lunedì 28 aprile 2008

10
comments
Blog che si nascondono


Ho notato che alcuni blogger, con i quali in passato ci sono stati scambi d'opinioni, e che avevano blog pubblici, quindi accessibili a tutti, in queste ultime settimane hanno scelto la formula del "chiudo le porte ai non invitati".
Quasi tutti avevano come argomento principale l'esposizione di idee politiche, oppure pensieri socio-economici, oppure opinioni etiche e morali che, molto spesso, si sono scontrate con le mie; tanto che, da tempo, avevo smesso di partecipare a quelle discussioni troppo impregnate di uno strisciante razzismo, oppure abbondanti di un'apologia di principi contrari a quelli che ritengo fondamentali per la costruzione di una societa' migliore.

E' certamente un loro diritto. Anche io, ultimamente, ho pensato di ritirarmi nel mio diario personale facendovi accedere solo persone rigorosamente selezionate (idea che avrei in testa per il mio nuovo blog, qualora lo creassi, in cui, come ho gia' scritto, inserirei spaccati della mia vita reale comprensivi di fotografie e curiosita' varie), ma resto comunque sbalordita dal comportamento di questi personaggi, perche' alcuni di loro si erano avvicinati al blog esprimendo l'intenzione di scrivere, senza ipocrisia, tutto cio' che passava loro per la mente, rigettando il politicamente corretto, ed oggi non posso fare a meno di notare una palese contraddizione in questa loro scelta di ritirarsi e di chiudersi in un blog massonico e ad invito.

Che sotto sotto, nonostante le belle parole e le convinzioni cristalline che asserivano di avere, alla fin fine si vergognino di far leggere a tutti cio' che pensano?

Non che questo rappresenti una gran perdita; scrivevano cazzate prima e credo che continueranno a scrivere cazzate anche "ad invito", pero' cio' mi ha indotta a pensare (malignamente) che forse si sono nascosti per non mostrare in modo palese che cio' che scrivono interessa praticamente a nessuno.

10 commenti :

davide ha detto...

Gentile Chiara,

credo che parli di un certo blog che esprimeva idee di centrodestra. A me quel blog piaceva molto (anche se raramente commentavo) e non perchè aveva idee simili alle mie, ma perchè lo trovavo interessante (i leggo regolarmente blog orientati a sinistra perchè scrivono cose intelligenti).

Quello che non capisco è cosa serva fare un blog ad inviti, tranne nel caso che si parli di cose personali. Un blog che parla di politica è interessante se viene commentato da persone che hanno idee politiche differenti.

Tanti saluti dal tuo Davide

Nice&Nasty ha detto...

Il mio blog, non è ad invito. Semplicemente è in fase di "ristrutturazione". Eliminerò alcune cose, e cambierò anche la piattaforma utilizzata. In questo periodo, non ho tempo e quindi ho scelto di congelarlo in questo modo. Sai Chiara, quelle che tu giudichi "cazzate", non è detto che lo siano per tutti, ti pare? :-) Mi sento di affermare che la tua analisi circa le motivazioni che mi hanno fatto decidere di fermare temporaneamente il blog sia un tantinello campata per aria.
Come dici tu? Ah, si, una cazzata!
:-)

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Mi sento di affermare che la tua analisi circa le motivazioni che mi hanno fatto decidere di fermare temporaneamente il blog sia un tantinello campata per aria.

Davvero?

Mi pare, invece, che a distanza di quasi un mese dall'inizio della "ristrutturazione", la mia analisi sia meno campata in aria di quanto dici.

Che motivo c'e' di tenere nascosti i post tanto "orgogliosamente" scritti in opposizione al "politicamente corretto"?

Erano forse contenute illegalita'?

Non mi pare.

E come mai, ancor oggi non e' possibile accedere? Dopotutto non avevi molto materiale pubblicato da "ristrutturare".

Vedi, caro N&N, cio' che veramente da' fastidio in tutto questo non e' il TUO DIRITTO SACROSANTO di dire "il blog e' mio e ne faccio cio' che voglio" , ma quello di cercare giustificazioni per apparire sempre coerente e dare della "stupida" a chi ti oppone delle obiezioni.

I fatti, finora, dimostrano che la mia analisi non e' errata...

Anche se, credo, verra' usato il solito sistema di far cadere le obiezioni nel "dimenticatoio", rifacendosi una "verginita' virtuale" altrove.

Se fosse cosi' sarebbe una vera delusione.

PS: fra l'altro non so se sia da togliere il link che ho verso il tuo blog, dato che non serve a nulla.

davide ha detto...

Gentile Chiara,

""Vedi, caro N&N, cio' che veramente da' fastidio in tutto questo non e' il TUO DIRITTO SACROSANTO di dire "il blog e' mio e ne faccio cio' che voglio" , ma quello di cercare giustificazioni per apparire sempre coerente e dare della "stupida" a chi ti oppone delle obiezioni.""

Non ho seguito regolarmente il blog di Nice&Nasty, ma non ricordo che da nessuna parte ti abbia mai dato della "stupida".

Solo nel post sulle reazioni di Israele agli attacchi dei terroristi palestinesi ha usato toni un po' forti.

Però credo che questo sia comprensibile perchè tutti parlano delle vittime palestinesi e nessuno parla mai di tutti i bambini israliani che sono morti a causa degli atti terroristici palestinesi: per la sinistra esistono morti di serie A (i palestinesi) e morti di serie Z (gli isrealiani).


Tanti saluti dal tuo Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Davide, mi riferisco al suo ultimo commento in questo post in cui mi dice che "avrei capito male".

Nonostante io abbia capito male (secondo lui) a me pare che le mie supposizioni non siano state smontate, ancora.

Lui resta nascosto ed in "ristrutturazione".

Ma ristrutturazione di che? Ma non prendiamoci in giro.

Il fatto e' che a questo punto posso anche pensare che, con quel blog, ha capito di aver "cannato", ed adesso cerca di ritirarsi in buon ordine per evitare di ammettere la debacle.

Vediamo se questo mio post riesce a stimolarlo di nuovo :-)

davide ha detto...

Gentile Chiara,

"Il fatto e' che a questo punto posso anche pensare che, con quel blog, ha capito di aver "cannato", ed adesso cerca di ritirarsi in buon ordine per evitare di ammettere la debacle."

Ribadisco che a me quel blog piaceva. Comunque ho notato (in questo periodo: circa un anno e mezzo) che la maggior parte dei blog che ho conosciuto dopo un po' cominciavano lentamente a spegnersi, perchè gli autori facevano fatica a trovare nuove idee per i loro blog.

Tanti saluti dal tuo Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

perchè gli autori facevano fatica a trovare nuove idee per i loro blog.

Certo che se l'unica idea fissa (FACCIO UN ESEMPIO) e' la demonizzazione degli arabi e la santificazione degli israeliani, capisco che dopo 3 post una persone non sappia piu' cosa dire.

Anche perche' tutte le sue convinzioni e le sue letture graviteranno intorno a tali concetti e pregiudizi in un moto perpetuo.

Per avere idee per il blog ci si deve calare anche nei panni dell'altro/a, di chi legge, tentare di stimolare le sue emozioni, reazioni, cercare di comprendere le sue ragioni, immaginarsi di essere lui/lei...

Uno dei miei primi esperimenti in tal senso fu il mio raccontino stupido "La prima volta", scritto nel lontano 2001 e riproposto anche in questo blog.

In quel primo esperimento scrivevo immaginandomi di essere a volte lui, a volte lei, e capii che, volendo, con quel metodo, si poteva scardinare la porta di un mondo: quella della comprensione dell'altro/a filtrata attraverso le nostre esperienze.

davide ha detto...

Gentile Chiara,

""Certo che se l'unica idea fissa (FACCIO UN ESEMPIO) e' la demonizzazione degli arabi e la santificazione degli israeliani, capisco che dopo 3 post una persone non sappia piu' cosa dire.""

In realtà i blog di cui ti parlavo non avevano un argomento fisso, ma parlavano un po' di tutto.

I blog che trattano di politica o che fanno polemica riescono a sopravvivere più facilmente degli altri, perchè se vuoi parlare male degli avversari politici il materiale non manca.

Per quanto riguarda il blog di Nice&Nasty non mi sembra che santificasse gli israeliani e demonizzasse gli arabi. Ha solo fatto notare che gli attacchi israeliani hanno sempre seguito (mai preceduto) gli attacchi palestinesi. Ci sono stati periodi in cui gli israeliani hanno provato a non reagire per facilitare il processo di pace. Ciò non ha fatto affatto cesare gli attacchi palestinesi che sono anzi diventati più frequenti.

Comunque del problema mediorientale io discutevo con gente che esprimeva idee silili alle tue, molto prima che tu nascessi.

Ti faccio notare che il mio amico poliglotta (cattolico del tipo che seguono il padre Alex Zanotelli) e il mio amico sregolato (estrema sinistra) sulla questione palestinese la pensano come te.

Tanti saluti dal tuo Davide

davide ha detto...

Gentile Chiara,

ho visto che il blog di Nice&Nasty ha riaperto. Io credo che vi farebbe onore riappacificarvi.

Tanti saluti dal tuo Davide

Chiara di Notte - Klára ha detto...

davide said...
Io credo che vi farebbe onore riappacificarvi.


Non credo,in quanto non ho mai fatto guerra a nessuno, ma per annoverare un blog fra quelli che leggo (e che consigli) deve esserci la seguente condizione: che condivida i contenuti o comunque li ritenga interessanti
Purtroppo con lui, come spesso accade, dopo una fase iniziale in cui il dialogo si e' svolto su temi di carattere generale, piano piano il tono ha assunto, da parte sua, una forte connotazione propagandistica e politica che non posso condividere. Almeno non nei termini da lui impostati.
Come vedi, nel mio blogroll, sono presenti link anche verso blog che non condivido ma che comunque ritengo interessanti sol anche dal punto di vista della coerenza di chi li gestisce (Lexi). Invece nel caso di N&N, mi tocca leggere di questa roba:
Ho eliminato il 99% dei post pubblicati, non certo perchè ciò che scrissi non lo ritenga parte di me o per altri farneticanti motivi che ho letto in giro; semplicemente perchè questo blog è stato un passaggio, un periodo, una fase che al momento si è esaurita

Secondo te e' una motivazione?
Per me chi cancella il 99% di cio' che ha scritto, lo fa perche' si e' accorto di aver debordato oltre un certo limite, altrimenti non vedo ragione.
Pero' N&N, ostenta, anche in questo caso, una finta coerenza che e' evidente che non c'e'.
Capisco che sia stato (come molti) deluso da me, e da cio' che penso, ma se il REVISIONISMO, cioe' cambiare le carte in tavola oppure CANCELLARE i contenuti perche' non ne rimanga traccia, e' la soluzione, cio mi ricorda molto quei metodi che egli stesso ha osteggiato. I metodi stalinisti ed usati dalle dittature.
Un modo simpatico di risolvere la questione sarebbe stato quello di fare un post scrivendo: "scusate, mi ero sbagliato su tante cose, per cui tutto cio' che ho scritto nel passato, tenetelo nella giusta considerazione, ma mantenendo i contenuti in modo che chi lo ha letto potesse osservare il passaggio logico ed al limite farsi una propria idea in merito. Invece cosi' si e' comportato come un bimbo capriccioso che ha buttato per aria la scacchiera perche' sapeva di non poter vincere la partita.

Un blog e' un diario, un diario sono ricordi ed emozioni, ed i ricordi e le emozioni sono la nostra essenza. Chi non ha cura di essi ha un pessimo comportamento verso se stesso/a e verso chi ha perso il suo tempo a leggerlo/a.

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics