sabato 26 gennaio 2008

4
comments
Stanotte...



Stanotte desidererei introdurmi nei tuoi sogni.

Avrei voglia di sorprenderti nell’istante in cui ti abbandoni. Entrerei come una clandestina attraverso le palpebre assopite che, come vedette stanche catturate dal sonno, lascerebbero indifesi tuoi occhi.

Dapprima mi avventurerei nella foresta dei tuoi pensieri. Li sentirei scorrere come la linfa negli alberi. Sentirei il profumo dei fiori del bosco, del ciklámen non del tutto dischiuso e come un’ape assaporerei il dolce nettare del suo polline.

Poi correrei nella sconfinata pianura inseguendo i tuoi sogni piu’ inconfessabili e come Salome’ danzerei a piedi nudi, incantandoti, mentre una fresca pioggia scioglierebbe i veli del pudore.

Mi svestirei della tunica finemente tessuta con la tela del ragno e come una ninfa del bosco sprofonderei nell'incantesimo dell’estasi. Si dischiuderebbero cosi’ tutti i fiori. Mi accoglierebbero come in un letto umido di rugiada e tutta la notte abbraccerei il tuo cuore che batterebbe a tempo del mio respiro.

Infine, stanca, mi disseterei alla sorgente della tua mente. Come acqua fresca la sentirei scorrere nella mia gola. Goccia a goccia l’assaporerei fino all'attimo in cui affiorerebbero i presagi del risveglio. E l’ultimo istante, insieme a te, annuserei il profumo del primo raggio di sole che, inesorabilmente, ti riporterebbe alla realta’.

E come la nebbia sul Tisza mi dissolverei con il nuovo giorno.

4 commenti :

gullich ha detto...

bella.bella.

:o)

ciao

wgul

davide ha detto...

Cara Chiara,

mi associo a quanto detto dall'amico Gullich, perchè è davvero bella questa tua poesia.

Tanti saluti dal tuo Davide

Flyingboy ha detto...

Certi tuoi testi lasciano senza parole e fiato.

Splendido.

:)

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Grazie :-)

Comunque continuano a proliferare i cloni...

Eccone un altro di cui fa menzione il prode Esculappio (cioe' il nuovo nick di qualcuno gia' conosciuto) qui:

http://www.escortforumit.com/forum/t/104647#1298968

Chissa' perche' quando nasce un clone del mio blog c'e' sempre QUESTO personaggio che, in qualche modo, lo pubblicizza :-)

Si capisce che e' ossessionato da me...

Forse mi ama e non vuol confessarlo? :-)

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics