lunedì 15 giugno 2009

6
comments
Stuprare conviene

Ddl intercettazioni (articolo 1, comma 26) - Da 6 mesi fino a 3 anni di reclusione per chi pubblica intercettazioni vietate dalla legge. Rischia la galera anche chi, mediante modalita' o attivita' illecita, prende diretta cognizione di atti del procedimento penale coperti da segreto e, pure, se rivela indebitamente notizie inerenti ad atti o a documentazione del procedimento penale coperti dal segreto, dei quali e' venuto a conoscenza in ragione del proprio ufficio o servizio svolti in un procedimento penale, o ne agevola in qualsiasi modo la conoscenza.

Solo 2 anni e 8 mesi di reclusione, invece, sono stati comminati, per lesioni gravissime e violenza sessuale, a Davide Franceschini, colui che la sera di Capodanno violento' una ragazza incontrata al veglione che si svolgeva nella Nuova Fiera di Roma. Una pena irrisoria sia per quanto previsto dal codice penale, sia per il danno subito dalla vittima; un danno che non sara' mai riparato.

Sicuramente, tenuto conto delle pene, piuttosto che mettersi a fare reale informazione, piuttosto che raccontare la verita', piuttosto che palesare il malaffare e gli intrecci che esistono fra imprenditoria e politica, oggi in Italia conviene di piu' stuprare.

6 commenti :

modesty ha detto...

non parlare cosi, klara. non ne vale la pena.
sto combattendo questa sensazione di impotenza anche io.
ma non credo che il sarcasmo porti da qualche parte.
from sista' to sista'
mod

Morto di fame :( ha detto...

Purtroppo quello che dici ha dei riscontri. I deboli sono sempre più penalizzati ed i potenti si fanno sempre più i cazzi loro. questo non è qualunquismo perchè la direzione è questa e non sono in italia.

coscienza critica ha detto...

Perché ci rubi l'immagine del disclaimer?
va bè, per stavolta ti perdoniamo :-)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

coscienza critica ha detto...
Perché ci rubi l'immagine del disclaimer?
va bè, per stavolta ti perdoniamo
.

Era troppo carina. :-)

Comunque un risultato l'ho ottenuto. Attirarvi qui. :-)

Willyco ha detto...

Una breve nota. Ricordate il disastro del Vajont che, perfettamente previsto dai geologi, nel 1963 fece poco meno di 2000 vittime? in primo grado il tribunale de L'Aquila condannò i 3 principali imputati a 6 anni di carcere, assolvendoli, però, dalle imputazioni di frana e di inondazione. D'altra parte, come gli antichi greci ci insegnano, il vero responsabile è sempre e solo il fato. O no?
La magistratura condanna il potente solo quando non può farne a meno.

Bibi ha detto...

E' un pò che volevo dirtelo ma non riuscivo ad inserire commenti (forse hai bloccato il mio anonimyzer..poco importa, ce ne sono altri).
Riguardo al post volevo solo dirti che la foto è la stessa che ha usato e forse usa tutt'ora per la notizia dello stupro evitato da una ragazza a milano. lavori per caso per libero???
a.y.s. Bibi

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics