lunedì 29 dicembre 2008

48
comments
Fate schifo

Tutti voi che giustificate il massacro in Palestina... Fate vomitare. Avete ragione. Voi siete molto diversi dai nazisti che combattevate fino a ieri. Voi siete molto diversi dagli hezbollah che combattete oggi. Infatti, siete molto peggio.

Non ho intenzione di spendere altre parole. Quello che ho detto basta ed avanza per degli escrementi umani quali siete.

Peccato solo che Dio non esista...

48 commenti :

Duval ha detto...

"Se qualcuno lancia dei missili sulla mia casa dove la notte dormono le mie due figlie, io faccio qualsiasi cosa per fermarlo".
Israele, luglio 2008, Barack Obama

Il blog è tuo e puoi insultare chi vuoi; ma non sarai certo migliore di chi insulti.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Duval:

ti sei sentito insultato?
Mi dispiace.
Il problema non e' mio.
Se qualcuno puzza di marcio chi dice "puzzi" non insulta. Dice il vero.

Diversamente da Barak (e forse da te), io non tirerei mai i missili su chi spara verso casa mia. In questo sono molto piu' cristiana di quanti si professano cristiani.

Non ti consiglio di proseguire la polemica su questo tema se proprio non vuoi essere insultato sul serio, cioe' ignorato e cancellato. Come dici tu questa e' casa mia e chi usa i missili contro i bambini per ammazzare i terroristi mi fa vomitare.

Ripeto: peccato solo che Dio non esista. Per una volta vorrei tanto avere torto...

Anonimo ha detto...

Indipendentemente dai motivi, giusti o sbagliati che siano.
E' guerra, anni di guerra.
Cosa pretendi che si faccia con le fionde o con le rose rosse?
C'è stato di peggio.

La TV palestinese incoraggia di nuovo i bambini al martirio

Dopo tre anni di intervallo, questa settimana la televisione palestinese ha ricominciato a trasmettere un video clip in cui si vede il piccolo Mohammed a-Dura che invita i ragazzini palestinesi ad immolarsi per condividere con lui i piaceri del paradiso dei “martiri” bambini.
Le drammatiche immagini della morte del vero Mohammed a-Dura, rimasto ucciso nel settembre 2000 in circostanze tutt’altro che chiarite durante un violento scontro a fuoco fra forze palestinesi e soldati israeliani nella striscia di Gaza, vennero trasmesse in tutto il mondo e sono diventate da allora una sorta di icona della cosiddetta seconda intifada........





Lo schifo lo vado ovunque.


Prosit
Gugge

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Io condanno il terrorismo (anche se so che quando si vuol avere un casus belli sono proprio gli atti terroristici "mirati" che lo scatenano). E tratterei in questo modo anche chi venisse qui ad inneggiare al terrorismo.

Io vomito addosso a chi giustifica la guerra in ogni sua forma. Faccio persino fatica a giustificare quella di LIBERAZIONE da un'oppressione.

Notizie di ora: Israele VIETA ai giornalisti di entrare nella zona.
Quando si mettono in atto massacri, come quello di Sabra e Shatila, non si vogliono scribacchini rompicoglioni intorno a raccontare la verita'. Meglio dire al mondo tutte le stronzate alle quali certa gente crede.

D'altronde a chi crede ancora che sono stati i russi ad attaccare i georgiani si puo' raccontare di tutto.

Consiglio tutti quelli che leggono e che magari si sentono di esprimere la loro solidarieta' agli israeliani, di esimersi dal commentare poiche' la mia risposta (la anticipo) e' una sola: fate schifo.

Le persone le giudico per quelli che sono i loro sentimenti. Se in casa mia adesso entrasse chi dicesse che Barak fa bene a massacrare ogni palestinese, lo butterei fuori a calci nel culo non prima di avergli sputato addosso.

Chi non concorda sul valore basilare della vita sopra ad ogni principio ed all'equilibrio che deve esistere fra offesa e difesa, puo' andarsene aanche fanculo. Glielo dico di cuore. Non so che farmene, ne' come amico virtuale, ne' come amico reale ne' come semplice lettore.

Antonio ha detto...

"D'altronde a chi crede ancora che sono stati i russi ad attaccare i georgiani si puo' raccontare di tutto...!"
Credo che pochi abbiano creduto a questo, anche Bush ha parlato di eccessiva reazione (il che è tutto dire) ..., e tu .. non ritieni che la reazione Russa sia stata eccessiva ?

Chiara di Notte - Klára ha detto...

tu .. non ritieni che la reazione Russa sia stata eccessiva ?

No.

Erano i georgiani che da due giorni stavano massacrando la gente non il contrario. I georgiani sono entrati in Ossezia hanno operato una pulizia etnica. Hanno chiuso la gente nelle chiese alle quali hanno dato fuoco. Scene riprese dai giornalisti, mai trasmesse in Europa, dove si vedevano i corpi carbonizzati di gente inerme. Scene che poi sono state consegnate alla Merkel quando ancora il mondo accusava i russi di voler mettere le mani sul petrolio dal mar caspio.

Cosa avrebbero dovuto fare i russi, se avessero avuto un comportamento "israeliano" ? Radere al suolo Tblisi?

Comprendi la differenza che c'e' fra chi vuol giustificare un massacro e chi invece risponde ad un'offesa con mezzi adeguati?

Se ci sono stati morti civili in Ossezia sono stati solo ad opera dei georgiani ed e' bastato il deterrente dei carri armati per far finire tutto in pochi giorni.

NO, lo ripeto, non ritengo che la reazione russa in Ossezia sia stata eccessiva.
Lo e' stata meno di quella della NATO in Yugoslavia e di sicuro diversa come entita' e come finalita' da quella israeliana in Palestina.

Altra cosa se, invece, si parla della Cecenia... Ma si sa... Anche Putin non e' certo un benefattore dell'umanita'.

Antonio ha detto...

"Comprendi la differenza che c'e' fra chi vuol giustificare un massacro e chi invece risponde ad un'offesa con mezzi adeguati?".. lo comprendo benissimo stanne certa.
Il problema è che quando non si è ad armi pari la reazione ad un'offesa non è mai proporzionata.
Io credo che se i Palestinesi fossero dotati di un'aviazione e di un esercito almeno simili a quelli Israeliani non utilizzerebbero dei missilini che il più delle volte fanno solo polvere.
E neanche avrebbero bisogno di utilizzare terroristi poco più che bambini.
Non credo che sia un problema di difesa e di offesa.. credo che il problema sia il diritto di avere una territorio proprio che nessuno possa violare.. se mancano queste condizioni ciascuno usa i mezzi di cui dispone per difendersi e a nulla valgono le proporzioni.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

lo comprendo benissimo stanne certa.

Bene.

E sai anche che sono stati gli istruttori israeliani a preparare le truppe georgiane prima dei massacri d'agosto?

se mancano queste condizioni ciascuno usa i mezzi di cui dispone per difendersi e a nulla valgono le proporzioni.

Se le proporzioni sono valse per i russi (che non si sono lasciati andare a massacri), dai quali quando accade qualche fatto di guerra che li coinvolge SI PRETENDONO, allora devono valere anche per gli altri. Altrimenti non si puo' dire loro di non massacrare i ceceni e neanche si poteva dire a Milosevich di non massacrare i bosniaci.

L'esempio CONTA.

Insomma, se alla base di tutto esistono due pesi e due misure non si puo' pretendere che si costruiscano le condizioni per la pace.

Io desidero un mondo migliore, e per averlo non posso lanciare missili sulla gente inerme perche' dall'altra parte hanno lanciato un petardo.

Anche se quel petardo puo' avermi accecata.

CogitoergoVomito ha detto...

Le bombe che piovono su Gaza.
Questi sono i veri auguri di Nessuno, Chiarì.
Avevi proprio ragione.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

CogitoergoVomito ha detto...

Le bombe che piovono su Gaza.
Questi sono i veri auguri di Nessuno, Chiarì.
Avevi proprio ragione.


E non solo...

L'odio con il quale molta gente che leggo in giro tratta questi fatti sono i veri auguri di nessuno che io non voglio.

Non voglio essere accomunata a 'sta gente neppure nell'attimo degli auguri. E dati che non posso sapere in anticipo chi fa parte di questa schiera d'ipocriti, evito gli auguri di TUTTI.

Grazie CeV.

http://it.notizie.yahoo.com/19/20081229/twl-m-o-sotto-le-bombe-israeliane-morti-b689c2c.html

http://it.notizie.yahoo.com/19/20081229/twl-m-o-save-the-children-21-morti-e-130-b689c2c.html

http://it.notizie.yahoo.com/19/20081229/twl-m-o-ban-ki-moon-eccessivo-uso-della-b689c2c.html

Chiara di Notte - Klára ha detto...

http://it.notizie.yahoo.com/19/20081229/twl-m-o-appelli-diplomatici-nel-vuoto-is-b689c2c.html

Anonimo ha detto...

Concordo con Chiara. Chiunque giustifichi tali atti non ha chiaro il valore della vita.

Anonimo ha detto...

E se fosse l'iran il vero bersaglio?

prosit

Gugge

Bibi ha detto...

Argomento spinoso non certo da fine anno ma questo è quello che passa il convento.
Argomento che secondo me, non si può liquidare con un "fate schifo" Chiara.
Le radici di questa situazione nascono da lontano ed i colpevoli sono tanti; inglesi, americani, russi, europei, arabi, israeliani...quasi tutti insomma.
Meglio un'autobomba o un missile?
E' una scelta difficile, entrambe sono sbagliate in un'ottica di pace. Ma la pace bisogna volerla in due.
Io ho solo la sensazione che i palestinesi e gli arabi in generale non abbiano ancora capito ed accettato una cosa: hanno perso e non una guerra ma parecchie.
a.y.s. Bibi
P.S. giusto per ricordare che i rapporti di "vicinato" sono complessi basta vedere cosa succede tra India e Pakistan per l'ennesima volta.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Caro Bibi, non era mia intenzione aprire un dibattito sulla questione palestinese ma solo dire cio' che penso di coloro che in questi giorni scrivono frasi come quella che riporto tratta da uno dei tanti forum:

"A Gaza gli israeliani si sono rotti i coglioni di vedere partire i razzi di Hezbollah che VUOLE LA GUERRA con Israele.
E allora guerra sia.
Le tue idee sono i soliti luoghi comuni della sinistra demagogica che spara solo cagate atteggiandosi a intellettuale.
400 merdosi esaltati musulmani morti: GODOOOOOOOOOOOO!!!!!"

Ecco il mio schifo era verso QUESTA gente.

Per quanto riguarda il fatto dei terroristi: riterresti giusto che siccome dei terroristi ceceni uccidono delle persone a Mosca, i russi spianassero con i razzi la Cecenia uccidendo i civili?

Ecco, e' questo che voglio dire: LA GENTE NON SONO I TERRORISTI.

Altrimenti il comportamento e' simile a quello delle SS in Italia che fucilavano la popolazione quando veniva ucciso un soldato tedesco.

Non si risolve in questo modo il conflitto.

Bibi ha detto...

"Quella" gente oggi spara cazzate sulla questione palestinese e domani lo farà sull'arbitraggio di Milan-Inter o sulla diatriba "è meglio averlo piccolo o lungo?".
Non ci sono speranze a questo riguardo.
Per il fatto dei terroristi son d'accordo che la gente non è composta da terroristi però c'è un sottile distinguo da fare (anche se è antipatico farlo su questioni simili). I ceceni che mettono bombe a mosca non possono essere "direttamente" collegabili a chi abita in cecenia.
Chi lancia i razzi da Gaza...è per forza da lì che arrivano e quindi intervenire sulla fonte è più facile.
Ho scritto "facile", non necessariamente giusto ma sul problema del torto o della ragione non se ne viene a capo in due righe.
a.y.s. Bibi
P.S. che poi i ceceni siano tutt'altro che angioletti...chi ha una minima frequentazione e conoscenza dell'ex urss lo sa benissimo; la 'ndrangheta a confronto è una Onlus umanitaria...

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Bibi: "Quella" gente oggi spara cazzate sulla questione palestinese e domani lo farà sull'arbitraggio di Milan-Inter o sulla diatriba "è meglio averlo piccolo o lungo?".
Non ci sono speranze a questo riguardo.


Infatti il mio post di schifo era per questa gente. Niente altro.
Ma ci sono anche i cosiddetti "intellettuali" gli acculturati del genocidio, gli accademici della strage che scrivono cose assai meno grezze. Come ad esempio:

"Dato che anche io sento lo spirito natalizio e mi sento quindi più buono, mi limito a poche parole per esprimere un semplice concetto. Sono nauseato dai commenti di queste ore circa la situazione attuale nella striscia di Gaza. Israele stà semplicemente difendendosi dai continui vigliacchi attacchi che subisce dai terroristi di Hamas. E' un suo diritto (e dovere). Chi si "scandalizza" per la sua sacrosanta reazione, non fa altro che dimostrarsi ipocrita; un mio sentito vaffanculo all'antisemitismo dimostrato anche in questa occasione."

Ecco, questo sionista razzista ha espresso la sua nausea alla quale contrappongo la mia.

Chi lancia i razzi da Gaza...è per forza da lì che arrivano e quindi intervenire sulla fonte è più facile.

Esattamente cio' che facevano i nazisti quando radevano al suolo interi paesi. Era per eliminare i partigiani.

Gianca ha detto...

boh, ogni tanto mi sembra che ci si dimentichi chi è l'invaso e chi l'invasore, chi sta attacando e chi si sta difendendo.
Se Obama farebbe qualsiasi cosa per fermare chi bombarda la casa dove dormono le figlie, cosa farebbe se quella casa gliela fottessero e lo rinchiudessero nella baracca degli attrezzi senza luce, acqua, cibo?

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Se Obama farebbe qualsiasi cosa per fermare chi bombarda la casa dove dormono le figlie, cosa farebbe se quella casa gliela fottessero e lo rinchiudessero nella baracca degli attrezzi senza luce, acqua, cibo?

Appunto.
Anche se credo che le sue parole siano state ad arte strumentalizzate.

«NESSUNA TREGUA» - «Non c'è spazio per alcun cessate-il-fuoco» ha dichiarato il ministro dell'interno israeliano, Meir Sheetrit, alla radio militare. «Il governo (di Israele) è determinato a rimuovere la minaccia (dei razzi palestinesi) al sud. Quindi l'esercito israeliano non deve fermare l'operazione prima di aver piegato la volontà dei palestinesi, di Hamas, di continuare a tirare su Israele. Questo è l'obiettivo e deve essere raggiunto», ha concluso Sheetrit.

http://www.corriere.it/esteri/08_dicembre_30/gaza_nuovi_raid_vertice_ue_f3253c4a-d637-11dd-894c-00144f02aabc.shtml

Gianca ha detto...

Anche se credo che le sue parole siano state ad arte strumentalizzate
si, lo credo anche io
e cmq si potrebbe usarle per entrambe le fazioni

Duval ha detto...

Non ti consiglio di proseguire la polemica su questo tema se proprio non vuoi essere insultato sul serio, cioe' ignorato e cancellato.

Senza parole

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Duval:

Caro Duval, a me non vieni a dire: " non sarai certo migliore di chi insulti".

Io, certa feccia che gode perche sono stati uccisi 400 musulmani, la insulto e saro' migliore di loro. SEMPRE.

Jakala ha detto...

Anche se credo che le sue parole siano state ad arte strumentalizzate

Il suo capo di gabinetto non è solo di religione ebraica, ma durante la prima guerra del golfo ha prestato servizio nel tsahal, cioè nell'esercito israeliano.
La lobby ebraica è decisiva per essere eletto.

Coincidenza le elezione in Israele e in Palestina si svolgono fra poco i missili e gli aerei faranno parte della campagna elettorale?

Jak

Duval ha detto...

Magari scrivere da subito "chi scrive che gode per l'uccisione di 400 musulmani mi fa vomitare" non sarebbe stato più utile al dibattito?

Tu hai scritto:
"Tutti voi che giustificate il massacro in Palestina: fate vomitare"

Mi sembra una cosa leggermente diversa ... come la mia risposta, che era riferita evidentemente a questa affermazione.

A-Woman A-Man ha detto...

- COMMENTO FILTRATO ED UTILIZZATO ECOLOGICAMENTE -

A-Woman A-Man ha detto...

Clara, hai fatto benissimo a utilizzare ecologicamente.
Ciò mi permette di risparmiare tempo e garantisce pure la mia, di ecologia. Le perle ai porci, non fanno bene. >:)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

A-Woman A-Man ha detto...
Le perle ai porci, non fanno bene.


Hai perfettamente ragione. D'altronde e' ben nota, oltre alla mia scarsa umanita', anche una persistente idiozia che m'impedisce di comprendere quando mi vengono offerte delle "perle".

Comunque ho sbagliato e ne faccio ammenda. Spero mi perdonerai se ho cassato il tuo commento rivolto a TUTTO il popolo palestinese, comprese le donne (scrofe) e i bambini innocenti che vengono massacrati. Non mi ero resa conto che si trattava di una "perla" che tu volevi offrire e che i "porci", anzi la porca (che poi e' sinonimo di scrofa) non ha apprezzato.

Se vuoi sono sempre pronta a rimediare. La tua perla non e' stata cancellata del tutto.

Se proprio ci tieni la pubblico cosi' che tutti la possano leggere e possanno trarre le loro conclusioni sulla sua "profondita'".

Eccola, spero sarai contento:

A-Woman A-Man ha detto: merdhamas = peggio del merdame islamico fondamentalista
striscia di gaza (e gran parte del mondo islamico) = popolo con demografia allucinante fuori di controllo che non ha neppure di che dar da mangiare ai figli fatti come conigli da madri rese scrofe da padri padroni.
Faccio vomitare e sono stronzamente politicamente scorretto.
Spero che crepino tutti finche' non ristabiliranno un rapporto di sostenibilita' con la Madre Terra che li ospita.


Adesso che l'hai vista pubblicata, la tua "perla", sei piu' tranquillo? Ti senti meglio?

Perdonami se sono cosi' ignorante da non averne compresa la bellezza.

E perdonami anche se preferisco altre letture.

"(ASCA) - Roma, 2 gen - ''A Gaza e' in atto un massacro che non puo' essere giustificato ne' minimizzato''. E' quanto ha affermato Richard Falk, Relatore speciale delle Nazioni Unite per i Diritti umani nei Territori, in un'intervista rilasciata al quotidiano l'Unita'. Secondo Israele, Falk e' un uomo di parte, un ospite indesiderato ostile allo Stato ebraico, ma lui non crede che questa etichetta gli appartenga. ''Non c'e' in me alcuna ostilita' preconcetta - ha detto Falk - e' la realta' dei fatti ad inchiodare le autorita', politiche e militari, israeliane alle loro pesanti, e documentabili, responsabilita'''. Secondo il relatore Onu, Israele sta commettendo ''scioccanti atrocita''' nell'offensiva contro Gaza e soprattutto le sta compiendo contro ''una popolazione inerme''. Nell'intervista Falk ha sottolineato come l'embargo imposto a Gaza sia ''una punizione collettiva, un uso sproporzionato della forza, una politica simile a un crimine contro l'umanita''' che in nessun modo puo' configurarsi ''come legittima difesa'' e per questo, secondo il relatore, dovrebbe essere sanzionato dalla Corte penale internazionale."

http://it.notizie.yahoo.com/19/20090102/twl-m-o-falk-onu-da-isrele-atrocita-cont-b689c2c.html


PS: Ho riattivato il filtro anti nazista. Avevo pregato di non scrivere commenti che inneggiassero a pulizie etniche e spero che d'ora in avanti mi accontenterete.

A-Woman A-Man ha detto...

Klara, apprezzo la tua risposta.
Osserverò un po' di silenzio, ora, questa cosa accende gli animi.
Se ci sarà occasione tornerò ad osservare le relazioni che ci sono tra i valori e i principi che sottolinei ed apprezzo in questo luogo (femminile, femminilità, Donna, Shakti, etc.) e quelli proclamati e imposti da Hamas, Hezbollah etc.

Un saluto
AMan

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Ok.

Intanto altri "porci" che non apprezzano le "perle", continuano a discutere dell'argomento.

Ovviamente sono tutti "filoislamici-fondamentalisti-fiancheggiatori dei terroristi":

http://it.notizie.yahoo.com/9/20090102/twl-gaza-consiglio-d-europa-da-israele-r-e497199.html

http://it.notizie.yahoo.com/19/20090102/twl-m-o-collettivo-altra-voce-ebraica-co-b689c2c.html

parseval ha detto...

"conosco le tue opere, tu non sei né caldo né freddo. Magari tu fossi freddo o caldo! Ma poiché sei tiepido, non sei cioè né freddo né caldo, sto per vomitarti dalla mia bocca".
Le tue prese di posizione mi piacciono proprio perchè non sono mai "tiepide", e sempre dalla parte dei più deboli. forse senza neanche rendertene conto sei molto più cristiana di tanti sepolcri imbiancati che sbraitano per difendere un embrione e stringono la mano ai paladini delle guerre giuste.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Ciao Parsival. Non e' una questione di essere cristiana. Non credo che Cristo sarebbe il primo a indignarsi per cio' che sta accadendo.
Non e' neppure una questione di difendere i piu' deboli, in quanto e' sempre difficile stabilire chi sia piu' debole.
E' una questione di umanita'. La regola della natura vuole che i cuccioli siano protetti a costo della vita degli adulti, mentre assistiamo ad un vero sconvolgimento dei valori, etici, morali, naturali, umani, cristiani, musulmani, ebrei...

I bambini uccisi, barbaramente uccisi perche' a questo punto non si puo' piu' parlare di "danni collaterali ma di vera e propria "strage degli innocenti", sono gia' 65 dopo una settimana di bombardamenti.
10 al giorno!


http://it.notizie.yahoo.com/19/20090102/twl-m-o-i-morti-di-gaza-saliti-a-430-pro-b689c2c.html

Vorrei capire come faccia ancora qualcuno ad approvare l'azione isreliana pretendendo di essere nel giusto. E' inconcepibile per me il fatto che esistano persone tanto insensibili, e non ho intenzione di relazionare ed accomunarmi piu' con nessuna di loro perche' con me NON HANNO NIENTE DA SPARTIRE.
Gradirei quindi che se ne andassero fuori dal mio blog, fuori dalle palle perche' da me non meritano neppure una parola, neppure un pensiero.

Sono persone orribili, sgradevoli, che fanno vomitare, ed io non le voglio.

gatsby ha detto...

@Chiara
Sono appena ritornato da una breve vacanza.
Sono anni che leggo il tuo blog, da quando una ragazza che stimo, di Bologna, mi parlo' di te.
Non sempre mi trovo d'accordo con cio' che scrivi, ma lo trovo piuttosto normale all'interno di una dialettica costruttiva.
Questa è pero' la prima volta in cui mi sento di esprimere un profondo dissenso su cio' che affermi.
Capisco il tuo sdegno di fronte alla morte di tanti civili, ma non si puo' generalizzare e criminalizzare Israele in questo modo.
E' un problema antico, che doveva trovare la sua soluzione molto tempo fa.
E la soluzione non è stata trovata perchè ci sono interessi in gioco che si fanno beffa dei buoni sentimenti e di chi vuole la pace tra i due popoli.
Pensiamo ad Hamas...
Mi rifiuto di pensare che il popolo palestinese la pensi come Hamas, ma Hamas ha vinto le elezioni.
Hamas vuole distruggere Israele, e niente mi vieta di pensare che dietro ad Hamas vi sia l'Iran, che sappiamo bene cosa vuol fare di Israele.
Leggiti i libri di Amos Oz, David Grossman, Abraham Yehoshua, Meir Shalev.
Sono israeliani, ma non sono di parte.
Rappresentano certamente la coscienza civile di gran parte di Israele.
Odiano la guerra.
Grossman ci ha perso pure un figlio.
Persone intelligenti, aperte al dialogo, ma nemmeno loro danno giudizi completamente negativi sull' intervento armato.
Dall' esterno è sempre facile parlare.
Bisogna vivere certe esperienze...
Uscire di casa e abbracciare la madre, sapendo che potrebbe essere il tuo ultimo giorno, solo perchè stai andando in Piazza o al mercato, dove un Kamikaze ti aspetta per un appuntamento a Samarra.
Dall'altra parte nascere in una situazione disperata, terribile,in condizioni estreme e senza una vera e propria sicurezza per il proprio futuro.
Non simpatizzo per gli ebrei israeliani, anche se conosco molti di loro.
Anzi, percentualmente devo dire che non mi sono molto simpatici.
Ma non condivido l'opinione di chi li vede come nazisti.
Preferisco pensare che siano in realtà morsi dal tarlo del dubbio, che abbiano paura, e che con la paura si espongano ad azioni forse avventate.
Ma preferisco un popolo con paure ed incertezza.
Perchè un popolo senza paure, senza incertezza, è un popolo senza speranza.
Pensaci
Visto che in post successivi a questo hai alzato ulteriormente i toni, "rifiutando" persone che non la pensano come te e invitandole ad abbandonare il blog, visto che hai scritto un post in cui parli addirittura di boicottare Israele,
se non fai una precisazione, se non fai un passo indietro, chiariamo subito che non avro' alcun problema ad abbandonare questa lettura per sempre.
Se questo mio pensiero ti fa schifo non hai che da dirmelo.
Me ne andro' in silenzio.
Con immutata stima

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Gatsby: Fai quello che ti pare.
Ognuno puo' pensarla come crede ma una nazione che bombarda una scuola ed uccide 30 bambini per stanare 2 terroristi non da' affidamento. Il mio pensiero e' che i sionisti siano completamente pazzi, come lo erano i nazisti, e non mi sorprendero' se un domani questi fanatici metteranno in conto anche l'uso di armi nucleari.
Il vero pericolo per il mondo non e' la gente che sbraita e che non ha neppure gli occhi per piangere, ma questi guerrafondai supertecnologici che si sentono in diritto di fare cio' che vogliono andando contro ogni richiamo internazionale.
Non ce l'ho con gli ebrei. Essi, come i tedeschi durante il nazismo, subiscono le decisioni dei criminali ai quali si sono affidati.
Personalmente con chi giustifica la barbarie non ho niente da spartire. Come non avrei avuto niente da spartire con chi avesse simpatizzato con Hitler.

UnUomo.InCammino ha detto...

>Ognuno puo' pensarla come crede ma una nazione che bombarda una scuola
> ed uccide 30 bambini per stanare 2 terroristi non da' affidamento.

In effetti il concetto di separazione tra militari e civili è un concetto del tutto occidentale che, nel corso dei secoli, non ha avuto alcun precedente e che gli stessi occidentali tendono a violare.
Dunque, potrei pure considerare criminale e folle, una sorta di imposizione al martirio del suicidio il fatto che alcuni militari di Hamas facessero la guerra ... in una scuola, da una scuola (supposto che ciò sia vero).
Ma il mio giudizio è ovviamente di parte.
In quella cultura non solo è blasfema la Laicità dello Stato, ma è santificante il martirio, la Jihad è santa, non c'è alcuna differenza tra militari e civili.
Io non so se rimanere sul piano etico "occidentale", per il quale la guerra è male estremo ( i paicifisti dicono da aborrire in ogni sua forma, in toto) e quando essa scoppia non deve riguardare in alcun modo i civili e quindi esecrare la tattica bellica speculativa di Hamas di farsi, in qualche modo, scudo dei bambini palestinesi o rimanere sul loro piano etico per cui tutto il popolo, senza distinzione alcuna, deve partecipare alla Jihad contro Israele e il martirio è cosa buona e giusta.
In ogni caso osservo che c'è molto anelito al martirio ed una cultura di morte. Che viene proclamata, apologizzata all'interno del mondo mussulmano e usata come critica estrema contro il "male israele" ammazza bambini e nei confronti degli infedeli occidentali (non islamici)
Sul piano strettamente logico mi pare che siamo comunque nella follia assoluta, nella cultura della morte.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Beh, se questa notizia risultasse vera allora farebbero ancor piu' schifo.

http://it.notizie.yahoo.com/19/20090107/twl-m-o-unrwa-accusa-israele-nella-scuol-b689c2c.html

UnUomo.InCammino ha detto...

E' bene fermarsi e riflettere.
Esiste una guerra giusta?
Esistono attacchi o difese innocenti?
La guerra è santa?
Infine, le persone meditino su ciò che insegna la biologia e ripetuto sperimentalmente fino alla noia.

Un qualsiasi animale superiore ha il concetto di spazio vitale (i nazisti lo avevano definito con molta precisione, Lebensraum). Se in uno spazio fisico aumenti il numero di esemplari, essi competerenno per il loro spazio vitale, fino ad arrivare alla selezione naturale per la quale il più forte vince.

Ancora: a parità di risorse, eliminati predatori e fattori di contenimento della popolazione, questa ha aumento (esponenziale) fino al punto di collasso, quello in cui le risorse non sono più sufficienti per garantire la sopravvivenza di quella popolazione.
Si arriva al collasso numerico (avviene per morte per inedia, infanticidi, soppressione dei deboli, uccisioni, fino al cannibalismo di specie) od all'estinzione della specie.

Gaza e l'area napoletana sono due chiari esempi, due piccoli anticipi di futura evoluzione del mondo. Una sorta di antipasto di apocalissi. Il tumore che esplode. Una pressione antropica insostenibile (nel senso letterale del termine) che divora risorse e produce rifiuti (in quasi totalità tossici e non biodegradabili). Diossina, liquami di fogna, mancanza di acqua, cibo ed acqua inquinati, distruzione delle falde, nanopolveri, centinaia di migliaia di sostanze tossiche, dipendenza dall'esterno per la sopravvivenza, a partire da quella alimentare, violenza sociale, moti insurrezionali, ulteriore aumento demografico, organizzazioni criminali (camorra ed hamas) che sfruttano la situazione, individuazione di non meglio precisati nemici esterni imputati di ogni male, caccia al diavolo (non importa se siano israeliani da prendere a missilate o i rom da bruciare a Ponticelli) che rubano o uccidono i bambini (non si capisce bene come si possa decidere di fare la guerra tirando missili sul nemico, sull' "impero del male" se nella casa vicino ci sono 6 famiglie con 48 bambini, mah).

Tutto ciò è ampiamente previsto da scienza e conoscenza.
Il risultato? Zero.
Sette miliardi di Locusta Insapiens in ulteriore fantastico progressivo sviluppo esponenziale. Tutti fanno conto sull'estero per importare risorse.
Evvai a fare figli come conigli, più consumatori, più soldati, più martiri, più bracce per la patria.
In alcuni formicai umani si osserva già cosa succederà.

Però c'è il cattivo ed è colpa degli altri. Sempre.
Al diavolo, alla pietra nera, al caprone, si tirano sempre le pietre. Tutta colpa sua, brutto cattivo. Noi siamo candidi ed immacolati.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

E' bene fermarsi e riflettere.
Esiste una guerra giusta?
Esistono attacchi o difese innocenti?
La guerra è santa?


La risposta a tutto cio' io la leggo qui e chi non si schifa ha dei grossi problemi.

http://it.notizie.yahoo.com/19/20090108/twl-m-o-croce-rossa-soldati-israele-cacc-b689c2c.html

UnUomo.InCammino ha detto...

Klara
Vogliamo schifarci e indignarci oppure contribuire, per quanto possibile, a trovare una soluzione?
Se è vero che l'intelligenza deve essere emotiva, è vero che le emozioni devono essere intelligenti.
Per trovare le soluzioni, una volta osservati i sintomi (e tu indichi, giustamente, la crudeltà dei sintomi) è necessario studiare le cause del problema ed iniziare a lavorare su quelle.
Le cause, con spirito di scienza e conoscenza.
Perché le credenze e il tifo da stadio, sono nello spazio del problema, non della soluzione.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

UnUomo.InCammino ha detto...

Klara
Vogliamo schifarci e indignarci oppure contribuire, per quanto possibile, a trovare una soluzione?


Nessuna soluzione puo' essere trovata fintanto che si continua a sparare sulla gente, sui soccorsi e su tutto.
L'ONU ha approvato una risoluzione.
Ovviamente Israele, che dovrebbe essere una democrazia che "riconosce" l'ONU, se ne fotte.
Forse non e' tanto democrazia e forse il mondo dovrebbe iniziare a pensare a questo Stato che si comporta esattamente come un qualsiasi Stato canaglia.

http://www.corriere.it/esteri/09_gennaio_09/gaza_risoluzione_onu_hamas_livni_27f00020-de37-11dd-a05b-00144f02aabc.shtml

UnUomo.InCammino ha detto...

Risoluzione Onu, no di Hamas e Israele

cita l'articolo che hai collegato.
No di israele
No di hamas
Mi pare che la canaglieria, come sempre, sia egualitariamente ripartita in parti uguali.
Mi stupisco sempre di come si possa pensare, in maniera del tutto moralistica, priva di ogni riscontro, che il male stia da una parte e il bene dall'altra.

Ora pure dal libano hanno tirato un po' di razzi su israele.
Evidentemente desiderano anche lì una reazione ultraviolenta e massacrante dagli israeliani. L'anelito al martirio mi pare un morbo grave entrato nella testa di troppi mussulmani.

Mah, continuo a non capire, Klara.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Ma Hamas e' GIA' uno stato canaglia, no?

Facciamo un esempio di come dovrebbero funzionare le cose... anzi facciamolo su un esempio passato: Milosevich e la sua pulizia etnica.
La NATO avrebbe dovuto fare altrettanto?
Fosse comuni anche della NATO?
Altro esempio: II guerra mondiale. Ci mettiamo anche dei lager alleati? Con dei bei forni alleati che bruciano i prigionieri?

A questo punto abbiamo DUE stati canaglia. Hamas e Israele.
Che facciamo?

La logica direbbe: eliminare i due governi, inviare tutti i governanti ad una "Norimberga" per rendere conto dei loro crimini e APPLICARE le risoluzioni ONU.

UnUomo.InCammino ha detto...

> La TV palestinese incoraggia di nuovo i bambini al martirio

Ho letto ora il commento di anonimo.
hamas sta facendo veramente di tutto affinché i bambini palestinesi vadano al martirio e gli israeliani, nella loro caccia ad hamas, paradossalmente, danno loro una mano.
Probabilmente Klara, la considererai una battuta e invece, quasi sicuramente, è la verità.

Hai scritto tre righe su questo punto, senza citarlo direttamente. Poco più sopra hai anche pubblicato l'immagine di un probabile combattente con pannolino, un infante (palestinese?) con la fascia verde. Non conosco l'arabo e il significato di quanto scritto ma non è irragionevole che siano versetti o pensieri inneggianti a martirio, guerra santa etc. .
Probabilmente perché sei emotivamente molto coinvolta. Però, così facendo diventi coattrice, sia pure virtuale, morale, della tragedia che condanni con tutta te stessa.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Ah, questa e' fantastica!

Adesso i "coattori" della tragedia sono quelli che si oppongono alla guerra.

Ma che razza di logica del cazzo!

E per non essere "coattori" che si deve fare? Sostenere Israele?

Israele e' un REGIME RAZZISTA come lo era il Sud Africa pre Mandela.

Anche il Sud Africa perpetrava le azioni piu' ABBBIETTE (con tre B) ed era sostenuto dall'Occidente e dai ben pensanti, tutti casa, chiesa e famiglia.

Fanculo ai razzisti, fanculo a porci, fanculo agli uomini ed alle donne di merda.

Caro AWAM, ma tu li leggi i miei post o guardi solo le figure?

UnUomo.InCammino ha detto...

> A questo punto abbiamo DUE stati canaglia.
> Hamas e Israele.

In effetti, ritengo che da entrambe le parti ci sia stata per decenni una competizione criminale a fare peggiori canagliate.
Aggiungi i giochi sporchi di altre potenze che armano i due contendenti e che speculano ideologicamente su questo conflitto.

Il tumore palestinese provocato dall'innesto-trapianto forzato di israele è una situazione critica degenerata che si aggrava di giorno in giorno.
Supponiamo di tornare agli anni 40 del secolo scorso, 100000 palestinesi e 10000 israeliani. Il problema non esisteva.
Lo spazio e la scarsità di popolazione sono fattori intrinseci di pace. Nessuno si sogna di fare 1500 miglia per andare a fare a botte con un villaggio di persone sconosciute.
Ora, prendi le stesse dozzine di persone e cerca di farle stare su una Fiat Multipla ed osserva la dinamica.
Non ho la più pallida idea come si possa tornare a quella densità antropica sostenibile ed autoestinguente, a sicurezza e stabilità "passive" in tempi ragionevoli.
Ora c'è la lotta biologica di due popolazioni impazzite dal punto di vista numerico, lotta su tutte le risorse (in primis lo spazio fisico, il Lebensraum dei nazisti) e la logica della selezione del più forte.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

http://it.notizie.yahoo.com/19/20090109/twl-m-o-israele-attacca-durante-tre-ore-b689c2c.html

Sionisti: uomini e donne di merda.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Ora c'è la lotta biologica di due popolazioni impazzite dal punto di vista numerico, lotta su tutte le risorse (in primis lo spazio fisico, il Lebensraum dei nazisti) e la logica della selezione del più forte.

E quindi tu, adesso dovendo scegliere, stermineresti tutti i palestinesi per far posto all'innesto del cazzo fatto 60 anni fa.

Interessante...

Far pagare a chi non ha potuto prodferir parola gli errori di gente senza scrupoli, affaristi, razzisti e venditori di armi e di morte.

Bel futuro ci riserva questa "bizzarra" ideologia del "piu' forte".

Mi spiace: chi sostiene il massacro continua a farmi vomitare.

UnUomo.InCammino ha detto...

> Adesso i "coattori" della tragedia sono quelli che si oppongono alla guerra.
>
> Ma che razza di logica del cazzo!

Mah, per quello che leggo io osservo che tu ti opponi ad una parte della guerra.
Sei molto presa emotivamente dal massacro di bimbi in atto.
Io ho rilevato che questo infanticidio ha le fondamenta nella criminalità ideologica di hamas e di alcune interpretazioni islamiche (wahhabite) in netta diffusione nelle culture islamiche. Teologia e teocrazia morale, martirio, socialità, ruolo delle donne, riproduzione, guerra santa etc., inferiorità dell'infedele, prostrazione rispetto al signore, lotta a ciò che non sia islamico, laicismo ed altre religioni, e nella realizzazione pratica nella società, nell'implementazione reale di questa religione di morte.

Klara, è così illogico?
Cosa c'è scritto sulla fronte di quella bimba?
Perché fanno la guerra da ciò che è un asilo diffuso?
Tu parli di non logica, ma non c'è stata una volta che tu sia entrata nel merito di alcune osservazioni inerenti la realtà, le semplici decisioni di vita e persino quelle belliche e non la metafisica dell'onu, della storia, della sociologia, del sionismo e altri massimi sistemi del genere.

Insoma, secondo te,
tirare razzi su israele dal tetto di un'abitazione in cui ci sono 6 famiglie con 61 bambini, ha una logica? è bene? è male?
Scusa, se un giorno Klara madre di una bimba, con questa in braccio, decidesse, allo zoo Happy Moo Roar , di entrare nella gabbia a bastonare il leopardo o la tigre perché colpevoli, ad esempio, di averti urinato addosso (succede!) cosa direbbe un giudice a fronte della morte di tua figlia uccisa dal felino?
In Italia saresti sicuramente imputata di omicidio colposo e, forse, addirittura preterintenzionale.

Continuiamo a non capirci.
Tu indichi con foga ed emotività i sintomi
Io continuo ad indicare alcune cause.
Per quanto riguarda la strage dei bambini ritengo che i palestinesi siano molto più responsabili degli israeliani.

In primis per aver dato sfogo alla peggior e più irresponsabile riproduzione.
Poi di proclamare il martirio stesso dei bimbi.
Poi per usarli come scudi umani.
Poi, certo, non manca israele che bombarda quell'edificio, sapendo che sotto ci possono essere 61 bambini.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

UnUomo.InCammino ha detto...

Tutte cazzate.

Mi chiedo perche' sei cosi' accanito. Sei per caso ebreo?

Se lo sei, leggiti un po' di Storia che forse non conosci:

http://altravoce.blog.espresso.repubblica.it/ultima_voce/2009/01/alcune-frasi-fa.html

Questo e' l'ultimo commento sull'argomento. Ho speso anche troppe parole.

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics