giovedì 28 febbraio 2008

21
comments
Falsi storici


Pare che, oltre al falso "Olocausto" (che secondo alcuni e' un'invenzione servita a far apparire il popolo ebreo come vittima) ed al falso "Sbarco sulla Luna" (che secondo alcuni e' frutto della propaganda americana durante gli anni della Guerra Fredda), ci sia anche un'altro "falso storico" che riguarda in particolar modo l'autrice di questo blog: la mia "esistenza".

Si', perche' secondo alcuni io non esisterei, anzi non sarei MAI esistita.

Secondo queste persone intelligenti io sarei solo il "prodotto", la risultanza, un miscuglio di varie persone malate che frequentano (o hanno frequentato) quel "manicomio virtuale" che si chiama Escort Forum.

Vi diro' di piu': secondo questi "alcuni" prima di Escort Forum io non esistevo. Secondo costoro sarei "nata" due anni fa proprio in Escort Forum, e cio' che racconto di me sarebbe solo frutto di fantasia.

Secondo queste "illuminate" persone non sarebbe mai esistita una Chiara di Notte che, gia' nel 2000 (ai tempi del primo forum italico sul tema prostituzione, cioe' IER), scriveva e si rapportava con i fruitori del servizio chiamati comunemente "puttanieri".

Quindi, secondo questi sagaci personaggi, ai quali non saprei dare un nome poiche' cambiano nickname ogni tre giorni, tanto si vergognano delle fandonie che raccontano, io sarei un fantasma, una non persona, una non entita'.

Infatti, in questo momento, chi sta scrivendo non esiste.

21 commenti :

gatsby ha detto...

Abituati all'idea Negazionista. E consolati. Sono gli stessi che mi hanno sbeffeggiato dicendo che un' Escort non puo'avere un orgasmo. :-) ( vedi post E.F. "Escort anorgasmiche).

davide ha detto...

Cara Chiara,

quando ti ho conosciuta ricordo che avevevamo avuto uno scontro, involontario, sul tuo sesso.

Ciò era nato da un equivoco: avevo chiesto alle mie colleghe (nessuna di loro aveva mai sentito parlare di te) d'ufficio cosa pensavano delle tue idee sul rapporto sesso amore fra maschi e femmine.

Tutte avevano detto che il legame amore sesso è più forte tra le donne che fra gli uomini.

Poichè le tue idee su questo argomento sembravano un po' troppo anticonformiste, alcune (una piccolissima minoranza) si posero la domanda (molto vagamente) se tu fossi veramente una donna.

In quel caso la risposta la diede saggiamente Gullich, che fece osservare che quando un uomo pone una domanda di quel tipo a una donna ottiene una risposta scontata. In un paese bigotto come l'Italia rispondere in altro modo per una donna sarebbe sembrato non politicamente corretto.

Ti ho detto quanto sopra perchè le mie colleghe (una piccola minoranza) avevano un piccolissimo motivo per porsi quella domanda, mentre tutti quelli che ti accusano di non essere una donna non hanno mai fornito un briciolo di motivazione rispetto a ciò.

Francamente non riesco a capire perchè certa gente sia così ossessiona dal tuo sesso. Io leggo il tuo blog perchè fino a questo momento è il migliore che ho trovato del tipo diario. Che tu scrivi molto bene cose interessanti non lo dico solo io che sono un ignorantello ma anche amici miei molto intelligenti a cui ho fatto leggere i tuoi scritti. Se uno che parla e scrive perfettamente dieci lingue straniere (oltre al latino e al greco antico) dice che tu scrivi molto bene credo che possiamo credergli.

Chi legge un blog dovrebbe solo valutare ciò che scrive l'autore indipendentemente dal suo sesso.
Da quanto ti conosco io leggo quasi 20 blog per lo più scritti da donne.
Per me non ha importanza il sesso ma cosa viene scritto sui blog. Se preferisco i blog femminili è perchè le donne riescono a fare dei blog che sono dei veri diari, mentre gli uomini dopo un po' finiscono per fare polemica politica.

Però se una donna scrive cavolate non perdo tempo a leggere quello che scrive. Cosa mi importa che un blog sia gestito da una donna o da un uomo? Non è molto più importante ciò che viene scritto?

Comunque lasciamo che certa gente trascorra la vità a discutere del tuo sesso: in questo modo non fanno altro che alimentare il tuo fascino e il tuo mistero rendendo il tuo personaggio un mito.


Tanti saluti dal tuo Davide

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

lasciamo che certa gente trascorra la vità a discutere del tuo sesso

Si potrebbe dunque parlare del "sesso degli angeli"? :-))

Pero' il negazionismo non e' tanto per il sesso che (come hai detto tu) e' il dettaglio meno importante (anche se scommetto che per molti rappresenta il PIU' importante), quanto per la mia "esistenza" come entita' singola ed indipendente.

Inoltre, pare che certi personaggi, che negli ultimi mesi si sono distinti per essere stati gli autori di infamie e calunnie varie, si stiano affannando per cercare di danneggiare il mio nick come se cio' fosse l'unica ragione della loro vita (forse chi e' un fallito nella vita, ridotto alla canna del gas, ha anche tanto tempo libero da spendere in questo genere di cose). Nel far cio' cercano di convincere... sperano di convincere che io sarei apparsa solo due anni fa quando (molte persone che mi leggono lo sanno) la mia esistenza nel web come Chiara di Notte risale ai tempi del primissimo Italy Escorts Review, nell'anno 2000.

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

Francamente non riesco a capire perchè certa gente sia così ossessiona dal tuo sesso

Davide questa tua frase mi era sfuggita. Io un'ide ce l'avrei in proposito. Anzi due.

Ci sono due tipi di ossessionati:

- Ci sono quelli che credevano di conoscere tutto e tutti e poi, non conoscendo me, si sono accorti di non conoscere un cazzo. e' stata una vera e propria doccia fredda ed ancora sono li' che rimuginano e scartabellano la cache di google "sperando" di scovare qualche escort (o ex-escort) che possa essere ricollegata a me. Dato che NON TROVERANNO NULLA perche ho avuto ben 7 anni per cancellare ogni mia traccia come escort, allora per questa gente IO DEVO ESSERE UN UOMO. Capito il ragionamento?

- Poi ci sono i paranoici, cioe' coloro che NON CONOSCENDOMI temono pero' che io conosca loro, che abbia dei loro segreti e che un giorno possa venirmi voglia di divulgarli. Dato che sono persone che normalmente sono abituate a RICATTARE gli altri, con questo fatto si sentono indifese, hanno paura e diventano aggressive.
La verita' e' che io non conosco nessuno, non ho informazioni su nessuno e non ho voglia di sapere niente a proposito di nessuno. Ho gia' da pensare alle mie cose figuriamoci se penso alle loro :-))) Costoro mi fanno sorridere perche' credono di essere tanto importanti da indurre la gente a perdere tempo per star dietro alle loro cose, quando dovrebbero rendersi conto che in realta' non contano una beata fava. :-)))

davide ha detto...

Cara Chiara,

condivido quanto hai detto sopra, però io leggo tanti blog di donne e mai nessuno dei lettori si è posto il problema del sesso dell'autrice.

Alcune di queste ragazze (una minoranza) hanno pubblicato la loro foto (o alcune foto) sul blog: non in modo così appariscente come ha fatto Avorio (le californiane sono un po' esibezioniste).

Però una foto non vuol dire niente perchè potrebbe essere di chiunque, eppure nessuno si è mai scomodato per avanzare dubbi sul sesso sulle autrici.

Il perchè nel tuo caso ci sia questa paranoia sul tuo sesso è una cosa che non ha niente di razionale.

Tanti saluti dal tuo Davide

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

è una cosa che non ha niente di razionale.

Infatti non ho detto che sia una cosa razionale. Se lo fosse non si parlerebbe di elementi paranoici e psicotici, non credi?

Comunque, anche se pubblicassi le mie foto con su TATUATA sulle tette la frase "io sono Chiara", non servirebbe a nulla, credimi.

Se quella gente DECIDE che io sono "chi cavolo vogliono loro" guai a chi si oppone.

Se per assurdo uscisse fuori qualcuno che dicesse "io so chi e' Chiara e posso testimoniarlo", quella persona sarebbe PERSEGUITATA e dovrebbe temere per la sua incolumita'.

Purtroppo la MANCANZA TOTALE di legalita' e di controllo da parte di organi preposti creano una situazione di "rischio" nel web proprio perche' nel web si aggirano PAZZOIDI di ogni specie ed e' difficile proteggersi da loro.

Fino a quando non accade il "fatto grave". A quel punto, pero' e' tardi.

davide ha detto...

Cara Chiara,

"Fino a quando non accade il "fatto grave". A quel punto, pero' e' tardi."

Su questo sono assolutamente d'accordo con te. Io sono molto più vecchio di te e posso dirti che ho riscontrato tantissime volte quello che hai detto: in uno stato sgangherato come l'Italia si interviene sempre dopo che si è verificato il fatto grave.

Per il resto non voglio neanche immaginare cosa farebbero certi pazzoidi se sapessero chi sei realmente. In queste ultime settimane ho visto i pisquani compiere tutte le illegalità possibili senza che succedesse niente. In uno stato civile certa gente sarebbe già stata rinchiusa in manicomio.

Tanti saluti dal tuo Davide

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

Il troppo garantismo crea le condizioni affinche' i delinquenti spadroneggino e riescano sempre a cavarsela.

Per esempio se in Italia un marito "spacca" la faccia a sua moglie, oggi con un buon avvocato riesce ad ottenere tempi di processo lunghissimi e poi alla fine se la cava con il patteggiamento. In tutto il tempo che intercorre e' libero di rispaccagliela ancora e di terrorizzarla al punto di farla ritrattare.

Anche in certi "paesi barbari" all'est cio' accade, forse piu' spesso che in Italia, ma se la donna sporge denuncia l'uomo le paga tutte e subito.

Addirittura qualcuno "si sperde" nella foresta e non trova piu' la strada di casa. :-))

davide ha detto...

Cara Chiara,

"Il troppo garantismo crea le condizioni affinche' i delinquenti spadroneggino e riescano sempre a cavarsela."

In realtà in Italia il garantismo esiste solo per i delinquenti e per i ricchi.

Come disse a suo tempo l'amico Baudelaire999, per i poveri ma onesti la giustizia in Italia è come una morsa infernale che li stritola. Per come funziona (?) la giustizia in Italia c'è da stupirsi che ci sono ancora così tante parsone che rimangono oneste (rende molto più fare i delinquenti).

Tanti saluti dal tuo Davide

Antonio ha detto...

"Loro "guadagnano" (dicono) un po' di soldini raccontando "cazzate cosmiche" sui loro blog da (sempre dicono) dumilacinquecento e piu' visite al giorno...."
Per questo lei ha insinuato che io fossi pagato da qualcuno ?

Alex ha detto...

Chia®a di Notte (Klára) said...

Se per assurdo uscisse fuori qualcuno che dicesse "io so chi e' Chiara e posso testimoniarlo", quella persona sarebbe PERSEGUITATA e dovrebbe temere per la sua incolumita'.

il problema è che, se uno dice di conoscere Chiara, è si sbaglia, mette in dificotà qualcuno che non centra nulla.

ce anche un terzo punto che ti riguarda, uno ti conosce e scopre che sei veramente bella:-)
non può più fare a meno di te e si rovina la vita:-)

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

Antonio said...
Per questo lei ha insinuato che io fossi pagato da qualcuno ?


Antonio.... maperfavore!!!

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

uno ti conosce e scopre che sei veramente bella:-)

Anche tu appassionato di fantascienza? :-))))

duval ha detto...

gatsby said:
Abituati all'idea Negazionista. E consolati. Sono gli stessi che mi hanno sbeffeggiato dicendo che un' Escort non puo'avere un orgasmo. :-) ( vedi post E.F. "Escort anorgasmiche).


gatsby una voce fuori dal coro in EF e, direi, asintonico (non per, non contro, estraneo);
c'è del buono anche là ma, purtroppo, non fa notizia.

Gatsby, presentiamo loro (fisicamente non virtualmente) qualche escort orgasmica?

Alex ha detto...

Chia®a di Notte (Klára) said...

Anche tu appassionato di fantascienza? :-))))

Più che fantascienza alle cose interessanti:-))))
quindi a quello che scrivi:D

michail tal ha detto...

Priviet

guarda io non me ne farei un cruccio piu' di tanto per sta storia dell'identità...
Posso capire che possa scocciare, ma considerato che , parlando per quel che mi riguarda, non concretizzero' MAI una conoscenza o un contatto REALE (benchè si viva nella stessa città e si lavori nello stesso settore), la cosa in effetti non mi turba piu' di tanto. Intendo dire che il concetto stesso di identità in rete mi sembra piuttosto evanescente diciamo...
Io sono piuttosto credulone e l'approccio che ho scelto durante la navigazione, per quanto riguarda i blog, è quella di scegliere di credere. Ma se anche dietro di te ci fosse un uomo, o 10 uomini, o 3 donnne...non è che cambierebbe molto. Proprio perchè ti percepisco come il personaggio di un libro. Ogni tanto apro il libro, che sembra interessante, e lo leggo. Ma cosa importa sapere se Omero è esistito oppure come dicono alcuni l'iliade e l'odissea sono state scritte a piu' mani?
L'importante è che il libro sia bello.

Dicevo prima che di biologia non so molto. Visto che sei una piccola autorità, almeno per il pubblico che ti segue, mi interesserebbe molto conoscere la tua opinione sul concetto di eugenetica, in generale. Se n'è fatto un gran parlare tempo fa, quando si parlava di embrioni etc..
Tanti trovano aberrante la possibilità di poter determinare i caratteri del nascituro a priori. Le caratteristiche fisiche intendo. Io no. Io trovo aberrante che ci sia gente talemente reazionaria che pur di difendere la loro idea di "vita" siano disposte a far nacere persone storpie o con handicap. Che male c'è a far cominciare una vita nelle migliori condizioni di partenza possibile?
Qui si che ci sono interesanti implicazioni etiche per la biologia.

ciao, e grazie

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

michail tal said...
Priviet


Privet!

benchè si viva nella stessa città

Su questo ci andrei con i "piedi di piombo" :-)
Non e' certo cio' che tu affermi ed io non confermero' ne' smentiro'.

Tanti trovano aberrante la possibilità di poter determinare i caratteri del nascituro a priori. Le caratteristiche fisiche intendo. Io no. Io trovo aberrante che ci sia gente talemente reazionaria che pur di difendere la loro idea di "vita" siano disposte a far nacere persone storpie o con handicap. Che male c'è a far cominciare una vita nelle migliori condizioni di partenza possibile?

Non ho molto da dire a riguardo. Hai espresso perfettamente cio' che penso anche io.

illustre1966 ha detto...

Ho letto adesso: è andato! :-D

siggy ha detto...

Escort orgasmiche....

ma come Chiara? non gli dici niente?

Chia®a di Notte (Klára) ha detto...

siggy said...
Escort orgasmiche....

ma come Chiara? non gli dici niente?


Che devo dire?

Vuoi sapere se anche le escort godono?

Certo che godono... e anche tanto :-))

Cavolo Siggy, hanno il clitoride, sai?

Piu' si fanno pagare e piu' godono... :-)))

davide ha detto...

Cara Chiara,

"Il troppo garantismo crea le condizioni affinche' i delinquenti spadroneggino e riescano sempre a cavarsela."

Vorrei tornare per un attimo su questa tua frase. Ti confesso che quando sopra ho fatto un richiamo a quello che aveva detto l'amico Baudelaire999 sulla giustizia, lo ho fatto sperando che Baudelaire fosse tentato a scrivere qualche commento. Peccato sia così impegnato a lavorare perchè i suoi commenti mi mancano molto: soprattutto in materia di giustizia lo ho sentito dire sempre cose verissime: credo che abbia avuto esperienze dirette in materia per parlare con tanta cognizione (ritorna Baudelaire che abbiamo bisogno della tua saggezza).
Quando è stata fatta la riforma del gratuito patrocinio si è creato un meccanismo che premia solo i delinquenti mentre i poveri (ma onesti) ne sono completamente eslusi. Da quel momento tutti i mafiosi, camorristi grossi spacciatori si sono avvalsi del gratuito patrocinio (con ottimi risultati per loro) perchè loro i soldi (che hanno in grandissima quantità) li tengono nascosti e pertanto non risultano da nessuna parte ciò gli garantisce il gratuito patrocinio. I parametri usati sono così assurdi che chiunque abbia un modestissimo stipendio (i poveri onesti hanno sempre un misero salario perchè hanno l'abitudine di lavorare) sono automaticamente esclusi dal gratuito patrocinio.

Per un innocente che si imbatte nella giustizia italiana ed ha solo uno stipendio per vivere dimostrare la sua innocenza è qualcosa di quasi impossibile per via dei costi degli avvocati.

Tu hai letto un certo "lavoro" che parla di due processi, ma in realtà i processi in quel caso furono molti di più (tieni conto che ci sono cose che non si possono dire se si vuole sopravvivere ed è stata necessaria un'auto censura del 40% del lavoro). Avrai visto (sai di cosa parlo) come una certa persona è stata tratta dai giudici in quei due processi (anche se in quello fuori dall'Italia il giudice -la giudice- si è comportata, tutto sommato, molto meglio dei giudici italiani). Ebbene negli altri processi questa persona è stata trattata molto peggio dai giudici italiani che nel processo che hai letto. Il fatto è che in Italia la giustizia è debole coi forti e forte coi deboli (se sono onesti). Di fatto questa persona per dimostrare la sua innocenza (non avendo altro che il suo stipendio e due bambini da mantenere) ha dovuto impegnare tutti i risparmi che aveva fatto in tanti anni di duro lavoro e inoltre ridursi a fare la vita grama (pensa che ancora adesso non può permettersi il collegamento ad internet per tutti i costi che ha dovuto sostenere per avvocati: parlo dei procesi che non hai letto).

Il problema è che in Italia uno capisce quanto non funziona la gistizia solo quando ha la sventura di trovarsi catapultato innocente davanti ad essa.

Comunque spero che in seguito avremo ancora occasione di discutere sul disastro della giustizia in Italia.

Tanti saluti dal tuo Davide

PS. Invio un nuovo appello all'amico Baudelarie a ritornare a scrivere i suoi commenti.

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics