venerdì 12 gennaio 2007

5
comments
Sesso gratis? No grazie!


Com’e’ che una escort affronta i rapporti sessuali occasionali e gratuiti?
Ho sentito molte volte porre questa domanda poiche’, soprattutto gli uomini che non disdegnano ricorrere alle prostitute, vogliono capire se possono avere delle chance di portarsi a letto gratuitamente una di quelle ragazze che normalmente pagano diverse centinaia di euro.

Non le conto ormai piu’ le volte che sono stata invitata per un aperitivo, oppure a cena, senza che cio’ dovesse significare un proseguimento dell’incontro in camera da letto. Li chiamo “coloro che vogliono incontrarti come amici”.
Le frasi alle quali ricorrono sono:
  • non voglio scopare con te, voglio solo bere qualcosa e conoscerti meglio;
  • mi piace la tua testa, come ragioni… non me ne frega nulla se sei anche una bella ragazza;
  • non sono come gli altri, tu ancora non mi conosci, comprendo la tua diffidenza, ma parliamone di persona.
Insomma gli ingredienti sono: menefreghismo per il sesso e per il mio aspetto fisico, grande disponibilita’ e comprensione. Che carini, vero?
Pero’, le pochissime volte che ho accettato, le cose si sono svolte diversamente; ma questa e’ un’altra storia.

Avevo un’amica (che non sapeva del mio lavoro) la quale viveva di questo tipo d’incontri; accettava qualsiasi appuntamento al buio e ne traeva la massima soddisfazione. Diceva che il sesso occasionale con persone sconosciute era intrigante e mi raccontava i suoi incontri in ogni minimo dettaglio. Avesse saputo con chi stava parlando, e di quanto sesso con persone sconosciute avevo fatto io, le sarebbe sicuramente venuto un colpo!

Certo, quest'amica, non e’ che fosse fisicamente superlativa. Era pero' molto porcella, e posso capire che le venisse voglia di provare certe situazioni che a me, ormai, non intrigavano piu'. Gia’ nel lavoro avevo i miei “incontri occasionali” con sconosciuti, e con molti di questi raggiungevo anche l’orgasmo. Quindi cosa desiderare di piu'?

Tuttavia mi e’ capitato di avere sesso occasionale anche al di fuori del lavoro, ma a dire la verita' mi sono sempre annoiata moltissimo. Dopo il sesso, con queste persone, non c'era mai molto da dirci. Potevano andare bene a letto, ma ho la mente che e' sempre stata molto piu' vogliosa della mia vagina, e quasi sempre dopo la copula mi restava in bocca l’amaro sapore della delusione e della consapevolezza dell’inutilita’ di quel mio concedermi: una sensazione come quella di aver fatto gli straordinari gratis.

5 commenti :

Anonimo ha detto...

Magari per amore?
ma.. giusto. Se è solo sesso la risposta è: per nessuna ragione.
Straordinari non pagati è la parola giusta.
Ciao.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Magari per amore?

L'amore e' un lusso che una escort che esercita non puo' permettersi.

moreno mo ha detto...

"L'inutilità del concedersi" magari lascia l'amaro in bocca , il fare sesso per il proprio piacere con una persona che desideriamo (sessualmente) e che a sua volta vuole divertirsi, e proprio con noi non dovrebbe lasciare l'amaro in bocca bensì un profondo appagamento. Chiaro che occasionale non vuole dire prendere quello che capita ma scegliere quello che il nostro istinto (che in questo campo raramente sbaglia) ci porta a desiderare.

gigi ha detto...

quando si dice vai dove ti porta il cuore e tu non ci vai .Sono stato sul Balaton nel 1966 mi ci ha portato un amico ungherese che poi è venuto in ITALIA ed ha sposato un'italiana ,è stata la piu' bella vacanza della mia vita rovinata dal fatto che quando ero solo in una villetta di fianco con una splendida bionda il mio amico è venuto a rompermi il cazzo .E cosi fini' la vacanza

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Bello.
Pero' non capisco che attinenza abbia col post.

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics