venerdì 9 febbraio 2007

1
comments
Sensualita'


“Propria di chi e’ sensuale, di chi possiede o trasmette un’intensa carica sensuale, di chi assume atteggiamenti o il compie gesti che suscitano attrazione”

Inoltre sensualita’ puo' essere interpretata come desiderio nei confronti di piaceri sessuali, senza alcuna restrizione.

L’uso piu’ frequente che si fa del termine “sensualita’” e’ quindi, senza alcun dubbio, quello legato al piacere sensuale e sessuale.

Ma la sensualita’ e’ un dono naturale, oppure puo’ essere “creata”?

Cioe’ sensuali si nasce o si diventa? Esistono corsi per diventare sensuali?

Una persona una volta mi disse che e’ un talento, ma anche se si possiede deve essere comunque coltivato.

Non e' sufficiente la predisposizione alla musica, bisogna anche studiarla ed approfondirla con l’esperienza.

La stessa persona mi disse anche che questa era strettamente legata alla consapevolezza e che la vanita’ era il prodotto risultante fra la sensualita’ e la consapevolezza di essere sensuale.

Non so quanto avesse ragione, ma non sono modesta al punto tale di non aver consapevolezza e vanita' piu’ di quanto mi sia consentito in modo politicamente corretto.

Nessuna donna, per quanto bella sara’ mai sensuale se non sara’ consapevole di esserlo: il brutto anatroccolo deve specchiarsi nel lago e vedere il cigno prima di poter spiccare il volo.

Sensualita’ e’ pero’ anche tutto l’insieme di stimoli riportati dai recettori sensoriali e quindi appartiene ad ogni essere vivente , non solo all’essere umano.

Se una persona mi dice che sono “sensuale", secondo voi cosa vuol dire?

Che ispiro sesso oppure che sono solo animale?

"Tutti abbiamo bisogno di qualcuno che ci guardi" (Milan Kundera)

1 commento :

Io_Tu_Noi_Voi_Essi ha detto...

Dipende da chi te lo dice. :)

Sei proprio tonta eh! :)))

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics