sabato 8 marzo 2008

21
comments
La donna nel mondo

  • L'Iran e' il Paese con la piu' alta percentuale di donne laureate al mondo.
  • Nel Parlamento ruandese meta' dei deputati e' di sesso femminile: la percentuale piu' alta del mondo.
  • La Svezia vanta la percentuale piu' alta di donne Ministro, e nel 1999 era lunico paese al mondo che avesse una compagine governativa con un numero maggiore di donne rispetto a uomini.
  • Il primato che riguarda gli abusi sessuali verso le donne e' del Sudafrica, dove la percentuale di stupri e' la piu' alta del mondo.
  • La percentuale piu' alta al mondo per quanto riguarda il traffico di esseri umani destinati al mercato della prostituzione corrisponde alle donne nigeriane.
  • L' Afghanistan e' la nazione dove la percentuale per morti di parto e' piu' alta al mondo.
  • La piu' alta percentuale al mondo di donne senza figli e' in Germania.
  • Gli USA hanno la piu' alta percentuale di ragazze-madri del mondo.
  • Il Giappone conta la percentuale di donne single piu' alta del mondo.
  • L'italia e' il Paese con la piu' alta percentuale al mondo di donne che soffrono di disturbi di origine alimentare e, al contempo, che praticano la fellatio.
  • Le donne, insieme ai bambini, costituiscono la percentuale piu' alta di profughi nel mondo.
L'otto marzo e' la "festa della donna" ma non esiste anche una "festa dell'uomo". Perche'?

Ritorno alla mia idea del "non compleanno": non si puo' festeggiare oggi quello che non festeggiavamo ieri e che non festeggeremo domani.

21 commenti :

Dolce-Alexia ha detto...

Come no? In ex Unione Sovietika il 23 febbraio tutti uomini festeggiano :-)
In realtà è festa della Armata russa, ma ormai è diventata la festa che tutti gli uomini la festeggiano. Le donne fanno i regali ai loro uomini, si fanno gli augri...

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

Sorellina, anche in Italia il 19 marzo (S.Giuseppe) e' la festa del papa, ma non e' la stessa cosa.

L'8 marzo e' ovunque la festa della donna. E' stato STABILITO COSI'. Come se fosse la festa del tartufo o del cinghiale, con sagre paesane all'occorrenza.

Personalmente, e coerentemente con le mie idee, la trovo piu' un'offesa alla dignita' femminile che un riconoscimento.

Pero' devo dire sinceramente che essa rappresenta un'ottima occasione per "pelare".

davide ha detto...

Cara Chiara,

forse la festa della donna avrà avuto un significato tempo fa, ma adesso mi sembra un po' anacronistica. Come dici giustamente se c'è la festa della donna dovrebbe esserci anche la festa dell'uomo. Francamente tutte queste feste mi sembrano fuori luogo. Personalmente c'è solo una festa che io sento vera ed è la festa della mamma: tutte le altre mi sembrano propaganda.

Tanti saluti dal tuo Davide

Dolce-Alexia ha detto...

Beh, all'inizio 8 marzo non era come una festa delle donne. Era una data che è stata lanciata dalla femminista Klara Zetkin per diffendere la libertà e la parità delle donne. Poi, dopo che è cambiato il modo di festeggiare.

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

Dolce-Alexia said...
Beh, all'inizio 8 marzo non era come una festa delle donne. Era una data che è stata lanciata dalla femminista Klara Zetkin per diffendere la libertà e la parità delle donne. Poi, dopo che è cambiato il modo di festeggiare.


Secondo altri le origini dell'8 marzo invece risalgono al lontano 1908, quando, pochi giorni prima di questa data, a New York, le operaie dell'industria tessile Cotton scioperarono per protestare contro le terribili condizioni in cui erano costrette a lavorare. Lo sciopero si protrasse per alcuni giorni, finche' l'8 marzo il proprietario Mr. Johnson, blocco' tutte le porte della fabbrica per impedire alle operaie di uscire. Allo stabilimento venne appiccato il fuoco e le 129 operaie prigioniere all'interno morirono arse dalle fiamme. Successivamente questa data venne proposta come giornata di lotta internazionale, a favore delle donne, da Rosa Luxemburg, proprio in ricordo della tragedia.

Su Klara Zetkin e' curioso che si chiamasse come il mio nickname :-)
Coincidenze :-)

Comunque cio' che contesto e' questo TANTO consumismo che si e' creato intorno a tale ricorrenza e questa TANTO POCA comprensione dei reali problemi della donna nel mondo.

Come se bastasse festeggiarla come il tartufo per mettersi a posto la coscienza.

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

PS: a proposito sorellina, lo sai che oggi in Russia si festeggia la "festa dei blini"?

Pare che l'8 marzo fosse in realta' una festa pagana dedicata al Sole e che il blino, nella sua rotondita', lo rappresentasse. :-)

Antonio ha detto...

:-))) lei ha elencato le situazioni e le caratteristiche in cui si trovano le donne in alcuni paesi del mondo..situazioni di merito ma anche situazioni di grande tragicità.
:-))) possibile che per le italiane abbia trovato solo che soffrono di gastrite e che fanno dei gan.... ?

Dolce-Alexia ha detto...

Ormai le vecchie tradizioni si sono dimenticate da noi.
Ma blini li so fare bene. Quindi, l'invito per te è valido ;-)
Ho anche la marmelata di lamponi fatta da mia mamma. Пальчики оближеш! :-)

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

possibile che per le italiane abbia trovato solo che soffrono di gastrite e che fanno dei gan.... ?

Si! :-))

A parte il fatto che i "disturbi alimentari" non sono la gastrite come lei ha interpretato.

Si parla di anoressia e di bulimia e le italiche in questo solo le prime al mondo (come percentuale).

Altre note di rilievo in cui siano "prime", oltre a questa ed al fatto che siano (scusi il termine) amanti del pompino, non ne ho trovate.

Me ne indichi una lei se ne e' capace.

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

Ma blini li so fare bene

Quelli, chissa' come mai, li so fare bene anche io.

Sara' una dura lotta :-)))

PS: li preferisco con panna acida :-)

Antonio ha detto...

"Me ne indichi una lei se ne e' capace."
Non lo so signora :-)), ma meglio che sia così no ? dobbiamo solo cercare di trovare un rimedio per i "disturbi alimentari"... il resto va bene così !!! :-)))
Buona serata Chiara

davide ha detto...

Cara Chiara,

""Altre note di rilievo in cui siano "prime", oltre a questa ed al fatto che siano (scusi il termine) amanti del pompino, non ne ho trovate.""

Beh in questo anche le americane non sono da buttar via: prova a chiederlo al buon Bill Clinton!

Tanti saluti dal tuo Davide

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

Beh in questo anche le americane non sono da buttar via: prova a chiederlo al buon Bill Clinton!

Davide non divagare. In tutto il mondo la pratica del sesso orale e' diffusa, inoltre non si parla di "bravura" ma di predisposizione a farlo.

In base all'indagine ben il 94% delle donne italiche sono solite praticarlo, seguite dalle giapponesi (92%).

davide ha detto...

Cara Chiara,

"Davide non divagare. In tutto il mondo la pratica del sesso orale e' diffusa, inoltre non si parla di "bravura" ma di predisposizione a farlo.
In base all'indagine ben il 94% delle donne italiche sono solite praticarlo, seguite dalle giapponesi (92%)."

Io ho sempre avuto una certa diffidenza verso certe indagini. Comunque non metto in dubbio che i dati che hai citato siano veri. Personalmente credo che le donne italiane non siano meno meglio di tutte le altre donne.

Tanti saluti dal tuo Davide

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

Io ho sempre avuto una certa diffidenza verso certe indagini. Comunque non metto in dubbio che i dati che hai citato siano veri. Personalmente credo che le donne italiane non siano meno meglio di tutte le altre donne.

Ciascuno/a ha diffidenza verso le "indagini" che gli/le fanno piu' comodo.
Io per esempio ho diffidenza verso tutte le indagini fatte al fine di dimostrare che le donne NON SONO adatte a ricoprire determinati ruoli nella societa' (e qui mi ripeterei all'infinito annoiando all'inverosimile).

Per quanto riguarda le italiche e la loro propensione ad essere delle grandi "pompinare" nonche' predisposte a problemi psicologici tali da condurle a disturbi quali l'anoressia in misura maggiore rispetto ad ogni altra popolazione femminile nel mondo, puoi ricercare su Google inserendo parole chiave come: donne + fellatio + percentuale piu' alta al mondo + disturbi di origine alimentare.

Buona ricerca :-)

davide ha detto...

Cara Chiara,

"Per quanto riguarda le italiche e la loro propensione ad essere delle grandi "pompinare" nonche' predisposte a problemi psicologici tali da condurle a disturbi quali l'anoressia in misura maggiore rispetto ad ogni altra popolazione femminile nel mondo, puoi ricercare su Google inserendo parole chiave come: donne + fellatio + percentuale piu' alta al mondo + disturbi di origine alimentare."

Per quanto riguarda la fellatio mi fa piacere che le italiane siano prime in questo campo. Ho sempre considerato il sesso orale in modo positivo, soprattutto quando è il maschio a praticarlo alla donna.

Quanto all'anoressia so che è un grave problema per le giovani italiane: se le televisioni (tutte) smettessero di propagandare un certo modello di donna, sarebbe cosa buona e giusta.
Comunque io resto convinto che le donne italiane non sono seconde a nessuno.

Tanti saluti dal tuo Davide

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

Comunque io resto convinto che le donne italiane non sono seconde a nessuno.

Tu resti convinto, ma mi dispiace deluderti. L'uniche cose in cui sono prime sono quelle che ho detto :-)

Inoltre cio' che la statistica dice e' che, nel caso del sesso orale che pare sia quello che piu' interessa, non significa che LO FACCIANO BENE, ma solo che su 100 donne 94 sono propense a farlo. :-))
E fra le italiche e le giapponesi ci sono solo due punti di differenza, mentre fra le giapponesi e le russe un altro paio di punti. :-)

davide ha detto...

Cara Chiara,

"Tu resti convinto, ma mi dispiace deluderti. L'uniche cose in cui sono prime sono quelle che ho detto :-)"

Quando dico che le italiane non sono seconde a nessuno, non mi rifersco a statistiche che per me hanno un valore relativo, ma a donne valutate nel loro complesso.

Pur avendo un debole per le donne dell'est io credo che le donne italiane posso tener testa a chiunque.

Naturalmente io non mi baso sulle indagini statistiche, ma sulle mie esperienze di vita.

Tanti saluti dal tuo Davide

Willyco ha detto...

Chiara scrive «Quelli, chissa' come mai, li so fare bene anche io.
Sara' una dura lotta :-)))
PS: li preferisco con panna acida :-)»

mmmm... questi non li conoscevo... intendo i pompini con la panna acida... ;-))

(o con la SMETANA è un'altra cosa?)

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

@ davide: Pur avendo un debole per le donne dell'est io credo che le donne italiane posso tener testa a chiunque.

Date le statistiche credo che tu abbia ragione...
Li sanno fare anche con la panna acida? :-)))

@ Willyco: o con la SMETANA è un'altra cosa?

la smetanE e' la panna acida. Se li preferisci dolci, con la marmellata di lamponi rivolgiti pure ad Alexia :-))

Uff, Willy, ma che fine hai fatto? Manchi a volte per settimane. Non dirmi che non hai il tempo di leggere ogni tanto ed intervenire sul blog. Bastano 10 minuti. Buona giornata. :-)

davide ha detto...

Cara Chiara,

""@ davide: Pur avendo un debole per le donne dell'est io credo che le donne italiane posso tener testa a chiunque.
Date le statistiche credo che tu abbia ragione...
Li sanno fare anche con la panna acida? :-)))""

E ti pare poco! Comunque quello che conta è che le nostre donne piacciano a noi e non a qualche straniera dai gusti bislacchi.

Tanti saluti dal tuo Davide

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics