lunedì 29 marzo 2010

28
comments
Gentaglia

Ieri sera sono rimasta in casa a guardare la tv. C'era il programma della Gabanelli. E' stato molto istruttivo; non mi capita spesso nel mio paese di assistere ad un giornalismo d'inchiesta cosi' ben fatto. L'argomento era l'inosservanza delle regole di sicurezza che riguardano il codice della strada, come ad esempio non allacciare la cintura in auto, parlare o inviare messaggini col cellulare mentre si e' alla guida, non indossare il casco in moto, guidare con un tasso alcolico nel sangue superiore a quello consentito e tante altre belle cosine...

Cio' per cui sono rimasta seriamente sconvolta e' stato vedere come i genitori, i primi ad infrangere le regole, abituino i figli fin da piccoli a questi comportamenti, dando loro il messaggio che solo gli sciocchi seguono le regole, mentre i furbi se ne fregano. Ma il servizio della Gabbanelli mi ha fatto capire assai di piu'. Ha indicato come la propensione degli italiani a sbattersene della legge sia diffuso ovunque, in ogni strato della popolazione e non quindi limitato solo ad alcuni meno informati oppure con particolari pulsioni delinquenziali. Anzi, la gente tende addirittura ad infastidirsi, ad offendersi se qualcuno le fa notare che e' completamente fuori dalla norma. Ed e' proprio l'inosservanza di dette regole che causa il 40% delle morti e delle invalidita' in Italia. La percentuale piu' alta in Europa ed una fra le piu' alte nel mondo, che per lo Stato rappresenta un costo sociale altissimo.

Pare che le persone siano talmente ignoranti da non capire che le regole esistono non per vessare, ma per salvaguardare la collettivita', quindi anche la loro stessa esistenza. Pero', pur di non rinunciare a delle piccole, insulse abitudini, pur di continuare a fare i propri porci comodi, pur di continuare a parlare al cellulare mentre guidano, pur di sentirsi furbe a discapito degli altri sono pronte a rischiare anche la pelle. La loro e quella dei loro figli. E questi cerebrolesi sono anche coloro che poi sono andati a mettere la crocetta sulla scheda elettorale indicando il candidato piu' giusto a governarli. C'e' da domandarsi se non sia questo il vero motivo per cui un certo nano riscuote tanto successo...

A questo punto, qualora le cose fossero davvero cosi', credo che non resti altro che sedersi sulla riva del fiume ad attendere che la selezione naturale faccia il suo corso. Prima o poi tutta questa gentaglia si autoeliminera' da sola. Una cintura o un casco slacciati qua, una distrazione per un messaggino sms la', un bicchiere di vino di troppo prima di un viaggio in auto ed opla'! Chi su una sedia a rotelle, chi sotto tre metri di terra, un po' alla volta togliera' il disturbo.

C'e' solo un problema da non sottovalutare: oltre a mettere a repentaglio la propria vita, della quale onestamente non frega una beneamata mazza a nessuno, anzi sarebbe auspicabile che si togliessero di mezzo il piu' velocemente possibile, questa personcine di merda rischiano di coinvolgere anche chi con il loro messaggini sms del cazzo non c'entra assolutamente niente. Ed e' pensando a questo che oggi sono andata a votare.

28 commenti :

Mister_NixOS *nix ha detto...

Scusa chiara, ma... lo scopri solo adesso? Ogni volta che richiamo a regole e regolamenti mi si dice, cadendo in loop, "tutti fanno come vogliono, perche' io no?"
Gli italiani sono volutamente allergici alle regole, ogni volta finche' non sbattono il naso sulle conseguenze di questa allergia. Allora le invocano, spesso straesagerando nelle richieste che si fanno alla giustizia.

Non e' ignoranza o stupidita', ma cultura diffusa di disprezzo per tutto quanto viene deciso dall' "alto" o semplicemente da altri; gli italiani sono fondamentalmente degli anarchici, ma purtroppo solo in senso adolescenziale.

Ciao
Mister_NixOS

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Mister Nixos*nix: lo scopri solo adesso?

No, non lo scopro solo adesso. E' che ogni volta che torno in Italia vedo la situazione peggiorata. Cio' sta ad indicare che l'infezione e' ancora in fase acuta e nessuno ha la cura.
A sentire Monicelli pare che agli italici manchino un po' di sangue sudore e lacrime. Qualcosa per cui gli agenti patogeni, i bimbiminkia ed i loro genitori papiminkia, debbano essere estirpati tramite trattamento antibiotico in dose massiccia.
Io invece credo che me ne staro' seduta sull'argine ad attendere che passino i cadaveri...
A me non mi manca un posto con meno gentaglia dove vivere.
E' solo che sono dispiaciuta di vedere come gli italiani abbiano fatto degradare il loro "condominio". Come abbiano permesso all'amministratore di rubare all'inverosimile. Come abbiano permesso a chi doveva far rispettare le regole di essere il primo a farne carta straccia.
Ma forse, davvero, non c'e' altro modo se non demolire lo stabile e ricostruirlo ex novo come esprimevo anche nel 2008.

http://chiara-di-notte.blogspot.com/2008/07/decrescita-costruttiva.html

Dolce-Alexia ha detto...

Il moto:La legge è uguale per tutti, mi pare non serve a nulla perchè i primi violando la legge sono quelli che li fanno.
Tutti si sentoni i Superman, ma quando capita una disgrazia proprio a qualcuno, allora iniziano a ragionare.

Nicole ha detto...

Stasera farò un post dove esprimerò tutta la mia rabbia. In realtà a votare Napoleone sono in pochi. Ma quei pochi sono compatti. Perché lui un 'programma' ce l'ha al contrario della sinistra. Chi non vota è schifato e chi vota a sinistra si tura il naso come me.

Le regole non esistono e chi le rispetta rimane isolato e viene guardato anche storto. Io la chiamo arroganza. Questo Paese è popolato per metà da cafoni.

davide ha detto...

Distinta Chiara,

ti ho già detto che per me Silvio è ormai impresentabile, ma attribuirgli anche gli incidenti stradali mi sembra un po' troppo.

Quanto alla decrescita costruttiva la ritengo pressoche irrealizzabile.

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

ma attribuirgli anche gli incidenti stradali mi sembra un po' troppo

Hai capito tutto, Davide. Come al solito. Grazie. Con te e' una soddisfazione scrivere. :-)

davide ha detto...

Distinta Chiara,


"Hai capito tutto, Davide. Come al solito. Grazie. Con te e' una soddisfazione scrivere. :-)"

Lo so che ti do sempre poche soddisfazioni.

Ma una mamma deve sopportare anche i bimbominkia un po' ritardati.

Ciao Davide

Neelps ha detto...

@Chiara

Ci ho pensato un po su prima di rispondere ma stavolta non ho proprio niente da contestarti ;-) non so se esiste un altro posto in tutta europa dove la gente ha questa maleducazione e sfrontatezza quando guida...

mah!

certo tu dici, questo puo' essere indicativo di un comportamento che esula dalla guida, mmmm, vero anche questo...

ciao

Alessandro ha detto...

tutto ciò è tristemente vero, e purtroppo la selezione naturale non ci verrà incontro. Tant'è che questo morbo italico ha la sua roccaforte nell'ignoranza, ma contagia tutte le fasce trasversalmente. Una mela marcia guasta tutto il cesto, figuriamoci milioni; e tutto per cosa?
La polizia ha arrestato un gruppo di ragazzi perchè attraversava di corsa l'autostrada. Loro si sono giustificati dicendo "Ma che male abbiamo fatto?". Quando i genitori li sono venuti a prendere, anche i genitori si sono stupiti, dicendo:"Ma che male hanno fatto?".

rossoallosso ha detto...

@chiara
grazie per essere venuta a votare.
hai dato una lezione di senso civico al milione di italiani che si sono astenuti ,tanto che vuoi ,non e' un problema loro il berlusconismo,e' la sinistra che e' incapace.

P.S.
e' sparito l'ultimo tuo post,cliccando il link mi da pagina vuota

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Alessandro: Quando i genitori li sono venuti a prendere, anche i genitori si sono stupiti, dicendo:"Ma che male hanno fatto?".

Ieri, guardando i risultati elettorali, ho assistito allo scontro Bindi-Bondi. Non ho parole.
Da una parte l'amarezza della sconfitta trasformata in astio sulla faccia dell'esponente del PD, dall'altra la minimizzazione di un fatto grave come quello dei bambini rimasti senza mensa che per Bondi e' "normale".
Ha proprio ragione Salazar: ma che razza di gente siete diventati?


@ Rosso: la sinistra che e' incapace

Vuoi il mio parere sincero?
Lo e', incapace.
Oltre a cio' e' anche corrotta (le candidature di certi personaggi dimostra che non e' poi cosi' distante dalla logica affaristica che muove anche coloro che essi criticano), mentre per vincere e donare un'alternativa vera dovrebbe fregiarsi di trasparenza e onesta'.
Ieri sera, assistendo ai risultati elettorali, guardavo basita il senatore La Torre. Ma quello li' che ci fa nell'opposizione? La sesta colonna?
Sai Rosso, sono bastati un paio di giorni per accorgermi che per voi non esiste alcuna speranza. Non e' Berlusconi il problema. Siete nella "fase tre" descritta da Daniele Luttazzi... e state godendo mentre vi inculano.
Unica nota positiva: il movimento a 5 stelle di Grillo nel quale ripongo qualche piccola speranza. Per il momento si tratta di un movimento che raccoglie i voti di protesta, ma ha molti punti in comune con quello che e' il movimento dei Pirati in Svezia.

PS: il post che non trovi l'ho rimosso. Non aveva piu' senso. Riguardava un problema di Google di ieri che adesso e' stato risolto.

Antonio ha detto...

la catastrofe effettuerà una selezione tale che chi sarà in grado di risalire dal baratro sarà persona degna a ricostruire. Peccato che nel baratro periranno anche individui degni e meritevoli.

Nicole ha detto...

@rossoallosso

La colpa è di chi ha votato a destra e della sinistra che si è volutamente suicidata.
La colpa è di chi se ne fotte.

In Puglia avete Vendola, dalle altre parti non c'era possibilità di scelta, eppure ho votato sapendo sarebbe stato inutile. Forse un giorno voterò Grillo se potrò. Ma è giusto che D'Alema e compagnia vadano a casa. Oggi mi vergogno profondamente di questo Paese che non ha la capacità e la volontà di venirne fuori. E mi giro indietro...

giardigno65 ha detto...

vero, sconvolgente ...

rossoallosso ha detto...

Chiara permettimi di dissentire,li conosco benissimo i problemi della sinistra,pero' non sono peggiori di quelli della destra.cio' che voglio dire e' che pur condividendo i motivi che hanno portato tanti a non votare oppure a votare per liste alternative,non mi sembrava il momento opportuno per dei distinguo che alla fine lasciano il tempo che trovano,difatti ha rivinto il nano.non venirmi a dire che a destra e' tutto rose e fiori,eppure i propri elettori l'hanno sostenuta ,uniti,senza chiedersi il perche' esista una lega e cosa ci fa insieme ad AN, ed era cio' che dovevamo fare noi.era il momento opportuno per dare una spallata al nano,avrei voluto vedere Bersani,DiPietro,Grillo insieme a dire votiamo uniti,cacciamo la bestia e poi riparlemo dei nostri problemi,ognuno coi propri se e ma.di grilo non parlo,ho una bassa opinione di lui, si schiera sempre e comunque contro la sinistra,mi ricordo ancora il vaffaday,non credo ne abbia organizzato uno contro B.e' in malafede, e' palese.tutti a scandalizzarci per cio' che e' successo a L'Aquila,ma ora che gli diremo agli aquilani quando saranno la' con le carriole a prendersi manganellate in testa?che li abbiamo abbandonati perche' Bersani e' un incapace?o chi siamo con loro e li aiutiamo scrivendo sui vari blog?sai che consolazione?almeno per loro qualcosa in piu' si poteva fare.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Nicole: La colpa è di chi ha votato a destra e della sinistra che si è volutamente suicidata.
La colpa è di chi se ne fotte.


Questa volta, ammettendo i miei errori, ti quoto.


@ Rosso: ma ora che gli diremo agli aquilani quando saranno la' con le carriole a prendersi manganellate in testa?che li abbiamo abbandonati perche' Bersani e' un incapace?o chi siamo con loro e li aiutiamo scrivendo sui vari blog?sai che consolazione?almeno per loro qualcosa in piu' si poteva fare.

Si'?
Cosa potevo fare io?
Sono partita da casa mia, ho lasciato le persone a cui voglio bene, sono arrivata in una citta' in cui la xenofobia dilaga, ho dato il mio voto e cosa scopro?
Che gli aquilani hanno votato per papi.
Allora, questi poveri italici DOC, chi si attendono che li aiuti? Gli alieni con i raggi gamma?
Se da soli non sono neppure in grado di inviare un messaggio chiaro, significa che a loro va bene cosi'.
Allora se va bene cosi', si tengano le loro carriole piene di fango, che io ho da coltivare la mia terra, non sono una crocerossina e non perdo il mio tempo con chi ha delle turbe psichiche e non sa neppure cosa vuole.
E bada bene, dicendo cosi' esprimo esattamente i valori che voi esprimete: "chiagni e fotti". Me n'ero dimenticata di come agli italici piacesse lamentarsi di tutto per poi non cambiare mai niente. Anzi, riconfermare chi e' stato la causa dei loro guai.
Se poi davvero lo e' stato. A questo punto ho dei dubbi...
Io credo che il guaio non sia il nano. Il nano e' l'effetto. La causa siete voi. il vostro modo di essere, il vostro rifiuto delle regole, il vostro imputare la colpa sempre agli altri.
Non so se tu abbia davvero esperienza di rapporti conflittuali e sadomasochistici fra partner: lui la mena di continuo, la tratta di merda e lei, pur lamentandosi e piangendo, invece di mandarlo a fanculo ed andarsene, accetta di continuo di scusarlo e gli resta sempre attaccata all'uccello.
Allora ci stia. Venga massacrata. Non sta a me tirarla via da quella relazione.
Io non sono cosi'. Se la persona con cui sto mi mette un dito addosso non attendo neppure che si scusi la prima volta. Gli taglio il dito e la mollo.

rossoallosso ha detto...

ahahah!!! Chiara,vedo che oggi sei combattiva,mi piace.Credo di averti gia'ringraziato per il tuo impegno e qui lo rinnovo.riguardo alle esperienze sadomaso non ho alcuna esperienza,ma un domani, non si sa mai ;-)
riguardo aL'Aquila le cose non stanno proprio cosi'e cio' che mi fa piu' rabbia e' proprio questo,coloro che avrebbero voluto votare ne sono stati impediti,altri che potevano non l'hanno fatto.
“È sconfitta nella Provincia dell’Aquila, ma i terremotati hanno votato per la presidente uscente, Stefania Pezzopane, che nel capoluogo ha ottenuto il 60% dei consensi e nel Cratere il 56%. Il risultato complessivo, invece, è favorevole allo sfidante del Pdl Antonio Del Corvo.

Non c’è un effetto Berlusconi nel voto della popolazione terremotata e questo rende la sconfitta tanto più bruciante. Alle Europee, otto mesi fa, fu un plebiscito per Berlusconi e il centrodestra vinse con 21 punti di vantaggio. Nella consultazione di ieri la forbice si è ridotta e l’affluenza della popolazione del Cratere, «è stata eroica e per questo vanno ringraziati», dice Giovanni Lolli, primo degli eletti nel centro sinistra. Ma non è bastato. A L’Aquila l’affluenza è stata del 65% contro il 73 del 2005 ma in tanti sono ancora sfollati sulla costa e «nulla è stato fatto perché venissero a votare», dice Michele Fina, assessore uscente all’Ambiente.

A determinare la vittoria di Antonio Del Corvo è stata la Marsica. «Hanno cavalcato, ed è gravissimo - dice ancora Lolli - i sentimenti di rivalità». «Spero comunque che sia un voto che unisce - ha commentato il sindaco de l’Aquila Massimo Cialente - perché la situazione è ancora drammatica con metà della popolazione sfollata».

Gli abitanti del Cratere sono, in numeri assoluti, meno dei marsicani. 130mila gli abitanti della Marsica, 10mila in meno nell’aquilano. Nella consultazione del 2005 Stefania Pezzopane aveva vinto con il 60% al secondo turno, questa volta il centrodestra si è presentato unito, ha avuto l’apporto di un ex assessore Udeur della giunta regionale di centrosinistra, Mimmo Srour. Colle Longo, il paese natale dell’ex presidente della regione, Ottaviano Del Turco, è andato a destra."
aggiungo io,e in questo naturalmente vi e' aanche la colpa della sinstra,organizzare torpedoni per recarsi alle urne era il minimo.

strillo ha detto...

per tornare un attimino in tema, mi sento di condividere con te, Chiara, il pieno dissenso nei confronti delle persone menefreghiste - forse è meglio definirle egoiste?

compatibilmente con i tuoi impegni - comunque, per le serate piovose c'è sempre il sito Rai dove andare a visionare le puntate perse - vorrei esortarti nel continuare a seguire le inchieste della Gabanelli: ti garantisco che ogni volta riuscirà a stupirti!

strillo

marco ha detto...

premetto, non credo nel carattere dei popoli, di una cosa che si tarsmette da una generazione ad un'altra...già è difficile per le famiglie.
non ho bisogno di credere che, in dato periodo e in dato luogo, si creano e si diffondono comportamenti simili per una buona parte degli abitanti perchè lo vedo.
vedo che anchi altri vedono la stessa cosa.
in germania, nelle aree di servizio delle autostrade, almeno fino a qualche anno fa, vicino ai cestini dei rifiuti c'è un cartellone che rappresenta una bella famigliola che butta i rifiuti nei cestini; sotto la fammiglia c'è una parola: GRAZIE, non danke, proprio grazie, in italiano. chissà come mai?

Qua non è più questione d problemi.
Questi sono compèortamenti quotidiani.
Non è l'Aquila che mi preoccupa, è la ricca lombardia. Lalega che sogna una piccola svizzera dove non si buttano nemmeno i mozziconi a terra ma va con chiunque pur di raccattare un assessorato, ed è tra le principali svenditrici del territorio. e qua non è emergenza, i soldi, sempre meno, ma ci sono.
qui tra poco non ci sarà più spazio per le persone ma solo un grande parcheggio automobilistico abusi9vo. nella zono di milano almeno.
Ormai non abbiamo passato la fase della paura del potere. qua siamo già arrivati all'uso della forza.
Ha la ferrari? faccia quello che vuole in autostrada.
sono un pilone di una squadra di rugby, cintura nera di karate addestratro dal mossad?
Cazzo vuole quello con la ferrari?
Adesso alla prima area di servizio gli faccio vedere chi ha ragione.

STiamo pagando gli avvocati di un miliardario che sono in parlamento dal 1994!!!
Eppoi si dice che la paura degli italiani sia quella di essere fatti fessi!

Scusate lo sfogo

Neelps ha detto...


hai dato una lezione di senso civico al milione di italiani che si sono astenuti ,tanto che vuoi ,non e' un problema loro il berlusconismo,e' la sinistra che e' incapace.


lezione di senso civico!??!

Ma come parli?!!?!?

rossoallosso ha detto...

@neelps
andare a votare ,prima che un dovere ,e' un diritto conquistato con lotte ,sacrifici e sangue di tanta gente,e lo ritengo un dovere almeno per rispetto di queste persone.poi uno puo' anche annullare la scheda o lasciarla bianca.io questo lo chiamo senso civico ed e' cio' che ho insegnato ai miei figli.il giorno che non potrai piu' farlo forse ripiangerai di non averlo fatto prima.

siggy ha detto...

La democrazia ha un difetto esistenziale. Infatti non sta scritto da nessuna parte che la maggioranza abbia ragione e la minoranza torto. Questo vale in assoluto, a prescindere dalla situazione italiana.
Per contro la democrazia, garantendo alla maggioranza di esprimere un governo, fa si che ogni nazione abbia il governo che si merita.
E questo per l'Italia è un grosso problema.

Saluti
Siggy

ps.
passata la festa, gabbato lo santo,
per la cara milena una b è già tanto

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Strillo: Grazie della segnalazione e benvenuto. Comunque nelle serate piovose ti assicuro che se voglio ho di meglio da fare che guardare la Gabbanelli con le sue inchieste sui difetti degli italici.

siggy ha detto...

Capisco che tu non voglia apparire una voltagabbana...

ma la milena ha una b sola...

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Siggy: All'Est abiamo probblemi con le dopie. Non lo sappevi?

Neelps ha detto...

@Rossoallosso
andare a votare ,prima che un dovere ,e' un diritto conquistato con lotte ,sacrifici e sangue di tanta gente,e lo ritengo un dovere almeno per rispetto di queste persone.poi uno puo' anche annullare la scheda o lasciarla bianca.


Mmm quindi non ho capito bene la differenza che passa tra la scheda bianca e il non presentarsi direttamente...
Ma quello che ho capito e' questo: chi si astiene e' privo di senso civico, non adempie ai suoi doveri di bravo cittadino, schernisce le lotte e le conquiste che i suoi predecessori hanno pagato con il sangue.
E' semplicemente uno stupido, come colui che oltrepassa le colonne d'Ercole, voglio pensarla cosi... credo sia il termine di paragone piu' adatto a questo scenario...

Ed e' proprio questo atteggiamento di superiorita' morale che non sopporto, specialmente da chi si ritiene di sinistra, anzi soprattutto da uno di sinistra.
Speriamo almeno che non sia di estrema sinistra, cosi come la stampa li definisce oggigiorno.

Adesso senza entrare nei dettagli, altrimenti sembra che voglio sempre essere puntiglioso e rompicoglioni, ma parte della sinistra "storica" usa il parlamentarismo come strategia ben sapendo entro quali limiti esso si collochi, e soprattutto, cosa esso rappresenti e CHI, in termini classisti.

Chiara ha espresso il suo voto per una ragione precisa, pur non essendo io d'accordo, ovviamente rispetto il suo agire, anzi lo considero persino molto di buon animo visto che non vive nemmeno qui. Ma altra cosa e' parlare di "doveri e diritti", non posso andare oltre poiche' non so in quale "sinistra" tu ti voglia classificare.

Ti ribadisco inoltre, che questa tua "violenza" implicita nel linguaggio contro chi non sta entro i termini della repubblica democratica e non ne eserciti i doveri e diritti e' assai significativa, risultato questo che, tra le altre cose, dimostra quanto sia congeniale questo involucro politico.

:-)
buona serata
Neelps

rossoallosso ha detto...

@neelps
ti rispondo in due righe,non voglio essere pedante e rompere i coglioni a Chiara che poi si incazza e ci frusta tutti e due ;-)
la scheda bianca o nulla,significa rifiuto delle scelte proposte.
l'astensione e' il rifiuto totale del voto.
permettimi di dire che c'e' una bella differenza.
saluti

Chiara di Notte - Klára ha detto...

siggy ha detto...
Capisco che tu non voglia apparire una voltagabbana...
ma la milena ha una b sola...



Ah, Siggy, leggendoti altrove... "incinta" si scrive tutto attaccato.

Per il resto (sempre altrove) condivido il tuo pensiero. :-)

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics