giovedì 22 febbraio 2007

27
comments
Il prezzo da pagare


Qualcuno mi chiede se esiste "un prezzo da pagare” per indurmi ad accettare un'incontro a cena cosi’ da potermi conoscere di persona. Ovviamente, in taluni casi il denaro potrebbe essere un motivo stimolante (lo e’ stato per moltissimo tempo), pero’ adesso non vivo piu’ in quella dimensione, per cui, di conseguenza, anche i miei “stimoli” sono cambiati.

Un motivo per il quale adesso accetterei un’eventuale ipotetica situazione (molto remota), credo potrebbe essere la curiosita’ verso una determinata personalita'.

Vorrei indicare cosa mi piace in una persona (uomo o donna non ha importanza):
  1. l'ironia. Chi non ne’ e’ dotato non puo’ avere alcuna chance d’interessarmi al punto di volerci trascorrere una serata. Amo ridere ed amo far ridere.
  2. la cultura. Dato che non richiederei alcun compenso dovrei essere in grado di arricchirmi in altro modo. Credo di essere abbastanza erudita (non dico colta che’ mi pare un termine azzardato da attribuirmi) ma amo imparare sempre nuove cose.
  3. l’educazione. Ritengo di essere dotata di buona educazione e pretendo la stessa cosa da chi incontro.
  4. la riservatezza. Non amo chi parla troppo in giro delle proprie "avventure". So che averla da un uomo e' quasi impossibile. Anche se giurano, gli uomini difficilmente resistono a mostrare la propria collezione di farfalle, mentre una donna puo' essere maggiormente disposta a tacere se si instaura con lei una certa complicita'.
Odio invece coloro che:
  1. si lasciano andare in “smancerie” esagerate. Pur non disdegnando qualche complimento, mi infastidisce la palese ipocrisia tesa al raggiungimento di un obiettivo.
  2. scherzano troppo su argomenti di tipo sessuale. Come ho spiegato altrove sono una donna dell'est e non riesco ad accettare fino in fondo certi aspetti goliardici tipici degli italiani.
  3. fanno gli esagerati e passano ogni momento a parlare di se stessi, di quanto sono bravi, belli, intelligenti, ricchi eccetera, eccetera.
  4. si comportano in modo “macho” nel tentativo di apparire interessanti. Ovviamente nel caso di donne, tale comportamento si traduce nel voler apparire troppo seducenti.
  5. sono fessi.

27 commenti :

blackpaper ha detto...

hai per caso aperto la stagione di caccia?

e' ora di costruirsi un rifugio.

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

@ Blackpaper: assolutamente no!
Non ho mai cacciato in questo modo ed il rifugio non mi manca.

Possibile che ad ogni mia azione corrisponda una reazione contraria e... sbagliata? :)))

gullich ha detto...

spunti di riflessione interessanti...

spesso me lo chiedo anch'io, cosa potrebbe indurmi ad avvicinarmi ad una persona: credo che alla fine non si possa razionalizzare...la risposta più "vera" credo sia la pelle e l'istinto, almeno per quel che mi riguarda... intendendo con tali due termini l'irrazionalità ed il sesto senso.

Non credo si possa codificare cosa ci attrae o non ci attrae, perchè la vita è comunque una fonte inesauribile di sorprese (e di delusioni).

Parlare di un prezzo da pagare preclude, a mio avviso, qualunque forma di comunicazione ... a meno che quel prezzo non sia essere se stessi.

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Non credo si possa codificare cosa ci attrae o non ci attrae

Non si puo' codificare ma si puo' indicare.

Per esempio il "rosso", cioe' il personaggio arrogante del racconto di Irina, potrebbe anche essere una (cito te) "fonte inesauribile di sorprese" ma non credo che avrebbe un futuro con la sottoscritta.

A questo potrei aggiungere altri dettagli di tipo fisico oppure organolettico (ad esempio l'odore).

Insomma possono esserci varie cose che troviamo "repellenti" ed altre che invece ci attraggono senza per questo dover codificare nulla.

Parlare di un prezzo da pagare preclude, a mio avviso, qualunque forma di comunicazione ... a meno che quel prezzo non sia essere se stessi.

Infatti l'ho scritto fra "virgolette".

gullich ha detto...

quoto le tue precisazioni, la penso esattamente come te... le mie erano solo glosse a voce alta... andando dietro alle mie rifelssioni stimolate dal tuo post.

un solo chiarimento sulla "fonte inesauribile di sorprese". In quel contesto l'ho usato in senso positivo. "Il rosso" potrebbe esserlo solo nel senso di "al peggio non v'è mai fine".

credo però che in alcune occasioni la vita ci sorprenda anche per farci incontrare o incrociare qualcosa che ci piace, aldilà - o a volte nonostante - i nostri parametri. in quelle occasioni io, spesso, mi scopro a sorridere....

io_me ha detto...

Che delusiooooooneeeeeeeeeeee! Che delusioooooooooneeeeeeeeeeeee!

Prima fai l'integerrima... "no no mai mai no no figurati no no mai mai IO??? figurati no no mai"

Ora inizi con il "forse, nell'eventualità remota"...

Ammettilo: questo blog è solo una manovra pubblicitaria di lungo periodo!

Che delusioooooooooneeeeeeeee.

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

la penso esattamente come te

Allora ANCHE tu fai parte del mio popolo? :))))))))))))))))

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

@ io_me: cavolicchio! mi hai sgamata!

In effetti e' tutta un'operazione di autopromozione iniziata nel 2001 ...

Di lungo periodo.

Infatti si concludera' nel 2036!!!

Saro' libera per cena il 14 aprile 2036... tu che fai in quella data?

io_me ha detto...

Non lo so.

Esisterò?

Mi ricorderò di te? Probabilmente no.

Ti ricorderai di me? Speriamo di no.

Ma, più importante: ce ne frega qualosa? No.

ugosugo55 ha detto...

non te lo do!!!!!!!!!!!!
te l'ho detto centinaia di volte,e inutile che insisti!!!!!!!!!
il giocattolo e mio e ci gioco solo io!!!!!!!!!!!!!

pisconzio ha detto...

*Ironia: celo
*Cultura: manca
*Educazione: celo
*Riservatezza: celo
3 su 4 ti posson bastare o mi tocca frequentare qualche s(q)uola serale per fare l'en plein e rientrare nelle tue grazie? :)))

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

@ pisconzio: "celo" significa ce l'ho?

comunque tutte le caratteristiche dovrebbero essere valutate prima...

immagina come sarei delusa se mi stessi mentendo :))))

davide ha detto...

Cara Chiara

Al momento io non possiedo nessuna delle "cose" che ti piacciono in una persona; a dire il vero non possiedo nemmeno quelle che non ti piacciono.

Però, per quelle che ti piacciono, io le sto cominciando ad acquisire proprio dai tuoi bellissimi scritti. Purtroppo, non essendo molto sveglio, per raggiungere le qualità necessarie per poter presentarmi a te mi ci vorrà molto tempo.

Ti faccio una proposta. Da questo momento io studierò - tutti i giorni - attentamente tutte le bellissime cose che scrivi.

Se mi comporterò bene, tu, in cambio, mi darai l'onore di invitarti alla cena del 14 aprile 2036.

Non credo che accetterai la mia proposta, ma se dovessi accettarla ti giuro che farò qualsiasi cosa pur di meritarmi la cena suddetta.

Tanti saluti dal tuo Davide.

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Ok, lo segno in agenda :))))

pisconzio ha detto...

Piccola spiegazione per Chiara:
"Celo" = "ce l'ho", modo di dire quando da ragazzini (all'epoca delle guerre puniche) si confrontavano le raccolte delle figurine.
Ps
Per verificare le mie caratteristiche sono a sua disposizione :)
I never lie....almost :)))

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

@ pisconzio: "Celo" = "ce l'ho", modo di dire quando da ragazzini (all'epoca delle guerre puniche)
Vuoi dire che se "dovessi" accettare mi troverei a cena con Annibale? :))))

Sai una cosa? Un uomo non dovrebbe mai scrivere "I never lie".

Ho fatto una statistica matematica e quelli che lo "ascrivevano al proprio comportamento in realta' "mentivano" :))))

Poi, ovviamente, esistono le eccezioni... ma sono coloro che dovrebbero curarsi :))))

In realta' tantissimi uomini (soprattutto italiani) ammirano il Machiavelli poiche' e' colui che ha dato loro la giustificazione per mentire facendo sembrare tale cosa come "necessaria". :))))

bubobubo ha detto...

Al di là del tuo personaggio, che ormai per antonomasia viene considerato "irragiungibile", quello che dici è valido anche nella vita quotidiana.
Non ho mai amato la promiscuità che talune persone cercano con gli altri quale surrogato dell'amicizia.
Ma talvolta si manifesta qualcuno che stimola la mia curiosità e che merita, per questo, di essere scoperto.
Intendiamoci, non lo merita certo perchè io mi ritenga un soggetto particolarmente "prezioso" ma solo perchè ha quelle qualità che rendono appagante uno scambio tra due persone.
Quelle che tu citi sono sicuramente da me apprezzate. Aggiungerei l'intelligenza, intesa come capacità di esprimere concetti originali, prodotti esclusivi della propria mente
E aggiungerei anche la sensibilità, cioè quella capacità di percepire in profondità ciò che ci circonda.

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Aggiungerei l'intelligenza, intesa come capacità di esprimere concetti originali, prodotti esclusivi della propria mente

I concetti "originali" non sono altro che gli stessi concetti espressi da altri/e che poi vengono "filtrati" ed elaborati da una mente che ha una visione del mondo diversa.

I concetti si assorbono, si mischiano, si impastano come i colori e danno origine ad altri colori che solo in apparenza sono nuovi.

L'originalita' in quel senso mi pare una caratteristica geniale che solo poche persone hanno.

bubobubo ha detto...

Concordo, la genialità è patrimonio di poche persone. Ma già filtrare ed elaborare concetti altrui mi sembra un buon punto di partenza in uno scenario dove molti sembrano aver dimenticato l'uso di quello strano organo chiamato cervello.

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Urca, davide, mi sa che dovremo spostare il nostro appuntamento... quarda QUI

:))))

davide ha detto...

Cara Chiara

Perchè spostare l'appuntamento per un asteroide?

Se proprio dobbiamo morire - nel caso l'asteroide cancelli il genere umano dalla Terra - sarebbe per me un grandissimo onore morire fra le tue braccia.

Tanti Saluti dal tuo Davide

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

No il problema e' che sono impegnata fino al 13 aprile (infatti l'appuntamento era per il 14) e sembra che l'asteroide dovra' distruggere la Terra proprio il giorno 13... uffa!

davide ha detto...

Cara Chiara

Scusami tanto, ma ho il sospetto che ti inventi delle scuse per non incotrarmi.

Comunque grazie di tutto; io sono già tanto tanto tanto felice a leggere le bellissime cose che scrivi.

Tanti saluti e un bacio dal tuo Davide

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Scusami tanto, ma ho il sospetto che ti inventi delle scuse per non incotrarmi.


Ma no dai, com'e' che ti viene in mente questa idea? :))))

davide ha detto...

Cara Chiara

"come'è che ti viene in mente questa idea?"

Ma, non saprei? Forse intuito maschile; forse non sono il tuo tipo.

Comunque grazie lo stesso.

Tanti saluti dal tuo Davide.

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Come fai a dire che non sei il mio tipo se neanche ti conosco?

senti, facciamo cosi'... cancello l'appuntamento del 13 ed incontro te...

ci vediamo insieme lo spettacolo della fine del mondo che ne dici? :))))

davide ha detto...

Cara Chiara

Accetto incodizionatamente la tua proposta.

Ma ti rendi conto; dopo milioni di anni poter poter vedere la fine del genere umano in diretta e al tuo fianco; credo che non sia mai esistito uno "sballo" più eccitante dalla creazione in poi.

Grazie Chiara, ci rivedremo in un universo parallelo a nove dimensioni.

Tanti baci dal tuo Davide

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics