domenica 29 aprile 2007

18
comments
Il livore


Ricevo questo messaggio e non so cosa pensare:

"Ringrazio l'iddio che esistano le donzelle pertanto mai avrò livore nei confronti di chi esercita codesto servizio pubblico. Sai il piacere di entrare in un locale e poter scegliere chi mettere a 90° per alesarle il retrobottega, per qualche stupido pezzo di carta?"

Non comprendo se il tizio che mi scrive cotanta saggezza sia sincero o no, e cioe' se realmente non provi del livore, ma ho dei dubbi in merito. Questo voler puntualizzare all'inizio che non prova livore fa da contrasto con i termini che usa dopo.

C'e' un accanimento nel termine "alesare il retrobottega" che denota (almeno questa e' la mia sensazione) una certa rabbia.

Poi alla fine giustifica il tutto con "in cambio di qualche stupido pezzo di carta".

Ecco mettendo in relazione questi tre concetti: livore, alesare il retrobottega e stupido pezzo di carta, cio' mi fa pensare a chi, a tutti i costi, vuol sentirsi comunque "superiore" ad una certa dipendenza che ha e che gli brucia dentro.

Ma non sono una psicologa, quindi potrei sbagliare il mio giudizio.

Comunque una cosa voglio dirla: ci sono dei livelli di prezzo tale che gli "stupidi pezzi di carta" assumono la dimensione di reali macigni...

Durante la mia avventura ho visto sudare piu' di uno spavaldo al quale e' stato "alesato" prima il portafogli e poi prosciugato il conto in banca.

18 commenti :

Sir Archibald ha detto...

... prosciugato il conto in banca?
Per delle scopate?
Ma dai ... :)
Noto che certi argomenti o certi modo di fare ti mandano veramente in orbita, lascia perdere.
Passato un buon week end?
Io si :)))

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Perche dovrei lasciar perdere? Mi spieghi il motivo?

Credi che dica cose assurde?

Ebbene ci sono puttanieri che finiscono il conto in banca andando a loft come se sniffassero coca...

E le loft, prese come vizio, costano piu' della coca... e del gioco.

Ma questo non era il mio caso, ne' quello delle mie colleghe devochke.

Non voglio pero' parlare di me, parlero' quindi di alcune mie amiche che ai loro sponsor (perche' questi, avevano perso la testa) hanno si' prosciugato il conto.

Ovviamente non si trattava di scopate "singole" ma di interi "cicli sentimentali"...

Mai capitato a te?

Sir Archibald ha detto...

Cicli sentimentali pagando?
Ma che dici?
:)
No, mai.
Anzi a dirla tutta raramente 2 volte con la stessa.

Quando ti dico di lasciar perdere non é mica perché dici delle cose assurde ma solo perché non vale la pena rispondere ad alcune affermazioni.
Serve solo a metterle in risalto.

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Cicli sentimentali pagando?
Ma che dici?


Dico quelle situazioni in cui LUI non puo' fare assolutamente a meno di lei e lei intanto si rimpingua il conto.

Poi ci sono gli eventi straordinari tipo lui che la compra a forfait... tipo "Se stai solo con me ti passo un mensile" e lei "ma sai quanto guadagno al mese?" e lui "Si' lo so ma non importa non posso pensarti a scopare con altri"... e cosi' via...

Conosci?

Per quanto riguarda invece il RISALTO questi son fatti miei, non credi?
Se voglio o no dar risalto ad un quadro che ho in casa mia saranno pure fatti miei.

Non e' che voglio essere scortese ma veramente non comprendo come ci sia ancora la NECESSITA' di darmi dei consigli.

Credi che io non sappia vivere e che non abbia ben chiare le cose che voglio? :-)

Sir Archibald ha detto...

Una volta per tutte :)

Io non credo niente su di te, assolutamente nulla se non il fatto che trovo interessanti e a volte divertenti le cose che scrivi e che accetti il dialogo senza censurare mai quello che dico.
Non cerco assolutamente di capire da quello che scrivi chi sei, come sei, come vivi e quant'altro.
Cosa vuoi lo sai solo tu e mi sembra che tutto vada bene.
Giusto? :)

Per tornare in tema ... NO, non conosco personalmente i forfaits mensili o la dipendenza da una ragazza piuttosto che da un'altra.
Ho appena detto che raramente rivedo per la seconda volta la stessa persona.

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Per tornare in tema ... NO, non conosco personalmente i forfaits mensili o la dipendenza da una ragazza piuttosto che da un'altra.
Ho appena detto che raramente rivedo per la seconda volta la stessa persona.


Ok prendo atto e ti segno nella lista degli uomini denim....

vediamo un po quanti siete... mmmh 1...2...3...4...

CAVOLO VIRTUALI SIETE 8759!!!

solo che nella realta' di uomini denim ne ho conosciuti si e no 5!

una bella discrepanza no?

Chissa' dov'eravate tutti!Ovviamente davanti al PC!:-))))

Tornando seriamente in tema: non credi che la tua esperienza di VITA sia un po' poco per applicarla alla quantita' di clienti che io e le mie colleghe possiamo aver avuto?

Se ti dico che gli uomini (sposati e non) si fanno spennare se c'e' una che ci sa fare FIDATI!

Sir Archibald ha detto...

E' la seconda volta che mi chiedi di fidarmi della tua "esperienza" sul genere maschile.
Mi fido ma non posso lasciarti impunemente generalizzare.
E tu di quello che dico ... ti fidi?
:)

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

E tu di quello che dico ... ti fidi?

Perche' dovrei?

Mica sono io sul tuo blog :-))

Vabbe' lo dico seria: io mi fido solo di me stessa e solo al 50%...

contento?

Sir Archibald ha detto...

:) ... contento.
Vedi?
Sono un uomo semplice ... mi basta poco, altro che forfait mensile :)!

davide ha detto...

Cara Chiara,

se posso intromettermi nella discussione tra te e Sir Archibald, vorrei fare alcune considerazioni.

Nella mia esperienza, quasi trentennale, di puttaniere mi è capitato di conoscere degli uomini che si sono fatti prosciugare il conto in banca andando con le lavoratrici.

Francamente non riesco a capire perchè Sir Archibald - che considero una persona molto intelligente - trovi così strano questo fatto.

Intanto bisogna considerare che ci sono conti e conti: sicuramente un operaio, a cui piace il sesso a pagamento, se esagera un po' con le frequentazioni non ci metterà molto a prosciugare il conto in banca. Però io ho conusciuto anche uomini abbastanza ricchi che si sono trovati in difficoltà.

Non credo che questo sia poi così inverosimile: in fondo - come dicevano i nostri vecchi - fare i soldi è difficile, spenderli è facilissimo.

Tanti saluti dal tuo Davide

JohnLambs ha detto...

Si prosciugano conti per il gioco?

Direi di sì.

Si prosciugano conti per "fare la

bella vita" e cioè hotel, viaggi,

locali ect?

Direi di sì.

Si prosciugano conti per uso di

droghe?

Direi di sì.

Si prosciugano conti per andare a

zoccole?

Chi dice di no non ha capito un

cazzo perchè è il riassunto o

meglio la fusione di quanto sopra.

E' come uno splendido gioco in cui

ci si illude di vincere talvolta,

è gratificante come passare una

bella vacanza ai tropici e magari

talvolta si associano le due cose,

da assuefazione e dipendenza come

una droga ed ha le carattestiche

di uno sballo; la fase iniziale

della ricerca (del pusher o della

possibile preda) con l'eccitazione

che ne deriva,la soddisfazione dei

sensi con l'assunzione o scopata,

il vuoto che lascia quando termina

l'effetto e si ricomincia.

a.y.s. Bibi

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Che fai bibi, mi dai ragione?

Vorrei aggiungere una cosa tanto per tornare in tema con il post: il livore da cosa e' motivato?

Io ho idea che sia motivato dal fatto che questo gioco, che porta al prosciugamento non solo dei conti ma anche alla "dannazione" di non poter fare a meno di una certa "droga", e' qualcosa che riguarda solo specifici individui (se si parla ovviamente di dipendenza dal sesso facile e veloce).

Le donne, soprattutto le belle donne e fra queste soprattutto le belle donne che non hanno problemi ad affrontare l'avventura perche' hanno consapevolezza di cio' che sono e di cio' che possono ottenere, ne sono IMMUNI, anzi sono loro stesse ad essere droga e spacciatrici di se stesse.

Tutto cio' porta il "tossico" a desiderarle da una parte e a detestarle dall'altra in un contrasto interiore che e' PALESE e che si manifesta con questo LIVORE.

Basta leggere i vari immondezzai per rendersene conto.

E chi dice il contrario lo fa solo per non sentirsi una "cacarella".

In fondo anche le "cacarelle" vorrebbero colorarsi di azzurro.

guggenheim ha detto...

Ed io che pensavo che andare a puttane fosse un piacere.

Un drogato è uno che si fa una dose ogni 6 mesi?

Allora sono un drogato, pure di cinema, del ristorante del... del...

ps: Non stento a crederci che vi siano persone finite sul lastrico per una donna. Di pirla è pieno il mondo.

Mah!

Ciao
Gugge

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Ricevo questo commento:

Sinceramente non ho mai capito una cosa sei stata una puttana e i puttanieri li hai usati per arricchirti.
Ora invece sei la paladina della crociata contro chi fino a qualche anno fa ti portava il becchime.

Il livore è tutto tuo e non di chi ti dice puttana.


Allora... qualcuno mi spiega perche'dovrei provare livore per chi mi portava il "becchime"?

Un ex allevatore di polli prova forse livore nei confronti dei polli?

Ed un ex coltivatore di funghi? Odia i funghi?

Ed un ex petroliere? Ha forse problemi nel relazionarsi con i pozzi di petrolio?

Per me i clienti sono stati, polli, funghi e pozzi di petrolio, perche dovrei provar livore?

Se mai credo che il pollo (se possedesse cognizione) detesterebbe l'allevatore che lo ha USATO e non viceversa.

Per cui il commento di cui sopra e' un commento di uno che non ha capito una beata fava di niente... ma non importa tanto questo gia' lo sapevo.

Inoltre...

Io sarei la paladina contro chi?

Io qui scrivo solo LE MIE IMPRESSIONI su quello che ho visto e provato durante lunghi anni di avventura.
Cosa c'e' che non va?
Da' fastidio anche questo blog? Non basta che me ne sia uscita da tutti i forum?

Anche qui a casa mia mi si vuole contestare la liberta' di esprimere i miei pensieri?

Io non chiedo plauso o approvazione per cio' che scrivo, non me ne faccio niente degli "zerbini" e soprattutto non ho alcun interesse ECONOMICO nel portare avanti questo mio diario.

L'unico interesse che ho e' quello EMOZIONALE... MIO E DI NESSUN ALTRO/A!

Se qualcuno vuole aggregarsi io non mi oppongo ma a coloro che la pensano come il signore di cui sopra CONSIGLIO di dedicarsi ad immondezzai piu' consoni alla loro personalita' perche' QUI, in casa mia, in questo mio blog, leggendo cio' che avro' da scrivere, proveranno tanto di quel fastidio da farli riflettere sul fatto di ESSERE O NO MASOCHISTI.

Sir Archibald ha detto...

Vedo che la discussione ha preso quota e tenore.
Evito di rispondere dettagliatamente a chi ha detto che non ho capito un cazzo ed evito di disquisire sulla cacarella in quanto credo che come al solito sono scambiato per un'altra persona ... ma non importa.
Che un uomo possa rovinarsi per una donna non é una novità, non ha necessariamente bisogno d'incontrare una puttana e la discussione non merita accanimento letterario in quanto altri l'hanno fatto in maniera molto più elegante ed appassionante.

Mi piace il tuo blog ma come ho già scritto hai la tendenza a descrivere il genere maschile con troppo disprezzo cara la mia ex-allevatrice di polli :)
E grazie per ... "cacarella" ... apprezzo e non mi offendo :)

Kamavirya ha detto...

Forse l'ultima frase a chiusura del mio commento al tuo articolo su "I consigli" (che però ho letto prima di questo) sta meglio qua.

Quindi, a costo di ripetermi, la ripropongo:
"I don't have to please anybody so I don't suck up to anybody" - (Shobha De)

JohnLambs ha detto...

Scusa Chiara, solo una precisazione

di tenore forumistico. Non volevo

indicare nessuno in particolare

quando ho usato la frase "Chi dice

di no non ha capito un cazzo".

Non è una frase ad personam ma chi

vuole vi si può riconoscere.

a.y.s. Bibi

P.S. è un pò troppo complesso per

me il tuo blog...interazioni con

filosofi, soloni e scrittori...io

sono solo un puttaniere e per di

più..ex.Sono ruspante ed ignorante,

quello che penso scrivo ed i miei

giudizi son da bar come qualcuno

ha giustamente sottolineato.

illustre1966 ha detto...

Eh sì: il volersi sentire superiori passa attraverso svariate vie....

Chi non riesce a relazionarsi (e a trombare) se non attraverso qualche "stupido pezzo di carta" vive così la sua rivincita nei confronti della propria pochezza....

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics