venerdì 22 dicembre 2006

1
comments
I Consigli del Ragioniere (6)


Salve amici, sono sempre io Il_ragioniere ed utilizzo, per gentile concessione di Chiara, questo blog per fornirvi notizie su come procedere senza danni navigando nel procelloso mare dell'infedelta' coniugale.
Vorrei, con questo post, tornare sul tema dei nomignoli e rispondere al commento di Virginia che trovate QUI in cui dice che "a volte e' necessario" il loro utilizzo.
Ebbene, Virginia, forse non si rende conto che certi nomignoli possono rivelarsi micidiali e spiego il perche'.
Cio' che succede con certi diminutivi e vezzeggiativi, l'ho gia' spiegato QUI, ma il vero massacro, il vero terrore si verifica quando si conosce la donna che sara' la nostra futura compagna e lei, incontrandoci per la prima volta, oltre a storpiare il nostro nome, decide anche di darci un nomignolo, un soprannome.
E qui entriamo nel mondo del fantahorror, altro che "The Others", "Nightmare" e "Zombi".
Il mio amico Francesco (gia' massacrato da sua madre col diminutivo Ciccio forse per il fatto di essere in leggero soprappeso) e' stato affettuosamente ribattezzato da sua moglie col nomignolo di "Rotolo".
Un'altro amico, Alessandro, un bel ragazzo col nome di un grande condottiero, che fino a ieri rispondeva al massimo al diminutivo di Sandro, da adesso in poi viene chiamato, grazie alla sua ragazza, con il nomignolo "Cuccioletto" soprannome che farebbe vomitare anche chi non tocca cibo da quattro giorni o addirittura Pannella.
Purtroppo anche noi uomini abbiamo il difetto, durante i fumi dell'amore o ebbrezza della passione, di appioppare dei nomignoli e soprannomi alla nostra compagna di vita, partner, moglie.
Soprannomi che poi le resteranno appiccicati per tutta la vita.
Dato per certo che Francesco chiami sua moglie col soprannome di Ciccia o Piccolina, il mio amico Paolo chiama sua moglie Pupa, che un altro mio amico, Fabrizio, chiama sua moglie Cocca e che un altro ancora, Andrea, chiama sua moglie "la mia diletta sposa", mi sento in dovere di dare dei suggerimenti in merito.
Osservate attentamente la tabella che ho preparato qui di seguito e scegliete di conseguenza il nomignolo che potreste affibbiare alla vostra partner.

NOMIGNOLI USURATI MA PASSABILI:
Angelo,
Bambola,
Zuccherino o Sugar,
Briciola o Mollichina (con la dovuta attenzione, pero'),
Gioia,
Piccola,
Fata

NOMIGNOLI DA EVITARE
Amo',
Passerotto,
Ciccia,
Tappetta,
Baba',
Gnocchettella

NOMIGNOLI DA EVITARE ASSOLUTAMENTE
Sorcia,
Puzzola,
Cozzetta,
Passera,
Rotola,
Topa,
Gnocca

NOMIGNOLI ORIGINALI E ACCETTABILI
Preziosa,
Amorino,
Nuvola,
Sogno,
Dolce,
Favola,
Tenera

E giacche' ci sono, vi faccio anche una lista di soprannomi maschili che eviterete accuratamente di farvi appioppare:
Ciccetto,
Formaggino,
Micetto,
Porcellino,
Brontolo,
Orsetto,
Pivellino

A questo punto, pero', viene da domandarsi:
Come mai il numero di donne che da' un nomignolo al proprio partner e' di gran lunga superiore a quello di noi uomini?
Evidentemente fa parte dell'inconscio femminile cambiare il nome del proprio compagno, anche perche' nella donna e' preponderante il desiderio di cambiare tutto quello che la circonda.
Non a caso, quando una donna entra in una casa appena costruita e completamente priva di mobili, la prima cosa che dice e': "Questo ingresso lo cambierei e lo metterei qui; questa parete la sposterei piu' in la' e il bagno lo metterei al posto della cucina"
Inoltre, se siete dei timidi, lei vorra' cambiarvi e farvi diventare dei Braveheart. Se siete riflessivi e ponderate ogni cosa prima di prendere una decisione, lei tendera' a trasformarvi in un incrocio tra Spiderman e Speedy Gonzales.
La voglia di ogni donna di trasformare tutto e' cosi' accesa e accanita che alla fine si rivolta perfino contro lei stessa: ogni mattina si guarda nello specchio e sogna di essere diversa, vuole
cambiarsi in tutto cio' che non e'.
Se ha la pelle chiara, al contrario di Michael Jackson, la vorrebbe scura; se ha i capelli bruni li vorrebbe biondi e cosi' via.
Cambia pettinatura, cambia trucco e cambia parrucchiere ogni momento.
E quando, dopo averle provate tutte, non e' ancora soddisfatta del suo aspetto, decide di cambiare anche se stessa ricorrendo alla chirurgia.
Ma questo e' un'altro argomento e ve ne parlero', forse, in futuro.

1 commento :

Willyco ha detto...

Ricordo con imbarazzo un posato collega (spesso assai supponente) che continuava a chiamare la moglie col nomignolo "pucci".
Poi ho scoperto che il suo cognome era Pucci :-/

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics