mercoledì 18 febbraio 2009

18
comments
Grazie Benigni


Anche se credo lo abbiano gia' visto tutti, vorrei che questo documento per la difesa della dignita' dell’amore omosessuale restasse nel mio diario come una delle pagine piu' belle della Televisione italiana, e del repertorio di Roberto Benigni.

«È una storia incredibile che va avanti da millenni. Gli omosessuali non sono fuori dal piano di Dio. Di peccati c’è solo la sutpidità. Per rendere l’idea dell’assurdità e ridicolaggine, ricordo che gli omosessuali sono stati seviziati e morti nei campi di concentramento perché amavano un’altra persona. Mettiamo che un eterosessuale si innamori focosamente di una persona dell’altro sesso, e a un certo punto lo prendono, lo torturano e lo uccidono perché si è innamorato. Tanti omosessuali sono stati torturati perché amavano un’altra persona, lasciate stare il sesso. È incredibile che si parli ancora degli omosessuali così, con questa incredibile rozzezza. Sono persone che si amano, non è che per colpa loro finisce la razza, come dice qualcuno. Nella storia dell’umanità ci hanno fatto doni enormi, ed è il sentimento dell’amore che caratterizza gli omosessuali. E quando c’è l’amore tutto diventa grande. Nemmeno la fede rassicura, l’unica cosa che rassicura è l’amore».


Sanremo 2009 - Roberto Benigni - Omosessualita... by SuperPop2005

18 commenti :

Mister_NixOS ha detto...

Non posso che plaudire.
Perdonami Chiara se ti copio l'idea, ma replico quanto hai fatto, sul mio blog.
Ciao!
Mister_NixOS

A-Woman A-Man ha detto...

Ogni tanto, nella rai radiotelevisione dell'italia del vaticano, passa qualcosa di decente.

Anonimo ha detto...

La cosa sconfortante è che in questo paese, nel 3°millennio, gli omosessuali siano costretti a reclamare dei diritti costituzionali.
Ho sentito l'intervento di Benigni alla radio. Erano anni che non mi strappava risate (amare) e consenso.
Eccellente.

simona_rm

meggy ha detto...

ti scrivo come ha commentato un cliente del ristorante dove lavoro la performance di Benigni : " è facile fare televisione parlando male degli altri....". E non aggiungo altro, la frase si commenta da sola.....:(

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Simona_Rm: Erano anni che non mi strappava risate (amare) e consenso.
Eccellente.


Si', per me e' stata la stessa cosa, soprattutto nella parte dedicata alla satira politica.


@ Meggy: ti scrivo come ha commentato un cliente del ristorante dove lavoro

Se per caso fai servizio ai tavoli, spero tu gli abbia sputato nel piatto. :-)

davide ha detto...

Distinta Chiara,

Begnini è un grande. Però vorrei far notare che la sinistra continua a dire che in Italia non c'è libertà di parola e non esiste trasmissione televisiva dove non si prenda, giustamente, per in giro il Berlusca: san remo anno zero, l'infedele, ballarò, sette e mezzo, che tempo fa ecc. Mi fermo qui altrimenti dovrei scrivere dieci pagine.


Ciao Davide

meggy ha detto...

La tentazione era forte....

meggy ha detto...

@Davide i programmi che tu citi sono programmi che la maggior parte degli italiani non guarda quindi Berlusca e company non dicono nulla. Sono programmi ad alto contenuto tecnico e quelli che votano Berlusca e Co. non capirebbero molto.Invece quello che ha fatto Benigni è satira, e la satira grazie a Berlusca e co. non esiste nella tv italiana perchè potrebbe smuovere troppo le coscienze e c'è il rischio che anche quelli che votano Berlusca capiscano e non lo votino più.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

e c'è il rischio che anche quelli che votano Berlusca capiscano e non lo votino più.

Non temere Meggy. Questo rischio non c'e'. Quelli non capiscono una beata fava. Fidati. :-)

davide ha detto...

Cara Meggy,

""Davide i programmi che tu citi sono programmi che la maggior parte degli italiani non guarda quindi Berlusca e company non dicono nulla. Sono programmi ad alto contenuto tecnico e quelli che votano Berlusca e Co. non capirebbero molto.""

IO voto Berlusca e i programmi che ho citato sopra (anno zero, l'infedele, ballarò ecc.) li guardo quasi sempre: naturalmente avendo un cervello di coccio non capisco niente di quello che dice Floris, Santoro, Fazio o la Gruber.

Ciao Davide

meggy ha detto...

Caro Davide

Non vorrei essere indiscreta e sgarbata ma come si può sostenere una simile visione della vita come quella di Berlusconi, a maggior ragione da una persona come te che da quello che dici ti informi? Io non capisco...sarà la mia visione ristretta non dico da donna di sinistra perchè nella sinistra attuale non mi riconosco ma la visione di chi non crede nei valori che Berlusconi vuole trasmettere.

davide ha detto...

Cara Meggy,

""Non vorrei essere indiscreta e sgarbata ma come si può sostenere una simile visione della vita come quella di Berlusconi, a maggior ragione da una persona come te che da quello che dici ti informi?""

Non so quale visione della vita (ammesso che ne abbia una) abbia il Berlusca. Lo voto solo perchè è lo strumento più efficace per tenere lontana la sinistra dal governo: non amo Silvio ma detesto la sinistra (Berlusca è solo il male minore).

Ciao Davide

Gio ha detto...

Non vorrei raffreddare i vostri entusiasmi ... ma secondo me la performance di Benigni è stata di una BANALITA' sconcertante.
Non c'è bisogno di un genio per affermare che I GAY SONO COME GLI ETERO.
Non c'è bisogno di dover tirare in ballo un SUBLIME SCRITTORE per dimostrarlo.
Non c'è bisogno di esaltare l'eccezionalità di pochi gay, bisogna sottolineare la stupenda normalità di MILIONI di gay.
La parte migliore dell'intervento è quella in cui si tenta di far sentire leggermente in colpa gli imbecilli che vogliono negare l'amore al prossimo, crimine tra i più meschini.
Non è Benigni a essere un genio, è chi discrimina ad essere SERIAMENTE in deficit di intelligenze, coscienza e sensibilità.

Omnia munda mundis

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Non è Benigni a essere un genio, è chi discrimina ad essere SERIAMENTE in deficit di intelligenze, coscienza e sensibilità.

Non condivido il giudizio su Benigni, ma amche questa e' una tesi da considerare.

Non e' detto che le due cose non vadano in sincronia.

Gio ha detto...

Benigni mi piaceva moltissimo, ultimamente un meno ... ma riconosco di aver scritto molto male quel messaggio.

Il concetto è questo: nessuno è un genio perchè 'difende' la causa degli omosessuali, sono dementi quelli che discriminano.

Purtroppo quando il discorso va a finire sulla 'discriminazione' (sessuale, razziale etc. etc..) perdo la mia consueta flemma e il rischio di esprimermi male sale ripidamente :-/

La prossima volta prima di scrivere conterò fino a mille, in tedesco ;-)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

conterò fino a mille, in tedesco

Ach! :D

Donna Cannone ha detto...

mah. Diffido delle uscite di questo giullare di corte, che certamente si starà rivolgendo a qualch lobby di cui vuole l'appoggio o lo ha avuto.
Concordo con chi prima di me ha scritto che la stupidità sta nella discriminazione, e non solo dei gay- e che centinaia osannino benigni per questo episodio testimonia del livello ridicolo di assenza di civiltà e cultura in cui siamo immersi

Annarita ha detto...

Sono d'accordo, Chiara. L'intervento di Benigni è una delle migliori pagie, scritte dalla televisione di stato.

L'omosessualità è assolutamente nel piano della Natura, solo gli stupidi pensano il contrario.

Basta sapere quante specie viventi nel REGNO ANIMALE lo sono.

Cito da wikipedia:

Un crescente numero di studi e documentari sembrano provare che l'omosessualità negli animali sia piuttosto diffusa. Negli ultimi quindici anni sono stati documentati comportamenti omosessuali che vanno dai giochi sessuali al crescere la prole "adottiva" in coppie omosessuali in circa 450 specie, sia in cattività che in ambiente naturale. Questi comportamenti sembrano diffusi tra insetti, uccelli e mammiferi (in particolare delfini e pecore), e soprattutto tra le scimmie antropomorfe.

Questi studi potrebbero portare argomentazioni contro una delle obiezioni che è sempre stata mossa agli omosessuali, cioè che l'omosessualità sarebbe "innaturale". Se così fosse gli animali avrebbero comportamenti innaturali, una tesi difficile da sostenere.


Baci, Chiara, e complimenti per il tuo stupendo blog, che fa informazione libera e indipendente nel senso migliore del termine.
annarita

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics