domenica 31 dicembre 2006

3
comments
Risposta di fine anno al Sultano


Gentile Sultano, rispondo alla Vostra LETTERA dopo averla attentamente letta, e per questo motivo aver rischiato anche di arrivare tardi al momento topico di stanotte :)))
Per non perdere quindi il brindisi di mezzanotte, ho dovuto "saltare" alcune parti. Posso comunque concordare su molti punti, anche se, sul seguente concetto, avrei qualcosa da obiettare:
"Prendere in giro per me spazia dal lanciare messaggi contraddittori o in un linguaggio non univoco o comprensibile solo da una parte, al provocare sessualmente per poi compiacersi del negarsi irridendo chi si è illuso, pubblicamente o intimamente.
Se si esasperano apposta le situazioni ed i comportamenti, quello che si rileva non è la misura vera dell’uomo, il suo comportamento sociale “all’ordinario”, ma il suo modo di divenire folle o di reagire all’offesa.
Non sempre l’ira e lo sdegno sono controllabili (pur non giustificando violenze o omicidi), e non sempre le azioni e i gesti rispecchiano l’intenzione vera, l’animo e la volontà delle persone (vi possono essere fraintendimenti, problemi di comunicazione, repentini cambiamenti di decisione che confondono o traggono in inganno, e lasciano capire l’otto per il diciotto ecc., frasi non chiare che possono essere lette in un certo modo lasciandosi trasportare ecc.). "

Ecco, alcune volte sono stata accusata di essermi comportata da "stronza" oppure di aver fatto pensare ad una mia eventuale "disponibilita'" solo perche' avevo una gonna un po' troppo corta oppure una scollatura audace... o solo perche', trasportata dall'ebrezza del vino, posso aver superato alcuni "limiti" senza aver poi "concesso" cio' che l'interlocutore si attendeva da me.
Purtroppo, a volte, il solo fatto di "esistere" puo' dare, ad un determinato tipo d'individuo psicologicamente instabile, la motivazione per prendersi alcune "liberta'" che possono non essere da me gradite in quel momento.
In tal caso ritengo che l'interlocutore, pur avendo pensato esattamente le stesse cose da voi espresse, si sia trovato in una situazione emozionale tutta propria e non certo "stimolata ad arte".
Anche se e' risaputo come una certa "civetteria" ci sia congeniale.

3 commenti :

Beyazid II Ottomano - Sultano di Costantinopoli ha detto...

Come a voi non sono gradite quelle libertà (che infatti io non amo prendermi) a me non è gradita la pretesa di essere corteggiate. Vedete che con il mio metodo si evitano i fraintendimenti.
La vostra risposta dimostra come fatti anche naturali (quali il corteggiare e l'essere corteggiate) possono risultare, in particolari situazioni, in ferimenti per la soggettività del singolo (anche se non è instabile psicologicamente). Per questo nulla può essere imposto agli individui nelle scelte sessuali, nemmeno ciò che pare "naturale". Accetto le critiche ma non le proibizioni e gli obblighi. In cambio non obbligo a mia volta. Spero concordiate.

MoViDaLoCa.nET ha detto...

non credo che tutti gli individui, i quali fraintendono le tue provocazioni o i tui movimenti, debbano necessariamente essere classificate come "psicologicamente instabili". Per me è solo una risposta alla provocazione, poi l'uomo di natura ama la competizione, la sfida, quindi la provocazione di risposta potrebbe essere più "marcata" rispetto a quella ricevuta; senza considerate il fatto che l'istinto in questi casi può prevalere sulla razionalità.
Diverso il caso in cui l'istinto prevale sempre: però più che psicologicamente instabile, direi che la persona defice delle più basilari norme di comportamento sociale.

Chiara di Notte ha detto...

Allora, devo fare una precisazione che forse ieri, causa fretta di chiudere la giornata, non ho fatto.
Ci sono due tipi di individui:
1) quelli che ricevono realmente delle provocazioni(cioe' dalla ragazza che "gioca" con loro) ed in questo caso non si puo' parlare d'instabilita' psicologica.
2) quelli che non ricevono alcuna provocazione reale ma che si creano tutto nella loro testa. Faccio l'esempio di casi in cui la ragazza puo' essersi limitata solo a non portare il reggiseno sotto la maglietta oppure aver sorriso ad una battuta piccante.
Per persone psicologicamente instabili io intendevo coloro che, "fantasticando troppo", creano poi i presupposti per spiacevoli situazioni.

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics