lunedì 19 gennaio 2009

27
comments
Empatia 2159

Una volta esisteva una strana concezione della vita. La gente era matta. Parlava di condivisione delle risorse, di solidarieta', di democrazia, di valori... di empatia. C'e' stato persino chi e' morto per quelle stronzate. Che imbecille! Fortunatamente, oggi, questi valori obsoleti sono scomparsi. Si sono completamente diluiti nella salvifica melma della meschinita' e dell'egoismo, autentiche qualita' che tengono conto della vera natura dell'essere umano.

Perche' rifugiarsi dietro al dito delle utopie? Perche' sprecare l'esistenza, il talento, i pensieri per inseguire i falsi miti che conducono solo all'infelicita', all'insoddisfazione, al senso di vuoto e d'inutilita'?

L'Umanita' lo ha compreso e da tempo ha giustamente ripreso interesse per cio' che realmente, in questa nostra breve esistenza - tanto breve da non lasciarci il tempo per lottare inutilmente per le generazioni future che' troppo dobbiamo pensare a noi stessi - conta: le tette della bonazza del Grande Fratello 159, le misure del pene del giocatore di Rollerball, il nuovo I-Phone con connessione intergalattica. Ecco cos'e' l'autentica felicita'. Tutto il resto non e' altro che un ammasso di inutili parole sparate a casaccio nel vento del web.

Oggi dobbiamo ringraziare chi ha avuto il coraggio di rivalutare la Soluzione Finale. Tutti sapevano che erano in troppi ad occupare uno spazio vitale che la Natura aveva progettato solo per pochi. La popolazione mondiale ha sempre autoregolato la propria crescita con le guerre e sterminando i piu' deboli, i piu' inutili, quelli che non producono e solo consumano: i vecchi, i bambini, gli zingari.

Nella seconda meta' del XX secolo l'Umanita', obnubilata dai tanti discorsi sulla difesa della vita a tutti i costi, si era mossa contro natura. Ma, fortunatamente, il vento e' cambiato e le nuove generazioni, nel XXI secolo, si sono rese conto che non c'era piu' spazio per le stronzate e le utopie. Il mondo era giunto sull'orlo del collasso ed era arrivato il momento delle decisioni: "O noi, o loro".

Gia' nei primi anni del 2000 si leggevano i commenti sui fatti che riguardavano un luogo del quale, oggi, si e' perduta ogni traccia e che doveva essere ubicato dove adesso si estende il grande deserto vetrificato: Gaza. Ormai sono documenti storici che possono essere consultati solo nei musei. Come quello che segue:

"La democrazia con le capre dei palestinesi e' inutile. Speriamo che un giorno Israele butti una bella testata da 20 megatoni su Gaza, 1.500.000 morti in 10 minuti, la comunita' internazionale che rompe le palle assieme ai giornalisti per una ventina di giorni e poi basta, la gente dimentica, e non frega nulla piu' a nessuno. Sarebbe la soluzione piu' economica, indolore e definitiva".

A leggere queste parole, ancora valide nonostante siano passati 150 anni, c'e' davvero da aprire il cuore alla speranza e possiamo essere certi che finalmente, dopo secoli d'ipocrisia e di buonismo, l'Umanita' abbia davvero avviato quel cammino di consapevolezza e di civilta' rigettando quegli ideali che, in fondo, non valgono un cazzo.

27 commenti :

Gianca ha detto...

non è un vero commento questo ma due righe così... :-)
è da un po' che leggo il tuo blog e lo trovo molto carino, complimenti.
Devo dire che per come scrivi e come la pensi mi ricordi questa mia amica:
http://milenaspigaglia.splinder.com/
Tra l'altro ho visto che abiti in Ungheria, in una zona non lontana da dove ogni tanto faccio qualche capatina. L'azienda per cui lavoro ha una sede a Nyirbator vicino a Nyireghaza. Dovrei venirci la sett. prox per una decina di giorni, magari ci si becca
bye

Alberto ha detto...

Forse ce l'abbiamo nei geni della nostra specie di essere autodistruttivi.

A-Woman A-Man ha detto...

> La popolazione mondiale ha sempre autoregolato la propria crescita

Per 20 milioni ca di anni, Homo Sapiens è vissuto in equilibrio con la Natura Madre che lo ospita. Ha impiegato ca 20 milioni di anni ad arrivare a 1.2 G esemplari. Ha impiegato ca 100 anni ad arrivare a 3G esemplari, ha impiegato ca 35 anni per passare a 7G esemplari.

Non c'è più nulla che regoli questo tumore impazzito.


> con le guerre

Le guerre sono da sempre lotta per le risorse.
Più aumentano i Sapiens (?) più ci saranno guerre.
Si è passati dalle clave al gladio, ad archi e balestre archibugi, cannoni, ora a quello sopra in immagine.
In effetti non è escluso che sia la soluzione con cui la Natura si libererà del suo parassita più tossico e vorace e in costante, impazzito aumento.

> e sterminando i piu' deboli

Beh, questo si chiama evoluzionismo che tale Charles Darwin ha formulato e teorizzato da qualche annetto.
Una delle cose più invise agli ortodossi delle varie religioni che, in effetti, tentanto regolarmente di eliminarlo dall'insegnamento.
Sono gli stessi che insultano le bestie e ipotizzano, del tutto sconsideratamente, che la scimmia nuda sia più meglio di tutto il resto, semidio, che può siggiogare, riprodursi, consumare estinguere e tutte 'ste scemenze scritte nella Genesi.
In effetti, solo un semidio molto semi e molto semo può arrivare al tumore demografico e al Gran Petardo raffigurato sopra.

> i piu' inutili, quelli che non producono e solo consumano

Beh, da secoli la morale è sempre quella
più soldati
più figli
più martiri
più braccia per i campi
più fedeli
più braccia per le armi
più tutto, in ogni caso più dei rivali
più lavoratori
a cui si è aggiunto
più consumatori

> i vecchi, i bambini, gli zingari.
Beh, hai dimenticato

armeni
pellerossa
ebrei
tibetani
indios
autoctoni agricoltori del Darfur
curdi
ceceni
indusiani
...

Ogni luogo della terra ha i propri genocidi o tentativi di genocidi.

Quando si è in pochi, è estremamente impegnativo pestarsi i piedi o sgomitare.
Una sensibile decrescita demografica è un percorso di pace e sostenibilità.
Essendo sovversivo e togliendo fedeli, martiri, soldati e consumatori, è ovviamente IL Grande Tabù.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Beh, hai dimenticato

armeni
pellerossa
ebrei
tibetani
indios
autoctoni agricoltori del Darfur
curdi
ceceni
indusiani


Li mettiamo tutti fra gli zingari...
Zingari e' ormai sinonimo di "persone inutili". Zingari sono anche i palestinesi, i cenciosi barboni milanesi, i terroni disoccupati... ma anche i disoccupati in genere e tutta la gente che puzza.
Insomma, se vogliamo il mondo e' pieno di zangari.
Non e' forse cosi'?

A-Woman A-Man ha detto...

Zingari è un po' ... gitanocentrico.
Non penso che ad uno shoshoni zingaro dica alcunché. Forse può dire qualcosa ad un paria sottocasta (in realtà discendenti delle tribù induasiane matriarcali sconfitte dai babrabi ariani braminici e vedici).
Cmq, considerato il tuo entroterra e vissuto, possiamo usare il termine zingaro.
In questo senso i palestinesi sono zingari per la gran massa degli israeliani e gli israeliani sono zingari per la gran massa dei palestinesi.
Persone inutili e/o da eliminare.

davide ha detto...

Distinta Chiara,

tipi che parlavano contro le ingiustizie e i privilegi ne ho visti tanti, ma poi nei fatti non erano migliori degli altri.
Non credo che oggi ci sia più egoismo di un tempo, perchè penso che da sempre ognuno pensa solo per sè, anche se poi in pubblico parla bene a favore dei poveri.

Per quanto riguarda le guerre in Israele, non riesco a spiegarmi perchè ci sono guerre in tante parti del mondo (alcune molto più sanguinose: per esempio in Congo nelle guerre degli ultimi anni ci sono stati almeno 5 o 6 milioni di morti) e tutti invece se la prendono solo contro Israele.

Faccio notare che Israele combatte per la sua soppravivenza e che tutte le guerre che ha fatto erano difensive (a sempre risposto a delle aggressioni). Ricordo che attorno ad Israele è pieno di stati che vogliono la sua distruzione.

Per quanto riguarda la guerra in oggetto alcuni anni fa gli isreliani si sono ritirati da Gaza in segno di pace. La risposta dei palestinesi è stato il lancio di razzi contro Israele. Sia ben chiaro che anche Israele ha fatto i suoi errori, però non ho mai visto i finti pacifisti protestare guando un kamikaze palestinese (a volte dei bambini) si faceva esplodere su un autobus o in una piazza facendo decine di morti fra gli israeliani: quasi sempre donne e bambini.

Mi piacerebbe che i finti pacifisti valutassero allo stesso modo i morti di tutte le parti.

E' ben vero che in questa guerra i morti sono quasi tutti palestinesi, ma ciò è avvenuto perchè questa volta Israele a reagito subito ai primi lanci di razzi kassan, neutralizzandone così (bombardando le basi da cui venivano lanciati) in gran parte il loro potenziale.

So già che adesso dirai che sono una testa "DE COCCIO", ma io dirò sempre quello che penso.

In ogni caso io sto male allo stesso modo sia per i morti palestinesi che isrealiani, mentre io so di certi falsi pacifisti (lo so perchè gli ho visti) che si compiacevano alla notizia di attentati sanguinosi contro Israele.

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ davide: Per quanto riguarda le guerre in Israele, non riesco a spiegarmi perchè ci sono guerre in tante parti del mondo (alcune molto più sanguinose: per esempio in Congo nelle guerre degli ultimi anni ci sono stati almeno 5 o 6 milioni di morti) e tutti invece se la prendono solo contro Israele.

Posso solo risponderti cio' che ho scritto in un altro blog rispondendo ad una domanda simile.

Io credo che, piu' che malafede, si tratti di ignoranza e di assenza totale di memoria storica. Di una concezione completamente mutata dell'esistenza in cui le tradizioni ed i ricordi sono diventate cose inutili se non addirittura fastidiose.

Ormai la gente e' abituata a non pensare, ed anche il ricordo diventa un inutile fardello.

Meglio un click su Wikipedia che ha sostituito i "bignamini" e che fa 'tutti colti e preparati'.

Oppure le notizie ascoltate solo come 'sommario' all'inizio di un TG...

"Gaza: annunciato ritiro truppe israeliane. Hamas continua a lanciare missili"

L'episodio di cui si parla di piu' e con cognizione di causa e' soltanto l'ultimo avvenuto: l'ultimo delitto, l'ultimo scandalo, l'ultima tettona del grande fratello... l'ultima guerra.

Quelli passati ormai non contano piu'. Che barba, che noia... che palle!

Perche' parlare di nazismo? Perche' parlare di nazionalismo serbo? Perche' parlare di Cecenia? Perche' parlare di Tibet, di Sud Africa, Di Darfur, di Bangla Desh?

Perche'?

Sono fatti che ormai non ci riguardano piu' perche' nessuno ne parla piu', non fanno piu' "moda".

Chi si ricorda piu' dei divi del grande fratello di 3-4-5 anni fa? Nessuno! Ma anche di quelli dell'anno scorso. Ecchisenefotte?
Ci sono quelli nuovi adesso con i quali identificarsi.

La vita, i drammi, le gioie, le vicende delle persone di cui non si parla piu', vengono coperte dall'oblio e gettate nel "cestino" come i file obsoleti nei nostri PC.


@ AWAM: In questo senso i palestinesi sono zingari per la gran massa degli israeliani e gli israeliani sono zingari per la gran massa dei palestinesi.
Persone inutili e/o da eliminare.


Con la differenza che gli unici a poter usare il petardone nella foto, annientando chi per loro e' uno zingaro, sono gli istraeliani.

davide ha detto...

Distinta Chiara,

""Con la differenza che gli unici a poter usare il petardone nella foto, annientando chi per loro e' uno zingaro, sono gli istraeliani.""

Quello che dici è vero, però Israele ha la bomba atomica da almeno trenta anni e in tutte le guerre che ha fatto non l'ha mai usata.

Ti chiedo: quando il regime teocratico iraniano avrà la bomba atomica si farà tanti problemi ad usarla contro Israele?

Il fatto è che i palestinesi sono strumentalizzati da tanti regimi arabi, che li usano solo per i loro interessi: parlano tanto a favore dei palestinesi, ma in realtà dei palestinesi non gli importa niente.

Il fatto è che tanti regimi arabi trovano utile mantenere uno stato di guerra con Israele, perchè così giustificano le loro dittature: è molto più facile mettere tutti in riga in stato di guerra che non quando c'è la pace.

In ogni caso so bene che colpe ne hanno tutte le parti e nessuno può dirsi innocente in questa guerra.

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Quello che dici è vero, però Israele ha la bomba atomica da almeno trenta anni e in tutte le guerre che ha fatto non l'ha mai usata.

Beh... e' anche vero che fino a ieri neanche mai aveva fatto stragi di civili a questo livello, usando armi proibite addirittura sui soccorritori.

Per tutto c'e' un momento in cui le cose cambiano, ed oggi ho meno fiducia di ieri che quel petardone non venga usato.

davide ha detto...

Distinta Chiara,


""Per tutto c'e' un momento in cui le cose cambiano, ed oggi ho meno fiducia di ieri che quel petardone non venga usato.""

Su questo (l'uso di armi atomiche) sono d'accordo con te, anche se non credo che sarà Israele ad usarlo per primo.

In tutti i paesi del terzo mondo la preoccupazione dei potenti non è quella di dar da mangiare ai poveri, ma di costruire l'atomica.

Qualche mese fa c'è mancato poco che India e Pakistan entrassero in guerra usando armi atomiche.

Comunque India e Pakistan hanno governanti tutto sommato responsabili.

Ma quando le bombe atomiche saranno (e non ci vogliono molti anni) in mano a tiranni irresponsabili non ci vorrà molto tempo che si scateni una guerra atomica.

Ciao Davide

PS. non preccuparti troppo di quello che ho detto sopra, perchè io sono un pessimista irrecuperabile.

davide ha detto...

Distinta Chiara,

ho una domanda da farti che non c'entra niente con il post.

Non hai l'impressione che il nuovo gruppo che gestisce MC siano un gruppo di ragazzi/e molto giovani.

Leggendoli mi sembra di avere a che fare con gente sui 18 19 massimo 20 anni.

Ciao

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Non hai l'impressione che il nuovo gruppo che gestisce MC siano un gruppo di ragazzi/e molto giovani.

Non mi pronuncio. Se hanno scelto quella linea (che a me al momento non piace ma potrei anche ricredermi) avranno le loro ragioni.
Non sta a me criticarli.
Se la scelta non sara' giusta cambieranno completamente utenza ed e' un peccato perche' un luogo lo si frequenta anche per chi lo bazzica. Se un domani molta gente con la quale si era creata simpatia dovesse sparire, e dovessero solo restare persone indisponenti e pronte a riprenderti su ogni singola parola che non corrisponde ad una determinata dottrina, certamente non sarebbe piu' piacevole frequentarlo.

davide ha detto...

Distinta Chiara,

mi è venuta questa idea perchè so che i film di Tarantino piacciono molto hai ragazzini. Tarantino ha fatto alcuni film molto belli e altri che erano delle cazzate, però il vecchio comandante nebbia seguace di Tarantino non lo vedo.

Ciao Davide


Ciao

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Davide: Guardati "Fight Club" ed avrai chiaro il significato di "schizofrenia".
C'e' chi finge di esserlo e chi lo e' veramente.
Purtroppo i dati che filtrano in internet non sono sufficenti per stabilirlo.

davide ha detto...

Distinta Chiara,

scusa una cosa e poi chiudo, ma mi sembra di capire che tu pensi che siano i vecchi gestori che di proposito si fingono diversi.

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Davide: Ha importanza?
Ha importanza che siano o no le stesse persone?
E, soprattutto, ha importanza cio' che penso io?
Ho frequentato il web da abbastanza tempo che ormai non mi sorprendo piu' di niente. E l'aggressivita' che molti mostrano nei miei confronti e' spesso frutto delle mie intuizioni che rivelano i loro giochini sui quali non riesco a star zitta.
Vedi Davide, io sono forse una fra le piu' virtuali delle persone che frequentano il web. Eppure (parole non mie, ma di chi mi conosce da anni) sono anche una fra le piu' VERE.
E sai perche' dicono questo di me (che io reputo un complimento)?
Perche' non ho mai giocato con la gente della quale avevo stima o che consideravo onesta intellettualmente. Non l'ho mai considerata un bambolotto di gomma da storcere e piegare. Se ho giocato con qualcuno l'ho fatto con i pisquani, che io ritenevo stupidi, ma mai con chi ritenevo degno di considerazione e di rispetto. Nonostante le idee che potevano anche essere diverse dalle mie.
Per questo motivo mi offendo quando mi accorgo che c'e' chi crede furbamente di trattarmi come una marionetta.
Alla base della netiquette, che molti pare abbiano scordato, c'e' l'umilta' e non il delirio d'onnipotenza.
Il delirio d'onnipotenza conduce solo alla schizofrenia. Ed alla solitudine.
Alla fine si vive soli in compagnia soltanto dei personaggi che abbiamo creato. Un mondo di fantasmi schizzati.

davide ha detto...

Distinta Chiara,


Condivido tutto quello che hai detto sopra.

Certo che fossero i vecchi gestori che di proposito si fingono diversi, resterei un po' deluso.

Come sai meglio di chiunque io non condivido le idee politiche dei vecchi gestori di MC, ma ho sempre rispettato la loro coerenza e correttezza. Pertanto non riscirei a capire un simile cambiamento.

Ciao Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Pertanto non riscirei a capire un simile cambiamento.

Credo che non abbia piu' importanza ormai. Credo si possa archiviare l'esperienza. :-)

Gio ha detto...

Django era un Manouches, nonostante due dita atrofizzatee da un incendio che lo sorprese nella sua roulotte è diventato uno dei più grandi chitarristi del secolo scorso.
Un 'diverso al quadrato' appunto.

Dice un uomo saggio che il conformismo è la testarda certezza degli incerti.

Io che sono meno saggio dico che il conformismo è l'apodittica certezza degli imbecilli.

UIFPW08 ha detto...

Le idee rimangono mentre gli uomini muoiono..e i figli piangono.

Sar@ ha detto...

Chiara! Grazie per i commenti sul mio blog e perchè è strano pensare che dietro a un progetto ci siano persone che si comportano così, quindi è bello invece scoprire che altre persone meritano...
Comunque, la novità è che ho un nuovo blog!!!

http://spettegolando.wordpress.com/

Adesso sono curiosa anch'io!

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Ciao sar@, Ho provveduto ad inserire il tuo nuovo blog nel blogroll. Per quanto riguarda le novita' ti ho inviato una mail. Spero ti sia arrivata. :-)

A-Woman A-Man ha detto...

> Con la differenza che gli unici a poter usare il petardone nella foto,
> annientando chi per loro e' uno zingaro, sono gli istraeliani.

Klara
merdhamas da sempre, proclama la distruzione di israele. Dovrei verificare, potrebbe essere addirittura scritto nel suo statuto.
Quindi essi non lo fanno non perché siano migliori, più buoni, eticamente o moralmente superiori.
Non lo fanno perché non ci riescono.
Sarebbe interessante un esperimento di inversione, vedere cosa farebbe la IV potenza mondiale, hamas, con la striscia di israele.

Direi che non c'è nessun migliore in questa guerra. I due belligeranti fanno a gara a superarsi per perfidia, odio, mortalità, sfruttamento delle debolezze altrui, scelte ed atteggiamente letali nonché suicidi.

Noto che tu hai affinità e antipatie ben chiare.

Errante ha detto...

La civiltà è un'incessante battaglia contro la tentazione della barbarie.

Una tentazione tanto più grave perché la barbarie è in noi e aspetta solo l'occasione buona per scatenarsi.

Chiara di Notte - Klára ha detto...


Noto che tu hai affinità e antipatie ben chiare.


Beh, pare sia una malattia abbastanza comune.

Tu non ne soffri?

A-Woman A-Man ha detto...

> Tu non ne soffri?

Direi di sì.
Provo lo stesso sentimento di odio e mi piacerebbe avere una bacchetta magica per far sparire tutta la genia che comanda questa follia e relativi operatori zeloti.
Provo un sentimento di odio quando osservo le ruspe israeliane massacrare un oliveto palestinese (ma anche qui, quando osservo le lottizzazioni idiote, ruspe che massacrano campi fertili e fruttuosi per metterci l'ennesimo merdoso outlet, un inceneritore etc.), i soliti fanatici della religione del lucro e dello sviluppo perenne (tumore).

O quando osservo i fanatici barbuti wahhabiti che invitano prima le loro donne_oggetti_di_produzione a fare figli_soldati_martiri industrialmente e poi usano gli allevamenti relativi come base di lancio per i qassam contro "il male infedele" dall'altra parte.

Le mie antipatie, simpatie, ammirazioni deplorazioni, vanno a corrente alternata.
Osservano che la follia è ben distribuita.
Così anche i sentimenti che derivano dall'osservare l'equa idiozia.

Mister_NixOS ha detto...

Ciao,
grazie della provocazione. Ti ho aggiunto fra i blog che seguo.
Mister_NixOS

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics