpesti non ti appartiene perchè la calpesto anch'io. Il cielo che vedi non copre solo te e quei raggi lassù, li vedi?, non riguardano solo te. Riscaldano anche la mia carne.
L'aria è fatta per farci respirare entrambi eppure a guardarti sembrerebbe sia lì solo per te. Come se ogni volta che tiro il fiato io debba chiedertene un'oncia. Per favore. Con sguardo supplice.
La tua avversione per la condivisione si capisce da queste piccole cose. Ti sei appropriato di tutto e pensi che io debba pagarti un fitto per ogni giorno in più che mi concedi. Ti sei appropriato finanche di cose astratte, concetti che hai inventato per sottomettermi.
Ma tu davvero hai una vaga idea di cosa sia l'anima? Sei proprio sicuro che se anche ne esistesse una tu potresti rivendicarne il copyright?
Nei secoli di insulti me ne hai rivolti tanti. Mi hai considerata monca, malata, senza cervello, mancante di abilità e nel frattempo terrorizzavi il mondo ogni volta che mostravo di essere tutt'altro.
Mi ricordo ancora della prima volta in cui mi hai scoperta a toccarmi. Non facevo niente di male. Mi procuravo piacere. Per te fu più che una offesa. La ritenesti la privazione di un diritto. Mi denunciasti come si fa con un disertore.
Pensavi che il mio corpo potesse appartenere a te e mi hai sputato in faccia chiamandomi "perversa", "posseduta dal diavolo", "puttana".
Mi hai confinata ai margini della vita, delle arti e delle scienze ritenendo perfino che io non meritassi il "dono" del "miracolo" della procreazione.
E ho combattuto tra doveri e pregiudizi, perennemente sotto sorveglianza di un tutore che mi ha trattata come se ogni mia scelta fosse il sintomo di una follia.
Oggi che le donne possono parlare e che io finalmente posso dirti quanto sei reazionario e legato ad un mondo che non dovrebbe esserci più, torni ad avere rimpianti, a manifestare misoginia in tutta la sua violenza, con le parole, con le azioni, con i gesti, con le aggressioni personali e collettive.
Tenti disperatamente di riacchiappare gli uomini che si sono evoluti e raggruppi cumuli di squilibrati per la tua personale crociata contro le donne. Un esercito di fanatici mercenari che immaginano ancora di poter demonizzare e criminalizzare la differenza tra i generi, voi contro di noi. Un esercito di mercenari che sfruttano e creano sovente anche divisioni di classe, di etnia, di cultura per sottomettere chiunque sia diverso da loro, chiunque non la pensi come loro.
E chiami infatti gli uomini che non la pensano come te "pentiti" o "froci". Insulti le lesbiche, i gay e le trans perchè scelgono e vivono diversamente da te e a prescindere da te. Invece lusinghi le donne che ritieni di aver strappato all'altro fronte, corpi che consideri solo come colonie da annettere e assimilare, con parole viscide, incattivite, che offendono l'intelligenza di chiunque.
Non hai capito ancora, davvero, che il mondo è fatto di persone assai diverse che non puoi sottomettere e che la accettazione della diversità, l'integrazione, le pari opportunità, sono gli unici obiettivi possibili. La discriminazione non può aver posto e non c'è posto neanche per te, "uomo mai cresciuto", che ancora pensi di poter costruire il mondo facendo di me una donna sottomessa e promuovendo ai ranghi superiori una donna che ti dichiara fedeltà.
La costruzione del tuo mondo ti porterà alla rovina perchè alla fine, tu sai, lassù dove ti poni, sei solo, infinitamente solo, circondato di maschi squilibrati e di donne che disprezzi, che non stimi perchè le domini e le sottometti.
Sei solo, immaturo, codardo, incapace di affrontarmi ad armi pari, senza mandare avanti le pedine, senza schemi militari, senza tirare fuori bugie e pregiudizi.
Sei solo e io ti scavo dentro e ti senti già sconfitto. Perchè sai che ho ragione e perchè il tuo è un fallimento. In fondo, sai bene, che se non vuoi crescere non è e non sarà mai per colpa mia.
Sei solo e non meriti nè il mio odio nè la mia pietà. Tu esisti, sei un parassita, sai vivere solo sfruttando la mia pelle e io ne tengo conto. Se mi aggredisci mi difenderò. Se mi violenti, se mi sottometti, se mi privi della libertà, se vuoi mettere un marchio sulla mia vita e sul mio corpo... allora agirò e mi difenderò.
In fondo, diciamolo, sei tu che hai paura di me perchè io sono la vita e la ragione e tu sei solo un povero, mediocre, egocentrico, miserabile, idiota. Datato, perdipiù."

116 commenti :

Clelia ha detto...

Gli ometti cosi' sono talmente pietosi e fastidiosi che meriterebbe un girone nell'inferno di Dante! La lettera di fikasicula e' davvero incisiva!

Clelia

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Clelia: Gli ometti cosi' hanno talmente tanto coraggio che evitano di pubblicare i miei commenti, pero' li "ricopiano". Che senso ha?

Chi attua questo sistema nel Web, ricopiando i commenti, e' perche' non ha alcun senso etico.
I commenti o si cassano del tutto, e quindi si ritengono inutili nel dibattito, oppure si pubblicano originali ed integralmente.

Chi li ricopia dimostra di avere intenti non molto chiari, perche' in tal modo, se vuole, puo' cambiare le parole o fal filtrare solo cio' gli fa comodo.

davide ha detto...

Distinta Chiara,

ho dato un'occhiata al sito degli ometti beta ma lo ho trovato poco interessante.

Era molto meglio (più divertente) il maschilismo del vecchio Giubazzo (Il blog di Giubizza).

Ciao Davide

Gio ha detto...

Sarò ripetitivo: altro che gatto che gioca con il topo ...

;-)

rossoallosso ha detto...

cacchio!! che peperino questa sicula ,
sembra mia moglie!!! ;-)

rossoallosso ha detto...

non ho nulla contro la pasqua ,ma visto che oramai l'uovo e' rotto e la sorpresa e' stata amara,preferisco fare un salto temporale e regalare a te Chiara e a tutte le donne questa ricorrenza: http://toscana.indymedia.org/article/8407
ma e' un regalo che faccio anche a me stesso,perche' ho troppa nostalgia del tempo nel quale questo evento aveva un significato.
P.S.
visto che si dichiarano di sinistra chissa' se i machobeta l'hanno letto

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Davide: Era molto meglio (più divertente) il maschilismo del vecchio Giubazzo (Il blog di Giubizza).

Non lo so. A me paiono molto simili, anche se il capetto degli ometti beta si dichiara ex di Lotta Continua e sta tutto il giorno a monitorare su vivistats gli accessi al suo blog e quali ricerche la gente fa. Roba da maniaco che vuol apparire come uomo di mondo con innumerevoli interessi quando nella vita non ha altro che il mouse. Oltre al palmo della propria mano ovviamente... dell'altra mano, non quella del mouse. :-)


@ Gio: Sarò ripetitivo: altro che gatto che gioca con il topo ...

Quale topo?
Qui e' come sparare sulla Croce Rossa. Figurati che quello di Lotta Continua (tanto democratico e pluralista ha scritto riferendosi a me:
la risposta di Chiara di Notte al mio ultimo post. E’ arrivata proprio ora e ho scelto di non pubblicarla come suo commento perchè in effetti non è un commento ma l’ennesimo chiacchiericcio insulso. Anche perchè la cosa sta diventando grottesca e patetica e rischia di far schizzare un po’ di fango sul sito.
Devo dire che per lo meno Galatea è su livelli un po’ più alti.
Naturalmente, come saggiamente suggeritomi da altri (LukeCage, Icarus) non ha veramente più senso interloquire con questa gente.
E’ stato però utile perchè, come ho già avuto modo di spiegare loro, è bene fare un po’ di allenamento. Dovremo in futuro confrontarci con avversari di ben altro rango e levatura e allora un po’ di scuola non fa male a nessuno. In fondo siamo nati solo da pochi mesi e un po’ di rodaggio va fatto.
Chiedo a tutti di non rispondere più a questa stupidina e a proseguire nel nostro lavoro. Grazie!


Capito Gio'?
Lasciamoli lavorare che' di questi tempi gia' avere un lavoro e' un lusso. :-)


@ Rosso: visto che si dichiarano di sinistra chissa' se i machobeta l'hanno letto

Carissimo, quelle gente legge solo quello che si scrive addosso. E' il virus di internet: nullita' che si sono messi in testa di essere dei Gran Maestri...
... della minkia! :-)
Ma mica si rendono conto di come sono ridicoli!
Lo credo che non trovano nessuna che gliela da'! ahahhahahh! :-)))

Nicole ha detto...

La risposta che hai dato a :Rossoallosso vale più di mille parole ''Lo credo che non trovano nessuna che gliela da'! ahahhahahh! :-)))''

Il punto è proprio questo: Nessuna gliela da'|!
Gia perché uomini così, in primis sono di una noia mortale. Sono più pesanti di una martellata sulle palle.
Non ho letto tutto, ho mangiato pesante al ristorante ed ero già costipata di mio.
Odio i blog saccenti, fintamente impegnati ed egoriferiti. Odio chi generalizza, chi ha verità e certezze assolute e chi non ascolta e discute ad armi pari. Odio l'ovvietà, la volgarità esplicita e latente. Odio i moralisti...Odio chi è tutto questo e non si rende conto di scadere nel ridicolo.
Vado a farmi la citrosodina che è meglio!:(

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Di piu'! Il vate, il tizio ex di Lotta Continua scrive anche i libri impegnati, sai?

Ecco un commento riguardante il suo ultimo capolavoro:

"Saltato a pié pari il primo capitolo intitolato “Le seghe”- quasi 40 pagine dedicate all’argomento sembrano francamente un po’ troppe"

:-)))

Guarda che non scherzo. Non e' una recensione falsa. E' tutto vero! Lo hanno scritto sull'Espresso online.

http://simonetti.blogautore.espresso.repubblica.it/tag/fabrizio-marchi/

Capito perche' dico sempre che questi tizi sono i tuttologi della minkia? Come s'intendono loro di minkia non se ne intende nessuno. :-))

Nicole ha detto...

Non oso immaginare cosa possa 'partorire' ancora:))))

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Nicole: Non oso immaginare cosa possa 'partorire' ancora:))))

Zitta! Non dirlo o dovro' prendere un biberon di citrosodina anch'io! :-)

Alessandro ha detto...

All'inizio del post, per via della descrizione (uomini che non trombano), pensavo di far parte anch'io della schiera dei maschibeta, e volevo solo aggiungere che l'uomo che da della puttana alle donne, è perchè le donne non la danno a lui". Ma continuando a leggere per fortuna scopro di non essere un tal misogino arroccato sul proprio fallo, convinto che il sole e l'altre stelle ruotino intorno a lui.
Purtroppo conoscevo tipi così, almeno li conoscevo.

Neelps ha detto...

Ma questi di lotta continua saltano sempre fuori da tutte le parti! Ci avete mai fatto caso?

davide ha detto...

Distinta Chiara,

"Saltato a pié pari il primo capitolo intitolato “Le seghe”- quasi 40 pagine dedicate all’argomento sembrano francamente un po’ troppe"

Azzo uno che scrive 40 pagine solo sulle seghe deve avere il pisellino un po' usurato.

Ciao Davide

marco ha detto...

Saltato a pié pari il primo capitolo intitolato “Le seghe”- quasi 40 pagine

Come s'intendono loro di minkia non se ne intende nessuno.


Saranno autodidattili.

Non ho letto il blog, aspetto il rilascio della 1.1. Le alpha e le beta sono sempre piene di bug.

rossoallosso ha detto...

"Saltato a pié pari il primo capitolo intitolato “Le seghe”- quasi 40 pagine dedicate all’argomento sembrano francamente un po’ troppe"


gia', tomo piuttosto pesante,ed anche appiccicaticcio.
se mai dovesse capitarmene uno tra le mani vedro' di usare i guanti ;-)

Gio ha detto...

Marco :D

Klarissima, mi è tornato alla mente il finale di questo tuo racconto:

http://chiara-di-notte.blogspot.com/2010/03/primo-amore.html

Ciao!

(funziona la telepatia? Oggi ti ho pensato intensamente ;-) )

Anonimo ha detto...

Corpo ludibrio grigio
con le tue scarlatte voglie,
fino a quando mi imprigionerai?
anima circonflessa.
circonfusa e incapace,
anima circoncisa.
che fai distesa nel corpo??
ALDA MERINI

CHE FAI PIANGI ANCORA!!???
ma la vita ti rincuora...
Poi vedrai e capirai l'amore "giusto" che troverai!
VIOLA

giosby ha detto...

Ciao Chiara!

Complimenti anche tu sei diventata un bersaglio dei Super Beta Men.
Ti trascrivo qualche "perla" dei "nostri eroi", bisogna pur divertirsi a questo mondo ...
***
"La conosco virtualmente da anni, dai tempi in cui veniva a fare visita al forum sulla QM, ma non mi importa minimamente se sia una bella fica o uno scorfano; perché, in ogni, caso, risulta essere antierotica a prescindere. Una ammosciacazzi, insomma."

"Riguardo all’inopia mentale della suddetta Chiara ..."

Sulle donne moderne:

"Definirle noiose e patetiche è un eufemismo, non fosse altro per il fatto che quelle odierne sono le generazioni femminili più superficiali e consequenzialmente immature, che abbiano mai calcato la superficie del pianeta Terra."

***

Comunque complimenti!
Hanno trascritto tutto il tuo post!
Io non ho avuto tanto onore ... Chissà perché?
Non sarà perché il tiro al bersaglio su una donna, per di più piuttosto aggressiva, è considerato lo sport preferito dei nostri Super Beta Men?
Ciao

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Alessandro: Mi fa piacere che anche tu la pensi in un certo modo. A leggere in quella fogna mi ero depressa. Per un attimo avevo temuto che gli uomini, tutti, fossero in quel modo. Una paura irrazionale per la verita'. Roba da film di Romero dove al posto degli zombie ci sono i "betini".
Buona giornata. :-)

@ Neelps: Non si tratta di Lotta Continua o altro. In quei ricettacoli di umana disperazione si raccolgono tutti, destra, sinistra, sopra, sotto. Cio' che li unisce e' l'odio per le donne perche' sanno di essere degli scarti da quel punto di vista, e per quella loro finalita' comune riescono a mettere da parte ogni dissapore di natura politica. Gli ometti fanno branco. Soprattutto gli sfigati. Ma ormai sono in via d'estinzione (a forza di seghe non credo si possano riprodurre).


@ Davide: Azzo uno che scrive 40 pagine solo sulle seghe deve avere il pisellino un po' usurato

Non dire cosi'. Lui lo tiene "in allenamento" in attesa di tempi migliori... che non arriveranno mai. :-)


@ Marco: Saranno autodidattili

Questo di sicuro!
Se non lo fossero conoscerebbero le donne un po' meglio. Invece per loro l'universo femminile e' un mondo alieno.


@ Rosso: gia', tomo piuttosto pesante,ed anche appiccicaticcio

Questa tua battuta mi ha fatto venire in mente una scena famosissima di "Tutti pazzi per Mary". :-))


@ Anonimo: Non ho capito se ti chiami Viola.


@ Giosby: Complimenti anche tu sei diventata un bersaglio dei Super Beta Men

Era normale che lo diventassi. Gia' lo sapevo nel momento in cui ho risposto loro in modo sincero.
Cio' che comunque non ho apprezzato e' il fatto che abbiano cassato i miei commenti, ma che poi siano andati a ricopiare un mio post senza citarne la fonte. E' scorretto, ma da gente come quella non mi sarei certamente attesa correttezza.
Interessante in ogni caso Duval, un anziano signore che commentava anche qui una volta, quando ancora aveva una tenue speranza di potermi conoscere offrendomi soldi, il quale insinua che io detterei risposte agli amici e che sarei costantemente a monitorare internet, cosa che invece pare fare lui che e’ attaccato come una cozza allo scoglio a questo blog e a tutto cio’ che mi riguarda.
Certa gente e’ ormai fossilizzata nelle proprie convinzioni e neanche si pone il dubbio che esista chi puo’ essere diverso da loro, sia come abitudini che come comportamenti. Reputano tutto cio' che non corrisponde al loro cliche' come "da distruggere".
Comunque, se non fosse un povero vecchio del quale si deve avere un minimo di rispetto e di compassione, ed io fossi effettivamente quella che lui immagina, forse infierirei. Non sarebbe difficile. Ma non sono fatta come lui crede. La descrizione che da’ di me e non solo di me, anche di Lameduck e di Galatea, e’ errata. Non rappresenta la realta’. E’ semplicemente l’idea che lui ha di una donna libera ed emancipata. Per lui e quelli come lui non e’ ammissibile che una donna con le nostre idee sia sana di mente e conduca una vita normale ed equilibrata. Deve per forza avere dei difetti oppure mentire… un po’ come la famosa uva per la famosa volpe.
Ma questo anziano signore e’ ormai destinato in eterno a far la parte della schiera delle volpi che non riusciranno mai neppure a sfiorarla quell’uva, e per me e’ gia’ sufficiente il fatto che fino alla fine si porti dietro questa insana ossessione.
Gli altri invece li ho letti velocemente, compreso quel Silver che scrive in modo compulsivo (lui si’ che e’ sempre attaccato alla tastiera). Sono ripetitivi e noiosi, e credo che presto arriveranno anche a concludere la seconda parte della saga delle “seghe”. Altre 40 pagine dedicate al loro hobby preferito.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Allora Nicole... avrei dovuto scrivere un post per cio' che sto per dirti ma, come vedi, io non ho l'abitudine di scrivere i post semplicemente per "dialogare" con altri/e blogger. A meno che non si tratti di casi come quello dei "maschietti betini", i quali avendomi bannata fanno filtrare di me solo cio' che a loro fa comodo. In modo assai scorretto, ma tipico di un certo tipo di maschietto che mente sempre e comunque anche di fronte all'evidenza.

Allora inizio dal primo punto; un certo Icarus, riferendosi a me, ti ha risposto cosi':

Invece, lei ha offeso noi. Gratuitamente. E’ venuta qui per offenderci.

Il prode Icarus ha cercato di farti credere che io sarei arrivata in quel posto, come un'elefantessa in un negozio di cristalli, a rompere le loro scatole di vetro.
Niente di piu' falso!
Lo ribadisco: e' un bugiardo!
Il mio primo commento lo trovi nell'altro 3d intitolato "Matrimonio? No, grazie", in risposta ad una frase di un certo Strider il quale aveva teste' affermato:

la gran parte delle femmine di oggi, dal punto di vista morale, fa letteralmente schifo

Capito, Nicole? Loro che non offendono mai, i gentiluomini avevano col silenzio complice fatto passare il concetto che noi donne facciamo SCHIFO.
Al che avevo risposto:

Uela’! Invece voi siete tutti moralmente ineccepibili. [...] Pare un Hammam. Spero vi troviate bene. Addio.

E si e' scatenato ovviamente tutto il branco, come sempre avviene in questi posti in cui le uniche donne accettate e benvolute sono quelle che si fanno prendere per il culo bellamente; le pezze da piedi che li rassicurano sul loro essere machi.

Ecco come e' iniziato il tutto. Diversamente da Icarus, io non racconto bugie.
Oltre a cio', se posso permettermi ma di esperienza in questo campo credo di averne un pochino, ti insegno come riconoscere i blog e i forum frequentati da gente che e' davvero pluralista e pronta a discutere di ogni argomento senza pregiudizio; osserva la composizione dei frequentatori.

Se vedrai che un posto e' frequentato SOLO da una certa categoria di persone (solo bambini, solo donne, solo tifosi del Milan, solo papiminkia berlusconiani, solo puttanieri, eccetera) e' sicuramente un posto che non si rivolge a TUTTI indistintamente, ma solo alla propria cerchia di persone. Per cui ogni opinione contraria a quella del vate, prima o poi verra' osteggiata dall'intero branco. Non importa quanta energia ci avrai speso per dialogare. Ti marchieranno a fuoco come una nemica.
Se vuoi fare una prova continua a difendere la mia intelligenza e alla fine vedrai che ci sara' qualcuno che si rivolgera' a te in modo antipatico.
Se invece il luogo e' frequentato da una variegata umanita', uomini, donne, giovani, meno giovani, di destra, di sinistra, tifosi del milan, dell'inter, eccetera, allora avrai la certezza che vi potrai respirare aria sempre nuova e pulita.
Adesso osserva il mio blog (o anche il tuo, o quello di Lameduck, ad esempio) e paragonalo con quello dei maschietti betini.
Noti qualche differenza?
Ecco, cara amica, quel luogo li' non si discosta molto da altri da me in passato frequentati: circoli di puttanieri incalliti e bar dello sport dove gli uomini, tutti, l'unica cosa che cercano e' la FIKA GRATIS (o meno cara possibile).
Iniziano a mettere una mano virtuale sul culo delle malcapitate e guardano chi ci sta a farsi palpeggiare...
Se non sara' oggi sara' domani, ma scommetto che qualcuno dei quei "duri e puri" un giorno ti mandera' un messaggino (magari usando altro nick) per dirti quanto sei intelligente e simpatica, fregandosene se sei stronza, femminista, in carriera o altro. L'importante e' che tu ci stia.

Ed ora due parole conclusive su quel Duval al quale chiedi da cosa derivi tutto quel suo livore. Ebbene io potrei dirtelo, ma lascio che sia tu ad immaginarlo.

davide ha detto...

Distinta Chiara,

"Ed ora due parole conclusive su quel Duval al quale chiedi da cosa derivi tutto quel suo livore. Ebbene io potrei dirtelo, ma lascio che sia tu ad immaginarlo."

Credo che quando l'amico Duval scriveva su questo blog nutrisse davvero affetto nei tuoi confronti.

Forse avresti dovuto farti mandare tutta quella montagna di soldi (non mi ricordo più quante dicine di migliaia di euro erano) che voleva darti e poi non incontrarlo (in fondo potevi considerarlo come una specie di esproprio ploretario).

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Davide: e poi non incontrarlo (in fondo potevi considerarlo come una specie di esproprio ploretario).

Primo: io non sono ne' una ladra, ne' un'espropriatrice, ne' una disperata che ha bisogno di soldi.
Secondo: ho chiuso col mestiere nel 2001 e quando prendo una decisione non torno mai sui miei passi.
Terzo: li scelgo io quelli/e da incontrare, ed evito accuratamente le portinaie.

Luke Cage (l'omino beta) ha detto...

"Secondo: ho chiuso col mestiere nel 2001 e quando prendo una decisione non torno mai sui miei passi."

Strano,perchè quando ti accanisci contro gli sfigati che la vogliono gratis sembri ragionare ancora da putt...ehm..da professionista

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ il maschietto betino:

Attendevo di vedere quale fosse stato il primo maschietto betino a venire qui a "non insultare" come declamate di continuo nel vostro hammam ("noi non insultiamo mai!). :-)
Grazie per aver dato dimostrazione a tutti di questa bizzarra caratteristica che contraddistingue la vostra specie. Molto gentile. Porro' particolare attenzione a pubblicare ogni tuo commento (o di altri maschietti betini) evidenziando tutti i non insulti che mi invierete. :-)

PS: se credi di offendere una prostituta non pentita chiamandola puttana, zoccola, troia, mignotta, eccetera sappi che certi appellativi le scivolano addosso come l'acqua su un preservativo. Pero' puoi sempre provarci.

Nicole ha detto...

Cara Chiara come spero avrai notato, io dico sempre quel che penso. Ritengo che abbiano sbagliato a bannarti, perché ho ravvisato offese reali più da altri utenti. L'ho scritto e lo ribadisco. Sei molto protettiva, ma ti assicuro che non sono un'ingenua. Sto dicendo esattamente quel che penso e tu lo sai, perché ho già scritto queste cose sul mio blog tempo fa. Ho solo un modo diverso di rapportarmi..ma è ingannevole come certe pubblicità. Ho solo i miei tempi:) Prima ho bisogno di comprendere.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Nicole: Prima ho bisogno di comprendere.

Beh, come vedi il maschietto betino e' arrivato preciso preciso perche' tu possa comprendere meglio. :-)

Che tu non sia ingenua, questo e' appurato. Ma e' mia opinione (forse sbagliata) che tu non abbia mai frequentato certi nidi di serpi e di portinaie.
Ipotizzo (ma non spero) che un giorno mi darai ragione, ma e' giusto che anche tu provi questa fantasmagorica esperienza. :-)

Luke Cage ha detto...

Certo,tu puoi dare dei segaioli,sfigati a chi vuoi,gli altri non possono dirti niente.
Ma fammi il piacere....
Cmq non volevo offenderti,ma solo metterti di fronte alla tua incoerenza.
Facile giudicare gli altri vero?
Ti fa sentire migliore?

Chiara di Notte - Klára ha detto...

solo metterti di fronte alla tua incoerenza.

Ah ma allora sei proprio "betino". Non ne dubitavo.
Hai solo una scusante per i tuoi comportamenti ingenui : ancora non mi conosci. :-)
Quale incoerenza?
Tu hai detto che sono una puttana (e' vero, lo ero e forse lo sono ancora), ed io ho detto che siete una massa di sfigati segaioli viziati da mammina.
Dov'e' l'incoerenza?
Se mai, se c'e' un'incoerenza, sta nel fatto che io di la' sono bannata, cioe' i miei messaggi non vengono pubblicati in originale ma copiati dal "capo" cosicche' lui ha modo di cambiare eventualmente le mie parole, mentre tu qui scrivi cio' che ti pare.
Visto?
Alcuni amici dicono che sono una stupida ad essere cosi' democratica e libertaria, ma io sono una zingara e per me la liberta' e' tutto. Quindi e' giusto che anche tu abbia la tua di dirmi che sono una puttana.
Magari ti sei allenato con le donne della tua famiglia e loro si sono offese, cosi' ritieni di avere un'arma invincibile.
Pero' oltre che zingara sono anche una alla quale hanno dettto di tutto. Fidati. Per cui non mi scompongo piu'.
Continua pure, mi fai contenta; se ti sforzi un po' forse ce la fai ad attivare l'unico neurone che vaga nella mia scatola cranica cosi' da farmi fare un'espressione stupita ed offesa. Tipo: Ooooohhh!!! Ma cosa mi stai dicendo??? O-O

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Anyway... tanto per rientrare in tema (anche se so che col maschietto fuoriuscito dall'hammam mi divertiro' a lungo), vorrei segnalare che la discussione sul "betismo" ha preso campo anche nel blog del Tafanus, dove ci sono dei commenti maschili assai interessanti.

http://iltafano.typepad.com/il_tafano/2010/04/fuga-dal-pianeta-degli-ometti-beta---di-lameduck.html?cid=6a00d83451654569e201347fa98762970c

ginz77 ha detto...

Ciao Klara,
avendo potuto incontrarti solo di sfuggita su SL (il mio PC ha problemi serî e non regge pressoché più nulla, ma tant'è, ho questo e non posso permettermene un altro), e avendo modo di leggere sempre (meno) saltuariamente il tuo blog, nonostante impellenti impegni (a volte dolorosi) nella vita che si svolge oltre a questo monitor, ho pensato di porgerti un saluto, e - mio malgrado - di proporre anche una riflessione personale sul tema di questi ometti piccoli piccoli che spuntano dal nulla e nel nulla finiscono, autofagocitandosi
nelle/delle proprie repressioni e delle ansie che gentilmente, non richiesti, si degnano di elargirci, da bocca di vate, a noi poveri mortali ammantati nelle tenebre dell'ignoranza preilluministica.

Ho letto sommariamente ciò che da costoro viene predicato nel loro blog, proprio perché come già notato dagli altri commentatori del tuo articolo, lo ho trovato mortalmente noioso nella esposizione, nonché assolutamente banale nei contenuti. A una seconda riflessione, però, senza dar ad essi in sé e per sé un valore intriseco che non possiedono, mi rendo conto di quanto questi ometti siano specchî di pensieri dominanti, massificanti e trasversali, nel pulviscolo ultrarelativista direbbero i teologi dei nostri giorni, che i nostri giorni appunto caratterizzano.
Provo a spiegarmi meglio: scoprendo qualcosa di più su questi cultori del maschilismo più nichilista e piagnucoloso, che non possiede neppur la facoltà repellente della coatteria dei nazionalsocialisti e delle loro metastasi affilianti, ma è invece traboccante della verbosità dei parrucconi tradizionalisti, quelli che infestano i salotti bene della borghesia benestante, mi son fatto cogliere da un dubbio.

Stasera stessa vedevo distrattamente L'infedele, trasmissione dell'ex-intellettuale di Lotta Continua Gad Lerner, poi imborghesito e incravattato, sposarsi alla causa del meno ideologizzato e meno nobile "giornalismo di regime", ovvero di partito: quello della sinistra intellettualoide e benestante che si propone alternativa al berlusconismo e al leghismo, ma che nella prassi sbandiera gli stessi contenuti,
solo più vigliaccamente, ossia in modo subdolo.

Se Gramsci avesse saputo!....
...Vabbè... (che amarezza!)

Guarda caso la discussione assume una nota di colore, quando viene trasmesso un filmato d'archivio del tronfio e trionfante Roberto
Cota che in un ultimo comizio post-elettorale, attribuiva con la sua verve salesiana la vittoria leghista alla vicinanza di questi figuri neonazisti della Padania alla loro presenza sul "territorio", alla vicinanza al "popolo", e all'affabilità dovuta alla loro supposta "semplicità
lineare". Idee niente affatto nuove, sono gli stessi argomenti "di massa" che danno potere alle fasulle democrazie basate sulla delega dei proprî pensieri (dove voglio intendere qui un composito di: istanze, bisogni, tensioni ed emozioni che ogni persona dovrebbe saper produrre e proporre autonomamente, ossia autogestendosi) e che ancor più garantirono alle destre ultranazionaliste vent'anni di
dittature senza maschera in Europa, e altri 70/50 più o meno travisati in Europa orientale.
Si tratta del populismo, ossia senza tanti filtri e senza tante analisi, e con capacità critica assolutamente azzerata, far proprie le pulsioni più becere del popolo bue per rabbonirlo e farne buon gregge e buon pro delle proprie azioni.

Ciò che invece mi premeva notare era come il succitato ex di Lotta Continua si fosse fatto il sangue amaro nel rilevare al termine del
filmato, ciò che il Cota conclamava, cioè che la supponente e supposta sinistra parlamentare di questo Paese sia irrimediabilmente "radical chic", chiusa nei salotti a parlarsi addosso, tutta tesa ad autoincensare la propria materia colta, autoreferenziale e magistralmente retrograda e moralista. In una parola (molto in voga tra gli anni '10 e i '70) "borghese". [...]

ginz77 ha detto...

2ª Parte
[...]
Lerner percepiva questa accusa come il fumo negli occhi, senza accorgersi della sua terribile veridicità. Il vuoto che la sinistra ha lasciato nelle strade è stato campito dai populisti di estrema destra, siano essi neonazisti della Padania o neonazisti tout court, che
hanno sostituito "il sol dell'avvenire" con i "boia chi molla" e i "daje ar negro/daghe al nègher" (a seconda delle aree geografiche).

Chiudendo la lunga digressione su L'infedele, mi preme però ricollegarmi a ciò che ho scritto sulla sinistra, poiché proseguendo nel volerne saper di più su questi maschilisti del sito dei beta e sui loro paradossi deliranti, e cercando altre opinioni in merito che ho trovato dai links presenti nei tuoi commenti, scopro niente meno che i componenti fanno parte proprio di questa élite intellettualoide, da un Marchi ex di Lotta Continua a sua volta, a un Barnard collaboratore di Report, a un Massimo Fini decisamente impazzito e in andropausa feroce e cavalcante. Ritengo che il collegamento tra pensiero "borghese" e quindi reazionario e quanto su esposto sul tragico e decadente destino di nullità dei salotti della sinistra italiana sia decisamente lampante, e non necessiti ulteriori parole spese, senonché la trasversalità dell'essere retrogradi e amorfologicamente trasversali abbia condotto queste menti a prolassare sul loro mefitico maschilismo alto borghese, represso appunto e provinciale, degno non nella forma, ma certamente nel contenuto, dei più bassi sudiciumi da periodico scandalistico. Ma su Fini vorrei soffermarmi oltre. Di questo creaturo di cui già lessi mesi addietro cose che mi fecero
letteralmente sbalzare dalla sedia (fonte: http://www.informa-azione.info/perche_non_ci_stiamo_sulla_manifestazione_anarchica_del_22_maggio) non posso non ricordare a suo tempo di quanto invece fu importante nel mio personale percorso, la lettura dei tanti scritti sulla (da me) compianta rivista Frontiere: Identità, Comunità, Etnie, che ha cospicuamente contribuito alla mia personale formazione umana e spirituale, dandomi lo spunto ideale che congiunge l'anarchismo all'ecologia e all'etnismo, ovvero il bioregionalismo. Leggere oggi un suo "pezzo" (non voglio
oltremodo soffermarmi sulla materia di cui questo sia composto) mi ha letteralmente sbigottito e mi ha fatto includere ancorpiù e vieppiù nella categoria dei signorotti da salotto, non solo i decrepiti catecumeni sinistrati degli anni '60/'70 ma anche e insospettabilmente, personaggi che furono veicolo e sillogia di pensieri ben più innovatori e stimolanti.

Sfogliando ulteriormente le pagine dei Blogs nei commenti al tuo articolo proposti, alcuni davvero estremamente acuti e interessanti, e da questi di link in link, e leggendone i contenuti mi son reso conto che la sinistra viene considerata morta politicamente, o quantomeno inerte, così come tanta parte dei movimenti ad essa connessi, come il femminismo, quello più autentico e egualitario, di cui come sai mi
fregio fieramente di essere rappresentante. [...]

ginz77 ha detto...

3ª Parte
[...]
Eppure....

Eppure vedo donne, uomini, gay, lesbiche, transgender attivisti/e e femminist/e; nonché donne, uomini, gay, lesbiche, transgender
libertarî, comunisti o anarchici; donne, uomini, gay, lesbiche, transgender ecolgisti, animalisti, persino qualche raro etnista, e ancor più raro bioregionalista.
Gente, anzi persone, che fermamente credono nell'uguaglianza, nella giustizia, nella possibilità di autogestire la propria vita. E combattono per questo, e alcuni pagano caro questo anaelito, che dall'alto: populista, neonazista d'ogniddove, democratico radical-chic, sinistrorso o sinistrato, pseudo-compagno o ex-compagno, ravveduto, imborghesito o redento, cerca in ogni modo di schiacciare.

Non nego neppure che episodî poco felici si vivano anche tra queste persone, ma per dio, li vedo! Ci parlo, ci vediamo in viso e se
dobbiamo sfancularci lo facciamo guardandoci negli occhi.

Allora mi domando: non è forse che la rete irretisca? Che i sinistrorsi, pseudo-compagni, ravveduti, imborghesiti e repressi si siano fregati con le loro stesse mani, mettendosi come sto facendo io ora, e come mi son illuso di far bene per troppo tempo, dietro una tastiera a "chiacchierare" di rivoluzione, così come gli intellettualoidi lo fanno nei salotti? Non è forse questo essere Beta: non potendo entrare nei salotti borghesi perché non si è Alfa ci si crea un'agorà virtuale, non volendo per cui mettersi in gioco andando in
strada, per riprendersi ciò che è stato perduto: il popolo? Non nascono così le repressioni, i dispiaceri, le angoscie: rinunciando al contatto con le persone, imparando a scovarle tra buone e cattive in mezzo alla "gente"? Non è così il modo migliore per essere irrimediabilmente "sfigato"?

Chiudo forse lasciando un dubbio, diciamo, il mio stesso dubbio. Spero di non averti annoiato troppo con queste lunghe righe. Ti
saluto così, con un arrivederci a chissà quando!

Un abbraccio a te a tutte le amazzoni e a quanti abbiamo conosciuto e a cui siamo legati.
Ciao

GinzBrettion

Galatea ha detto...

No, io a "dialogare" con gli uomini beta non ci provo nemmeno più, ho capito che non ha senso. Anche perché nelle loro testoline un po' confuse, come si evince dai commenti, le "donne "sono talmente una categoria evanescente che manco sono in grado di differenziare le risposte a seconda di chi parla con loro: continuavano allegramente a confondere me e Lameduck come se fossimo un'unica persona... sinceramente vado sul loro sito a leggere i commenti, di tanto in tanto, per farmi quattro risate: ma dialogare, via, no. Sarebbe come cercar di parlare seriamente con Capezzone o Cicchitto... :-)

Bibi ha detto...

@ Chiara

Non mi è mai piaciuto il termine "puttana", lo trovo offensivo mentre ho sempre trovato gradevole e persin scherzoso "zoccola". Lo so che è solo un'opinione personale ed ho pure scritto un post a riguardo tempo fa, ma mi ha sempre messo di buon umore, suona quasi festoso. Oddio... capisco anche che "zoccolatore" ...non sia altrettanto piacevole dal punto di vista fonetico rispetto a "puttaniere", mentre "zoccolaio" sta al pari di "puttanaio". Questo sempre IMHO.
Scusa l'Off Topic ma essendo appena passata la Pasqua mi sembrava giusto esordire con un commento "leggero" su puttane e puttanieri.
a.y.s. Bibi

UnUomo.InCammino ha detto...

La diatriba sull’importanza maggiore o minore dell’uno o dell’altro sesso (o genere) non ha alcun senso.
Klara sa che già in passato mi espressi a proposito. Non ha senso la misoginia diffusa e neppure la misandria di reazione.
Il contesto attuale è che le inculture patriarcal-patrimoniali, da sempre, hanno reificato le femmine a fattrici e questa è una bojata, una cazzata colossale.
Ebraismo, cristianesimo, islam, induismo vedico sono tutte delle porcherie, la merda assoluta che ha inculcato nelle piccole menti scadenti una serie di falsi ideologici, da sempre acrimoniosamente misogini.
Il primo falso di questo pattume religioso è nella derivazione di Eva dalla costola di Adamo, quando anche chi ha minime cognizioni di biologia sa che è XY che deriva da XX e non il viceversa.
Insomma, questi ciarlatani delle religioni della mano destra da tempo immemore hanno esordito con dei falsi colossali resi addirittura parola di dio jahve allah e altre cagate del genere (foss'anche, sarebbe parola di Dea e non di Dio).

Questa ovviamente è il marcio ideologico che sta alla base di tutta questa incultura, di questo ciarpame ad origini religiose (tecnicamente, della mano destra).
C’è il maschile ed il femminile, ogni maschio ha una parte femminile, ogni femmina una maschile.
Ciò che apprezzo del tantra è che esso riporta l’attenzione all’unica cosa sensata, ovvero che l’unione del maschile e del femminile che è divina e divinatoria.
In questo contesto di chincaglie patriarcal-patrimoniali maschiliste, c'è da ristabilire un equilibrio e per fare ciò è necessario riportare attenzione e rispetto alle Femmine, alle Shakti (e alla Yoni, ovvero la Fica).
Come osserva Van Lysebeth in Tantra, le femmine spesso sono le prime a rinunciare al loro ruolo di “dee” in quanto le respons-abilità terrorizzano molte persone ed esse non sono escluse.
Le femmine sono esseri umani, con le tutte le caratteristiche, pregi e difetti, dei bipedi di scimmia nuda.
Ma è proprio la diversità tra maschile e femminile, con i costi che comporta, ad essere il senso della Vita, ad avere un valore intrinseco.

Se i maschi, poi si mettono in mente, una presunta sudditanza, un presunto asservimento, subalternità o altra robaccia del genere, la realizzeranno e arriveranno all'autovittimismo che ho intravisto.

A quanto pare, i problemi nell’approccio alla vita, abbondano.
Del resto, se l'incultura semina vento, poi raccoglie 'sti mulinelli di pattume.

Ev@ ha detto...

Tutto ciò è una rissa... e fare rissa è cercarsi.

Ritengo, questo, fonte di angoscia.

Il mio intimo, fugge nel sogno.

Non c'è salvezza "qui".

Saluti

gullich ha detto...

quoto, totalmente, ev@

regards

wgul

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Un saluto a Ginz, a UnUomoInCammino, a Galatea, a Eva e a Gullich.
Vedo che alcuni non condividono la mia animosita' nel discutere tale argomento, ma cerchero' di spiegare bene il mio pensiero, magari trattenendomi da fare battute sarcastiche.


Perche' reputo la setta degli ometti beta pericolosa?. Perche' ci da’ un segnale ben preciso di dove possa arrivare il conflitto fra i generi se uno dei due non soccombe. Ed ovviamente quello femminile, dato che e' piu' debole fisicamente, e' piu' esposto al rischio.
Credo che non sia solo un fatto legato all’intelligenza, alla cultura, all’istruzione, all’essere di destra, di sinistra, del milan o dell’inter. E’ qualcosa che ha a che fare con fenomeni biologici per cui anche il piu’ posato e riflessivo degli uomini se non scopa inizia ad andare via di testa. E nell’andare via di testa crea sette e movimenti per raccogliere intorno a se’ altri come lui che sono fuori di testa.
Il fatto che io li chiami sfigati, anche se puo' essere ritenuto da loro offensivo, e' cio' che realmente li rappresenta: uomini senza donne. Oppure uomini che non si vogliono dare da fare per conquistare cio' che qualunque essere biologico conquista grazie a quelle doti che contraddistinguono la sua specie.
I cervi usano le corna, i pavoni le code, la questione non cambia. Pero' la caratteristica che contraddistingue l'essere umano e' l'intelligenza e su quella certe persone dovrebbero fare affidamento per ottenere cio' di cui hanno bisogno dal punto di vista biologico.
Invece parrebbe che, sovvertendo l'ordine naturale, non spetti piu' a loro, i maschi, l'onere dello sforzo per avvicinarsi ad una femmina ma che l'unione sessuale debba avvenire o con l'unilateralita' della donna che si concede indipendente da chi sia il ricevente delle sue grazie, o con la violenza.
In tutto questo non vedo certo un futuro radioso e promettente. Gli uomini, piu’ forti fisicamente, possono diventare davvero pericolosi e creare non pochi problemi. Soprattutto se si diffonde l’idea che la violenza sia lecita e che lo stupro, in fondo, non sia altro che un atto sessuale che piace anche alle donne le quali, anche se dicono no, in fondo vogliono dire si'.
E fra la rivendicazione del “diritto alla fica” all’aggressione fisica il passo e’ breve.
Questo, non lo nego, mi ha sempre fatto paura. Perche’ fino a quando certi tizi sono isolati e la societa’ li contrasta, anche se le violenze e gli stupri avvengono lo stesso, le donne possono ritenersi in qualche modo tutelate. Ma se dilaga l’idea che gli uomini possono prendersi cio’ che vogliono senza che sia necessario piu’ neppure il consenso dall’altra parte, allora si torna alle clave ed al ratto delle Sabine.
Solo che oggi, a differenza di quando c’erano solo le clave, anche le donne sanno premere il grilletto di una pistola.
Questi movimenti che io considero peggio dei talebani vanno quindi contrastati all’origine, cercando quanto piu’ supporto possibile da parte soprattutto degli uomini che non si riconoscono nei principi espressi da chi ha dentro di se la guerra, la violenza e la morte come priorita’, ma che vedono nella collaborazione paritaria (in tutti i sensi) fra i due generi la vera ricetta per creare un mondo migliore.
Prima ancora che uomini e donne siamo persone, e tutte necessitiamo di quei diritti inalienabili che non appartengono solo al genere maschile.

rossoallosso ha detto...

tralsciando la parte relativa al bioregionalismo,del quale ammetto la mia piu' completa ignoranza,quoto in pieno il commento di ginz77.
pero' dico anche che piu' "che ci siamo messi" ci hanno volutamente portato in questo limbo virtuale,togliendoci dalla strada,dalla aggregazione anche spontanea e noi ci lasciati trascinare convinti che la rete potesse essere una nuova forma di rivoluzione,di riscatto sociale senza per questo "sporcarci le mani".un'esempio in questo senso viene dai grillini che non sono altro che vittime di un'altro guru
populista che usa altri mezzi(la rete) per fare esattamente cio' che fa berlusconi con le tevisioni.
da bravi borghesucci ben inseriti nel sistema ci siamo adagiati sulle poltrone guardando da un monitor cio' che succede nel mondo delegando , non si sa chi ,portavoce delle nostre indignazioni.
solo ora ,forse,ci stiamo accorgendo che le mani ce le dobbiamo sporcare,perche' la rivoluzione ,quella vera, la si fa in strada, non la si puo' delegare

Gio ha detto...

Potrei essere molto OT visto che non conosco il sito di cui si parla ...

Parlare di 'diritti' in questo caso è 'cianciare' di diritti.

Condivido le preoccupazioni di Klara, che pure ritengo un po' esagerate - non concordo invece sul suo generalizzare 'uomochenonscopa'='psicopatico'.

Sicuramente ci si sente un po' inutili, miseri perchè non scelti, ma insomma, uno puo' anche farsene una ragione (perchè !c'è! una ragione se le donne non ti scelgono, e di scorciatoie non ne esistono).

La prima cosa che va imparata a questo mondo è sopportare le privazioni, la seconda ascoltare, la terza riflettere.

Eva ha detto...

No Klara, essi non sono uomini senza donne, nel senso che essi certamente frequentano esseri umani -agghindati in modo vario- classificabili come “di sesso femminile” (se poi la figura è così definibile perché così risponde a quel modo tedioso e burocratico che, per esempio, è tipico della autopsie, questo è un altro discorso).

Posso invece essere d’accordo che non frequentino donne, ovvero esseri pensanti e di pari dignità. A nessun titolo e a nessun livello. Ne sono certa, essi non ne frequentano alcuna ma nemmeno io, per esempio, frequento “una di quelle”... che loro sognano di idolatrare. Perché se loro la ritengono “adatta”, anche solo nei loro sogni, a me risulta incompatibile. Salvo possibilità da vedersi: perché io non dico mai, "mai".

Non voglio divagare, però. Torno a loro, che ritengo uomini confusi. Lo sono dagli ammiccamenti ideati da altri uomini, o meglio da uomini con la loro stessa mentalità. E sul quanto questo sia pericolosamente omosessuale lo dimostrano certi video che girano e di cui tu sai qualcosa.

Però quelli che la pensano così sono tanti perché essere così è più facile che essere altro, soprattutto tra italiani che indossano la mentalità machista pensandola, tutto sommato, divertente.

Condivido i tuoi argomenti, Klara, ma l’animosità la ritengo inutile perché porta allo scontro. E lo scontro di pochi contro tanti si sa come va a finire. Senza contare che scontrarsi, in fondo, è toccarsi. Senza contare che la rissa porta tutto su un piano più basso (se così si può dire). E io, se gioco, gioco per vincere…

Saluti

enea88 ha detto...

Che c'è di nuovo? Niente; la guerra...
in guerra per raggiungere alcuni obiettivi servono delle capacità negoziali, capacità che alcune di voi dimostrano di non avere.
E' un peccato, soprattutto quando non puoi fare a meno dal tuo nemico.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Enea88: soprattutto quando non puoi fare a meno dal tuo nemico.

E chi lo dice?
Ti stupiresti di scoprire come le cose stiano cambiando.
Non abbiamo le medesime priorita' e tu fai l'errore di porci su un piano speculare a quello maschile, mentre in realta' siamo complementari e non speculari.
E poi la guerra, la violenza e la morte sono cose da uomini. Noi donne siamo demandate alla vita.

gullich ha detto...

@Eva "Condivido i tuoi argomenti, Klara, ma l’animosità la ritengo inutile perché porta allo scontro. E lo scontro di pochi contro tanti si sa come va a finire. Senza contare che scontrarsi, in fondo, è toccarsi. Senza contare che la rissa porta tutto su un piano più basso (se così si può dire). E io, se gioco, gioco per vincere…"

ri quoto.

e aggiungo, se gioco gioco per divertirmi e gioco alto.

Forse la prima componente, per quel che conosco Chiara, c'è.

Ma il livello di quel sito (non sono riuscito a leggere più di cinque righe, è tale che mi ricorda molto "il non metterti a discutere con un cretino o potrebbe non notarsi la differenza" (absit iniuria verbis, eh, Chiara... :o)

Può darsi che quel sito sia indicativo dell'ipotetico futuro scontro razzista.

E' più probabile che rappresenti solo un gruppo di dementi cui il web da, immeritatamente e inutilemnte, una cassa di risonanza.

Ma se risuona rumenta, non sarà altro che rumenta amplificata.

e, last but not least, condivido molto anche il non toccarsi, neppure per scontro.

ah, eva.... mi lasci senza parole :o)


regards

wgul

Nicole ha detto...

Credo, come ho appena scritto dagli uominibeta, che sia uno spreco non discutere di un argomento così avvincente mettendo magari un punto per ripartire su basi più moderate...Loro dicono di esser stati aggrediti. Io penso invece in una tua eccessiva forma di leggittima difesa...Ma se la sono cercata loro, non tutti, ma alcuni commenti li ho trovati offensivi. E poi si sa, una volta rotto l'argine, non si capisce più nulla. Mi piacerebbe si ritornasse a discutere in modo diverso...Sarebbe davvero interessante.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Forse la prima componente, per quel che conosco Chiara, c'è.

Allora Gullich, dato che mi ci tiri per i capelli (che fra l'altro ho anche lunghi), ti dico come la penso.
Questa degli omini beta non e' la prima manifestazione di personaggi che hanno scelto il campo della misoginia per affermarsi all'interno di un'idea di sinistra. Prima di loro, Paolo Barnard e Massimo Fini hanno portato avanti tesi similari (infatti a loro si rifanno quando sottilmente diffondono l'idea che scopare, anche controvoglia, in fondo alle donne piaccia) Ovviamente tutte queste fregnacce non sono condivise dalle donne perche' al centro di tutto c'e' il "bisogno" di scopare del maschio indipendentemente dalla volonta' della donna, che io ritengo un incitamento allo stupro. (stesse tesi vengono propugnate dai movimenti neonazisti)
Ma fino a quando tali tesi erano cavalli di battaglia delle destre e del leghismo, poteva anche starci una pacata riflessione, ma oggi tali segnali sono preoccupanti ed indicano un futuro a tinte fosche. E tutto cio' a mio parere non e' casuale.
Forse sbagliero' analisi, ma secondo me il significato di questo neomaschilismo e' il risultato della sconfitta politica della sinistra.
Proprio cosi'. Sconfitta che porta inequivocabilmente verso l'opportunismo. Molti pensano ormai: "tanto vale montare sul carro del vincitore".
Vale a dire che gli uomini di sinistra avendo perso politicamente contro le destre, si adattano al pensiero dominante, lo accarezzano, lo fanno loro, Tentano di assumerne la leadership. Perche' gli uomini hanno sempre bisoogno di tener vivo uno scontro.
A questo punto io credo che i "bastioni di Orione" debbano essere difesi da noi che ne siamo coinvolte in prima persona.
In tanti casi non e' possibile non sporcarsi le mani restando fuori dalla rissa. Ed a me e' sempre stato insegnato che un termitaio in casa lo si distrugge prima che diventi gigantesco.

rossoallosso ha detto...

ritengo il blog in questione inutile e dannoso (e qui ha ragione Chiara)che porta solamente all'auto distruzione.daltronde ha ragione anche eva nel dire che cercando la rissa si fa solo il loro gioco.bisognerebbe cercare di spiegare a questi signori,e senz'altro c'e' chi sa farlo meglio di me,che il loro blog ,per le tematiche che tratta ,dovrebbe essere impostato in maniera propositiva,facendosi aiutare anche da persone competenti e permettendo il dialogo ad ambo i sessi senza prevaricazioni di sorta.
cosi' com'e'impostato e' solo un ricettacolo di piagnucolosi ,rancorosi misogini.

Nicole ha detto...

Ops, legittima non leggittima, mi è scappata una G, di troppo.:(

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Nicole: Mi piacerebbe si ritornasse a discutere in modo diverso...Sarebbe davvero interessante.

Mi hai mai visto buttare fuori qualcuno da qui a parte chi non aveva altro da dire che "cacca, culo, figa, tette" come i bimbetti che imparano le prime parolacce?
Se vogliono venire, sono liberi di farlo. Anche se vogliono esercitarsi ad usare nei miei confronti tutti i sinonimi di puttana non cancellero' i loro messaggi.
Pero'... come ti ho detto, io non vado a discutere in un luogo dove:

- Non si pubblicano i commenti in originale ma si copiano, avendo quindi il controllo sulle parole ed i significati dei commenti stessi.
- Si pubblica l'indirizzo email di commentatori che sono in disaccordo quando e’ esplicitamente scritto che tale informazione viene tenuta riservata.

Per cui, Nicole, fino a quando le persone non ammetteranno di aver esagerato e quindi si scuseranno con coloro che hanno approcciato (come ad esempio Giosby) con educazione ma sono stati insultati, non troveranno in me nessuna disponibilita' ad un pacato confronto.
Ti ho detto Nicole: la qualita' di un luogo non la fa un singolo avventore, ma la composizione generale di chi lo frequenta.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Rosso: cosi' com'e'impostato e' solo un ricettacolo di piagnucolosi, rancorosi misogini.

Concordo. Io li chiamo "sfigati", ma e' solo un sinonimo.


@ Nicole: Ops, legittima non leggittima, mi è scappata una G, di troppo

Nicole, siamo abbastanza maturi/e qui per non star dietro a certe cose. Sappiamo benissimo che molti sono refusi. Io stessa ne commetto molti, me ne accorgo dopo che ho inviato, ma poco importa.
C'e' qualcuno che forse pensa che non sappia scrivere perche' sbaglio a pigiare un tasto due volte o perche' dimentico un accento?

gullich ha detto...

@chiara... non avevo percepito tanto spessore, può darsi che tu abbia ragione.

per quel quasi nulla che ho letto mi è parsa una banda di coglioni, parenti di "tutto il resto è fuffa"

sulla deriva della sinistra e sulla sconfitta degli uomini di sinistra, forse ci dovremmo intendere su quel termine.

Io ho idee un tantino più radicali.

Non vedo uomini di sinistra dai tempi di Gobetti e Calamandrei (che poi tanto di sinistra non era, ma rispetto ai soloni che oggi si fregiano di tale caratteristica era più a sinistra di Curcio...).

Quindi ho l'impressione che questa decandata sconfitta sia in realtà una vittoria di un unico apparato di potere di cui costoro fanno pienamente parte.

Anyway, sul futuro a tinte fosche ho idee altrettanto radicali ma più pessimiste delle tue.

I miei avi si sono buttati ai monti. Io farò altrettanto, nel caso le termiti abbiano il sopravvento...

Vista la piega che ha preso la situazione non credo più in alcuna dialettica, nè costruttiva nè distruttiva.

Rimango fedele ai miei ideali e alle regole istituzionali e democratiche che mi hanno insegnato... almeno sino a quando non cercheranno di impedirmelo con la forza.

wgul

Ev@ ha detto...

@wgul

Ah si... però è carina anche la tua "se gioco gioco per divertirmi e gioco alto": verissimo! Occorre fare così! Perché mettere limiti alla fantasia? Non mi risulta di aver mai letto, scritto da nessuna parte "Attenzione, allacciare le cinture di sicurezza alla fantasia!"

Cioè, con tutte le puttanate che sento sparare... che faccio, c'è da avere scrupoli? O soggezione?

Ma di chi?

Bene.... detto questo me ne torno a costruire "cattedrali", và...

A proposito... avete mai letto "Cattedrale" di Raymond Carver?
No? Cazzo...

http://www.mescalina.it/libri/recensioni-libri.php?id=155

Concordo con la recensione. Aggiungo che è per me il miglior racconto breve della letteratura contemporanea... immaginate lo slancio verso il cielo delle cattedrali, appunto...

E' un pensiero che mi viene in proposito del volare alto.

Saluti.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Gullich: ah, eva.... mi lasci senza parole

Guarda che... ehm... Eva e Ev@ non sono la stessa persona.
Conoscendo quanto stai attento a certi dettagli ho voluto avvertirti.

Vista la piega che ha preso la situazione non credo più in alcuna dialettica, nè costruttiva nè distruttiva.

Vista la piega che stanno prendendo le cose in Italia, credo che su questi argomenti ci sia piu' possibilita' di discutere con uno del Jobbik (partito nazionalista ungherese) che con questi che si dichiarano di sinistra se non addirittura ex di Lotta Continua.
D'altronde anche Micciche' era uno di Lotta Continua, Bondi un comunista e Ferrara pure.
Ma come dici tu, oggi in Italia non esiste piu' una "sinistra" esiste un pensiero unico in cui l'oggettivizzazione della donna e' il collante che tiene uniti quasi tutti i maschietti.
Una volta che l'assenza di ideali sara' completa, l'unico conto in sospeso che restera' sara' quello fra i due generi.
Un conflitto eterno ed inevitabile.

gullich ha detto...

ehm..... che gaffe :D

eva e ev@, andando di corsa come sempre, ho preso lucciole per lanterne...

anyway, apprezzo i post di entrambe, nel caso di specie :o) (e li apprezzo in generale, anche se la ev@ con la e assassina a volte proprio non riesco a seguirla... eppur mi affascina i neuroni :o)

regards

wgul

modesty ha detto...

...marò....shakepeariana la facenda: much ado about nothing (tanto rumore per nulla in italiano?)

quoto il primo commento di Evita poi!

love, mod

Lameduck ha detto...

Oggi sono andata a lurkare dagli ometti con l'occhio dell'entomologo forense. Belli i miei bacarozzi!
Il capo ex-LC (oggi LC è solo un bifidus activus, che tristessa)ha rimproverato Leo, quello che dice che "le donne non hanno interessi come cinema, sport, ecc". quello che riaccenderebbe i roghi, insomma il loro Golem scatenato dicendogli che con i suoi commenti attira gli avvoltoi nel loro sito e non va. Toh, Toh, sul culetto.
Sono confusi, poeri nani, scambiano le donne per uomini e gli uomini per donne. Fondono i blogger creando dei mostri come Lametea e Galaduck.
Questi perdono i neuroni per strada...

guglielmo ha detto...

Le cirostanze da te riferite circa la copia del tuo commento e la pubblicazione di indirizzi che altrimenti avrebbero dovuto rimanere rigorosamente anonimi sono molto gravi e da sole rendono inaffidabili questi personaggi. Io non sono molto esperto di blog ma in questo caso ritengo che davvero siano state violate elementari regole di buona condotta e bene hai fatto ad arrabbiarti. Quanto ai contenuti degli uomini beta, poco importa la loro collocazione politica, sono maschilisti... e basta!!! Non c'è purtropo alcuna considerazione per i gravissimi problemi di violenza alle donne ed ai bambini, che fikasicula ed altri siti femministi stanno denunciando da tempo. Ciao, Guglielmo

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Lame: ha rimproverato Leo, quello che dice che "le donne non hanno interessi come cinema, sport, ecc". quello che riaccenderebbe i roghi, insomma il loro Golem scatenato dicendogli che con i suoi commenti attira gli avvoltoi nel loro sito e non va. Toh, Toh, sul culetto.

Ehi... ma Leo e' il sedicente belloccio alto 1.75 con 49 cm di collo che se vuole "ti spiezza in due". :-))
Un vero stramegafigaccione. E che ci fa li' insieme allo pseudointellettuale ex di sinistra pentito, maanche no?
Il pupo e il secchione?

Comunque e' molto istruttivo leggere quel 3D, soprattutto gli ultimi commenti in cui il dobermann dal collo taurino viene, dopo il rimprovero, accarezzato sulla testa dal capetto (pat... pat...) che gli dice: "suvvia, non mordere cosi' forte che senno' ci accusano di essere dei nazisti.
Mentre il povero Davide, che cerca di dare dei buoni consigli, viene sottoposto alla solita "cura" di rieducazione.

http://www.uominibeta.org/2010/01/18/una-nuova-stagione-del-femminismo-e-non-ce-ne-eravamo-accorti

Fantastica questa LC. Io non la conoscevo. Ho letto qualcosa interpellando Google, pero' mi sembra abbia generato solo dei mostri.
Mah!...
Resto sempre piu' basita. Vediamo gli sviluppi.

Lameduck ha detto...

Si Chiara, LC - che non è lo yogurtino sciapo per andare di corpo ma Lotta Continua, ha generato più mostri dell'uranio impoverito. Mughini, Paolo Liguori (che ha diretto il più truce TG berlusconiano, quello di Italia1), Gianfranco Miccichè quello con il servizio pusher a domicilio tipo surgelati Eismann, peccato che il domicilio fosse il Parlamento, e tanti altri. Gad Lerner è uno dei più sobri rimasti. E poi ha generato questi nostalgici della passera data gratis per motivi politici uno dei quali è il capetto dei beta.
Citano addirittura la Comune, ma ti rendi conto? Poi dice che uno si butta a destra. Non perdonano alle donne di aver ceduto al capitale e di scopare con chi non le annoia con le cazzate di paleontologia politica però loro si sono riciclati da extraparlamentari de sinistra direttamente a servi della gleba di Arcore. E a pagamento. Però di essere dei venduti non lo vedono.

Nicole ha detto...

@Davide
@Chiara
Il commento di Davide mi è piaciuto molto...

Ha detto una cosa Sacrosanta.

gullich ha detto...

@ Chiara "Comunque e' molto istruttivo leggere quel 3D..."

azz... chiara, ho provato ma non ce la posso proprio fare...

Ma non avete una bm (variante camilleriane della beata fava) da fare per riuscire a leggere quello sbrodolamento logorroico di paroleparoleparole...

Certo che il web, senza più costi di inchiostro carta e penna, ha dato via libera allo scriversi addosso...

un pò come il digitale con la fotografia, oggi tutti avendon con centinaia e centinaia di scatti inutili e tautologici su blog, flickr, photonet e chi più ne ha più ne metta.... :o)

Rimango della mia idea, comune alle eve: semplice rumenta su cui non val la pena di interagire :D

Se mi mettessi a guardare tutta l'immondizia fotografica che sta nella blogosfera o a leggere tutte le BM (benamate minchiate) che vengono scritte nell'etere con al pretesa di intergaire con tutti costoro educando il loro senso civico ed estetico diventerei semplicemente pazzo (o forse lo sarei già per il solo fatto di provare a farlo).

Un semplice fanculo a volte salva la vita :o)

ellosò mi sono alzato bene stamani... :D

wgul

rossoallosso ha detto...

anche Woody Allen sara'stato di LC ?
mi pare che pure lui abbia problemi irrisolti con l'altro sesso.




http://www.youtube.com/watch?v=ohch-y7qqbI&feature=player_embedded#

rossoallosso ha detto...

mio padre diceva sempre che per mantenere l'ordine ogni cosa ha un suo posto ed un posto per ogni cosa.
ho trovato il posto adatto per i beta:
>Stando a uno studio condotto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità nel 2007, le coppie giapponesi non fanno abbastanza l’amore, tanto che una coppia su quattro in età fertile, non aveva avuto neanche un rapporto sessuale in tutto l’anno.
In Giappone infatti si pensa troppo a lavorare e dopo aver provato a ricorrere al terrorismo mediatico, con fantomatiche minacce di estinzione della popolazione, si è giunti ad una conclusione: proporre le “settimane della famiglia”, vacanze a rotazione per gli impiegati, in modo che possano trascorrere più tempo a casa, con le mogli e i (pochi) figli, nella speranza che tra una cosa e l’altra facciano pure sesso<

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Modesty: quoto il primo commento di Evita poi!

Evita la quotano un po' tutti/e.
E' il fascino dell'ermetico. :-)


@ Guglielmo: Le cirostanze da te riferite circa la copia del tuo commento e la pubblicazione di indirizzi che altrimenti avrebbero dovuto rimanere rigorosamente anonimi sono molto gravi e da sole rendono inaffidabili questi personaggi.

In uno degli ultimi commenti sul blog dello yogurtino, il capetto fa ammenda ed ammette il suo "piccolo errore"... ovviamente fatto in buona fede.
Ma quale buona fede occorra per pubblicare un'email privata non lo capisco.
In ogni caso pare (dice lui) che molti/e commentino non indicando la loro reale email, ma indicando email fasulle tipo, come la sottoscritta, falsaemail@pisquano.hu
E che si attendeva questo? che gli rivelassi pure il mio numero di telefono? Per vedermelo pubblicato in perfetta "buona fede"?
Ma sono proprio tonti, 'sti qua. :-)


@ Nicole: Il commento di Davide mi è piaciuto molto...

Si'. Mi sa che quel sito servira' piu' che altro a far "cuccare" i tipi come Davide, dello stesso staff degli sfigati il cui capetto alla fine potra' scrivere il secondo capitolo della saga sulle seghe.
Sara' un best seller in Internet!


@ Gullich: Certo che il web, senza più costi di inchiostro carta e penna, ha dato via libera allo scriversi addosso...

A chi lo dici...
Io uso il pennarello.
Mi sono riempita addosso... non ho piu' un lembo di pelle libera... sono piu' tatuata di Lisbeth Lisander. :-)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Lameduck: ha generato più mostri dell'uranio impoverito. Mughini...

Ecco, mi sono fermata al primo nominativo e mi basta per capire... :-(

Citano addirittura la Comune, ma ti rendi conto?

Io di Comune conosco solo quella di Parigi...
Ne esiste un'altra?

gullich ha detto...

@chiara "A chi lo dici...
Io uso il pennarello.
Mi sono riempita addosso... non ho piu' un lembo di pelle libera... sono piu' tatuata di Lisbeth Lisander. :-)"

:D guarda che il pennarello fa male.

una mia cara amica romana, alla domanda su fb scrivi qualcosa su di te, ha scritto: no grazie non amo i tatuaggi... pensa che ho impiegato una settimana per capire quella risposta :o)))

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Rosso: anche Woody Allen sara'stato di LC ?
mi pare che pure lui abbia problemi irrisolti con l'altro sesso.


Io non conoscevo LC, ho detto. Mi sono informata su Google. Sono ignorante in merito, ma da quello che ho letto ho capito che fosse un movimento al quali si ispirava la sinistra estrema in Italia.
Avrei creduto che gli appartenenti a tale gruppo fossero persone umili, ragionevoli e dotate di spirito critico. Invece, considerando i personaggi che ha citato Lameduck ed assistendo anche all'ultima esternazione autoreferenziale del capetto nella sua autobiografia in cui racconta per filo e per segno i suoi eroismi, pare che si tratti dell'ennesima sfaccettatura vanagloriosa di un italico affetto da complesso di superiorita', retaggio come ho espresso anche nel blog di Giosby di un mammismo esasperato).
Mentre chi ha davvero umilta', non racconta mai molto di se e di cio' che ha fatto. Parla poco e lascia che siano i suoi comportamenti, corretti e coerenti a parlare per suo conto.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Ah, Nicole, visto che la tua legazione e' l'unica rimasta in quel territorio dove sono stati messi nei campi di concentramento virtuali numerosi pensieri, e che quindi sei rimasta ambasciatrice nella speranza di essere compresa (cosa che dubito) da quella manica di maschilisti camuffati da movimento intellettuale, ho visto che un certo Marco Pensante (lo ripetero' fino alla morte: nomen omen ed ossimoro allo stesso tempo), alla tua obiezione ha risposto cosi':

"Nicole, tu non puoi saperlo perché ci sarebbero troppi commenti da leggere, ma qui di uomini ne sono stati bannati o redarguiti moltissimi, quando è stato il caso. Qui la par condicio è in vigore dal primo giorno."

Quanto tali signori siano falsi e bugiardi lo puoi intuire da quella che e' stata la risposta di quel gentiluomo al mio primo commento da cui si evince chiaramente il pensiero che egli ha sulle donne. Compresa tu:


Marco Pensante scrive: Klára? Voi femminucce? Vuoi sapere una cosa?
Quelli col Raggio Traente vi si scopano, vi mandano affanculo e poi fanno due risate con gli amici. Cosa credi, che non abbiamo amici col Raggio Traente? Che non ci beviamo una birra con loro chiacchierando di stronzate, stronzate fra cui gente come voi? E voi credete di avere guadagnato punti. Invece ne perdete, ne perdete ogni volta. Diventate come il ritratto di Dorian Gray. Diventate sempre più inutili, più vecchie, più sole. Più rughe, più lardo, più menopausa. Finché un giorno i Raggi Traenti si rivolgeranno ad articoli ben più interessanti di voi. Per difendervi, per sopportare il vuoto della vostra esistenza fatta di scopate senza vicinanza, senza amore, li chiamerete porci, li chiamerete pedofili. E loro rideranno di voi, delle vostre chiacchiere con le amiche ugualmente scopate e abbandonate da uomini col Raggio Traente, ugualmente vecchie. Ugualmente sole.

Alex ha detto...

Ciao Chiara,
sei proprio sicura di avere ragione?
Si ha ragione quanto commentando si rispetta il pensiero altrui senza voler per forza prevaricare.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Alex ha detto...

Ciao Chiara,
sei proprio sicura di avere ragione?


Alex, non capisco. Qui non si tratta di ragioni e di torti. Si tratta di correttezza e coerenza.
Se io dico che sono 100% non violenta, non commettero' mai violenza neppure nei confronti di chi mi fara' violenza.
Se dico che le offese non sono ammesse, non ammettero' offese ne' da parte di uomini ne' da parte di donne. Altrimenti lo dico: "Questo e' un luogo sessista, per cui si fanno discriminazioni. Punto."
Io sostengo che quel sito e' una setta in cui si fa proselitismo proponendo la regola che e' vincente in Italia: predicare bene e razzolare male. Oppure: due pesi e due misure.
In pratica: ipocrisia.
Per tale motivo in quel luogo tutti possono dire tutto purche' contro le donne. Questo e' un fatto acclarato. Vengono bannati solo coloro che:
a) dicono qualcosa palesemente a favore delle donne
b) dicono qualcosa contro gli uomini.

Inoltre, che senso ha cancellare i commenti contro e poi ricopiarli? Me lo sai dire?
Dammi un senso a questo.
Io ho due spiegazioni:
a) la stupidita'
b) la malafede

Ma a parte questi giochini bambineschi, esistono delle tesi che filtrano subdolamente, come ad esempio la tesi di un certo Icarus, il quale sostiene che lo stupro e' si' una violenza, ma siccome riguarda il sesso ed il sesso fa godere (lui di sicuro gode), allora e' equiparabile a quando ti fanno mangiare qualcosa che ti piace pero' quando non hai fame. Per questo motivo lo stupro, come violenza, non e' grave come altre violenze ed e' sopravvalutato anche nelle pene che si applicano a coloro che lo commettono.
Ecco, in mezzo a tanto intellettualismo cio' che si diffonde e' l'idea che in fondo alle donne piaccia farsi scopare da un branco di animali assatanati, ed anche se dicono No, in fondo vorrebbero dire SI'.
Secondo te, di fronte a tali discorsi (e poi ne ho letti altri dove c'e' addirittura chi si vanta di poter dare manrovesci alle donne e stenderle), io sto zitta ed incasso?

davide ha detto...

Distinta Chiara,

"Si'. Mi sa che quel sito servira' piu' che altro a far "cuccare" i tipi come Davide, dello stesso staff degli sfigati il cui capetto alla fine potra' scrivere il secondo capitolo della saga sulle seghe.
Sara' un best seller in Internet!"

Questa non l'ho capita.

Ciao Davide

Nicole ha detto...

Credo che Icarus volesse dire altro, ma approfondirò la cosa, perché mi sembra gentile...

Io ho espresso la mia opinione che è uguale da sempre. Non mi riconosco nelle loro idee e neanche nelle vostre totalmente...

Non mi sono piaciuti i loro toni, ma io avrei risposto diversamente. O meglio, prima di scattare, cerco sempre di stabilire una comunicazione più moderata. Cerco il dialogo. Anche se l'istinto mi porterebbe a scattare come te.
Voglio capire.

Ritengo tu sia una persona leale e intelligente, ma scusami se ti dico che non conosci bene le donne italiane. Sai, in alcune cose le hanno dipinte molto bene...Sbagliano però a generalizzare e ad usare dei toni poco corretti. E a non tenere conto che anche l'uomo italiano è molto cambiato e in peggio. A voler essere più precisi è cambiata la nostra società...di conseguenza l'eccesso è dominante in ogni sua rappresentazione. E' un cambiamento ancora in corso e non sappiamo ancora a cosa porterà. Di sicuro si sta prendendo coscienza che le cose come vanno, non vanno affatto bene. C'era stato un significativo stato di acculturamento in un determinato periodo storico, che ora si sta imbarbarendo sempre di più...sono cambiati gli obiettivi e gli ideali.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Nicole: ma scusami se ti dico che non conosci bene le donne italiane

Ovviamente, non sono del tutto d'accordo sul resto del tuo commento. Ma su questo punto invece condivido al 100%
Non conosco bene le donne italiane. E' vero. D'altronde non ho mai legato molto con loro quando ero in Italia, e adesso non ho piu' molta occasione, a parte nel virtuale, di frequentarle. Pero' so due cose di loro. La prima e' che sono anomale non solo rispetto alle donne con le quali ho rapporti quotidiani (che sono massimamente balcaniche o comunque dell'Est Europa), ma anomale anche rispetto ad ogni altra donna europea. Non so se tale "divaricazione" culturale ci sia sempre stata o se, invece, sia un fenomeno risalente solo agli ultimi 15-20 anni.
La seconda cosa che conosco delle donne italiane, e qui devi credermi, sono i loro uomini.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Davide: Questa non l'ho capita.

Avevo previsto questo tuo commento.
Ti spiego: Il Davide del quale parliamo non sei tu.

davide ha detto...

Distinta Chiara,

"Il commento di Davide mi è piaciuto molto..."
"Avevo previsto questo tuo commento.
Ti spiego: Il Davide del quale parliamo non sei tu."

Grrrrr.....

L'unica volta in tre anni che sembrava che qualcuno avesse quotato in mio intervento, mi dici che parlate di un altro Davide.

Ciao Davide

rossoallosso ha detto...

dai braccialetti alle catene il passo e' breve.
il gorno che si potra'fare educazione sessuale nelle aule scolalastiche,piuttosto che farneticare su blog piu' o meno illuminati forse qualcosa di positivo potra' accadere.

http://www.giornalettismo.com/archives/58324/bracciali-sesso-gioco-toglie/

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Ah, Nicole, la cosa su cui non ero ovviamente d'accordo era questa:

Credo che Icarus volesse dire altro, ma approfondirò la cosa, perché mi sembra gentile...

Io credo che che Icarus, invece, volesse dire proprio quello e non altro.
Di Icarus e' appunto la teoria secondo la quale uno stupro non e' una violenza talmente grave da doverne fare tutto questo baccano... suvvia... ci sono violenze ben piu' gravi.
Ho cercato di dialogare con lui sul blog di Giosby, chiedendogli se fosse fosse peggio affogare nell'acqua oppure nella benzina e lui ha detto che e' peggio affogare nella benzina perche' comunque l'acqua e' una cosa buona da bere, come appunto il sesso, in cui si gode un casino. Per cui se vieni massacrata mentre in 5 ti violentano, e' meno peggio che se vieni massacrata e basta.
Questa e' la concezione che hanno. Chiedilo e ti faranno tutta quanta una classifica di priorita' delle violenze che, piu' dello stupro, dovrebbero essere considerate.
Ad esempio la violenza che subiscono loro quando, gia con il pisellino ritto e pronto all'uso, lei dice no.
Arrggghhhh!!
Capisci? E' terribile!
E poi c'e' la violenza della moglie che gli spacca le balle mentre guardano la partita, oppure quella della suocera che gli impone di mangiare a forza la pietanza che non sopportano.
E giu' via tutta una serie di violenze psicologiche che sono assai peggiori dei pugni e dei calci di cui viene riempita una donna quando viene massacrata.
Ecco, tu dici che io sono leale ed intelligente, ma forse sbagli. Non sono intelligente. Hanno ragione loro a considerarmi una cretina in quanto non capisco la gravita' delle varie violenze che subiscono i maschietti e considero solo quelle meno gravi che subiscono le donne.
Sono di parte, prevenuta, sessista, misandrica e femminista.
Ed aggiungo anche stronza. :-)

Nicole ha detto...

Leggerò meglio il post di Icarus...

Volevo scriverti qui, quello che ti ho scritto sul mio blog...Ma i caratteri lunghi non sono stati accettati.
Vai a leggere, ho provato a spiegare il mio pensiero, la mia vita, le mie idee, ma non ho finito.

enea88 ha detto...

esiste ancora qualcuno in grado di fare un passo indietro e guardare tutto quanto in modo distaccato e un po' più critico?

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Nicole: Vai a leggere

Certo. Con molto piacere.


@ Enea88: esiste ancora qualcuno in grado di fare un passo indietro e guardare tutto quanto in modo distaccato e un po' più critico?

Come no? Un sacco di gente!
Io per prima, e chi mi conosce un po' meglio lo sa, sono fra le persone che piu' detestano gli -ismi.
Pero', come ho scritto anche nel post di ieri, "quando la gente s'incazza... s'incazza".
Non si puo' sperare di ridurre tutto alla mera discussione quando da una parte le violenze e le iniquita' non si fermano. Troppo comodo per chi si trova al vertice della piramide. Costui vorrebbe sempre che la base, schiacciata da tutto il peso, invece d'incazzarsi, si sedesse ad un tavolo per trattare. Avrebbe cosi' modo di convincerla che e' giusto che ciascuno mantenga le proprie posizioni.
Invece arriva un momento in cui chi si sente schiacciato non vuol assolutamente trattare o ragionare. Dice basta e chi sta al vertice deve levarsi dai coglioni. Punto.
Adesso posso capire che gli ometti beta si siano sentiti schiacciati da questo vertice di donne dominanti e terribili che da millenni li schiacciano sotto il loro peso, e li martirizzano, e li mortificano, e tolgono loro ogni dignita, e detengono il potere di fare e disfare, e... insomma DOMINANO.
E' quindi giusto che loro, poeri nani come direbbe l'amica Lameduck, s'incazzino e fondino questo movimento rivoluzionario con il fine di riequilibrare le cose.
Ecco... adesso mi allontano un po'... faccio qualche passo indietro e guardo la scena come tu mi consigli e cosa vedo?
Che sul vertice non ci stanno le donne. Che strano!
Tu vedi loro sul vertice?
Allora forse hai fatto troppi passi indietro, ti sei allontanato un po' troppo e adesso hai bisogno di metterti gli occhiali.

Alex ha detto...

Chiara scrive:"Ed aggiungo anche stronza. :-)"

quoto.... tipo Alfa dai modi di fare:-)
un sorriso

enea88 ha detto...

Io vedo da una parte il comportamento reazionario di uomini che vedono le cose intorno a sé cambiare troppo rapidamente; dall'altra parte ci sono donne che hanno imparato a scaricare la rabbia ma colpiscono a caso perché non hanno più memoria.

Sei così sicura che la nostra società sia a struttura piramidale? Se iniziaste a ragionare in modo individualistico forse sarebbe più facile capire cosa impedisce la vostra emancipazione.

Anonimo ha detto...

Davide scrive:
"Azzo uno che scrive 40 pagine solo sulle seghe deve avere il pisellino un po' usurato"

e pensa alle mani! Anche se fosse ambidestro sarebbe comunque un macello!
:-(

pasionaria

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Io vedo da una parte il comportamento reazionario di uomini che vedono le cose intorno a sé cambiare troppo rapidamente; dall'altra parte ci sono donne che hanno imparato a scaricare la rabbia ma colpiscono a caso perché non hanno più memoria.

Amo il cerchiobottismo. Mi mancava... davvero.
In Italia ne siete maestri. Riuscite sempre a stupirmi per la vostra abilita' a spiegare a chi viene massacrato che non e' lui la vittima ma il carnefice.
In Kyrgyzstan lo sono un po' meno, ma si sa' laggiu' son barbari. :-)

Comunque cio' che vedo io e' tutta un'altra scena. Che ci vuoi fare? Ho le fette di salame sugli occhi. Sai come siamo fatte noi donne senza memoria. Devi sopportarci. :-)

Se iniziaste a ragionare in modo individualistico forse sarebbe più facile capire cosa impedisce la vostra emancipazione.

Ebbene NOI (perche' ti rivolgi a tutte noi dato che usi il plurale), siamo talmente tonte che non riusciamo a ragionare in modo individualistico. Io poi sono ancora piu' tonta perche in tutto non riesco a ragionare se non in modo collettivistico. Per cui l'operazione che ci richiedi (capire) ci risulta assai difficile.
Ma forse sai spiegarci tu cosa CI impedisce l'emancipazione e ci tiene ancorate alla nostra non emancipata idea di struttura non piramidale. NOI siamo qui attente attente ad ascoltarti. Vuoi provarci? :-)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Pasionaria, benvenuta.
Mi ci voleva una tua battuta! :-)

enea88 ha detto...

Né vittima né carnefice, nemmeno tonta; solo un pochino collerica.
Io sono l'ultima persona a cui puoi chiedere la soluzione di questo problema, posso dirti solo quello che penso: se fossi una donna cercherei di capire quali sono gli ostacoli che inibiscono le mie opportunità, i miei diritti e la mia dignità. Ha senso dividere il mondo tra donne e maschietti oppure tra donne e ometti?

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Né vittima né carnefice, nemmeno tonta; solo un pochino collerica.

Tu vedi collera?
Io vedo tutt'altro.
Sai, se scrivo e reagisco in un certo modo, lo faccio in base a quelle che sono state le esperienze mie e delle persone alle quali ho voluto bene. Sono una zingara, sono nata contadina, ho fatto la prostituta e forse moriro' contadina. Che pretendi?
A te piacerebbe invece che scrivessi e reagissi come Lucrezia Lante Della Rovere? Oppure Sharon Stone che accavalla le gambe?
Beh, in tal caso vai sui blog di Lucrezia Lante Della Rovere e di Sharon Stone.
E' qui che voi uomini mostrate tutta quanta la vostra incoerenza. Ne discutevamo altrove con Pasionaria (perdonami Pasionaria se uso le tue parole) la quale alla mia domanda retorica su cosa effettivamente volessero questi ometti beta, tipici esempi dell'italico maschio, onanista, rosicone e sfigato (vorrei dire anche papiminkia ma ho visto che persino quelli reputati di estrema sinistra sono cosi'), mi ha risposto: "Se ci metti secoli e secoli di strutture e sovrastrutture, immaginari collettivi e personali, psicanalisi, filosofia e vaticano, ne uscirebbe una donna “diversamente donna”, preticamente “tuttu” ed il contrario di tutto… vergine ma no, materna ma no, sensuale ma no, selvaggia ma no, remissiva ma no… è questa schizofrenia, secondo me, che produce l’atteggiamento dei betini riguardo le femmine."

Maschi schizofrenici, dunque, che non sanno quello che vogliono e nell'era di Internet vanno nei blog, compreso il mio, a chiedere alle autrici di cambiare, di ravvedersi, di tornare dentro a dei binari ben precisi (che poi non si sa bene quali siano questi binari) quindi di cambiare.
Vuoi che cambi? Che sia il tuo sogno di donna? Colei che non e' mai collerica e stronza e che sempre ti comprende? Vuoi che sia il tuo ideale? Cio' che non trovi nella realta' perche' la realta' e' fatta, come sai, di donne che non sono Marina Lante Della Rovere e neppure Sharon Stone?
Sono disposta ad essere tutto cio' che vuoi, passerotto, ma almeno paga. :-)

Gio ha detto...

Mio Dio Klara, non si puo' aggiungere nulla al tuo ultimo messaggio: è preciso e conciso, ironico, spietato, fotorealistico.

Grande Klara, davvero.

Per fortuna che ogni tanto guardo il football alla TV, e che il viola non è che mi faccia impazzire come colore, altrimenti potrei temere di essere vittima di un qualche sortilegio ;-)

A presto Klarissima :-)

Gio

PS: non conosco il blog di cui parli e non mi interessa.

Solo alle volte mi sembra che gli uomini non riescano ad accettare che qualcosa che loro ritengono dopotutte VILE (le donne, o la figa, detto in modo brutale da chi vuole spogliare le donne di dignità) eserciti un tale potere su di loro.

enea88 ha detto...

purtroppo ho dei problemi di liquidità in questo periodo

Nicole ha detto...

Bene ho finito, se ti interessa leggere, ma noto sia stato già equivocato da qualcuno. Ma cazzo, leggere tra le righe no?
Non è una classifica , non è una graduatoria...ho fatto persino riferimento al film Di Alberto Sordi.
E non cerco la rissa e tu lo sai benissimo.
Per par condicio ho descritto in modo grottesco ma veritiero atteggiamenti maschili, quali che siano poi le cause di tutto questo è un altro discorso, affrontato più volte.

rossoallosso ha detto...

sto segando il prato dietro casa mia, che dite, posso scrivere un libro? ;-)

Anonimo ha detto...

Ciao Chiara, ben trovata! Bel sito!
pasio

enea88 ha detto...

Capita che un giorno ti svegli e ti accorgi che stai bene assieme alla donna che dorme accanto a te, anche se non è alfa o beta, selvaggia o materna, timida oppure provocatoria come pensavi di volerla.
Capita; purtroppo non a tutti, ma capita...

Neelps ha detto...

Caspita manco qualche giorno e guarda un po che mi perdo!!


@Luke "the Cage"....

Strano,perchè quando ti accanisci contro gli sfigati che la vogliono gratis sembri ragionare ancora da putt...ehm..da professionista


Pero'!! :-)

Guarda non offenderti ma da questa affermazione non solo risulti un singolare buzzurro ma anche privo della piu' elementare forma di gusto.

Non dubito avrai a faticare...


@Chiara

Io non conoscevo LC, ho detto. Mi sono informata su Google. Sono ignorante in merito, ma da quello che ho letto ho capito che fosse un movimento al quali si ispirava la sinistra estrema in Italia.


Si insomma, estrema in che senso?
Ovviamente quegli anni erano particolari quindi esprimere giudizi oggi forse non e' molto corretto pero' ti volevo solo far notare che certi "movimenti" nascono e muoiono sull'onda dell'entusiasmo.
Questo distingue un partito, appunto, dai cosidetti "movimenti".
Forse e' la serieta' e la capacita' di analizzare la realta' con calma e lucidita', anche quando la situazione calma non e', come in quegli anni.

All'epoca, mi raccontava mio padre e alcuni suoi amici, Lotta Continua usava un linguaggio molto violento e giocava molto sull'infiammare gli animi. Non voglio mettere in relazione cose di cui magari sono ignorante ma quando si incita alla violenza e' probabile che qualcuno, forse anche in modo ingenuo, possa non cogliere le allegorie e prendere le parole alla lettera.
Credo tu sappia che, alcuni gruppi, non necessariamente legati direttamente a LC, sono passati ad altre forme "politiche".
Credo tu sappia anche di cosa sono stati accusati gli ex-dirigenti di LC. Non voglio lasciar intendere nulla di piu', perche' non ho vissuto la questione in prima persona , mi permetto pero' di trarne un giudizio politico sulla differenza di consistenza tra partito e movimento. Quelli seri sono sopravvisuti. Forse e' solo per fortuna, forse e' perche' hanno compreso meglio le dinamiche sottostanti.

Che ne so, e' come confrontare i seguaci della cometa XY con la Chiesa Cattolica... :-)

ciao e buona serata
Neelps

davide ha detto...

Caro amico Neepls,

"All'epoca, mi raccontava mio padre e alcuni suoi amici, Lotta Continua usava un linguaggio molto violento e giocava molto sull'infiammare gli animi."

Ti sembrerà strano ma io (uomo di destra) in quegli anni (metà anni '70) compravo Lotta Continua (il quotidiano) perchè mi piacevano da morire gli editoriali di Adriano Sofri.

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Ebbene, la saga continua...

Vedo che nel sito degli sfigati beta continua il bukkake. Tutto fra di loro, ovviamente... e come godono tutti insieme i fanciullini!
Non avevo avuto torto a chiamarlo un hammam.

E parlano, parlano parlano... blablabla'... frasi senza senso al solo scopo di eiaculare un po', metaforicamente e' ovvio. E se ad assistere alle loro seghe reciproche c'e' anche una donna e' ancor piu' intrigante.
Nicole, lasciatelo dire, per loro non conti assolutamente nulla. Non hanno bisogno di te. Sono autosufficienti, non lo hai capito?

Il capetto e' li' in mezzo, con tutta la sua cul-tura, e gongola. Sa di avercelo piu' grosso degli altri e lo mostra com'e' stile dei bonobo. E' cosi' che si fa riconoscere il capobranco.
Ma il capetto, che si e' circondato di sfigati beta ma crede di essere un figo alfa (pero' non lo dice) non puo' fare a meno di pensare alla sottoscritta. Invece d'ignorarmi, come si converrebbe, mi cita, e mi cita, e mi cita...
Se non avessi ricevuto un messaggio da un amico che mi avvertiva che la loro discussione (anche su di me) continuava, io manco li avrei piu' cagati:

http://www.uominibeta.org/2009/11/28/alla-scuola-del-titanic

E quindi, dato che ogni tanto pensano a me (notate il tempo che ha da perdere 'sta gente: solo per scrivere quella marea di messaggi si deve davvero essere una massa di sfigati senza occupazione ne' altri interessi nella vita), allora vorrei citare qui l'unica frase davvero giusta che ho letto in mezzo a tutta quella massa di elucubrazioni pschedeliche:

Sono un uomo, perciò intuisco che strider ha voluto specificare di proposito, per mettere dei paletti…

Esatto! Solo che Strider si e' scordato di specificare DOVE quei paletti se li e' messi, ma potrete tutti benissimo intuirlo.

Sono solo felice che "quello" Strider li' non sia lo stesso che conosco io.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

La coerenza degli ometti beta, la loro onesta' intellettuale, la loro capacita' di dire cio' che pensano senza ipocrisia e senza provare vergogna sono fuori discussione. Soprattutto quando si rimuove un intero thread perche' nessuno possa piu' leggervi le tante belle cose che c'erano scritte.
Infatti, da oggi l'articolo incriminato di cui si parla in questo post, e che era visibile all'indirizzo:

http://www.uominibeta.org/2010/03/28/matrimonio-no-grazie

E' stato rimosso!
Il capetto, ovviamente preoccupato per una perdita d'immagine, in perfetto stile revisionista, ha tolto di mezzo ogni prova.
Potenza del web, dove tutto puo' essere scritto e 5 minuti dopo negato, modificato, contraddetto.

Beh, se non altro, lameduck, giosby, galatea, tafanus ed io abbiamo contribuito allo smaltimento dei rifiuti. :-)

giosby ha detto...

Alle volte però gli zombie ritornano ...

http://www.giosby.it/download/12/

giosby ha detto...

Inoltre anche Google non perdona ...

http://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:aQe_FhNAr3cJ:www.uominibeta.org/2010/03/28/matrimonio-no-grazie/+http://www.uominibeta.org/2010/03/28/matrimonio-no-grazie&cd=1&hl=it&ct=clnk&gl=it

giosby ha detto...

ATTENZIONE: ho scoperto che l’articolo NON è stato censurato, ma semplicemente ha cambiato DATA e indirizzo, probabilmente per far perdere i collegamenti che arrivavano da questo blog, da quello di Lameduck e da quello di Chiara di Notte -Klàra.

Strano un articolo con data 14 Aprile dove il primo commento è del 1 Aprile, no?

Oppure chissà perché. Tuttavia a pensar male si fa peccato, ma tante volte ci si azzecca …

Il nuovo indirizzo è questo: http://www.uominibeta.org/2010/04/13/matrimonio-no-grazie/

Qui la foto dei due articoli vicini …

http://www.giosby.it/wp-content/uploads/2010/04/Uomini_Beta_2_indirizzi.jpg

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Buona giornata Giosby. Grazie per avermelo segnalato. Provvedo immediatamente ad aggiornare il link. A me non pare strano questo comportamento del capetto dei betini; credo infatti tu abbia ragione: che tutto sia stato fatto per interrompere i collegamenti fra i nostri blog e il suo. Cio' non puo' che darci soddisfazione: se ha cosi' timore di noi, vuol dire che siamo nel giusto e sa che le sue tesi sono deboli.
Credo che dovresti aggiornare anche il link nel tuo post, se gia' non lo hai fatto, ed avvertire lameduck e galatea.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

AGGIORNAMENTO:

I betini si sono fatti mandare a cagare nuovamente da Galatea e sono tuttora convinti che ci sua una donna che voglia star li' a ragionare in quel manicomio. :-))

LO SCHEMA

Lo schema e' sempre il solito: cercano un dialogo con una donna (in quell'ambiente dove tutto il giorno si masturbano fra maschi, gia' l'odore di una femmina diventa motivo per i tanti galletti di rizzare la loro piccola cresta). Ottenuto uno straccio di considerazione si scatenano i piu' sfigati, quelli che hanno il pene (ed il cervello) consunto dalle pippe e la somergono di post deliranti ed assurdi o, come dico io facendo un paragone, le tirano le trecce. Poi, alla minima reazione della malcapitata sommersa da tanta esuberanza repressa, interviene il capetto che spiega ai suoi seguaci come le donne siano tutte isteriche. Ed alla fine la tizia li manda a cagare e se ne va.
Lo schema si ripete all'infinito come in una coazione a ripetere.

IL RIMEDIO

Per evitare di perdere tempo, conviene mandarli a cagare gia' al primo post.

giosby ha detto...

Già fatto al terzo o quarto commento, anche senza essere donna ...

La domanda rimane: quanto resisterà l'ultima "amichetta"?

Vedo che ormai sembra che la pera sia matura per cadere dall'albero ...

O no?

:-)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Giosby: La domanda rimane: quanto resisterà l'ultima "amichetta"?

Nicole, dopo Galatea, dopo Lameduck e dopo me, li ha mandati (velatamente) a cagare.
Adesso credo che li' dentro siano rimasti soltanto loro a masturbarsi, magari con qualcuno che per far vedere che esiste uno straccio di donna che e' pronta a discutere, utilizza un bel nick femminile.
L'ho sempre detto che gli ometti che fanno quei discorsi in fondo sono solo dei gay repressi. Hanno l'invidia delle tette. Vorrebbero esere loro stessi donne.
A riprova di cio' propongo il fantastico intervento di Leo, il luogotenente dei betini; fra lui ed il suo capetto specialista nelle seghe intercorre la stessa relazione che c'e' fra Gasparri e Berlusconi:

Mi dovete spiegare perché le donne pensano quasi esclusivamente agli uomini?
Perché si arrabbiano se facciamo discorsi contro i loro interessi?
La questione ormonale non spiega niente, se non lo squallore di esseri inferiori che sfruttano gli uomini arrapati per fare i soldi solo perché cattive: è cosi, quindi sapendo questa cosa facciamole prigioniere e sfoghiamo i nostri impulsi sessuali su queste parassite. Invece gran parte dei maschi le rispetta e si sente in colpa.
Io ho parlato di psicologia perché la sento l’invidia delle donne.
perché ci vogliono sfruttare?
Perché hanno rancore verso i maschi?
Se le donne avessero poco interesse per gli uomini, solo per qualcosa di ormonale, fisico, direbbero va bene poveracci sti maschi vi facciamo un piacere, invece la perfidia che hanno la notate tutti.
Lo smutandamento per attrarre gli uomini e non concedersi, il famoso: guardare ma non toccare, serve per sentirsi potenti di far indurire il fallo e fare sesso quando loro vogliono, e per avere falli dritti appresso per fare le signore e padrone. Perché tutto questo sadismo?
Perché alle donne fa comodo il macho?
Perché cosi lui fa il fanatico in giro, e lei se la spassa a comprare vestitini, profumini, caxxatelle varie, per dire poi noi siamo vittime perché voi ci violentate: e il macho coglione dice è vero perché noi maschi siamo delle bestie, la carne di porco, UUH !
QUESTA COSA DEL MENO INTERESSE SESSUALE FA SI CHE I MASCHI SI SENTANO DI SFRUTTARE LE DONNE POVERE VITTIME: CHE VENGONO VIOLENTATE DAL PENE CHE GODE SOLO LUI.
INVECE SI VEDE BENISSIMO CHE LE DONNE VIVONO PER GLI UOMINI, PER FREGARLI PERCHE’ HANNO RANCORE VERSO ESSI.
E NON SOLO: IO HO VISTO MOLTE DONNE INNAMORATE, E NON DITEMI IL SOLITO LUOGO COMUNE CHE LA DONNA E’ SENSIBILE, PENSA SOLO ALL’ AMORE, MENTRE L’UOMO MACHO PENSA SOLO AL SESSO; ALTRIMENTI SAREBBERO LORO POVERE VITTIME INNAMORATE A MANTENERCI.



Qualche commento?
Qualcuno vuole intervenire?
Dite pure cio' che pensate che' tanto, anche se fanno finta di non leggere, hanno sempre il naso infilato qui. :-)

giosby ha detto...

Perché pensi che sanno leggere?

Secondo me guardano le foto arrapanti che tu, maliziosa smutandatrice, continui a infliggere con perenne passione per la tortura ...

:-)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

guardano le foto arrapanti che tu, maliziosa smutandatrice, continui a infliggere con perenne passione per la tortura ...


Quali foto? :-)
Quelle che mette talvolta Nicole nel suo blog sono assai piu' arrapanti, mi pare. In quelle che metto io non si vede neppure una tetta.

giosby ha detto...

Appunto, una vera tortura!

Ideale per i Super Beta Men.

;-)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Appunto, una vera tortura!

Ideale per i Super Beta Men.


Aspetta un po'...
Ho in mente un post proprio per loro.
O forse anche un po' per tutti voi. :-)

Anonimo ha detto...

Ciao Klara,

ti seguo in maniera discontinua, ma quando càpito sul tuo blog ti leggo sempre con piacere.
Meno piacevole è stata la scoperta del blog degli uomini beta da te segnalato. Sono rimasta senza parole. Che esistano degli idioti (e tanti) lo so da un pezzo, che esistano (troppi) idioti maschilisti pure (non tutti gli idioti sono maschilisti, ma tutti i maschilisti sono idioti), però così tanti tutti assieme non li avevo visti mai!
Ho visto il penoso video del maritino fregato e ho letto il post sul Titanic e tanto mi è bastato per scappar via senza neanche commentare le loro cazzate.
Hanno fatto bene a bannarti, perché tanta pura idiozia non va contaminata con idee intelligenti. Lasciamoli nella loro oasi "felice" e speriamo non si riproducano MAI... Beh, vista l'attitudine allo smanettamento (col mouse e probabilmente con altro), oso sperare che ciò sia per loro impossibile, perché altrimenti vorrebbe dire che hanno trovato una cretina loro pari e non oso immaginare che figli potrebbero tirar su...
All'uomo beta manca una O ... in mezzo! ... peccato che al plurale non funzioni, ma credo che il concetto sia chiaro :-)

Ciao, e scusa la prolissità,

Gabriella

P.S. ho letto il post in cui annunci di aver creato un secondo blog, più intimo e privato, e, anche se è OT qui, volevo dirti che condivido perfettamente le tue ragioni. Non si può dare tutto di se stessi a tutti, indistintamente... Fai bene a proteggerti!

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Grazie per il tuo contributo, Gabriella. Benvenuta. :-)

Anonimo ha detto...

Grazie a te, Klara.
Alla prossima! :-)

Gabriella

Ometto Gamma ha detto...

ho appena visionato il sito degli ometti beta ed ho capito che sono anch'io uno di loro.
Quindi ora mi chiedo: come mai quando un movimento ideologico di questo tipo sono lo donne a fondarlo, al femminile ovviamente, si chiamano femministe e sono considerate delle ganze, moderne ed evolute, mentre quando la stessa cosa la fanno gli uomini sono sfigati? Al di là dei contenuti... anche le cosiddette femministe non scherzano in quanto ad ipocrisia e per tutto il resto

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Ometto gamma: come mai quando un movimento ideologico di questo tipo sono lo donne a fondarlo, al femminile ovviamente, si chiamano femministe e sono considerate delle ganze, moderne ed evolute, mentre quando la stessa cosa la fanno gli uomini sono sfigati? Al di là dei contenuti... anche le cosiddette femministe non scherzano in quanto ad ipocrisia e per tutto il resto

Sono d'accordo. E infatti ne' io ne' Lameduck (che ha ugualmente criticato il movimento degli sfigati) ci consideriamo "femministe". Anzi piu' volte ci siamo trovate in contrasto anche con loro.
Mi fa piacere che anche tu riconosci in questi movimenti formati da sfigati o da sfigate, quella che e' la colonna portante dei concetti che vogliono diffondere: l'ipocrisia e il voler addossare all'altro sesso ogni responsabilita' per la propria incapacita' di avere uno straccio di vita relazionale equilibrata.
Negli uomini cio' e' molto piu' evidente in quanto riescono a mascherare molto peggio che dietro a tutto cio'che dicono c'e' soltanto la mancanza di figa, della quale sentono l'odore, ma non riescono mai ad assaggiare.
Buona giornata.

Ometto Gamma ha detto...

ho appena finito di dare un'occhiata sommaria a qualche articolo del sito ed in realtà mi è sembrato abbastanza equilibrato per quello che ho potuto visionare fino ad ora. Molte delle cose che dice sono giuste e verificabili. non so se sia cambiato da quando hai scritto il post, ma di questo va dato merito

Chiara di Notte - Klára ha detto...

in realtà mi è sembrato abbastanza equilibrato per quello che ho potuto visionare fino ad ora. Molte delle cose che dice sono giuste e verificabili. non so se sia cambiato da quando hai scritto il post

Questo non lo so. Da quando iniziarono a ad insultare me, Lameduck, Galatea ed ogni donna che osava commentare i loro post, chiamandoci troie e con altri appellativi carini solo per aver espresso dissenso a qualche loro "principio" che invece doveva essere accettato fideisticamente e in modo acritico pena la scomunica, a quel sito di "illuminati" ho dato l'importanza che meritava dedicandogli questo post. Da allora, non sono piu' andata a leggerlo. Ho fatto male? Mi son o persa qualcosa? Magari qualche altro "lurida zoccola" che mi mancava?
Ricordo solo che il "capetto della setta", che sarebbe stato adattissimo a dare il titolo ad un romanzo di Stieg Larsson, era uno che aveva scritto un libro su come gli uomini dovevano farsi le seghe, e questo dice tutto sul livello intellettuale dei maitre a penser che frequentavano quel luogo.

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics