sabato 1 marzo 2008

21
comments
Pensiero


Meglio un bimbo mai nato che ucciso durante un bombardamento.
Pero' c'e' chi condanna con fermezza la contraccezione e l'aborto, ma tollera i bombardamenti.
D'altronde non potrebbe essere altrimenti per chi ha condannato e messo all'indice gli scritti di Benedetto Croce ma ha tollerato il Mein Kampf.

Quanti anni, quanti secoli occorrerano prima che coloro che decidono cosa sia giusto e cosa sia sbagliato riescano ad ammettere i loro errori?

Forse non accadra' mai e dubito che essi credano sinceramente a cio' che tentano d'insegnarci.

21 commenti :

davide ha detto...

Cara Chiara,

che la chiesa cattolica nella sua storia abbia detto quasi sempre cretinate è vero, ma nel caso in esame non credo che alla chiesa si possa rimproverare granche.

Anzi, nel caso del bombardamento che hai citato, io un rimprovero alla chiesa di esere troppo schierata coi palestinesi e sempre pronta a criticare Israele. Ti ricordo che i bombardamenti israeliani sono sempre stati la reazione ad attacchi palestinesi. Ti faccio inoltre notare che chi ha vinto le elezioni nei territori palestinesi non riconosce l'esistenza di Israele e ne chiede la completa distruzione.
Mi chiedo cosa faresti se qualcuno ti sparasse addosso?
Porgeresti forse l'altra guancia?

Per il resto io non salvo quasi niente di quello che la chiesa cattolica ha fatto nella storia, soprattutto la sua politica anti israliana.

Tanti saluti dal tuo Davide.

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

Davide, il mio era un discorso etico, non politico o ideologico.

Comunque noto che l'indottrinamento ideologico e' una brutta bestia da sconfiggere.

Preferirei si parlasse di bambini uccisi in ogni parte del mondo, sotto i bombardamenti non solo israeliani per i quali non piange nessuno e di bambini che non nascono mai per i quali qualcuno piange anche piu' del necessario.

In questi giorni ho letto le notizie. Non entro nel merito delle "guerre degli uomini", perche' rischierei di cadere io stessa nell'ideologia. Voglio solo far notare come da parte di chi professa "pace e amore" non ho visto una sola parola riguardo ai morti di questi giorni, mentre ne ho viste anche troppe riguardo all'aborto.

Per non parlare poi del Mein Kampf che non e' stato mai mai mai condannato dalla Chiesa mentre i libri di Benedetto Croce sono ancora all'indice e non ancora riabilitati.

Tutto questo fa pensare...

Lascio te ed altri filo-israelioti a gonfiarvi le gonadi con i vostri discorsi su chi sia depositario della ragione storica e lascio i filo-palestinioti a fare altrettanto.

davide ha detto...

Cara Chiara,

riconosco che la tua risposta sia piena di saggezza, però io mi sono laciato un po' prendere la mano perchè vedo sempre tipi che parlano delle vittime palestinesi e mai di quelle dell'altra parte: i bambini sono vittima innocenti sia che muuoiano da una parte sia dall'altra. Per il resto condivido tutto quello che hai detto.

Tanti saluti dal tuo Davide

davide ha detto...

Cara Chiara,

non è che la chiesa cattolica non condanni tutte le guerre, è che solo per quello che riguarda l'aborto si impegna con tutte le sue forze. Tu sai benissimo che le mie idee politiche sono di centro destra, ma quando ho visto sia l'"Avvenire" che la "Famiglia cristiana" (i maggiori giornali cattolici) e le alte gerarchie del clero invitare i cattolici a non votare il Partito Democratico perchè ha accolto i radicali favorevoli all'aborto, per la prima volta in vita mia ho provato un po' di simpatia per Veltroni.

Tanti saluti dal tuo Davide

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

non è che la chiesa cattolica non condanni tutte le guerre, è che solo per quello che riguarda l'aborto si impegna con tutte le sue forze.

In effetti questa volta si e' mossa:

http://it.news.yahoo.com/agixml/20080302/twl-m-o-papa-fermare-spirale-violenze-se-e497199.html

Un po' in ritardo rispetto al mio blog... che anche il papa lo legga???

Certo e' difficile tacere su dei fatti conclamati come quelli degli ultimi giorni.

Adesso attendiamo che "riabiliti" Benedetto Croce e metta all'indice il Mein Kampf :-)

Mr Mandelbrot ha detto...

"Per non parlare poi del Mein Kampf che non e' stato mai mai mai condannato dalla Chiesa"

Scandaloso, ho dato una scorsa all'index librorum proibitorum nell'indice non figurano nemmeno i libri di De Sade nè i testi dei Cannibal Corpse :-)
Scherzi a parte, mettere il mein kampf vicino ai testi dell'indice sarebbe stato un'onta nei confronti di questi ultimi: essi hanno tutti un grande valore storico, artistico, filosofico e umanistico.
Ma c'è da notare che anche dei testi fondamentali per la storia del pensiero umano, come l'opera di Nietzsche, non figurano tra i testi dell'index mentre ci figurano scritti di alcuni papi... questo significa che i suoi compilatori (spt negli ultimi tempi) seguivano regole assai bizzarre. Comunque a leggere la lista dei testi più recenti è impossibile non notare una certa focalizzata ostilità nei confronti del pensiero scientifico e nei confronti del pensiero progressista e di sinistra.

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

Mi chiedo cosa faresti se qualcuno ti sparasse addosso?
Porgeresti forse l'altra guancia?


Domande capziose. Non solo capziose ma dettate dalla mala fede. Di solito e' cosi' che si comporta chi non ha risposte da dare: ponendo agli altri DOMANDE SU DOMANDE... incalzandoli con quesiti ai quali gli altri devono dare una risposte cosi' da non essere sottoposti (loro) a domande scomode.

E se poi qualcuno degli altri riesce a far filtrare una sua domanda allora usano la tecnica dell'indignazione: "che cazzo di domanda mi fai? Ti credevo piu' intelligente! Certo se mi domandi cio' significa che non capisci nulla... anzi no, sei disonesta, falsa! Sono indignato, stupefatto allibito! Con te non discuto piu'!Eccetera, eccetera..."

:-)))

Ottimo metodo... Pero' con me non funziona perche io ho capito il meccanismo cerebrale sul quale molte persone basano la loro dialettica.

Ebbene adesso ti rispondo poi TU rispondi a ME senza farmi altre domande. Rispondi a me come io rispondo a te, in maniera secca, senza se e senza ma OK?

Allora tu mi chiedi: cosa faresti se qualcuno ti sparasse addosso?
Porgeresti forse l'altra guancia?

Io ti rispondo: se sapessi di aver torto marcio nella questione farei come chi si inventa un'aggressione per giustificare LA SUA vera aggressione. La storia e' piena di episodi del genere. Quindi in tal caso ad un colpo di fucile risponderei con i bombardamenti aerei ed ucciderei tutte le persone che riuscirei ad avere nel mirino. Compresi i bambini che giocano in un campo di calcio.

Se invece sapessi di aver ragione e che la mia ragione non risiede tanto nei fatti quanto nella mia consapevolezza, allora sono certa che mi comporterei come Ghandi.

Contento della risposta?

Adesso rispondi tu: cosa faresti se ti entrassero in casa e ti dicessero "mi hanno dato il diritto di appropriarmi della tua casa e del tuo giardino. Tu, straccione, fuori dalle palle con la tua famiglia ed i tuoi figli che' qui deve entrarci la mia e se provi a lamentarti o (peggio) a reagire io diro' che mi aggredisci e potro' spararti addosso".

Come vedi io non ti dico che sono INDIGNATA, STPEFATTA, ALLIBITA, SCHIFATA dalla tua domanda e che tu non capisci bene chi sta dalla parte della ragione... Una bella differenza fra chi la pensa come me e chi la pensa come VOI, vero? :-)

davide ha detto...

Cara Chiara,

""Adesso rispondi tu: cosa faresti se ti entrassero in casa e ti dicessero "mi hanno dato il diritto di appropriarmi della tua casa e del tuo giardino. Tu, straccione, fuori dalle palle con la tua famiglia ed i tuoi figli che' qui deve entrarci la mia e se provi a lamentarti o (peggio) a reagire io diro' che mi aggredisci e potro' spararti addosso".""

Mi opporrei con forza. Però ti assicuro che gli ebrei che sono andati in terra santa hanno comprato il deserto dagli arabi pagandolo ha peso d'oro (loro volevano solo alcuni territori per costiuirsi un focolare; hanno comprato il deserto e con il duro lavoro lo hanno reso coltivabile: quando Israele ha restituito il Sinai agli arabi era in gran parte un giardino e dopo un po' gli egiziani lo hanno lasciato ritornare un deserto). Poichè in seguito gli arabi volevano cacciarli si sono difesi con la forza e sono capitati anche alcuni episodi che hai citato.

"Se invece sapessi di aver ragione e che la mia ragione non risiede tanto nei fatti quanto nella mia consapevolezza, allora sono certa che mi comporterei come Ghandi.
Contento della risposta?"

Non vedo perchè dovrei essere scontento della tua risposta. Certo che se i governanti inglesi avessero ragionato così nel 1939 adesso i nazisti governerebbero il mondo. Ti faccio notare che le bombe degli inglesi uccidevano anche i bambini tedeschi e italiani. Io però non condanno i bombardamenti inglesi perchè con la non violenza non si sarebbe mai vinto Hitler.

Comunque non era mia intenzione porti domande trabocchetto. Io ho solo fatto una domanda e tu era libera di rispondere come volevivi.

Tanti saluti dal tuo Davide

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

Mi opporrei con forza

Ecco. Mi basta questo.
Tutto il resto e' un "pero'" e non mi interessa. Ti avevo chiesto una risposta senza pero' o se o ma e tu come al solito hai voluto aggiungerne a bizzeffe.

Cio' che conta e': TI OPPORRESTI CON FORZA... e faresti bene.

E'cio' che stanno facendo anche altri che ogni giorno vengono DEPREDATI delle loro ricchezze naturali e della loro dignita' di uomini per ingrassare chi ha TUTTO. Persino la BOMBA ATOMICA e che quindi, con quella, pretende e detta legge.

Se dico che molti stati oggi rischiano di far sembrare Hitler un dilettante ti indigni?

Nessuno piu' del mio popolo ha subito il nazismo e le sue brutture ma c'e' chi oggi ha imparato MOLTO BENE come si fa a fregare gli altri... e non lo ha imparato da Ghandi, ma dalla filosofia di coloro che sono stati i suoi persecutori nel passato.

Tu dici che se gli inglesi non avessero bombardato a tappeto Hitler avrebbe vinto?

Invece chi ha vinto? Vediamo un po'...

STALIN!

Ecco si' ha vinto STALIN, grazie anche alle bombe inglesi ha vinto STALIN! Che' lui a differenza di Hitler ha fatto stare il mio popolo assai meglio, vero?

Oppure il marcio e' nel concetto di guerra e di "il fine giustifica i mezzi"?

Oppure il marcio sta nell'uso delle armi per risolvere ogni questione?

Nel ricatto, nell'oppressione, nella vendetta... nel falso storico che si consuma solo per omaggiare i vincitori?

Quando gli uomini iniziano a guerreggiare fra di loro per contendersi il potere usano tutti i mezzi possibili ed immaginabili per crearsi le ragioni storiche.

A farne le spese pero', da millenni, sono sempre le donne ed i bambini.

Perche' se gli uomini muoiono combattendo lo fanno per una loro scelta... che puo' essere condivisa o non condivisa, ma e' comunque un'azione derivante da una LORO SCELTA.

Mentre quando muoiono 5-6-7-20-50-100 bambini chi ha scelto per loro?

Il fato?

Troppo comodo dire il fato.

IL FINE GIUSTIFICA I MEZZI.

MA SE NE VADANO TUTTI A FANCULO, LORO E I LORO MEZZI!

Per LORO e' tutta una partita a risiko...

C'e' qualcosa di Ghandi che non ti va bene? Credi che sia piu' utile all'umanita' un Machiavelli di lui? un Nietzsche? un Bush? un Olmert? un Putin? un Papa?

Certi personaggi come Ghandi dovrebbero essere presi ad esempio dall'umanita' intera. allora si che le cose cambierebbero.

davide ha detto...

Cara Chiara,

""C'e' qualcosa di Ghandi che non ti va bene? Credi che sia piu' utile all'umanita' un Machiavelli di lui? un Nietzsche? un Bush? un Olmert? un Putin? un Papa?
Certi personaggi come Ghandi dovrebbero essere presi ad esempio dall'umanita' intera. allora si che le cose cambierebbero.""

Io non ho mai detto niente contro Ghandi che ammiro.

Per quel che riguarda i fatti in Israele io ho espresso la mia opinione e non pretento che altri la condividano: tra il resto oggi a pranzo ho discusso molto animosamente con il mio amico poliglotta che aveva opinioni molto simili alle tue sui combattimenti in oggetto.

Per il resto posso essere d'accordo con gran parte di quello che hai detto.

Di certo non mi si può accusare di avere un minimo di simpatia per Stalin. Tempo fa ho detto che ritengo peggiore Hitler di Stalin: però escluso Hitler, che ritengo il peggior essere che l'umanità abbia mai avuto, al secondo posto fra gli esseri più bestiali ci metto Stalin.

Nel mio post ho parlato solo degli inglesi. Però tu sai benissimo che senza l'Unione Sovietica di Stalin le democrazie occidentali avrebbero perso la guerra.

Tanti saluti dal tuo Davide

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

tu sai benissimo che senza l'Unione Sovietica di Stalin le democrazie occidentali avrebbero perso la guerra.

Ah si?

Ed abbiamo la prova di cosa sarebbe stato oggi il mondo se invece la guerra l'avessero persa?

Possiamo solo immaginare...

Ed ovviamente, secondo di chi e' incudine e chi e' martello l'immaginazione e' diversa e contrastante.

Ma prendiamo un bimbo e mettiamolo in mezzo... fra l'incudine ed il martello... tu credi che a me interessi discutere di quanto picchia bene il martello oppure quanto e' resistente l'incudine?

Ecco l'errore degli uomini. Un errore cosi' palesemente chiaro e vicino ai loro occhi che essi non riescono a scorgerlo perche' sono astigmatici.

Devono SEMPRE PARTEGGIAARE fra DUE diverse fazioni... molto spesso parteggiano per una solo perche' SONO CONTRO l'altra fazione. A volte basta che il leader dell'altra fazione abbia (per il loro inconscio) una faccia antipatica... che so forse perche' assomiglia all'idraulico che si scopava la loro madre.

Sono abituati fin da piccoli ad odiare ed a combattere chi porta colori diversi... sono educati dai loro bravi papa' a scegliere fa l'inter ed il milan... e chi parteggia per una squadra DEVE odiare l'altra.

I bravi papa'... che vogliono costruire i figli a loro immagine e somiglianza.

Invece dovrebbero buttarsi nel cesso e tirare l'acqua.

Meno male che non TUTTI i papa' sono cosi'. Questo ci da' almeno (a noi donne) un po' di speranza e ci fa desiderare persino di continuare a procreare.

La mia opinione di zingara, puttana, ignorante, tonta, immorale... donna da poco e' che sui piatti della bilancia andrebbero sempre messe le vite umane.

TUTTE LE VITE UMANE

Anche quelle dei nostri nemici.

Mentre c'e' chi non ha al;cun rispetto per la vita (quella degli altri), si definisce PADRE e magari contribuisce a far morire i figli degli altri.

Perche' i figli degli altri, i figli dei nemici, non sono bambini... non sono figli... sono solo FUTURI NEMICI e per questo se muoiono chissenefrega? Anzi meglio!

Demagogia? Pressapochismo? Qualunquismo?

Si' lo so di essere tutto quanto ed ancor di piu', ma questo blog e' il mio giardino. Qui vengo e guardo il mondo come vorrei che fosse. Qui c'e' la mia utopia?

davide ha detto...

Cara Chiara

""Demagogia? Pressapochismo? Qualunquismo?""

Assolutamente no. Le tue idee sono rispettabilissime, solo che io la penso (rispetto ad alcune cose che hai detto sopra) in modo diverso da te. In genere condivido la maggior parte delle cose che dici, però su determinate cose ho opinioni diverse.

Tanti saluti dal tuo Davide

HH ha detto...

Cara Chiara,

da quando l'ho scoperto, leggo regolarmente il tuo blog, per la perspicacia di molte tue argomentazioni e soprattutto per l'ottimo italiano in cui è scritto. Ora al brano "Pensiero": la Chiesa mette all'indice opere di intellettuali autorevoli, ai tempi non credo che Hitler lo fosse. Papa Pio XII è stato per anni solo a contrastarlo e si deve alla Chiesa se molti ebrei si salvarono (Einstein ebbe parole inequivocabili in proposito), non certo agli Alleati che rimandavano indietro navi di ebrei tedeschi, salvo poi rifarsi una verginità col processo di Norimberga.
La Chiesa ha a cuore la vita di ogni essere umano e in particolare dei bambini ("Lasciate che i piccoli vengano a me!"). Siccome non vuole che vengano uccisi, a maggior ragione vuole che nascano e dunque è contro l'aborto: la prova di questa coerenza è il 25 dicembre.
Molti cristiani, anche in tonaca, sbagliarono, sbagliano e sbaglieranno: siamo tutti uomini e rechiamo in noi il peccato originale; molti altri versarono , versano e verseranno il loro sangue per far sì che la Chiesa continui a testimoniare nel mondo la Speranza: Gesù Cristo, morto e risorto.

E ora vo a letto, ché domani mi tocca lavorare!

Buona notte,

Etrusco

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

La Chiesa ha a cuore la vita di ogni essere umano e in particolare dei bambini ("Lasciate che i piccoli vengano a me!")

Dato che la frase citata e' di Gesu', se dovessi fare un una similitudine matematico-filosofico-religiosa utilzzando una formula scriverei

CC : G = SR : M

dove:

CC = Chiesa Cristiana
G = Gesu'
SR = Socialismo Reale
M = Marx

Posso condensare il significato di quanto esposto sopra con un banale luogo comune:

"Fra il dire ed il fare c'e' di mezzo il mare".

Benvenuto Etrusco. :-)

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

davide said...
Le tue idee sono rispettabilissime, solo che io la penso (rispetto ad alcune cose che hai detto sopra) in modo diverso da te.


La pensi diversamente da me? In cosa?

Rispetto al fatto che lo stato d'israele e' sottoposto ad accuse infondate? Che i media sono da sempre a favore dei palestinesi?
Che tutto cio' che sta avvenendo a Gaza e' solo "invenzione" di chi vuol mettere in cattiva luce Olmert?

Ecco una notizia da Yahoo:

http://it.notizie.yahoo.com/rtrs/20080306/tts-gaza-crisi-umanitaria-ca02f96.html

Inquietante, vero?

Ricorda un po' cio' che avveniva nel ghetto di Varsavia durante il periodo nazista...

Ma ovviamente israele ha tutto il diritto "di difendersi" e quindi puo' affamare e far ammalare oltre un milione e mezzo di persone fra cui la maggioranza sono vecchi donne e bambini.

Si' davide, la pensiamo in modo diverso, e non mi dispiace che sia cosi'.

Ovviamente anche Yahoo fa parte di quel "complotto" antisemitico di cui tanto si parla.

davide ha detto...

Cara Chiara,

"La pensi diversamente da me? In cosa?"

Per spiegarti in cosa la penso diversamente da te mi ci vorrebbero (come ti avevo già detto alcuni mesi fa) almeno sette o otto ore e io non voglio farti perdere tempo.

Ti faccio un piccolo esempio; quando tu dici: ""E'cio' che stanno facendo anche altri che ogni giorno vengono DEPREDATI delle loro ricchezze naturali e della loro dignita' di uomini per ingrassare chi ha TUTTO. Persino la BOMBA ATOMICA e che quindi, con quella, pretende e detta legge.""

Da un punto di vista astratto hai ragione, perchè è vero che al mondo esistono i buoni e i cattivi.
Però le divergenze fra me e te nascono quando si analizzano le cause e i rimedi dei fenomeni che hai citato sopra.

Molto prima che tu nascessi discorsi simili a quelli che tu hai fatto sopra io li sentivo fare dai vari intellettuali della sinistra: loro parlavano genericamente dei ricchi paesi occidentali che sfruttavano i poveri paesi del terzo mondo. Io ho sempre sfidato loro a portare prove concrete di questo presunto sfruttamento che noi occidentali facciamo ai danni dei paesi poveri. Nessuno mi ha mai fornito prove di questo sfruttamento, ma solo discorsi ideologici. Nota bene che la favola del sfruttamento non è mai stata vera, neppure ai tempi del colonialismo. Posso anche essere d'accordo con ciò che diceva Mr. Mandelbrot che il colonialismo è stato una violenza per i popoli che l'hanno subito, ma parlare di sfruttamento è falso perchè nel 90% dei casi le colonie erano una perdita dal punto di vista economico. Per esempio l'Italia ha investito tantissimi soldi nelle colonie senza ricavarci quasi niente di utile dal punto di vista economico.

Ti ho fatto solo un esempio della diversità delle nostre idee. Se dovessi parlarti di Israele, di medio oriente e lotta al terrorismo mi ci vorrebbero tante, ma tante ore. Comunque non ti preccupare perchè non ho nessuna intenzione di farti perdere tempo.

Resta il fatto, come dici giustamente sopra, che su tante cose la pensiamo in modo diverso.
Credo che in questo non ci sia niente di male. Naturalmente a me piace tantissimo discutere con una persona intelligente come te e se vuoi trattare in dettaglio i temi che ho citato sopra io ne sarò molto felice.

Tanti saluti dal tuo Davide

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

Senza considerare il fatto che violenza poi chiama altra violenza e si entra in un circolo vizioso fatto di episodi sempre piu' brutali:

http://it.notizie.yahoo.com/rtrs/20080306/tts-israele-sparatoria-scuola-punto-ca02f96.html

davide ha detto...

Cara Chiara,

""Senza considerare il fatto che violenza poi chiama altra violenza e si entra in un circolo vizioso fatto di episodi sempre piu' brutali:""

Ti assicuro che se anche Iraele non reagisse ai continui attacchi che riceve non cambierebbe niente: anzi gli attacchi diventerebbero sempre più numerosi e feroci.

Quando ero studente universitario ho conosciuto tanti studenti arabi: ebbene nessuno di loro ha mai riconosciuto il diritto all'esistenza dello stato d'Israele.

Il fatto che gli ebrei al tempo del nazismo non hanno risposto con la forza alle prsecuzioni che subivano, non gli ha certo risparmiati dallo sterminio. Se adesso si difendono da chi vuole completare il loro sterminio io non li biasimo.

Tanti saluti dal tuo Davide

davide ha detto...

Cara Chiara,

so bene che per parlare della questione mediorentale ci vorrebbero delle ore. So anche che in questa questione ogni parte rivendica le sue ragioni.

Quello che ci tengo a mettere in evidenza è che Israele ha sempre reagito a degli attacchi che ha subito. Quando, poco prima delle seconda guerra mondiale, gli ebrei che fuggiavano dall'Europa si recavano in terra santa, non chiedevano un vero stato ma solo alcuni territori deserti (pagati agli arabi a peso d'oro) dove costituire dei loro focolari.

Solo in seguito agli attacchi che hanno subito hanno creato un vero stato per difendersi dagli stessi.

Ti faccio notare che l'unico posto in cui gli arabi avevano il diritto di voto e i diritti civili è stato, per oltre quarantanni, lo stato d'Israele. La questione palestinese si poteva risolvere ancora nel 1948, bastava che gli stati arabi confinanti con Israele integrassero i palestinesi (pochi) che erano fuggiti da Israele (come aveva fatto l'Italia con i profughi istriani in quel periodo).

Invece gli stati arabi confinanti (anzichè integrare i palestinesi) hanno creato i campi profughi palestinesi allo scopo di mantenere uno stato di guerra con Israele. Non potevano permettere che una vera democrazia si affermasse in mezzo a tanti regimi arabi dittatoriali.

Tanti saluti dal tuo Davide

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

davide said... bastava che gli stati arabi confinanti con Israele integrassero i palestinesi (pochi) che erano fuggiti da Israele (come aveva fatto l'Italia con i profughi istriani in quel periodo).

Quindi tu paragoni i palestinesi ai profughi istriani. Interessante!
Per cui i casi sono due: o i profughi istriani non sono stati perseguitati e non hanno subito alcuna ingiustizia oppure anche i palestinesi sono stati perseguitati.
Ah gia', dimenticavo che i primi avevano a che fare con i perfidi comunisti mentre i secondi erano invece con i buonissimi israeliani.

Davide, lo stato d'Israele, come la Yugoslavia, e' stato "inventato" dalle potenze occidentali senza che si tenesse conto delle realta' locali e gli effetti devastanti di queste scelte le abbiamo viste un questi anni; in in queste aree (Medio Oriente e Balcani) sono stati il centro di guerre sanguinose.

davide ha detto...

Cara Chiara,

""Quindi tu paragoni i palestinesi ai profughi istriani. Interessante!
Per cui i casi sono due: o i profughi istriani non sono stati perseguitati e non hanno subito alcuna ingiustizia oppure anche i palestinesi sono stati perseguitati.
Ah gia', dimenticavo che i primi avevano a che fare con i perfidi comunisti mentre i secondi erano invece con i buonissimi israeliani.""

In realtà io non volevo fare un paragone tra due situazioni storiche che so essere molto differenti. Quello che volevo dire è che in Italia nel dopo guerra c'era chi voleva creare una cosa simile ai campi profughi, per mantenere uno stato di guerra con la Iugoslavia. Il governo italiano ha preferito invece fare la pace con la Iugoslavia e rinunciare all'Istria e alla Dalmazia.


""Davide, lo stato d'Israele, come la Yugoslavia, e' stato "inventato" dalle potenze occidentali senza che si tenesse conto delle realta' locali e gli effetti devastanti di queste scelte le abbiamo viste un questi anni; in in queste aree (Medio Oriente e Balcani) sono stati il centro di guerre sanguinose.""

Quanto hai detto sopra vale per la maggioranza degli stati esistenti.

Nel 1860 l'Italia è stata voluta dalle grandi potenze (soprattutto l'Inghilterra) per creare un contrappeso all'influenza francese in Italia, dopo le guerre franco piemontesi che avevano sconfitto gli austriaci. In quel momento in Italia non esisteva un sentimento nazionale.

Comunque per parlare di un problema complesso come la situazione medio orientale ci vorrebbero tante ore e io non voglio farti perdere tempo. Anche perchè dopo averer discusso per ore e ore tu resteresti con le tue convinzioni ed io con le mie.

Tanti saluti dal tuo Davide

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics