mercoledì 4 marzo 2009

16
comments
Il Segreto delle Lucciole

Esistono persone che, quando le incontro, anche se e' la prima volta, mi sembra di conoscerle da sempre.
Sono quelle che, se dicono qualcosa, qualsiasi cosa, subito mi riconosco nelle loro parole e penso: "Questo lo avrei detto anch'io".
Quelle che non devo neppure parlare, non ne ho bisogno, perche' subito so che riescono a comprendermi.

Quelle che potrei passare la vita ad ascoltare finanche i loro silenzi senza mai annoiarmi.

Esistono...

Nella realta', ed anche in questo bizzarro mondo virtuale, ho talvolta il privilegio di condividere la loro amicizia ed ogni volta che il miracolo accade mi chiedo da cosa dipenda questa loro capacita' di incastrarsi perfettamente con chi, casualmente, incrocia il loro cammino.
Perche' questa non e' una dote che tutti possiedono. Anzi, se proprio voglio dirlo con sincerita', devo ammettere che sempre piu' spesso incontro individui con i quali non avverto alcuna affinita', che dicono cose che non comprendo oppure che, immancabilmente, mi annoiano.
Ma le persone speciali, quelle che, naturalmente, sono in grado di legarsi a me, anche se si trovano dall'altra parte del mondo, esistono.
Le vedo brillare in mezzo a tutte le altre e, nel riconoscerle, provo quell'antica gioia che provavo anche da bambina quando, nelle calde notti d'estate, inseguivo le prime lucciole tentando di raggungerle per rubar loro la luce.
Sara' intelligenza, cultura, carattere o forse solo banale magia, io non lo so, ma giuro che faro' di tutto per scoprire il loro segreto e farlo mio.

16 commenti :

Gio ha detto...

Cara Chiara, stasera i tuoi occhi sono lucciole che brillano nell'oscurità.

Dice l'imperatore Adriano (o meglio, Margaret Yourcenar) che le persone si dividono in due categorie: quelli che hanno dei segreti, e fanno di tutto per celarli, e quelli che non ne hanno, e fanno di tutto per far sembrare di averne.
(le sue parole in verità sono migliori, non le ricordo a memoria, e ho fatto un po' un mix con una battuta ricorrente de 'Il buono, il brutto e il cattivo' ;-) )

Buona fortuna dunque!

meggy ha detto...

Cara Klara

la magia ,almeno per me, sta proprio nel segreto. Cos'è il segreto? E qualcosa di incofessabile che la società ritiene tale. Ed io amo le persone che hanno un "segreto" perchè sono quelle più complesse, più vere, che hanno vissuto la vita accumulando segreti perchè la banalità quotidiana per loro non basta.

A volte mi danno della "classista", si io sono classista, perchè vicino a me voglio delle persone con segreti, le altre non mi interessano mi scivolano addosso. MI sembrano un reality show noioso.

Matteo Porretta ha detto...

lo stesso discorso si può far per l'amore. Da cosa dipende? la magia? sicuramente un qualcosa di inspiegabile.

l'attrazione tra due persone è un qualcosa che non dipende da nulla che conosciamo, ma appunto, da un qualcosa di segreto...

Dolce-Alexia ha detto...

Sai, sorella, non so da cosa dipende l'affinità tra due persone.
Spesso mi è capitato di sbagliarmi in una persona. Ma quando una persona non mi piace lo dico tondo e chiaro. Tu sei quella che dice la verità in faccia. E sei come me, o ti amano, o ti odiano.
E chi non riesce a capire e comprendere come è fatta una persona come te, sono problemi suoi, perchè non ha il dono di scoprire l'enigma che c'è dentro di una persona. Sono persone noiose che non sanno mettersi in gioco.
Smack :-))

forsenonstotroppobene ha detto...

Ma quanto sei dolce...
Ne ero sicura, il coraggio ce l'ha solo chi Ama. E tu, mia cara amazzone, sei campionessa nella lotta e nell'Amore....
che poi, in fondo, sono la stessa cosa
;)
Un bacino

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Gio: stasera i tuoi occhi sono lucciole che brillano nell'oscurità.

E' un bellissimo complimento. Grazie.

@ Meggy: che hanno vissuto la vita accumulando segreti perchè la banalità quotidiana per loro non basta.

Se parli con cento persone tutte quante assumeranno l'atteggiamento di coloro che hanno dei segreti. Pare un modo abbastanza abusato che l'animale "umano" usa per affascinare. Soprattutto per i maschietti e' un surrogato della "ruota" dei tacchini.

Sapessi cosa non ho dovuto ascoltare in vita mia... roba che in confronto 007 era un impiegato del catasto.
A volte nella loro ingenuita' sono quasi teneri. Peccato che che io sia troppo sgamata, altrimenti potrei addirittura far finta di cadere nella loro trappolina ed innamorarmi... di alcuni... dei piu' fantasiosi.

Noi donne invece abbiamo meno segreti o, come dice Gio, fingiamo di averne meno.

E poi, l'unico segreto che interessa a loro e' quello che teniamo nelle mutande o nel reggiseno, ed una volta che lo hanno scoperto si rendono conto che non e' cosi' diverso da quello di tutte le altre.

In fondo in fondo, fidati, tutti gli apprezzamenti che fanno sul nostro cervello sono dettati dalla volonta' di far breccia in ben altre parti del nostro corpo.

Delle mie conoscenti, che non rappresentano minimamente il sogno estetico maschile in quanto omosessuali e molto mascoline, non hanno mai ricevuto un solo complimento da un uomo, neppure sul loro cervello, eppure alcune possiedono un'intelligenza incredibile.

Sono praticamente "trasparenti" per ogni uomo.

Mentre quelle omosessuali ma estremamente femminili, hanno il codazzo dei gatti in calore dietro a far loro complimenti sul loro cervello anche se sono delle perfette idiote.

Ok, anche per oggi ho dato il mio contributo lesbofemminista. :-)

@ Matteo Porretta:
l'attrazione tra due persone è un qualcosa che non dipende da nulla che conosciamo, ma appunto, da un qualcosa di segreto...


Piu' che di attrazione vera e propria, che coinvolge anche i sensi, io parlo di quella capacita' che e' tipica di chi possiede estrema sensibilita': capire gli altri ed essere capit*

Piu' che la bellezza credo che sia questo il vero segreto del fascino, ma richiede un grande sforzo intellettuale: quello di mettersi sullo stesso piano delle persone, senza voler salire per forza su un gradino superiore. Atteggiamento ormai comune oggi.

@ Alexia: Ma quando una persona non mi piace lo dico tondo e chiaro.

Quando una persona non mi piace evito persino di dirglielo perche' cio' non risolverebbe ne' il suo, ne' il mio problema. La evito e basta.
Credo invece che sia utile dire quando una persona ci piace. E tu mi piaci, sorella. :-)

@ Forsenonstotroppobene: sei campionessa nella lotta e nell'Amore....
che poi, in fondo, sono la stessa cosa


Piu' o meno sono la stessa cosa, si'... ma agli estremi opposti. Come il dolce e l'amaro, il freddo ed il caldo, il dolore ed il piacere, l'odio e l'amore.
Gli opposti mi affascinano.
Qualcuno, in passato, mi ha descritta di carattere glaciale e rovente.
Non potrei mai vivere senza provare entrambe le cose perche' l'aklternanza delle estremita' mi carica d'energia.
Cio' che mi distrugge e' invece l'entropia del pressapochismo, del "maanchismo", del doppiopesismo, del cerchiobottismo che precipitano il tutto nella banalita' del grigiore.

Dolce-Alexia ha detto...

Chiara:E tu mi piaci, sorella. :-)

Se fossi io bisex, sicuramente mi innamorei di te. Ma come etero ti dico che mi piaci anche tu, donna del mistero. :-))

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Alexia: Se fossi io bisex, sicuramente mi innamorei di te.

Ehi... :-)

Con gli "occhi scintillanti" di Gio, questo post mi ha ga' fatto guadagnare due complimenti :-)

gullich ha detto...

bello! una delle cose che ho sempre amato di te è la capacità di colpire il centro. dell'interlocutore, di un concetto, di un'emozione....

wgul

Gio ha detto...

Cara Chiara,

non c'è neppure bisogno di dire che sono sicuro al tuo pari che un sacco di omaccioni puntino dritti e monodromi a una sola cosa quando trovansi a che fare con delle graziose fanciulle.

Voglio però aggiungere un paio di pennellate, per rendere ancora più miserevole per certi versi il destino dell'umana specie ;-)

Le qualità eccezionali, che si riferiscano alla bellezza come all'intelligenza, scatenano reazioni spesso folli in chi incontra quelle eccezionalità.

Non solo però c'è chi quelle qualità vuole usare (sesso, sfruttamento dell'intelligenza ecc. ecc.) ma anche esiste chi ne è spaventato, irretito.

Figuarsi quando le cose vanno assieme - a seconda di quale di queste qualità chi hai di fronte è in grado di cogliere, puoi avere diverse reazioni.

Non chiamo 'fortuna' la forza che dimostri di avere - non so se sia un dono di natura, o il frutto di un lungo apprendimento - ma quella forza ti mette al riparo dai miserevoli tentacoli di chi vede in te solo un oggetto sul quale adagiarsi, e per osmosi derubare della sua bellezza.

Ma quello che da questo bel tuo messaggio traspare, è che tu non sei solo forte - tu sai 'leggere dentro', e sai quindi anche discriminare tra chi è un vile tentacolo, chi è un timido imbranato e chi è un tuo amico.

PS: dillo alle tue amiche - ci sono uomini che non ne sono interessati perchè mascoline, ma ce ne sono anche altri di terrorizzati dalla loro intelligenza.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

A te che scrivi: ero curioso di sapere cosa ne pensavi REALMENTE di me

Nessuno dei miei post e' riferito a te.

Nessuna delle frasi scritte finora e' riferita a te.

Niente in questo blog, ne' un pensiero, ne' una parola e' riferita a te.

Non ne avrei motivo perche' da te non ho mai ricevuto scortesie. Anzi.

Quindi, cortesemente, non prendertela. Tu non c'entri nulla.

Solo che, adesso, sono costretta a risponderti, dato che percepisco un certo disagio.

Preferisco tornare nella mia virtualita' per vivere meglio la mia realta'. Non e' colpa di nessuno, ma preferisco cosi'. Almeno per il momento.

Se capirai e non te la prenderai dal punto di vista personale perche', ripeto, non c'entri nulla, te ne saro' grata.

E saro' contenta se continuerai a leggermi. :-)

Kameo ha detto...

@ Chiara : "A te che scrivi: ero curioso di sapere cosa ne pensavi REALMENTE di me"

Forse quel curioso ha preso Lucciole per Lanterne :-)

davide ha detto...

Distinta Chiara,

""bello! una delle cose che ho sempre amato di te è la capacità di colpire il centro. dell'interlocutore, di un concetto, di un'emozione....""

Posso solo dire che condivido al 100% quanto detto dall'amico Gullich.

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Kameo: Forse quel curioso ha preso Lucciole per Lanterne

Credo che a volte sono io che, scrivendo, non riesco a farmi capire.
Per questo mi piacerebbe scoprire il segreto che hanno quelle persone speciali di cui parlo nel mio post.


PS: Ti aspettavo dove sai, ma non ti ho vista :-)

lucenera ha detto...

@ Sara' intelligenza, cultura, carattere o forse solo banale magia, io non lo so, ma giuro che faro' di tutto per scoprire il loro segreto e farlo mio.

La magia non è banale, così come esiste la verità dentro a ciò che non riusciamo a spiegare, per limite nostro, il limite umano.

UIFPW08 ha detto...

La vera fortune è rimanere stestessi ed afrontare la vita a testa alta..poi il resto non ha importanza

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics