giovedì 9 novembre 2006

0
comments
Una donna felice



Cara Chiara, non so neanche io perche’ ti scrivo, in fondo non ne avrei alcun bisogno ma, chissa’, oggi mi sento in vena di voler esternare a qualcuno la mia felicita’ e che questo qualcuno sia un’entita’ virtuale come te mi rende piu’ disinvolta e libera, in quanto so che tutto cio’ che scrivero’ restera’ fra di noi.
Sono una donna di 32 anni, ancora discretamente piacente e se non volessi apparire immodesta direi che sono abbastanza graziosa. Ho un bel volto ed anche il fisico si e’ mantenuto bene nonostante sia diventata mamma di un bellissimo bambino che oggi ha 7 anni.
Ovvio che la gravidanza qualche piccolo segno lo ha lasciato, ma niente di preoccupante considerato il fatto che le mie colleghe oppure le mie amiche, pur essendo piu’ giovani di me, mi guardano con invidia.
Si certo, forse mangio un po’ troppo e cio’, ultimamente, mi ha fatta leggermente ingrassare ma, con onesta', dico che un po’ di “carne” addosso mi dona ed anche mio marito mi preferisce cosi’, in quanto (dice) che le false magre lo attirano piu’ delle anoressiche che oggi si vedono sui giornali di moda.
Quando ero ragazza ero magrissima ed anche io avrei potuto fare la modella sai?
Poi a 18 anni (appena diplomata) ho conosciuto lui, l’unico uomo della mia vita, che ho amato fin dal primo incontro e che mi ha resa felice in tutti questi anni.
Gianni (cosi’ si chiama mio marito) e’ un uomo molto attraente ed intelligente. Mi ha conquistata grazie alla sua educazione ed anche (e soprattutto) alla sua esuberante mascolinità. Quando ci siamo conosciuti lui si era appena laureato.
Abbiamo trascorso (come tutte le coppie normali) un periodo da fidanzati e poi lui mi ha chiesto di convivere e poi ci siamo sposati.
Era l’uomo ideale per me… E per lui ho abbandonato gli studi universitari ed anche le “bramosie” da modella che avevo… Sciocchezze che non possono essere barattate per una famiglia VERA in cui c’e’ un uomo VERO che pensa a te e che ti protegge… Non lo credi anche tu amica Chiara?
Prima che nascesse Marco (nostro figlio) abbiamo passato momenti stupendi. Era come se fossimo sempre in viaggio di nozze e facevamo l’amore ad ogni occasione…
Poi, con la gravidanza, i miei desideri… Come dire… Sessuali, si sono un attimo affievoliti ma e’ una cosa normale che accada questo, no?
Gianni in quel periodo e’ stato bravissimo… Mi comprendeva e mi aiutava in tutto.
Pensa che per non affaticarmi a cucinare, spesso non rientrava per cena (fermandosi fino a tardi in ufficio per portare avanti il suo lavoro).
Ovvio che a volte mi sentivo un po’ sola ma stavamo insieme il sabato e la domenica…Quando lui non andava alla partita con gli amici oppure non partiva per qualche viaggio di lavoro.
Ti assicuro che e’ un uomo magnifico ed io non ho mai avuto motivo di dubitare di lui.
E poi e’ cosi’ sincero… Basta guardarlo negli occhi per capire se mente.
Pensa che io a volte gli faccio dei test… Quando, per esempio, in TV c’e’ una bella ragazza (una velina o una letterina) io lo stuzzico dicendo “carina quella, non trovi?”, e lui mi risponde “naaaa, non e’ il mio tipo… troppo magra, non vedi che le si vedono le ossa del bacino?”…
Insomma quando lo dice e’ sincero!... O almeno a me sembra lo sia, ecco!
Ma non voglio pensare a questo… A volte temo che non mi dica il vero e che mi risponda in quel modo solo per non farmi soffrire, ma poi penso a quanto sono fortunata ad avere un uomo come lui, uno splendido figlio, una bella casa… Ed allora riacquisto la mia serenita’ di sempre.
Certo che se avesse un’altra io ne morirei, non potrei sopportarlo… Non farei come alcune mie amiche che “accettano” in silenzio le corna per il quieto vivere… Io farei un macello… E lui lo sa.
Non dico che mi tema, ma credo che mi rispetti e sono certa che questo e’ il motivo per il quale lui con me non mente…
Se lo facesse lo saprei… Me ne accorgerei…
Ultimamente, poi, e’ molto impegnato con il lavoro e credo che non avrebbe neppure il tempo di pensare ad altre storie.
Spesso lo trovo che lavora fin tardi (naviga su internet e chatta con dei colleghi su dei forum che riguardano il suo lavoro) e per questo motivo la notte viene a letto che e’ molto tardi… Tanto che, anche da quel punto di vista… Beh, insomma, tu mi capisci…
Non voglio dire che non lo faccia piu’… Regolarmente al venerdi’ sera fa il suo dovere di “marito”, ma non e’ piu’ come una volta, come quando eravamo all’inizio del nostro rapporto.
Non sono piu’ gli amplessi di quando ci siamo conosciuti… Adesso, spesso, il tutto si risolve velocemente… Lui gode e poi dorme… A me invece non interessa l’orgasmo e gia’ sono felice se lo vedo appagato.
Certo che a volte sognerei di vivere anche io delle storie d’amore e di sesso come si vedono nei film ma… Sono solo fantasie irrealizzabili: adesso sono una mamma responsabile, non posso perdermi in queste cose da ragazzi.
E poi io non me la sentirei mai di essere una moglie infedele.
Credo che le coppie che basano la loro esistenza sull’infedelta’e sull’inganno siano coppie destinate a spegnersi… Tu non pensi lo stesso amica Chiara?
Comunque, a parte tutto, sto vivendo un periodo veramente felice.
Gianni e’ veramente un marito perfetto tutto casa e lavoro, lavoro e casa…
Beh, non proprio sempre casa… A volte esce con i colleghi (a cena) oppure deve viaggiare per dei “seminari” ma quando non e’ costretto ad allontanarsi a causa del lavoro, il nostro tempo libero lo passiamo insieme. Io, lui e nostro figlio.
Cara Chiara, adesso devo proprio lasciarti… Devo preparargli la valigia perche' domani parte per un “seminario” a Bratislava.
Dicono che sia una bella citta’ e che si mangi molto bene.
Io gli raccomandero’ di non abbuffarsi troppo perche’, se deve mantenere la sua linea da “splendido quarantenne”, deve pur fare dei sacrifici, non credi?
Grazie per la tua cortese attenzione e a presto.

Nessun commento :

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics