venerdì 14 marzo 2008

31
comments
Il mondo e' fatto a scale...


...C'e' chi scende e c'e' chi sale.
Su MySpace, la pagina di Kristen, la escort che frequentava il Governatore di New York, ha ricevuto quattro milioni di contatti in meno di 24 ore.
Mentre il sig. Spitzer si e' dimesso dalla sua carica e rischia persino la prigione, lei sta diventando una celebrita'. Da semplice cortigiana diverra' un personaggio televisivo, il suo cachet salira' vertiginosamente e forse, un giorno, scrivera un libro oppure sara' interprete di un film.

Da una parte una carriera rovinata ed un matrimonio compromesso; dall'altra nasce una stella.

A parte l'evidente ipocrisia di certe figure maschili, di cui il sig. Spitzer e' adesso simbolo, e di certe figure femminili, come l'accondiscendente consorte, l'episodio palesa chiaramente la sudditanza del maschio nei confronti di un certo genere di "passione", e la ragione per la quale, nella catena alimentare della "giungla umana", egli occupa una posizione inferiore rispetto ad un certo tipo di femmina.

E poi, come dice sempre una mia amica: "per cento sono marchette, per mille gia' si inizia a parlare di affari".

31 commenti :

Antonio ha detto...

si..si..ha ragione, ma sono certo che c'e' dell'altro dietro !
Qualche potere più o meno occulto ha voluto scatenare tutto questo... ci sono casi analoghi successi in passato, che non hanno avuto lo stesso epilogo, vedi Clinton.. che ora è li che porta a spasso la mogliettina a caccia di voti..

duval ha detto...

Il problema non sta nel Puttaniere o nella Puttana, sta nella Società Consolidata.

E tu questo non lo hai mai denunciato affannandoti solo e continuamente a dimostrare quanto il Puttaniere sia ipocrita e la Puttana sanguinaria.

Se andare a puttane o a puttani fosse una normale attività ricreativa, come andare al pub, alla partita o a fare shopping, gli unici autorizzati ad eccepire sarebbero i rispettivi consorti.

Esattamente come una moglie si incazza perchè il marito torna ubriaco o non la porta fuori a cena o il marito si incazza perchè la moglie trova sempre l'occasione d'acquisto che non si poteva mancare.

I Greci ed i Romani portavano al banchetto il giovinetto preferito e gli Dei dall'Olimpo approvavano.

Poi è arrivato il Cristianesimo ...

Se scopare tornasse ad essere una cosa pulita e normale, il Governatore non si sarebbe dimesso, i Puttanieri pubblici o privati non dovrebbero nascondersi come carbonari e non esisterebbe, almeno in questo campo, l'Ipocrisia che tanto tormenta la nostra Chiara.

COMITATO PER LA SCOPATA LIBERA E GIOIOSA (RIGOROSAMENTE A PUTTANE).

Il 31 dicembre ero a cena con la solita compagnia di fine anno, alle 22 circa mi sono rotto i coglioni, ho combinato un incontro con una new entry russa ed ho salutato la compagnia così:

"Buon anno gente, vado a festeggiare con una puttana".

Ovviamente nessuno mi ha creduto e si sono un pò offesi pensando che preferissi andare al Circolo; magari nel 50 Dopo Cristo mi avrebbero creduto.

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

Antonio said...
si..si..ha ragione, ma sono certo che c'e' dell'altro dietro !


Abbe', se lei e' certo, come possiamo obiettare noi? :-)

A-Woman A-Man ha detto...

Concordo sulla ipocrisia del paladino della morale governatore dello stato di NY. Una delle ipocrisie di bassa lega di cui si cibano fino all'obesità gli statunitensi. Fino a scoppiare, appunto. Avevo scritto qualcosa su tale questione.
Sulla questione della presunta superiorità di un genere sull'altro, con distacco, sorrido divertito.
NOn è mica sbagliato. Solo che manca la parte simmetrica.
La sudditanza delle femmine nei confronti di un certo genere di "passione", e la ragione per la quale, nella catena alimentare della "giungla umana", essa occupa una posizione inferiore rispetto ad un certo tipo di maschio.

Antonio ha detto...

veda lei..

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

La sudditanza delle femmine nei confronti di un certo genere di "passione", e la ragione per la quale, nella catena alimentare della "giungla umana", essa occupa una posizione inferiore rispetto ad un certo tipo di maschio.


Di quale "passione" parli? :-)

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

veda lei..

No no, perche perdere tempo a vedere quando gia' lei e' sicuro. :-)

Grazie della preziosa collaborazione :-)

Kamavirya ha detto...

Il commento di Duval mi trova parzialmente d'accordo.

"Se scopare tornasse ad essere una cosa pulita e normale, il Governatore non si sarebbe dimesso..."

In questo caso specifico (e sottolineo in questo) magari il Governatore si sarebbe dimesso lo stesso, indipendentemente dall'accusa di essersi accompagnato con una gentil fanciulla, non fosse altro perchè ha "sputtanato" (quale termine sarebbe più adatto?) un bel po' di pubblici quattrini...

Esattamente come da noi in Italia vero??? ;-)

KAM

A-Woman A-Man ha detto...

Vedo che hai mangiato benissimo la foglia, Chiara. :)
La questione è proprio lì, dare una fattispecie a quella parola, "passione".

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

La questione è proprio lì, dare una fattispecie a quella parola, "passione".


Beh, per gli uomini e' ben individuabile ed e' il SESSO (visto come l'ho scritto in maiuscolo?). :-)

Invece per le donne hai qualche idea?

Guarda, tu do un indizio: non e' il sesso :-)

O almeno non lo e' in modo tale da porle (come immagini tu) al grado piu' basso della catena alimentare.

E poi tu fai un errore. NON ESISTE RECIPROCITA'.

In una piramide non esiste reciprocita' di posizione. C'e' chi sta sopra e chi sotto.

Che poi chi sta sotto sia felice di star sotto, oppure non si renda conto di star sotto, cio' non toglie che (come dice il mio motto) UNA LEAENA MULTAS DORCADES NON TIMET... mentre e' vero il contrario :-)))

Kamavirya ha detto...

@Chiara -> In una piramide non esiste reciprocita' di posizione. C'e' chi sta sopra e chi sotto...

Ma converrai con me che senza una solida base il vertice della piramide...rischia di sgretolarsi! ;-)

KAM

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

Ma converrai con me che senza una solida base il vertice della piramide...rischia di sgretolarsi! ;-)

Certo!

In Italia, infatti, la solida base e' composta da oltre 9 milioni di solidi puttanieri :-))

Molte ragazze emigrano perche' neo loro paesi la base non e' abbastanza solida; dove esiste, per esempio una cultura in cui il sesso e' considerato meno peccaminoso e quindi non e' cosi' bramato dal maschio oppure dove non esiste abbastanza denaro per il lusso.

L'area medio orientale dei paesi arabi ricchi e' quella con la base piu' solida (se gli italici potessero solo vedere cio' che arriva all'aeroporto di Dubai con il volo da Mosca si mangerebbero le mani fino a rosicchiarsi l'osso. :-)))

Poi, i paesi Europei (Inghilterra prima), poi Germania e Francia; fino a ieri c'era anche l"italia ma, ahime, negli ultimi anni le ragazze preferiscono, piuttosto, la Grecia e la Turchia.

Peccato, perche' in Italia c'era tanto "sole, mare, Alfa Romeo, si mangiava buono e uomo bello Casanova!" :-)))

Adesso il sole e' "malato", il mare inquinato, L'Alfa Romeo e' quasi in cassa integrazione, si mangia comunque da McDonalds e l'uomo... beh... lasciamo perdere :-)))

davide ha detto...

Cara Chiara,

una società falsamente moralista come quella americana crea spesso episodi come quello che hai citato. Effettivamente la cosa divertente (sia in America, sia in Italia, sia in altri paesi) è che i grandi moralisti pubblici nella vita privata sono i più grandi porcellini.

Per il resto io non ho mai condiviso la tua teoria sulle leonesse che mangiano i vitelloni che stanno un gradino sotto nella catena alimentare.

Per me una escort dotata di una particolare bellezza e intelligenza ha solo una posizione di forza nel mercato e la fa giustamente pesare.

Per me non è differente dalla donna bella che sposa l'uomo pieno di soldi.

Ho conosciuto tante amiche particolarmente belle che si sono fatte i più bei ragazzi sul mercato, ma quando si è trattato di sposarsi hanno addescato l'industrialotto pieno di soldi.

La catena alimentare non c'entra perchè si tratta solo di posizioni di forza nel mercato: chi è bella fa pesare la sua posizione allo stesso modo di come la fa pesare chi è ricco. La legge di mercato è spietata sia con le brutte sia con i poveri. Lo so che è ingiusto ma è cosi che va il mondo e penso che andrà sempre così.

Tanti saluti dal tuo Davide

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

una società falsamente moralista come quella americana crea spesso episodi come quello che hai citato

Non solo americana.

Il falso moralismo c'e' sempre stato. Se guardi il periodo dell'inquisizione, i piu' feroci inquisitori erano anche i piu' depravati e dissoluti.

Fa parte della figura "moralizzatrice" quella di "soffrire" dello stesso "male" che vuol estirpare.

L'uomo (ma anche la donna in questo caso specifico) usa "gettare" sugli altri le proprie colpe, o peggio getta l'attenzione sulle colpe degli altri in modo da distoglierla dalle sue.

Oppure e' solo MALATO di una malattia che lo obbliga mostrarsi pulito fuori quando dentro e' marcio.

Oscar Wilde sapeva quel che scriveva. Un grande.

Purtroppo il macchiavellismo, mal interpretato e distorto, ha creato una morale per cui IL FINE GIUSTIFICA I MEZZI. Una morale alla quale io, come persona, mi oppongo ma nella quale mi adeguo in una specie di contrappasso dantesco esercitato con estremo godimento nei confronti di quei personaggi che individuo essere del genere del sig. Spitzer.

Comunque Davide, anche in Italia abbiamo il nostro bel caso di parlamentare proibizionista beccato con le mani dentro la marmellata e se una escort di mia conoscenza potesse parlare ne potrebbe raccontare delle belle su certe personcine pubbliche che sembrano tanto brave, equilibrate, moralmente ineccepibili. :-))

Ma quella escort e' morta tanto tempo fa.

davide ha detto...

Cara Chiara,

""Comunque Davide, anche in Italia abbiamo il nostro bel caso di parlamentare proibizionista beccato con le mani dentro la marmellata e se una escort di mia conoscenza potesse parlare ne potrebbe raccontare delle belle su certe personcine pubbliche che sembrano tanto brave, equilibrate, moralmente ineccepibili. :-))""

Il moralismo italiano è molto diverso da quello americano. Se si scopre che un politico è un puttaniere, questo non ha influenza sulla sua cariera politica, perchè alla gente non gliene frega niente. Il caso di Mele è differente perchè lì circolava la droga.

Per il resto i politici italiani sono puttanieri come lo sono in media gli italiani. L'unica differenza è che i politici avendo tanti soldi possono permettersi gli articoli più lussuosi. Ma questa è la legge di mercato: il ricco si compra le auto di lusso e il povero si compra qualche cariola scassata di terza mano (per le escort vale la stessa regola).

Tanti saluti dal tuo Davide

gullich ha detto...

mi sembra una deriva di commenti poco pertinente.

il politico americano è penoso non perchè va a puttane (sarebbero solo fatti suoi, imho) ma semplicmente perchè è assolutamente e radicalemente inattendibile un uomo pubblico che propugna con forza determinate idee e vive in maniera diametralmente opposta.

avesse fatto una crociata sul vegetariano e fosse stato beccato con un rotolo di salsicce non cambierebbe di una virgola il problema.

l'america è un paese che non amo e non considero un esempio, ma almeno là un politico ha ancora la decenza di dimettersi.

qui invoca lo stato di necessità perchè è lontano da casa.

tutto il resto è fuffa, avrebbe detto qualcuno ;o)

ed è la solita minestra trita e ritrita su puttane e puttanieri.

regards

wgul

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

il politico americano è penoso non perchè va a puttane (sarebbero solo fatti suoi, imho) ma semplicmente perchè è assolutamente e radicalemente inattendibile un uomo pubblico che propugna con forza determinate idee e vive in maniera diametralmente opposta. avesse fatto una crociata sul vegetariano e fosse stato beccato con un rotolo di salsicce non cambierebbe di una virgola il problema.

Sono perfettamente d'accordo.
Anche se, credo, sulle salcicce l'avrebbero perdonato :-)
Ma uno che con i soldi pubblici si toglie certi sfizi che ogni uomo invidia e' imperdonabile :-)))

duval ha detto...

@gullich
mi sembra una deriva di commenti poco pertinente.

ed è la solita minestra trita e ritrita su puttane e puttanieri.


Quanto bene dici, caro gullich!
A volte mi chiedo chi sia più “falso moralista” tra il Governatore e il Censore.

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

Ho cenato con tre amiche. Ho introdotto l'argomento per capire cosa pensassero loro di questi tizi che predicano bene e razzolano male. Due di loro mi hanno detto di averne conosciuti: i loro ex mariti :-)))

La terza, piu' giovane, non ha detto niente; e' stata zitta. Si deve ancora sposare :-)))

Visto con gli occhi di una donna il sig. Spitzer non ci fa gran una bella figura. Il puttaniere medio dira' invece che "e' stato solo un cretino a farsi beccare".

Spitzer era il simbolo dei mariti che tradiscono, ma che nel privato vogliono apparire sinceri, corretti, onesti... fedeli. Un personaggio "tipo" che ormai si sta facendo sempre piu' strada in un mondo in cui l'apparire conta piu' dell'essere.

Kristen invece e' stata l'eroina della nostra conversazione, almeno per quanto riguarda come lei gestito la vicenda.

Adesso tutti sanno cosa faceva: la puttana. Ma non se ne vergogna, anzi se ne fa addirittura vanto e materializza, nell'immaginifico del lettore medio, quell'idea di cortigiana bella, colta, che recita Shakespeare e conosce i vini meglio di chi e' sommelier.

Forse questo "guaio" le' e' capitato per caso, forse c'e' dietro un complotto, ma per lei, bisogna dire, e' stata una vera manna.

A-Woman A-Man ha detto...

> Beh, per gli uomini e' ben individuabile
> ed e' il SESSO (visto come l'ho scritto in maiuscolo?). :-)

Tu scrivi sesso ed intendi sesso genitale, che è una piccola parte dell'eros.
Gli uomini sono vittime degli stereotipi che hanno creato in secoli di morale perversa.


> Invece per le donne hai qualche idea?

La "passione" è un'astrazione alla quale puoi sostituire le pulsioni tue o quelle di Pina, di Tizia o Sempronia.

Per alcune donne che si sono liberate ed hanno liberato il proprio eros, le pulsioni possono anche essere genitali, ma sono una piccola minoranza di elette con libertà di discernimento.
Poi sappiamo che ci sono altre cose compulsive, se dobbiamo essere sinceri >;)


[...]

> O almeno non lo e' in modo tale da porle (come immagini tu)
> al grado piu' basso della catena alimentare.

Chiara, potremmo aprire un confronto su ciò che è importante a dispetto della cultura "canonica" che lo considera non importante.
Le cose più basse sono talmente importanti, che senza di esse ciascuno individio vive male, per assenza di energia, stabilità, sicurezza e radicamento.
Non ci sono alberi che tengano con radici piccole o atrofizzate.

> E poi tu fai un errore. NON ESISTE RECIPROCITA'.

Chiara, i due generi condividono una ampia baase e vissuto comune, molto più ampia di quanto non si creda. Su alcune cose c'è complementarietà, che è molto importante.

davide ha detto...

Cara Chiara,

"E poi tu fai un errore. NON ESISTE RECIPROCITA'.
Chiara, i due generi condividono una ampia baase e vissuto comune, molto più ampia di quanto non si creda. Su alcune cose c'è complementarietà, che è molto importante."

Condivido il discorso sulla complementarietà fra uomo e donna. Naturalmente mi riferisco a dei rapporti fondati sull'amore e non certo ad incontri occasionali con delle escort che sono un discorso a parte. Quanto alla mancanza di reciprocità non sono mai riuscito a capire fino in fondo il tuo ragionamento. E' vero che tanti uomini prosciugano i conti in banca per certi sfizi, però ho visto anche donne perdere la testa per un uomo.

Tanti saluti dal tuo Davide

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

@ Davide: però ho visto anche donne perdere la testa per un uomo.

Una cosa e' dire: "gli uomini perdono il lume della ragione per cui il sesso diventa addirittura ossessione". Altra cosa e' dire "ci sono ANCHE delle donne che perdono la testa per degli uomini".
Se non noti la differenza credo che ogni mio ulteriore ragionamento non possa essere compreso.

davide ha detto...

Cara Chiara,

"Una cosa e' dire: "gli uomini perdono il lume della ragione per cui il sesso diventa addirittura ossessione". Altra cosa e' dire "ci sono ANCHE delle donne che perdono la testa per degli uomini".
Se non noti la differenza credo che ogni mio ulteriore ragionamento non possa essere compreso."

Capisco bene la differanza, comunque solo una minoranza degli uomi sono ossessionati dal sesso. La maggioranza sa valutare le cose con equilibrio.

Tanti saluti dal tuo Davide

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

comunque solo una minoranza degli uomi sono ossessionati dal sesso. La maggioranza sa valutare le cose con equilibrio.

L'equilibrio?

Sanno valutare?

La maggioranza?

:-)))

Ok, mi fido.

Credo che tu abbia avuto i mezzi per stabilirlo. :-)

davide ha detto...

Cara Chiara,

"Credo che tu abbia avuto i mezzi per stabilirlo. :-)"

Non ho mai fatto statistiche, però nella mia esperienza ho visto che i maschi che hanno buon senso sono di più di quelli che sperperano i loro soldi con le escort. In fondo tu hai citato, tempo fa, una statistica che parlava di nove milioni di puttanieri in Italia. Ebbene in Italia i maschi sono 30 milioni. Anche togliendo 5 milioni di minorenni i puttanieri sono pur sempre una minoranza.

Tanti saluti dal tuo Davide

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

però nella mia esperienza...

Si' Davide, ti ho detto. Mi fido.

Scusami se ogni tanto vengo presa dall'esaltazione e scrivo stronzate. Dovrei invece ascoltare cio' che dici tu. :-)

Un bel tacer non fu mai scritto... :-)

davide ha detto...

Cara Chiara,

"Scusami se ogni tanto vengo presa dall'esaltazione e scrivo stronzate. Dovrei invece ascoltare cio' che dici tu. :-)"

Io ho solo citato una statistica (9 milioni di puttanieri) che tempo fa tu avevi citato.


Tanti saluti dal tuo Davide

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

Io ho solo citato una statistica (9 milioni di puttanieri) che tempo fa tu avevi citato.

Si'... ricordo... vagamente... :-)

Davide, LE TUE ESPERIENZE, per caso, sanno anche darti il numero dei maschi italiani in eta' compresa fa i 20 ed i... 60 anni?

Cosi' tanto per avere un'idea. :-)

davide ha detto...

Cara Chiara,

"Davide, LE TUE ESPERIENZE, per caso, sanno anche darti il numero dei maschi italiani in eta' compresa fa i 20 ed i... 60 anni?"

Questo non lo so, però se uno è arzillo può andare a donne a qualsiasi età.

Tanti saluti dal tuo Davide

A-Woman A-Man ha detto...

Comunque, non esistono solo i puttanieri.
Esiste almeno uno, quello che scrive, che molto ma molto molto lontano dall' idea di pagare per fare sesso.
Occhei, ci sono mille motivi per farlo, potere, blabla, tempo, esibizione, sesso amorale blabla compulsioni blablabla.
Ma la realtà non è né ne schematica, né semplice.
E io conosco altre maschi nel mio giro che non sono mai stati a puttane e che non sono interessati a farlo. Quindi qualcuno esiste che non è interessato alle scale. Forse pochi ma non così pohi da essere mosche bianche.
Chiara, considera sempre che tu, del tutto umanissimamente, hai un punto di osservazione che per molti anni è stato un punto di osservazione di puttanieri.

P.S.
Il molto lontano è esotico e l'esotico può attrarre. Io avrei desiderato fare al gioco internos della puttana o del gigolo con A-Woman che, purtroppo, non gradisce.
Per curiosità mia, sarei anche interessato una volta a sperimentarmi in un rapporto venale, come diavolo si svolge e i meccanismi che lo regolano. Curioso della finzione.
Non lo faccio perché per i miei gusti (e livello di donne colle quali ho avuto storie nella mia vita) dovrei scegliere delle prostitute per le quali dovrei... pagare troppo per le mie tasche. >:) rimango coi mie limiti e la passione per le donne che amano l'eros genuinamente. Art pour l'art.

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

Esiste almeno uno, quello che scrive, che molto ma molto molto lontano dall' idea di pagare per fare sesso... CUT... rimango coi mie limiti e la passione per le donne che amano l'eros genuinamente. Art pour l'art.

Non confondiamo il diavolo con l'acqua santa. Chi e' orientato verso il sesso nel modo che tu descrivi, e rifugge l'idea di sentirsi un "paracadutista" solo perche' a Disneyland ha provato a quell'esperienza virtualmente standosene comodamente seduto su una poltrona, non e' certo compreso nella tipologia di uomo che (spesso) descrivo.

Ce ne sono eccome (credi che non lo sappia?), pero', come dici tu, sono talmente pochi che alla fine sono fiori nel deserto. Ed anche sul fatto che un uomo dica di NON AVER MAI PROVATO l'esperienza con una prostituta ho dei dubbi. Anche per curiosita', magari quando e' stato giovane, io credo che quasi ogni uomo si sia tolto lo sfizio.
Poi, magari, in seguito ha capito che l'esperienza fatta in quel modo non era eccitante, anzi al contrario era deprimente a non ha preso quello che io chiamo il vizio.

Si' perche' secondo me di vizio si tratta. Crea dipendenza alla quale moltissimi maschi sono soggetti, sia che siano eterosessuali sia che siano omosessuali. Gli omosessuali, pero', possono contare su una specularita' di pulsione con altri omosessuali come loro e quindi hanno meno problemi a trovare partner e sesso facile che non prevede alcuna partecipazione che non sia quella meramente fisica.

Si' perche' questa e' la differenza: per un uomo che come te rifugge il sesso mercenario, insieme alla partecipazione fisica, deve, anzi VUOLE metterci anche quella cerebrale ed emotiva, nonche' quel pizzico di fattore di rischio che da' sapore alla pietanza finale.

E' ovvio che una donna che la pensa come me, predilige questo tipo d'uomo a quello che, invece, e' abituato ogni volta ad ottenere sesso in un modo tale in cui la sua partecipazione e' NULLA se si esclude quella economica.

Non credere che in vita mia abbia conosciuto solo puttanieri. Quelli sono stati clienti, centinaia e centinaia di clienti, ma ho avuto anche una vita privata nella quale la mentalita' dei miei compagni (di breve o di lunga durata) e' sempre stata massimamente quella da te descritta.

E' anche vero che, da rompipalle quale sono, ed in forza delle mie "esperienze", ho spesso sottoposto gli uomini che mi hanno approcciata, a delle autentiche prove in tal senso. Ma quale donna, in fondo, non lo fa?

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics