giovedì 24 dicembre 2009

9
comments
Buon Natale

Che noia… ogni anno dover riscrivere del Natale. Ogni anno dover rifare gli stessi auguri; alle persone care certamente, e questo e’ senz’altro un piacere, ma dato che e’ obbligatorio essere buoni, perche’ altrimenti si viene inseriti in quella lista di proscrizione degli appartenenti al partito dell’odio, dell’astio e dell’invidia, allora dobbiamo mettere via i motivi d’incomprensione che per tutto il resto dell’anno ci hanno divisi, e che come avviene ogni volta ci divideranno ancora non appena finito di mangiare il panettone, e per un giorno sentirci vicini anche a coloro che ci stanno garbatamente sulle gonadi. Anche a coloro che sono cosi’ diversi da noi e cosi’ in contrasto con tutto cio’ che noi pensiamo sia giusto che, se potessimo, eviteremmo d’incontrare e persino di guardare in faccia se solo non ci asfissiassero di continuo con la loro fastidiosa e non gradita presenza.

A Natale, quindi, secondo i dettami del bipensiero emergente e’ obbligatorio amare il prossimo sempre e comunque, lo sapete? Non solo chi decidiamo noi, chi secondo noi merita di essere amato, chi ci provoca dentro quel senso di tenerezza, o anche di compassione legato ad un’ingiustizia che ogni giorno subisce a causa dell’egoismo e dell’avidita’ di quelli che, invece, in ogni istante della loro esistenza, pensano solo al proprio esclusivo interesse: ai soldi, ai privilegi, al potere e, naturalmente, al proprio egotismo. Ma dobbiamo amare anche chi detestiamo; coloro che se ne fregano bellamente della gente che soffre perche’ (dicono mentre si bevono un daiquiri ghiacciato seduti da qualche parte, su qualche spiaggia del mar delle Antille) non sono affari loro, e non e’ compito loro (sigh!) risolvere gli innumerevoli problemi che affliggono il mondo.

Pero’ oggi, sappiatelo, e’ nostro dovere amare anche costoro, persino se sono bugiardi, pusillanimi, violenti, prevaricatori e fanno della fetenzia, globalizzata o “ad personam”, una dottrina, motivando il loro comportamento con la dura legge del mercato oppure con il machiavellico fine che giustifica i mezzi, o ancor piu’ banalmente con lo scontato “homo homini lupus”.

Quindi, per non apparire una disturbata mentale, rosa dall'odio e dall'invidia, sovversiva, antisociale, facinorosa, maleducata e cattiva, mi debbo rassegnare e, non senza un pizzico d’ipocrisia, come m’insegnano quelli che sanno come fare nel modo giusto gli auguri di Natale, auguro tante belle cose anche a chi, esattamente un anno fa, massacrava centinaia di bambini palestinesi. Si’ buon Natale anche a loro e a chi li giustificava per quelle azioni cariche d’umanita’. E buon Natale anche ai tutti i dittatori del mondo, a tutti i razzisti del mondo, a tutti i mafiosi del mondo... e a tutti gli stronzi del mondo. Anche loro poverini, oggi, si meritano un po’ d’amore.

9 commenti :

Flyingboy ha detto...

Mi hai letto il pensiero ...

Dolce-Alexia ha detto...

Sorella, non hai idea quanto sono rotta tutto il giorno di rispondere ai messaggi di auguri.
Ma per non essere maleducata e giuto che risponda. Daltronde, chi me li fa, lo fa con tutto il cuore e vuol dire che ancora mi pensano. :-)
Come dici tu, almeno al Natale bisogna essere buoni.
Anche i cattivi si chinano a questo rito annuale.
Buon Natale, sorella! A te te li faccio gli auguri con il cuore.
E aggiungo nella lettera di Babbo Natale di esaudire un desiderio, che è diventato ormai una osessione:di poter prendere il the con la torta con te. :-)

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,


Tanti auguri di buon Natale.

Ciao Davide

Gio ha detto...

Klarissima, tanti auguri :-)

PS: ma che bella galligrafia avete mia cara!

Squilibrato ha detto...

Buon Natale.

Anche ai papiminchia.

:)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

ma che bella galligrafia avete

Sei gentile, Gio. Invece sono convinta di non averla cosi' bella. Comunque la calligrafia di una persona (a proposito Gio, conosci l'etimologia di persona?) dice molto della sua "personalita'".

Alex ha detto...

Per un giorno TVB:-)

buon natale Chiara...

Ale

Gio ha detto...

Mia Klarissima,

insisto: la vostra calligrafia è veramente bella, ma non quanto il contenuto di quelle che scrivete.

Qui e ovunque, che tu parli di favole o politica, di episodi della tua vita o di qualsiasi cosa ti passi per la testa, si sente sempre una presenza viva e pulsante - la tua.

Si ha nostalgia di te nel volgere di poche ore dall'ultima volta che ti si dice 'buona notte Klarissima'.

A presto allora,

Gio

L'etimologia di Klarissima ... quella si che è importante ;-)

Bibi ha detto...

Buon Natale Chiara,
anche se un pò in ritardo..ma in questo periodo se avessi le mestruazioni sarebbero in ritardo pure loro...tanti sono i casini che ho.
Cmq è vero che un Buon Natale non si nega a nessuno ma resto dell'idea che anche "Buon Natale Pirla" non sarebbe poi così male per certe persone.
a.y.s. Bibi
P.S. sulla calligrafia non dico nulla perchè la mia è di origine egizia...piuttosto..sono interessato alle mani. Detto tra di noi.. se avessi dovuto immaginarle..le avrei immaginate diverse ma è un puro esercizio di fantasia.

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics