giovedì 9 novembre 2006

0
comments
Driving


“Piantala! Non mi va!”

“Ehi, che hai? Non ti va di farlo?”

“ Se mi fosse andato lo avresti capito o no?

“Ma dai, e che ti costa? Lo sai che mi piace… Lo abbiamo fatto altre volte”

“Ho detto di no! Come te lo devo dire, cazzo? Cosa vuoi fare? Masturbarmi? Che senso ha mi dici?... Se avessi voglia avrebbe senso… A te andrebbe che te lo manipolassi quando non hai voglia?”

“Beh… Insomma…Lo sai che a me va sempre… Anche se preferisco quando me lo prendi in bocca…”

“OK, a te va sempre, a me invece non va sempre, quindi togli la mano e continua a guidare... non vorrei che ci accadesse qualcosa…”

“Senti Chiaretta, lasciati andare… Vedrai che non ci succede niente… Sono bravo a guidare… Tu apri solo le gambe e faccio tutto io, come sempre… Dai!”

“Ok, allora dimmi che senti… Su toccami e dimmi che senti… Senti forse eccitazione? Senti che mi sto bagnando? Non capisci che non ho voglia? “E non ciucciartelo il dito che’ proprio non ho voglia… Continua a guidare”

“Senti Chiara, si puo’ sapere che hai? Ho fatto qualcosa che non andava stasera? Mi pari strana… Se a te non va di godere a me invece va… Mi sono eccitato… Quindi vieni qui e prendimelo in bocca mentre guido…”

“Tu devi essere malato…”

“Ma che malato CAZZO! Ma vaffanculo Chiara! Avanti, dimmi … Ti ho per caso fatto qualcosa di male? Guarda che non capisco dove possa averti offesa… Veramente”

“Senti… Lascia perdere… Forse sono io che stasera ho le palle girate. Non mi andava e te l’ho detto… Tutto qui…Non farti seghe mentali..”

“Si ma andiamo a fondo della questione… Non ti sei mai comportata in questo modo. Di solito accondiscendi ai miei desideri… Credevo fossimo complici nel sesso … Che c’e’ non ti vado piu’ bene?”

“Ma no… Mi vai benissimo… Solo che a volte non mi va il tuo modo di fare… Di … Decidere per tutti e due, ecco!”

“Che significa forse non ho sempre deciso bene? Forse non ti ho sempre fatta godere? E dai… Vieni qui… Dai… “

“Uffa, mi hai rotto le palle… Tu proprio zero eh? A te proprio non passa neanche per l’anticamera del cervello che a me STASERA NON VA! Per te devo essere sempre li’… Disponibile ai tuoi desideri… A godere a comando oppure a FARTI godere a comando… Ma vaffanculo va!!! Fammi scendere.”

“Ehi, che fai… Non aprire lo sportello… Aspetta che accosto… Non fare la cretina.”

“Ecco… Fammi scendere e vai a fanculo, stronzo!”

“Vieni qua dai, non volevo offenderti… Su dai non essere stronza… Chiara… CHIARA! CHIARAAA!!!”

“E non venirmi dietro… E lasciami perdere…”

“Ma non puoi andartene in giro da sola a quest’ora. Su dai salta su che ti porto a casa…”

“Mi so difendere benissimo da sola… Ormai con te sono diventata un’esperta, non temere… Gli stronzi li conosco…”

“Senti stronzetta adesso mi stai proprio rompendo ok? Salta su che’ sto per perdere la pazienza… Ma guarda tu se devo star dietro a una piccola bizzosa isterica… SALTA SU TI HO DETTO PORCA PUTTANA!”

“Ok ma portami a casa… E non discutere piu’ che’ sono stanca…”

“Si si ok ok… PRINCIPESSA! Ai suoi ordini… Ma guarda tu… La principessa sul pisello! … Senti… Ma sei sicura che non ti va proprio?”

Nessun commento :

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics