sabato 16 giugno 2007

15
comments
Commenti educati, please


Vorrei pregare i commentatori dei post di evitare di creare flames nel mio Blog.

Come ho detto questo e' un mio diario ed i commenti sono come fossero un "guest book". Ognuno puo' commentare il post ed anche commentare i commenti altrui, ma non e' consentito usare parole che possano essere interpretate come insultanti da chi e' oggetto del commento.

Per esempio se io scrivo che "non ci sono piu' le mezze stagioni" scrivo un luogo comune... se scrivo che "bisogna essere buoni" scrivo una banalita'... se scrivo che il colore del cielo terso e' azzurro scrivo un'ovvieta'.

In nessun caso luoghi comuni, banalita' ed ovvieta' sono insultanti. Possiamo considerare stupidi certi concetti ma se li commentiamo dicendo semplicemente che "sono stupidi" non facciamo altro che ripetere cio' che stiamo criticando e cioe' "banalizziamo in modo ovvio", ma con una sottile differenza: diamo dello stupido (o della stupida) a chi ci ha preceduti e cio' e' insultante.

Questo genera flames, ed io nel mio diario, non ne voglio :-)

15 commenti :

Baudelaire999 ha detto...

ho visto che il mio commento è stato cancellato.

per una volta che scrivo solo 2 righe perchè ero molto di fretta non mi sembra giusto cancellare ciò che ho scritto.

più tardi avrei commentato meglio le mie affermazioni che sono venute spontanee di fronte alla lettura di certe affermazioni che ritengo banali perchè generalizzano senza spiegare e alludono in modo volgare.

perchè solo una persona che ragiona sempre allo stesso modo può pensare che quel post non sia stato commentato perchè il maschietto di turno si è sentito coinvolto personalmente.

io penso invece che qui dentro ci siano maschietti che amano molto di più i racconti di CDN che sono staordinari che non la chat in cui un idiota esprime il meglio di se stesso.

il blog è tuo e giustamente puoi fare ciò che vuoi però questo è il mio parere.

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Carissimo, ho spiegato i motivi della mia decisione di non far passare un commento anche se solo di 2 righe.

Giusto appunto molto piu' utile questa tua ulteriore precisazione che meglio evidenzia il tuo punto di vista ma, se posso essere sincera, non sei il solo a volte che si lascia prendere la mano dall'esprimere giudizi sulle "banalita'" altrui.

Essere suscettibile alle banalita', e non sopportarle, e' una cosa che abbiamo in comune per cui posso che essere d'accordo con te ma...

Io non credo che "sonoqualcuno" abbia scritto delle banalita'... forse dal suo punto di vista (ed essendo donna) ha riscontrato in quella chat un comportamento tipico maschile ed e' per questo che GENERALIZZANDO ha fatto quelle affermazioni.

Se io dico che il genere "maschile" e' piu' orientato alla BRUTALIZZAZIONE del prossimo che non il genere femminile affermo una cosa in cui credo e di cio' potrei portarne infiniti esempi...

GENERALIZZO, cio' non di meno la mia affermazione non puo' permettersi di fare dei DISTINGUO indicando nel sig "TAL DEI TALI" un'eccezione perche' dovrei fare un elenco di eccezioni che per altro sarebbe RISIBILE in confronto invece al NOCCIOLO del problema da me sollevato, e cioe' che il maschio ha dentro di se' l'istinto a BRUTALIZZARE.

Adesso dovrei fare dei DISTINGUO indicanto te ed altre persone perche' avulse da questo genere di problematica, pero' cio' non servirebbe a discutere del problema ma solo a salvaguardare la rispettabilita' egoistica di ciascuno.

La chat da me riportata manifesta una consuetudine della quale i maschietti non sono abituati perche' ne sono quasi sempre inconsapevoli ATTORI.

Baudelaire999 ha detto...

c'è una differenza sostanziale notevole però.

tu ti puoi permettere certe affermazioni perchè qui dentro e da anni hai ampiamente documentato le tue argomentazioni, che io in larga parte condivido.

ma un utente che scrive un post al mese e che se ne entra generalizzando in quel modo mi sembra fuori luogo.

anche perchè chi scrive in questo blog ha spesso mostrato di ragionare in modo molto diverso.

io quell'affermazione da saputella della vita altrui la trovo volgare e inopportuna.

è il pulpito che è diverso.

gullich ha detto...

quando ho letto il titolo del post pensavo fosse riferito al sottoscritto :)

excusatio non petita, accusatio manifesta....

del resto ho spesso - di recente- sottolineato le banalità altrui, anche se non era un insulto all'autore anche perchè scrivere banalità non sempre significa essere banali nè necessariamente idioti, a volte è semplicmente uno strumento per perseguire fini diversi.

perlatro la banalità è una melassa che tutto avvolge ed opacizza e, aldilà dei fini che persegue chi le scrive, tende a smorzare, affossare, deprimere qualsiasi dialogo... oppure ad accendere flame.. se gli altri partecipanti sono reattivi.

mi è ben chiaro che non vuoi flame qui dentro e dunque negli ultimi tempi mi son segato tutte e dieci le ditine, perchè banalità ne vedo scorrere a iosa; l'utilità di commenti dove si fa la chiosa a quello che tu dici in maniera scendilettesca e si esprime esattamente lo stesso concetto in maniera più bambinesca francamente mi sfugge ed ha l'unico effetto di anestetizzarmi i neuroni già stanchi in questo periodo e di massacrarmi altri componenti che pure finiscono in ...oni.

condivido la libertà di espressione, mi pare tuttavia che questo post costituisca una sorta di viatico e di liberalizzazione della banalità :)

speriamo bene.

buona vacanza :)

gul

ps.l'autove delle banalità, che sicuvamente si viconoscevà in tale scvitto, si astenga da baci, abbvacci e dichiavazioni d'amove, gvazie...

davide ha detto...

Cara Chiara,

non credo che dire a qualcuno che dice cose banali sia un insulto.

Per il vocabolario banale significa: "Detto di ciò che è convenzionale, comune, privo di originalità". In realtà gli insulti sono una cosa diversa; di fatto, anche se non ce ne accorgiamo, siamo tutti un po' banali, perchè essere originali è molto difficile.

"io quell'affermazione da saputella della vita altrui la trovo volgare e inopportuna.".

Sono molto stupito da questa affermazione dell'amico Baudelaire999, perchè ho letto più volte quanto detto da Sonoqualcuno e non ho trovato niente di inopportuno e tanto meno di volgare.

Anzi se mi sono astenuto dal commentare l'articolo in questione è stato, anche un pochino, perchè mi sono identificato con quel cliente.

Comunque, a parte gli insulti che sono sempre da evitare, trovo che la discussione in un blog è interessante se chi scrive ci mette un po' di pepe e anche, entro certi limiti, un po' di cattiveria.

Ho letto certi blog, gestiti da organizzazioni cattoliche, tutti improntati al buonismo e li ho trovati molto noiosi.

Tanti saluti dal tuo Davide

davide ha detto...

Caro amico Gullich,

"del resto ho spesso - di recente- sottolineato le banalità altrui, anche se non era un insulto all'autore anche perchè scrivere banalità non sempre significa essere banali nè necessariamente idioti, a volte è semplicmente uno strumento per perseguire fini diversi."

Ti ringrazio per quello che hai scritto, perchè sono sempre più covinto che mi vuoi un po' di bene.

Non so se la frase "perseguire fini diversi" fosse diretta a me o fosse rivolta a tutti quelli che scrivono cose banali.

Se per caso fosse diretta a me, mi piacerebbe sapere (come sai non sono molto sveglio e non so di preciso quali fini persegue chi scrive commenti su di un blog) che fini "diversi" sto cercando di perseguire.

Ringraziandoti anticipatamente per la tua risposta e certo della tua comprensione, ti invio affettuosi saluti.

Davide

Kamavirya ha detto...

La banalità del bene - Enrico Deaglio - Feltrinelli Editore

Budapest, inverno del 1944. Sono i mesi in cui Adolf Eichmann e i nazisti ungheresi deportano e sterminano centinaia di migliaia di ebrei. Un commerciante padovano quarantenne di origine comasca, Giorgio Perlasca, si ritrova nel consolato spagnolo, riuscirà a salvare dalla morte cinquemila ebrei di Budapest, producendo salvacondotti falsi e organizzando rifugi....

KAM

guggenheim ha detto...

quindi?

ops scusate la banalità

prosit

Gugge

°°sono qualcuno°° ha detto...

Non sapevo avessi scatenato tutto ciò...!!

E allora:

-Chiedo scusa a chi si sente Offeso.Non era nelle mie intenzioni,Lungi da me.

-Perchè ci si sente 'minacciati' in prima persona poi?

-Ciò che ho scritto non è riferito a qualcuno in particolare,nè alle persone che commentano qui.DAVVERO! e il mio non è 'paraculismo'[fin dall'inizio ho espresso la mia ammirazione per i post di Klara e per coloro che commentano,per lo spessore delle idee,anche se discordi.Proprio perchè in grado di saperle argomentare].

-Sarò stata frettolosa e poco chiara in quel che ho scritto,tant'è vero che l'ho messo come P.S.(perchè poteva anche solo essere una 'tranquilla battuta')e non ho scritto nel post interessato...Ho appunto Generalizzato,ma Assicuro che di Eccezioni ne conosco.Però,conosco anche quel tipo di conversazioni!...[e concordo con quanto commentato qui da Klara,specie nell'ultima parte dei Distinguo]
...E,forse, Baudelaire999 anche è stato frettoloso nel Dirmi [e non nel Darmi] che ragiono sempre allo stesso modo [in base a cosa poi?] e nel Darmi [e non nel Dirmi] 'saputella della vita altrui'...e mettiamoci anche quello 'stupida'(gentilmente cancellato dalla Proprietaria!) Io,sinceramente,non mi offendo.

-Credo che il numero minimo dei miei scritti qui ("un utente che scrive un post al mese") non sia pertinente al discorso!

-e la mia in quanto Battuta,forse anche provocatoria,era solo In risposta a Klara che si aspettava più commenti.Niente di più voleva essere!

-E poi,cosa ci sarà mai di volgare e di inopportuno in quel che ho scritto?


"io penso invece che qui dentro ci siano maschietti che amano molto di più i racconti di CDN che sono staordinari che non la chat in cui un idiota esprime il meglio di se stesso"

-Io penso che il riportare una 'conversazione' di chat era un modo per Descrivere 'QUEL' TIPO DI UOMO...da cui si poteva,allo stesso modo degli altri racconti,prendere spunto per parlarne... e Ora, Tu,lettore generico,sai dirmi perchè così non è stato!?...


Scusate il ritardo per queste specificazioni,ma anche quando son passata qui,ho solo letto il post.


°a presto Klaretta...

Kamavirya ha detto...

@guggenheim -> quindi?

Comprati il libro ehehehe ;-P

Ad maiora!

KAM

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Baud, Kam... non e' che adesso inizierete a pestarvi, vero? :-)
Meno male che almeno i commenti sono educati :-)

Allora cerchiamo di mettere un punto e a capo, almeno per quanto riguarda il post di "sonoqualcuno" e conseguenti critiche: non l'ho trovato privo di logica.
Forse un po' provocatorio ma non e' cio' che io stessa da anni sto facendo?
Ho ripetuto piu' volte che la "generalizzazione" e' spesso necessaria per iniziare un discorso su un certo comportamento. Il mio post inerente alla Chat voleva stimolare una discussione su un tipo di comportamento che per chi lo ascolta (o lo ha ascoltato un'infinita' di volte) esso rappresenta l'apoteosi della noia.

Le risposte della nostra "eroina" in chat, invece, denotano molta piu' fantasia rispetto allo standard.
Ovviamente nel dirlo ho un piccolo conflitto d'interessi, ma credo che in tutto cio' che concerne il virtuale, la fantasia occupi cio' che nel reale e' occupato dall'avvenenza fisica.

Baudelaire999 ha detto...

ma io non sto litigando. ho solo risposto alla domanda. ma non vado oltre preferisco che siano gli altri a rovinarsi le unghie in arrampicate su sabbia cotta.

Kamavirya ha detto...

Giurin-giuretta, Chiara: nessuna intenzione di polemizzare, nè tanto meno la volontà di uno scontro fisico!!! (sai che sono un nonviolento) :-D

Ho NECESSITA' di capire e non posso farlo se non attraverso richieste di spiegazioni che possono risultare anche fastidiose o leziose, ma ripeto, non c'è intenzione di critica o di giudizio. Tutto qui :-)

KAM

P.S.: un persona può anche esercitare il diritto di non rispondere ;-)

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Adesso mi sono proprio scocciata :-)

Lo dico con un emoticon sorridente e credo sia il caso di smettere con queste ASSURDE allusioni che sconfinano nel personale.

La colpa e' anche mia che' ho fatto passare tutti i commenti in un momento in cui ero troppo impegnata in altre cose.

La colpa e' anche mia che non ho dovutamente vigilato e mi sono affidata al buon senso altrui.

Mi prendo carico di tutte le colpe e confido in un'educata reazione da parte di chi si sente e si e' sentito chiamato in causa. Grazie :-)

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Da questo momento in poi accettero' commenti SOLO E SOLTANTO che siano attinenti ai miei post.

Non accettero' ulteriori derive forumistiche.

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics