martedì 13 febbraio 2007

16
comments
Con il denaro si puo' avere tutto?


Ovviamente no... era una domanda retorica ed io (da 6 anni) ne sono la prova vivente. Ed e' anche un banale luogo comune. Nonostante questo, pero' ci sono persone (molto probabilmente quelle che per tutta la vita stanno a sbirciare da dietro il vetro la vita del prossimo immaginandosela "fastidiosamente" meravigliosa) che, nonostante formalmente dichiarino il contrario, intimamente sono convinte che con il denaro si possa ottenere tutto... persino i valori e l'intimita' delle persone perche' (secondo loro) c'e' sempre qualche disperato (o disperata) pronto/a a vendersi anche quelli.

Ma sbagliano.

Anche un mercenario o una mercenaria non vendono se stessi, mettono al servizio di chi e' pronto a pagare solo le loro qualita', ma mai entrano in gioco "intimamente".

E quando arriva il momento della vita in cui si fanno i bilanci, sorprendentemente spesso rinunciano al denaro facile.

Non che il denaro non sia importante, ma in ciascun di noi c'e' sempre un "qualcosa" d'irrinunciabile che vale di piu'.

E chi questo "qualcosa" non lo possiede e' costretto a vivere una vita gretta e triste.

16 commenti :

Io_Tu_Noi_Voi_Essi ha detto...

Evvivaaaaaaaaaaaaaaa niente video del giorno per oggi!!!!!!!!!

urrrrrraaaaaaaaaaa

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

E' solo Youtube che oggi non va...

Adesso ne ho messo un altro :)))))

Io_Tu_Noi_Voi_Essi ha detto...

:(((((

Cambiare genere ogni tanto?

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Tipo?

Guarda che cio' che desidero e' far conoscere un certo tipo di musica e non quella normalmente passata sui canali occidentali.

Comunque chi non gradisce puo' evitare di ascoltarla...

Comunque se hai suggerimenti...

Io_Tu_Noi_Voi_Essi ha detto...

Ad essere sincero ho ascoltato solo un paio delle tue proposte all'inizio, quindi potrei anche sbagliarmi... ma mi sono sembrate le stesse identiche cose che passano sui canali occidentali con un pò di "condimento" locale.

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

vedi, prima di giudicare si deve "seguire".

a parte qualcosa di tedesco che continuo ad inserire, di occidentale e' rimasto ben poco ADESSO.

nelle mie scelte cerco di scegliere produzioni che siano ad est del meridiano di Berlino.

o vuoi dire che sui canali occidentali adesso passano musica bulgara, ungherese, polacca, ucraina, russa, rumena, greca, turca, serba, indiana, tailandese, iraniana, eccetera eccetera?

Io_Tu_Noi_Voi_Essi ha detto...

No. Sto dicendo che la musica bulgara, ungherese, polacca, ucraina, russa, rumena, greca, turca, serba, indiana, tailandese, iraniana, eccetera, eccetera che propono tu è tale e quale a quella dei canali occidentali a parte un pò di spezie locali.

E' un pò come ascoltare "Madama buttefly": c'è il sapore d'oriente, ma non è musica orientale.

La differenza è che Puccini era occidentale...

Non so perchè mi è venuta in mente la butterfly ma l'esempio calza, se mi capisci.

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

Ah si, adesso comprendo cio' che vuoi dire...

devo averne parlato in qualche mio post a proposito di questa influenza occidentale predominante.

la musica pop oggigiorno segue anche nei paesi orientali le stesse regole di mercato.

la gente vuole "quel" tipo di musica e non ne viene prodotta altra se non da qualche sperimentatore che di solito finisce "fallito" da qualche parte.

pur non essendo una critica musicale, il mio scopo non era quello di far assaggiare quelle "spezie" di cui tu parli...

spezie che in occidente non assaggi mai... magari a qualcuno possono piacere questi "condimenti", non credi?

e poi che cavolo c'entrano tutti questi discorsi nel mio post sul denaro?

suvvia, adesso che hai avuto il tuo scambio di battute odierno con la sottoscritta spero che sarai gentile da riportare i commenti in topic.

gullich ha detto...

carino... è diventato un blog musicale? :-)

ritornando al tema, perlatro interessante, del denaro e della sua capacità di acquisto credo che in fondo ad ogni uomo (nel senso lato di essere umano) vi sia un quid non commerciabile.

c'è chi lo ha assai marcato e chi lo ha tendente a zero. Non so se tu sia un esempio di incommerciabilità, ma credo che la vita alla fine sia un bell'esempio di dignità nascosta nei passaggi più inaspettati e nei rapporti più banali (a volte anche dal fruttivendolo).

resta il fatto che, in larga scala, i due motori del potere (non del mondo) non sono comunque nè l'etica nè la competenza, ma denaro e sesso che spesso sono sinergici e spesso funzionali l'uno all'altro.

E amaro a dirsi ... ma così funzionare il meccanismo sociale odierno, fatto che fa dell'uomo un animale potenzialemnte straordinario e quasi sempre penoso.

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

grazie per il tuo commento gullich.

chi sarebbe l'esempio d'incommerciabilita'? io?

non credo proprio in quanto mi pare di aver commerciato abbastanza di me stessa.

tutti/e siamo commerciabili ma il mio discorso era un'altro: ci sono persone che credono che con il denaro si possa acquistare quel "quid" che esiste in ciascuno/a di noi...

perche' credono ci siano sempre i disperati che per "campare" sono disposti a vendersi tutto.

un po' come quel film dove alberto sordi si vende l'occhio.

l'uso del denaro come strumento di potere al solo scopo di OTTENERE quel "tesoro" che gli altri hanno dentro che contraddistingue la persona INVIDIOSA (anche se ricca di denaro) di chi e' ricca di altre cose.

ci sono individui il cui scopo nella vita (oltre quello di accumulare denaro) e' quello di distruggere la dignita' di persone che loro reputano accentratrici di doti invidiabili.

Io_Tu_Noi_Voi_Essi ha detto...

la gente vuole "quel" tipo di musica e non ne viene prodotta altra se non da qualche sperimentatore che di solito finisce "fallito" da qualche parte.

e poi che cavolo c'entrano tutti questi discorsi nel mio post sul denaro?

come al solito stabilisci tu quale è il giusto mezzo, tutto il resto è negativo in un senso o nell'altro.

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

ULTIMA RISPOSTA SU ARGOMENTO MUSICA IN QUESTO POST: faccio notare che sei stato tu_io_noi_voi_essi_loro ad iniziare un discorso off topic.

vai a spulciare il blog e ci trovi pure il post in cui introducevo l'argomento musica.

magari continuare la discussione li' sarebbe piu' coerente non credi?

gullich ha detto...

scrivo sempre di corsa e, more solito, mi sono spiegato male...

mi riferivo - sull'incommerciabilità - al fatto che tu affermi di essere la prova vivente che nessuna offerta potrebbe indurti a dare ciò che non vuoi dare...

poi è ovvio che tutti siamo più o meno commerciabili, tranne che negli ideali.

e questo pare vi sia qualcuno che non lo capisce. di solito quel qualcuno ha ideali inversamente proporzianli al conto in banca.

tutto qui.

Io_Tu_Noi_Voi_Essi ha detto...

scusa? dovrei perdere tempo a cercare il post giusto e a ricopiare tutto per cosa? perchè mi venga concesso "il mio scambio di battute odierno"?
:D

si fosse trattato di "discutere", avrei potuto anche pensarci.

ciao

Chiara di Notte (Klára) ha detto...

@ gullich: l'incommerciabilita' alla quale fai riferimento varia a seconda delle persone e questo e' scontato, ma soprattutto (e questo e' meno scontato) anche per la stessa persona puo' essere piu' o meno presente a seconda del momento temporale ed del luogo in cui essa vive.

faccio un esempio: una persona sana, ricca, bella, innamorata, felice che vive in un luogo stupendo pieno di belle cose, tipo mondo da favola, difficilmente cadra' nella tentazione di "sfregare" la lampada poiche' rischierebbe di veder uscire un "genio" che magari assomiglia piu' a Mefistofele che a quello d'Aladino.

Ma la stessa persona che magari in un altro momento della sua vita si trova naufraga su un'isola disabitata e senza vita e' disposta a "sfregare" qualsiasi cosa... fosse anche il vaso di Pandora.

Tu dirai che mi contraddico se affermo di essere incommerciabile...

Io dico che nessuno e' incommerciabile a parte che in quel "quid" che discutevamo prima, che puo' essere rappresentato da una qualsiasi cosa...

per me quel "quid" e' rappresentato dalla liberta'... quella intesa come "facolta' di poter prendere decisioni senza essere sottoposta ad alcun tipo di ricatto o forzatura"... e' un'utopia?

Non so se lo sia ma per tutto il resto un accordo lo si trova :))))

gullich ha detto...

non è un'utopia, credo sia l'essenza dell'uomo....

come spesso accade, mi trovo in sintonia con il tuo modo di pensare ed apprezzo particolarmente l'intelligenza con cui lo porgi ai lettori

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics