mercoledì 6 giugno 2007

8
comments
La scatola delle emozioni.


Diversamente da cio’ che alcuni immaginano non sono una scrittrice. Non posseggo ne’ le basi grammaticali ne’ quelle sintattiche, e non mi sogno certo di spacciarmi per cio’ che non sono.
Certo sono sempre stata abbastanza dotata in quanto a facilita’ di linguaggio e di sintesi, ma questo non e’ sufficiente. Ci vuole ben altro.

I miei scritti sono solo fotografie. Sono cartoline mai spedite che giacciono in una scatola polverosa ritrovata nella soffitta della mia mente.
Ogni tanto prendo quella scatola, la apro e tiro fuori qualche oggetto, adagiandolo davanti a me.

Vorrei mostrarvi tutto il contenuto di quella scatola, ma non sempre i pensieri fluiscono in modo non confuso. A volte ho difficolta’ ad organizzarli.

Non e’ semplice scrivere e non essere coinvolta dalle emozioni, ed anche se in passato l’ho fatto poi, dopo, ho sempre provato una strana sensazione… come se, regalando quelle “emozioni” al vento del web, avessi gettato via qualcosa di molto intimo e prezioso.

E’ forse questo il motivo per il quale ho lasciato alcuni miei racconti a meta’?

Sono strana, lunatica, cangiante. Oggi sono cosi’ ma domani… chissa'.
Dipende anche dal tempo sapete? E’ insopportabile questo mio carattere cosi’ mutevole poiche’ spiazza l’interlocutore e non gli da’ modo di adattarsi. Ma c’e’ anche chi lo ama profondamente, perche’ con me (dicono) e’ difficile annoiarsi.

Sono certa che prima o poi tirero’ fuori le conclusioni dei racconti lasciati incompiuti e vi narrero’ anche la mia (esilarante) esperienza psicanalitica, pero’ adesso ho bisogno di riporre nuovamente quella scatola in soffitta. Almeno per qualche giorno.

8 commenti :

JohnLambs ha detto...

Brutte bestie gli strizzacervelli. Ne ho incrociato solo uno e devo dire che è stato "divertente", a posteriori, mentre al momento gli avrei rotto il muso.
a.y.s. Bibi

davide ha detto...

Cara Chiara,

“Diversamente da ciò che alcuni immaginano non sono una scrittrice. Non posseggo le ne’ basi grammaticali ne’ quelle sintattiche, e non mi sogno certo di spacciarmi per ciò che non sono.”

Non che desideri contraddirti, ma ho fatto leggere i tuoi scritti a persone che, a differenza del sottoscritto, sono dei grandi esperti in materia e mi hanno garantito che la tua scrittura è perfetta sia per l’aspetto grammaticale, sia per quello sintattico. Del resto tutti quelli a cui ho fatto leggere i tuoi scritti hanno espresso ammirazione per quello che scrivi. Le mie colleghe (che leggono solo saltuariamente il tuo blog per via dei loro impegni di lavoro e di famiglia) mi hanno detto che trovano molto interessante quello che scrivi. Inoltre loro erano convinte che se tu facevi un lavoro così fatto bene era sicuramente perché c’era qualche sponsor che ti pagava: il fatto che tu abbia rallentato ultimamente (da quando sei entrata in SL) il numero dei tuoi articoli, dimostra che questo non era vero.

Non so perché dici di non essere una scrittrice, però faccio notare che anche Virgilio alla fine voleva far sparire l’Eneide che aveva scritto.

Da quando, alcuni mesi fa, ho trovato il tuo blog ho cominciato ad interessarmi a questo fenomeno e adesso leggo regolarmente quasi venti blog del tuo tipo, in maggioranza gestiti da donne.

Ti garantisco che il tuo è il migliore sia per quantità di articoli pubblicati, sia, soprattutto, per la qualità degli stessi. Anche altri blog pubblicano tanti articoli, ma quello che distingue il tuo blog è che tu ad ogni articolo sai dare un’impronta speciale: anche chi critica le tue idee non può non riconoscere l’originalità di quello che scrivi.

Ti capisco quando dici che per qualche giorno “vuoi riporre nuovamente quella scatola in soffitta”, perché ho notato che tutti gli altri blog che seguo si prendono sempre delle pause di riflessione e mi ha sempre stupito il fatto che tu non le facessi.

Sono sicuro che chi ha la fortuna di stare vicino ad una persona speciale come te è impossibile che possa sapere cosa significa la parola annoiarsi.

Tempo fa hai detto che gestisci questo blog perché hai un progetto; poiché io non sono certo il tuo lettore più sveglio non ho ancora capito di preciso quale sia il tuo progetto e ti confesso che non vedo l’ora di saperlo.

Tanti saluti dal tuo Davide

°°sono qualcuno°° ha detto...

c'è un'anima qui.PUNTO.!

e credo di non dover aggiungere altro.

anch'io in pausa dal web, perchè la vita reale mi sta trattenendo...e scombussolando...
infatti passo solo da te,perchè mi va.

è bella la metafora della scatola mentale in soffitta... ed è davvero difficile buttar giù i propri pensieri in modo comprensibile... io butto giù,ma spesso son chiari solo a me stessa... dovrei metterci troppe note per dar chiarezza,e neanche mi va...

e quindi,come stai?
io ora vado alla ricerca di 'merenda'...

ti abbraccio Donna!!

PS:l'altra sera mi son letta gli ultimi post che mi ero persa... non ho commentato perchè avevo troppe cose da dire. e dato il mio non voler "razionalizzare" ho lasciato stare...

PPS:sicura che la tua lunaticità dipenda solo da te..? non è cambi in base alle cose che ti succedono?

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Ciao Sono Qualcuno. Peccato per la tua rinuncia ad apportare contributi.

Che fine ha fatto il tuo blog?

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Tempo fa hai detto che gestisci questo blog perché hai un progetto; poiché io non sono certo il tuo lettore più sveglio non ho ancora capito di preciso quale sia il tuo progetto e ti confesso che non vedo l’ora di saperlo.


Quando avro' voglia di parlarne ne parlero' :-)

Come finora ho fatto per tutte le cose.

Per quanto riguarda il tuo "essere poco sveglio" vorrei confessarti che non la beve nessuno.
C'e' chi millanta doti che non ha e c'e' chi "millanta" sminuendosi.
Se tu ti ponessi su un piano di maggiore sincerita' (anche nei confronti del modo in cui ti valuti) sarebbe decisamente meglio.
Alcune volte le persone hanno l'impressione di essere prese in giro e questa non e' una sensazione piacevole :-)

davide ha detto...

Cara Chiara,

"Per quanto riguarda il tuo "essere poco sveglio" vorrei confessarti che non la beve nessuno.
C'e' chi millanta doti che non ha e c'e' chi "millanta" sminuendosi.
Se tu ti ponessi su un piano di maggiore sincerita' (anche nei confronti del modo in cui ti valuti) sarebbe decisamente meglio.
Alcune volte le persone hanno l'impressione di essere prese in giro e questa non e' una sensazione piacevole :-)"

Ti ringrazio per quello che hai scritto. Ti assicuro che non ho mai voluto prendere in giro nessuno, anche se ogni tanto scrivo qualche idiozia.

Certo che se mi confronto con tanti che scrivono sul tuo blog mi sento un po' a disagio, perchè è vero che scrivo tante banalità.

In realtà io credo di avere un'intelligenza normale o "media" che dir si voglia (non sono uno scienziato, ma neppure uno sciocco).

In fondo ho un ottimo lavoro ben retribuito che tanti mi invidiano e per il resto non mi manca proprio niente.

Come sai sono molto curioso di conoscere il tuo progetto; quindi aspetto pazientemente che tu ne parli: quando vorrai (se lo vorrai) parlarne.

Tanti saluti dal tuo Davide

°°sono qualcuno°° ha detto...

(ri)esiste il mio blog da ora... non l'avevo più pubblico,perciò non potevi visualizzarlo...
ora puoi ;-)

Hugs...e vado via...

PS: ho la vaga sensazione di aver intuito il tuo progetto...e credo,con tutto il rispetto parlando, che non coincida (quello che credo io) con quello NON capito da Davide...

davide ha detto...

Cara Sono qualcuno,

"ho la vaga sensazione di aver intuito il tuo progetto...e credo,con tutto il rispetto parlando, che non coincida (quello che credo io) con quello NON capito da Davide..."

Ti ringrazio per quello che hai scritto, però io non ho davvero capito il progetto di Chiara.

Comunque io aspetto con calma che Chiara ci sveli il suo segreto: intanto mi godo i suoi scritti.

Tanti saluti Davide

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics