venerdì 23 febbraio 2007

1
comments
Cane di paglia


Non credo di essere piu' coraggiosa di altri, solo piu' "rigida" nei confronti di me stessa (forse). Non dimentichiamoci da quale realta' provengo e come, nella mia famiglia, possa esserci stato chi ha sofferto perche' ha fatto la scelta di non piegarsi alle prepotenze messe in atto dai soliti personaggi squallidi che la Storia ci ha insegnato a conoscere.
Non esprimo quindi giudizi di carattere legale: papponi, truffatori, mafiosetti, stalkers e psicotici di ogni genere non sono oggetto del mio blog se non nella misura in cui "invadono" la mia privacy. Se ne parlo e' quindi per un motivo egoistico. Quello della poliziotta non e' il mio mestiere e sono certa che chi da anni sta seguendo il fenomeno dei forum che violano la legge Merlin in Italia (ed altre leggi penali all'estero), sapra' fare il suo mestiere anche senza la presenza della Chiara_di_Notte di turno.

Il presente blog e' nato solo per essere un diario personale nel quale riversare i miei pensieri, i miei ricordi ed i miei sogni. E' quindi solo uno strumento che mi aiuta a rielaborare, con il "senno di poi", una parte della mia esistenza.

Se parlo di stalking (e quindi anche di Cyberstalking) e' perche' tutti/e quanti/e (soprattutto le donne ma conosco anche uomini che si sono trovati a doverlo fronteggiare) rischiano ogni giorno di entrare in una situazione talmente angosciante che uscirne (almeno in Italia in cui esiste una carenza di regole) e' quasi impossibile, a meno che non si cambi vita e citta'. Se parlo di teppismo (reale e virtuale) operato da chi entra in casa (o nel computer) altrui al solo scopo di distruggere, e' perche' ognuno/a di noi rischia ogni giorno di trovare la propria corrispondenza e la propria intimita' violata da un qualche estraneo.

Tali comportamenti abusivi li equiparo allo stupro e sono per me inaccettabili.

E' giusto ribellarsi a tutto questo? E' giusto rischiare anche di persona per portare avanti una battaglia di questo genere in cui non e' coinvolta solo la farina del proprio sacco? Io credo sia giusto e soprattutto, lottando, si creino le condizioni per un ambiente migliore in cui poter vivere... tutti!

Vorrei consigliare il film Cane di paglia, nel quale certe dinamiche che si originano dall'egoismo vengono ben descritte.


"Da ragazzina volevo scoprire il mondo con gli occhi di una donna, emancipata, libera, indipendente, forte, coraggiosa... adesso che sono passati gli anni vorrei riscoprire il mondo con gli occhi di una ragazzina".

1 commento :

davide ha detto...

Cara Chiara

Hai perfettamente ragione quando dici che certi personaggi da "operetta" che si credono importanti , onnipotenti, intoccabili.... in realtà sono solo delle "cacchette di mosca".

Però resta il fatto che solo tu hai avuto il coraggio e la dignità di ribellarti ai suddetti personaggi.

Nessun altro a mai fatto niente contro costoro, neppure chi ha subito minacce o è stato truffato.

Questo rende ancora più meritorio il tuo comportamento, perchè chi si piega, chi pensa solo alla farina nel proprio sacco, alla lunga pagherà sulla propria pelle gli effetti devastanti di tale atteggiamento menefreghista.

Per concludere vorrei ringraziarti per aver consigliato il film il Cane di paglia, che è uno dei miei preferiti.

Tanti anni fa feci una vera e propria battaglia con il parroco del mio paese per inserire questo film nell'elenco di quelli proiettati nel cineforum comunale.

Saluti Davide

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics