venerdì 3 ottobre 2008

6
comments
Olimpiadi

L'Olimpiade del 2008 se l'e' aggiudicata il settantasettenne mago della finanza Warren Buffett, detto anche l'oracolo di Omaha, il quale, con un patrimonio di 62 miliardi di dollari, vince la medaglia d'oro. L'argento va al messicano Carlos Slim Helu, il piu' importante magnate delle telecomunicazioni dell'America Latina, ma bisogna dire che per aggiudicarsi il secondo posto, con un patrimonio di 60 miliardi di dollari, ha dovuto concorrere tutta la famiglia. In terza posizione, con appena 52 miliardi di dollari l'immarciscibile, ormai presente in ogni competizione, William Gates III... il grande Bill, al quale va il bronzo.

Due curiosita: l'atleta piu' anziano e' stato l'imprenditore americano di origine armena Kirk Kerkorian, che con i suoi 90 anni e 16 miliardi di dollari si e' aggiudicato il 42esimo posto in classifica, mentre il piu' giovane e' stato il russo naturalizzato statunitense Sergej Mikhailovič Brin, impreditore di 34 anni; il suo patrimonio di 18,7 miliardi di dollari gli ha fruttato la 32esima posizione.

Invece lui, anche quest'anno, non ce l'ha fatta.

Nel 2007 la rivista Forbes lo aveva piazzato al 51esimo posto con 11,8 miliardi di dollari e per poco non era entrato nella classifica dei 50 uomini piu' ricchi del pianeta. Lo statunitense David H. Koch infatti, con appena 0,2 miliardi di dollari in piu', gli aveva soffiato per un "pelino" quella posizione che avrebbe dato almeno un tocco di prestigio all'italianita'.

Nell'ultimo anno, nonostante ce l'abbia messa veramente tutta, ed abbia lottato con tutte le sue forze, ha dovuto ancora una volta soccombere e non riesce ad entrare neppure fra i primi 60.

Che dire? Sara' stata la crisi, la recessione, i troppi pensieri?

Il suo personal trainer, l'avvocato Niccolo' Ghedini che ha da poco preso il posto del precedente allenatore, l'inglese David Mills, imputa la debacle di quest'anno a spese impreviste che l'atleta ha dovuto sostenere. Spese soprattutto di carattere legale, e regalie varie ma, assicura l'avvocato Ghedini, "gia' dal prossimo anno, grazie ad alcuni accorgimenti messi in atto dal governo, si potra' ambire a risalire molte delle posizioni perdute fino a sperare di aggiudicarsi almeno un posto fra i primi 50."

6 commenti :

Anonimo ha detto...

Anoinmo perchè non riesco ad entrare sul tuo blog in modo diverso, comunque mi chiamo Nino Malgeri, strepitosa la lista delle olimpiadi, se vuoi ridere ancora di più, vai su: http://www.stefanobenni.it/ troverai una esilarante descrizione che completa il tuo intrigante post di oggi.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Ciao Nino. Mi pare strano tu non riesca ad accedere ai commenti utilizzando il tuo account Google. Comunque grazie della segnalazione del link: molto divertente :-)

davide ha detto...

Distintinta Chiara,

queste classifiche di miliardari nel caso italiano non sono molto veritiere, perchè noi italici abbiamo il primato come evasori fiscali: tutti soldi che le statistiche non rivelano.

Se poi si considerassimo i patrimoni dei mafiosi saremmo fra i primi nella lista.

Se Berlusconi è un po' indietro è solo perchè fa tanta beneficenza: di notte si traveste da frate e porta doni a tutti i poveri barboni del mondo.

Ciao

nino malgeri ha detto...

Evviva ci sono riuscito, adesso sai con chi stai dialogando, a proposito del nostro nanetto, ne convieni che sarebbe ora che ce lo leviamo dai cosiddetti?, non so se conosci Daniele Martinelli, è un giornalista in gamba che espone lucidamente come la pensa a tale proposito, ti invito a visitarlo:
http://www.danielemartinelli.it/ conoscevi Stefano Benni? anche lui un grande!
un saluto da chi ti segue sempre e grazie per i tuoi scritti incantevoli.

davide ha detto...

Caro Nino,

""a proposito del nostro nanetto, ne convieni che sarebbe ora che ce lo leviamo dai cosiddetti?""

Quanto al nanetto non ti devi preccupare, perchè fra qualche anno se ne andrà a svernare al Quirinale. L'unico problema è che Silvio non ha ancora deciso se passare la guida del governo a Fini o a Calderoli.

Ciao

Sucre Bebe ha detto...

Chiara:
Vi ringrazio per questo, come ho già fatto una serie di battute al riguardo. Chiedo Bernanke e Paulson il vero Presidente e Vice-presidente del mio paese.

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics