domenica 23 dicembre 2007

27
comments
Uffa...

 
Era gia' in programma: dovevo partire.

Gli amici piu' fidati erano gia' stati messi al corrente. Avevo preparato il bagaglio, il biglietto del volo "low cost" prenotato e tutto cio' che concerne un piccolo viaggio era pronto.

Se non che, durante la notte, eccola che arriva: l'influenza.

Gia' ne avevo avvertito i sintomi ieri: bruciore agli occhi, dolore alle ossa, un po' di costipazione. Sintomi ai quali non avevo dato molta importanza... oppure avevo rifiutato di prenderli in considerazione. Purtroppo pero', se la temperatura corporea sale oltre i trentotto gradi, e' decisamente difficile ignorarla.

Peccato. Speravo proprio di incontrare alcune persone care e passare insieme a loro dei piacevoli momenti. Invece eccomi qua, bloccata in casa per i prossimi giorni fino a quando la fase acuta non sara' passata.

Come quando ero bimba.

In queste cose sono sempre stata sfortunata. Ricordo quando avevo nove, dieci anni o giu' di li'. A volte, non avendo voglia di andare a scuola, cercavo in tutti i modi di ammalarmi per poter restare a casa, al calduccio, coccolata dalla mamma. Allora uscivo premeditatamente al freddo, mangiavo la neve, insomma facevo di tutto ma... niente!

Non accadeva niente. Pareva che fossi immune!

Ma non ero del tutto immune. C'era un momento in cui mi beccavo il virus dell'influenza... anche se non facevo niente per prenderlo.

All'inizio delle vacanze natalizie!

Durante le vacanze natalizie, mentre tutti gli altri bambini giocavano fuori nella neve e si divertivano come dei matti, io dovevo starmente in casa ad appannare i vetri con il respiro e gli occhi persi oltre la finestra.

Ma non e' tutto! Volete sapere quando guarivo? Provate ad indovinare... Bravi, avete indovinato.

Il giorno prima di far ritorno a scuola tutto spariva miracolosamente e mia madre mi diceva: "Dopotutto sei stata fortunata... non hai perso neppure un giorno di scuola!"

27 commenti :

davide ha detto...

Cara Chiara,

avevo già letto sul blog dell'amico Nice&Nasty che avevi preso l'influenza. Certo che prenderla prima delle vacanze di Natale è una sfortuna. Rispetto alle malattie io sono quasi immunizzato, perchè è rarissimo che prenda l'influenza. Comunque potrai fare le tue vacanze in un altro periodo: forse è meglio così perchè sotto Natale c'è tanto casino, mentre in altri periodi si gode di una maggiore tranquillità.

Ti auguro pertanto una pronta guarigione; non affaticarti troppo, però ogni tanto, con calma e senza fretta, spero che ci donerai qualche tuo articolo anche in questo periodo.

Tanti auguri dal tuo Davidino

pisconzio ha detto...

Per forza prendi l'influenza: giri per casa senza niente addosso... :-) (mi riferisco alla foto...)
ps
Auguri di pronta guarigione e BUONE FESTE!!!
ps 2
ma perchè corredi i tuoi post da immagini di "stratognocche"??? che fai: provochi il nostro onanismo?
ps 3
anche i video sembrano essere scelti apposta... ;-)

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

ma perchè corredi i tuoi post da immagini di "stratognocche"??? che fai: provochi il nostro onanismo?

Ma quando? Ma dove? Ma no! :-)))

Kamavirya ha detto...

Non è una medicina, ma magari aiuta un po' ;-)

http://www.teeshop.de/index.php?cPath=92_90_14&sort=2a

KAM

Dolce-Alexia ha detto...

...In queste cose sono sempre stata sfortunata. Ricordo quando avevo nove, dieci anni o giu' di li'. A volte, non avendo voglia di andare a scuola, cercavo in tutti i modi di ammalarmi per poter restare a casa, al calduccio, coccolata dalla mamma. Allora uscivo premeditatamente al freddo, mangiavo la neve, insomma facevo di tutto ma... niente!...


Ma non è che per caso siamo gemelli? Strano ,le stesse cose facevo anch'io. :-)
Un bacione, Falco. E guarisci presto.

SimplyAlexa ha detto...

Ciao Chiara - anch'io ho beccato quest'influenza pero per me e durata quasi 10 giorni. Sentivo meglio pero ieri e tornata la febbre, i dolori ecc. Ecco, cosi faciamo un bel Natale, ti pare? ;-)

Mi dispiace per te e spero che ti passa in fretta.

Buona fortuna :-)

°°sono qualcuno°° ha detto...

...e GRRRR per la frase della mamma,eh!?

Magari ti inbottisci di farmaci e parti lo stesso..? tanto in 2 ore sei dovunque tu voglia... proprio non si può?

Non passavo da un pò,ma noto, con piacere, che qui c'è una persona... come dire, mi hai intenerita con questo post..c'è un'anima...!

Passavo per Augurarti Buon Natale...!!
ci rivediam l'anno venturo, baci

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

...e GRRRR per la frase della mamma,eh!?

Lei e' cosi'. A qualcuno dovro' pur assomigliare no? :-)

Magari ti inbottisci di farmaci e parti lo stesso..?

Trasformando il viaggio in un film stile "Cassandra Crossing"? :-)))

tanto in 2 ore sei dovunque tu voglia.

... ovunque io voglia? mmmhhh non credo. Come minimo per i tropici almeno 8 ore :-)

Non passavo da un pò,ma noto, con piacere, che qui c'è una persona... come dire, mi hai intenerita con questo post..c'è un'anima...!

Ecco, deve essere l'effetto della febbre :-)))

Passavo per Augurarti Buon Natale...!!
ci rivediam l'anno venturo, baci


Certamtente! Tanto mi trovi sempre qui :-)

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

@ Simplyalexa: Ecco, cosi faciamo un bel Natale, ti pare? ;-)


Sai, a volte anche un Natale cosi' puo' essere motivo di ricordo e quindi "prezioso".

I ricordi sono gioielli da incastonare.

Buona giornata. :-)

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Ma non è che per caso siamo gemelli? Strano ,le stesse cose facevo anch'io. :-)

Queste cose le facevano un po' tutte le bambine a quell'eta'. Solo che alcune erano piu' "fortunate" e riuscivano ad evitare i giorni di scuola piu' antipatici, mentre io... :-(

A me e' sempre toccato studiare, studiare, studiare. Uffa!

Ecco perche' una volta arrivata l'eta' giusta mi sono messa a fare "altro" :-)

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

@ Kam: Grazie del regalo di Natale. Mi ci voleva :-)

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Tanti auguri dal tuo Davidino

Questa e' proprio forte! :-))))

davide ha detto...

Cara Chiara,

"Tanti auguri dal tuo Davidino
Questa e' proprio forte! :-))))"

Grazie deliziosa regina, ma a Natale provo sempre a ritornare un po' bambino.


"Queste cose le facevano un po' tutte le bambine a quell'eta'. Solo che alcune erano piu' "fortunate" e riuscivano ad evitare i giorni di scuola piu' antipatici, mentre io... :"

Rispetto a questo io ero (da bambino) più furbo di voi bambine. Poichè non mi ammalavo quasi mai (faccio parte di quel tipo di montanari che sono duri come il granito) per marinare la scuola e stare a casa a farmi coccolare dalla mamma avevo trovato un modo truffaldino: battevo velocemente la punta del termometro su un tavolo e facevo salire il mercurio fino a che non segnasse la febbre. L'unico problema era quello di corre il rischio di rompere il termometro.
Dinfatti ho fatto questo per tanto tempo finche la mia mamma (insospettita dal fatto che rompevo spesso i termometri) non mi ha beccato sul fatto: non vi dico cosa è successo poi.

Tanti saluti dal tuo Davide

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Sarebbe divertente se adesso ognuno/a raccontasse il suo metodo per marinare la scuola da bambino/a

davide ha detto...

Cara Chiara,

"Sarebbe divertente se adesso ognuno/a raccontasse il suo metodo per marinare la scuola da bambino/a"

Da bambini si usa quasi sempre il metodo di fingersi ammalati. Alle superiori (ai miei tempi) i metodi di marinare erano infiniti perchè a quel tempo la scuola italiana era un autentico casino: si rischiava di disimparare quel poco imparato alle elementari.

Tanti saluti dal tuo Davide

Don Juan ha detto...

Spero che l'influenza ti passi presto, intanto non posso far altro che farti tantissimi auguri
ciao

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Grazie Don Juan...

Non mi merito di essere fra i tuoi link? :-)

Kamavirya ha detto...

@Chiara -> Sarebbe divertente se adesso ognuno/a raccontasse il suo metodo per marinare la scuola da bambino/a

Ti sembrerà strano o atipico...ma in 13 anni di scuola (elementari+medie+superiori) non ho MAI bigiato.

Naturalmente gli anni dell'Università non contano...

KAM ;-)

Yuna90_42 ha detto...

Caro Davide come mai se eri tanto furbo da essere a 13 anni superiore alla furbizia di una tua coetanea ( non credo ma ad ogni modo...a quell'età i maschietti sono tutti un pò tontoloni :-)...)
la mamma ti ha beccato col termometro in mano? lol
Tanti saluti tua
Michelina :-)

davide ha detto...

Cara Yuna,

in realtà avevo meno di 13 anni quando facevo queste biricchinate e comunque ero furbo come il brodo dei gnocchi: magari era la mia mammina che era furba.

Ciao e buon Natale dal furbetto Daviduccio

Mr Mandelbrot ha detto...

notevole sculo (il tuo)
notevole culo (quello della foto)

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Mr Mandelbrot ha detto... notevole sculo (il tuo)
notevole culo (quello della foto)


Meno male che non ho messo il mio :-)

Mr Mandelbrot ha detto...

Meno male che non ho messo il mio :-)

Parliamone :-)

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Mr Mandelbrot ha detto...

Parliamone :-)


Ok, da dove iniziamo? :-)

Mr Mandelbrot ha detto...

generalmente comincio dal tallone, salendo su lungo la linea sinuosa del ginocchio, la piega accennata sotto al gluteo, la sontuosa coronazione, il simmetrico suggello, la gemma suprematica, il meraviglioso scrigno, luogo superno ... ehm... scusa, mi son lasciato prendere dal lirismo.
Come puoi notare ho una passione invereconda per il culo femminile.
La bellezza del culo dipende da tutto il corpo, richiede lo slancio delle gambe, l'equilibrio della vita, la proporzione con le spalle.
Laddove un volto bello può appartenere ad un corpo sgraziato, non esiste un culo veramente bello senza un corpo magnifico, ed un corpo magnifico richiede una serie di qualità indubitabili che invece un volto può imparare a simulare ingannandoti. Sia lode al culo, perchè il culo è sincero. Amen

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Mr Mandelbrot ha detto...
Come puoi notare ho una passione invereconda per il culo femminile [cut]
Sia lode al culo, perchè il culo è sincero. Amen


Si', noto che sei un vero CULtore :-)

Inoltre e' una parte del corpo che se non viene sottoposta costantemente ad attivita' fisica costante perde di tono e da bella puo' diventare orribile.

E poi con un adeguato abbigliamento puo' essere abilmente mistificato per cui molte donne lo trascurano privilegiando il seno che, oltre ad essere molto piu' in vista, non teme un sur plus calorico.

Peccato che quando arriva il momento di "alleggerirsi" dagli abiti queste donne abbiano dei notevoli problemi a mascherare gli inestetici rotolini di adipe superflui.

Non e' comunque il mio caso.

Sono dunque sincera? :-)

Mr Mandelbrot ha detto...

Sono dunque sincera? :-)

La diagnosi dovrà seguire un esame accurato, signorina. Ricevo solo su appuntamento. :-)))

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics