mercoledì 10 dicembre 2008

10
comments
Le ultime tre domande

Ringrazio ancora la Donna Cannone e Poldino per l'intervista che hanno voluto farmi e che trovate divisa in due parti (QUI la prima parte e QUI la seconda parte). Ebbene, nell'intervista pubblicata, per ragioni di spazio, tre domande e tre risposte erano rimaste fuori. Eccole.

Donna Cannone: Cosa vuoi suggerire con il nome del tuo blog e la tua "identità telematica"? Il gioco linguistico è di per sè suggestivo e ammiccante, e leggendo il tuo blog si ha la sensazione che la tua esperienza di escort si rifletta tutt'oggi sulla tua vita - Sono inscindibili?

CdN: Chiara di Notte e' un personaggio dei fumetti, una prostituta le cui storie, oltre ad essere estremamente divertenti, contengono una base filosofica intrisa di semplicita', di sentimenti e di umanita' nei rapporti con le persone che via via incontra durante le sue avventure. Trovo che esista molta affinita' fra me e lei. Anche lei e' un'attrice. Il suo palcoscenico e' la strada, cosi' come il mio era il grande albergo, ma il concetto basilare e' lo stesso: recitare una parte per uno spettatore ed essere in grado di dargli qualcosa di bello da ricordare. L’ossimoro contenuto nel nome “chiara di notte” mi ha inoltre affascinata, poiche' in esso e' palese un concetto che fa parte del mio carattere: la coesistenza degli estremi. Ed io, nella mia duplice personalita', quella di escort e quella della mia vita privata, mi sono dovuta porre agli estremi di due diverse realta'. Oltretutto l'immagine stessa di Chiara di Notte e' cosi' rassomigliante con me, anche fisicamente, che ho deciso di averla come avatar ed oggi, dopo molti anni che mi relaziono nel Web usando questo nick, non so piu' dire se sono io che utilizzo il suo nome oppure se e' lei, Chiara, che in qualche modo si e' impossessata di me.


Poldino: Hai parlato con tuoi partner di questa esperienza e che reazione hai registrato?

CdN: Tutti i miei partner lo hanno saputo prima della relazione. Non ho mai ingannato nessuno ne’ mai lo farei. E’ giusto che una persona sappia di me fin da subito, perche’ saperlo dopo puo’ essere veramente uno shock. Allo stesso modo, pretendo che un uomo mi dica subito quali sono i suoi “principi” morali e se ammette che ci sia reciprocita’ in tutto cio’ che afferisce un rapporto di coppia. Nella mia relazione ideale non puo' essere esclusa la massima complicita’, in cui la trasgressione, se c’e’, deve essere condivisa. Non ho problemi ad avere un rapporto a tre, purche’ non sia con piu’ di un uomo alla volta.


Donna Cannone: Vuoi aggiungere qualcosa?


CdN: Si', ho esercitato la professione di escort per circa dieci anni prima di ritirarmi nel 2001. E’ una professione che mi ha dato molto non solo economicamente, ma anche e soprattutto in termini esistenziali e morali perche' attraverso di essa ho potuto conoscere sfaccettature del mio carattere che altrimenti non avrei forse mai scoperto. Durante quegli anni ho incontrato inoltre alcune persone meravigliose, sia uomini che donne, che altrimenti non avrei mai incontrato e piu’ di una volta mi sono sentita amata sia dagli uni che dalle altre. A chi mi chiede se lo rifarei, potendo rivivere una seconda vita, rispondo di si’. A chi m'interroga, a volte cercando di cogliere il mio imbarazzo, su quanto sarei disposta ad accettare che mia figlia (qualora ne avessi una) seguisse il mio stesso percorso, rispondo che la mia piu’ grande infelicita’ non sarebbe sapere che ha fatto sesso con mille uomini diversi, per soldi, per divertimento oppure per curiosita', ma sapere che ogni cosa fatta non e’ stata decisa da lei, liberamente.

10 commenti :

A-Woman A-Man ha detto...

Sei una persona degna, Clara.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

A-Woman A-Man ha detto...

Sei una persona degna, Clara.


Grazie. Credo anche di capire perche' mi fai questo complimento.
Sul concetto di dignita' si potrebbe aprire un lungo capitolo ma alla base c'e' sempre il rispetto per l'altra persona. Soprattutto se lo/a si e' scelto/a come compagno/a.

C'e' chi si lega ad una persona pensando soprattutto a soddisfare i propri impulsi, appagando i propri desideri ma impedendo all'altro/a di soddisfare i suoi e' una persona che non ha dignita'.

Un/a compagno/a non e' nostra proprieta'. Non e' accessorio al nostro egoismo e per questa ragione va rispettato/a come noi pretendiamo di essere rispettati/e.

Questa similitudine, questa equazione perfetta, quando viene manipolata furbamente crea una frattura insanabile. Non tanto con l'altra persona, ma dentro di noi.

Noi sappiamo che abbiamo tradito la sua fiducia e solo chi non ha dignita' riesce ancora a proseguire nel rapporto.

Per questo motivo esigo e do la massima chiarezza. Se scelgo un/a partner deve condividere questo aspetto del mio carattere e non gli/le e' consentito d'ingannarmi solo perche' pensa che tenermi all'oscuro puo' essere meglio che farmi soffrire.

Ho visto troppe donne ingannate. Chi fa quel mestiere si relaziona con moltissimi uomini che hanno altri legami e che "si prendono" uno svago all'insaputa dei partner.

Viviamo ancora nel Medioevo altrimenti le persone (uomini o donne) capirebbero che la qualita' di un rapporto non si misura in base alle volte che si riesce ad ingannare l'altro/a, ma dalle volte in cui si riesce a creare complicita'.

Kameo ha detto...

Chiara di Notte - Klára ha detto... Nella mia relazione ideale non puo' essere esclusa la massima complicita’, in cui la trasgressione, se c’e’, deve essere condivisa.

Quoto questa affermazione e ti faccio una domanda.
Nella tua personale esperienza hai mai incontrato una persona (maschio) capace di relazionarsi in questo modo?

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Kameo: Nella tua personale esperienza hai mai incontrato una persona (maschio) capace di relazionarsi in questo modo?

Si'.

Duval ha detto...

@ Kameo
Quoto questa affermazione e ti faccio una domanda.
Nella tua personale esperienza hai mai incontrato una persona (maschio) capace di relazionarsi in questo modo?


Intendevi "maschio" riferito a Chiara, essendo lei femmina o maschio in generale, sottintendendo che la cosa sarebbe più problematica per un maschio che per una femmina?

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Duval: Intendevi "maschio" riferito a Chiara, essendo lei femmina

...

Sicuro?

Sicuro, sicuro, sicuro?

...

Illustre direbbe che fino a quando non mi mostro senza mutande (e non basta perche' poi dovrebbe anche toccare), che io sia donna possono esserci dei dubbi.

E poi, una volta appurata la parte di sotto vorrebbe controllare quella di sopra... sai mai potessi essere una specie di mostro mitologico...
Il Ginergamasco...

Meta' donna e meta' ragioniere bergamasco. :-)))

Ma forse tu ne sei sicuro...

Non offriresti mai 18.000 per incontrare un Ginergamasco...

Troppo pochi. Una donna la trovi ovunque, un mostro mitologico invece sarebbe il sogno persino di Indiana Jones. :-)))

Ma Illustre ed il suo amico (soprattutto quest'ultimo che e' genovese) tirchi come sono vorrebbero che il Ginergamasco si rivelasse a loro GRATIS...

GRATIS!!!!

OMMAMMACHEBRUTTAPAROLA!!!

GRATIS!!!

:-)))

Ed allora hanno scritto un vademecum: "10001 modi pisquani per scoprire l'identita' di Chiara senza cacciare un euro"... a parte quello per il caffe'. :-))

Adesso stanno sperimentando il n. 514: "Sei una vigliacca! Tu potresti fare tanto per l'Umanita', ma ti celi (sigh!)... Vigliacca!"

Il n. 515 te lo anticipo: "Io so chi sei... ma non lo dico. Pero' io lo so e se voglio vengo a suonarti il campanello" :-)))

Il n. 516 invece e' quello: "Cazzo! Una come te mi farebbe proprio comodo. Si e' liberato giusto giusto il posto di Amministratore Delegato della mia multinazionale... compenso base di 300.000 l'anno. Se mi dici dove abiti, mando la limousine a prenderti." :-)))

PS: Credo che Kameo volesse chiedermi se in vita mia ho mai avuto "una storia" con un uomo come quello da me descritto.

Duval ha detto...

PS: Credo che Kameo volesse chiedermi se in vita mia ho mai avuto "una storia" con un uomo come quello da me descritto.

Ma questa Kameo ... ?
Appare ogni due mesi e scompare, ne sai qualcosa?
Anche lei "forse" una lei?

Il virtuale mi sta stretto, sarà una talebana della non devirtualizzazione anche lei.

Chiara posso disinvestire i 18000 e tentare un dirottamento su Kameo? Tanto tu non me la darai mai, come la mia ex-segretaria Lorenza: un buco vuoto nell'album delle figurine! Chissà forse me l'avrebbe anche data, ma gratis; quando le ho detto che se non pago non riesco neanche a farlo uscire dalle mutande, ha risposto "ah, no! a pagamento mai!". A volte bisognerebbe essere più elastici nella vita.

:-)) :-)) :-))

Chiara di Notte - Klára ha detto...

E' arrivata per me l'ora del cazzeggio, quindi dedichero' una risposta a...

Vediamo...

Duval! :-)

Ma questa Kameo ... ?
Appare ogni due mesi e scompare, ne sai qualcosa?
Anche lei "forse" una lei?


Kameo "dovrebbe" essere una lei. Non la conosco, ma poco m'importa.
Tanto sono bisex :-)

Secondo me chi ha solo pulsioni etero si perde un sacco di divertimento. L'ho scoperto anche io troppo tardi e devo dire che e' come quando ho scoperto la Nutella: dopo mi sono abbuffata.

Ero appena arrivata nel tuo Paese e non avevo mai visto dei supermercati cosi' "carichi" di merce e cosi' fantasmagorici di luci... tutti quegli scaffali pieni di roba. Ci avrei passato i pomeriggi interi se non avessi avuto anche da lavorare. :-)
Comunque... per tornare alla Nutella, era li' in bella mostra in quei vasetti di vetro ed occhieggiava dicendo "mangiami!".
Sembrava buona e ne acquistai un vasetto.
A casa l'assaggiai e... GNAM! Un cucchiaio dopo l'altro la finii.

"Cavolo" dissi... questa e' peggio della droga, peggio di un multiorgasmo, peggio di una telenovela brasiliana.
Da' dipendenza!

Allora, il giorno dopo ne feci una scorta. Mi pare che esistesse una confezione GIGANTE... da mezzo chilo se ricordo bene.
Insomma, tira e mena un cucchiaio dopo l'altro, moltiplicando lo sballo davanti per l'appunto ad una telenovela, dove ai tempi perfezionavo il mio italiano, accadde che....
Ne mangiai troppa :-(
Mi venne la nausea e...!!! :-((

Tuttora la uso come "metodo d'insegnamento" per le mie sorelle quando devo spiegar loro che non si deve abusare di una qualsiasi cosa. :-)

Solo che con alcune il metodo funziona, mentre con altre resto fregata io e mi seccano la dispensa. :-)

Vabbe' era un ricordo. Oggi sono ben disposta. Approfittane. :-)

Comunque, che stavo dicendo?

Ah si'... Kameo...

Carina Kameo, mi piace. Mi piace anche perche' si sente "zingara" e questo e' strano in un mondo in cui gli zingari spesso vengono presi ad esempio di sporcizia e di delinquenza...

Pensa che per indicare l'abiezione voi italici usate gli zingari come termine di paragone invece dei vostri politici... certo che siete veramente tonti! :-))

Dicevo?

Ah si', giusto, Kameo...

Credi che possa piacerti una zingara? Dimmmi la verita' nel tuo album etnico manca proprio la figurina di una di noi. Un posto vuoto accanto a quello di Lorenza la segretaria che non la da' per soldi ma solo quando e' ubriaca.

La figurina mancante di una zingara accanto a quella mancante di una cretina. :-)))

Comunque se non temi di prenderti le malattie strane, i pidocchi, di leccarla alla diossina, di essere derubato dei gioielli che tieni in casa e che ti rapiscano i nipotini per rivenderli a pezzi sul mercato degli organi per trapianti, beh... forse una zingara potresti anche trovarla per 18.000.

Certo non e' detto che te la dia. :-))

Sai, anche le zingare mica sono tutte di "bocca buona" come sono io. :-))

E poi scusa... non comprendo.

posso disinvestire i 18000 e tentare un dirottamento su Kameo? Tanto tu non me la darai mai

Mica era compresa nei 18.000!

Ah capisco. Iniziate sempre cosi': "E blablabla'... io non sono come gli altri, io non pago per avere sesso... io qua... io la'..." e poi, bevuti un paio di bicchieri vi sbracate.

E' bene che Kameo lo sappia prima d'incontrare chicchessia, in modo da valutare bene se accettare o no le "caramelle" dagli sconosciuti.

Duval ha detto...

Ma dai! Zingara! Non si era capito che intendevo:

tanto non me la darai mai ... la possibilità di cenare con te ?

Se tu solo immaginassi quanto sei deliziosa quando ti poni così ... faresti subito il contrario, essendo Chiara.

Sai cosa potrei dire a proposito di come ti immagino?
Una sola caratteristica credo di individuare: consciamente o inconsciamente ti adoperi ad apparire peggio del vero; sarà vero?

Ad esempio "ero appena arrivata nel TUO paese ..." è una frase che sai benissimo mi crea immediatamente fastidio; ti costa tanto dire " ... nel nostro paese ..."? Considerando che mi sembri più italiana di molte italiane?

Certo che stai cambiando tanto ! (in meglio, secondo me)

gianni e ha detto...

Klara dice: .....sapere che quello che ha fatto non lo ha scelto liberamente...

questa tua affermazione sulla libertà è bellissima. Credo che l'atto d'amore più grande per un genitore sia l'accettare il libero arbitrio di un figlio; rispettare le scelte consapevoli che un essere umano ha il sacro diritto di fare.
Io ho due figlie.....e le adoro, semplicemente. Ma guai a chi volesse impedire loro l'esercizio SACRO della libera scelta.

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics