domenica 28 febbraio 2010

75
comments
Biondine

Allora, vi spiego. Dopo il mio post dedicato alle brunette, mi sono arrivati dei messaggi in cui mi si faceva notare che non ero stata imparziale con le biondine. Posso confessare che, dal punto di vista estetico, se me lo chiedono a bruciapelo rispondo che preferisco i capelli scuri, pero’, chissa’ per quale ragione, tutte le mie storie importanti con donne sono state con bionde. E’ proprio cosi’! Ogni partner non occasionale che abbia dunque lasciato un segno, anche Olga con la quale ho vissuto una straordinaria storia fino a qualche mese fa, aveva i capelli biondi.

Forse qui entra in gioco un qualche strano meccanismo psicologico. Infatti, mi accade spesso di guardare ragazze more e di ammirarle, ma nei loro confronti provo quasi una specie senso di competizione che, quando sono molto belle, mi crea addirittura disagio. Forse si tratta di reminescenze adolescenziali, di quando cioe' per poter procedere negli studi oppure nello sport, ero costretta a dimostrare sempre di essere la migliore. Oppure e’ qualcosa di piu’ recente, legato forse a quel periodo quando, per poter lavorare, dovevo recarmi ai casting e sperare di essere scelta. E vi assicuro che erano momenti d’ansia in cui avevo sempre il timore di essere scavalcata da chi, magari, rispondeva maggiormente a certi requisiti che venivano richiesti, che spesso erano appunto il colore e la lunghezza dei capelli.

In ogni caso, senza che stia troppo a dilungarmi sulle mie fisime, mentre con le more, stupidamente, avverto questa competizione, con le bionde invece non ho alcun problema. Credo sia perche’ mi sento piu’ rilassata o forse e’ anche una questione legata alla chimica, chissa', pero' con le bionde ho quasi sempre un ottimo feeling. Poi e’ ovvio che successivamente intervengono anche altri fattori legati al carattere, alla sensibilita’, alla cultura, ma il mio primo impatto con una bionda e’ di solito positivo. E questo e' dovuto appunto al fatto che con lei non mi metto in competizione, ma fin da subito lascio le porte aperte ad una relazione basata sulla simpatia. Per questo motivo, quando ho desiderio di una nuova amicizia o forse anche di qualcosa di piu’, mi guardo intorno e, se possibile, scelgo sempre una ragazza con i capelli biondi.

Ecco alcune biondine con le quali parlerei volentieri.


Con lei parlerei di viaggi…


Con lei di animalismo…


Con lei, ovviamente, di armi… anche se non sono mai stata davvero interessata (alle armi).


Con lei senza alcun dubbio di musica… bevendo qualcosa…


Con lei di make-up…


Con lei di coiffeur…


Da lei vorrei sapere almeno chi le fa la manicure…


Con lei discuterei di maglia e di uncinetto...


Con lei invece ci parlerei solo perche’ mi fanno impazzire le lentiggini…


Con lei ancora non so di cosa parlerei… ci dovrei pensare, ma sono certa che qualcosa prima o poi mi verrebbe in mente…


Con lei, infine, parlerei della sua strabiliante somiglianza con Olga.


A proposito, dicono che le bionde siano algide. Sono tutte sciocchezze!


E delle rosse parleremo la prossima volta…

75 commenti :

Nicole ha detto...

Cara Chiara,

lungi da me , voler fare polemica...ma sono un po' scassapalle. E tra l'altro qui sento di potermi esprimere liberamente, ovviamente con educazione e rispetto verso chi mi ospita...Stavo navigando annoiata, sono a letto e ho notato il tuo nuovo post.

Scusami, ma ritengo tu sia una persona un po' contraddittoria. Critichi determinati atteggiamenti degli uomini e poi li scimmiotti. Non ti sembra di trattare anche tu, le donne come oggetti?
E poi affermi di andare in competizione con le donne more...beh questo è già consolante, allora sei umana anche tu!:)))

Gio ha detto...

Klarissima!

Come diceva mia nonna,

'L'é mei un muretin ala finestra
che un biondin vestit' a festa'

e per me vale anche per le fanciulle
(pagherò per averlo detto, lo so).

Però le rosse ... beh, quelle sono un'altro pianeta ;-)

Ciao!

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Nicole: Critichi determinati atteggiamenti degli uomini e poi li scimmiotti. Non ti sembra di trattare anche tu, le donne come oggetti?

Tu dici che ho scimmiottato gli uomini? Cavolicchio, non me ne sono accorta. Deve essere la mia parte "maschile" che a tratti emerge. Forse dovrei spiegarti qualcosa di piu' sull'omosessualita' e sulla bisessualita'... :-)
Pero' dai... perche' dici che tratto le donne come oggetti? Non e' certo questo il mio desiderio. Ti riferisci per caso alle foto? Sono delle foto bellissime, alcune scattate proprio da donne, e volevo con esse far emergere un lato importante al quale ogni donna, credo, tiene: quello estetico. Non disginuto pero' dall'anima. Giuro che mai starei con una persona, uomo o donna, senza conoscerne prima un po' l'interiorita'.
Pero' ti ringrazio dell'appunto. D'ora in poi cerchero' di far caso a questi miei comportamenti non troppo femminei. Anche se, dosati ed usati con rispetto, non mi dispiacciono. Neppure se qualcuna li tiene con me.

E poi affermi di andare in competizione con le donne more...beh questo è già consolante, allora sei umana anche tu!

Perche?
Anche tu lo fai? :-)

modesty ha detto...

allora le biondINE a me non tirano per nulla. le bamboline cosi, non so per quale motivo, tirano sempre fuori il peggio da me. forse l'invidia della loro "tascabilità". ma le biondone, tipo una surfista neozelandese o una dressagista olandese, entrambe alte come me mi hanno fatto girare la testa e l'ultima anche il cuore.
mi piace la donna sostanziosa insomma.

poi la domanda la ho fatta io stessa un po' di tempo fa "che cos'è che hanno le bionde. e tutti a rispondere più o meno a-me-niente-preferisco-le-more.

io rispondo, cosi a getto: la limpidezza. pelle bianca come il latte e occhi chiari - queste cose ci danno una delicatezza un po' filigrana, nonostante magari altri difetti fisici.

love, mod

p.s. secondo me il tuo lato maschile è tanto più femminile del lato più femminile delle femmine pure....

Nicole ha detto...

Certo che vado in competizione...una sana competizione. Senza sgomitare o infangare come invece è abitudine di tante altre persone.
Se gioco mi piace vincere, ma senza barare.
Come mi sembra faccia anche tu, o non ci venivo più sul tuo blog.

P.S.
Io non mi sono scandalizzata, sono la prima a mettere anche foto di nudi femminili.
Ma rimane la tua contraddizione anche se sei bisex;)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Gio: Sulle rosse faro' un post speciale. :-)


@ Modesty: A me invece, piu' alte di me non piacciono. Anche li' si vede che vado in competizione.

secondo me il tuo lato maschile è tanto più femminile del lato più femminile delle femmine pure

Qui mi ci sono davvero persa. Ho dovuto rileggere 3 volte. :-)


@ Nicole: Sai che ancora non ho capito di quale contraddizione parli?

modesty ha detto...

...mah....lo ho scritto un po' a posta...ultimamente qua discutete di cose che ...io mi perdo. fiumi di parole e in mezzo mi ci sono persa...quale fosse l'argomento, i vari punti di vista ecceccecc...secondo me è che leggo con un occhio solo ormai e mi stanco.

:)

la competizione è una vera fregatura. è come la gelosia o l'ambizione. alla fine ti impediscono sempre di ragionare e ti mangiano cuore e budella.
o no?! magari sono invece stimolanti e io sono solo una gran pigrona...

love mod

Chiara di Notte - Klára ha detto...

...mah....lo ho scritto un po' a posta...

Modesty, non e' colpa tua. Sono io che, da vera tonta e non parlando un perfetto italiano, non avevo capito la frase. Rileggendo, poi, ho capito che mi avevi fatto un bel complimento. :-)

la competizione è una vera fregatura. è come la gelosia o l'ambizione. alla fine ti impediscono sempre di ragionare e ti mangiano cuore e budella.

Essi', ma quando sei stata condizionata, poi, e' difficile uscirne. Anche se adesso la mia parte razionale riesce a gestirla molto bene e, piano piano, da alcuni anni, questa voglia di primeggiare che e' stupida e denota immaturita', si sta affievolendo sempre piu'. :-)

guggenheim ha detto...

Bionde more rosse, tinte.
Non sono loro, è negli occhi degli altri.

Prosit
Gugge

ps: ho "sempre fregato" le bionde, mi hanno "sempre fregato" le more. Un semplice caso.

Yuna90_42 ha detto...

guggenheim ha detto...
Bionde more rosse, tinte.
Non sono loro, è negli occhi degli altri

Quoto in pieno!!!!

Gio ha detto...
Come diceva mia nonna,

'L'é mei un muretin ala finestra
che un biondin vestit' a festa'

e per me vale anche per le fanciulle
(pagherò per averlo detto, lo so).

Ho letto più volte, sinceramente non riesco a capire come una persona che ho imparato a percepire come intelligente e colta possa fare propria una cazzata del genere...a sto punto o ci sei o ci fai...anche se propendo più per il ci fai!
No perchè se pensi che basti il colore dei capelli per definire una persona...beh...per fortuna sei emigrato:-)!
Ho anche io come Klara una netta preferenza per le lentiggini, che ci sia dietro qualche motivazione genetica di cui io non sono a conoscenza? :-)
Per la cronaca non sono una bionda classica anche se i miei capelli non sono certo scuri :-)
Aggiungo che trovo interessante e divertente il pacato equilibrio di Nicole...un ottimo spunto "vitale" per questo Blog, almeno dal mio punto di vista.

Prosit
Yuna

Dolce-Alexia ha detto...

Falco, si dice anche che gli uomini preferiscono le bionde, ma sposano le more. Che comunque è una grossa cazzata.
Credo che ciò che ispira una donna non dipende dal colore di capelli.
A volte vedo una donna mora che ispira sesso e passione, e la bionda non mi dice nulla, ma può essere anche viceversa.
Quando ho iniziato a fare il mestiere, una mia amica mi disse che le bionde sono più richieste. E il più grosso sbaglio che ho fatto è diventare bionda. Che da prima volta non era neanche un colore biondissimo, ma quasi arancione. Con questo esperimenti non ho fatto altro che rovinarmi i capelli neri lunghissimi, e li ho taglati. Sono stata bionda solo per un mese, e tutti miei clienti mi dicevano che ero meglio mora e di ritingermi. Ma ho messo un sacco di tempo per tornare indietro come ero prima. Per dire che ero dispiaciuta è poco, ho pianto e ho pagato per una cazzata del genere.

Yuna90_42 ha detto...

modesty ha detto...
p.s. secondo me il tuo lato maschile è tanto più femminile del lato più femminile delle femmine pure....

L'ossimoro da indubbiamente vita ad un complimento bellissimo :-)!
Stimola però in me una curiosità morbosa...cioè cosa ti fa pensare ciò?
Ok lo ammetto sono un pò gelosa, ma in modo bonario...sono altresì convinta che la tua risposta interesserà anche Klara sempre molto sensibile alle altrui percezioni nei confronti della sua persona :-)

Un bacio :-)
Yuna

Gio ha detto...

!!!YUNA!!!

Ma è evidente che scherzavo dai ;-)

Mi sono sempre gloriato tra me e me di questi proverbi
('altezza mezza bellezza') che teoricamente dovrebbero fare di me un Adone senza pari.
Sono molto piu' ironico di quanto tu non creda ;-)

Ciao!

Yuna90_42 ha detto...

Gio ha detto...
!!!YUNA!!!

Ma è evidente che scherzavo dai ;-)

Infatti ho detto:
anche se propendo più per il ci fai!

Per quanto riguarda poi:
No perchè se pensi che basti il colore dei capelli per definire una persona...beh...per fortuna sei emigrato:-)!

Sai che amo in maniera morbosa punzecchiarti, mettere uno "spillino" ogni tanto è divertente dai...insaporisce il rapporto...o forse no? O_O
Dimmi tu...:-)

Ich liebe dich!!! :-)
Yuna

davide ha detto...

Distinta Chiara,

come ho gia detto nel post sulle brunette, io non ho mai dato nessuna importanza al colore dei capelli della mia partner (naturalmente mi riferisco solo alle donne perchè non ho mai avuto rapporti con maschi).

Questo forse dipende dal fatto che noi maschi siamo più banali di voi donne, che fate attenzione anche a dettagli come il colore dei capelli.

Ciao Davide

Gio ha detto...

Hai capito la piccola Luna!

Che lunga perifrasi solo per potermi dire 'Ich liebe dich' - timidona ;-)

'Ich liebe dich auch'.

PS: spillino ... la pistola ad aghi è veramente un'arma da loser su Halo ... non avevo dubbi ;-)
(pagherò per averlo detto, lo so).

Gio

Yuna90_42 ha detto...

Gio ha detto...
PS: spillino ... la pistola ad aghi è veramente un'arma da loser su Halo ... non avevo dubbi ;-)
(pagherò per averlo detto, lo so).

Scusa ma questo è troppo OT :-)

Yuna

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Yuna: Aggiungo che trovo interessante e divertente il pacato equilibrio di Nicole...un ottimo spunto "vitale" per questo Blog, almeno dal mio punto di vista.

Concordo. Ma ancora non mi ha spiegato perche' mi sarei contraddetta oppure avrei manifestato incongruenze il questo post.


@ Alexia: Qui dici: Credo che ciò che ispira una donna non dipende dal colore di capelli.

Poi, pero', anche dici: Sono stata bionda solo per un mese, e tutti miei clienti mi dicevano che ero meglio mora e di ritingermi. Ma ho messo un sacco di tempo per tornare indietro come ero prima. Per dire che ero dispiaciuta è poco, ho pianto e ho pagato per una cazzata del genere.

Cio' significa che il colore dei capelli influisce in qualche modo su cio' che stimola, a livello forse subliminale, l'attrazione o la nostra gradevolezza per qualcuno in particolare.
Altrimenti perche' gli uomini biondi (ed assicuro che e' cosi'), qualsiasi uomo biondo per quanto interessante sia, non mi 'fa sesso'?
Ci sara' una ragione?
Ok, la ragione e' che forse saro' stupida, forse do importanza anche ai certi dettagli che non dovrebbero significare niente, o forse ci sara' qualcosa, sotto sotto, che differentemente in ognuno/a di noi ci invia determinati segnali legati a cio' che noi riteniamo "attraente" oppure no.
Altrimenti anche tutto il discorso di Modesty sull'altezza cadrebbe.
Non sono una psicologa, per cui spesso affronto la questione esattamente come chiunque, e cioe' cavalcando l'emozione istantanea data dal "colpo d'occhio".


@ Davide: Questo forse dipende dal fatto che noi maschi siamo più banali di voi donne, che fate attenzione anche a dettagli come il colore dei capelli.

Ehm... forse non sono riuscita a spiegarmi bene: i dettagli, tutti i dettagli, hanno la loro importanza. I dettagli sono le "rifiniture" e possono essere di forma o di contenuto. Nessuno e' immune all'azione subliminale ed anche non subliminale dei "dettagli", da quelli piu' evidenti, come l'altezza, gli occhi, i capelli, i lineamenti del volto, la forma del fisico, soprattutto per quanto riguarda il femminile, i glutei, le gambe, il seno, ai meno evidenti come la forma delle mani, dei piedi, l'attaccatura dei capelli, la forma del lobo dell'orecchio (che io non so perche' noto sempre), i denti ma anche la lingua che spesso s'intravede quando la persona parla oppure mangia o sorseggia qualcosa...
Poi c'e' il timbro della voce, l'odore, l'espressivita' del volto, i gesti con le mani.
Insomma ci sono mille particolari che per chi come me e' attenta a tutto, brillano come fari e stimolano sensazioni che possono essere d'attrazione oppure di repulsione oppure neutre.
Un vino, qualsiasi vino, non lo si trangugia come se fosse una bevanda e basta. Comprendi Davide?

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Yuna: Scusa ma questo è troppo OT

A voi due e' concesso tutto. Avete il lodo OT. :-)

rossoallosso ha detto...

@chiara
non ha nulla a che fare col tuo post,ma forse puo' interessare:
http://www.sabinaguzzanti.it/2010/02/28/annunciazione-annunciazione/



certo che te le sai scegliere bene le Olga di turno ;-)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Rosso: Grazie per la segnalazione che credo sia perfettamente in tema.
E qui ci sarebbe tutto un discorso da fare su come l'usare le donne come merce di scambio sia soprattutto un fatto maschile. Nicole forse dira' che in questo uomini e lesbiche si equivalgono. Cioe' se un uomo e' e stronzo vede la donna come un oggetto, anche una lesbica puo' essere stronza e vedre la donna allo stesso modo.
Invece non e' cosi'. Esiste un motivo scientifico che contraddistingue il desiderio di un uomo verso una donna, e quindi anche la sua propensione a trattarla come "oggetto sessuale", dal desiderio che invece ha una lesbica, e che ha altre motivazioni e segue altri percorsi che non si intersecano assolutamente con quelli maschili.

Per quanto riguarda le mie scelte, devo dire che sono assai piu' esigente e selettiva di quanto possa esserlo la maggioranza dei maschi. Ed ovviamente non parlo solo dell'estetica. :-)

Dolce-Alexia ha detto...

Non credo che influisce molto il colore di capelli, è solo questione di gusti.E solo una persona che sa cosa preferisce, sa rispondere, perchè ci piace questo e non altro. Cambiando il mio colore, non era cambiato nulla per me, anzi non stavo bene come bionda.
Anche a me gli uomini biondi non mi fanno sesso, ho sempre preferito gli uomini mori.

Nicole ha detto...

@Yuna
Grazie:)

@Chiara
La mia era inizialmente una provocazione...
Ma poi ripensadoci...:)

Sono molto corteggiata dalle lesbiche o bisex...fino ad ora non ho mai avuto esperienze.
Solo uomini.

Una cosa effettivamente l'ho notata...Come corteggia una lesbica o un gay rispetto ad un eterosessuale è tutta un'altra cosa.
Molto molto meglio...non c'è paragone.

Ma nei 'difetti', ho riscontrato le stesse lacune, anzi per gli omosessuali il concetto di tradimento è molto più libero ed è raro assistere a coppie monogame e durature.

Ma sto divagando...ritornando a te...
Si,... potevi dare l'idea di 'scimmiottare' gli uomini...ma so benissimo che l'intendo era diverso. Mi piaceva sfotticchiarti.
Non sembra ma sono anche un po' stronza...Ma forse a pensarci bene, tu l'hai pure compreso.

Nicole ha detto...

Sorry
credo di aver commesso degli errori nello scrivere...ma ho la febbre addosso.
Ciao

davide ha detto...

Distinta Chiara,


"vino, qualsiasi vino, non lo si trangugia come se fosse una bevanda e basta. Comprendi Davide"

Comprendo. Probabilmente anche il colore dei capelli è un "dettaglio" che ha la sua importanza nella scelta del partner. Comunque non ricordo che nel mio caso sia mai stato un elemento determinante (se lo è stato non me ne sono reso conto).

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Alexia. E' ovvio che il colore dei capelli non e' determinante, ma secondo me influisce sul "colpo d'occhio" che ha comunque la sua importanza quando si tratta di "agganciare" un'eventuale partner se pur occasionale.
Guarda ad esempio Charlize Theron in doppia versione e come la sensazione che da' sia diversa.

http://lh5.ggpht.com/_t__mPtAaeRw/S4vs656GLWI/AAAAAAAAEQQ/ldxip6HtYxw/Charlize.jpg

E' normale che a livello subliminale la percezione sia differente. L'una, piu' aggressiva suscita un certo tipo di sensazione, l'altra, piu' diafana ne suscita un'altra.
E visto che siamo in tema di "confessioni", anche io sono stata di ogni colore possibile: da mora (che e' il mio colore naturale) a bionda, a rossa, a castana e cosi' via. Ho cambiato spesso look, anche come taglio.

Ma nei 'difetti', ho riscontrato le stesse lacune, anzi per gli omosessuali il concetto di tradimento è molto più libero ed è raro assistere a coppie monogame e durature.

Parli per gli omosessuali maschi, suppongo. Per le donne e' un po' diverso. La preferenza sessuale e' una cosa, il comportamento sessuale e' un'altra. Ed il comportamento e' diverso fra uomini e donne, indipendentemente se siano omosessuali o no.


@ Davide: Probabilmente anche il colore dei capelli è un "dettaglio" che ha la sua importanza nella scelta del partner.

Continuo a non spiegarmi. Allora per la scelta della partner, per ragioni inerenti alle mie fisime, di solito mi capita di sentirmi piu' rilassata, e quindi meglio predisposta, se dentro di me non si agita qualcosa di strano a livello inconscio, cioe' quel senso di competizione che io provo e che e' un aspetto pessimo del mio carattere, ma che purtroppo c'e' e non posso farci niente.
Per te, Davide, nella scelta della escort di turno e' invece diverso. Non si tratta di "legare" con qualcuno sulla base della predisposizione emotiva o simpatica, ma di acquistare un servizio pagandolo. Magari sulle foto guardi meno i capelli e piu' altre cose.

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

che dire, rassegna fotografica straordineria!!

viva le biondine, allora
(ma anche le more, per par condicio, non sono da meno)

guggenheim ha detto...

http://lh5.ggpht.com/_t__mPtAaeRw/S4vs656GLWI/AAAAAAAAEQQ/ldxip6HtYxw/Charlize.jpg

Mora è spaziale.
Ed ha due labbra favolose.

Gu

Nicole ha detto...

Io non vedo una cippa, ma che link sono?

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Nicile, prova qui: LINK

Nicole ha detto...

@Chiara
grazie:)

beh, lei è bella a prescindere...mora, bionda o come le pare. Ma la preferisco bionda.

davide ha detto...

Distinta Chiara,


"Guarda ad esempio Charlize Theron in doppia versione e come la sensazione che da' sia diversa."

Effettivamente la Charlize "mora" ha qualcosa in più.

Ciao Davide

Salazar ha detto...

Particolari? A me ne basta uno: le mani, le dita, la forma della mandibola, occhi e bocca, i capelli (mooolto importante) e altre parti del corpo varie ed assortite, includendo – chiaramente – le più gettonate dai maschietti in genere: tette e culi.
Ma più di tutto il naso, che non deve essere regolarissimo, anzi se è provvisto di piccola gobba va anche meglio.
Una sola parte del corpo, dicevo, un solo particolare che viene fuori dal resto, e se il resto non sembra la zia di Cthulhu il mostro, via me, partito per la tangente e irrimediabilmente perduto.
Se poi ha la testa che funziona come dio comanda diventa tutto molto più bellissimo. Se invece non ce l’ha, anche il naso più bellissimo si trasforma in un carciofissimo.

Yuna90_42 ha detto...

Chiara di Notte - Klára ha detto...
A voi due e' concesso tutto. Avete il lodo OT. :-)

E guerra sia allora...lol
Tu prova ad accoppiare pistola ad aghi e granata a deframmentazione e vedrai che il tuo concetto di loser cambierà radicalmente, tenendo conto che non devi neanche metterti a mirare...beh se ti muovi bene...un consiglio...se incontri in qualche server Soulstorm...beh...scappa...è che ormai ci gioco talmente poco...uff...mi sono appassionata ad altro :-)
Con affetto "omicida" :-)

Yuna

Yuna90_42 ha detto...

Pur avendo una netta preferenza per le more, e aggiungo che impazzisco per i capelli corvini, devo dire però che spesso nel mio caso prevale l'equilibrio dell'insieme.
Riesco a provare facilmente interesse per una persona, la osservo molto attentamente in maniera quasi morbosa, e se quello che percepisco si accorda con l'esame estetico..ecco, allora scatta la molla.
Perciò non solo aspetto, che cmq deve essere affine ai miei gusti (perchè tutti/e li abbiamo), ma anche "persona, come parla...si muove...quello che dice certo ma anche come...perchè spesso questo ci dice molto sul suo modo di pensare ed intendere.
L'attrazione per me scaturisce da tutti questi fattori e infiniti altri, che anche se non siamo in grado di definire, sono cmq molto ben presenti nel nostro istinto, in sostanza una ricerca di affinità mediata dall'intelletto e guidata almeno in fase iniziale dal senso estetico.
Per cui sì, colore dei capelli, altezza, modo di camminare ed atteggiarsi,abbigliamento, possono fungere da faro per così dire, nei confronti dell'altrui senso del gusto, facendo in modo che ci si setti in [mode corteggiamento on]...:-), una successiva ed inevitabile "scannerizzazione" ci confermerà o meno la nostra sensazione iniziale.
Forse mi direte che così pecco di spontaneità...ma "funziono" indubbiamente meglio :-)

Yuna

Nicole ha detto...

e di 'caratteristiche' maschili quando ne parliamo?:)

Ev@ ha detto...

Questo discorso "around the tones", così in bilico, sul frammentarsi in "nuances"... è pura goduria, sottilmente feticista, si.

Ne siete afflitti eh? Sappiate che vi guardo così:

http://www.postmodern.com/~fi/pattipics/images/ps_rm2.jpg

Quindi aspetto, ghiotta di eventuali sviluppi.

Saziatemi!

SLURP! (<- un verso che tralaltro per un innominabile qualcuno io sarei solita fare)
Si, ma sappi che, come modo, avendo superato (in quel mio modo "per certi versi no"), tendo a farlo così:

http://static.blogo.it/artsblog/BettinaRheims.jpg

Sorrido, con sincera simpatia e affetto...

...

Ah, si... dedicato a Bettina, e anche a te, e agli altri, in cascata. Posso dire che l'inizio fu così:

http://lyondailleurs.canalblog.com/images/BET.jpg

Il resto, è storia.

Un abbraccio (non letale)!

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Nicole ha detto... beh, lei è bella a prescindere...mora, bionda o come le pare. Ma la preferisco bionda.

Davide ha detto... Effettivamente la Charlize "mora" ha qualcosa in più.

De gustibus... :-)


@ Salazar: Se poi ha la testa che funziona come dio comanda diventa tutto molto più bellissimo.

E com'e' una testa che funziona come dio comanda? Ci fai un esempio? :-)


@ Yuna: E guerra sia allora...lol

Questo, piu' che un lodo, mi pare un legittimo cazzeggiamento. :-)

..ecco, allora scatta la molla

SBOING!!! :-)


@ Nicole: e di 'caratteristiche' maschili quando ne parliamo?

Uff... stavo preparandomi sulle "rosse"... :-(
Ma se lo desideri mi "butto" sui maschietti... tanto non hanno molte "caratteristiche" di cui parlare...
Questa e' cattiva, lo so, ma serve per ravvivare i commenti. :-))


@ Eva: Questo discorso "around the tones", così in bilico, sul frammentarsi in "nuances"... è pura goduria, sottilmente feticista, si.

Azzz.... Eva... ma se la metti cosi', mi fai... mi fai... insomma... mi fai...
Non lo dico, tanto lo sai. :-)

Ev@ ha detto...

@Klàra "ma se la metti cosi', mi fai... mi fai... "

E lo sapevo, io! Lo sapevo!! L'ho fatto apposta! Apposta! Apposta!
Con spirito rock n'roll:

http://www.aceshowbiz.com/images/news/00018025.jpg

...

Dai... sono brava a recitare la parte della "fuori di testa" vero?

Eh-eh... ma a volte è bello anche sorridere un po'... spero di riuscirre a fartelo fare, a te, agli altri.

Pensandoci... noi nasciamo e troviamo le cose già fatte, cioè tutto era già così e noi capitiamo lì...

Ecco perché, in barba alla conservazione, occorre ribellarsi. Si. Dico occorre, è proprio necessario, si. La felicità è "oltre la siepe", e non bisogna aver paura del "buio".

http://it.wikipedia.org/wiki/Il_buio_oltre_la_siepe_%28romanzo%29

Gio ha detto...

Chissa, forse dipende anche dalla famiglia.
In casa mia, quasi tutte le donne (comprese le zie) sono bionde.
Quindi ho sempre avuto un debole per i capelli scuri.

Ok ok lo ammetto, questa prima parte del messaggio è solo un pretesto per non essere TROPPO OT e rischiare che la corte costituzionale presieduta dalla mia onorevolissima Klara mi bocci il Lodo ...

PS: appunto Yuna, LOSER!

Ma se neanche devi mirare che bisogno c'è di essere capaci di giocare? Il vero giocatore è quello che è rimasto con un colpo di cecchino e basta, e si vede Soulstorm a due passi che sguaina la spada Covenant e ... riesce a cavarsela in qualche modo ;-)

A presto :-)

Gio

Nicole ha detto...

Beh io ho qualcosa delle rosse...la natura all'improvviso ha fatto marcia indietro e mi ha lasciato ramata.

Scherzavo , è il tuo blog, ci mancherebbe...parla delle rosse o di quel che desideri:)

Anche se conoscere che gusti maschlili hai, mi incuriosisce.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Gio: forse dipende anche dalla famiglia.
In casa mia, quasi tutte le donne (comprese le zie) sono bionde.


Quindi colleghi le preferenze estetiche di una persona con qualcosa che ha a che fare con l'aspetto dei parenti?


@ Eva: E lo sapevo, io! Lo sapevo!! L'ho fatto apposta! Apposta! Apposta!

Anch'io l'ho fatto apposta.
Lo sai tu chi sei fra quelle foto, vero? :-)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Nicole: Anche se conoscere che gusti maschlili hai, mi incuriosisce.

Cara "ramata", ho appena letto nel tuo blog che col sole ti spuntano le lentiggini. Lo sai che accade anche a me?
Comunque hai ragione. Troppi post omosex alla fine potrebbero annoiare e parlare di uomini potrebbe, a questo punto, essere un'occasione per variare il discorso.
Allora...
Pur avendo anche loro dei canoni di bellezza estetici che, quando sono rispettati, li rendono dei veri dei per i quali le ragazzine (ed i gay) ci perdono la testa, gli uomini non mi hanno mai interessata per l'aspetto fisico. Cioe' l'uomo troppo bello non mi attrae.
Quando stavo a Milano, alcune volte mi sono fatta tentare, cosi' per provare ed anche perche' quando bevo divento piu' accondiscendente, da ragazzi che facevano i modelli. Sai, di quelli palestrati ma non troppo, e con i volti da pubblicita' che hanno coloro che non devono chiedere mai. E non e' vero, come dicono gli altri uomini, invidiosi, che i modelli sono tutti omosessuali.
Comunque, vederli li' che mi occupavano lo specchio del bagno per guardarsi quanto erano belli, e magari facendo di tutto per farmelo notare, mi infastidiva non poco e piu' di uno si e' ritrovato, di notte, fuori della porta di casa mia con i vestiti in mano.
Quindi non e' certo la bellezza esteriore che mi attrae.
Quando finalmente l'ho capito, mi sono tolta anche il fastidio di sorbirmi quelle cene noiosissime a base di discorsi stupidi gratis, e mi sono dedicata esclusivamente a quelle a pagamento. Se dovevo sorbirmi l'egotismo di un uomo che parlava solo di se' per avere in cambio un orgasmino, talvolta neppure certo, tanto valeva che investissi questa mia propensione al sacrificio in qualcosa di piu' redditizio, non credi? :-)
Certo, se un uomo e' carino e' meglio, ma per me deve avere una caratteristica che io reputo fondamentale: devo sentire dentro che ha qualcosa da insegnarmi. Perche' io amo pendere dalle labbra di chi reputo sappia darmi davvero qualcosa in piu', l'essenza, il succo di se stesso. Quando questo succo ha, ovviamente, un sapore che non ho mai gustato, perche' la consuetudine e' che molti, troppi, pur credendo di essere speciali, in realta' scimmiottano atteggiamenti comuni che li rendono tutti simili nella loro banalita'.
Per cui, non banalita', cultura, modi gentili (odio la rozzezza di chi si atteggia a macho), sono le cose che mi piacerebbe che ci fossero.
Pero' piu' di tutti mi piacciono gli uomini che sanno anche come stare in silenzio. Non sempre occorre parlare, ma questo non tutti lo sanno.
Per tornare al "fisico", negli uomini amo le belle mani, che siano ben curate, come anche devono esserlo i piedi, le belle bocche, che siano sane anche se qualche imperfezione nella dentatura non e' sgradita, e gli occhi. Gli occhi non come colore o forma, ma come sguardo. I pesci lessi li elimino subito, come elimino subito quelli che, facendo gli snob, fanno finta di non guardarmi. Lo sguardo e' una cosa che spesso delinea le mie scelte: non deve essere morboso, ma al tempo stesso neppure disinteressato. So che questa non e' una cosa facile ed e' il motivo per il quale non sono molti gli uomini che mi piacciono.
Tutte le altre cose sciocche, se hanno molti o pochi capelli, se sono magri oppure grassocci, alti o bassi non mi interessa molto. Da un uomo mi attendo contenuti, essenza, forse un po' di poesia e non certo l'esteriorita'.
Non so se sono riuscita a spiegarmi bene.

davide ha detto...

Cara amica Nicole,

"e di 'caratteristiche' maschili quando ne parliamo?:)"

Scommetto che ti piace il BRUNETTA!

Ciao Davide

davide ha detto...

Distinta Chiara,

"Quindi non e' certo la bellezza esteriore che mi attrae."

Anche tu innamorata del Brunetta? Scherzo nè.

Ciao Davide

Nicole ha detto...

@Chiara
ti sei spiegata benissimo...ho più o meno i tuoi stessi gusti.

L'unico uomo bello che ho amato, ma forse per un complesso di Edipo mai superato:)è Marcello Mastroianni. Io sono una patita di vecchi film e non ne ho perso uno.Se non lo conosci ti consiglio di vedere almeno ' Il bell'Antonio'
http://www.youtube.com/watch?v=KvWVSmlr-kQ

Di contro mi piace Luca Zingaretti ( Montalbano) ed il suo accento siculo, lo trovo come dire...;)

Questo per dire che non ho gusti definiti, ma di sicuto come te non amo gli uomini volgari, sguaiati, rozzi.
Arricchiti.
Mi piacciono le belle mani...la bocca su tutto e l'espressione degli occhi.
Odio gli avari. Amo la testa.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Anche tu innamorata del Brunetta?

Quello, purtroppo, non e' neppure bello interiormente.
Pero', restando in ambito di politici veneziani, con Cacciari, nonostante i suoi 66 anni, potrei anche organizzarmi in un week end a base di filosofia. :-)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Nicole: ho più o meno i tuoi stessi gusti.

Visto che fra una contadina magiara ed una... (non so cosa fai) italiana, non ci sono poi queste grandi differenze? :-)

Bibi ha detto...

perso.....cmq ci provo lo stesso.
Biondine...bionde..o biondone...non ha importanza, ma dato che l'occhio vuole la sua parte ed il pisello pure....per me è il colore vincente.
Le rosse... quando sono belle sono forse quanto di meglio ci possa essere ma "una su un milione ce la fa" ed il resto è noia..
Riguardo a more, castane ed ibride..servono a niente, per le "NERE" discorso a parte.
Se accompagnate da adeguato bagaglio oculare (in pratica occhi nero carbone con riflessi di brace ardente) allora la lotta è aperta.
In buona sostanza..ed in realtà, per la maggior parte degli uomini (il 99,99%), al di là delle frasi di rito e delle cazzate da snob,
basta che la mollino e che respirino.
Per alcuni..basta ancora il tepore...
a.y.s. Bibi

Ev@ ha detto...

Che dici? sarei io?

(Slurp… slurp… slurp…)

Ma dai?

(Slurp… slurp… slurp…)

Ma mi vedi proprio così “guasta”?

(Slurp… crunck-crunck-scunck!)

mm… addio anche al cono…

Dicevi? Uomini?
Ah, si, ti quoto praticamente integrale (anche se penso che sei persino troppo buona).
Ci ricamo sopra:
devono trasmettermi un filo di senso per l’avventura (quindi, alla larga i seguaci del minicondottiero: quella “militanza” squalifica, in tal senso), sempre gradita la resa di un idea di efficacia nel “trattare” l’astrazione (o magari saper raccontare aiutandosi con un incantevole movimento delle mani, si), graditissima l’assenza di pulsioni di possesso quasi, direi, immobiliare (insomma quella da affissori seriali di cartelli “proprietà privata vietato l’ingresso”), no modi da dobermann; no cultori di automobili da dobermann e contrapposti cultori di automobili piccine ma simpatiche. Disponibilità all’entusiasmo per capitani coraggiosi (ma solo se del Raimbow Warrior) però soffro il mal di mare, no secco ai maturi tifosi sfegatati di football-clubs (li chiamo così perché esco fresca fresca dalle nuances) specie dei clubs strasupermiliadari; no uomini che ritengono il momento con gli amici un sacro rito che io ignoro (è solo il presupposto predispositorio al successivo vecchia-storia-style); no sport estremi, velocità e performance: non ci trovo nulla di speciale nell’andare dal punto A al punto B in 9 secondi e 8 anziché in 9 secondi e 9…
Affiliati a società segrete: go home!
No, documentato, ad avatars di ossa e carne (il piccolo schermo ne disegna molti) e no anche ai poeti (mi piacciono sulla carta ma nel “reality” li trovo insopportabili). No a modi pacati e calma ostentata e parlate lente ed impostate: il giorno che sono in vena i nostri dialoghi diventerebbero ridicoli come i cartoni animati di Silvestro e Speedy Gonzalez (se sono lenta, invece, posso comunque diventare micidiale con ombrelli e ramazze).
http://www.youtube.com/watch?v=37Q5cDj1zL4
http://www.youtube.com/watch?v=Ft-UxZzj1Ug&feature=related

Invece si al sound francese. Qui ampio range: molta-molta-molta simpatia per lo spirito straordinariamente sexy di Jamel Debbouze e, in crescendo, si a Luc Besson e, per chiudere in definitiva bellezza, Vincent Kassel. De gustibus… Il classico assoluto, da rendere obbligatorio nelle scuole: Humprey Bogart. Assolutamente grandioso.

Titoli di coda con musica:

http://www.youtube.com/watch?v=IZPIVaakXmc&feature=related

davide ha detto...

Distinta Chiara,

"Pero', restando in ambito di politici veneziani, con Cacciari, nonostante i suoi 66 anni, potrei anche organizzarmi in un week end a base di filosofia. :-)"

Di sicuro non ti annoieresti mai.

Quando ero all'università avevo frequentato un seminario tenuto da Cacciari sulle radici giudaico cristiane dell'Europa.

Sono rimasto sbalordito dalla bravura che aveva Cacciari di spiegare concetti complessi in modo semplice ed interessante.

Quando lo senti parlare non ti stancheresti mai d'ascoltarlo.

Ricordo che un mio amico ha detto: in confronto i nostri professoroni messi assieme non valgono neanche la metà di Cacciari.

Ciao Davide

Neelps ha detto...

@Chiara

Tutte le altre cose sciocche, se hanno molti o pochi capelli, se sono magri oppure grassocci, alti o bassi non mi interessa molto. Da un uomo mi attendo contenuti, essenza, forse un po' di poesia e non certo l'esteriorita'.


Certo, ma :

Tra uno bruttino "con essenza" ed uno bellino "con essenza", chi scegli?

Ti rispondo che io, a parita' di essenza, in una ragazza, scelgo quella piu' bellina.
Se posso permettermi ovviamente di supporre di possedere questa liberta' di scelta ;P

Certo tra una modella senza essenza ed una bellina con essenza, scelgo quella bellina.

Ma ti faccio la domanda per capire se l'essenza puo' sostituire la mancanza di bellezza o se si tratta, solamente di una compensazione incompleta.

Di norma, dal punto di vista fisico, e' raro osservare coppie agli antipodi (eccetto alcuni casi famosi).


ciao

Gio ha detto...

La bellezza conta, specie all'inizio, e per entrambi i sessi.
Anzi, la bellezza, all'inizio è assolutamente determinante.

Nicole ha detto...

@Neelps

Uhmmm, scusami se ti rispondo anche io...

Io scelgo semplicemente chi mi piace.
Nel senso che non valuto in base a quello che gli altri percepiscono, ma a quello che l'uomo in oggetto mi trasmette. Per un'altra donna sarà anche brutto, mentre per me è bello, anzi di più...pur riconoscendo che magari non è un adone.
Ma a ben vedere cos'è la bellezza?
Esiste una bellezza oggettiva e una bellezza soggettiva?
Secondo me si.

Ma non è detto che cio' che è oggettivamente bello debba per forza piacermi...personalmente mi lascia indifferente. Magari una piega su delle labbra bellissime, su un volto di un uomo non particolarmente bello, possono togliermi il sonno.
La bellezza è nei particolari...un bel vestito senza gli accessori giusti non vale niente.

P.S.
Non so se ti sembro in preda al FUMO, dimmelo:)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Neelps: Le risposte di Gio e di Nicole qui sopra dimostrano un fatto: che la bellezza, intesa come rispetto di un canone estetico considerato attraente in un determinato periodo storico e in una determinata cultura, e' un dettaglio che ha piu' importanza per il "sentire" maschile che per quello femminile il quale, di contraccambio tiene in considerazione piu' ad altre caratteristiche.
In ogni caso la tua domanda Tra uno bruttino "con essenza" ed uno bellino "con essenza", chi scegli?, mi pare un po' infantile. Quando parlo dei miei gusti in fatto di partner (occasionali e non) posso solo discutere seguendo un metodo idealizzato che non tiene conto di tutti quei fattori che poi, quando l'attrazione scatta, sovvertono ogni teoria, poiche' tutti/e quanti/e siamo, prima o poi, destinati/e contraddirci.
Ma posso interpretare la tua domanda tenendo conto della mia bisessualita' la quale fa si' che sia piu' attratta dalla bellezza fisica femminile di quanto lo sia da quella maschile.
Sono forse stata un po' contorta?

Gio ha detto...

Mia cara Klara, io mi riferivo alle donne, 'per esperienza personale'.
Ammetto che forse il mio caso è un po' ... molto particolare, ma è un dato che non posso non tenere in considerazione.

C'è una soglia di 'accettabilità' per entrambi i sessi - almeno all'inizio.
Ma, ahimè, ci dev'essere sempre un inizio, no?

In realtà la risposta è ... NO!

Non so mia carissima se tu mi consideri 'amico' - io ti considero di certo un'amica.

Ma tu in quanto bella ragazza, io in quanto ... metamorfosi permanente ;-) ... difficilmente saremmo riusciti a diventare amici, a Milano, incontrandoci al bar della Scala.
Io forse avrei smarrito la ragione di fronte alla tua bellezza, e ne sarei rimasto intontito.
Tu - forse - m'avresti in qualche modo liquidato subito come 'ma che vuole questo? Perchè fa lo spiritoso, cosa vuole da me?'
Adesso è diverso.
Mia carissima Klara, tu potresti essere anche ... che ne so ... Penelope Cruz o Kathy Bates, eppure ormai non mi faresti nè caldo nè freddo in quel senso.
Tu adesso sei Klara.
E io potrei essere Brad Pitt, o Gio, e non fartene, ne sono sicuro.
L'unico dubbio che mi rimane è che forse tu saresti stata capace di vedere 'Gio' anche prima ... beh, non ho avuto la fortuna di incontrarti mai in quei 'n' anni in cui abbiamo vissuto nella stessa città ;-)

Un caro abbraccio Klarissima :-)

gullich ha detto...

@Nicole "Io scelgo semplicemente chi mi piace.
Nel senso che non valuto in base a quello che gli altri percepiscono, ma a quello che l'uomo in oggetto mi trasmette. Per un'altra donna sarà anche brutto, mentre per me è bello, anzi di più...pur riconoscendo che magari non è un adone.
Ma a ben vedere cos'è la bellezza?
Esiste una bellezza oggettiva e una bellezza soggettiva?
Secondo me si."

quoto, totalemnte. Ognuno ha il proprio bello, quello che - a differenza di altri - arriva direttamente alle corde nascoste e che non è mai legato al dato oggettivo.

Ritengo (almeno per me, è così) che vi sia un mix indefinibile di caratteristiche fisiche, di suoni, di luci di movimento, di colore e di odore.... che oltrepassa, senza sforzo, la recinzione personale di ciascuno di noi. Mix raissimo, perlatro. E quasi mai legato a criteri di bellezza canonici.

Ognuno di noi è sensibile a determinate caratteristiche, e sa esattamente quando vi sono o non vi sono.... poi sta di fatto che, per me personalemnte, quelle caratteristiche siano mediamente legate a occhi chiari e capelli biondi, ma mi è capitato che non vi fossero in stereotipi nordici e mi facesse impazzire il sorriso storto e mediterraneo di una bellissima sarda....

che devo dire... siamo complessi.
L'attrazione è una dinamica strana e, oltre a tutti i fattori appena esposti, risente molto anche del vissuto, dell'età dell'esperienza e della stagione... :o)

quindi la diatriba bionde, more, rosse è pura fuffa :D

regards

wgul

Chiara di Notte - Klára ha detto...

quindi la diatriba bionde, more, rosse è pura fuffa

Dai, non proprio fuffa. Fuffina! :-)
E poi l'argomento ci ha dato modo di divagare sulle diverse valutazioni sulla bellezza di uomini e donne. Che sono diverse per un'ovvia ragione.

marco ha detto...

sulle diverse valutazioni sulla bellezza di uomini e donne. Che sono diverse per un'ovvia ragione.

E certo, è evidente.

Alle bambine, di solito, si regalano le bambole mentre ai bambini il meccano (c'è ancora il meccano?).

Questo porta ad avere traumi infantili diversificati rispetto al genere e a formare, dunque, una diversa estetica, oltre alla precedentemente discussa etica.

Resta da stabilire se l'abitudine degli adulti della specie homo sapiens sapiens di diversificare i regali a seconda del sesso del bambino abbia una qualche origine genetica.

In ogni caso, se rinasco, apro una fabbrica di giocattoli.

:-)

Nicole ha detto...

@gullich
@chiara
@etc etc

Giusto!
La bellezza o non bellezza scatta su sensazioni molteplici e anche su base chimica.
Molto importante è anche l'odore, anzi per me è fondamentale.Ma anche il suono di una voce è importantissimo...il modo di percepire il contatto sulla pelle.

L'attrazione,racchiude tanti mondi e modi.Alcuni si possono spiegare e altri no.

E poi non è vero che i giro ci siano coppie formate o da soli belli o da soli 'brutti'.
Io vedo coppie di ogni 'genere'. Anzi spesso un lui o una lei non sono oggettivamente piacenti.Staremmo freschi altrimenti, sai che palle e che orrore un mondo di 'razze' scelte.

Questo è un discorso molto bello e profondo e si presta a tante dissertazioni.

Oggi il concetto di bellezza è spesso frutto di 'devianza'...di stereopiti assorbiti da immagini televisive e non.
Il concetto di bellezza diviene un fenomeno massificato...Vanno di moda le scheletriche e son belle quelle Si alza un idiota la mattina e dice che son belle le tettone, ok, caccia alle tettone!
Ci propongono falsi modelli che noi digeriamo ogni giorno incosapevolmente.

Quante volte a scuola ho osservato alunni corteggiare in 'massa' il cretinetto o la cretinetta di turno bellocci ma insulsi?...E tralasciare compagni di classe, molto più interessanti sotto tutti i punti di vista!?
Semplice...quelli più gettonati, seguono la moda e gli incipt che gli provengono dall'esterno e quindi corrispondono a quei canoni estetici e morali che questa società impone...

Siccome sono le cinque e son già due ore che non dormo, me ne ritorno a letto, chissà mi riprenda sonno.n Ma è un discorso davvero interessante...

Notte o buon giorno...o come vi pare:)

Ev@ ha detto...

@Neelps “Di norma, dal punto di vista fisico, e' raro osservare coppie agli antipodi”

Premesso che nelle grandi metropoli capita di osservare coppie decisamente “strane” (quindi un ambiente più disinibito dimostra che l’attrazione tende ad esplorare “strade” ed è quindi anche un fatto intellettivo – e, aggiungo, i mondi virtuali possono essere una trasposizione di questa “metropoli”), prendo spunto da te per dire che questo dell’apparenza è comunque un motivo soprattutto italiano. Poi per quanto riguarda la scelta, il dilemma che proponi presuppone una situazione di potere che ci mette un nonnulla a sconfinare in atteggiamenti dettati soprattutto dal fatto che le persone possono non rassegnarsi e, normalmente, con l’ingegno, tendere a manipolare per risolvere ciò che interessa. E se quello che interessa è l’avere dato dal potere…
Detto in soldoni, conosco personalmente una che tutti definirebbero “una donna assolutamente normale”, anzi, ma capace di primeggiare in un mondo pullulante di creature bellissime… si, proprio quell’ambiente lì, già. E, assicuro, che non è l’unica a cavarsela alla grande pur avendo quelle caratteristiche. Come fa? Come fanno?
Non è poi un chissà quale segreto, se ci pensate bene. E’ una questione di concentrazione, poi di altri elementi solo non immediatamente leggibili perché abbagliati da immagini che offuscano ciò che vi è dietro. Per intuire, prendiamo ad esempio una come la Kidman, grandissima, immensa attrice. Vedasi, per stupirsi, “Dogville”, di Lars Von Trier: un film assoluto. La Kidman, capace di prestazioni così intense, però potrebbe essere terribilmente insopportabile nel privato. Non parlo di misteriosi mali esistenziali ma magari solo perché è disciplinatissima e ha modi da generale, cosa che può cozzare con l’attitudine di chi, invece, sempre per fare un esempio, tende a divagare/cazzeggiare. Ora, se, Cruise, sempre per questo esempio di mia assoluta fantasia, appartenesse alla categoria dei divag-cazzeggiatori, in questo caso, mi spiegherei la lunga relazione in quel vuoto che due partners, a volte, tendono a creare attorno a loro. Ma il vuoto è una situazione che in prospettiva non funziona perché, prima o poi, crea angoscia.
Voi direte che questa può apparire una verità. Beh, non lo è. Perché è anche vero che un confronto tra persone con caratteristiche differenti ha un contenuto altamente creativo e la creatività è sempre energia. Per quanto mi riguarda, quello che trovo “disdicevole” nei rapporti, è considerare che nell’ambito di essi possa esserci un uso. Francamente, questo lo trovo ammissibile, e con molte cautele e riserve, solo da parte di alcuni, che essendo grandi, è possibile sappiano quello che fanno (come Stanley Kubrick, con Eyes Wide Shut).

Detto questo, propongo una pausa con personaggio ludico: il papiminkia.
Qualcuno potrebbe essere portato a pensare che tale figura è un invenzione moderna. Bene. Dimostrerò che questo non è vero proponendo un video che dimostra che tale “personaggio” esiste da un po’ di tempo, definito nel suo contenuto fondamentalmente scettico e conservatore. Che l’umanità irride.
Buona visione. (Che bello: avevo sempre sognato di dirlo così!)

http://www.youtube.com/watch?v=TMXEl3ZASx0

Nicole ha detto...

Ne ho parlato anche da me...Mi stuzzica troppo l'argomento.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Marco: Alle bambine, di solito, si regalano le bambole mentre ai bambini il meccano

Da bambina avevo un'idiosincrasia per bambole e bambolotti. Ricordo ancora l'episodio in cui affogai letteralmente nella vasca il bambolotto che parlava perche' mi terrorizzava la sua voce metallica. Gia' da piccola capivo che c'era qualcosa d'innaturale in un oggetto di plastica parlante. Mentre invece preferivo di gran lunga i soldatini che erano stati di mio padre quand'era lui bambino. Li ricordo ancora: tedeschi e russi che io mettevo in fila schierandoli gli uni di fronte agli altri. E poi mi divertivo a buttarli giu' con i sassi.
Dopo l'episodio dell'affogamento del bambolotto, quei soldatini mi furono requisiti da mia madre e messi sopra l'armadio, inaccessibili, e mi fu imposto il bambolotto che io odiai ancor di piu'. In seguito, quando fui un po' piu' grande, capii che non mi piacevano le bamboline perche' la bambolina ero io, ed iniziai a giocare con me stessa. A 12 anni, truccata in modo indecente, come nel mio paese non era assolutamente ammesso, mi recai a scuola credendo che l'insegnante non se ne accorgesse. Non fu cosi', ma questa e' un'altra storia. :-)
Non so cosa sia il meccano, ma se era divertente come i soldatini credo che lo avrei senz'altro scelto per giocare. :-)


@ Nicole: Questo è un discorso molto bello e profondo e si presta a tante dissertazioni.

Infatti per me non e' tanto importante stabilire quali siano singolarmente le preferenze di ciascuno/a, che variano da persona a persona facendo diventare fuffa (come dice Gullich) il discorso su cosa sia meglio o peggio, quanto stabilire le modalita' di approccio verso la forma fisica femminile che nei maschi ha una motivazione genetica prima ancora che culturale come accennato da Marco, determinando in tal modo un ambiguo comportamento in chi come me, bisessuale, sceglie di volta in volta partner maschili oppure femminili.
Se adesso dico che chi e' eterosessuale e' in un certo qual modo "daltonico/a" poiche' non vede alcuni colori, offendo qualcuno?


@ Eva: Prima di pranzo, per me diventa difficile leggere tutto quanto. I tuoi scritti mi creano un calo degli zuccheri al quale devo immediatamente provvedere... :-)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Gio: L'unico dubbio che mi rimane è che forse tu saresti stata capace di vedere 'Gio' anche prima ... beh, non ho avuto la fortuna di incontrarti mai in quei 'n' anni in cui abbiamo vissuto nella stessa città

What if...
Esiste tutta quanta una letteratura sull'argomento, ma devo dirti, caro Gio, che quando abitavamo nella stessa citta' le nostre vite non avrebbero permesso facilmente un incontro, se non occasionale facendo colazione in un qualche bar del centro.
Ed anche in tal caso, credo che non ti avrei dato considerazione perche' saresti stato troppo giovane. :-)
L'incontrarsi fisicamente crea a volte delle insormontabili barriere che invece, magicamente, crollano altrove. :-)


@ Neelps: Di norma, dal punto di vista fisico, e' raro osservare coppie agli antipodi

Qui ti sbagli. Tutte quante le mie partner sono state bellissime. :-)

Ev@ ha detto...

@Klara "... un calo di zuccheri al quale devo immediatamente provvedere..."

Cavoli!

Ma... ma... il rimedio è facilissimo! Accidenti! Ma anche di più... vieni con me, guarda, sto andando proprio da quella parte... certo, gelato, guarda: è l'ideale! Un toccasana, proprio.

Come?

Ma nel cono, ovvio. Che domande mi f...

aaaaah!

Quella vecchia storia? Ma noooo...
semmai...

----------------------------------
porta che si apre - interno finalmente calmo al termine di carrellata camera che scorre su saldi-vendesi-sconti al 40-50-60-70-80% da montare alternativamente a inquadrature di piedi che camminano su marciapiede - figure d'intorno statiche e in movimento - sviluppare in questo stile
http://www.youtube.com/watch?v=h7rnXlC1AOM
----------------------------------

"Salve... due, si... da 2 e 50... nel cono si...
(tu che vuoi?... cioccolato?... ah, si buono... facciamo cioccolato e un gusto alla frutta? Dai si...)
"... senta, due, si uguali, cioccolato e BANANA..."

"ah... senta... faccia la fattura a questa partita IVA..."

Chiara di Notte - Klára ha detto...

... senta, due, si uguali, cioccolato e BANANA...

Si' si'... certo.
Guarda un po' in fondo alla pagina. :-)

Alex ha detto...

Buongiorno Chiara,
secondo me piace ciò che piace ma è sempre condizionato dalle possibilità di una persona e
le persone si accoppiano fra simili.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

le persone si accoppiano fra simili

Alex, qui confondi "accoppiamento" con "attrazione".
Molte persone forse si accoppiano (creano una relazione di coppia) con chi ritengono sia piu' "adeguato", cioe' loro simile.
Puo' essere che il trovare qualcuno "adeguato" significhi anche provare attrazione, ma molto spesso non e' cosi' e si assiste a situazioni in cui uno o entrambi i partner hanno come gusto estetico tutto cio' che non corrisponde con le loro scelta.
Alcune delle persone che entrano in contatto con questa realta' discrepante fra cio' che attrae e cio' che invece viene accettato per accoppiarsi, sono proprio le prostitute i cui clienti sono spesso uomini che non trovano nella compagna quegli elementi estetici (e sessuali) che considerano attraenti.

Gio ha detto...

E' vero Klara, e proprio perchè quelle barriere si sono dissolte io ho trovato la tua magia.

Un abbraccio mia carissima :-)

Neelps ha detto...

@Chiara
La storia del bambolotto affogato mi ha gelato il sangue !! :-O

@Gio / Chiara
ma devo dirti, caro Gio, che quando abitavamo nella stessa citta' le nostre vite non avrebbero permesso facilmente un incontro

Anche tu? Almeno non dirmi che stavi in zona citta' studi altrimenti vivevamo tutti e 3 a 2 passi di distanza :-)

@Nicole
Uhmmm, scusami se ti rispondo anche io...

:-?? ma di che ti scusi ?!! :-)

Cmq, e' vero che nella bellezza, come ovvio, esiste una parte soggettiva, ma quella oggettiva non dimentichiamola.

@All

Cmq, a parte questo forse conviene vedere il problema da un punto di vista differente.

Ipotesi:
Di norma, dal punto di vista fisico, e' raro osservare coppie agli antipodi

Se questa affermazione e' vera come la si spiega?

Io credo che sia vera, ma ovviamente non ho dati e non saprei nemmeno dove reperirli, pero', come accennavo capita di vedere un brutto con una bella e viceversa, ma di rado un bello+++ con una brutta+++.
Certo bisogna stabilire a cosa equivalga un bello/a, prendiamo un riferimento a caso tra tanti, che ne so brad pitt corrisponde a bello+++, il concetto non cambia di per se', come mai le coppie "anomale" sono cosi poche?

Partendo da questo punto di vista si arriva alle stesse conclusioni?
Secondo me le considerazioni iniziali vengono smussate.

ciao

Neelps ha detto...

@Nicole


Siccome sono le cinque e son già due ore che non dormo, me ne ritorno a letto, chissà mi riprenda sonno


Se sei insonne l'ultima cosa che devi fare e' attaccarti al PC, guarda la TV piuttosto, puoi fare qualsiasi cosa purche' sia "passiva", altrimenti col cavolo che ti riprende il sonno.

Modestamente mi sento esperto del settore insonni ;-)

marco ha detto...

Ricordo ancora l'episodio in cui affogai letteralmente nella vasca il bambolotto che parlava perche' mi terrorizzava la sua voce metallica.
ah!
Non sapevo che in Ungheria vendessero lo psiconano quando eri bambina.

Gia' da piccola capivo che c'era qualcosa d'innaturale in un oggetto di plastica parlante.
Crescendo hai capito che il problema non era la plastica.

Buona giornata

Alex ha detto...

Buongiorno Chiara,
troppo complicato il discorso per il mio solo neurone:-)
So solo che piace ciò che piace sia in amicizia che in amore senza e pensarci troppo.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Neelps: La storia del bambolotto affogato mi ha gelato il sangue

Perche'?
Poi si e' asciugato! :-))

Anonimo ha detto...

"LARS E UNA RAGAZZA TUTTA SUA"..
ciao Klara ti ho letta e qualcosa di ciò che hai scritto mi ha ricordato questo film di cui sopra ti lascio il titolo. Mi è piaciuto il modo in cui ne hai parlato tu e mi è piaciuto il modo in cui lo ha fatto il film...per il momento non mi sento di aggiungere altro. Se mai ti capitasse di vederlo e volessi esprimermi il tuo parere sarei felice di riceverlo al mio indirizzo di posta (fabri.bianchini@libero.it).
Così ti saluto.
Fabrizio

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics