venerdì 20 marzo 2009

60
comments
Che fine hanno fatto?

Si', che fine hanno fatto i biechi romeni? Non stuprano piu'? Spariti tutti? Stanchi delle italiane sono tornati a Timişoara a violentare le loro donne? Da qualche giorno pare, infatti, che i biechi romeni abbiano cessato ogni attivita' stupratoria. Eppure parevano attivissimi; erano quelli che non passava giorno senza che, sui giornali ed in TV, non ci fosse qualche notizia in cui si erano resi protagonisti delle violenze piu' efferate. Come cambia veloce il mondo. Ha un metabolismo, a dir poco, impressionante.

I romeni non vanno piu' di moda? Il pubblico si e' stancato delle facce da pugile e dei biondini? Chiede qualcosa di nuovo, di meno esotico? Ed ecco, in queste ultime ore, sulla scia del fetido essere che e' stato giustamente condannato all'ergastolo, apparire alcune notizie che riguardano alcuni galli piu' ruspanti e caserecci con il pisellino sempre arzillo: quelli che tutti lo sapevano ma nessuno parlava.

Se fossi maliziosa scommetterei che nei prossimi giorni, se il pubblico rispondera' positivamente al lancio di questo nuovo prodotto, saranno sempre di piu' frequenti i casi di pensionati che dovranno spiegare perche' le nipotine si mettono a piangere ogni qual volta li vedono con le caramelle in mano nell'atto di offrirle.

Italici... strano popolo. C'era chi s'era gettato talmente a corpo morto sugli stupratori d'importazione da non accorgersi che, d'individui del genere, ne poteva trovare quanti ne voleva in casa propria. Un vero giacimento, e senza alcun problema di DNA.

Il fatto e' che la gente e' sempre piu' incazzata per la situazione economica; i quattrini mancano e se non s'incanala questo sentimento verso la fogna mediatica, dove la morbosita' riesce a coprire tutto, il rischio e' che qualcuno inizi a pensare troppo ed arrivi a comprendere chi ha realmente immerso l'Italia nella merda, risolvendo poi la questione a colpi di schioppo.

Quindi, considerato che con quelli della Caffarella non si cava un ragno dal buco, nonostante il fotografo sia stato davvero bravo a ritrare i due con la giusta espressione lombrosiana, piuttosto che arrampicarsi sugli specchi cercando di spiegare perche' le cose che erano state preparate cosi' bene non tornano piu', si e' pensato di sostituire gli attori e modificare la sceneggiatura, cosi' da far perdere le tracce di una confessione ottenuta forse con metodi non molto ortodossi.

D'ora in poi la castrazione chimica, oltre che per i per i biechi romeni con le facce da pugile, sara' quindi invocata anche per quei nonnetti che verranno beccati in flagrante con le mani infilate nelle mutande delle nipotine.

E poi, insieme alla giusta castrazione, potrebbe essere proposta, come emendamento da passare in sordina in un qualche decreto sicurezza, anche una bella riduzione della pensione sociale, che' in questi tempi di crisi in cui i soldini non bastano piu' e quelli che sono rimasti in cassa servono innanzi tutto per pagare i compensi ai super manager, oltre al parrucchiere alla signora Marcegaglia, che sinceramente ne ha un gran bisogno, male non fa.

Unica cosa che non riesco a comprendere e' come mai, dei biechi romeni, sui giornali ed in TV abbiano mostrato le foto prese da ogni angolazione e raccontato vita morte e miracoli, mentre di questi fetidi pedofili caserecci non trapeli nulla. Viene tenuto tutto nascosto e riservato come appartenessero alla loggia P2. Non e' che ci sara', anche in questo caso, il signor Licio in mezzo?

L'eta' giusta, in fondo, ce l'avrebbe.

60 commenti :

Lameduck ha detto...

Sei indietro, amica mia. Ora sono di moda i cani randagi. Anzi, sembra che in Sicilia siano l'unico elemento criminale che preoccupi.
I rumeni sono in inesorabile declino. Non "tirano" più. E se pugili e biondini ci sono andati di mezzo, 'azzi loro.

I vecchiacci pedofili nostrani, bell'argomento. Ogni tanto ne va al gabbio qualcuno ma bisogna proprio che siano degli sfigati con avvocati da quattro soldi. La maggioranza, come il mio caro nonnino, muoiono beati nel loro letto, pure pianti dal parentado.
Leggevo prima che Fritzl il pornoporco è stato condannato all'ergastolo per via della morte del figlio-nipote. Era l'unico capo di imputazione che valesse la massima pena. Capito? Tu stupri 3000 volte tua figlia e al massimo vai in manicomio perchpè poverino sei tanto malato. Mi concedi un vaffanculo (perchè il repertorio di Germano Mosconi non sarebbe adatto, in casa d'altri?)

Duval ha detto...

efferrate = efferate

Per il resto nulla di nuovo sotto il sole di Chiara :-))

Tu denunci e noi ascoltiamo.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Lameduck: Cavolo... ai cani non ci avevo pensato...

Mi concedi un vaffanculo

Certo che te lo concedo e grazie della visita che, come sai, mi fa sempre piacere.

PS: non ho mai conosciuto i miei nonni maschi, ma alla fine, considerato cio' che mi racconti, credo di essere stata fortunata.


@ Duval: Hai ragione. Le maledette unghie mi hanno tradita ed e' scappata una "R" di troppo.
Adesso "coreggo". :-)

Coldismyheart ha detto...

mi verebbe da dire che quando non si sa come distrarre il popolo dai veri problemi, si creano i nemici, veri o falsi, che siano i romeni, tempo fa albanesi, i rom prima di quei ultimi, cani...

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Ecco, mi pareva strano...

Si vede che, anche loro, leggono questo blog. :-))

http://it.notizie.yahoo.com/7/20090320/tit-roma-stupro-caffarella-arrestati-due-afde0ec.html

davide ha detto...

Distinta Chiara,

io sono molto più vecchio di te e posso garantirti che i giornali italiani il mostro in prima pagina lo hanno sempre sbattuto, sia nei periodi di crisi economica, sia nei periodi in cui l'economia cresceva in modo sostenuto: la verità è che il mondo dell'informazione italiano, come disse giustamente l'amico Baudelaire999 a suo tempo (forse dovrebbe farsi sentire più spesso qui), è fetido, perchè i giornali e media sono bugiardi e menzogneri.

Per il resto trovo malizioso questo tuo insinuare sulle colpe di chi ha provocato la crisi in atto.

Berlusconi avrà tantissime colpe, ma la crisi in atto è dovuta a motivi internazionali. Che l'Italia sia messa male è vero, ma questo vale per la gran parte dei paesi (anche il tuo non naviga nell'oro).

Per il resto ti ricordo che coi "colpi di schioppo" non si risolve niente, ma si portano i militari al potere. L'esperianza dell'Argentina negli anni '70 o della Grecia negli anni '60 sono lì a dimostrarlo.

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

dell'Argentina negli anni '70 o della Grecia negli anni '60 sono lì a dimostrarlo.

A me non sembra ci siano stati tanti colpi di schioppo nei due casi citati, ma solo una repressione contro chi si opponeva civilmente.
Ma sono troppo giovane e non ho vissuto quella Storia se non sui libri, quindi potrei confondermi.

Comunque, a quei tempi non c'era Obama. :-)

Per quanto riguarda i romeni, invece, pare che finalmente ce l'abbiano fatta a trovare i due che corrispondono al DNA. Alleluia!

Adesso c'e' solo da chiarire perche' il biondino e la faccia da pugile (tanto per usare i termini con cui i civilissimi italici hanno etichettato due innocenti) siano stati tenuti in galera e, soprattutto, perche' uno dei due abbia confessato.
Forse era un autolesionista masochista... Chissa'.

Altro mistero: perche dei romeni si sa tutto (nome, cognome, fotografie) e dei nonnetti pedofili non si conosce nulla? Non sarebbe giusto conoscere anche i volti ed i nomi di questi ultimi?

davide ha detto...

Distinta Chiara,



""Ma sono troppo giovane e non ho vissuto quella Storia se non sui libri, quindi potrei confondermi.""

Di colpi di schioppo, soprattutto in Argentina, i montoneros e l'erp ne hanno sparati: io c'ero e mi ricordo benissimo.

""Altro mistero: perche dei romeni si sa tutto (nome, cognome, fotografie) e dei nonnetti pedofili non si conosce nulla? Non sarebbe giusto conoscere anche i volti ed i nomi di questi ultimi?""

Il perchè è semplice: la giustizia e l'informazione in Italia fanno schifo (premetto che è così da tanto tempo: lo dico perchè non vorrei che si desse subito la colpa a Silvio).

Ciao Davide

Coldismyheart ha detto...

caro davide dissento che la crisi è dovuto esclusivamente alla crisi internazionale. dunque a mio avviso questo paese in primis è in crisi da ben dieci anni, grazie anche alla sua completa ingovernabilità, alla corruzione e omertà vigente. per non escludere anche i soliti papponi che hanno gonfiato e continuano a gonfiare il debito pubblico. siamo onesti e non imputiamo tutto alla crisi internazionale che per carità c'è, ma che secondo me si gonfia anche artificialmente. penasiamo alle banche e crediti, tassi di usura ecc, ecc. si potrebbe discutere fino all'infinito su questi argomenti. mi ricordo ancora che nessuno ha gridato allo scandalo quando si passò all'euro e prezzi in una notte lievitarono oltre misura, tanto è vero che da 6000 lire la pizza giorno dopo costava 6 euro il che mi pare il doppio. stipendi sono rimasti i soliti.

davide ha detto...

Cara amica Coldismyheart,

""caro davide dissento che la crisi è dovuto esclusivamente alla crisi internazionale.""

No ci sono anche cause interne che vengono da lontano. Però le responsabilità interne italiane sono ripartite fra destra e sinistra: attribuire tutte le colpe a Silvio è una forzatura.



Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Però le responsabilità interne italiane sono ripartite fra destra e sinistra

Stai facendo progressi, Davide. Fino a poco tempo fa pareva che le colpe fossero tutte della sinistra.

Chissa' che, procedendo in questo senso tu non riesca, piano piano, a capire chi ha realmente "svenduto" il tuo Paese ad una logica di economia putiniana.

davide ha detto...

Distinta Chiara,


""Stai facendo progressi, Davide. Fino a poco tempo fa pareva che le colpe fossero tutte della sinistra""

Questo non è vero: io ho sempre parlato di maggiori colpe della sinistra (e lo penso ancora). Ad essere sinceri più che la sinistra sono soprrattutto i verdi ad aver fatto danni maggiori: ogni volta che c'era da costruire un'opera (centrali di qualsiasi tipo, strade, discariche ecc.) loro riuscivano sempre a bloccare tutto.


Ciao Davide

AccesoSpento ha detto...

@davide
attribuire tutte le colpe a Silvio è una forzatura.
Per quanto detesti "il Silvio" , ti devo dare ragione.
In un paese mediamente intelligente, "il Silvio" non sarebbe nemmeno eletto come consigliere si scala di un condominio. Ma noi non siamo un paese mediamente intelligente e per rimediare a quarantanni di malgoverno DC abbiamo pensato bene di ricreare "l'uomo del destino", prima in Craxi e poi in Silvio Televisioni come lo si chiamava quando ha iniziato con Telemilano Canale 58. La cosa tragica è che semplicemente "non è capace", ma fin quando la gente vota con le fette di salame sugli occhi ce lo terremo. Per cambiare abbiamo bisogno di sbatterci la faccia, anche se questo sarà doloroso e poi scopriremo che nessuno era iscritto a Forza Italia o PDL o come cavolo si chiamerà fra poco. Ma dopo quarant'anni saremo sempre pronti a "rivalutare la figura del grande statista che riuscì ad accorgersi che eravamo giunti sull'orlo del baratro". E ci invitò a fare un passo avanti .....

davide ha detto...

Caro amico AccesoSpento,

se Berlusconi vince da tanto tempo i motivi non sono certo quelli che hai detto: forse è perchè dall'altra parte c'è poco di meglio.

Ciao Davide

davide ha detto...

Caro amico AccesoSpento,


""Per cambiare abbiamo bisogno di sbatterci la faccia, anche se questo sarà doloroso e poi scopriremo che nessuno era iscritto a Forza Italia o PDL o come cavolo si chiamerà fra poco.""

Premetto che io non ho mai avuto nessuna tessera di partito in tasca, ma mi piacerebbe capire quali sono le proposte dell'opposizione.

Non considero neanche lo squallido Di Pietro, ma Franceschini (che pure mi era simpatito) da quando è diventato segretario ha fatto solo demagogia.

La mia impressione è che alle prossime elezioni politiche sarete voi della sinistra a "sbatterci la faccia," e questa volta sarà più "doloroso" dell'altra.

Poi scopriremo che gli iscritti PD (che non mancheranno) diranno sui vari blog: gli italiani non capiscono un cazzo. Continuate pure così.

Ciao Davide

Duval ha detto...

@AccesoSpento:
La cosa tragica è che semplicemente "non è capace", ma fin quando la gente vota con le fette di salame sugli occhi ce lo terremo.

La cosa tragica è che finchè chi non ha le fette di salame sugli occhi soffre di berlusconite acuta se lo terrà ancora, il nano incapace, magari anche come presidente della repubblica.

E lui ride e non legge i blog indignati.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Duval: La cosa tragica è che finchè chi non ha le fette di salame sugli occhi soffre di berlusconite acuta se lo terrà ancora, il nano incapace, magari anche come presidente della repubblica.

Mi spieghi che collegamento c'e' fra la berlusconite ed il successo del nano? Secondo te il nano ha successo a causa della berlusconite? Se non esistesse la belusconite il nano verrebbe cacciato a calci nel culo? Se e' cosi' divento subito berlusconiana.

E lui ride e non legge i blog indignati.

Ma i blog indignati mica sono scritti per lui... credi che chi e' indignato si aspetti che lui li legga?

Mi sa che siete tu e Davide ad illudervi di un "successo eterno" del personaggio. Il metabolismo oggi e' veloce, la gente si stanca presto, gli errori di valutazione sono sempre dietro l'angolo in agguato e certa gente, con poca cultura storica e piena di se', non capisce quando il bicchiere rischia di essere stracolmo. Gli italiani sono uno strano popolo: si rassegnano, sopportano, accettano il meno peggio ma... quando capiscono di essere inculati s'incazzano.
Ma ovviamente i miei sono solo disegni sull'acqua, ipotesi, supposizioni. Nessuno ha il metodo per stabilire quale sara' il futuro, ma c'e' chi segue le vicende con maggior attenzione, anche dal punto di vista tecnico, e puo' parlare meno a vanvera di chi solo si affida solo ai giornali che oggi fanno tutto meno che informazione o, peggio ancora, ai discorsi da circolo di forza italia.

davide ha detto...

Distinta Chiara,


""Mi sa che siete tu e Davide ad illudervi di un "successo eterno" del personaggio.""

Io non mi illudo di niente, ma vorrei capire quale è l'alternativa.

Dall'opposizione (escluso Casini che ha detto cose sensate) fino ad ora ho sentito solo demagogia.

Quando sentirò una proposta seria e concreta, sono pronto a discutere.

Ciao Davide

Duval ha detto...

@Chiara

Che fai, perdi colpi? Non tanto nelle considerazioni, chè ognuno ha le proprie, quanto nell'interpretare le parole altrui.

Berlusconite, come tante malattie che terminano in "ite", è quella forma patologica, ormai codificata dalla stessa sinistra, che induce gli oppositori e l'opposizione ad improntare la propria opera esclusivamente in contrapposizione all'uomo Berlusconi; facendosi dettare da lui l'agenda politica e svilendo l'idea stessa di "sinistra" nel mare dello scontro e dell'odio personale.

Se tu pensi che gli italici abbiano decretato la scomparsa dal parlamento delle forze della sinistra radicale ed abbiano ridotto la sinistra moderata ad un mortificante 25 per cento, fai una operazione da slogan giornalistico, proprio ciò che attribuisci agli altri.

Come dici tu c'è veramente chi segue le vicende italiane (e non solo) in modo meno superficiale e passionale ed i più acuti stanno proprio a sinistra e dell'uomo Berlusconi se ne fregano lasciando l'incarico al pecoraio analfabeta.

Essi indagano il quadro generale prodotto dalla globalizzazione e dalla crisi attuale e ne ricavano che il vento di destra sarà sempre più impetuoso nella vecchia europa: quando il pane scarseggia la gente difende il proprio pollaio ed il proprio orto contro tutto e contro tutti, rimandando accoglienza e solidarietà a tempi migliori.

In questa ottica sanno benissimo che Berlusconi non è la causa ma l'effetto: un personaggio astuto e senza scrupoli ideologici che, sfruttando ogni mezzo a disposizione, ha strumentalizzato la situazione offrendo al popolo ciò che il popolo desidera ed ottenendone il consenso.

Se Obama avesse impostato la campagna elettorale al grido di "Bush e McCain fetenti, ladri e bugiardi" forse non avrebbe vinto. Ma lui ha parlato di una nuova politica e di una nuova amministrazione in contrapposizione a quella repubblicana e gli americani gli hanno creduto.

C'è in Italia un uomo di sinistra capace di combattere Berlusconi non sul conflitto di interessi o sulle gaffe pubbliche o sulla guerra ai magistrati?
Un uomo che si presenti in piazza, in tv e sul web dichiarando che tutti i privilegi pubblici e privati verranno tolti? che le caste e gli ordini verranno aboliti immediatamente? che sinistra significa equità e che lui intende combattere le iniquità, a qualsiasi costo?

Beppe Grillo? Marco Travaglio? Matteo Renzi?

Quando apparirà, io lo voterò, ma di Obama se ne vedono pochi per ora.

Angelo del fango ha detto...

A due a due, prima o poi li riconoscerebbero tutti. D'altronde tutti i rumeni hanno un'espressione truce biondina oppure una faccia da pugile un po' assente, vero? Questo e' puro razzismo, altro che indagini. E non c'e' nessun giornale o Tv e nemmeno gli stessi poliziotti che abbiano chiesto scusa ai due presunti mostri stupratori ed ai lettori e cittadini per la superficialita' espressa.

Alex ha detto...

Buongiorno signora Chiara,
oggi è il primo giorno di primavera ed ho pensato a Lei:-)

mi chiedevo, inoltre, se avrebbe:
scritto BENTORNATO;
fatto finta di nulla;
tenuto un trattamento sgarbato....

Appunto le fette di salame negli occhi, almeno si mangia, pensi che "il" (come si scrive a Milano) Silvio non sappia come fregarci?, paga profumatamente persone veramente in gamba o qualcuno crede sia uno sprovveduto?

Sinceramente mi sono ricreduto, nel senso che credevo potesse, anzi, volesse, fare qualcosa di importante per l'Italia, purtroppo mi sono accorto che conosce solo gli interessi personali.

Comunque le fette di salame negli occhi le mette Silvio e noi le mangiamo, lo stomaco si riempie e guardardiamo felici le TV
berlusconiane che propinano, con intelligenza, quello che vogliamo sentire e lui riempie le tasche.

Quindi decidono se farci pensare ai romeni, agli italiani violentatori o a come si eve far pettinare qualche donna parlmantare di Silvio per farlo contento e tutto a spese nostre, anzi da come eravamo messi male con le pensioni ora han scoperto che l inps è in attivo di alcuni migliardi e non se ne erano accorti prima......

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Alex: mi chiedevo, inoltre, se avrebbe:
scritto BENTORNATO;
fatto finta di nulla;
tenuto un trattamento sgarbato....


Subito accontentato: ben tornato. Ma si comporti bene.


@ Angelo del fango: Condivido tutto quello che hai detto. Dubito che ci sara' una trasmissione televisiva nella quale si chiedera' scusa a chi e' stato, per mesi, accusato di essere un mostro.
Ma il fatto su cui verteva il mio post e' che dei merdosi stupratori e pedofili italici, rei confessi, non si conosce ne' il nome ne il volto.
Io invece gradirei che di quelle merdose persone fosse sbattuta in prima pagina la faccia cosi' da poterci sputare sopra...
Ma, ahime', lo sputacchio e' per il momento riservato ai soli extracomunitari.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Duval: e ne ricavano che il vento di destra sarà sempre più impetuoso nella vecchia europa: quando il pane scarseggia la gente difende il proprio pollaio ed il proprio orto contro tutto e contro tutti, rimandando accoglienza e solidarietà a tempi migliori.

Io invece ho opinioni opposte, e non solo io. Credo infatti che quando il pane scarseggia il vento sia molto da forconi e da ghigliottina, non certo da stadio cileno. Soprattutto per il clima politico internazionale che e' mutato.
Ma della giustizia, a certuni, interessa niente. Per loro e' solo una fede calcistica.

Quando apparirà, io lo voterò, ma di Obama se ne vedono pochi per ora.

C'e' una cosa che mi consola: che presto lo sapremo e le cose scritte qui resteranno...

davide ha detto...

Distinta Chiara,


""Io invece ho opinioni opposte, e non solo io. Credo infatti che quando il pane scarseggia il vento sia molto da forconi e da ghigliottina, non certo da stadio cileno. Soprattutto per il clima politico internazionale che e' mutato.""

Mi dispiace che una persona intelligente come te usi certe espressioni. La crisi è molto grave e usare certe espressioni è molto pericoloso, perchè dopo i forconi ci saranno solo gli stadi di calcio cileni e chi oserà fiatare verrà buttato dagli aeri come avveniva in Argentina.

Tu parli di clima mutato, ma la realtà e che tutti i sondaggi in Europa dicono che i neo nazisti sono in ascesa. Gli Stati Uniti sono una cosa a parte: ti ricordo dopo la crisi del '29 in Europa si affermarono i nazisti.

Io sento discorsi di chi ha votato comunista alle ultime elezioni e adesso si pente di non aver votato lega nord: non ho sentito nessuno che si lamenta di aver votato lega.

Come dice giustamente l'amico Duval in periodi di grave crisi nessun discorso fa più presa sul popolo che quello: prima dare il lavoro e la casa ai nostri (questo non vale solo in Italia, ma in tutta Europa).

Ciao Davide

Duval ha detto...

@Chiara:
C'e' una cosa che mi consola: che presto lo sapremo e le cose scritte qui resteranno...

Allora inizia a fare qualche previsione sulle europee e sulle concomitanti amministrative qua e là.

Io penso (non tifo) che il centrodestra avrà ancora un netto margine di distacco sul centrosinistra.

E su Berlusconi pensi che il governo cadrà prima della fine della legislatura? Fai una previsione con i tuoi tarocchi infallibili :-))

Anche io ho messo da parte alcune tue fosche previsioni (annunciate già da più di un anno) e sono curioso di verificare quando si avvereranno.

Intanto in Austria, in Germania, in Polonia, in Inghilterra il vento di destra (ahimè estrema) soffia e preoccupa molti, compreso me.

Vedremo.

han scoperto che l inps è in attivo di alcuni migliardi

Sic!

davide ha detto...

Caro amico Duval,

""Io penso (non tifo) che il centrodestra avrà ancora un netto margine di distacco sul centrosinistra.""

Su questo credo che sbagli. Credo che l'elettorato di centro destra non andra a votare per il Parlamento europeo. Quando parlo con gente di centro destra sento sempre dire: il Parlamento europeo è un baraccone burocratico, inutile, dannoso e costosissimo.

Ciao Davide

Andromeda ha detto...

Mi sento di fare solo una piccola considerazione da straniera residente nel vostro paese da parecchio: leggo molta demagogia. Ma proprio tanta. Io il fatto che Berlusconi sia stato eletto dal popolo (e oltretutto da una percentuale cosi alta) la chiamo democrazia. Nel mio paese non ci permettiamo di dire che chi ha votato per l'altra parte politica e' o in malafede o cretino (come fa grossa parte dei commentatori di sinistra in questo paese). Vedo attacchi personali e demagogia, ma proposte serie e non demagogiche questa oposizione ne fa poche o nessuna. Scusate l'OT.

CogitoergoVomito ha detto...

Buongiorno Chiarina
Buon giorno a Tutti

Siete pregati di non perdetevi questo pezzo...

http://www.everyonegroup.com/it/EveryOne/MainPage/Entries/2009/2/27_Stupro_Caffarella._Caso_grave_ed_emblematico_di_giustizia_razziale.html

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Davide: Mi dispiace che una persona intelligente come te usi certe espressioni. La crisi è molto grave e usare certe espressioni è molto pericoloso, perchè dopo i forconi ci saranno solo gli stadi di calcio cileni e chi oserà fiatare verrà buttato dagli aeri come avveniva in Argentina.

E, naturalmente, la colpa sara' di chi avra' usato certe espressioni, come me.
Un bel metodo per invertire la causa con l'effetto.


@ Duval: Allora inizia a fare qualche previsione sulle europee e sulle concomitanti amministrative qua e là.

Che fai, mi indichi cosa dovrei o non dovrei scrivere nel mio blog?
Ah, ho capito... e' una gara, la tua... una gara a chi ce l'ha piu' lungo... come i bambini educati alla maniera tradizionale.
Non preoccuparti, ti tolgo ogni problema di autostima: ce l'hai di sicuro piu' lungo tu di me. :-)


Io penso (non tifo) che il centrodestra avrà ancora un netto margine di distacco sul centrosinistra.

Anche io lo credo. D'altronde, come ho imparato e come imparo ogni giorno, costantemente, dalla conoscenza di esseri umani che attraversano il mio percorso di vita, allo schifo ed all'aberrazione non c'e' fine.

E su Berlusconi pensi che il governo cadrà prima della fine della legislatura? Fai una previsione con i tuoi tarocchi infallibili :-))

Ancora questo atteggiamento di sfida... continuo, immancabile, qualunque cosa scriva. Come se per te fosse un fatto di vitale importanza dimostrare innanzitutto che hai sempre ragione. Che sei il migliore, il piu' lungimirante, quello che ha saputo vivere la vita migliore, incontrare le puttane migliori, che non ha sbagliato e non sbaglia mai, neppure nell'ortografia: l'infallibile.
Se e' il tipico atteggiamento che tieni normalmente nella vita, anche quella al di fuori del virtuale, non mi sorprendono tante cose...
Comunque si', credo, forse sbagliano ma non sono la sola, che l'attuale governo cadra' prima della naturale scadenza legislativa. Ovviamente i tarocchi non c'entrano nulla ma e' statistico (ed anche logico se ci pensi) che a farne le spese di una eventuale situazione insostenibile dal punto di vista economico, ancor prima delle minoranze etniche e dei mostri sbattuti in prima pagina siano i governanti che, in quel momento, sono in carica.
Cio' che avviene normalmente e' che se sono di sinistra l'elettorato si sposta a destra e viceversa, perche' la gente (e' quasi inevitabile) tende ad identificare in chi in quel momento gestisce il potere con il vero responsabile di tutte le cose in quel momento non funzionano.
E' accaduto negli USA, sta accadendo in Ungheria ed accadra' anche in Italia.
A meno che non ci sia un colpo di stato di tipo autoritario, ma spero che in tal caso non vorrai imputare la responsabilita' a chi si opponesse ad una restrizione violenta delle liberta'.

Anche io ho messo da parte alcune tue fosche previsioni (annunciate già da più di un anno) e sono curioso di verificare quando si avvereranno.

Non sono la Sibilla Cumana. Le mie previsioni, delle quali gia' scrivo da un paio di anni, dal post su Cassandra, si sono in parte avverate e continuano, giorno dopo giorno, a farsi piu' vere.
Gia' avevo ipotizzato di un'Italia riempita della peggior feccia esistente al mondo, perche' gli scarafaggi si ammassano laddove dove c'e' immondizia, e gia' avevo ipotizzato una crisi legata al crescente indebitamento della gente sempre piu' costretta a soddisfare i suoi bisogni (indotti) con pagamenti rateali, carte di credito e facilita di accesso al credito. Ed infatti e' cio' che si e' verificato.


Intanto in Austria, in Germania, in Polonia, in Inghilterra il vento di destra (ahimè estrema) soffia e preoccupa molti, compreso me.

A quanto pare non ti preoccupa abbastanza, dato che con il tuo voto dai supporto ad uno dei partiti piu' xenofobi che l'Europa abbia visto dalla fine della II Guerra Mondiale in poi. Complimenti.


@ Andromeda: Io il fatto che Berlusconi sia stato eletto dal popolo (e oltretutto da una percentuale cosi alta) la chiamo democrazia.

Capisco che, della democrazia e della liberta', hai un'idea diversa dalla mia, ma ti ricordo che anche Hitler sali' al potere con libere elezioni e si e' visto com'e' finita e, permettimi di dirlo, i responsabili veri delle stragi, dei massacri, della gente scannata nei campi di sterminio non sono solo quelli giustiziati alla fine delkla guerra ma tutti coloro che, a Hitler, hanno dato il loro supporto senza mai opporsi alle sue azioni.

Una piccola considerazione sui tuoi commenti, cara amica (?): ne hai scritti 3 ed in tutti e tre hai mostrato decise posizioni antagoniste alle mie. Dato che mi e' difficile credere che cio' sia dovuto al solo caso poiche', anche statisticamente e per il fatto che sei donna (?), non e' possibile che siamo in disaccordo proprio su tutto tutto, mi chiedo se cio' sia dovuto a qualche sentimento particolare che provi verso di me o ad altro e qual e' la ragione che ti spinge a seguire questo blog quando non ti riconosci neppure in una virgola di quanto scrivo.
A proposito... sei ancora convinta che la Mediolanum non sia di Berlusconi?
Non hai piu' risposto a quella mia precisazione.


@ Cogitoergovomito: Ciao caro amico di blog. Lo avevo gia letto e lo cita anche Fikasicula nel suo articolo qui, che ti invito a leggere:

http://femminismo-a-sud.noblogs.org/post/2009/03/22/stupro-consensuale-l-ossimoro-che-salva-gli-uomini

AccesoSpento ha detto...

@davide

se Berlusconi vince da tanto tempo i motivi non sono certo quelli che hai detto: forse è perchè dall'altra parte c'è poco di meglio.


Evviva ! Per la serie "vinca il peggiore!".

@ Duval: La cosa tragica è che finchè chi non ha le fette di salame sugli occhi soffre di berlusconite acuta se lo terrà ancora, il nano incapace, magari anche come presidente della repubblica.

Di "berlusconite" soffrono quelli che lo votano e credono a quello che dice (che non si sa bene cos'è visto che per ogni frase c'è la sua bella smentita). Quelli che lo riconoscono come un tumore per il nostro Paese ne farebbero volentieri a meno.

@davide
Non considero neanche lo squallido Di Pietro, ma Franceschini (che pure mi era simpatito) da quando è diventato segretario ha fatto solo demagogia

La tua opinione di Di Pietro mostra che Fede oltre ad essere il più grande comico di sempre riesce anche ad indottrinare bene i suoi ascoltatori. Su Franceschini è vero, ma anzi ha fatto di peggio: ha di fatto imitato Berlusconi che almeno in demagogia e populismo è un vero maestro

Per fortuna "il Silvio" ha risposto proprio proprio proprio (3 volte) bene alle sue provocazioni: per i ricchi i soldi ci sono e ci saranno sempre. Per i poveri c'è il debito pubblico !

davide ha detto...

Distinta Chiara,


""Capisco che, della democrazia e della liberta', hai un'idea diversa dalla mia, ma ti ricordo che anche Hitler sali' al potere con libere elezioni""

Paragonare le elezioni italiane a quelle che Hitler vinse negli anni '30 lo trovo scorretto. Come ben sai in quelle elezioni le squadracce naziste intimorivano e aggredivano gli avversari senza che la polizia muovesse un dito.

""Una piccola considerazione sui tuoi commenti, cara amica (?): ne hai scritti 3 ed in tutti e tre hai mostrato decise posizioni antagoniste alle mie.""

In quei commenti Andromeda ha solo detto delle cose ovvie. Non capisco perchè le consideri posizioni antagoniste.

""Comunque si', credo, forse sbagliano ma non sono la sola, che l'attuale governo cadra' prima della naturale scadenza legislativa. Ovviamente i tarocchi non c'entrano nulla ma e' statistico (ed anche logico se ci pensi) che a farne le spese di una eventuale situazione insostenibile dal punto di vista economico, ancor prima delle minoranze etniche e dei mostri sbattuti in prima pagina siano i governanti che, in quel momento, sono in carica.
Cio' che avviene normalmente e' che se sono di sinistra l'elettorato si sposta a destra e viceversa, perche' la gente (e' quasi inevitabile) tende ad identificare in chi in quel momento gestisce il potere con il vero responsabile di tutte le cose in quel momento non funzionano.
E' accaduto negli USA, sta accadendo in Ungheria ed accadra' anche in Italia.""

Io non sono bravo a fare previsioni, ma avverto attorno a me una voglia crescente di Lega nord, soprattutto da gente che una volta votava a sinistra. Non trovo tanti interessati a votare a sinistra o PD.

Come ti ho detto non voglio fare un dibattito politico, ma la crescita della Lega, accompagnata all'insofferenza contro gli stranieri ruba lavoro, la percepisco come una marea minacciosa che sale tanto più fortemente, più la crisi si aggrava.

""E, naturalmente, la colpa sara' di chi avra' usato certe espressioni, come me.
Un bel metodo per invertire la causa con l'effetto.""

Non so di preciso cosa volevi dire con queste parole. Io non ti ho accusata di niente ed ho solo fatto un ragionamento.

Poi cosa sia in questo caso la causa e l'effetto non lo ho capito.

Ciao Davide

davide ha detto...

Caro amico AccesoSpento,


""Evviva ! Per la serie "vinca il peggiore!".""

Quando fra i politici italiani trovi qualcosa di buono chiamami.

Ciao Davide

davide ha detto...

Distinta Chiara,


""Cio' che avviene normalmente e' che se sono di sinistra l'elettorato si sposta a destra e viceversa, perche' la gente (e' quasi inevitabile) tende ad identificare in chi in quel momento gestisce il potere con il vero responsabile di tutte le cose in quel momento non funzionano.""

In Austria hanno governato in alternanza sia i socialisti sia i popolari.

Però nelle ultime elezioni amministrative hanno perso tutti e due ed ha vinto il terzo incomodo: i neo nazisti.
Lo dico perchè in momenti di grave crisi niente è scontato.

Ciao Davide

kleo ha detto...

quoto al 100%

Andromeda ha detto...

Se i miei commenti non sono bene accetti, basta dirlo. Mi ritiro in buon ordine dal tuo blog, basta saperlo. Solo una domanda: si deve essere in sintonia con quello che dici per postare dei commenti? A me piace leggere e confrontarmi anche con chi la pensa in modo diverso da me, si vede che siamo diverse piu' di quanto pensavo. Auguri.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Se i miei commenti non sono bene accetti, basta dirlo. Mi ritiro in buon ordine dal tuo blog, basta saperlo. Solo una domanda: si deve essere in sintonia con quello che dici per postare dei commenti?

Non intendevo dire questo. Puoi tranquillamente postare i tuoi commenti anche se non sono in sintonia. Come vedi li pubblico tutti quelli in cui non ci sono insulti da parte dei bimbiminkia che costantemente tentano di attrarre l'attenzione e che io inevitabilmente cestino.
Solo mi chiedevo il motivo che ti porta ad essere antagonista 3 volte su 3 quando con ogni altra ragazza qui, almeno qualche volta siamo d'accordo. Tutto qui.
Comunque sei la benvenuta. :-)

Renzo Bossi ha detto...

Distinto Davide,

mi spieghi per quale motivo sarebbe "squallido Di Pietro"??
E poi non ho capito per quale motivo la crisi internazionale dovrebbe sempre far da scusante per tutto.. La volta scorsa era l'11/9, a quanto ne so.. ma anche quella volta non c'era nessuna correlazione, addirittura per quel che ne so l'America ci ha guadagnato in termini economici..
Anche questa volta, io non vedo nessuna correlazione tra crisi economica e il dilagare del debito pubblico causato dalla crescente corruzione, dal disastro economico delle famiglie italiane e dei precari..

""Questo non è vero: io ho sempre parlato di maggiori colpe della sinistra (e lo penso ancora). Ad essere sinceri più che la sinistra sono soprrattutto i verdi ad aver fatto danni maggiori: ogni volta che c'era da costruire un'opera (centrali di qualsiasi tipo, strade, discariche ecc.) loro riuscivano sempre a bloccare tutto.""

La tua fonte di informazione, per curiosità, è Panorama o Il Giornale..?? ^_^

Tu dici che le responsabilità maggiori sono della sinistra.. mi dici dove la vedi tu, la sinistra..??

Renzo Bossi ha detto...

Distinto Davide,

stasera non perderti Report, mi raccomando.. ^^

loris ha detto...

“dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior”.
Buongiorno Chiara, sono riuscito ad arrivare in fondo non solo al post ma pure a tutti i commenti e spero di non farmi tentare da un mio prolisso e magari logorroico commento.
Su alcuni punti voglio soffermarmi: in Italia non ha vinto la destra, è la sinistra che ha perso. Potrà sembrare catalaniana l’affermazione ma è purtroppo vera in quanto quello che è il partito dell’astensione a sinistra è sicuramente quello che in termini elettorati fa la differenza (astensionisti di sinistra, non astensione generica).
Dalla fine degli anni 80 quindi prima che Berlusconi “scendesse in campo” il berlusconismo è stato un modello culturale politico che ha progressivamente egemonizzato grosse fette anche a sinistra . Le fusioni a freddo o i cartelli elettorali di partiti se dietro non c’è un progetto di grande respiro politico sono destinati al fallimento a meno che non siano propedeutiche a lobby di potere ben strutturate e definite.
Europee: non mi sento affetto da berlusconite , nel mio Blog evito di cadere nella “buchetta” delle armi di distrazione di massa che ci propina quotidianamente chi ha sottoscritto la tessera 1816 della P2, ma, al fine di evitare una ulteriore deriva fascisteggiante nei confronti del gruppo del partito popolare europeo invito tutti a tapparsi il naso, prendere qualche farmaco antinausea ma trovare tra l’opposizione a Berlusconi la risposta elettorale.
Democrazia: Non siamo nello stadio di Santiago del Cile del 73 ma alla caserma di Bolzaneto del 2001 si.
Non c’è una notte delle matite spezzate di Buenos Aires ma il sangue sparso per la scuola Diaz nel 2001 si.
Termino con un’ultima considerazione: nei blog si possono affrontare e approfondire molti temi e in qualche modo diventa anche una operazione salvifica nel momento che mettiamo per scritto nostri pensieri e idee. Il confronto e la cultura politica la si fa sui territori, sui posti di lavoro, a scuola ; occorre che chi sente e vede le iniquità che la nostra società ci propina , anche se il clima non è favorevole, decida di riiniziare a sporcarsi le mani nell’ambito della politica.

Ps. Complimenti Chiara un ottimo lavoro sul blog.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Complimenti Chiara un ottimo lavoro sul blog.

Grazie Loris e benvenuto.

Non mi soffermo sul tuo lungo commento che mi trova, come potrai ben intuire, sostanzialmente d'accordo, ma sul complimento finale.

Per ottenere un luogo, a mio parere, "ben tenuto" occorre fare qualche considerazione sul metodo che si applica per filtrare i commenti che arrivano, evitando quelli che, palesemente, sono da parte di troll o che possono scatenare flame troppo accesi. Anche se qualche piccolo flame ogni tanto riesce a rivitalizzare le discussioni.

Poi c'e' il discorso di simpatia che attiene al modo che la gente ha di approcciare quando entra in casa d'altri e che sempre piu' spesso e' collegata alla sua visione della societa' ed al modo in cui vorrebbe fosse strutturata con implicazioni di carattere politico non di poca importanza.

Normalmente, infatti, chi e' schierato da una certa parte affronta i temi rispetto a chi e' schierato dall'altra in modo diverso anche con il comportamento.
E quanto questo comportamento si confa' al nostro essere, quanto troviamo in esso logica e coerenza che e' simile alla nostra, influisce sulla risposta che diamo E' un fatto normale ed istintivo.
Per cui fra chi entra per la prima volta salutando, senza insultare, ed affronta il tema in modo pacato esprimendo le proprie opinioni e', fin da subito, considerato meno fastidioso di chi entra scrivendo "sei una morta di fame, sporca zingara, frustrata e lesbofemminista che merita solo di essere stuprata e gettata nella merda".

E, almeno per quanto riguarda la mia esperienza, non posso negare che chi e' affetto di berlusconite in un senso e chi ne e' affetto nell'altro, abbia non solo una diversita' di contenuti ma anche e soprattutto una diversita' di modi.

Ovviamente non mi riferisco ai visitatori abituali di questo luogo che, in linea di massima, sia che stiano da una parte o dall'altra, sono comunque persone amabili ed inclini al dialogo.

A parte pochi... :-)

Che' poi per qualcuno arrabbiato, che non si rassegna a non vedere i suoi commenti pubblicati, io non sia propriamente una "democratica" perche' non faccio filtrare le sue illuminanti parole come dovrei essere stuprata ed attribuiscono la mia chiusura al fatto che non appartengono alla mia "linea" di pensiero e' solo perche' le loro opinioni su di me non rappresentano altro che cartacce gettate in giro al solo scopo di sporcare il giardino.

Per cui, se si tacitano certi personaggi e' facile mantenere il "giardino" pulito e curato evitando che divenga l'immondezzaio nel quale costoro vorrebbero trasformarlo.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

La cosa che piu' mi salta agli occhi, pero', dei commenti e' che pochissimi si sono soffermati sull'oggetto del post e cioe' sulle evidenti discrepanze che lasciano intuire una mancanza di giustizia, democrazia e liberta' in Italia.

Le discrepanze piu' evidenti sono due:

A) mentre per dei "sospettati" stranieri viene messo in piazza tutto (foto, nomi, abitudini di vita) in modo che vengano riconosciuti ed additati, per i rei confessi e gli evidenti colpevoli italici si stende un velo di "protezione" omertoso e mafioso.

B) Mentre si invocano addirittura gli "evidenti indizi di colpevolezza" per procedere ad una semplice intercettazione di una telefonata ad un delinquente in doppiopetto, per chi non ha il doppiopetto basta che abbia la faccia da pugile per restare in galera anche se non ha commesso alcun reato.

http://it.notizie.yahoo.com/7/20090323/tit-roma-stupro-a-primavalle-conclusa-ud-afde0ec.html

E' strano chela maggioranza degli italici non si accorgano del marcio che sta sotto i loro piedi, incompatibile per una nazione che vuol definirsi moderna e civile.

Angelo del fango ha detto...

Io me ne accorgo del marcio italico sotto i piedi. Gli stivali alti stanno diventando indispensabili, non li tolgo piu'. Gli italiani poi, senza trascurare lo stupro, stando alle cronache si stanno specializzando in stalking ed omicidio delle donne che li abbandonano.

gatsby ha detto...

@Chiara
A proposito di rumeni.
Mia sorella ha quarantasette anni.
Tre figli fatti con due persone sbagliate.
L'ultimo , nella convivenza,la maltrattava.
Io naturalmente non lo sapevo.
L'ho scoperto dopo.
Tre anni fa ha avuto la forza di cacciarlo di casa.
E' sempre stata un po' pazzerella, ma le voglio bene.
Ora convive con un bravo artigiano rumeno di 31 anni.
E non è mai stata piu' felice.
Quest'estate me lo ha presentato.
Una persona fantastica, non di grande cultura, ma eccezionale.
Quando penso al linciaggio mediatico che si puo' fare su un popolo in un paese come l'Italia rabbrividisco.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Gatsby: Una persona fantastica, non di grande cultura, ma eccezionale.
Quando penso al linciaggio mediatico che si puo' fare su un popolo in un paese come l'Italia rabbrividisco.


Con questa leccaculata ti sei salvato in corner... ma aspetta di leggere il mio prossimo post. :-)

gatsby ha detto...

@Chiara
Non è una leccaculata.
E' la semplice verità.
Difficile immaginare un italiano disposto a prendersi carico di una donna che allora aveva 45 anni e con 3 figli in casa.
Lui lo ha fatto.
Forse si è preso una sbandata, perchè è proprio cotto :)), ma lo ha fatto.
Qualcuno potrà obiettare sui rischi derivanti dalla differenza d'età, ma mia sorella oggi vive il presente, senza preoccuparsi troppo del futuro.

Renzo Bossi ha detto...

Fermate le manette pazze
Il caso della Caffarella dimostra quanto possano essere utili le intercettazioni.
Per evitare gli arresti facili. E soprattutto per prendere i veri colpevoli.

Il flop clamoroso dell’inchiesta sullo stupro della Caffarella può servire a tutti – politici, poliziotti, giornalisti e cittadini – per fare ciascuno un po’ meglio il proprio mestiere. 1) Può servire ai politici che da anni tentano di abolire o ridurre le intercettazioni: appena i due romeni furono arrestati, il ministro della Giustizia Angelino Alfano si affrettò a magnificare l’operato della polizia che li aveva scovati “senza intercettazioni”, ma con “indagini tradizionali”. Li abbiamo poi visti, i risultati delle indagini tradizionali: una catastrofe. Con le intercettazioni, si sarebbero scoperti subito gli autori dello stupro e si sarebbe evitato di arrestare due innocenti,lasciando liberi i colpevoli: purtroppo invece i cellulari rubati ai due fidanzatini rimasero spenti dopo l’aggressione.
Se la ministra Carfagna, anziché fare la madonna pellegrina in giro per il mondo e addirittura all’Onu per sponsorizzare le sue trovate contro gli stupri e lo stalking (cioè le molestie, perlopiù telefoniche) si battesse in Consiglio dei Ministri per fermare la legge che renderà quasi impossibili le intercettazioni, indispensabili per smascherare i molestatori telefonici, renderebbe un servizio migliore alle donne che dice di difendere. 2) Può servire ai poliziotti che, nel caso della Caffarella, han dato il peggio di sé: non per l’errore giudiziario, un rischio del mestiere sempre in agguato all’inizio delle indagini; ma per la vanagloria con cui, questore di Roma in testa, si vantarono di aver arrestato i “veri colpevoli” e, per compiacere il governo, aggiunsero che delle intercettazioni si poteva tranquillamente fare a meno, quando si è dotati del fiuto e dell’”intuito del commissario Maigret”. In realtà, purtroppo il fiuto era quello del commissario Lo Gatto (alias Lino Banfi).
Perciò è molto importante che la polizia giudiziaria resti sotto stretto controllo della magistratura, non del governo. 3) Può servire ai giornalisti, sempre pronti a definire “presunto colpevole” e a infarcire le frasi di verbi al condizionale quando l’indagato è un politico, anche dopo la condanna definitiva; e altrettanto pronti a definire “belve”, “mostri”, “animali”, “orchi” i sospettati, quando sono dei poveracci qualunque, meglio se stranieri. Ammesso e non concesso che sia il caso di paragonare un essere umano, autore di un orribile delitto, a una bestia feroce, forse è il caso di attendere una prova certa o una sentenza definitiva 4) Può servire ai cittadini a comprendere la differenza tra un’indagine e un processo, fra un’accusa e una sentenza di condanna, fra la custodia cautelare che arriva prima del processo e deve restare un’eccezione e la detenzione per spiare una sentenza definitiva. È vero che la stampa di regime suona la grancassa ora sulle “manette facili” (quando riguardano un potente), ora sulle “scarcerazioni facili” (quando riguardano un poveraccio).
Ma bisogna ricordare che, per limitare la libertà a qualcuno prima del processo, occorrono “gravi indizi di colpevolezza” e almeno uno di questi pericoli: fuga, ripetizione del reato, inquinamento delle prove. E non sempre, in questi casi, è necessario il carcere: talvolta possono bastare gli arresti domiciliari. Solo dopo la condanna deve scattare la certezza della pena, possibilmente in carcere. Chi invece, ronde o non ronde, pretende un colpevole purchessia, fa il gioco dei delinquenti: perché, se si arresta un innocente, si smette di cercare il colpevole. Caffarella docet.

Te lo regalo per sdebitarmi.. Perdonato..??

Mister_NixOS ha detto...

Chiara,
condivido integralmente.
Ci stanno semplicemente distraendo: quella dei Romeni e' stata una buona occasione di distrazione. Delle donne e/o bambine/i violentate in realta' non gliene frega niente.
Mister_NixOS

davide ha detto...

Caro amico Renzo Bossi,

"Distinto Davide,
mi spieghi per quale motivo sarebbe "squallido Di Pietro"??""

Perchè da quando è sceso in politica fa solo demagogia. Però devo ammettere che Franceschini lo sta imitando. Le critiche di costituzionalita sul piano casa del governo mi dimostrano che non ha il senso della realtà. Mentre la casa sta bruciando Franceschini strombazza a destra e a sinistra che gli estintori non si possono usare perchè il tagliando non è a norma, senza rendersi conto che le fiamme bruceranno anche il suo sedere.

""E poi non ho capito per quale motivo la crisi internazionale dovrebbe sempre far da scusante per tutto.. La volta scorsa era l'11/9, a quanto ne so.. ma anche quella volta non c'era nessuna correlazione, addirittura per quel che ne so l'America ci ha guadagnato in termini economici..
Anche questa volta, io non vedo nessuna correlazione tra crisi economica e il dilagare del debito pubblico causato dalla crescente corruzione, dal disastro economico delle famiglie italiane e dei precari..""

Io non ho mai detto che è una scusante, ma che c'è crisi in tutto il mondo. Oggi ho sentito alla radio che la potente Germania quest'anno avrà un crollo del PIL di almeno il 6%.

Poi sulle cause del debito pubblico italiano potremmo discuterne per ore. Io non mi tiro indietro, ma ti faccio notare che non è questo l'argomento del post.

Per quanto rigurda le mie letture leggo prevalentemente La Repubblica, Il Coriere della Sera e L'Espresso.

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Però devo ammettere che Franceschini lo sta imitando. Le critiche di costituzionalita sul piano casa del governo mi dimostrano che non ha il senso della realtà.

Davide, tu su questo argomento dovresti tacere. Sei in palese conflitto d'interessi e cosi' ci dimostri che non voti Silvio perche' e' il meno peggio, ma solo perche' favorisce la tua lobby.

davide ha detto...

Distinta Chiara,

""Davide, tu su questo argomento dovresti tacere. Sei in palese conflitto d'interessi e cosi' ci dimostri che non voti Silvio perche' e' il meno peggio, ma solo perche' favorisce la tua lobby.""

Io vivo in una regione a statuto speciale, dove probabilmente questo decreto sulla casa non verrà mai applicato: da noi il controllo sulle costruzioni è rigidissimo (come vedi non ho interessi in ballo come dici).

Il fatto è che gli italiani, una buona parte, hanno dei risparmi ma hanno paura a spenderli. Se c'è un settore dove gli italiani investono senza problemi è quello riguardante le case.

Investire nell'edilizia avrebbe un effetto moltiplicatore sull'economia, perchè sarebbe un valano per un'infinita di settori: materiali da costruzione, acciai (in una casa si impiegano una quantità enorme di tondini di ferro), industrie del legno e dell'artigianato ecc.

Tutti gli economisti dicono che rimettere in moto l'edilizia assorbirebbe una grossa fetta della disoccupazione.

Comunque il governo una proposta seria contro la crisi l'ha fatta. Mi spieghi cosa sta proponendo di serio l'opposizione di centro sinistra che non sia la solita demagogia sulla lotta agli sperperi e l'evasione. Tra il resto Franceschini distingue tra i piccoli evasori - da tollerare - e i grandi, come se non si trattasse sempre di evasione.

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Comunque il governo una proposta seria contro la crisi l'ha fatta.

Davide, se tu chiami seria una proposta anticostituzionale, che addirittura contraddice i principi del federalismo voluto proprio dal govoerno in carica, proposta che, fra l'altro, proprio ieri e' stata rinnegata dallo stesso premier che ha detto che non ne sapeva nulla (???), beh, ci siamo detti tutto su come intendi tu la democrazia.

Ci sono valori fondamentali che non possono essere intaccati e questi valori sono contenuti nella costituzione. Poco importa se qualcuno li ritiene sbagliati ed obsoleti, il fatto e' che tutto il sistema si basa sul rispetto delle regole e se queste non vengono rispettate, in primis dall'esecutivo (che e' il potere preposto ad applicare le leggi) allora tutto crolla nel caos istituzionale e davvero non sara' tanto improbabile veder spuntare quei forconi che ti fanno tanta paura.

Esiste un'ignoranza ormai diffusa su come funziona la democrazia. Ignoranza alimentata a bella posta proprio da chi detiene il quarto potere: quello televisivo. Di questo gran parte dell'Italia non si rende conto ed ha un'idea del funzionamento democratico distorta e persino pericolosa perche' sara' proprio questa ignoranza che creera' le condizioni per tempi che io vedo, ahime, oscuri.

E' bene comunque che tu sappia che il premier in una democrazia non e' un dittatore. Non puo' prendere decisioni anticostituzionali solo perche' occupa quella posizione solo perche' una parte maggioritaria (ma pur sempre una parte vicina al 50%) del popolo lo ha votato. Esiste ANCHE l'altro 50% con il quale deve fare i conti. Questo il Silvio, forse, anche se lo sa fa finta di non saperlo e continua imperterrito a calpestare piccoli e grandi principi costituzionali con il beneplacido dell'opposizione. Parlamentari privilegiati che sguazzano nel benessere e nei privilegi mentre chi ha dato loro il voto deve fare i conti con la crisi sempre piu' diffusa e con problemi sempre piu' gravi.

E non e' facendo costruire il 20% in piu' a chi possiede la villa o la villetta (perche' vorrei capire come potra' sfruttare la nuova legge chi abita in un condominio) che si risolvono i problemi di un Paese allo sbando dal punto di vista finanziario che lo stesso Almunia a indicato a rischio default.

Quando fra 6-8 mesi le aste dei nuovi bot andranno deserte e lo stato non potra' piu' pagare gli interessi ed i riscatti di quelli in scadenza, ne riparleremo.

davide ha detto...

Distinta Chiara,

""Davide, se tu chiami seria una proposta anticostituzionale, che addirittura contraddice i principi del federalismo voluto proprio dal govoerno in carica, proposta che, fra l'altro, proprio ieri e' stata rinnegata dallo stesso premier che ha detto che non ne sapeva nulla (???), beh, ci siamo detti tutto su come intendi tu la democrazia.""

Il testo definitivo non è ancora stato diffuso, quindi parlare di incostituzionalità è affrettato.

Comunque in questo caso i problemi giuridici sono relativi, perchè l'importante è dare risposte alla crisi.

""Ci sono valori fondamentali che non possono essere intaccati e questi valori sono contenuti nella costituzione. Poco importa se qualcuno li ritiene sbagliati ed obsoleti, il fatto e' che tutto il sistema si basa sul rispetto delle regole e se queste non vengono rispettate, in primis dall'esecutivo (che e' il potere preposto ad applicare le leggi) allora tutto crolla nel caos istituzionale e davvero non sara' tanto improbabile veder spuntare quei forconi che ti fanno tanta paura.""

Per la nostra costituzione i valori fondamentali che non possono essere toccati sono quelli relativi ai diritti civili e alle libertà.

Qui si tratta di un problema di ripartizione di competenze fra Stato e Regioni che non incide sui "valori fondamentali": è più importante dare una speranza a chi è senza valori.

Ricordati che nessuno prende i "forconi" per cavilli giuridici sulle competenze fra enti, ma se è senza lavoro e affamato sì.

""E non e' facendo costruire il 20% in piu' a chi possiede la villa o la villetta (perche' vorrei capire come potra' sfruttare la nuova legge chi abita in un condominio) che si risolvono i problemi di un Paese allo sbando dal punto di vista finanziario che lo stesso Almunia a indicato a rischio default.
Quando fra 6-8 mesi le aste dei nuovi bot andranno deserte e lo stato non potra' piu' pagare gli interessi ed i riscatti di quelli in scadenza, ne riparleremo.""

Non lo dico io, ma i maggiori economisti, che rimettere in moto l'edilizia consentirebbe di riassorbire buona parte della disoccupazione (edilizia è in grado di innestare un meccanismo moltiplicatore del reddito di tipo keynesiano). Quindi io do atto al governo che una proposta seria e concreta l'ha fatta.

Tu continui a evidenziare che siamo in crisi, mi spieghi cosa proponi, senza far demagogia, per uscire dalla crisi: le belle parole non bastano.

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

mi spieghi cosa proponi, senza far demagogia, per uscire dalla crisi: le belle parole non bastano.


Una cosa che non ti piacera', Davide: Almeno un barattolo di nutella per ciascuno. Vale a dire una drastica redistribuzione del reddito e magari con imposta patrimoniale che colpisca i patrimoni oltre un certo livello, con un forte ridimensionamento del livello di ricchezza della parte minoritaria del paese che attualmente possiede la maggior parte delle ricchezze a favore di una piu' equa ripartizione.
Quindi, qualora dovessi candidarmi come Premier, ti consiglio di non votarmi. :-)

davide ha detto...

Distinta Chiara,


""Una cosa che non ti piacera', Davide: Almeno un barattolo di nutella per ciascuno. Vale a dire una drastica redistribuzione del reddito e magari con imposta patrimoniale che colpisca i patrimoni oltre un certo livello, con un forte ridimensionamento del livello di ricchezza della parte minoritaria del paese che attualmente possiede la maggior parte delle ricchezze a favore di una piu' equa ripartizione.
Quindi, qualora dovessi candidarmi come Premier, ti consiglio di non votarmi. :-)""

E' un peccato che una persona intelligente come te quando discute di certe cose finisce sempre (mi permetto di dirlo perchè non è la prima volta che lo fai) per fare demagogia.

Avevo chiesto risposte concrete e fattibili e tu mi proponi la società dei buoni sentimenti.

Comunque ricordati che le tue proposte, ammesso che siano realizzabili, non servirebbero a niente.

Prima di distribuirli i barattolini di nutella bisogna produrli e con le tue proposte quelli che potrebbero produrli andrebbero tutti via dall'Italia in paesi dove si pagano meno tasse: in Italia le tasse sono già alte aumentarle ancora servirebbe solo a far scappare le galline dalle uova d'oro.

Se tu, quando facevi la escort, ti avessero pagato come una cameriera qualunque, avresti dato ai clienti il servizio che invece ai dato?

Ciao Davide

P.S. non vorrei che ti offendessi, perchè demagogia non è un insulto, ma è l'essenza che da sempre connota la sinistra italiana.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Se tu chiami demagogia una "patrimoniale" ed una redistribuzione del reddito, allora mi sa che e' a te che hanno bevuto il cervello con le demagogie.
Il riequilibrio del potere d'acquisto, operato tramite leggi fiscali che portino alla redistribuzione del reddito, e' l'unica strada per uscire dalla crisi che ancor prima che economica e' sociale.

Questo e' cio' che credo fermamente ed il motivo per cui in casa mia, nel mio lesbokibbutz, non esistono privilegi se non in relazione dell'anzianita' o allo stato di salute che' le persone piu' anziane e meno sane hanno bisogno di piu' cose.

Quando facevo la Escort erano altri tempi e la mia coscienza era un po' diversa. Se fossi la stessa di allora credo che adesso sarei a cena con qualcuno e molto piu' ricca di quanto io sia. :-)))

davide ha detto...

Distinta Chiara,



""Se tu chiami demagogia una "patrimoniale" ed una redistribuzione del reddito, allora mi sa che e' a te che hanno bevuto il cervello con le demagogie.
Il riequilibrio del potere d'acquisto, operato tramite leggi fiscali che portino alla redistribuzione del reddito, e' l'unica strada per uscire dalla crisi che ancor prima che economica e' sociale.""

Il fatto è che in Italia è già pieno di patrimoniali.

Comunque anche se si facesse un'altra patrimoniale, il gettito che si ricaverebbe dal punto di vista macroeconomico sarebbe irrilevante. Una nuova patrimoniale avrebbe solo effetti simbolici (che pure sarebbero importanti in tempi di crisi), ma non risolverebbe niente.


""Questo e' cio' che credo fermamente ed il motivo per cui in casa mia, nel mio lesbokibbutz, non esistono privilegi se non in relazione dell'anzianita' o allo stato di salute che' le persone piu' anziane e meno sane hanno bisogno di piu' cose.""


Non si tratta di privilegi, perchè se il mercato funziona (in Italia purtroppo succede raramente perchè siamo una stato corporativo) i soldi si guadagnano con il lavoro e l'inventiva:.


""Quando facevo la Escort erano altri tempi e la mia coscienza era un po' diversa. Se fossi la stessa di allora credo che adesso sarei a cena con qualcuno e molto piu' ricca di quanto io sia. :-)))""

Non lo metto in dubbio, perchè non ho mai dubitato sulla tua assoluta moralità.

Il problema è un altro: far funzionare la macchina produttiva.

Se l'Italia negli ultimi decenni ha avuto una crescita piatta, una delle cause è stata l'alta tassazione. Su pressione dei sindacati e della sinistra per anni si sono premiati i fannulloni, mentre chi creava ricchezza veniva attaccato come uno sporco capitalista

La maggior parte delle persone preferisce lavorare meno se quasi tutto finisce in tasse.

Una delle cause per cui negli ultimi anni le social democrazie sono entrate in crisi è stata l'alta tassazione. Tanti imprenditori di talento hanno abbandonato questi paesi per spostarsi dove le tasse erano più basse.

La ridistribuzione dei redditi è importante, ma per salvarsi dalla crisi bisogna umentare il numero dei barattolini di nutella.

Con le tue proposte il numero di barattolini di nutella si ridurrà drasticamente, perchè non si investe se il grosso del lavoro finisce in tasse, e questo peggiorerà la vità a tutti: in primo luogo ai più poveri.

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Davide, hai fracassato le palle.
Hai fatto una domanda, io ho risposto: dato che oggi la classe media e' in via d'estinzione e la ricchezza e' divisa sempre piu' fra una massa di persone che possiedono poco ed un'elite che possiede ENORMEMENTE tanto, la soluzione per ricreare la classe media (che e' quella che poi consuma in massa) e' quella di LIVELLARE.

A'LIVELLA, Davide... finalmente A'LIVELLA.

Quella che ovviamente i privilegiati, l'elite, non vorrebbe, ma che sara' inevitabile.
Non li leggi i segni, Davide?

A'LIVELLA si avvicina. :-)

Adesso per cortesia chiudi col discorso che diventi patetico.
Ti ho detto: non votare per me e sei a posto. :-)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Eccoli qua i veri mostri...

Eccoli qua...

Di questi, pero', non dicono ne' nome ne' cognome.

http://it.notizie.yahoo.com/9/20090326/tit-abusi-torino-violenta-la-figlia-per-8968993.html

davide ha detto...

Distinta Chiara,


""Di questi, pero', non dicono ne' nome ne' cognome.
http://it.notizie.yahoo.com/9/20090326/tit-abusi-torino-violenta-la-figlia-per-8968993.html""

Nel degli incesti non si possono pubblicare nomi e cognomi dei violentatori a tutela delle vittime.

Chi ha subito l'incesto, in questo caso addirittura dal padre e dal fratello, subisce un trauma gravissimo. Un modo per guarire questo trauma è quello di far dimenticare alle vittime questi episodi.

Se si dicono i nomi dei padri violentatori si verrebbero a sapere anche i nomi delle figlie violentate.

Questo potrebbe essere un grosso problema, perchè c'è il rischio che vengano marchiate a vita.

Ciao Davide

davide ha detto...

Distinta Chiara,


""allora tutto crolla nel caos istituzionale e davvero non sara' tanto improbabile veder spuntare quei forconi che ti fanno tanta paura.""

Poichè non è la prima volta che dici che ho paura dei forconi, voglio precisare alcune cose.

Io non ho paura dei forconi per me, ma semmai per i più deboli.

Io sono di una famiglia benestante, come ce ne sono tante in Italia, e faccio il dipendente pubblico: ti ricordo che siamo in tre milioni e mezzo in Italia e, come disse giustamente a suo tempo il saggio amico Baudelaire999, siamo la corporazione più forte e numerosa che c'è in Italia.

Ti ho detto quanto sopra per farti capire che nessuno con i forconi verrà mai a cercare me.

Però ti garantisco che quelli con i forconi non vanno neanche a cercare i veri potenti.

Ti ricordo che alcuni mesi fa la rabbia dei sottoploretari napoletani si è scatenata contro i campi rom (vai campi sono stati dati alle fiamme), solo perchè qualcuno ha diffuso la falsa notizia che una ragazzina zingara avrebbe tentato di rapire un bambino. Però nessuno si è mai sognato a Napoli di dare l'assalto alle ville corazzate dei boss della camorra, perchè tutti sanno che se dici una parola contro di loro ti mandano di notte i loro scagnozzi a strapparti gli occhi.

Ti ho fatto l'esempio sopra perchè se la situazione dovesse precipitare irreparabilmente, i veri potenti scatenerebbero l'odio popolare contro i più deboli, come gli zingari o gli extracomunitari.

Per questo credo che fai un grosso errore quando citi i forconi con leggerezza.

Ciao Davide

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics