sabato 24 febbraio 2007

5
comments
Le intelligenti


“Comunque, alla base, è la bellezza che fa da padrona. Soprattutto per l'uomo. Se lei non è bella, lui scappa. Fidati... questa è la realtà. In merito hanno scritto numerosi giornalisti e psicologi”

Prendo spunto da questa riflessione di un lettore per esporre un pensiero: veramente c’e’ chi s’illude di poter esercitare la professione di escort senza possedere doti fisiche adeguate?

Alcune mie ex colleghe (non molto carine in verita’) affermavano che i loro clienti non richiedevano loro la bellezza ma erano contattate perche’ intelligenti, colte, intriganti.

Non ho motivo di dubitare delle loro affermazioni, ma non riesco allora a spiegarmi perche’, le volte che costoro uscivano in gruppo con me e la mia amica Olga (una bionda russa, alta 1.80 con viso bellissimo e fisico mozzafiato), facevano sempre da “tappezzeria”.

Non nel senso che fossero evitate tout court, a cena i clienti amavano discorrere di argomenti intelligenti con loro mentre ad Olga (lo stereotipo della svampita) guardavano il décolté, ma quando si arrivava al momento di raggiungere i rispettivi talami “le intelligenti” venivano immancabilmente licenziate, mentre le “svampite tettute” (quelle che durante la cena non avevano affrontato argomenti su Erich Fromm ma avevano passato tutto il tempo a parlare della loro estetista) dovevano subire assalti all’arma bianca.

Io credo che la professione di escort si basi soprattutto sulla bellezza fisica e tutto il resto sia accessorio.

Se la escort e’ anche “accessoriata” cerebralmente potra’ richiedere un rate maggiore, perche’ sara’ in grado di offrire qualcosa in piu’, ma non credo che i clienti si siano tagliati le vene quando si sono trovati a giocare nel letto con Olga.

Nel caso in cui aveste necessita’ di una bella automobile (magari superaccessoriata), vi accontentereste di avere soltanto i cerchi in lega, i sedili in pelle ed il GPS senza l'auto intorno?

"Che fortuna possedere una grande intelligenza: non ti mancano mai le sciocchezze da dire" (Антон Павлович Чехов)

5 commenti :

davide ha detto...

Cara Chiara

Sono d’accordo con te quando affermi “che la professione di escort si basi sopratutto sulla bellezza fisica e tutto il resto sia accessorio.

Nella mia esperienza ho costatato che quando volevo incontrarmi con una escort bella dovevo mettermi in lista di attesa, mentre con una bruttina raramente ho fatto anticamera.

Quando andavo con le escort italiane mi parlavano quasi sempre male delle escort straniere, soprattuto delle belle ragazze dell’est (è proprio vero che la concorrenza non piace a nessuno).

Mao diceva che, purtroppo, non serve a niente ad una ragazza brutta fingere di essere bella.

Naturalmente ci possono essere delle eccezioni, ma in genere è così. E’ un dato di fatto che noi maschi, essendo più superficiali delle donne, tendiamo a dare maggiore importanza alla bellezza.

Saluti Davide

Willyco ha detto...

...I clienti amavano discorrere di argomenti intelligenti con loro mentre ad Olga (lo stereotipo della svampita) guardavano il décolté, ma quando si arrivava al momento di raggiungere i rispettivi talami “le intelligenti” venivano immancabilmente licenziate, mentre le “svampite tettute” (quelle che durante la cena non avevano affrontato argomenti su Erich Fromm ma avevano passato tutto il tempo a parlare della loro estetista) dovevano subire assalti all’arma bianca. Ma davvero frequentavi degli uomini così insicuri? Che peccato.

Nel caso in cui aveste necessita’ di una bella automobile... Ma scusa, stai barando. Se ho bisogno di un'auto bella, deve essere bella. Ma io non ho bisogno di un'auto bella, ma di un'auto efficiente di ottime prestazioni. E allora analizzo la meccanica e le prestazioni e cerco una risposta alle mie esigenze. E se poi quest'auto non rientra nei canoni consueti della "bella automobile", ecchissenefrega

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Ma davvero frequentavi degli uomini così insicuri? Che peccato

non credo di essere responsabile di cio', il fatto della loro insicurezza riguarda solo loro stessi e non me.

il mio ruolo era quello di "automobile a noleggio" oppure di psicologa oppure di chiromante, non stava a me entrare nei meccanismi che muovevano questi personaggi.

pero' ho imparato a conoscerli (i meccanismi) e ti posso dire (non nascondiamoci dietro ad un dito) che per la quasi totalita' dei clienti il fattore estetico e' DETERMINANTE.

ovviamente, come in tutte le cose, esiste l'eccezione e forse tu la rappresenti.

Ma io non ho bisogno di un'auto bella, ma di un'auto efficiente di ottime prestazioni. E allora analizzo la meccanica e le prestazioni e cerco una risposta alle mie esigenze. E se poi quest'auto non rientra nei canoni consueti della "bella automobile", ecchissenefrega

nelle tue parole leggo che tu prediligi le "prestazioni" tecniche a quelle estetiche, quindi: meglio porca che bella.

Io credo che l'ideale sia (almeno per quanto riguarda la scelta di una escort che soddisfi la maggior parte delle esigenze), meglio bella, porca, intelligente, elegante, sensuale, intrigante, coinvolgente che una "cozza" (questa battuta non e' mia ma di un mio amico).

tutto sta nel rate ed in cosa, per quel rate, il cliente riesce ad ottenere(rapporto prezzo-qualita che molti nell'immondezzaio amano citare).

ci sara' chi dell'aspetto fisico e dell'eleganza (ma anche dell'intelligenza, della sensualita', della capacita' d'intrigare e di coinvolgere) se ne freghera' totalmente finalizzando i propri 30 euro ad un rapporto "bocca-figa" di 15 minuti con una stradale e chi invece non accettera' di pagare 1000 euro solo per avere la "cozza".

Comunque, al secondo posto dopo l'aspetto estetico, metterei la disinibizione che' e' sempre un aspetto molto ricercato.

Willyco ha detto...

OK, concordo.
Però c'è una cosa che non ho mai capito: io guardo una donna da una certa distanza, faccio scorrere il mio sguardo su di lei e la posso trovare bella, mediocre o brutta.
Ma quando arrivo al dunque, e sono a distanza ravvicinatissima, posso cogliere solo pochi particolari del suo fisico, e solo questi particolari me la possono rendere eccitante o scostante.
Ma allora, a che cosa serve una bellezza che colgo solamente a distanza e che diventa quasi illeggibile quando si arriva a fare ciò che si è venuti a fare. Serve solo a farsi vedere con una donna bella? Serve per apparire con gli amici?

Ovvia, se non interessa la bellezza e ci si sofferma sulle prestazioni, non necessariamente si cerca semplicemente la porca...
Al di là di quello che dici, non so (e poco mi interessa) se tu sei bella o brutta, porcellona o frigorifera, ma certamente sei eccitante.

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Al di là di quello che dici, non so (e poco mi interessa) se tu sei bella o brutta, porcellona o frigorifera, ma certamente sei eccitante

In che senso eccitante? Come la caffeina o come qualcosa che da' maggiore assuefazione :)))

Oppure come una che fa incazzare?

Comunque mi hai descritta alla perfezione (per caso mi conosci?): sono bella e brutta, porcellona e frigorifera... dipende in quale contesto e con chi.

Come tutte le persone, credo.

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics