martedì 15 maggio 2007

8
comments
The Virtual Escort



Eccomi ancora una volta a scrivere di Second Life, il gioco di realta’ virtuale che mi sta appassionando tanto da avermi fatta latitare per giorni.
Vorrei rassicurare tutti che sto bene e che mi sto divertendo come da tempo non accadeva.
La differenza fra SL ed i forum, che frequentavo fino a pochi mesi fa, e’ sostanzialmente una: nei forum si dicono sempre le stesse cose, si gira sempre intorno agli stessi argomenti, vi si vedono sempre gli stessi personaggi (piu’ o meno travestiti da multinick) che continuano a comportarsi come se fossero imprigionati in un “loop”... in definitiva: nei forum ci si annoia, in SL no.
Per questo motivo ho deciso di mutare le mie abitudini di frequentazione del web “trasferendomi” in quell’Universo in cui e’ possibile incontrare e conoscere una quantita’ incredibile di persone e di “schemi” mentali diversi.

Non sto a raccontare per filo e per segno ogni mia peripezia, anche perche’ conto prima o poi di scriverci un libro, ma un paio di cosette (forse tre) potrei anche dirle…
Innanzi tutto ho “incontrato” (virtualmente) alcuni che conoscevo tramite chat, e che poi hanno anche commentato in questo blog, e tale fatto ha permesso di farmi un’opinione un po’ piu’chiara di costoro. Li ho trovati (tutti) estremamente piacevoli, e la dimensione di SL (a differenza di quella della chat) mi ha dato modo di apprezzarli ancor di piu’. Li ringrazio per avermi accompagnata in questa mia nuova “avventura”.

Seconda cosa che volevo dire e’ che sono strabiliata dai progressi fatti in soli 11 giorni di frequentazione di quel mondo.
Ricordate quella prima “snapshot” scattata appena arrivata in SL? Quella seduta con alle spalle le mura di un castello? Ecco… sono certa che adesso non mi riconoscereste piu’ da quanto sono cambiata (nonostante i tratti somatici di base siano rimasti piu’ o meno gli stessi).
Soprattutto ho fatto progressi tali che quando incontro chi e’ “dentro” da molto tempo non crede che io sia li’ da soli 11 giorni tanto “sembro” a mio agio.

So che tutto cio’ puo’ apparire pazzesco a chi non ha provato a navigare in SL, ma vi assicuro che addirittura li’ dentro c’e’ chi realmente vive, specula e guadagna soldi… tanti!
Non so come questo potra’ impattare, un domani, con vari i sistemi fiscali esistenti nel mondo, ma credo che ancora, a livello governativo, nessuno si stia rendendo conto della “rivoluzione” che e’stata avviata con internet e tutte le varie possibilita’ che esso offre nella creazione di "realta' virtuali alternative integrate con il mondo reale".

Un’ultima curiosita’ che sicuramente fara’ sorridere: adesso (in SL) sono addirittura figura di riferimento di un gruppo di ragazze che lavorano come ballerine accompagnatrici in un club, tanto da ricordare quel personaggio dei miei racconti chiamato Vlada…
Dirigo ed insegno le basi della professione (ovviamente rapportate a quello che e’ l’ambiente di Second Life) alle nuove ragazze che intendono affrontare l’avventura in quel mondo.
Ecco qui di seguito alcuni passaggi della relazione da me fatta all’ultimo “briefing” tenuto con le altre escort del gruppo.


Premessa:

La prima cosa che dobbiamo considerare e’ l’atteggiamento che in SL viene tenuto nei confronti della prostituzione.
Normalmente nella vita reale gli uomini utilizzano tale servizio, usufruendo quindi di un modo facile per avere sesso open-mind, per le seguenti principali ragioni:

1) Non sono tanto affascinanti o di bell’aspetto (oppure sono timidi) da avere la possibilita’ di incontrare donne che rappresentino il loro sogno estetico, cosi’ da dovere surrogare tali deficienze con il denaro.
2) Sono sempre impegnati (nel lavoro o in altre attivita) da non avere il tempo per “corteggiare” una donna seguendo i metodi classici.
3) Si trovano in particolari situazioni sentimentali private che non li soddisfano.
4) Sono abbastanza benestanti da potersi permettere di pagare le donne che a loro piacciono.

Le donne, nella vita reale, hanno meno problemi nel trovare partner sessuali e normalmente non pagano per il sesso.

Nel caso in cui si prostituiscano lo fanno per i seguenti principali motivi:

1) Sono abbastanza open-mind da non avere problemi nel fare sesso con degli sconosciuti.
2) Sono convinte che tale stile di vita rappresenti una “dottrina” di liberta’.
3) Sono persuase che e’ un modo veloce per fare soldi.

In SL le suddette cose non cambiano.
Anche se in SL e’ molto piu’ facile trovare partner che acconsentano ad avere rapporti sessuali rispetto alla vita reale, la situazione psicologica e gli obiettivi di fondo sono esattamente identici, cosi’ che’ le esperienze acquisite in RL assumono valore anche in SL.

RECLUTAMENTO:

Reclutare le “ragazze” in SL e’ particolarmente facile. Normalmente in questo mondo virtuale alternativo si nasce poveri ed a meno che non si voglia “investire” trasportandovi denaro tramite la carta di credito, la prostituzione e’ il modo piu’ veloce per assicurarsi le risorse necessarie par “migliorare” il proprio avatar.
Nel reclutamento e’ importante considerare una cosa: non tutto cio’ che si vede e’ cio che si ottiene. Voglio dire con questo che non ad ogni bella “ragazza” che gira per SL corrisponde in realta’ una vera donna.
Gli uomini sono un po’ fissati con il sesso. I loro desideri sono spesso orientati ad ottenere la possibilita’ di relazionare sessualmente con quante piu’ donne possibili. Il loro istinto e’ quello di “fecondare” il maggior numero di femmine, e cio’ non puo’ essere represso in alcun modo.
Le donne sono invece piu’ selettive. Tendono a scegliersi “il campione” fra tanti ed essere da lui fecondate. Normalmente disdegnano di relazionare con altri maschi che non abbiano quelle caratteristiche tali da essere “campioni” e che non siano quindi in grado di conquistarle con i metodi "classici”… A meno che non abbiano in ritorno qualcosa che sia appetibile.
Per questi motivi gli uomini (intesi come genere maschile) sono, nel sesso, piu’ easy-going (disponibili) delle donne, anche se sono gay o bisessuali, e non hanno alcun problema a relazionare sessualmente “free of charge” anche con chi non e’ lo stereotipo del “campione”.
Per gli uomini il sesso e’ piu’ importante di ogni altra cosa materiale (e questo e’ evidente dato che tendono a pagare per averlo) e per esso sono anche pronti, in SL, a diventare “donne”.

Per degli occhi attenti e’ pero’ semplice, in SL, riconoscere chi e’ un uomo sotto le mentite spoglie di una bella ragazza.
Osserviamo come si comportano quando “agganciano” qualcuno/a che potrebbe essere uno/a possibile partner sessuale: se sono troppo easy-going e non chiedono niente in cambio, sono probabilmente maschietti travestiti.
Quando si reclutano escorts che debbano lavorare in un club e’ sempre bene “testarle” in tal senso, perche’ certuni “messaggi subliminali” vengono captati dai clienti in SL forse ancor di piu’ che in RL (essendo questo universo basato esclusivamente sulle sensazioni non visive), e chi ha tale percezione puo’ avvertire qualcosa di “strano” e non piacevole in una sessione di mind-sex.
Quando si reclutano escort e’ sempre bene domandare loro il perche’ lo vogliono fare. Se rispondono che a loro piace indipendentemente dai soldi sono probabilmente maschietti travesiti da donne.


TRAINING:

Chi fa la escort in SL deve essere in grado ed avere una minima esperienza nel mind-sex. In piu’ (per le escort di alto livello) e’ importante conoscere bene quell’universo in ogni sua parte cosi’ da essere in grado di poter fare da “compagnon” di divertimento e di esplorazione per quei clienti che, oltre al sesso, cercano altre esperienze,
Anche se essere escort in SL significa avere piu’ “mind” e meno “body” rispetto a RL, entrambi gli aspetti devono essere considerati in questo “gioco”.

Body:

Una escort deve essere equipaggiata con le migliori parti anatomiche che puo’ permettersi. I capelli, la pelle, la forma fisica e tutte le parti genitali sono piu’ importanti dei vestiti (anche perche’ la maggior parte del tempo con il cliente viene trascorsa stando nuda).
Chi vuole progredire in questa professione deve essere persuasa che il suo ruolo e’ “dare piacere in cambio di soldi”.
La differenza che c’e’ fra una escort molto "expensive" ed una qualsiasi femmina appena arrivata in SL che si concede gratuitamente al primo arrivato, e’ che il cliente deve capire (e vedere) perche’ sta pagando.
Siccome questa professione si basa sugli aspetti sensuali e sessuali, i moduli “xcite” femminili (ndr – sono moduli che permettono all’avatar di animarsi e realizzare divertenti “giochetti”) sono fortemente suggeriti, anche perche’ i clienti che si possono permettere di pagare certi prezzi sono sicuramente (anch’essi) equipaggiati con moduli “xcite” maschili.

Mind:

Essere escort in SL significa essere “mind-fuckers” (ndr – il “mind-fucking” e’ il modo di far sesso virtuale in SL). Essere una cortigiana di alto livello significa quindi essere una grande “mind-fucker”.
Il saper parlare piu’ di una lingua (oltre all’inglese) e’ essenziale perche' non tutti i clienti in SL sono inglesi o americani. Ci sono anche moltissimi tedeschi, francesi, spagnoli e italiani.
La cultura e l’istruzione, insieme all’educazione, sono le cose piu’ importanti che un uomo apprezza in una relazione “di testa”, quindi le ragazze che vogliono affrontare questa avventura devono rendersi disponibili a implementare tali aspetti.

Tecnica di “mind-fucking”:

Evitare di dire sempre le stesse cose nelle sessioni sessuali. Espressioni come “ aaaaaaahhhhh, ooooooohhhhh, mmmmmhhhhhh,”, insieme a frasi del tipo "vengo! Sto venendo! Fottimi", ed altre sciocchezze simili sono piu’ che abusate dalle newbie (ndr- il o la “newbie” e’ un avatar appena nato ed inesperto) che la danno via gratis.
E’ preferibile usare frasi alternative che mettano in luce la capacita’ di saper coinvolgere mentalmente il cliente. Ogni devochka dovrebbe avere la sua propria tecnica non copiata da altre, cosi’ da personalizzare la propria mind-fucking-attitude ed essere esclusiva.
Comunicare al cliente SEMPRE il proprio livello di “eccitazione”. Egli deve sempre immaginarsi come la devochka sta usando le dita in RL (di solito le usa per digitare ma lui deve immaginarsi ben altro).
E’ molto importante che il cliente percepisca che la escort, in RL, sta provando piacere. Ogni uomo desidera soddisfare la donna, perche’ da cio’ trae eccitazione e soddisfazione sessuale. Sapere che la ragazza sta godendo ANCHE in RL servira’ a farlo eccitare di piu’... anche se poi in realta' starete tranquillamente guardando la TV.
Una devochka deve essere anche in grado di saper usare tutti quegli strumenti che vengono trovati in giro per SL, ed in particolare tutto cio’ che concerne le tecniche di BDSM, sia come “slave” che come “mistress”.
Se puo’ permettersi di poter acquistare il kit “genitals” (ndr – in SL e’ un kit che permette ad un/a avatar di essere “dettagliato/a” nelle sue parti genitali), e’ sempre meglio procurarsi quello in grado di poter fare “water-sports”… un sacco di persone in SL amano questo tipo di servizio durante una sessione sessuale... poverette!

Per comunicare, dato che scrivere non e’ esattamente come parlare in RL, e’ consigliabile usare delle sospensioni fra una parola e l’altra. Questo fara’ sembrare piu’ spontanee e reali certe frasi... come se ci fossero dei respiri in mezzo alle parole.
Per esempio, invece di scrivere “oh, sei cosi’ eccitante, toccami, sento che sto per venire” e’ meglio scrivere, utilizzando i punti di sospensione, in tal modo: “oh!… Sei cosi’… Eccitante!... dai… toccami… mmmm… sento che sto… per... venire!”

Coinvolgimento dei clienti:

Il miglior modo per “legare i clienti”, e cioe’ coinvolgerli in una relazione di piu’ lungo respiro, e’ quello di far loro sentire che si provano sentimenti. Gli uomini sono “sensibili” ai sentimenti forse piu’ delle donne. L’amicizia e, per coloro che sono matti da legare, l’amore sono i due principali sentimenti con i quali e’ possibile coinvolgere chi ha intenzione di buttarsi dentro la “tela del ragno”.
Se i clienti diventeranno fissi, si prodigheranno a fare regali aggiuntivi. Alcuni diventeranno addirittura “sponsor” (e cioe’ un misto fra amanti fissi e clienti).
Uno sponsor puo’ risolvere molti problemi ad una ragazza che intende esercitare il ruolo di escort in SL (ndr – come del resto in RL), in ogni caso si deve stare attente a non “giocare” esageratamente con i sentimenti, perche’ certe persone (soprattutto quelle che partecipano “troppo” alla situazione) potrebbero creare problemi diventando gelose e invadenti.
Consiglio comunque di essere sempre chiare e dire a tutti che tale lavoro e’ importante per voi perche’ vi permette di sopravvivere libere ed indipendenti nella realta’ virtuale di SL.

Le colleghe:

Le colleghe sono importanti. Rispettate le colleghe ed esse rispetteranno voi.
Prima di litigare provate a parlare ed a spiegarvi e solo se la situazione non si accomoda riportate il problema alla “head escort” (ndr – che poi sarei io :-) LOL) che si occupera’ di risolverla.
Comunque non si deve mai litigare:
a) per i clienti
b) per i rates

SL e’ un gioco e come tale va trattato (anche se il coinvolgimento puo essere piu’ o meno forte). Trasportare in SL tensioni e problemi similari a quelli della realta’ significa essere stupide. Una escort stupida non ha futuro, ne’ di qua ne’ di la’.

I Rates:

La cosa migliore per il gruppo e’ fissare un minimo oltre il quale non scendere MAI. Questo per evitare concorrenza che poi potrebbe generare tensioni.
Rates piu’ alti invece possono essere richiesti, poiche’ ciascuna si gestisce come meglio crede. Ricordate che una escort fa sesso in cambio di soldi e non per il proprio piacere ed i soldi sono la cosa piu’ importante. Per questo motivo chiedeteli sempre in anticipo perche’ una volta che “l’avete data” nessuno ve la restituisce se il cliente non paga.

8 commenti :

Baudelaire999 ha detto...

bentornata in RL!! un rientro alla grande...ahahahaaah

Nice&Nasty ha detto...

Chiaraaaaaa....
Ma sei troppo avanti in SL...
Se riesco, in questi giorni, ci do dentro un pochino. Sono un pivello rispetto a te!
:-((

davide ha detto...

Cara Chiara

È stato molto bello ritornare dal lavoro e trovare sul tuo blog questo articolo interessante.

Devo confessarti che ero un po’ preoccupato nel constatare, negli ultimi giorni, la diminuzione dei tuoi articoli; mi sono anche sentito un po’ in colpa, perché ho pensato di averti irritato con tutte le idiozie che ho detto recentemente: devi scusarmi ma dire stupidaggini fa parte della mia natura e faccio fatica a contenermi.

Ero certo che dalla tua SL avresti acquisito nuove idee utili anche per i lettori del tuo blog. Non avendo mai frequentato i forum (tranne qualche rara volta EF, che mi era sembrato una gabbia di matti) non so valutare la differenza con il SL.

La mia impressione è che SL, pur essendo un gioco, sia un esperienza molto interessante che aiuta a riflettere; per un momento ho pensato di venirti a cercare nei panni di “Paolino”, ma poi ho pensato che romperti le scatole sia sul blog che nella SL era troppo: anche la tua pazienza (nonostante sei una persona molto buona) ha un limite.

Ho trovato molto vere e interessanti le cose che hai detto sulle escort e sui clienti che le frequentano: è impressionante rilevare come la frequentazione della SL aiuta a capire meglio la vita reale (chi si preoccupa che puoi perdere i piaceri della vita reale frequentando la SL, deve mettersi il cuore in pace, perché tu sai quello che fai).

Per concludere credo che sarebbe molto bello se scrivessi un libro su questo argomento; non mi risulta che, almeno in lingua italiana, qualcuno abbia scritto dei libri su ciò: sarebbe molto importante se tu, con il tuo acuto spirito di osservazione, aprissi questa nuova via, che sicuramente avrà un grande seguito.

Tanti saluti dal tuo Davide

guggenheim ha detto...

Ha ragione mia nonna.

Ormai i soldi non valgono più nulla

Bello scritto, sinceramente dubitavo che esistessero persone disposte a pagare per l'effimero del virtuale. O forse non è effimero?

Prosit
Gugge

guggenheim ha detto...

http://216.239.59.104/search?q=cache:f5hDYAO_9kEJ:www.delfinsblog.it/2007/04/20/facciamo-luce-su-second-life-o-almeno-ci-proviamo/+opinioni+second+life&hl=it&ct=clnk&cd=3

guggenheim ha detto...

http://web20.excite.it/news/2844/Stupri_su_Second_Life_vanno_puniti_nella_realta

http://www.secondlifeitalia.com/community/viewtopic.php?p=17314&sid=1ec2c2ff5a8013bd86296209822a9a41

MoViDaLoCa.nET ha detto...

... tratto da "Il manuale della giovane devochka" ;-)

Escort Torino ha detto...

le escort compaiono ovunque. magari anche su Marte se ci fosse richiesta...

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics