venerdì 27 aprile 2007

22
comments
"... chissa' quante ragazze!"


La frase “ma uno come te non ha bisogno di andare con le escort… chissa’ quante ragazze avrai che ti faranno il filo…” e’ tipica ed e’ una delle piu’ usate insieme a “ahhhh, si' si' ancora... sto venendo!”

E’ risaputo quanto gli uomini siano “galletti”, ed anche in presenza di una devochka, quindi di una donna che per soldi e’ disposta non solo a “fare” ma soprattutto a “dire”, si comportano ne’ piu’ ne’ meno seguendo la loro “pulsione” naturale di "maschietti Casanova" e cioe’ cercando di millantare una bella “coda di pavone” per “conquistare” la donzella di turno, anche quando la “conquista”, in realta’ e’ gia’ bella che assicurata perche’ preventivamente acquistata a suon di soldini.

Quando la usavo io (ai tempi in cui frequentavo ancora assiduamente i bordelli di Calcutta), i clienti non mi rispondevano “ma che donne? Ma chi mi vuole? Non vedi come sono sfigato? Guarda qua che pancia e che faccia da pirla che ho… Qui se non pago mica batto chiodo!”
No no, non mi rispondevano cosi’, anzi, se devo essere sincera (mi ricordo bene l’espressione che assumevano a meta’ fra il seduttivo ed il misterioso, che spesso dovevo trattenermi per non ridere loro in faccia), cercavano quasi di farmi tacitamente intendere che quel “chissa’ quante donne avrai…” era riduttivo, in quanto LORO (di donne) ne avevano assai di piu’!

Il metodo di adulare il cliente e’ una tecnica che si impara frequentando il “corso base della perfetta devochka” e lo conoscono persino le stradali ancor prima d’imparare le prime elementari frasi tipo “trenta euro bocca-figa!” e “tu dai a me soldi prima!”

Cio’ che invece per me rappresenta un mistero e’ come facciano i clienti che frequentano abitualmente le prostitute a CREDERCI ANCORA! Sono allibita.
Quando la dicevo temevo che qualcuno mi rispondesse: “ebbasta! Sei la trentesima che me lo dice! Non sono per niente figo e non ho nessuna donna a parte QUELLE CHE PAGO!”
Invece nulla! Ci credevano davvero vi assicuro, e tutti assumevano quell’espressione “idiota” che li faceva tanto assomigliare a dei polli d’allevamento che attendono il loro turno, in fila per essere spennati.


PS: sono certa che adesso qualcuno interverra’ nei commenti dicendo che lui, a quella frase, NON CI HA MAI CREDUTO… :-)))

22 commenti :

Willyco ha detto...

Bella donna, alta, formosa, anche se non più giovanissima. Un bel dialogare, simpatica. Discutiamo di un'amica comune che gestisce un ristorante; sparliamo di lei e dei suoi amori. Saliamo in camera, mi porta davanti allo specchio e mi incita a toccarla, a spogliarla. Bel corpo, bel modo di porgersi, di strusciarsi; un modo studiato a tavolino, ma la recitazione risulta così giocata che pare del tutto naturale. Sul letto.. un po' delle solite cose e qualche sorpresa, un po' d'umorismo, un po' di dolce ironia... gradevole. Un incontro quasi perfetto. Doccia e due chiacchiere: parliamo di borsa, la crisi del 2001, il tentativo di rifarsi con gli atipici, la perdita quasi di tutto. Le parole si rincorrono mentre parliamo di nuovo seduti sul letto, qualche abbraccio di umana solidarietà, qualche sorriso, un resto di bacio scambiato per ringraziarmi della comprensione, dell'occasione di sfogo. Scendiamo in ascensore, tenendoci per mano come per voler mettere da parte un po' di compassione per la prossima battaglia che perderemo. Pago la stanza e le do un passaggio verso il centro. Sono un po' imbarazzato, dovevano essere tre ore e sono diventate cinque. Scendo qui, mi dice. Ancora un bacio: grazie, è stato bello sfogarmi un po', ne avevo bisogno. Sorrido. Forse anche io ne avevo bisogno. La seguo con gli occhi che si allontana. Si gira e torna verso di me. Abbasso il finestrino; un nuovo bacio: hai davvero un bell'uccello...
Non sono mai riuscito a richiamarla.

davide ha detto...

Cara Chiara,

per quel poco che può valere la mia esperienza personale, devo dire che quello che hai detto dei clienti (credere ai complimenti) ho notato che vale anche per le escort.

Quando io sono con una escort (invece di parlare degli affari miei) mi piace fargli ogni sorta di complimento e di lusinghe immaginabile. Questo io lo faccio sia con le belle, sia con con le meno belle (cerco sempre ragazze belle però, purtroppo, tante volte le foto pubblicate non corrispondono alla realtà).

Ti assicuro che tutte sono molto contente di tutti gli elogi che gli faccio: probabilmente prima di un cliente o di una escort c'è un uomo e una donna a cui piace sentirsi dire cose belle.

Per concludere devo dire che non capisco perchè continui a paragonare i clienti delle escort ai polli.

Chi va con una escort (onesta) sa quanto deve pagare e cosa riceve: personalmente io, oltre al prezzo, mi piace fare sempre dei regali.

Nessuno mi obbliga ad andare con le escort, ma ci vado per mia spontanea volontà: perchè devo essere paragonato ad un pollo?

Chi va con una escort e paga il prezzo concordato, perchè è meno pollo di chi paga il prezzo concordato con l'avvocato, il dentista, il commercialista ecc.?

Tanti saluti dal tuo Davide

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

@ davide: ho scritto che ASSOMIGLIANO ai polli...

anche se, quando una devochka ci sa fare, un po' polli lo sono... almeno la stragrande maggioranza.

altrimenti mi spieghi perche' avrebbero inventato quel proverbio sul pelo e sul carro di buoi?

davide ha detto...

Cara Chiara,

Quello che dici è vero, però io devo dire che ho quasi sempre trovato le escort, in genere, più oneste di altre categorie.

Per quanto una devochka ci sappia fare, ti assicuro che è una pivellina a spennare polli, rispetto ad avvocati o banchieri che ho avuto la sfortuna di incontrare.

Tanti saluti dal tuo Davide

JohnLambs ha detto...

"Ma che bel pisello,

marcondirondirondello,

devo dir che è proprio bello,

marcondirondirondello,

da quando sei arrivato qua

marcondirondirondà

sempre dritto se ne sta

marcondirondirondà"

Questa era una filastrocca che ho

sempre sognato mi cantasse una

escort ma purtroppo non è successo.

Chiaraaaaaaa...un puttaniere D.O.C.

sa cosa compra e cioè un'illusione

e quindi se ad un puttaniere D.O.C.

una escort dice che ha il pisello

più grande di J. Holmes succede che

il puttaniere si mette a ridere e

le dice che invece lei è speciale

perchè ce l'ha di traverso e non

verticale. Ma come sempre...queste

sono opinioni opinabili, ostinate e

pure contrarie...

a.y.s. Bibi

P.S. scusa..sono un pò così stasera

prendimi per quel che vale...

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Chiaraaaaaaa...un puttaniere D.O.C.

sa cosa compra e cioè un'illusione

e quindi se ad un puttaniere D.O.C.

una escort dice che ha il pisello

più grande di J. Holmes succede che

il puttaniere si mette a ridere


certamente il PUTTANIERE D.O.C. si comporta cosi'...

ci credo sai?

solo che io di puttanieri D.O.C. non ne ho incontrati molti, anche perche la categoria dei PUTTANIERI D.O.C. e' nata posteriormente alla mia USCITA di scena...


il PUTTANIERE D.O.C. (oltre ad essere di UNA NOIA MORTALE) e' notoriamente tirchio, pettegolo, pesante e "demanding".

diciamo che ho potuto evitare di tenermi "addosso" palloni gonfiati antipatici, bauscia e rozzi per 300 euro... sono o non sono una donna fortunata?

PS: ma i PUTTANIERI D.O.C. ce li hanno i sindacati? :-)

JohnLambs ha detto...

Chiara..ti ho scritto:

"prendimi per quel che vale".

Lo sai che ogni tanto sono un pò

strano e di notte......

a.y.s. Bibi

Baudelaire999 ha detto...

..a me una cosa del genere non l'ha mai chiesta nessuna..!!! e dico davvero..

in effetti il mio approccio è sempre realista.. so che ti pago e sei con me ora solo perchè ti pago.. non mi frega niente di sapere se potrei avere una come te senza pagare..perchè sono qui perchè ora ho voglia di fare sesso con te..è un'esigenza fisica e forse dell'anima ma non so fino a che punto..ma non sono certo migliore di te perchè io ti pago..è solo che condividiamo un piccolo momento di solitudine..cerchiamo di farlo in silenzio rispettandoci per quello che siamo ora..un ragazzo e una ragazza che forse entrambi vorrebbero essere altrove per fare altro.

Vecchiebaldracche ha detto...

Io, che sono REALE puttaniere non D.O.C bensì D.O.C.G., mi sento spessissimo dire questa frase: del resto è la pura verità, visto che mi sono scopato praticamente tutte le puttane di Bologna senza quasi mai sborsare 1 euro.

Credetemi o meno, sono solo fatti vostri...

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Credetemi o meno, sono solo fatti vostri...

malfidato...

ma noi ti crediamo! :-)

addirittura ci domandavamo perche' tu non aprissi un blog per raccontarci le tue imprese :-)

Vecchiebaldracche ha detto...

In effetti ogni tanto potrei scrivere qualcosa sul mio Blog, ma non di certo sotto forma di recensioni o simili, poiché, per forza di cose, non sarebbero obiettive, visto che io non vengo quasi mai trattato come un "cliente".

Ad ogni modo avrei tantissimo materiale; il mondo della prostituzione è un microcosmo particolarissimo e spesso incredibile per la cosiddetta "gente normale"...

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

In effetti ogni tanto potrei scrivere qualcosa sul mio Blog...
...avrei tantissimo materiale; il mondo della prostituzione è un microcosmo particolarissimo e spesso incredibile per la cosiddetta "gente normale"...


Ecco, che non sia questo il modo di rapportarsi ai lettori piuttosto che utilizzare il blog per perpetrare "infamie" di ogni genere?

Parlare di se' stessi/e e non degli altri rendendoli individuabili come persone, come hai fatto finora infrangendo ogni possibile norma civile e penale.

Se hai tanto da raccontare, ed hai tempo per stare connesso al pc ogni istante della tua giornata, perche' non riconsideri il tuo comportamento, magari CHIEDENDO SCUSA a chi hai infamato ed insultato, ed inizi un nuovo percorso?

Cambia "linea editoriale", descrivi le tue sensazioni, usa termini meno "coprofagi", cerca di "camminare con le tue gambe" e utilizza, quindi, le tue esperienze e non quelle altrui.

Solo cosi' sarai credibile.

Vecchiebaldracche ha detto...

Io sono credibile per antonomasia, mi dispiace deluderti.

In merito all'argomento "scuse", con chi dovrei scusarmi e soprattutto per cosa ? Per aver detto la verità ? Non mi pare il caso; mi ritengo al massimo in dovere di scusarmi con te "varie e presunte" identità attribuiteti, ma nulla più !!!

Saluti.

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

@ Vecchiebaldracche: Nessuno e' credibile per antonomasia...

comunque se sei contento tu a me sta bene.

basta che non cerchi di riempire questo mio diario che la sporcizia che caratterizza molti dei tuoi scritti e per me puoi fare cio' che meglio ti aggrada... anche intervenire in questo blog.

per quanto riguarda le mie varie e presunte identita' attribuitemi dagli psicotici che hai per "amici", mi pare che da qualche parte, in qualche tuo post ci sia ancora qualcosa che parla di me.

Vecchiebaldracche ha detto...

Segnalami gli articoli.

Ossequi.

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Segnalami gli articoli

quali? quelli sulle identita' o quelli di insulti come QUESTO?

che credibilita' pensi di avere con post di tal genere?

comunque di roba cosi' ne hai prodotta in quantita', non solo nel blog ma ovunque tu ti sia fatto vedere.

In merito all'argomento "scuse", con chi dovrei scusarmi e soprattutto per cosa ? Per aver detto la verità ?

in "casa mia" entri solo seguendo LE MIE REGOLE. Una di queste e' che tu faccia abiura di tutto cio' che hai affermato e che con la verita' non c'entrava una BF.

sarebbe ora che tu chiedessi scusa, non solo a me ma a tanta gente, altrimenti prosegui felice per la strada che credi sia giusta.

ossequi anche a te.

davide ha detto...

Cara Chiara,

ho letto, con un certo interesse, i post del nostro amico Ughetto e ho pensato a quanto disse a suo tempo Baldelaire999, che l'Ughetto ha il pregio che non le manda a dire a nessuno ed è il più bravo, in assoluto, quando vuole insultare: secondo me è così bravo e divertente che i suoi insulti finisco quasi per sembrare dei complimenti.
Circa due mesi fa ho fatto leggere alle mie colleghe l'articolo "le vacanze virtuali di ..", dove l'Ughetto faceva un'analisi del nick "Davide": devo dire che le mie colleghe, leggendo quell'articolo, si sono fatte quattro risate, perchè gli insulti erano così divertenti da far apparire l'autore quasi simpatico.

Personalmente il mio giudizio sull'Ughetto è subordinato al fatto se sapesse o meno la verità sui siti fake: se avesse saputo fin dall'inizio come stavano le cose sui siti fake e non avesse mai detto niente (perchè in rapporti con certa gente) il mio giudizio su di lui sarebbe negativo; nell'eventualità, invence, che fosse stato in buona fede non credo che si dovrebbe attribuirgli un giudizio del tutto negativo.

Certo nel tuo caso - se avesse veramente violato la tua riservatezza - sarebbe assolutamente da condannare: non credo però, conoscendo il personaggio, che si rendesse veramente conto della gravità di una simile azione e questo, un pochino, attenua la sua responsabilità.

Per il resto non trovo niente di male se qualcuno si proclama santo patrono di noi puttanieri: anche perchè di noi puttanieri - come ti dissi a suo tempo - parlano sempre tutti male. Tempo fa ho visto una trasmissione televisiva dove don Bezzi diceva che bisogna punire severamente i clienti delle prostitute; ricordo che il pubblico in sala ha subito applaudito all'unanimità: guardando quelli che applaudivano ho visto tanti uomini e ho pensato che una parte di loro, probabilmente, era stata, almeno una volta, con una prostituta.

Tanti saluti dal tuo Davide

Vecchiebaldracche ha detto...

Davide...

Si chiama Don Benzi e non Don Bezzi.

guggenheim ha detto...

Non ho capito il senso di questo topic.

Quello di sostenere che le "donzelle" ci dicono un fracco di frottole?


E' questa la novità?
Chiaretta non hai mai provato a chiedere al fruttivendolo se i rapanelli sono freschi?
Vedi cosa ti risponde...

Ciao
Gugge

illustre1966 ha detto...

Io ci ho sempre creduto!! ;-)))

xevildustx ha detto...

Mi stupisce leggere che una escort definisca dei polli i suoi ex clienti, descrivendoli come idioti e ingenui, se ne parli così male forse li hai sempre disprezzati e visti tutti allo stesso modo.
Devo contraddirti però, non credo che siano dei polli, loro pagavano per ottenere qualcosa e alla fine (inganni o no) lo ottenevano, dall'altra parte invece vedo te che butti via la dignità per un po' di soldi facendo un "lavoro" che odi e poi sputi nel piatto dove hai mangiato.

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

xevildustx ha detto...
Mi stupisce leggere che una escort definisca dei polli i suoi ex clienti, descrivendoli come idioti e ingenui,


Ben vengano gli "stupiTi" :-)

se ne parli così male forse li hai sempre disprezzati e visti tutti allo stesso modo.

Forse si'...

Forse no...

Devo contraddirti però

Ma va'? Mi contraddici? :-)

Incredibile! :-)

, non credo che siano dei polli, loro pagavano per ottenere qualcosa e alla fine (inganni o no) lo ottenevano, dall'altra parte

Sei un esperto di clienti?

Perche' non ci racconti una tua esperienza?

Comunque pare che la tua sia appunto una "credenza", anzi una "non credenza" :-)

invece vedo te che butti via la dignità per un po' di soldi

Non per "un po'" di soldi... per TANTI soldi. :-)

Che e' poi la cosa che scommetto fai anche tu. Anzi forse tu lo fai per MOLTO meno :-)

facendo un "lavoro" che odi e poi sputi nel piatto dove hai mangiato

Macchedduepalle con questo discorso del piatto sputato eccetera eccetera. Ma davvero non hai altri argomenti?
Su questo punto ormai i pisquani ci battono da anni. Benvenuto nel club.

Comunque ho gia' risposto qui:

http://chiara-di-notte.blogspot.com/2007/04/sputare-nel-piatto-in-cui-si-mangia.html

Ed anche qui:

http://chiara-di-notte.blogspot.com/2007/01/sputare-perche-no.html

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics