venerdì 4 settembre 2009

20
comments
Sentimentale

Problemi al computer mi stanno assillando da alcuni giorni impedendomi di avere la mente sgombra da pensieri. Purtroppo, questa macchina e' alquanto obsoleta e non ce la fa piu' a reggere il peso di tutti i programmi che, ingenuamente, vorrei far girare nello stesso momento, e spesso qualcosa va in conflitto e blocca il sistema operativo obbligandomi ad un noioso riavvio che prende sempre del tempo, oltre a mettermi di cattivo umore. Ed il cattivo umore, si sa, non e' un buon ingrediente quando si tratta di scrivere, cosa per la quale e' richiesta invece tranquillita'.

Per cui, avendo deciso di fare il grande passo, cioe' acquistare un nuovo PC, decisione a lungo rimandata per l'evidente e risaputo attaccamento al denaro per il quale sono nota, ho rinviato ogni mio ulteriore post a quando tutto sara' risolto ed avro' quindi la nuova macchina con i programmi perfettamente reinstallati e tutti gli archivi trasferiti. Operazione che richiedera' almeno un paio di giorni e che ho gia' stabilito di fare fra domani e dopodomani.

La cosa che mi pesera' di piu', pero', sara' dire definitivamente addio a quello che, se potessi, terrei per sempre perche' mi ha seguita e mi e' stato fedele in tutti questi anni, partecipando alle mie gioie e soffrendo con me per i miei piccoli dolori che, inevitabilmente, non ho potuto tener lontani dal mondo virtuale. Dentro a questo vecchio Hard Disk, che mi accompagna ormai da quasi cinque anni, sono racchiusi tanti miei momenti, tante mie emozioni. So che tutto cio' potro' portarlo con me dentro al nuovo, ma non sara' esattamente la stessa cosa. Al di la' delle apparenze, sono e resto una sentimentale. Mi affeziono alle cose ed alle persone anche se, quasi sempre, non lo do a vedere.

20 commenti :

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,

una principessa come te dovrebbe avere come minimo un super computer ulitimissimo modello.

Ciao Davide

Neelps ha detto...

ciao,

Non niente di particolare da dirti se non che questo post e' stato molto carino.

notte

marco ha detto...

Non è il PC, è winsozz.
Commento ormai del tutto inutile dal punto di vista pratico visto che hai deciso di cambiare il computer.
Ma tu in quasi 5 anni non hai mai ricaricato il sistema operativo?
Io, quando usavo solo windows, davo una piallata all'HD (ricaricare sistema operativo, programmi e dati dopo la formattazione dell'HD) almeno un paio di volte all'anno perchè m'innervosivano i rallentamenti.

Buona giornata

P.S.
Nell'improbabile caso che tu non usi windows questo commento potrebbe comunque servire come stimolo, a chi passasse di qui, a dare un'occhiata ad altri sistemi operativi, oltretutto gratuiti, più stabili anche se magari non così pieni di optional come "la creatura" di zio Bill.

Baudelaire999 ha detto...

il tuo post più bello.


con affetto
baud

Kamavirya ha detto...

Buongiorno, Chiara
tralasciando le "guerre di religione" che vedono lo "Zio Bill" come il responsabile di tutti i mali informatici, anche io sono sempre più orientato a sostituire l'attuale Notebook (che anche nel mio caso ha svolto egregiamente il proprio compito per circa 4 anni) con un più moderno e versatile NETBOOK.

Ovviamente dipende dall'uso che una persona deve fare dello strumento...ma per gestire posta elettronica, navigazione Internet, usare strumenti di produttività personale (tipo Office o tool per blog...) ed accedere ad un discreto repertorio di funzioni "multimediali", penso sia il GIOCATTOLO ideale ;-)

Certo, orientarsi nel guazzabuglio di offerte attuali non sarà proprio agevole, per cui...buon shopping! :-)

KAM

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Davide: Una principessa (decaduta) come me non ha denghi per un super PC. Pero' mi accontento di cio' che posso permettermi.

@ Neelps: Grazie.

@ Marco: Credo che da ora in poi lo faro' anche io.

@ Baudelaire: Anche a te grazie e bentornato.

@ Kamavirya: Ormai la scelta e' stata fatta. Il PC nuovo lo sto usando in questo momento e pare che funzioni alla perfezione considerato l'utilizzo che ne devo fare. Ho mantenuto pero la mia solita vecchia tastiera russa, solida e pesante (cosi' che non scivola sotto le dita), e con i tasti piu' grandi e in rilievo, adatti per le mie unghie.
Tastiere del genere non se ne trovano piu'. Adesso in commercio c'e' solo roba con i tasti talmente piatti e sensibili che troppo spesso obbligano a cancellare perche' semplicemente si sfiorano quelli sbagliati. :-)

davide ha detto...

Pregiatissima Chiara,

""@ Davide: Una principessa (decaduta) come me non ha denghi per un super PC. Pero' mi accontento di cio' che posso permettermi.""

Se l'amico Ughetto poteva permettersi PC da decine di miliaia di euro, non vedo perchè tu non puoi permetterti un super PC.

Ciao Davide

davide ha detto...

Caro amico Baudelaire,


Baudelaire999 ha detto...

""è il post più bello questo.""

03 aprile, 2007, commento all'articolo di Chiara: "Grugniti e Parole"

Ma qual è il post più bello per te:

"Grugniti e Parole" o "Sentimentale"????

Dovremmo tirarti le orecchie per tutto il tempo che sei rimasto lontano dai tuoi amici. Ti perdoniamo ma fatti vedere più spesso.

Ciao Davide

fabio r. ha detto...

in questi giorni anche il mio vecchio pc comincia un pò a tossire... la ventola ormai si sente come la tosse di un vecchio fumatore...ma ancora resisto (ed anche lui, Abulafia, resiste! o almeno spero...)
sul "sentimento delle cose" ho letto una bellissima definizione proprio ultimamente. Sto leggendo (o meglio mi sto godendo, come si può godere solo di un libro, o di un'infatuazione, sperando che duri il più a lungo, ma consapevole che finirà..ed allora rallento la lettura, così come diraderei baci e carezze...) Songlines, le Vie dei Canti di Chatwin, e lui parlando delle cose dice così: "Gli oggetti hanno la capacità di impiantarsi nell'anima per poi dire all'anima cosa fare."
Ciao Chiara

Salazar ha detto...

Marco, piallare il disco due volte all’anno? E reinstallare tutti i 7000 programmi, dalla A di server apache alla Z di zorro.exe, una settimana di lavoro? No grazie, preferisco i lavori forzati alla Cayenne.
Risolvere il problema sentimentale di Chiara è facilissimo: due dischi fissi, un master e uno slave, cosa che esiste nel mio anziano PC da anni e anni. Nel master i programmi, nello slave gli archivi: se il sistema si incasina è molto difficile che provochi danni agli archivi visto che sono in un altro disco.
In più se lavori con file grandi, tipo video, il PC è più veloce: con solo master il disco deve leggere e scrivere, con master e slave un disco legge e l’altro scrive, come i carabinieri.
Cambi computer?: ci infili dentro il caro e vecchio slave con i tuoi archivi e sembra di non aver cambiato nulla, infatti non è cambiato nulla, neanche fisicamente.

Baudelaire999 ha detto...

Davide,

Sentimentale è il post + bello superando il precedente.
Perchè esprime un pò dellla dolcezza e della sensibilità di Chiara con grande semplicità.

Io ci sono sempre, leggo, seguo, non commento perchè spesso scriverei cose banali quindi inutili.

Grazie per essere sempre cosi gentile con me!

Baud

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Davide:Se l'amico Ughetto poteva permettersi PC da decine di miliaia di euro, non vedo perchè tu non puoi permetterti un super PC.

Eh... ma il suo mestiere gli permetteva di avere un sacco di soldi. :-)


@ Fabio r.: Gli oggetti hanno la capacità di impiantarsi nell'anima per poi dire all'anima cosa fare.

Ciao anche a te e grazie per la visita. La frase da te citata espone pienamente il concetto.


@ Salazar: due dischi fissi, un master e uno slave

E' il sistema che ho sempre usato anche io. Il problema arriva quando il disco dove sono i dati si guasta e a quel punto recuperarli diventa difficile se non impossibile. Gli HD non durano in eterno.

davide ha detto...

Caro amico Baudelaire,


""Io ci sono sempre, leggo, seguo, non commento perchè spesso scriverei cose banali quindi inutili.""

Non ti devi preccupare se per caso scrivi qualche banalità: se io mi fossi preccupato delle banalità che dico, non avrei mai scritto una riga su questo blog.

Ciao Davide

Bibi ha detto...

giorno chiara,
son tornato da poco a lottare con il mio pc e vedo che non sono l'unico.
penso che tra breve seguirò le tue orme, ho due hd (interno ed esterno) strapieni e il processore mi ha chiesto il conteggio del TFR ..
a.y.s. Bibi

Baudelaire999 ha detto...

@ Davide :" Non ti devi preccupare se per caso scrivi qualche banalità: se io mi fossi preccupato delle banalità che dico, non avrei mai scritto una riga su questo blog."

:)

Alex ha detto...

Chiara scrive:
"Una principessa (decaduta) come me non ha denghi per un super PC"

Non è che ti ha baciata il principe sbagliato???

guarda te....non ci si può più fidare neanche dei principi......

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Alex: Non è che ti ha baciata il principe sbagliato???

Perche'? Per avere i denghi occorre per forza un principe?
Ah gia', dimenticavo che quella e' l'unica funzione utile dei principi. :-)

Alex ha detto...

Buongiorno Chiara:-) prima avevo dimenticato

comunque tu sei sempre una principessa, con o senza principe, con o senza denghi, unica e indiscussa:-)

non ci sono denghi? un pc oggi, basta non prendere l'ultima versione, tanto, almeno io, non sono capace di utilizzarla al massimo, quindi anche con poco si compra.

Beh di principi con i soldi credo ce ne siano molti, di altri principi pochi:-)

Kameo ha detto...

Visto che siamo in tema di prìncipi (ma che centrano? ah, forse pc è l'abbreviazione :-)) vorrei rilevare come nella nostra lingua basta cambiare un accento per passare dai prìncipi ai princìpi.
E diventa tutta un'altra storia.

canguro ha detto...

Le monete, il bastone, il portachiavi,
la pronta serratura, i tardi appunti
che non potranno leggere i miei scarsi
giorni, le carte da giunco e gli scacchi,
un libro e tra le pagine appassita
la viola, monumento d'una sera
di certo inobliabile e obliata,
il rosso specchio a occidente in cui arde
illusoria un'aurora. Quante cose,
atlanti, lime, soglie, coppe, chiodi,
ci servono come taciti schiavi,
senza sguardo, stranamente segrete!
Dureranno piú in là del nostro oblio;
non sapran mai che ce ne siamo andati.

(le cose, jorge luis borges)

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics