giovedì 29 gennaio 2009

44
comments
La sindrome del legislatore incompetente

Quando ne discutevo in questo blog, due anni fa, pochi conoscevano il significato del termine stalking. Per conoscerlo occorreva esserne state vittime ed io, purtroppo, lo sono stata. Sia nel mondo reale, fatto su cui voglio mantenere riserbo, che in questa dimensione virtuale. Nessuno puo' veramente capire fino in fondo, se non ha subito le "attenzioni particolari" di un molestatore assillante, cosa significhi essere costantemente nel mirino di qualcuno che, per ossessione o per vendetta, ha dedicato la propria vita per rovinare quella della sua vittima. Nessuno puo' veramente capire fino in fondo, se non e' stata vittima di stalking, cosa significhi "aver paura" al punto di essere costrette a fuggire, abbandonando luoghi, persone, lavoro ed abitudini alle quali si e' affezionate, nel tentativo di trovare rifugio altrove, senza per altro aver mai la certezza di essere completamente al sicuro.

Fino a pochi anni fa, considerare sia lo stalking sia lo stupro effetti di una pulsione stimolata dall'avvenenza della vittima, faceva parte della tipica "cultura maschilista italica". Per cui, chi subiva doveva non solo sentirsi in parte "colpevole" ma, addirittura, esserne lusingata. Ricordo la volta che, volendo denunciare il mio persecutore, il poliziotto al commissariato, che ovviamente non capiva a cosa mi riferissi, compilando il verbale mi rispose: "Suvvia, non ne faccia un dramma, dopotutto e' solo un corteggiatore che si e' innamorato di una bella signorina".

Finalmente, oggi, anche in Italia viene approvata (per il momento solo alla Camera) una legge che punisce il reato di stalking. Finalmente, e lo dico riconoscendo un merito all'attuale governo nonostante non attiri le mie simpatie, anche in Italia e' stato fatto un grande passo di civilta' nella direzione della difesa di chi e' oggetto di tale violenza. Una violenza che colpisce in larga parte le donne. Se la legge verra' approvata anche in Senato, e verra' promulgata, chi sara' riconosciuto colpevole rischiera' fino a 4 anni di galera.

Almeno sulla carta...

Si' perche' in un reato come lo stalking, per provare la colpevolezza dell'eventuale persecutore, le intercettazioni diventano indispensabili ma, come si sa, queste. se passera' la nuova legge in materia d'intercettazioni, non potranno essere effettuate per reati che prevedono pene inferiori a 5 anni. E cosi', ancora una volta, quelli che stanno al governo hanno dimostrato di non aver capito una beneamata fava.

Pero' si deve apprezzare almeno il fatto che l'intenzione c'era, ed era buona. Peccato solo che i legislatori siano in mala fede oppure totalmente incompetenti.

44 commenti :

Unforgiven82 ha detto...

Come non sottoscrivere il fatto che a volte non si capisca quanto può infastidire un "corteggiamento" che invade quasi totalmente la tua vita? Bisognerebbe capire (soprattutto noi maschi) che è un pò come diceva Sun Tzu. Bisogna sapere quando combattere e quando lasciar perdere. Il confine tra un "ti penso" e "ora sei mia" sembra enorme...ma sta tutto in un termine: stalking (per l'appunto).

fabio r. ha detto...

dispiace cmq che ad una buona idea (ottima come in questo caso) che fa sperare in un rinsavimento delle menti politico-istituzionali segue spesso (sempre?) un'azione uguale e contraria che praticamente annulla la buona idea..
bah...

Marco Bastianello ha detto...

Ho sempre avuto delle perplessità su un reato come questo, non contando poi il rischio di fare leggi tagliate coll'accetta sull'onda dell'emozione o della cronaca che creerebbero più che altro qualche mostro da sbattere in prima pagina per quietare il popolo. Mai come in questo caso le parole andrebbero pesate con attenzione, in modo che la legge possa essere applicabile solo dov'è giusto che lo sia. Se ce l'hai mi dai il link al testo della proposta?

Errante ha detto...

Ma una cosa giusta, almeno per sbaglio, riescono a farla i nostri strapagati politici?

davide ha detto...

Distinta Chiara,

almeno l'intenzione (dei nostri governanti) è buona, ma sarebbe un peccato se questa proposta di legge venisse depotenziata per i motivi che hai detto.

Ciao Davide

Stalker ha detto...

Mi dispiace, ma studiando da un po' criminologia sapevo già che cos'è uno stalker.
Il problema è che.. lo sono anche.

Amo tantissimo una ragazza che non mi permette di vederla, nè di contattarla.
Per questo le ho inviato a casa dei regali e delle lettere, per invitarla a uscire con me e trovare una soluzione decente al problema, perchè il suo silenzio mi stava e mi sta uccidendo.
Le voglio davvero bene, e essere descritto come un potenziale "malato di mente" che può causarle dei problemi mi fa star male.
Mi ha denunciato e in caserma i carabinieri per farmi capire "meglio" il fatto che dovessi lasciarla stare mi hanno anche picchiato..

Ora, potrei anche capire se fossi davvero un mostro malintenzionato, ma così non è e la ragazza in questione mi evita.. per stare con degli sfigati pazzeschi che più volgari non si può..

Ora.. posso rischiare io 4 anni di galera perchè ho scritto delle lettere a una ragazza che potrebbe facilmente evitare di farmi soffrire semplicemente scrivendomi o contattandomi..??
Oppure, sì, potrei anche evitarla.. ma come al solito sei iperschierata da una sola parte..
Hai idea del dolore che sto passando?? Hai idea della disperazione? Dello stress? Della rabbia??
Tutti questi sentimenti non mi lasciano mai.. e per farli smettere basterebbe un po' di comprensione..

Ma merito di essere trattato come un cane, perchè sono un maschio, no??

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Stalker: non so se questa sia una provocazione, un commento fake tanto per stimolare la discussione, comunque provo a risponderti, e dato che scrivi da "anonimo" senza usare un account specifico, quindi potresti essere chiunque con un nick improvvisato, ti rispondero' una sola volta.

Amo tantissimo una ragazza che non mi permette di vederla, nè di contattarla.

Si vede che non le piaci, oppure ha un altro, oppure e' lesbica. Comunque son fatti suoi.

Per questo le ho inviato a casa dei regali e delle lettere, per invitarla a uscire con me e trovare una soluzione decente al problema, perchè il suo silenzio mi stava e mi sta uccidendo.

Quale problema? Non vedo problemi. Vedo solo una persona ossessionata di un'altra. Una persona che ha deciso cio' che non aveva il diritto di decidere.

Le voglio davvero bene, e essere descritto come un potenziale "malato di mente" che può causarle dei problemi mi fa star male.

Per volersi bene si deve essere in due. Se questo tu non lo capisci significa che non le vuoi bene, oppure non ci stai con la testa.

Mi ha denunciato e in caserma i carabinieri per farmi capire "meglio" il fatto che dovessi lasciarla stare mi hanno anche picchiato..

Se sei stato picchiato, potevi denunciare loro. Ma sul fatto che tu dovessi lasciarla in pace avevano ragione.

Ora, potrei anche capire se fossi davvero un mostro malintenzionato, ma così non è e la ragazza in questione mi evita..

Tu non te ne rendi conto, ma lei ti vede davvero come un mostro e piu' continuerai a tampinarla piu' lei avra' paura di te. Vuoi questo? Se vuoi veramente questo, quindi desideri spaventarla, significa che non la ami, come dici tu, e sei davvero malato.

per stare con degli sfigati pazzeschi che più volgari non si può..

E a te cosa frega? Sono fatti suoi con chi sta. Oppure desideri controllare la sua vita, le sue amicizie? Chi sei tu per giudicare quali siano i tipi giusti per lei?

Ora.. posso rischiare io 4 anni di galera perchè ho scritto delle lettere a una ragazza che potrebbe facilmente evitare di farmi soffrire semplicemente scrivendomi o contattandomi..??

No, li rischi perche' continui a romperle i coglioni dopo che lei ti ha detto NO.

Oppure, sì, potrei anche evitarla..

Ecco, si', evitala e cercati altri interessi.

ma come al solito sei iperschierata da una sola parte..

Dovrei forse schierarmi con chi perseguita una persona?

Hai idea del dolore che sto passando??

Frega nulla... fidati.

Hai idea della disperazione?

Men che meno...
Non frega niente a nessuno.

Dello stress? Della rabbia??

Ecco, di questi ultimi sentimenti dovresti parlarne al tuo terapeuta. Ne hai uno?

Tutti questi sentimenti non mi lasciano mai..

Se inizi a sentire "le voci" allora sei messo male.

e per farli smettere basterebbe un po' di comprensione..

Oppure una bella cella imbottita.
Che comprensione vuoi avere?

Ma merito di essere trattato come un cane, perchè sono un maschio, no??

No, meriti di essere trattato per quello che sei: uno stronzo rompicoglioni.
Oppure come un malato, se ammetti di esserlo e ti affidi alle cure di qualcuno.

Non mi sorprende, da cio' che hai scritto, che la ragazza preferisca "gli sfigati" a te. Comunque dubito che ti renderai conto del perche' lei sfugga, anche se inizio a credere che, da tutto cio', tu ne tragga un perverso piacere.

Addio.

Anonimo ha detto...

...
Non era una provocazione.
E' tutto vero.

che, da tutto cio', tu ne tragga un perverso piacere.

Questa frase condensa tutto.
Non ne traggo nessun piacere, anzi, il dolore è così forte che, come vedi, non dormo la notte..
Capisco che.. per te che hai subito un'esperienza del genere io possa sembrare un mostro da rinchiudere, ma credimi..

Non ha senso continuare a quanto vedo, sembra che tu dia per scontato che sono una specie di mostro e che merito di soffrire o di essere messo in cella o curato..
Invece ti dico che questo non serve a nulla, non risolve niente, se vuoi posso spiegarti nel dettaglio perché.

Quando dico sfigati, intendo dei veri sfigati, delle vere persone superficiali.. me ne sbatto dei tuoi giochi di parole semplicemente perchè li riconosceresti anche tu alla prima occhiata e li insulteresti anche peggio di me.. ne sono sicuro.. e intendo strasicuro..
Lungì da me controllare la vita della persona che amo, non intendevo questo.. Intendevo dire che essere ostracizzati per delle persone che non ti vogliono veramente del bene solo per riempirsi di alcol e fare delle stronzate, mi offende e mi dispiace per lei, quindi mi brucia due volte.. Gliel'ho detto più volte, che per quanto mi facciano schifo i suoi "amici" non mi permetterei mai di dirle chi frequentare, perché non mi permetterei mai di violare la sua libertà di scelta e anche perchè dato che amo il suo sorriso e la sua vitalità, non gioverebbe nemmeno a me.. Se mi brucia tanto è che per anni ha usato la scusa "gli amici si scelgono".. tranne poi buttarsi tra le braccia di chiunque, anche sconosciuto..

Va bene, se sono malato perché amo una persona, dovrò accettare di essere "malato"..
Tanto per essere più chiari, non le ho mai chiesto di essere la mia ragazza o la mia sposa, mai forzata a fare nulla.. solo che ho davvero bisogno di lei.. un qualsiasi contatto va bene..

Il fatto che tu dica
Men che meno...
Non frega niente a nessuno.
mi butta completamente giù.. sembra che, dato che sono uomo, debba prendermi la briga di risolvere tutti i mali del mondo, che tutti i mali del mondo siano causati da me, che debba preoccuparmi al minimo segnale di sofferenza del mio prossimo.. ma che non possa soffrire neanche di striscio, tanto io non ho un'anima.
Ma allora, se non ho un'anima..


Mi hai risposto esattamente come mi aspettavo.
Certo, io non mi rendo conto che le sto rompendo i coglioni, anzi ne traggo un perverso piacere, no??
Sono un mostro, no??

Oppure mi accorgo benissimo che sto rompendo, ma il bisogno di vederla è più forte..
E a parte gridare strenuamente che non sono un mostro a una ragazza più che superficiale, che nonostante la sofferenza che mi ha causato con le sue bugie e la sua indifferenza non ho cattive intenzioni di nessun tipo.. Non so che altro fare..

Che ne dici, mi uccido?? Tanto per te sono comunque feccia a questo punto, no??
Mi piacerebbe però poi sentire la psicologia spicciola che persone come te userebbero per motivare il mio suicidio..

Ora me ne vado, non vorrei che tu mi denunciassi per molestie..

Ti chiedo comunque scusa, non volevo darti disturbo e non volevo insinuare che non capisca che cosa si deve provare a essere molestate, quello che mi fa più rabbia è che si guardi sempre e solo la faccenda da uno e un solo lato.. La realtà è che dall'altra parte c'è una persona che soffre, non un malato.. il che non giustifica un comportamento assillante, a questo ci arrivo anch'io, per questo mi limito a scriverle 2-3 volte l'anno, anche se, ad essere sincero, quando mi ha denunciato le stavo scrivendo un giorno si e un giorno no..
Ma il fatto che tu dica, anzi, che tu sia certa che dall'altra parte ci sia un malato di mente, sembra giustificare qualsiasi comportamento.. questo invece è accettabile..

Perdonami se puoi per lo sfogo.

Errante ha detto...

Anonimo, se non sei un fake, dai retta a Chiara.

Se non riesci a non dimenticare quella ragazza dopo così tanto tempo hai davvero un problema.
Se sei stato sincero il tuo è un disturbo ossessivo che potrebbe portarti a fare del male a te stesso o ad altri.
Non te ne rendi conto, adesso, ma è così, fidati.
Per la salute della tua mente e del tuo corpo devi ricorrere al più presto all'aiuto di un terapeuta.
Non c'è da vergognarsene. La mente ha bisogno di cure quanto il corpo.
Non aspettare, fallo al più presto e non pensare al suicidio come via di uscita. Rischi solo di aumentare i tuoi guai in quel modo.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ errante:

Guarda, la mia sensazione e' che si tratti di un fake. Nessuno stalker si renderebbe conto di esserlo e lo verrebbe a scrivereproprio qui.
Il modo che ha di proporsi e di mascherare il suo IP, indica che non e' "uno appena arrivato" e, dai termini che usa e dalla costruzione delle frasi, mi ricorda moltissimo un tizio pieno di problemi, un po' patetico, che si firmava con Io_**** (agli asterischi sostituisci un nick qualsiasi) e che ogni tanto incontravo qua e la' per il web.

Avra' 12.000 nick. Gira in Second Life e nei forum di tutti i tipi, compreso il suo preferito: quello dei puttanieri. Potrei scommettere che si tratta di lui. In questo caso Io_stalker.

Credo che in fondo, la vera ossessione, il tipo, l'abbia per la sottoscritta dalla quale non riesce a staccarsi.

E' malato (e lo sa), ma a quanto pare "mammina" l'ha confinato in una stanza con un PC dove in pratica passa l'intera sua vita creando nickname e scrivendo cazzate sfogando la sua frustrazione.

davide ha detto...

Distinta Chiara,

""Il modo che ha di proporsi e di mascherare il suo IP, indica che non e' "uno appena arrivato" e, dai termini che usa e dalla costruzione delle frasi, mi ricorda moltissimo un tizio pieno di problemi, un po' patetico, che si firmava con Io_**** (agli asterischi sostituisci un nick qualsiasi) e che ogni tanto incontravo qua e la' per il web.""

Mi hai fatto venire una grossa coriosità: poichè non può essere il nick io_tu_noi_voi_essi (perchè con te aveva un rapporto di grande simpatia), credo che si tratti del nick IO_ME con cui avevi a suo tempo litigato. Premetto che a me quel nick non stava antipatico e aveva anche detto delle cose buone.

Per il resto concordo che si trattava di un nick fake anzichè di un vero stalker.

Ciao Davide

Errante ha detto...

Chiara, prendo atto di quello che mi dici.
Non ho modo naturalmente di verificare (e nemmeno molta voglia).
In ogni caso questo falso "stalker" ha dei problemi veri che farebbe bene a curarsi.
Qualunque sia l'oggetto della sua ossessione.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Davide: Io tu noi voi eccetera e Io_**** erano la stessa persona.

Il tipo recitava ogni volta una parte diversa. Voleva avere un contatto con me ad ogni costo. In Second Life, ad esempio, me lo sono ritrovato davanti un paio di volte ed una era con un avatar femminile (che io ho sgamato quasi subito).

Questo stalker me lo ricorda. Forse e' lui, forse non e' lui. In ogni caso la patologia pare la stessa.

PS: a tal proposito dico che molti maschietti si affannano a recitare parti da donna, ma se sapessero quanto sono ridicoli e riconoscibili, forse si dedicherebbero ad altri giochini. Si vede che "in giro" esiste una forte componente omosessuale latente che la gente sublima creandosi un personaggio femminile in Second Life oppure nei tanti forum.

Claudio ha detto...

"[...] il poliziotto al commissariato, che ovviamente non capiva a cosa mi riferissi, compilando il verbale mi rispose: 'Suvvia, non ne faccia un dramma, dopotutto e' solo un corteggiatore che si e' innamorato di una bella signorina'". Ecco un esempio del tipico fascismo della divisa.
Una frase che riassume tutto: viltà, sessismo, gallismo, indifferenza, tutti amplificati negli esecutori del potere.
E spero vivamente che lo stalker qua sopra sia davvero un fake, altrimentri ho una persona in più da deprecare.
"Le voglio davvero bene, e essere descritto come un potenziale "malato di mente" che può causarle dei problemi mi fa star male", "Ora, potrei anche capire se fossi davvero un mostro malintenzionato, ma così non è e la ragazza in questione mi evita.. per stare con degli sfigati pazzeschi che più volgari non si può..", "ma come al solito sei iperschierata da una sola parte": più che dalla violenza degli aguzzini, guardatevi dal viscidume dei miti.

davide ha detto...

Distinta Chiara,


""@ Davide: Io tu noi voi eccetera e Io_**** erano la stessa persona.""

Io non credo che fossero la stessa persona, perchè ricordo che il nick
io_tu_noi_voi_essi faceva dei ragionamenti, a suo modo, coerenti.

Però io non ho la tua bravura per quanto riguarda questo argomento e forse sbaglio.

""PS: a tal proposito dico che molti maschietti si affannano a recitare parti da donna, ma se sapessero quanto sono ridicoli e riconoscibili, forse si dedicherebbero ad altri giochini. Si vede che "in giro" esiste una forte componente omosessuale latente che la gente sublima creandosi un personaggio femminile in Second Life oppure nei tanti forum.""

Non so se dipenda dall'omosessualità latente, ma credo che tutti gli uomini invidino un po' le donne.

Ricordo che quando ero ragazzino (12/13 anni circa) parlando con gli amichetti tante volte dicevamo: che bello se potessimo essere delle "strafighe"
potremmo masturbarci o scopare tutto il giorno.

Ciao Davide

Anonimo ha detto...

Veramente.. non so nemmeno chi sei.
Quindi è inutile che ti preoccupi.

Volevo solo portare il mio caso, e tu l'hai presa sul personale.

Sono già in cura da un terapeuta, ma questo serve solo ad attenuare il dolore.. mentre altre volte lo acuisce.

Posso accettare l'idea che con il mio comportamento sto causando la mia e la sua sofferenza, non posso accettare che perchè amo una persona io debba per forza essere malato di mente e che questo comporti la totale indifferenza da parte di questa persona...

"Nessuno stalker si renderebbe conto di esserlo e lo verrebbe a scrivere proprio qui."

Da quanto conosci la parola stalking..??
Da quando sei stata molestata, immagino..
Dato che da anni ho interessi in psicologia, sociologia e criminologia credo di aver scoperto e studiato questo fenomeno prima di te..
E' cominciato tutto con una telefonata oscena.
Prima avevo buoni rapporti e ci sentivamo di tanto in tanto.
Poi qualcuno le ha fatto una telefonata in piena notte.. non so altro, perchè dopo qualche giorno mi è venuta a cercare tramite suoi amici [non la vedevo da mesi..] per "risolvere la cosa una volta per tutte"..
Non bastasse la mia buona fede, non bastassero neanche i tabulati telefonici, non bastasse il fatto di aver chiarito i miei sentimenti.. questa ragazza ha deciso di tagliarmi fuori dalla sua vita.
Ero un poveraccio e lo sono ancora, e credevo che questa ragazza mi evitasse per le mie condizioni.
Per questo, oltre a conoscere lo stalking, non l'ho mai tormentata..
Ogni tanto le inviavo delle ricariche sul cellulare per invitarmi a rispondermi e uscire con me in occasione del mio o del suo compleanno.

Nel frattempo, il dolore per le mie condizioni aumentava. Perchè non ho una situazione familiare molto buona.. credo tu mi possa capire, credo che tu possa capire cosa intendo con miseria, dato che in parte riesco a comprendere il tuo odio verso di me e verso il mondo.
Allora mi sono messo a studiare, a lavorare, e a impegnarmi in mille altra attività in modo da migliorare le mie condizioni..
E' divertente che tu mi dia del puttaniere, perchè in questi anni non sono mai stato nè ho mai guardato altre ragazze, nonostante [mi dispiace per te] sia un bel ragazzo, ci siano state diverse ragazze interessate a me e comunque non abbia mai toccato una ragazza..
Sai, in questi anni, la mia vita sociale si è praticamente azzerata: tra la perdita di un lavoro e l'altro, tra una disgrazia economica e familiare, tra una notte passata a disperarmi e un'altra sui libri, la mia realtà in questi anni è stata più simile a quella di un girone infernale, per questo dentro ho una rabbia immensa e mi sento una specie di maledetto.
Ho avuto e ho tuttora la sensazione di portarmi addosso una maledizione, dato che non è che le mie condizioni siano migliorate tanto..
E questa ragazza non mi stava evitando perchè era innamorata di qualcuno o perchè credesse fossi un mostro.. Lo ha sempre saputo, e mi ha preso in giro, dato che poi ho trovato il sito e il myspace di diversi suoi "amici".. mentre io mi impegnavo e lottavo contro il mio destino per avere un futuro con lei, mentre le inviavo ricariche e la pregavo quantomeno di contattarmi, lei si stava ubriacando con un gruppo di cerebrolesi e cazzeggiando a più non posso dandosi a un particolare tipo di cultura chiamata "festin" ..
Questo mi ha fatto straincazzare, perchè se avevo lasciato perdere era perchè pensavo si stesse impegnando negli studi universitari.. in realtà credo sia fuori corso da un pezzo e abbia anche parecchi esami ancora da fare..

Allora credo che il mio comportamento degli ultimi mesi sia orribile.. perchè nonostante la rabbia non mi permettesse di dormire la notte e mi abbia fatto perdere l'ennesimo lavoro, ho usato 3/4 di quella bustapaga più la liquidazione per farle dei regali e invitarla a uscire per spiegarsi.
Nonostante conoscessi il fenomeno dello stalking e quello del comportamento assillante, nonostante sapessi il pericolo di una denuncia non sono riuscito a fermarmi, perchè tutto quello che volevo era smettere di soffrire..
Mi aspettavo che una ragazza intelligente avrebbe capito, dato che le ho raccontato per filo e per segno quello che ho passato in questi anni in parte per colpa sua, e l'ho invitata a uscire con me.
Non per forzarla a diventare la mia ragazza o la mia sposa, ripeto.. semplicemente per capire con chi avevo a che fare e mettere fine al mio dolore. Con i dati che ho ora, non credo che mi sarei innamorato di una ragazza così infantile e superficiale, questo non toglie il fatto che non le voglia bene, che non possa crescere con lei e che non possa vederla o contattarla anche per uscire a prendere qualcosa insieme..

Ripeto: il mio comportamento in questi mesi è stato orribile.
Il suo in questi anni, INGIUSTIFICABILE.

Ho deciso di lasciar perdere, perchè questa esperienza mi ha segnato nel corpo e nell'anima, perchè voglio recuperare la mia vita, perchè voglio smettere di soffrire e godermi la vita.. e perchè per me non ha più senso continuare a cercare disperatamente una mocciosetta superficiale..

Ma continuo a soffrire, perchè IO NON SONO UN MOSTRO E NON MERITAVO E NON MERITO AFFATTO QUESTO TRATTAMENTO.
In realtà tu capisci bene cosa intendo.. credo che tu possa capire perfettamente il mio dolore..
Ma per te sono un "puttaniere", perchè devi per forza associarmi a quello che ti ha importunato e a tutti gli uomini che ti hanno fatto del male..
Io non sono io in quanto io, ma in quanto appartenete a una categoria di "mostri"..


Ora dammi del "puttaniere malato di mente che sente le voci", quando in realtà voglio solo smettere di soffrire.
Addio

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Beh, a quanto pare abbiamo un nuovo attore drammatico che vuol vincere l'Oscar dell'imbecillita'.

Se non fosse che tale esemplare e' la dimostrazione vivente di cio' che da anni vado dicendo, cioe' che a tanta gente internet nuoce gravemente alla salute, lo avrei gia' indirizzato nel cestino.

E non e' neppure divertente...
Una caratteristica degli psicotici e' quella di una totale mancanza di senso dell'umorismo.

Ha detto "addio", ma vedrete che al 99% non sara' cosi'...
Ahime'. :-(

Ma cosa ho addosso per cui attiro sempre di questi personaggi? Pare che tutti gli psicopatici del web, prima o poi si riversino nel mio blog.
Alle altre ragazze che leggo mica accade...
Forse dovrei essere meno accondiscendente e mandare questa gente a fanculo senza neanche farla passare dal "Via".

davide ha detto...

Distinta Chiara,


"Alle altre ragazze che leggo mica accade..."

Questo è vero. Io leggo molti blog gestiti da ragazze, ma noto che non sono mai state importunate da psicotici: tranne me naturalmente.

Quanto allo stalker anonimo di cui sopra, non posso che consolarmi: pensavo di essere messo male io ma quello lì è messo peggio.

Ciao Davide

Anonimo ha detto...

Non ha senso..
Non ha senso..

Posso accettare l'idea che ho subito un sacco di danni mentali in questi anni PERCHE' EFFETTIVAMENTE E' COSI' (e avrei voluto vedere voi nella mia situazione..), ma non accetto l'idea che sono "malato di mente", dato che credo di ragionare molto meglio della ragazza in questione.. e anche di te..

Non mi faccio prendere per il culo da un Claudiano qualsiasi.. perchè non mi sono proclamato Dio in persona e conosco bene la mia ignoranza.. semplicemente vorrei far notare che uno non passa la sua vita dedicandosi allo studio senza scoprire la propria ignoranza.. e la banalità del male nel comportametno di tantissima altra gente incapace di affrontare la vità, la realtà, i problemi e i conflitti che la circondano in modo costruttivo.. In quanto a fascismo.. nelle lettere invitavo la ragazza a spiegare il suo comportamento e accettare quantomeno la mia amicizia o un contatto sporadico.. il carabiniere che mi ha picchiato mi ha anche detto che al posto di suo padre lui mi avrebbe murato in un pilone di cemento.. Oltre al danno..

Sì, ovvio, che continuerò a seguire il tuo blog, dato che sei interessante e molto intelligente.
Ma con questa discussione ho chiuso.
Non ho più intenzione di farmi insultare.
"Psicotico senza il senso dell'umorismo.."..
Complimenti, da una che lotta contro i pregiudizi..
Ho chiuso.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

"Psicotico senza il senso dell'umorismo.."..
Complimenti, da una che lotta contro i pregiudizi..
Ho chiuso.


No... sbagliavo.

Di senso dell'umorismo ne hai assai.

Tanto che a questo punto ho la certezza tu sia davvero un fake. :-)))

Anonimo ha detto...

^_______^

XD XD XD

Giubizza ha detto...

Secondo me si tratta di un'ulteriore legge psicotica per donnette isteriche isteriche, opportuniste, misandriche e malate mentali.
E' un'altra picconata sui già deleteri odierni rapporti umani che non farà altro che alimentare ulteriore atomizzazione sociale, diffidenza, frustrazioni e senso di paura. Farà ulteriormetne perdere la genuinità e la trasparenza del naturale rapporto umano, in particolare uomo-donna.
E' un vero schifo insomma.
Solo persone psicopatiche e malante di mente (come è malata l'attuale società in cui siamo condannati a vivere del resto...) possono ritenerla una cosa giusta.

Giubizza ha detto...

Legge malata per persone malate insomma...

davide ha detto...

Caro amico Giubazzo,

non rassegnarti, perchè se stiamo uniti possimo ancora resistere e combattere contro il CdA femminile che opprime e schiavizza noi poveri maschietti.

Ciao Davide

lucenera ha detto...

Ciao Chiara, è vero capperi salati!!! Alle ragazze non succede quello che succede a te, niente psicopatici, niente ignoranti che ignorano, imbecilli che imbellono .....stalkers, fakes, maschilisti del piffero, segaioli, uomini che si sfilano il preservativo e te lo infilano, magnaccia astiosi, cuochi infarinati......ma che c'avrai de strano???????? Possibile mai che ogni volta che leggo questo blog trovo una marea di commenti che nei blogs delle ragazze normalmente non si trovano?

Unforgiven82 ha detto...

Dunque dunque...nessuno mi ha interpellato, ma visto che ci sono i commenti disponibili dico la mia.

"Anonimo" se non è uno stalker, ma un fake, è stato comunque bravo a dare un esempio tangibile e reale di cosa voglia dire essere uno stalker. Ripeto, se non lo è, cmq è uno che conosce bene la materia.

In caso tu lo fossi davvero, dico a te anonimo, lo so che è difficile, ma devi accettare il fatto che puoi essere pure Bradd Pitt ma se una non ci sta, non ci sta. Cavolo un po' d'orgoglio! Non ti vuole e tu continui a morirle dietro per tutto sto' tempo? Posso capire un paio di settimane...ma poi non ti guardi allo specchio e pensi "ma che cazzo stai a fa'?". So che a parole è più facile e che passando ai fatti è più difficile...ma si può fare. Cmq guarda che non sei "malato" perchè ami una persona, lo sei perchè sei ossessionato da lei. Ti piace, c'hai provato, è andata male...amen. Che te frega a te quanti esami le mancano o con chi esce? Sarà pure padrona della sua vita sta' ragazza no? Che poi...amico caro...diciamocela tutta. Ormai te la sei "bruciata" sta' mano. Secondo te una si mette con un ragazzo (per quanto bello tu possa essere) che le scassa le scatole a questa maniera? Ma anche no. Dai fattene na' ragione e volta pagina!

@Chiara: lo so che ora mi tiro addosso le "ire funeste" tue e dei tuoi lettori...ma, in tutta onestà...io ho dato uno sguardo qua e là in questo tuo blog (del tutto lecito, credo, altrimenti sarebbe na' specie di cosa privata no?) e ho avuto un pò una strana impressione. Ok sembri intelligente e "cazzuta" (sembri ho detto eh, non te monta' la testa), ma se posso permettermi...non è che te la credi un pò troppo? Può darsi che io mi sbagli, ma da alcune frasi etc...boh...sembra che tu ti senta un pò troppo "in alto" a volte. Mi riferisco a cose tipo "Credo che in fondo, la vera ossessione, il tipo, l'abbia per la sottoscritta dalla quale non riesce a staccarsi"...può essere pure che sei carina (non ne ho idea visto che non t'ho mai vista, può esse pure che hai il sex appeal di Maga Magò nella realtà :P ), ma un pò più "rilassata" non sarebbe male. Il confine tra orgoglio (cosa che, personalmente apprezzo) e superbia è sottile...

Vai ora massacratemi!!!! :P

Anonimo ha detto...

Volevo farmi psicanalizzare da Lameduck, ma Chiara sul più bello mi ha rovinato il gioco..

Comunque, non credo sia una legge ingiusta, a parer mio solo scritta male.
E' ovvio che bisogna intercedere prima che un pazzo furioso non corrisposto arrivi a fare del male all'oggetto del suo desiderio, o anche a se stesso o ad altri..

Ma mi trovo in parte d'accordo con Giubazza.. se davvero il "molestatore" fosse un corteggiatore un po' inesperto e non avesse nessuna cattiva intenzione e il molestato fosse solo un pazzo isterico con manie di persecuzione..??
In quel caso una bella perizia psichiatrica a entrambi io non la toglierei.. magari può anche essere utile ad avvicinarli, non si sa mai, da cosa nasce cosa.. ;)

Beh, mi hai fatto ridere per un po'..
A te capire se stavo giocando alle tue spalle o se sono talmente disgraziato che l'intera vicenda è così ridicola che fa ridere anche me.. Lo dico perchè voglio continuare a ridere sotto i baffi, ma non voglio togliermi il gusto del mistero.. Mhahahah!! ^__^
Ora, se indovini anche chi sono, sciapò..
[Comunque no, della tua storia non sapevo niente e non solo lo_stalker..]

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Mi riferisco a cose tipo "Credo che in fondo, la vera ossessione, il tipo, l'abbia per la sottoscritta dalla quale non riesce a staccarsi"...può essere pure che sei carina (non ne ho idea visto che non t'ho mai vista, può esse pure che hai il sex appeal di Maga Magò nella realtà :P ), ma un pò più "rilassata" non sarebbe male.

L'attrazione in internet non puo' assolutamente essere dipendente dall'aspetto fisico reale. Cio' che attrae, in questa dimensione, e' il film che ogni persona proietta dentro di se' e l'immagine che concretizza riguardo a cio' che si attende ci sia dall'altra parte dello schermo.

A parte qualche dettaglio sui capelli e sugli occhi, non ho mai parlato del mio aspetto fisico. Capelli neri e occhi chiari possono appartenere anche a Nessie, ma sicuramente ciascun* si sara' fatto un'idea precisa in base alle "corde" sue intime che i miei scritti sono andati a sollecitare.

Quindi, cortesemente, non accusarmi di colpe che non ho.

Che qualcuno, pero', possa essersi attaccato a me in modo morboso non lo invento ma lo capisco dai messaggi che mi giungono (o che mi sono giunti in passato) e che molte volte non ho pubblicato ritenendoli, appunto, completamente estranei al contesto di questo mio diario.

Marco Bastianello ha detto...

@Giubizza: il rischio di un uso femminista (in senso squisitamente negativo di "orientato alla prevaricazione delle donne sugli uomini") di una legge che regola un argomento dai confini per sua natura sfumati, c'è. Ma il considerare una donnetta isterica ogni vittima di stalking reale, immaginato o semplicemente gonfiato dall' ansia è l'altro estremo della caccia al maschio violento. Secondo me l'errore è quello di accomunare il potenziale rischio per l'incolumità al concetto ben più vago e solitamente meno drammatico di "molestia" nella stessa legge.
E' più che altro una questione di giudizio, una faccenda che va gestita senza ideologie e caso per caso. L'approccio "tagliamogli il pene" non è consigliato.

@anonimo stalker. Potresti essere un bravo attore o un campione di sincerità. Sono d'accordo che un uso distorto della legge potrebbe non distinguere tra un innamorato fastidioso e un potenziale assassino. In ogni caso, se ciò che hai scritto è vero, a prescindere se tu abbia o no commesso reato, sarebbe il caso che ti calmassi un poco: sei piuttosto affamato d'attenzione (più del sottoscritto, per intenderci) e vivi tutta la vicenda con troppo trasporto e dispendio d'energie, il che è comprensibile ma non ti fa certo bene. Se invece sei un attore, dovresti riflettere sull'immane quantità di tempo da perdere a tua disposizione: che giro complicato e astruso per farsi una risata, suvvia!

In ultimo, mi lascia basito la quantità incongrua di pseudo-diagnosi psichiatriche ricorrenti nei commenti e aventi palese e unica funzione di dare semplicemente forza al discorso quando non di squalificare categorie, persone, comportamenti, ecc. Anche da parte della padrona di casa: Chiara, sarai anche stata esasperata da mille motivi, ma bollare l'ennesima opinione opinabile come frutto di pazzia non è certo un atteggiamento compassato e immune alle critiche altrui (specie se strumentali). E in ogni caso passi per verbalmente violenta. Disciminazioni o battutacce sarcastiche basate sulla religione o sulla cultura, oppure sul mestiere o sulle scelte sessuali sono giustamente malviste. E' un buon motivo per passare direttamente a rinfacciare stati mentali?

Pinocchio ha detto...

Scrivi lo Stalker doveva denunciare i Carabinieri visto che lo avevano picchiato, con un tono come per dire non me ne può fregare niente, oppure mi è totalmente indifferente. Credo che i CC se sono arrivati a fare una cosa illegale (che in ogni caso è la sua parola contro la loro) era solo per tutelare la ragazza. Quando è successo a te se ne sono fregati? E se qualcuno avesse menato in tua presenza lo Stalker tu avresti testimoniato contro i CC? Il Carabiniere intelligente utilizza quello che è nelle sue possibilità per arrivare a tutelare la persona, quando va oltre commette reato e secondo me uno lo farebbe solo per qualcuno importante, quindi si deve premiare i CC in questione che senza conoscere la ragazza si son fatti parte in causa.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Scrivi lo Stalker doveva denunciare i Carabinieri visto che lo avevano picchiato, con un tono come per dire non me ne può fregare niente, oppure mi è totalmente indifferente

Lo stalker ha confessato di essere un cazzone che scherzava per provocare. L'avevo gia' sgamato. Il suo atteggiamento ed il suo racconto erano talmente assurdi che, ovviamente, persino il "pestaggio" era una cazzata.

Te lo dico perche' sugli stalkers, quelli veri, mi sono fatta una cultura. Nessuno stalker si renderebbe conto di esserlo. Nel momento in cui se ne rende conto significa che e' guarito e non ci scherzerebbe sopra in un blog, perche' saprebbe il male che ha causato.

Pinocchio ha detto...

Se scherzava, e ho forti dubbi, allora era per far arrabbiare te.... sapendo che eri già stata oggetto di certe attenzioni. Però non hai risposto alle mie domande....e son curioso. Scusa Chiara ma non conoscevi nessuno che giocasse a baseball:-))

PS se a me qualcuno aiutasse per un problema poi sarei disposto a giurare il falso davanti a tutto, anche se per Pinocchio è semplice:-)

Bibi ha detto...

cazzarola..vuoi dirmi che dopo marcello ci siamo giocati pure questo? peccato.. prometteva così bene ma si sa "un bel gioco dura poco" (saggezza contadina..)
a.y.s. Bibi

Marco Bastianello ha detto...

Nessuno stalker si renderebbe conto di esserlo.

Ma sai che ho dei dubbi? E se fosse uno che scherza perchè buttarla sul grottesco è l'unico modo in cui lo riesce a dire?
E poi, scherzare per cento righe cento...
PS Un giorno mi spieghi perchè mai dovrebbero capitare "tutti a te" ;)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Pinocchio: Mi sa che vivi il virtuale un po' troppo seriamente. Cerca di non cadere nella "trappola" del teatrino che' se si fa per scherzare ok, ma se ogni puttanata che viene raccontata deve essere motivo di dicussione seria, tutto cio' piu' che ad una dimostrazione d'intelligenza assomiglia ad un giochino al PC dove ciascuno vuol vincere "ai punti".
Nelle mie risposte cio' che conta e' la sensazione che mi da' l'interlocutore. Se l'interlocutore non riesce a "convincermi" allora mi comporto di conseguenza. Se qualcuno viene qui a raccontarmi di essere Indiana Jones, sinceramente, lo prendo per il culo e le sue domande valgono quanto quelle di un quiz sulla Settimana Enigmistica.
Lo dico da anni: la credibilita' in internet e' tutto ed io, ahime', convivo con le "balle" che mi raccontano da quasi 10 anni.
All'inizio ci cadevo anche io, ma poi ho imparato ad affinare quel "senso" che mi indica quando qualcuno cerca semplicemente di recitare approfittando dello spazio che gli offro.
Ti assicuro che di VERI stalkers ne ho conosciuti (reali e cyber) e li so riconoscere dai pisquani e dai bimbiminkia.
Passiamo adesso alle domande:

Quando è successo a te se ne sono fregati?

Si', e l'ho ancche detto. In pratica una donna che, qualche anno fa, andava a far denuncia contro queste persone veniva trattata da cagacazzi che non gradiva i complimenti degli uomini.
Non dico che se ne siano fregati (la denucia l'hanno accettata per molestie), ma certamente non prendevano il fenomeno sul serio, come invece andrebbe preso.
Chi non ha subito lo stalking non puo' capire e tende a considerarlo qualcosa di molto meno grave rispetto a cio' che effettivamente e'.
Lo stalker non perseguita solo te, ma anche ogni persona che puo' aver contatto con te e se hai dei figli s'insinua anche con loro, spaventandoti e facendoti pensare che nessuno della tua famiglia e' al sicuro.
Ora, questi reati per essere accertati necessitano di un lavoro d'indagine serio, in cui le intercettazioni sono fondamentali, altrimenti resta la tua parola contro la sua.
Fortunatamente oggi il problema viene affrontato nel modo giusto, affiancando alla vittima qualcuno che l'aiuta a farsi ascoltare. Perche' prima, per quanto gridasse, nessuno la sentiva.

E se qualcuno avesse menato in tua presenza lo Stalker tu avresti testimoniato contro i CC?

I CC non menano la gente in presenza di testimoni. ma Se a menare lo stalker fosse stato un mio amico che avesse assistito all'atto di stalking o avesse ascoltato le parole di velata minaccia, sicuramente l'avrei lasciato menare.

Una volta un amico, che e' uomo di legge, avendo avuto esperienza di stalking, mi disse che contro certe persone l'unico metodo giusto sarebbe quello della prognosi. Ma io mi accontento che ci sia una legge che permette di tener lontano chi e' indesiderato; per qualunque motivo lo sia, cio' non ha importanza in quanto la mia tranquillita' vale piu' della sua ossessione. anche se e' ossessione amorosa della quale a me non frega una beneamata fava.

@ Marco Bastianello: E se fosse uno che scherza perchè buttarla sul grottesco è l'unico modo in cui lo riesce a dire?

Ed aspettava proprio me per dirlo?
Ci sono siti piu' terapeutici del mio.

Un giorno mi spieghi perchè mai dovrebbero capitare "tutti a te" ;)

Forse perche' mi trascino dietro un po' di malati mentali che frequentavano (e frequentano) forum da malati mentali che per un certo periodo di tempo ho avuto, ahime', l'ardire di frequentare.

davide ha detto...

Distinta Chiara,

""Forse perche' mi trascino dietro un po' di malati mentali che frequentavano (e frequentano) forum da malati mentali che per un certo periodo di tempo ho avuto, ahime', l'ardire di frequentare.""

Credo che hai proprio ragione. Una donna che frequenta un posto come il "Letamaio" (a meno che non lo faccia per lavoro), rischia di tirarsi appresso i pisquani.

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Vorrei precisare una cosa: anche se avevo intuito che il commento di Stalker era tutto un teatrino, avrei dato la stessa risposta anche se quelle cose le avesse scritte una donna.

Non esiste sesso quando da una parte esiste una vittima e dall'altra un carnefice. Tutti hanno diritto, uomini o donne, di vivere la loro vita lontano da chi li spaventa ma si ostina a proporsi con ogni mezzo.
La buona fede ed il sincero innamoramento non sono un lasciapassare per entrare nella vita di una persona che non ci vuole e dopo il primo no dovremmo prenderne atto e rispettare la sua decisione.

Ovviamente si parla di stalking non quando qualcuno si comporta in modo "normale" ma quando l'atteggiamento diventa pesante ed invadente al punto di procurare problemi alla vita ed alle abitudini di un'altra persona.

In definitiva non e' che possiamo denunciare il nostro vicino di casa solo perche' ogni mattina lo incontriamo e ci dice buon giorno. Queste situazioni assurde vengono ipotizzate solo da chi non ha ancora ben chiaro cosa sia lo stalking.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Questa conversazione simulata, tratta dal blog di fikasicula e' perfetta per rendere l'idea di cio' che sta alla base di tanti discorsi che, in questi giorni, emergono in vari blog.

Perciò è il momento di offrirti un'altra notizia. Giuro che sei il primo a sentirla. No, non siamo noi a provocare. Non lo volevamo. Non ci siamo tirate indietro a metà strada e anche se fosse, la strategia del coito interrotto non è solo un vostro diritto. Insomma, non è colpa nostra.

Zitto zitto. Non puoi fare l'offeso. Il nostro messaggio non era chiaro? I segnali erano di chiaro invito all'approccio? Di quali segnali parli?

"Mi hai guardato, hai sorriso, hai accavallato le gambe in un modo..."

"Dunque?"

"Dunque era chiaro che lo volevi anche tu..."

"Te l'ho chiesto?"

"No certo. Una donna non lo chiede mai. Aspetta che sia l'uomo a fare il primo passo. Poi dice di no, che vuol dire si e infine ci sta"

"Ma chi è il docente che ti ha detto queste idiozie?"

"Nessuno. Sono cose che si sanno... "

"Si sanno?"

"Si, si sanno, le sanno tutti. Sono cose normali..."

"Normali per chi?"

"Come, normali per chi..."

"Si, dimmi: normali per chi? Per chi sarebbero normali?"

"Ecco ora diventi la protagonista dell'esorcista. Ricordati che stiamo facendo una conversazione simulata per capire come funziona questa storia della cultura dello stupro..."

"Si lo so. Ma tu stai simulando troppo bene oppure la pensi veramente così..."

"Ma che dici?!?! Io non toccherei una donna nemmeno..."

"Non mi dire che non toccheresti una donna neppure con un fiore altrimenti mi mangio tutte le piante che abbiamo in casa. Roselline, margherite. Mi mangio anche il cactus..."

"No no va bene. Vuoi un po' di nutella?"

"Cosa fai, vuoi sviare la discussione?

"No, voglio un po' di tregua..."

"Vada per la nutella. Però mi devi spiegare quella cosa..."

"Quale cosa?"

"Della donna che non lo chiede mai. Che aspetta che sia l'uomo a fare il primo passo. Che poi dice di no, che vuol dire si e infine ci sta..."

"Ah quello... quanta nutella vuoi sul pane?"

"Non la voglio sul pane. Ne voglio un mestolo e se continua così mi suicido con una overdose di nutella..."

"Maddai, stavo scherzando..."

"Eh no che non scherzavi. Eri entrato nella parte. Insomma: ti risulta che la donna non chiede mai? Io per esempio ho aspettato che tu facessi il primo passo? Quando ti dico no è no o è si?"

"..."

"Non rispondi? Beh ti rinfresco la memoria: la prima volta che abbiamo fatto sesso l'iniziativa è stata mia. Quando è capitato che non ne avevo voglia il no è stata la prima e l'ultima sillaba pronunciata..."

"Si ma che c'entra..."

"Che c'entra? Ma ti rendi conto che persino tu che sei intelligente, sensibile, a volte più femminista di me hai tirato fuori gli stessi stereotipi dei quali sono infarciti più o meno la maggioranza dei maschi italioti?"

"Ero posseduto?"

"E da chi? Dal fantasma di tuo nonno? No che non eri posseduto..."

"Provo a sdrammatizzare..."

"Non c'e' niente da sdrammatizzare. Hai detto un sacco di stronzate."

"Ora esageri... era un gioco."

"Non esagero e non era un gioco. Ma perchè non vi entra in testa che molte donne sanno quello che vogliono, lo chiedono e in ogni caso se le donne dicono No è No. Non vi riesce proprio di farvi piacere le donne quando sono chiare e dirette. Le volete ancora ambigue, da "scoprire" (il tono è sempre più sarcastico), da "conquistare" perchè l'uomo è "cacciatore" e la donna ha da essere per forza "preda"..."

"Lo sai che quando mi dai del "Voi" mi emoziono..."

"Non scherzare..."

"La nutella la vuoi per bocca o endovena?"

"Stasera dormi sul divano!"

"Ecco. Gli altri stuprano e io sto in punizione...che culo! La cultura dello stupro fa proprio male, fa. Se queste si incazzano poi si vendicano... Eppoi mi chiede perchè non preferisco parlare di questi argomenti..."

"Guarda che ti ho sentito"

"Lo so. Ridammi la nutella. Ora ne ho più bisogno io."

"Facciamo a metà?"

"Ruffiana..."

"Stronzo..."

"Ti bacio?"

"E baciami :D"

Anonimo ha detto...

Se ti fossi fermata al penultimo commento ti avrei elevata a divinità.
Perchè hai perfettamente ragione e te lo dice "Stalker" (ormai è il mio nome..).
Io volevo andare a parare proprio tra il confine tra "corte in buona fede" e stalking.
Il che molte volte è molto difficile da definire.. non solo per un osservatore esterno, ma persino per le due parti in gioco.
Questo spero ormai sia chiaro.

Ma hai voluto andare avanti e fare la figura da femminista isterica.
Rispondere a pregiudizi con pregiudizi non è male come terapia intensiva, ma..
(se vuoi portare avanti la discussione, ho parecchio da dire sul tuo ultimo commento.. ma, credimi, non ho voglia di farti incazzare, solo di riflettere..)

'azzi tua.

Comunque prima che ti incazzi..

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Se ti fossi fermata al penultimo commento ti avrei elevata a divinità.

Meno male, allora, che non mi sono fermata. Essere considerata una divinita' da uno stalker e' la cosa peggiore che possa accadere.

L'avevo capito che recitavi una parte e che volevi provocare.

Purtroppo molti non capiscono che lo stalking non e' un fatto oggettivo e' un fatto soggettivo. E' il soggetto che si ritiene vittiama (a torto o a ragione) ad avere la "prelazione" sul tipo di relazione da stabilire.

Se A pensa di essere perseguitato da B, anche se cio' non e' vero ed e' solo paranoia, A ha comunque il diritto di star lontano da B.

Se B non e' uno stalker, egli non subira' alcun danno dalla decisione di A, anzi si liberera' di una personalita' paranoica e sara' solo A a perdere l'occasione di godere della vicinanza di B.

Se B non accettera' di star lontano da A, invece, significhera' che A non aveva tutti i torti a considerare B uno stalker.

Il meccanismo non lascia spazio per zone d'ombra o di confine.

Ma hai voluto andare avanti e fare la figura da femminista isterica.

Cioe', citare un commento altrui e' fare la "femminista" e per giunta "isterica"?

Isterica perche' ho copia incollato "istericamente"?

Mi chiedo che tipo di segatura sia sparsa in certi cervelli...

se vuoi portare avanti la discussione, ho parecchio da dire sul tuo ultimo commento

Allora non hai capito: quello non e' "il mio ultimo commento" e' un commento scritto da un'altra ragazza. Se vuoi obiettare vai nel suo blog e obietta con lei.

A me non capiterebbe mai di discutere con un compagno (maschio) in quel modo.

Pinocchio ha detto...

Spero sia arrivato il mio commento che ho dimenticato di firmare.
troppo lungo riscriverlo.
Pinocchio

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Rispondo qui a chi mi chiede di essere aiutato a tradurre una lettera in Romeno...

Caro amico, purtroppo, come ho spiegato in altro post, la mia conoscenza della lingua romena e' scarsa. Mi limito a parlarlo solo se non e' possibile usare altri idiomi e lo faccio sempre mal volentieri perche', fra l'altro, non sono neppure tanto brava.

E poi, perdonami, non ti offendere, vorrei che questo spazio fosse dedicato a tutto cio' che e' mio, lasciando fuori tutto cio' che non c'entra con i miei pensieri. Quindi, lo dico a te ed a tutti coloro che in futuro avessero intenzione d'interpellarmi, non chiedetemi favori di questo genere.

Grazie per comprensione.

Giubizza ha detto...

In una società femminista come la nostra leggi del genere hanno quasi sempre dei risvolti femministi in senso negativo, ossia dare alle donne paranoiche ulteriori mezzi per ricattare gli uomini.

davide ha detto...

Caro amico Giubazzo,

""In una società femminista come la nostra leggi del genere hanno quasi sempre dei risvolti femministi in senso negativo, ossia dare alle donne paranoiche ulteriori mezzi per ricattare gli uomini.""

Non disperare, perchè un giorno la resistenza maschile abbatterà il CdA femminile che opprime noi poveri maschietti. Come diceva Borrelli dobbiamo resistere, resistere,resistere e ancora resistere.

Ciao Davide

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics