lunedì 29 ottobre 2007

2
comments
Qualcosa sta cambiando


Riporto qui di seguito un messaggio ricevuto da un lettore. Avrei potuto ricamarci su un post piu' elaborato, parlare di utopie e di progetti. In realta' il suo scritto e' cosi' esplicativo che non necessita di alcuna aggiunta.

Sono rimasto favorevolmente impressionato da quanto è accaduto (STA accadendo) in Argentina, non tanto per la vittoria (forse scontata) alle Presidenziali di Cristina Kirchner (personalmente preferivo Elisa Carriò ma questo è un dettaglio insignificante ;-)), quanto per il fatto che i due candidati principali alla Presidenza di quel Paese fossero proprio due donne.

Ecco un segnale FORTE: la reale esigenza e volontà di cambiare espressa da quella popolazione, peraltro così vicina a quella italiana per diversi fattori sociali e culturali.

Probabilmente si è ancora lontani dallo scenario che hai spesso descritto (verosimilmente il nuovo CdA sarà comunque formato anche da uomini...), ma voglio realmente sperare che questo tipo di guida per un Paese possa essere significativo e di esempio anche in altri ambiti e contesti.

Mi piacerebbe leggere qualcosa sul tuo diario, ma mi rendo ben conto del rischio di una "deriva" politica o strumentale....per cui mi limiterò qui in queste poche righe ad esprimere questa opinione ;-)


Il tuo desiderio e' stato, credo, esaudito. Da parte mia posso dire che resto sempre favorevolmente sorpresa quando delle parole sincere di tal portata provengono da un appartenente al genere maschile. Grazie.

2 commenti :

sissy ha detto...

il giorno che le donne non metteranno più i tacchi a spillo saranno gli uomini a farlo.

ho fatto un po' fatica a camminare sui 12..

davide ha detto...

Cara Chiara,

condivido quanto ha detto il nostro amico sul caso argentino. Pure io avrei preferito che venisse eletta presidente Elisa Carriò. Non solo per motivi legati alle sue scelte politiche, ma anche perchè la Kirchner è stata eletta perchè ha sfruttato la sua posizione di moglie del presidente in carica: questo non mi piace molto perchè mi ricorda le vicende delle mogli di Peron.

Tanti saluti dal tuo Davide

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics