martedì 9 ottobre 2007

20
comments
Risposta al Sultano


Uso questo mezzo per rispondere alla VOSTRA lettera in quanto, come sapete, da qualche tempo evito di comunicare tramite email o messenger.

Non ho intenzione di polemizzzare su alcuna parte del Vostro chilometrico scritto. Conosco le Vostre opinioni come Voi conoscete le mie. Su questo punto ormai siamo entrambi certi. Anche se usare "entrambi certi" al posto di "entrambe certe", come tutte le volte in cui mi trovo a dover scrivere al maschile perche' interloquisco con un uomo e non posso scrivere al femminile come quando invece interloquisco con una donna, provo un minimo fastidio. Ma la lingua italiana ha le sue regole, ahime'.

Di tutta la Vostra logorroica missiva vorrei solo riportare cio' che per me, al di la' di tutti i concetti espressi e che piu' volte mi sono dovuta sorbire (come Voi i miei del resto), rappresenta il succo di tutto e cioe':

"Quindi continuate pura a fare l'antimaschile come vi pare. Qui serve essere machiavellicamente realisti. Se vi interessa un'alleanza mandatemi i vostri ambasciatori"

Ebbene, io non ho bisogno di inviare ambasciatori, inoltre parlare di "alleanze" in contesto come questo, cioe' in un blog in cui non esiste alcuna guerra se non quella fra me e me stessa, non ha senso. Per cui, piu' che un'alleanza accetterei volentieri un Vostro ritorno come interlocutore.

So che siete una persona educata e corretta (anche se dotata di scarsa sintesi) e per questo motivo non temo flames o insulti gratuiti. So che possedete la necessaria onesta' intellettuale per riconoscere agli avversari dialettici, se non la ragione, almeno un'altrettanta onesta' intellettuale, laddove essa e' presente. Per cui non vedo motivi di disaccordo ed un Vostro ritorno nel mio blog, per quanto sia convinta che molte volte non condividerete le mie tesi come io molte volte non condividero' le Vostre, sara' senz'altro gradito.

Almeno fino a che reggera' la memoria che ho disponibile sul server che mi ospita.

20 commenti :

Mr Mandelbrot ha detto...

Ho letto il testo del sultano. Quasi tutto. Mi ricorda come ero a 20 anni. Penso che lo leggerò: è un esercizio (di pazienza) che credo mi sarà utile. Avere 20 anni.

A-Woman A-Man ha detto...

Solo tu conosci perché sei antimaschile e solo tu puoi decidere se ciò ti possa giovare o meno.

Percepisco quello che gli americani definiscono negative target fixation.
Nel momento in cui i portatori di pisello non ti interessano, ignorali, semplicemente ignorali.
E invece la zuffa con essi ti piace assai.
Sostanzialmente, nei fatti, non riesci ad ignorarli.
Li odi e quindi li ami.
:)

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Sostanzialmente, nei fatti, non riesci ad ignorarli.
Li odi e quindi li ami.


Quindi non sarei una lesbofemminista come alcuni mi accusano di essere? :-)

Interessante! :-)

PS: difficile ignorare di chi fa di tutto per non essere ignorato, sai?

Mr Mandelbrot ha detto...

Chiara e Sultano si somigliano molto, due intelligenze notevoli in divenire. Butto giù le due prime impressioni raccolte da poche erratiche letture. L'uno ha un'identità più chiara dura, un diamante appena sbozzato, l'altra ha una identità morbida e oscura, risultato di urti e pressioni. Pare che Chiara sia oscura anche a se stessa. Il Sultano per contro pare nuovo alla vita e antico in se stesso, il mondo gli è irrilevante rispetto alla sua rappresentazione (visto che cita spesso il filosofo di Danzica)... non so, potrei sbagliarmi, ma credo che entrambi siano abbastanza intelligenti da uscire fra non molto dalle trappole cerebrali in cui paiono bloccati.

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

non so, potrei sbagliarmi, ma credo che entrambi siano abbastanza intelligenti da uscire fra non molto dalle trappole cerebrali in cui paiono bloccati.

Grazie della sua diagnosi, dottore.
Mi mancava un altro che tenesse alla mia "salute cerebrale" :-)
Sa, in tutti questi anni nessuno mai ha azzardato queste ipotesi. Lei e' "innovativo" :-)

PS e seriamente: a volte resto "basita" di come le persone che mi leggono impostino tutto sulla mia "personalita'" e non tanto su cio' che scrivo. Come se avessero la "missione" di rivelarmi il modo migliore per "vivere" insegnandomi uno stile di vita che loro ritengono veramente salubre: il loro :-)
In passato c'era chi, per dirmi che avrei fatto meglio ad uscire dal virtuale e pensare piu' al reale, stava tutto il giorno (e la notte) al PC prendendo nota degli orari in cui scrivevo i post :-)
Poi tutto questo e' fortunatamente cessato (dato che costoro si sono resi conto che i veri "prigionieri" del web erano loro) e adesso arrivano i "filosofi" del "buon vivere cerebrale"...

Interessante :-)

Mr Mandelbrot ha detto...

"Grazie della sua diagnosi, dottore."
Prego, ma non si tratta di diagnosi: ho semplicemente svolto la funzione di "specchio", che è quella quella che hai assegnato ai tuoi visitatori, pensando di farti cosa gradita.
Non offro mai consigli a chi non me li chiede e non è disponibile a pagare un prezzo, men che meno a una entità che è per me solo virtuale :)

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

ho semplicemente svolto la funzione di "specchio", che è quella quella che hai assegnato ai tuoi visitatori, pensando di farti cosa gradita.

Cio' e' encomiabile ma forse non ti sei reso conto che io vivo gia' al di la' dello specchio.

D'altronde sei nuovo e questo non lo potevi sapere.

Vedi, esistono certi luoghi comuni che costringono le persone nell'eterno dubbio, quasi che la vita sia qualcosa di "magico" e unico per ciascun essere vivente in cui niente e' determinato, niente e' stabilito.

Bella filosofia. Poetica... in qualche modo rassicurante, poiche' mette tutti, allo stesso modo, di fronte alle medesime scelte facendo pensare che poi, in fondo, sono loro ad agire con il "libero arbitrio" e che quindi possono "esclusivizzare" le proprie decisioni avendo l'illusione di diversificarsi dalla massa.

Ma e' proprio cosi'?

So che tutto questo discorso non c'entra una BF, ma io son biologa ed ogni tanto mi lascio condizionare anche dalle "certezze".

Mr Mandelbrot ha detto...

"Cio' e' encomiabile ma forse non ti sei reso conto che io vivo gia' al di la' dello specchio."

Questo lo davo per scontato nel mio ragionamento, altrimenti i miei asserti non avrebbero avuto la modalità dubitativa :-)

"Vedi, esistono certi luoghi comuni che costringono le persone nell'eterno dubbio, quasi che la vita sia qualcosa di "magico" e unico per ciascun essere vivente in cui niente e' determinato, niente e' stabilito."

Questo è descrive abbastanza bene il mio punto di vista nei confronti della vita... il luogo comune per eccellenza.
Ti dirò di più.
Ho avuto anche io le mie "trappole cerebrali" (e non è una malattia, anzi spesso in queste trappole si vive benissimo, come ragni nella tana) in cui mi ero messo più o meno consapevolmente. In altre mi intrappolerò in futuro, già lo so. Fino ad oggi ne sono sempre uscito un po' diverso, a volte migliore a volte peggiore, domani non so. Per quanto riguarda la mia "riflessione" su di te, mi sono limitato col dire che, secondo il mio modesto parere, uscirai presto dall'impasse che ti fa dire certe cose.

PS. questo non significa che domani chiuderai il blog, che ti farai suora, ti sposerai col sultano, che ti dedicherai al lesbismo o al genocidio... che minchia ne so cosa farai della tua vita? Se ti conoscessi forse potrei intuirlo, ma per me sei solo frutto della mia immaginazione :-)

grower ha detto...

ecco una sfida:
http://www.nu-weed.blogspot.com

leggi e poi dimmi se sono uomo o donna.

illustre1966 ha detto...

Dov'è la faccina che dorme con la papalina in testa?????

;-)

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

grower ha detto...
ecco una sfida:
http://www.nu-weed.blogspot.com

leggi e poi dimmi se sono uomo o donna.


Sinceramente non mi interessa saperlo come non mi interessano le sfide. Comunque il tuo termine "sfida" mi induce a credere che questo commento lo abbia scritto un uomo. :-)

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

... che domani chiuderai il blog, che ti farai suora, ti sposerai col sultano, che ti dedicherai al lesbismo o al genocidio...

Azzz... mi hai scritto il "programma elettorale"?

grower ha detto...

forse la conoscenza della persona senza (pre)giudizio alcuno sull'altrui sesso può farti essere/apparire meno "qualunquista" sui comportamenti umani, degli uomini e delle donne.
era una provocazione ed in genere sono le donne a farlo, anche se usano parole da uomo... così come sono gli uomini a sfidare, a viso aperto, il loro nemico...
ma perchè dovresti esserlo?
peccato tu non abbia considerato altre possibilità.

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

@ grower: Ti giuro che non comprendo. Sei qui da 2 nanosecondi e pretendi che io voglia "conoscerti" o "giudicarti senza pregiudizio".

Ritieni forse di avere qualche dote speciale per la quale dovrei attivarmi in tal senso? Oppure (che so) pensi di essere un esemplare tale da fornirmi le basi per un giudizio non "qualunquista"?

Vedi, adesso ripeto un concetto che ho piu' volte espresso in passato anche ad altri personaggi (piu' o meno equilibrati) che si sono succeduti nei commenti solo per "analizzarmi" e stabilire su di me delle loro verita' (se vuoi posso anche affrontare il discorso riguardante le loro "motivazioni psicologiche" ma deborderei OT):

"Questo Blog e' il mio diario. Cio' che io scrivo lo scrivo per me stessa e per riflettere meglio su determinate cose che sono accadute... oppure che non sono accadute durante la mia vita... oppure che ho semplicemente sognato. Tutto il contorno che viene fatto in relazione alla mia "psicologia" da parte di chi non mi conosce mi interessa meno di zero. Se a qualcuno va di leggermi e' liberissimo di farlo, come e' liberissimo di esprimere giudizi su di me e sul mio (opinabile) qualunquismo, ma sicuramente non riuscira' a "provocarmi" niente se non una mortale noia. Non per niente sono un frigorifero ungherese."

Sulle parole da uomini usate dalle donne e viceversa avevo in mente un post. E' certo che ultimamente c'e' una gran voglia di fingersi cio' che non si e' e questo e' sintomo di una crescente insoddisfazione per la propria realta'.

Mr Mandelbrot ha detto...

Chiara: "Azzz... mi hai scritto il programma elettorale?"

:-) no, ho fatto solo delle predizioni. In queste cose son bravo come Nostradamus: egli, come è noto, in una delle sue più celebri centurie affermò "La Francia avrà in futuro un grande uomo di piccola statura". Tale frase potrebbe riferirsi a Napoleone oppure a Marcel Lumet, un nano del '700 che organizzò un complotto per spalmare Voltaire di marmellata di albicocche. Quindi se hai bisogno di altre predizioni non hai che da chiedere.

Mr Mandelbrot ha detto...

grower: complimenti, sei riuscito ad attirare l'attenzione e a provocare una blog reaction senza aver detto niente :-)

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

senza aver detto niente

Invece, secondo me, in quelle poche parole ha detto piu' di quanto si possa credere.

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Quindi se hai bisogno di altre predizioni non hai che da chiedere

Numeri della lotteria si puo? :-))

Mr Mandelbrot ha detto...

Chiara: "Numeri della lotteria si puo? :-))"

Il mio numero di telefono :-P

Mr Mandelbrot ha detto...

Chiara: "in quelle poche parole ha detto piu' di quanto si possa credere"

Bho, può darsi, a me sembrava solo un tentativo di attrarre l'attenzione sul suo nuovo e verdeggiante blog.

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics